Oscar di Bilancio all`Amministrazione di Rho “Siamo sicure”: la app

Commenti

Transcript

Oscar di Bilancio all`Amministrazione di Rho “Siamo sicure”: la app
Rho
città
Oscar di Bilancio
all’Amministrazione di Rho
Pagg. 4 e 5
“Siamo sicure”: la app per le donne
Pag. 12
Un milione di euro per le nostre strade
Pag. 13
Innovazione nella raccolta differenziata
Pag. 20
Periodico della
Amministrazione
Comunale
www.comune.rho.mi.it
Anno II - Numero 5
Gennaio 2015
Fino al 31 marzo allacciamenti e accatastamenti li paghiamo noi!
editoriale
Rho
città
Rho
est
Charlie
Cari Concittadini,
siamo giunti all’inizio di un
nuovo anno, un anno tutto
particolare per la nostra Città.
L’anno di EXPO, l’Esposizione
Universale che vedrà la
partecipazione di 20 milioni di
persone e che già vede Rho
impegnata su molti fronti.
Volevo parlare di questo, dei
progetti in corso, delle sfide
che ci aspettano, ma i fatti di
Parigi mi impongono di alzare
lo sguardo oltre i confini della
nostra Città.
Il 2015 è infatti partito nel
peggiore dei modi con i gravi
attentati che hanno sconvolto
non solo Parigi e la Francia, ma
tutti noi. Terroristi che hanno
massacrato nel nome del
loro Dio l’intera redazione del
settimanale Charlie Hebdo, oltre
a due poliziotti che stavano
svolgendo il loro lavoro. In più
l’azione è proseguita con un altro
attentato in un supermercato
3
Il Sindaco
Pietro Romano
Kosher: altri morti, altro sangue.
Ai colpi della matita è stato
risposto con colpi di Kalashnikov.
Alla satira con una strage. Fatti
mai visti che hanno scosso le
nostre coscienze e che hanno
fatto dire a ciascuno di noi: “Je
suis Charlie”.
Dopo questi fatti, per manifestare
la solidarietà della Città di Rho e
come segno di condanna degli
attentati, ho fatto esporre sul
Municipio la bandiera Francese
che ora sventola a mezz’asta
assieme a quella italiana ed
a quella dell’Europa. Molte
forze politiche francesi hanno
fatto appello al senso di unità
nazionale. Ma tutta l’Europa,
in questo momento più che
mai, si deve sentire unita nella
lotta al terrorismo islamico. Un
terrorismo che non ha nulla a
che fare con il vero Islam, quello
dei molti musulmani che in
tutto il mondo sono scesi in
piazza alzando il cartello con
scritto “non nel mio nome” o
che con questo si sono fatti
fotografare mettendo la foto sul
web. Dobbiamo condannare
e combattere il terrorismo con
ogni mezzo, scrivere con ogni
penna a nostra disposizione
(ed è un po’ il senso di questo
articolo) che noi continueremo
a difendere i nostri principi
costituzionali. Non possiamo e
non dobbiamo arretrare o farci
intimorire da questi terroristi.
Non possiamo rinunciare alle
nostre libertà conquistate
attraverso un periodo di lunga
crescita comune. Diceva
Voltaire nel 1770: «Non sono
d’accordo con quello che dici,
ma difenderò fino alla morte
il tuo diritto di dirlo». Io voglio
continuare a scrivere e a dire
ciò che penso in piena libertà e
voglio continuare a leggere le
parole di chi ha diverse opinioni.
Rho est Charlie.
Il Sindaco Pietro Romano
4
Rho amministrazione
Oscar di Bilancio della
Pubblica Amministrazione
città
Anche Rho tra i comuni
finalisti dell’edizione 2014
premiati a Roma
S
i è svolta a Roma mercoledì 12
novembre presso la Sala della
Protomoteca in Campidoglio alla
presenza di Dino Piero Giarda,
Presidente della Giuria dell’Oscar di
Bilancio della Pubblica Amministrazione, la cerimonia di premiazione
degli Enti Pubblici finalisti della 50ª
edizione dell’Oscar del Bilancio della
Pubblica Amministrazione, premio
Salone
Davines
lore
, sul co nto
a
t
s
e
i
h
A ric o trattame lli,
servizi za per i cape
z
di bellen omaggio o
i
ai
8 febbr
2
l
a
o
fin
gestito ed organizzato da FERPI, Federazione Relazioni Pubbliche Italiana.
Il Comune di Rho è rientrato nella
prestigiosa rosa dei Comuni finalisti
ai quali è stato riconosciuto il premio.
L’Oscar di Bilancio è il più importante riconoscimento del settore ed è
assegnato agli Enti o Aziende Sanitarie, che abbiano attuato la migliore
rendicontazione economica, sociale
ed ambientale per l’esercizio 2013 e
abbiano attuato la sua tempestiva,
efficace e innovativa comunicazione
a tutti i pubblici di riferimento, agli
stakeholder istituzionali (Regione,
Enti Locali e Stato) e più in generale
ai cittadini. In particolare, per poter
assegnare il premio, è stata esaminata la qualità della pubblicazione
sui siti web, a seguito all’attuazione
del decreto legislativo n.33/2013 riguardante il “Riordino della disciplina
riguardante gli obblighi di pubblicità,
trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”.
Il premio al Comune di Rho è stato
consegnato da Dino Piero Giarda,
Presidente della Giuria dell’Oscar di
Bilancio della Pubblica Amministrazione (Ministro per i Rapporti con
il Parlamento del governo Monti e
attualmente incaricato di focalizzarsi
sulla razionalizzazione della spesa
pubblica, operazione cosiddetta di
spending review).
Il premio per il Comune di Rho è stato
ritirato dal Sindaco, Pietro Romano,
erano presenti alla cerimonia l’Assessore al Bilancio Andrea Orlandi, il
dirigente dell’Area Finanziaria Vittorio Dell’Acqua con due dipendenti
dell’Ufficio Ragioneria, Romina Ferrazzo e Tiziana Scaglione.
In merito a questo premio il sindaco
ha manifestato la sua soddisfazione:
«Sono molto soddisfatto del lavoro
fatto in questi anni sul bilancio del
Comune di Rho sia in termini di
chiarezza e di trasparenza che in
termini di riduzione delle spese e
del debito. Avere un buon bilancio,
riconosciuto come tale anche da Enti
esterni, presuppone un’azione più
efficace da parte dell’Amministra-
RHFCOIFFEUR
UNISEX
◗ Cosmetica con
prodotti vegani
◗ Trattamento curativo
cosmetico del capello
con aerografo
Via Pomè, 8 - Rho
Tel. 02.99766770 - [email protected] - Rhf coiffeur graziella ivan
Vendita
prodotti
amministrazione
zione che deve gestire l’Ente. Questo
premio riconosce il lavoro fatto non
solo dall’Assessore al Bilancio e dalla
Giunta, Andrea Orlandi, ma anche
dalla Ragioneria del Comune di Rho,
che ringrazio, e da tutti i dipendenti
per essersi adeguati a standard di
controllo di spesa che consentono di
avere i conti sempre sotto controllo
ed in ordine. Malgrado il periodo
di ristrettezze economiche siamo
riusciti a mettere in campo tecniche
innovative e di trasparenza che ci
hanno portato a vincere questo importante premio».
«L’Oscar di bilancio della Pubblica
Amministrazione è il riconoscimento più elevato a livello italiano per i
bilanci degli enti locali» - aggiunge
Andrea Orlandi, Assessore al Bilancio
del Comune di Rho - «Sono davvero
emozionato e felice per aver raggiunto questo traguardo, frutto del
grande lavoro fatto in questi anni.
Ringrazio la Ragioneria del Comune
di Rho per aver percorso insieme a
me la via dell’innovazione contabile e
del miglioramento degli strumenti di
bilancio. Di strada in questi tre anni ne
è stata fatta tanta: abbiamo proposto
alla cittadinanza nuovi strumenti di
partecipazione e rendicontazione
sociale come il bilancio partecipativo e il bilancio di metà mandato.
Abbiamo introdotto il mandato di
pagamento elettronico risparmiando
più di 10.000 fogli di carta all’anno e
velocizzando i procedimenti, aderito
alla sperimentazione dei nuovi sistemi contabili, incentivato il fund raising
e ora ci apprestiamo a introdurre la
contabilità economico-patrimoniale
e ad anticipare la fatturazione elettronica.
Tutti questi cambiamenti sono avvenuti in un quadro legislativo non
sempre facile da comprendere e da
spiegare alla cittadinanza: la tassazione locale è completamente cambiata,
imponendoci stravolgimenti continui
anche nelle previsioni di gettito da
inserire in bilancio e anche su questo
fronte abbiamo lavorato moltissimo.
Insomma, in un contesto così difficile, raggiungere questi obiettivi è
davvero segnale di una forte passione da parte dell’intera istituzione
comunale!».
Rho
città
5
Ponte via Molino Nuovo
disposta la chiusura
per motivi di sicurezza
P
er motivi di sicurezza a causa del rischio idraulico
che coinvolge anche la città di Rho, è stato chiuso
al traffico veicolare e ciclopedonale da mercoledì 12
novembre, il ponte romanico di via Molino Nuovo,
in corrispondenza con l’attraversamento del fiume
Olona. I tratti stradali terminali in corrispondenza
del ponte saranno accessibili ai soli residenti e/o
attività produttive interessate.
Si prevede di posizionare delle barriere “new jersey”
in cemento e idonea segnaletica verticale. I flussi
del traffico sono assicurati e trovano continuità
attraverso la viabilità esistente.
La chiusura, per ora prevista con carattere permanente, sarà oggetto di aggiornamento in funzione
dei necessari controlli e verifiche tecniche, volti ad
accertare la possibilità di riaprire il ponte al transito, previa esecuzione di eventuali interventi per il
ripristino di idonee condizioni strutturali.
6
Rho
città
amministrazione
Carta avviso pubblico
Adottati dall’Amministrazione
comunale il codice etico per la
buona politica, la trasparenza
e la formale obbligazione
dell’impegno contro la
corruzione
L
a Giunta Comunale ha adottato la
Carta di Avviso Pubblico, codice
etico, promosso dall’associazione Avviso Pubblico a cui aderisce anche il
Comune di Rho, e il Patto di integrità,
un documento che dovrà essere obbligatoriamente sottoscritto in occasione
di tutte le gare per lavori e forniture di
beni e servizi d’importo superiore ai
12 mila euro a partire dal prossimo 1°
gennaio 2015.
La Carta di Avviso Pubblico, che si propone di favorire e di tutelare la pratica
della buona politica e di rendere il più
trasparente possibile l’azione amministrativa degli enti locali, è stata redatta
da un gruppo di lavoro di esperti,
giuristi, funzionari pubblici e amministratori locali, che hanno rivisitato e
aggiornato la Carta di Pisa a seguito
dell’entrata in vigore di alcune leggi
nazionali antimafia e anticorruzione.
Si compone di ventitré articoli, in cui
si indica concretamente come un
buon amministratore può declinare,
nella quotidianità, i princìpi di traspa-
renza ed imparzialità, il contrasto al
conflitto di interessi, al clientelismo,
alle pressioni indebite, la trasparenza
degli interessi finanziari e del finanziamento dell’attività politica, delle scelte
pubbliche e meritocratiche per le
nomine interne ed esterne alle amministrazioni, la piena collaborazione con
l’autorità giudiziaria in caso di indagini
e obbligo a rinunciare alla prescrizione,
ovvero obbligo di dimissioni in caso
di rinvio a giudizio per gravi reati (es.
mafia e corruzione).
Il Patto di integrità stabilisce la formale
obbligazione del Comune di Rho e dei
partecipanti alle procedure d’appalto,
di conformare i propri comportamenti
ai principi di lealtà, trasparenza e correttezza nonché l’espresso impegno anticorruzione di non offrire, accettare o
richiedere somme di denaro o qualsiasi
altro vantaggio sia direttamente che
indirettamente al fine dell’assegnazione del contratto o di distorcerne la
relativa corretta esecuzione.
L’impegno reciproco è volto anche ad
assolvere a tutte le misure etico- sociali
volte a tutelare la salute dei lavoratori
impegnati nell’appalto, l’assenza di
discriminazioni e la regolarità contributiva dei medesimi.
«Le disposizioni contenute nella Carta
di Avviso Pubblico non sono un elenco
di buoni propositi e di belle intenzioni - dichiara l’assessore agli Affari
generali, Maria Rita Vergani - ma
rappresentano un ulteriore tassello,
insieme al Patto di integrità dell’attività
di prevenzione alla corruzione messa
in atto da questa amministrazione. La
Carta prevede anche dei divieti – es.
non ricevere regali superiori ai 100
euro in un anno – e delle sanzioni,
che vanno dalla censura pubblica sino
alle dimissioni di chi non adempie ad
alcune prescrizioni».
Il Sindaco di Rho, Pietro Romano,
commenta il Patto di integrità approvato contestualmente:
«La corruzione è una piaga da contrastare con ogni mezzo, perché non solo
offende la morale pubblica, ma mina la
reale concorrenza tra gli imprenditori
e comporta ogni anno dispendio di
risorse pubbliche».
Il Segretario generale e Responsabile
anti corruzione e trasparenza dell’ente,
Matteo Bottari, aggiunge:
«Come responsabile anticorruzione
dell’Ente sono contento, che anche
l’Amministrazione del Comune di Rho
metta in opera, con azioni concrete,
il Piano Anticorruzione approvato ad
inizio 2014 e si doti di due strumenti
fondamentali per contrastare comportamenti che generano corruzione e
sfiducia nei confronti delle Istituzione
pubbliche. Le imprese o gli Amministratori che “sbagliano” subiranno
pesanti conseguenze, come prevede
la legge 190 del 2012».
Approfondimenti
www.avvisopubblico.it
SOCCORSO INFORMATICO
Riparazione
piccoli elettrodomestici, Audio, Video, Cellulari, PC, TV. Antennista.
Ritiro e consegna a domicilio.
Servizio Low Cost (prezzi bassi)
Via Sempione, 142 - Pero - Tel. 340 4002476
7
Rho
Nuovo Kärcher Center a Rho!
verde pubblico
città
KÄRCHER è il leader mondiale nella produzione di macchine per la pulizia domestica e professionale.
Presso il nuovo Kärcher Center di Rho, trovi una vasta gamma di prodotti a disposizione del pubblico
e degli operatori professionali. Vieni a trovarci! Siamo in via De Gasperi 98/100, Rho.
Kärcher AD 3200: aspiratore e aspiracenere, tutto in uno
Kärcher AD 3.200 è il primo aspiratore multifunzione indicato per aspirare, oltre alla normale polvere
anche le ceneri calde da barbecue e caminetti. Un prodotto dai mille vantaggi che offre alte performance
di aspirazione per lungo tempo. La tecnologia a doppio filtro trattiene lo sporco grossolano e le ceneri più
sottili. Potente e robusto Kärcher AD 3.200 è la soluzione ideale per chi, in campagna, città o montagna
voglia mantenere perfetto l’interno e l’esterno della propria casa, con un occhio di riguardo al camino o
dopo un barbecue con gli amici.
Le soluzioni Kärcher fanno la differenza.
Seguici sulla pagina Facebook di Kaercher Italia e sul sito www.kaercher.it
8
Rho amministrazione
Bilancio partecipativo
città
P
rosegue la terza edizione del bilancio partecipativo con le nuove
modalità introdotte quest’anno. Tante
sono le proposte arrivate sia da gruppi,
associazioni e scuole, sia da singoli
individui. Sono stati raccolti questionari di appoggio alle proposte, che i
cittadini hanno potuto consegnare
fino al 19 gennaio scorso. Le proposte presentate suddivise per aria e
consultabili sul sito www.dirolamia.it
Area Sport,
Turismo e Cultura
Corsi di musica rap“hip-hop - Proposta
individuale; Proposta collettiva - Associazione GCAM (Gruppo Culturale
Amici di Mazzo);
Muoversi a tempo - Proposta collettiva-Corpo Musicale S. Cecilia Passirana
e Ass. Sportiva KANKUDOJO; Rho per
il cuore - Proposta Collettiva - Victor e
Gio...Issa; Lotta al bullismo in età scolare - Proposta collettiva - Rugby Rho Asd;
Salute e sport over
50 - Proposta individuale; Vestirho la
banda di Rho - Proposta collettiva-Corpo
Musicale cittadino
Parrocchiale di Rho.
Area
Giovani
e Scuola
A scuola di in-canto
- Proposta collettiva-
STABAT MATER - Accademia Musicale al Santuario; Non solo studio
- Proposta collettiva-CDS Centro di
solidarietà di Rho - Portofranco - Canalescuola; Expo visto da noi... che
impariamo...- Proposta collettiva-Rete
scuole di Rho; OGFR... in movimento - Proposta collettiva-Nome del
gruppo:Associazione culturale Note
di Speranza Onlus;
Rho soccorso va a scuola 2.0 - Proposta
collettiva-Rho Soccorso P.A.
Exponiamoci: perchè essere tutelanti
e stimolanti - Proposta collettivaIstituto Comprensivo “F. De Andrè
Conferenze e inserimento corsi
sull’empatia - Proposta individuale;
Per muoversi sicuri: patentino del ciclista - Proposta collettiva-FIAB Federazione italiana Amici della Bicicletta;
Un click in via tevere - Proposta individuale;
Salute nelle scuole - Proposta collettiva-Meet up Movimento 5 stelle Rho;
Diamo un futuro ai nostri ragazzi Proposta individuale.
net Onlus; Una mano alle famiglie
- Proposta collettiva-Nome gruppo:
Parrocchie della città di Rho; Solidarietà e lavoro - Proposta individuale;
Fondo anticrisi per lavoratori disoccupati - Proposta individuale.
Ambiente
e cura
della città
Parchi coperti - Proposta individuale;
Riparazione tetto e infissi scuola Sante
Zennaro - Proposta individuale; Dossi
artificiali via Bersaglio -Rho - Proposta
collettiva-Condominio Via Montenevoso, n° 13-11; Servizi igienici automatici autopulenti - Proposta individuale.
Area parcheggio e accesso allametropolitana Rho F - Proposta individuale.
Proposta di riqualificazione fontana
del Pasquè - Proposta collettiva-Associazione spontanea del Pasquè; Il
parco Pomè nel 21 secolo - Proposta collettiva-le mamme del Pomè;
Stessi giochi stessi sorrisi - Proposta
collettiva-Amici del Baskin Una scuola
chiama curiamola mettendola in
sicurezza - Proposta collettiva-Tutti
insieme si può; Parchetto Via Dalmazia - Proposta individuale; Villa Burba:
riqualificazione parco e restauri - Proposta individuale; Marciapiedi e asfalto strade - Proposta individuale; Fare
diventare rho quasi vivibile - Proposta
individuale; Percorso ciclabile per il
Liceo Majorana - Proposta collettivaNome gruppo: Federazione Italiana
Amici della Bicicletta; Illuminazione
pubblica e verde cittadino - Proposta
individuale.
Solidarietà
e lavoro
Rho job4young - Proposta collettivaComitato NET4FUN giovani di RHO
guidato da Federica Gridà; Fa Rho
insieme - Proposta collettiva-Coordinamento per la Cultura Inclusiva; Crescere insieme: incontri genitori-figli
- Proposta collettiva-Nome gruppo:
Genitorinsieme si cambia; L’officina
sociale e creativa del quartiere RH2
- Proposta collettiva-Nome gruppo:
Cooperativa sociale Trasgressione.
In tutte le case tutti lo leggono
Scegli questo giornale per la tua pubblicità
e
R
l
a
arti◆lego
Chiedi informazioni
al TUO
PERSONAL COACH
333 7919928
ilguado
industriagrafica
Grafica Comunicazione Stampa
Libri, Cataloghi, Riviste, Manifesti, Stampa digitale,
Stampati commerciali, Consulenza editoriale, Web design
• ❖❖◆✦
Telefona a Real Arti Lego - Il Guado
Corbetta (MI) - Tel. 02.972111 - Fax 02.97211280 - www.ilguado.it
Rho 9
Videosorveglianza per l’accesso
all’area a traffico limitato:
attiva dal 1° dicembre
viabilità
Dopo il periodo
di prova avviato
il sistema
sanzionatorio
D
a lunedì 1° dicembre è diventato
pienamente operativo il sistema
di videosorveglianza e di sanzionamento automatico della zona a traffico
limitato (ZTL), messo a punto nei mesi
scorsi dall’Amministrazione Comunale
di Rho chi accede senza autorizzazione
alla Zona a traffico limitato sarà invariabilmente multato. Termina dunque il
periodo di pre-esercizio prescritto dal
Ministero, durante il quale i passaggi,
pur registrati, non erano automaticamente sanzionati.
L’istallazione del sistema di videosorveglianza, sebbene non abbia modificato né le condizioni d’accesso né
le dimensioni dello ZTL, ha richiesto
un lungo periodo di messa a punto di
strumenti normativi, che hanno impegnato gli uffici comunali a vari livelli.
Dopo l’approvazione del regolamento
della ZTL è stato necessario sottoporre
al Ministero dei trasporti il progetto di
videosorveglianza per l’approvazione.
Nel giugno scorso le telecamere sono
state accese ed è iniziato un periodo di
rodaggio, che ha consentito la messa
punto degli strumenti tecnologici e i
programmi informatici di supporto,
nonché di monitoraggio della situazione. Le autorizzazioni ai residenti
ZTL sono state inviate direttamente a
casa, mentre lo sportello ASER presso
il Quic di via De Amicis 1 ha raccolto
le richieste di autorizzazioni permanenti che a vario titolo sono state
inoltrate. Queste autorizzazioni, oltre
un migliaio, hanno richiesto un vaglio
puntuale da parte della Polizia Locale
per la verifica delle condizioni previste
dal regolamento.
Lo sportello ASER ha inoltre trattato le
richieste di autorizzazioni riguardanti
accessi giornalieri o temporanei, cioè
fornitori, residenti che noleggiano o
prendono a prestito un mezzo per
un trasloco, cerimonie funebri o di
matrimonio e in generale tutti eventi
della durata di un giorno o comunque
breve. Alcune di questi sono anche
a sanatoria: persone che hanno richiesto l’autorizzazione dopo essere
transitati nell’area vietata per motivi
d’emergenza.
«È stato un iter obiettivamente lungo
- commenta l’Assessore alla Mobilità
Gianluigi Forloni - ma con l’attivazione del sistema di videosorveglianza
rendiamo la zona ZTL libera da transiti
abusivi e quindi più vivibile per tutta
la cittadinanza. Abbiamo costruito un
database informatizzato, che facilita
il lavoro degli uffici e garantisce tutti
anche in futuro. È l’occasione giusta
città
per ringraziare la Polizia Locale, l’ufficio Mobilità e il personale ASER per
il lavoro svolto con professionalità,
ringraziamo l’Associazione Commercianti che ha collaborato fattivamente,
nonché i cittadini che hanno mostrato
comprensione nell’affrontare alcuni
passaggi burocratici e di messa a
punto del sistema, che hanno richiesto
un po’ di pazienza.
Ricordiamo che le formalità per l’ottenimento delle autorizzazioni giornaliere sono ridotte al minimo, in pratica si
tratta di un’autocertificazione ottenibile anche per telefono. Ovviamente
le dichiarazioni non veritiere saranno
perseguite secondo quanto previsto
dal codice penale.
Per informazioni e autorizzazioni
ci si può rivolgere a: A.Se.R.
numero verde 800.756.346
www.comune.rho.mi.it - www.aserspa.net
10
L’accensione
dell’albero di
Natale in piazza
San Vittore
Festa di
Natale a
Passirana
(laboratorio
creativo e
accensione
dell’albero nel
parco
di via
Cottolengo)
Rho feste
La magia del “Natale a Rho”
città
P
er vivere insieme le feste natalizie
è stato organizzato un ricco calendario di iniziative, frutto del lavoro
di squadra tra la Confcommercio
Delegazione di Rho, l’Amministrazione Comunale, i commercianti, le
associazioni e i cittadini.
Dal 29 novembre le vie del centro
hanno preso vita con vetrine decorate a tema, musiche natalizie, una
spirale di colori e sapori che hanno
accompagnato tutti i visitatori.
La festa è iniziata con un concerto
gospel e l’immancabile accensione
dell’albero di natale in piazza San
Vittore con la distribuzione di dolci
per i più piccoli ed è continuata con
la pista di pattinaggio sul ghiaccio,
il trenino natalizio e la possibilità di
fare un giro su di una vera carrozza
storica sino al cuore della città, il tutto
all’interno dello scintillio di migliaia di
luci colorate, che hanno trasformato il
centro storico della città in un piccolo
Villaggio di Babbo Natale.
Si sono succedute innumerevoli iniziative: concerti, il presepe vivente,
la veglia con brindisi, vin brulè e
panettoni, il capodanno al Chiosco
Pomé e i mercatini natalizi. Lunedì
12 gennaio nella suggestiva cornice
di Villa Burba, si è poi conclusa la
rassegna “Natale a Rho” con la proclamazione dei vincitori dei concorsi
di Natale “Bimbi Settegiorni”, “Selfie
più bello con Babbo Natale” e “Buon
Natale in Vetrina”.
E anche quest’anno si è svolta, su
spinta della scuola e dei cittadini, la
cerimonia di accensione dell’albero
di natale a Passirana, nel parco di via
Cottolengo. Alla festa natalizia hanno
partecipato la scuola Casati e la scuola
dell’infanzia, e le associazioni Cittadini
per Passirana e Anziani. I bambini hanno cantato le canzoni e partecipato
a un laboratorio gratuito sul tema
del natale gestito dalla cooperativa
Fucina: poi, insieme al sindaco e agli
assessori, hanno acceso le luci dell’albero e gustato una deliziosa merenda
offerta dalle associazioni.
Per feste di compleanno
battesimi - cerimonie
feste tra amici
e di lavoro
AFFITTIAMO
ampio locale
338.8479351
338.5613898
Via De Gasperi, Cerchiate di Pero
Protezione civile
Rho
città
11
Affrontata con successo l’emergenza
esondazione grazie all’impegno
della Protezione Civile
Una soluzione strutturale
è allo studio degli uffici preposti
trascorso un anno difficile per
«È
la protezione civile, le grandi
piogge hanno impegnato sia la nostra
organizzazione interna sia i volontari
della Protezione civile della città. Ma il
piano di Protezione civile ha comunque funzionato, e l’emergenza è stata
gestita al meglio». Così l’assessore alla
Protezione Civile, Saverio Viscomi,
ripercorre i difficili momenti che si
sono vissuti in città, ma in realtà in
tutto il nord Italia, nel novembre
scorso. Rho, da questo punto di vista, è una “città difficile”, attraversata
da Olona, Lura e Bozzente. «Tutti e
tre – prosegue Viscomi -, in molte
occasioni non hanno avuto la capacità
di fare defluire le acque meteoriche
che nell’unità di tempo sono state
più volte eccezionali. Cosa può fare
un’amministrazione comunale? Ecco
ciò che stiamo facendo noi. Da molti
anni la politica e i servizi tecnici stanno
cercando di mettere in opera le vasche
di laminazione per il Bozzente. Queste
sono di fondamentale importanza,
perché il torrente, quando entra in
Biringhello, rappresenta un vero pericolo di allagamento; le vasche, che
dovrebbero sorgere nel territorio di
Nerviano, farebbero in modo che il
torrente trasporti la quantità di acqua
giusta per la sua capacità. Sempre
a Biringhello, poi, e precisamente
alla storta del torrente, intendiamo
realizzare un bacino di contenimento
capace di immettere il liquido negli
alvei del torrente e del suo scolmatore quando il fiume, trasportando
Ho scelto
materiali solidi, intasa la storta». Anche la zona di via San Martino è un
problema ogni qualvolta capitano
abbondanti piogge. Questo perché
«l’ingresso del Bozzente nell’Olona
viene impedito dalla piena stessa,
facendo rigurgitare il Bozzente in
strada. Anche qui, la politica e gli uffici
preposti stanno disponendo una soluzione strutturale. C’è poi il problema
dei ponti, dimensionati per quando
il terreno era molto più permeabile
dell’attuale: e che oggi risultano inadeguati, facendo da imbuto ai corsi
d’acqua. Stiamo pensando a soluzioni
più idonee – conclude Viscomi -. Nonostante i problemi di fatto, i nostri
operatori interni ed esterni hanno
fatto sì che nulla di grave succedesse
alla città e ai cittadini: a loro va il mio
ringraziamento, personale e a nome
dell’Amministrazione».
®
!
si, c’è tutto.
VOLONTÀ FUNERARIE
CREMAZIONE
DISPERSIONE CENERI
D.A.T. Non accanimento terapeutico con tutela legale
PREVIDENZA FUNERARIA per costo servizio funebre
deposito le mie Volontà
e spendo solo 60 euro una-tantum
Sezione di Rho - Tel. 349 0721492
®
ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PROMOZIONE SOCIALE
Associazione Nazionale per la Tutela delle Volontà - Sede Nazionale Tel. 800 902 757
12
Rho sicurezza
“Siamo Sicure!”
città
Una app pensata per le donne.
Il primo di una serie
di provvedimenti che sposano
appieno una vision da smart city
Amministrazione comunale ha
L’
intrapreso negli ultimi anni varie
azioni allo scopo di promuovere una
sempre maggiore sicurezza urbana e
di dare più tranquillità ai propri cittadini, tramite un quotidiano programma
di contrasto sulle strade di condotte
incivili, se non illecite.
Oltre alla presenza fisica delle istituzioni, tuttavia, risulta necessaria una
serie integrata di azioni che sposino
appieno il concetto di Smart City.
La app Siamo Sicure! è stata ideata
in relazione al tema della sicurezza
delle donne, ed è intesa non solo
come problema da subire o tema da
affrontare, ma come atteggiamento
positivo e consapevole da assumere.
La app ha l’obiettivo di rendere gli
Siamo
arrivati!
Smartphone, strumenti diffusi e di
uso comune, un valido alleato per
aumentare la sicurezza delle donne
in situazioni di potenziale pericolo,
offrendo soluzioni semplici e veloci
di self help e – allo stesso tempo – un
Decalogo legato a comportamenti e
atteggiamenti utili da tenere. Proprio
il Decalogo ha il compito di focalizzare
l’attenzione su temi come la prevenzione, la consapevolezza e la presenza
mentale nella vita di tutti i giorni e nelle
azioni più quotidiane e abitudinarie.
La app, scaricabile gratuitamente dai
principali market (App Store e Google Play Market), è stata progettata
in modo semplice e intuitivo ed è
la prima applicazione esistente con
questo posizionamento e con queste
caratteristiche. La app è stata interamente ideata, progettata e sviluppata
dal team Kulta grazie a investimenti
interni.
Dopo aver visualizzato la pagina iniziale si accede ad una home semplice
e immediata. Si ha a disposizione un
quadrante con quattro macro tasti
colorati. A ciascun tasto corrispon-
Valuta
la tua casa
gratuitamente
oppure
sito
tro
nos
il
ita
vis
per le proposte
immobiliari
de una precisa, immediata ed utile
funzionalità.
Cliccando sul tasto rosso e dopo aver
selezionato in precedenza tramite
le ‘Impostazioni’ il suono preferito a
scelta tra un set proposto, è possibile
attivare un effetto sonoro in grado
di spiazzare l’eventuale potenziale
disturbatore/aggressore, cogliendolo
di sorpresa e attirando l’attenzione di
eventuali astanti. A questa funzione
può essere associata (sempre tramite
il tasto‘Impostazioni’) una funzione di
torcia, con la generazione di un fascio
di luce sufficientemente potente da
poter essere utile in situazioni buie
di potenziale pericolo. La torcia consentirà anche di emettere il segnale
codificato luminoso di SOS e di funzionare in modalità intermittente. Altre
funzioni previste sono una chiamata
di emergenza, l’invio di un SMS con
un messaggio di richiesta di aiuto,
contenente la posizione geografica al momento dell’invio, calcolata
con l’approssimazione consentita
in quel momento dalla connessione
disponibile.
L’Assessore alla Promozione Pari Opportunità e Conciliazione dei Tempi,
Maria Rita Vergani, dichiara:
«Uno degli obiettivi contenuti nel
programma di mandato di questa
Amministrazione comunale è fare
di Rho una “città amica delle donne”,
una “città al femminile” attenta al
rispetto della condizione femminile
e sensibile alle esigenze delle donne,
ma soprattutto una città sicura. Con
la ‘civic app Siamo sicure’ vogliamo
offrire alle donne uno strumento utile
e soprattutto veloce di selfhelp in
caso di difficoltà e pericolo. Ringrazio
Michela Paparella, presidente e
socia fondatrice di Kulta, per la realizzazione di uno strumento davvero
utile e facile da usare.
I tuoi nuovi occhiali su misura
a prezzi FACTORY
HAI PRESO LA CARTA D’IDENTITÀ?
SE HAI PIÙ DI 60 ANNI
PORTA QUESTO COUPON E AVRAI
LA MONTATURA IN REGALO
Offerta valida sull’acquisto di un occhiale completo di
lenti da vista escluso prodotti in promozione. Montatura in omaggio fino ad un valore di 120€. Se costa di più
paghi solo la differenza.
Via Dante, 15 Rho (MI)
Tel 02.9300594
www.factoryocchiali.com
Rho 13
Un milione di euro per sistemare
le strade di Rho
manutenzione
città
Approvato il
progetto definitivo
a Giunta Comunale ha approvato il
Lmanutenzione
secondo progetto definitivo per la
di strade e marciapiedi
di Rho. Il costo delle opere necessarie
per la manutenzione prevalentemente delle sole strade è pari ad €
1.000.000,00 ed interessa vie di diverse
zone della città.
I lavori interesseranno tratti stradali
ad alta congestione di traffico riconducibili ad arterie stradali di collegamento tra il capoluogo e le frazioni
o comuni limitrofi, ed anche strade
locali particolarmente bisognose di
manutenzione.
Saranno coinvolte dalle opere di
manutenzione tratti stradali delle seguenti vie: via Sartirana, via De Gasperi,
via Mazzo, via Terrazzano, via Cadorna,
via Legnano, via Zucca, via Baracca,
via Piave, via Lura, corso Europa, via
Cantù, via San Martino, via Magenta,
via Pregnana in corrispondenza con
la rotatoria di via Mattei, via Mazzolari,
via Del Gerolo, via Molino Prepositurale, via San Carlo (da via Mattei
a via Cornaggia), via Deledda, via Di
Giacomo, via Fogazzaro, il parcheggio
antistante l’ospedale di Passirana. I
lavori riguarderanno anche banchine
e marciapiedi delle vie: via CapuanaDossi, via Martinelli, via Manzoni, via
Goglio, via Dei Martiri, via Pomè, via
Torino, via Buon Gesù, via Porta Ronca,
via Garibaldi, via san Giorgio.
I lavori saranno suddivisi in tre lotti
che procederanno simultaneamente. L’esecuzione delle opere avverrà
durante la tarda primavera 2015 e
comunque non appena le condizioni
meteo lo permetteranno.
L’Assessore ai Lavori Pubblici, Maria
Rita Vergani, dichiara:
«Prosegue, come annunciato in sede
di approvazione del bilancio 2014
dello scorso luglio, il programma
delle opere di manutenzione stradale
previste dall’Amministrazione Comunale di Rho.
Abbiamo approvato il progetto definitivo che darà luogo ad un ulteriore
appalto per l’esecuzione dei lavori
nella primavera 2015. Con questo
progetto abbiamo concentrato le
opere su arterie stradali di collega-
mento e molto trafficate, avendo
già dato corso alla parte di appalto
dello stesso importo per i marciapiedi,
che procederà anche nella prossima
stagione primaverile e rendere così
più sicure le strade della nostra città”.
Il Sindaco di Rho Pietro Romano
conclude:
«Abbiamo stanziato un ulteriore milione di euro per la manutenzione delle
nostre strade. Uno sforzo rilevante se
messo in relazione alle risorse disponibili, ma uno sforzo necessario, perché
oltre nelle nuove opere è doveroso
investire nella manutenzione dei beni
della nostra città ed in primo luogo
nelle strade e dei marciapiedi».
Le migliori marche.
Entusiasmo e passione.
Efficienza e qualità
Via Sempione, 105/107 - 20016 Pero (MI)
Tel. 02/38100093 - Fax 02.33910836
e-mail: [email protected] www.trsmotor.it
14
Rho frazioni
Casa dell’Acqua a Lucernate
città
Nella foto:
da sinistra
Gianluigi
Negrini,
Giovanni
Isidoro,
Gianluigi
Forloni,
Alessia Bosani,
Pietro Romano,
Igor Turconi
e Stefano
Giussani
Amministrazione Comunale ha
L’
inaugurato la terza Casa dell’Acqua sul territorio rhodense e precisa-
mente a Lucernate in via Prati domenica 14 dicembre alle ore 11.30. Dopo
l’apertura a Mazzo e in via Cornaggia
nella zona intorno a Villa Burba, è la
volta della frazione di Lucernate. Il
programma dell’inaugurazione ha
previsto gli interventi dell’Assessore a Ecologia, ambiente e mobilità
Gianluigi Forloni, del presidente del
Contratto di Quartiere di Lucernate
Edoardo Fabiano, del presidente di
CAP Holding Alessandro Russo e
del Sindaco di Rho Pietro Romano,
con la benedizione del parroco Don
Giuliano Mairaghi.
Il progetto della Casa dell’Acqua
nasce dalla collaborazione con CAP
Holding, che ha realizzato la struttura.
La Casa dell’Acqua di Lucernate è
finanziata dal Comune di Rho nell’ambito del Contratto di Quartiere di
Lucernate per un valore di 35.000,00
euro che includono la struttura, gli
allacciamenti, le platee e altre spese
generali.
La Casa dell’Acqua distribuirà acqua naturale e frizzante proveniente
dall’acquedotto comunale e costituisce un’opportunità per conoscere
meglio e apprezzare la qualità della
nostra acqua potabile, che dalle analisi risulta sicura, controllata e ottima da
bere. Solo i residenti a Rho potranno
accedere al servizio attraverso la
Carta Regionale dei Servizi (CRS) per
un massimo di 10 litri di acqua alla
settimana per persona.
L’Assessore a Ecologia, ambiente e
mobilità, Gianluigi Forloni, dichiara:
“Procede la realizzazione del nostro
Programma Amministrativo, che prevede la valorizzazione dell’acqua pubblica e la riduzione dell’utilizzo delle
bottiglie in plastica nell’ottica di uno
sviluppo sostenibile. La nostra scelta
è sostenuta dall’apprezzamento dei
cittadini nell’utilizzo delle due Case
dell’Acqua già in funzione».
Il Sindaco del Comune di Rho, Pietro
Romano, conclude:
«Abbiamo mantenuto la promessa di
realizzare una casa dell’acqua anche
nella frazione di Lucernate. Quelle
realizzate a Mazzo ed in via Cornaggia
sono molto utilizzate ed apprezzate
dai Cittadini ed è giusto che questo
importante servizio venga offerto
anche a Lucernate. Attraverso le case
dell’acqua vogliamo veicolare un
messaggio di sostenibilità ambientale. Ringrazio CAP Holding per la
collaborazione e disponibilità».
In tutte le case tutti lo leggono
Scegli questo giornale per la tua pubblicità
Grafica ● Comunicazione ● Stampa
e
R
l
a
arti◆lego
Libri, Cataloghi, Riviste, Manifesti, Stampa digitale,
Stampati commerciali, Consulenza editoriale, Web design
ilguado
industriagrafica
• ❖❖◆✦
Telefona a Real Arti Lego - Il Guado Corbetta (MI)
Tel. 02.972111 - Fax 02.97211280 - www.ilguado.it
Rho 15
Riaperto il dormitorio comunale
solidarietà
Dal 17 novembre
è disponibile per le persone
in gravi difficoltà
H
a riaperto lunedì 17 novembre
il dormitorio comunale presso
Casa Itaca, in via Magenta 2, che darà
ospitalità ad adulti in grave difficoltà.
La riapertura del dormitorio avviene
in locali più ampi per renderlo ancora
più accogliente per le persone che si
trovano in grave stato di bisogno ed
emarginazione. Il servizio è gestito
dalla Cooperativa Intrecci, vincitrice
dell’appalto per i servizi previsti dal
bando Sottocoperta - In Cordata Doppia. Il dormitorio si compone di dodici
posti letto per l’accoglienza notturna,
agli ospiti sarà fornita anche la prima
colazione e l’opportunità del lavaggio
della biancheria personale.
Nell’ambito del progetto Sottocoperta - In Cordata Doppia, la Cooperativa
Intrecci presso Casa Itaca si occuperà di
fornire ulteriori servizi rivolti a persone
in gravi difficoltà:
• Presidio medico Oltre il diritto, con
servizio di assistenza medica per adulti,
e pediatrica - martedì e giovedì dalle
ore 20.00 alle ore 21.00. Attualmente
ed in via temporanea, tale servizio sarà
erogato ancora c/o Casa Magnaghi
per poi essere trasferito nell’arco dei
prossimi mesi in Casa Itaca.
• Servizio di segreteria Grave emarginazione, tel. 02.93922959 e/o 0289919991.
- lunedì, martedì e giovedì dalle ore
9.00 alle ore 11.30
- mercoledì dalle ore 14.00 alle ore
19.00
- venerdì dalle ore 14.00 alle ore 16.00
Altri servizi erogati in collaborazione
con i volontari della Caritas di Rho sono:
• Servizio mensa Aggiungi un posto a
tavola, tutti i giorni dalle ore 11.45 alle
ore 13.00 a Rho, via Castelli Fiorenza 23
angolo via Dante;
città
• Servizio docce Docciamica, mercoledì e venerdì dalle ore 9.30 alle ore
11.30, attualmente ed in via temporanea erogato ancora presso Centro
Sportivo Molinello, in via Trecate a
Mazzo di Rho.
A breve saranno svolti lavori di riqualificazione interna degli spazi allo scopo
di ottenere 4 posti letto specifici anche
per le persone di genere femminile e
per condurre tutti i servizi del progetto
“Sottocoperta - In Cordata Doppia”
all’interno di Casa Itaca.
L’Assessore ai Servizi socio-sanitari ed
assistenziali, Luigi Negrini, dichiara:
«Riaprire il dormitorio di Casa Itaca è
un evento importante, perché consente di dare ospitalità a persone in
grave difficoltà ed emarginazione.
Rho è una città che non vuole dimenticare chi è ultimo tra gli ultimi,
ma adotta una politica di inclusione
sociale e di assistenza per dare conforto a chi versa in situazione di grave
bisogno e di povertà».
16
Rho
città
scuola
Giornata internazionale dei diritti
dell’infanzia e dell’adolescenza
La Giunta Comunale
incontra gli studenti
delle scuole primarie di Rho
I
l Sindaco, Pietro Romano, e gli
Assessori dell’Amministrazione Comunale di Rho, in occasione della
ricorrenza della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, hanno incontrato i bambini
delle classi terze della scuole primarie
rhodensi.
Durante gli incontri, avvenuti nelle scuole Federici, Sante Zennaro,
Franceschini, Rodari, Frontini, Anna
Frank, Casati, Marconi, Deledda, Salvo
D’Acquisto, come è consuetudine,
è stato distribuito a ciascun studente l’opuscolo illustrato “I diritti dei
bambini”,quella simpatica pubblicazione che illustra ai bambini i loro
diritti ma che soprattutto diventa
occasione per discutere con loro di
questo importante tema, aiutandoli
a riflettere sui principi fondamentali
che sono enunciati nella Convenzione
Internazionale sui Diritti dell’infanzia e
dell’adolescenza.
Il 20 novembre è stato proclamato
giornata internazionale per ricordare
i doveri degli adulti nel far rispettare i
Via Ciro Menotti, 71 - Passirana di Rho (MI)
Tel. 02.93903924
[email protected]
diritti dei più piccoli perché nello stesso giorno, nel 1989 è stata approvata
dall’Assemblea Generale dell’ONU
- Organizzazione Nazioni Unite - la
Convenzione internazionale sui diritti
dell’infanzia e dell’adolescenza.
I diritti garantiti dalla Convenzione
sono raccolti in un documento onnicomprensivo senza distinzioni né
suddivisioni, perché ogni articolo è
di uguale importanza, indivisibile,
correlato agli altri e interdipendente.
Costituisce il primo strumento di tutela
internazionale a sancire nel proprio testo le diverse tipologie di diritti umani:
civili, culturali, economici, politici e
sociali, nonché quelli concernenti il
diritto internazionale umanitario.
Il testo contiene anche articoli rivolti
alla protezione contro l’abuso e lo
sfruttamento e si impegna a far sì
che il bambino faccia valere il proprio
pensiero.
L’Assessore alla Promozione pari opportunità, Conciliazione dei Tempi,
Maria Rita Vergani, dichiara:
«Partendo dalla frase del libro “Il piccolo principe” di Antoine de SaintExupéry: “Tutti i grandi sono stati
bambini una volta. (Ma pochi di essi
se ne ricordano)”, con la quale si è lanciata l’iniziativa dell’amministrazione
comunale nel 2012, per ricordare i
diritti dell’infanzia e dell’adolescenza,
ribadiamo che deve sempre essere
presente nel nostro agire quotidiano
e non solo amministrativo, la giusta
attenzione alle esigenze e ai diritti dei
più piccoli, soprattutto da parte degli
adulti che con essi si rapportano.
scuola
Rho
città
17
Raccolta firme per il voto
agli studenti Erasmus
La consegna dei libretti è solo un
momento, ricorrente ogni anno, in
cui poniamo più fortemente la nostra
attenzione sul tema dei diritti e anche
dei doveri, che però deve avere, quotidianamente sia in famiglia oltre che
nella scuola e nella società, attuazione
concreta insieme alla nostra massima
dedizione».
L’Assessore a Scuola e istruzione, Innovazione tecnologica, Comunicazione,
Alessia Bosani, commenta:
«Obiettivo dell’iniziativa, giunta ormai
al terzo anno, è comunicare ai più
piccoli i principi sanciti dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e
dell’adolescenza, attraverso le parole
semplici contenute all’interno di un
libro pensato apposta per loro. Anche
quest’anno, i bambini hanno vissuto
con molta attenzione e interesse
l’incontro con l’amministrazione comunale, e per questo dobbiamo
ringraziare soprattutto le dirigenze scolastiche e i docenti che ogni
anno ci accolgono con entusiasmo.
I bambini si sono mostrati preparati
e attenti, e siamo felici che il nostro
piccolo regalo possa essere occasione
per avviare un dibattito e stimolare la
loro consapevolezza: purtroppo, nel
mondo, non sempre i diritti dei più
piccoli vengono rispettati.
Ovviamente, i bambini hanno diritti
ma anche doveri: il primo di questi è
rispettare le altre persone e le cose. I
bambini lo sanno, la speranza è che
cerchino sempre di metterlo in pratica
e non lo dimentichino diventando
adulti».
Il Sindaco di Rho Pietro Romano
conclude:
«Durante la visita alla scuola Sante
Zennaro ho potuto constatare l’interesse sincero dei bambini a conoscere i loro diritti. Avevano già
letto, assieme ai loro insegnanti, il
libretto che l’Amministrazione ha
consegnato ed è nata una piacevole
discussione sul contenuto dei diritti.
La conoscenza dei diritti e dei doveri
è di fondamentale importanza anche
per la costruzione di una personalità
sensibile ai valori del vivere civile e
costituisce la base per un impegno
futuro nella società civile».
Il Comune di Rho sostiene la raccolta di firme a sostegno
della proposta di legge popolare per il riconoscimento
del voto agli studenti Erasmus. Ogni cittadino italiano
potrà firmare nel comune italiano, nelle cui liste elettorali
è iscritto. La raccolta delle firme terminerà a febbraio
2015, quando le liste saranno depositate presso la Corte
di Cassazione.
È possibile sottoscrivere la proposta di legge presso il
QUIC - Sportello del Cittadino negli orari di apertura dove
è depositata la proposta di legge di iniziativa popolare
concernente l’effettiva possibilità di esercitare il diritto
di voto all’estero per studenti e tirocinanti partecipanti
a programmi di mobilità in Europa.
Attualmente i cittadini italiani, che si trovano temporaneamente in un paese straniero nell’ambito di un
programma di mobilità internazionale, non possono
votare dall’estero in occasione delle elezioni politiche,
in quanto ciò è possibile per coloro che sono iscritti
all’AIRE (l’Anagrafe dei residenti all’estero), iscrizione
obbligatoria soltanto per coloro che risiedono fuori
dall’Italia per almeno 12 mesi.
In questo modo di fatto rimangono esclusi dall’esercizio
del diritto i giovani, che ogni anno decidono di trascorrere
all’estero un periodo di durata inferiore a 12 mesi impegnati in programmi come Erasmus (European Region
Action Scheme for the Mobility of University Students).
L’Assessore agli Affari generali, Servizi demografici, Maria
Rita Vergani, afferma:
«Garantire il diritto di voto è un tassello fondamentale
per la democrazia e lo stesso diritto deve essere garantito
anche agli studenti all’estero per progetti temporanei di
studio, per tutte le elezioni, anche nazionali. Lo status di
studente non può vedere sottratti dei diritti, ma deve
essere fonte di tutele, visto che gli studenti italiani,
all’estero, stanno implementando il proprio percorso di
studi, fondamentale per la loro formazione».
L’Assessore alle Politiche Giovanili, Andrea Orlandi,
conclude: «Sosteniamo con piena convinzione la
campagna promossa da Erasmus Student Network
Italia: promuovere la cittadinanza europea, migliorare
le condizioni e incoraggiare la partecipazione civica
democratica a livello di Unione Europea sono obiettivi,
che l’Amministrazione Comunale si è posta fin dall’inizio
del proprio mandato».
Informazioni e raccolta firme
QUIC - Sportello del Cittadino, Via De Amicis, 1
Tel. 02 93332 700 Numero verde 800.55.33.89
Soccorso
stradale h24
cell.
339.3495728
I nostri servizi:
Carrozzeria ● Meccanica ● Tuning
Gommista ● Sanificazione interni ● Auto di cortesia
Via Caracciolo, 13 - Lainate (MI) - Fraz. Barbaiana
Tel. 02.93256025 | E-mail: [email protected]
18
Rho
città
consiglio comunale
Sostegno ai cristiani perseguitati:
l Consigliere comunale del Nuovo Centro
Iseguente
Destra, sig. Giovanni Kirn, dà lettura della
mozione:
PREMESSO CHE
• il 64 per cento dell’umanità vive in Paesi
che limitano fortemente o addirittura impediscono la libertà religiosa e di coscienza;
• i cristiani subiscono persecuzioni nel maggior numero di Paesi del mondo e contano
il più alto numero di vittime dell’intolleranza religiosa rispetto a qualunque altra
confessione;
• le uccisioni perpetrate per motivi di fanatismo e intolleranza religiosa si accompagnano alla sistematica distruzione dei luoghi
di culto, alla compressione dei diritti civili,
alle incarcerazioni e a fenomeni di violenza
di ogni genere;
EVIDENZIATO CHE
• oggi in Iraq le minoranze religiose stanno
affrontando una dura persecuzione, alla
quale si aggiungono le migrazioni di massa
che stanno avvenendo in tutte quelle città
dove l’ISIS (Stato Islamico dell’Iraq e del Levante) sta aumentando il proprio controllo,
in particolare nel nord e nel nord-ovest del
paese;
• le case dei cristiani vengono marcate con
il simbolo N (ossia “Nassarah”, termine con
cui il Corano individua i seguaci di Gesù di
Nazareth) e sono invitate ad abbandonare
la propria terra se non disposti a convertirsi all’Islam o pagare una tassa per la loro
protezione;
CONSIDERATO CHE
• durante il semestre italiano di presidenza
presso il Consiglio Europeo, il governo italiano si è impegnato a difendere e promuovere
la libertà religiosa e di combattere la violenza
e la discriminazione per motivi religiosi;
• nel programma ufficiale del semestre si
legge:“Nel mantenere alta l’attenzione sulla
violenza settaria e sulle discriminazioni, la
Presidenza sosterrà le iniziative comunitarie
in materia di libertà di religione o credo e
la protezione delle minoranze religiose,
anche in relazione all’impegno dell’Italia a
favore della prevenzione dei genocidi e dei
meccanismi di allarme rapido”;
IL CONSIGLIO COMUNALE
IMPEGNA IL SINDACO
E LA GIUNTA
• a intervenire presso il Governo Italiano per
chiedere al Consiglio dell’Unione Europea,
in base alle Risoluzioni 1928 (2013) e 1957
(2011) dell’Assemblea Parlamentare del
Consiglio d’Europa, di rispettare gli impegni
riguardanti la libertà religiosa e di fede, di
elaborare politiche di sviluppo di asilo e di
gestire le relazioni europee con altri Paesi
in base al loro rispetto della libertà religiosa;
• a chiedere al Governo che vengano assunte
iniziative in sede internazionale, a partire
dall’appuntamento di EXPO 2015, affinché
sia riconosciuta la giusta importanza al tema
delle persecuzioni per motivi religiosi, sia
attraverso la stipula di accordi bilaterali
sia attraverso azioni dirette, da realizzare
in collaborazione con le rappresentanze
diplomatiche italiane e consolari in loco,
esercitando, al contempo, forme di pressione diplomatica ed economica verso quei
Paesi che non garantiscono o non tutelano
il diritto alla libertà religiosa;
• ad aderire alla campagna pubblica in difesa
dei cristiani Irakeni e di Mosul, oggetto di
persecuzione che mina la millenaria pacifica
convivenza tra fedi diverse che caratterizza
proprio quelle regioni meridionali, nelle
forme più adeguate individuate dalla Conferenza dei Capigruppo;
• all’organizzazione di una giornata istituzionale di sensibilizzazione su questo dramma
con l’esposizione del simbolo della N di
“Nassarah” in un luogo istituzionale.
Rho, 18/09/2014
F.to Giovanni Kirn (N.C.D.)
Carolina Pellegrini (N.C.D.)
Gianni Rovelli (N.C.D.)
Francesca Caputo (F .I.)
Giuseppe Lemma (F.I.)
Lorella Borghetti (Gente di Rho)”
Segue la discussione alla quale partecipano i
Consiglieri Comunali, sigg.ri Forloni, Caputo,
Margjoni, Turconi, Oltolina, Guglielmo, nonché l’Assessore Negrini e il Sindaco Romano;
Nel corso della trattazione della mozione in
oggetto, vengono presentate alcune integrazioni condivise da tutti i Gruppi consiliari,
nel testo come di seguito riportato:
PREMESSO CHE
• il 64 per cento dell’umanità vive in Paesi
che limitano fortemente o addirittura impediscono la libertà religiosa e di coscienza;
• i cristiani subiscono persecuzioni nel maggior numero di Paesi del mondo e contano
il più alto numero di vittime dell’intolleranza religiosa rispetto a qualunque altra
confessione;
• le uccisioni perpetrate per motivi di fanatismo e intolleranza religiosa si accompagnano alla sistematica distruzione dei luoghi
di culto, alla compressione dei diritti civili,
alle incarcerazioni e a fenomeni di violenza
di ogni genere;
EVIDENZIATO CHE
• oggi in Iraq le minoranze religiose, armena,
siro-ortodossa e greco-ortodossa, stanno affrontando una dura persecuzione, alla quale
si aggiungono le migrazioni di massa che
stanno avvenendo in tutte quelle città dove
l’ISIS (Stato Islamico dell’Iraq e del Levante)
sta aumentando il proprio controllo, in particolare nel nord e nel nord-ovest del paese;
• le case dei cristiani vengono marcate con
il simbolo N (ossia “Nassarah”, termine con
cui il Corano individua i seguaci di Gesù di
Nazareth) e sono invitate ad abbandonare
la propria terra se non disposti a convertirsi all’Islam o pagare una tassa per la loro
protezione;
• già il 20 giugno 2014, l’Alta Commissione
dell’Onu per i diritti umani aveva lanciato
l’allarme sulla situazione dei cristiani di Mosul, chiedendo alla Comunità Internazionale
di intervenire;
CONSIDERATO CHE
• durante il semestre italiano di presidenza
presso il Consiglio Europeo, il Governo italiano si è impegnato a difendere e promuovere
consiglio comunale
Rho
città
mozione approvata all’unanimità
la libertà religiosa e di combattere
la violenza e la discriminazione per
motivi religiosi;
• nel programma ufficiale del semestre si legge: “Nel mantenere alta
l’attenzione sulla violenza settaria e
sulle discriminazioni, la Presidenza
sosterrà le iniziative comunitarie in
materia di libertà di religione o credo
e la protezione delle minoranze religiose, anche in relazione all’impegno
dell’Italia a favore della prevenzione
dei genocidi e dei meccanismi di
allarme rapido”;
• il tradizionale valore della tolleranza
e del pluralismo che disegna il profilo
della Città di Rho e, in particolare, di
Milano, almeno dal celebre Editto di
Costantino 313 d.c.;
IL CONSIGLIO COMUNALE
IMPEGNA IL SINDACO
E LA GIUNTA
• a intervenire presso il Governo
Italiano per chiedere al Consiglio
dell’Unione Europea, in base alle
Risoluzioni 1928 (2013) e 1957 (2011)
dell’Assemblea Parlamentare del
Consiglio d’Europa, di rispettare gli
impegni riguardanti la libertà religiosa e di fede, di elaborare politiche di
sviluppo di asilo e di gestire le relazioni europee con altri Paesi in base
al loro rispetto della libertà religiosa;
• a chiedere al Governo che vengano
assunte iniziative in sede internazionale, a partire dall’appuntamento di
EXPO 2015, affinché sia riconosciuta
la giusta importanza al tema delle
persecuzioni per motivi religiosi,
sia attraverso la stipula di accordi
bilaterali sia attraverso azioni dirette,
da realizzare in collaborazione con le
rappresentanze diplomatiche italiane e consolari in loco, esercitando,
al contempo, forme di pressione diplomatica ed economica verso quei
Paesi che non garantiscono o non
tutelano il diritto alla libertà religiosa;
• ad aderire alla campagna pubblica in
difesa dei cristiani Irakeni e di Mosul,
oggetto di persecuzione che mina
la millenaria pacifica convivenza tra
fedi diverse che caratterizza proprio
quelle regioni meridionali, nelle forme più adeguate individuate dalla
Conferenza dei Capigruppo;
• all’organizzazione di una giornata
istituzionale di sensibilizzazione su
questo dramma con l’esposizione
del simbolo della N di “Nassarah” in
un luogo istituzionale”;
Al termine, il Presidente pone in
votazione la mozione nel testo sopra
riportato, con le integrazioni concordate tra le forze politiche presenti in
Consiglio Comunale:
Presenti n. 22
Votanti n. 22
Voti favorevoli n. 22
19
IL CONSIGLIO
COMUNALE
Attesa la propria compe tenza ai sensi
d e l l ’a r t . 4 2
del D.Lgs. n.
267/2000;
Richiamata la
surripor tata
votazione;
APPROVA
La mozione riguardante la
tutela della libertà religiosa
e dei Cristiani
perseguitati
in Iraq, con le
integrazioni
concordate tra
le forze politiche presenti
in Consiglio
Comunale, nel
testo surriportato.
creatività
competenza
professionalità
l’esperienza di chi sa comunicare bene
e
R
l
a
arti◆lego
sas
Grafica Comunicazione Stampa
Libri, Cataloghi, Riviste, Manifesti, Stampa digitale, Stampati commerciali, Consulenza editoriale, Web design
Real Arti Lego sas
Via P. Picasso, 21/23 - 20011 Corbetta (MI) Tel. 02 972111 - fax 02 97211280
www.ilguado.it - e-mail: [email protected]
20
Rho ambiente
Innovazione
nella raccolta differenziata
città
Dal primo gennaio raccolta
della plastica monomateriale
al primo gennaio 2015 la raccolD
ta della plastica diventa mono
materiale, pertanto potranno essere
conferite nel cassonetto della plastica:
Nella foto
da sinistra:
Stefano
Benedetti,
Servizio Tecnico
A.Se.R.
Gianluigi Forloni,
Assessore
a Ecologia,
Tommaso Di
Paolo, Direttore
A.Se.R.
● bottiglie di acqua minerale, latte
olio
● flaconi e dispenser per detersivi,
saponi e cosmetici
● contenitori per salse creme e yogurt
● vaschette per alimenti (in PET
polistirolo e propilene)
● buste e sacchetti per pasta patatine
caramelle, verdure e surgelati
● reti per frutta e verdura
● pellicole trasparenti
● piatti e bicchieri monouso (privi di
residui di cibo)
● sacchi e prodotti da giardinaggio
per detersivi e alimenti per animali
● materiali per la protezione e il
trasporto delle merci (pellicole
pluriball, chips in polistirolo)
● sacchetti e buste dei negozi.
La nuova modalità di raccolta della
plastica porterà ad un aumento del
contributo dei consorzi CONAI.
Il contributo ambientale CONAI, stabilito per ciascuna tipologia di materiale da imballaggio, rappresenta una
forma di finanziamento attraverso la
quale CONAI ripartisce tra produttori
e utilizzatori il costo per i maggiori
oneri della raccolta differenziata, per
il riciclaggio e per il recupero dei rifiuti
da imballaggio.
Per quanto riguarda Rho, si stima che
la percentuale di raccolta differenziata
attesa per il 2014 sia pari al 68%,
con un contributo CONAI di €
250.000 sempre per il 2014. Con
il passaggio alla raccolta della plastica mono materiale si prevede
un aumento del contributo, che
dovrebbe raggiungere la quota
di € 300.000.
L’incidenza del contributo sulla
totalità della tariffa per le utenze
domestiche è pari al 4,5%, con
l’aumento del contributo avremo
quindi anche una stabilizzazione della
tariffa per i rifiuti.
L’Assessore all’Ecologia, ambiente e
mobilità, Gianluigi Forloni, dichiara:
«Nell’ambito della raccolta differenziata dei rifiuti a Rho è stato fatto tanto
e i cittadini si sono dimostrati attenti
alle corrette modalità di conferimento
dei rifiuti domestici.
Ora insieme ad ASER, proponiamo un
passo in più, una maggiore attenzione nella raccolta della plastica, che
consentirà una stabilizzazione della
tariffa dei rifiuti. Un beneficio con
ricadute positive per tutti, perché far
bene la raccolta differenziata aiuta a
preservare un ambiente complessivamente più pulito e più sano, stimola
l’industria alla produzione di manufatti derivati dalla plastica riciclata e
permette alle famiglie di avere una
tariffa rifiuti stabile».
2014
2010
2011 2012
2013
(proiezione)
% di raccolta
differenziata 48.2 42.455.5 70.2
Rho
città
Periodico della
e
Amministrazion
Comunale
ne.rho.mi.it
www.comu
ro 1
Anno III - Nume
Gennaio 2015
La testata Rho Città
è registrata al Tribunale di Milano
con il n. 164 del 31/05/2013
Direttore Responsabile
Pietro Romano
ancio
Oscar di Bil trazione di Rho
all’Amminis
nne
p per le do
ure”: la ap
“Siamo sic
Pag. 12
stre strade
no
le
r
pe
di euro
Un milione
Pag. 13
ziata
lta differen
nella racco
ne
zio
ova
Inn
Pagg. 4 e 5
Pag. 20
Redazione
Alessia Bosani, Paola Cupetti
Coordinamento
Franco Caminiti
70.6
Ufficio Comunicazione
Piazza Visconti, 23 - Rho
[email protected]
Tiratura 26.000 copie stampato su carta riciclata
senza aggiunta di sbiancanti chimici
Stampa / Grafica
Pubblicità e distribuzione
Real Arti Lego
Il Guado - via P. Picasso 21/23
20011 Corbetta (MI) - Tel 02.972111
[email protected]
giornale scaricabile in pdf su:
www.comune.rho.mi.it
Rho 21
L’Assessore: “Ammirevole efficienza
della macchina comunale”
personale
città
Dico questo perché
Anche alla luce dei
ritengo giusto far
fatti incresciosi, di
Dipendenti di ruolo dal 31.12.2000 al 30.09.2014
sapere alla gente
inefficienza e ancor
di questo nostrto
più di scarsa traspaimpegno. Il lavoro
renza, che si sono
381
380
370
che si fa sul persoregistrati in vari
370
370
358
360
nale si vede poco,
comuni d’Italia, ali347
350
343
perché è un lavoro
mentando malcon340
329
interno che richiede
tento nei confronti
330
323
320
attenzione e profesdelle amministra310
302
sionalità, ed è giusto
zioni pubbliche, l’as311
300
307
292
che sia così, ma una
sessore Giuseppe
290
285 282 279
280
volta tanto è bene
Scarfone, il quale,
270
che si sappia quanto
oltre alle deleghe
260
grande è l’impegno
allo Sport, Cultura,
da parte nostra per
eventi e promoattivare delle dinazione della citta, si
miche produttive
occupa anche del
di efficienza, e in
Personale, mostra
quest’ottica, quale
grande soddisfazioData
sia l’ammirevole
ne per ciò che riatteggiamento del
guarda la macchina
nostro personale
comunale di Rho.
che risponde col
«È vero - dice l’Asfra gli enti più capaci, ricevendo un premio a
sessore Scarfone - che ci sono problemi a livello nazionale proprio per quanto riguarda massimo dell’abnegazione e dell’entusialivello nazionale, e molte cose devono essere l’efficienza dei servizi messo a disposizione smo. Posso dire, senza timore d’essere smentito, che i nostri dipendenti sono persone
cambiate con un intervento di ampia portata dei cittadinii
per quanto riguarda la riorganizzazioone Quindi ci sono molteplici esempi pratici e straordinarie!
della pubblica amministrazione, ma noi qui a riscontrabili che confermano che abbiamo Ci tenevo a dire questo perché, malgrado i
Rho stiamo già facendo questo lavoro a livello una buona struttura. Certo c’è ancora molto problemi sempre presenti quando si gestisce
locale in attesa di una regolamentazione da fare, uno degli obiettivi che ci prefiggia- una struttura, in questo possiamo contare
più generale, per migliorare ed ottimizzare mo di raggiungere è la riorganizzazione del su una totale adesione da parte del nostro
il rapporto con i cittadini.
sistema bibliotecario aumentando i servizi a personale che risponde sempre al meglio alle
Per fare alcuni esempi citerei l’organizzazione favore dei cittadini, tutto questo è possibile domande di servizi efficienti che giungono
del SUAP, il nuovo servizio di certificati on- anche grazie all’attività continua di forma- da parte della comunità.
line, ma una valida ragione che mi spinge zione che noi facciamo ai nostri dipendenti, Ed è giusto anche che la cittadinanza sappia
a dire che abbiamo una ‘buona macchina innumerevoli corsi di aggiornamento che che il costo del personale incide sul bilancio
municipale’ è l’aver partecipato alla speri- consentono al personale di essere sempre al comunale per oltre 1/3 delle risorse, quindi
mentazione delle nuove regole per quanto passo coi tempi, rispondendo efficacemente una quota considerevole, ed è ovvio che
riguarda la contabilità degli enti locali, tant’è alle esigenze della cittadinanza, utilizzando poter essere certi di una sua efficienza rassiche siamo riusciti anche ad essere pronti ad al meglio le opportunità offerte dalle nuove cura la città sul fatto che le risorse vengono
impiegate al meglio».
accettare queste sfide e siamo stati dichiarati tecnologie.
il Tappezziere s.n.c.
F.lli Di Martino
Forniture e installazioni di:
• Tende da sole • Forniture anche per grandi complessi
• Veneziane interne ed esterne • Tendaggi per interni
• Tende per uffici • Tapparelle di tutti i tipi (blindate di sicurezza) • Copricaloriferi
• Serramenti in alluminio, pvc, legno e legno-alluminio • Zanzariere • Porte di tutti i tipi
• Porte blindate • Rivestimenti sedie e salotti • Cancelletti di sicurezza
20016 Pero (MI) - Via Curiel, 20/A - Tel. e Fax 02.35.80.815 - [email protected]
Rho
i gruppi consiliari
22
città
i gruppi consiliari
PARTITO
DEMOCRATICO
ITALIA
DEI VALORI
Il punto della
situazione
L’Idv contro la
Un buon Natale con
violenza e le pensioni ‘Human Factor’
d’oro
La fine di ogni anno induce ciascuno a fare “il punto della situazione”
su quanto accaduto negli ultimi
12 mesi.
È bene che anche noi si faccia ciò:
fra i fatti “brutti” del 2014 certamente la questione ‘ndrangheta
che ha toccato il nostro Gruppo e
sfiorato la nostra Amministrazione
attraverso il coinvolgimento di un
ex-consigliere comunale, fra le cose
“delicate” la costante fatica a far
quadrare i conti di bilancio tenuto
conto delle ridotte disponibilità
economiche, fra le cose“belle”tanti
provvedimenti amministrativi che
– giorno dopo giorno – contribuiscono alla “riattivazione” della città,
fra queste vorremmo ricordare:
- Il Parco Europa di fronte a villa
Burba
- Il Parco di via Pomè e il nuovo
chiosco
- Il Parco Fiera con la grande scritta
RHO
- Lo sviluppo delle piste ciclabili
- Il Piano Integrato Diana de Silva
- Cinema/Teatro
- Il Wi-Fi nelle scuole
- La rimozione dell’amianto nella
scuola Tommaso Grossi
- I voucher lavoro
- Il bilancio partecipativo e quello
di metà mandato
- La cittadinanza onoraria ai bambini stranieri
- L’informatizzazione dei Servizi
anagrafici (certificati on line)
- Il piano straordinario di asfaltatura
di strade e marciapiedi
- L’avvio dei lavori del nuovo Commissariato di Polizia nell’ex Liceo
Classico di Mazzo
- L’oscar di bilancio della Pubblica
Amministrazione ricevuto a livello
nazionale
- Centinaia di iniziative culturali e
sportive
L’Italia dei Valori è presente per
i temi che ci toccano più da vicino presentando una petizione
al Parlamento Italiano ai sensi
dell’art 50 della Costituzione
della Repubblica Italiana. Petizione popolare, con raccolta firme,
contro la violenza domestica,
specialmente la violenza contro
le donne.
In merito alla violenza sulle donne chiediamo che il Parlamento italiano adotti subito provvedimenti veramente efficaci
che prevedano uno stringente
controllo delle persone violente attraverso misure specifiche
di prevenzione, di sicurezza e
cautelari. Sanzioni detentive più
severe, la massima tutela delle
vittime anche sotto il profilo
del risarcimento, nonché volti a
promuovere piani di intervento
educativi e rieducativi a livello
generale ed individuale, con
centri di recupero antiviolenza accertando la responsabilità
delle inadempienze statali e
locali per la mancata attuazione
dei Piani annunciati, ma ancora
non attuati.
Pensioni d’oro: chiediamo interventi correttivi a carico dei
redditi più alti, proponendo la
misura del prelievo straordinario
per i trattamenti pensionistici
superiori a 90.000 Euro per il
triennio 2015-18.
I banchetti per la raccolta firme
sono sempre davanti alla sede
IDV Via Madonna,71 Rho(Mi).
Buon anno nuovo a tutti i cittadini
rhodensi!
SINISTRA
ECOLOGIA LIBERTÀ
Domenica 14 dicembre i circoli
di Sinistra Ecologia Libertà del
Rhodense si sono ritrovati per
scambiarsi gli auguri di Natale
in una cena di sottoscrizione
all’insegna della convivialità.
Con loro, oltre agli attivisti ed ai
simpatizzanti dei circoli di Rho,
Pero e Pregnana, erano presenti
il sindaco di Pregnana Sergio
Maestroni, la coordinatrice metropolitana Anita Pirovano, il
consigliere comunale milanese
Luca Gibillini e Marco Furfaro,
membro della Segreteria Nazionale di Sel.
Marco ha ricordato come il senso
più vero e profondo del fare politica sia quello di occuparsi dei
più deboli, di chi fatica ad arrivare
alla fine del mese, senza fare una
guerra tra poveri, tra italiani e
stranieri o tra generazioni e come
sia importante dare risposte
vere ai tanti che in questi mesi
hanno scioperato e sono scesi
in piazza per chiedere un futuro,
soprattutto dare prospettive ai
giovani condannati ad una vita
di precariato alternato a disoccupazione. Anita ha presentato
Human Factor che si svolgerà
a Milano dal 23 al 25 gennaio
2015 e sarà un appuntamento
nazionale di riflessione e di ricerca per innovare la sinistra e
l’ecologismo italiani. Una strada
alternativa, per dare risposte
vere per uscire dalla crisi, partendo dalla qualità della vita delle
persone, organizzata da Sel ed
aperta a tutti i cittadini.
i gruppi consiliari
23
GENTE
DI RHO
LEGA
NORD
Expo 2015
Expo: importante è
come si gestirà‘dopo’ informare ,
il territorio?
e prepararsi
Tempo di bilanci,
nuove idee e nuove
progettazioni
per Gente di Rho
Rho comeVenezia:
piove e si allaga,
che siano le vie
d’acqua di Expo?
L’avvicinarsi dell’evento EXPO 2015,
che consideriamo di fondamentale
importanza per il nostro territorio,
ci obbliga a riflettere non solo
sui vantaggi che questo porterà,
quali infrastrutture tecnologiche,
strade, capannoni, ma ci spinge
anche a guardare con attenzione
a ciò che accadrà dopo la chiusura
dell’esposizione universale. Desideriamo soffermarci su due ordini
di considerazioni, al fine di trarre i
maggiori profitti da questa grande
manifestazione.
Da una parte, abbiamo l’occasione
di ripensare alla destinazione, diversa da quella residenziale, di queste
aree, che potranno finalmente
costituire un attrattivo polo terziario, ove insediare nuove attività e
impiegare nuovi lavoratori.
Noi del Nuovo centrodestra sosterremo questa ipotesi, che valorizza i
lavori già effettuati sull’area e offre al
territorio una vera e propria rinascita dal punto di vista occupazionale.
Dall’altra parte, non possiamo non
confrontarci con il tema di Expo
2015: nutrire il pianeta, energia
per la vita. Se saremo in grado di
renderlo fattibile e sostenibile, i
frutti si raccoglieranno in un prossimo futuro e saranno appannaggio delle generazioni a venire.La
questione dell’alimentazione è
di fondamentale importanza per
il nostro pianeta: un mondo di
contraddizioni, in cui la Denutrizione, nei paesi in via di sviluppo,
e l’Obesità, nei paesi industrializzati,
sono cause di elevata mortalità,
è un mondo che non si occupa
con interesse del proprio futuro.
Occorre, quindi, non solo affrontare
il problema aprendo un dialogo e
un programma di cooperazione
tra nazioni, organizzare aziende
per migliorare la qualità della vita
e l’ambiente, ma anche ripensare
e modificare la nostra cultura alimentare, al fine di scongiurare i
pericoli della malnutrizione a favore
di un’alimentazione sana e corretta.
Il 2014 è stato un anno intenso
per la nostra lista civica.
Un anno di opposizione concreta
che ci ha visto contestare varie
volte l’operato della Giunta Romano, ma anche proporre idee
ed evidenziare le necessità e i
disservizi sul territorio.
Un anno importante che ha
portato anche l’apertura della
nostra sede di via Asilo, con la
conseguente attivazione di vari
servizi tra cui lo sportello del cittadino che inizierà a funzionare
nei primi mesi del nuovo anno.
Ecco un breve resoconto delle
nostre principali azioni del 2014.
Vari convegni organizzati tra cui
uno su Expo e le opportunità
per i giovani, un altro su banche
e anatocismo ed infine uno sulla
città metropolitana.
Per quanto riguarda le interrogazioni, mozioni ed ordini del
giorno la richiesta di sconti e
riduzioni per i biglietti dell’Expo
per i cittadini rhodensi, proposta
condivisa da tutte le forze politiche cittadine e purtroppo ad
oggi non concretizzata,
e poi ancora la richiesta di intervento sulla questione amianto
delle case popolari di via Parri,
sullo sblocco delle risorse per il
rifacimento del pronto soccorso dell’ospedale cittadino o le
continue sollecitazioni per l’immobilismo della Giunta Romano
sulle iniziative per fare rivivere
culturalmente e socialmente la
città. Per finire, da non dimenticare, la nostra organizzazione
del cinema all’aperto in città con
alcune proiezioni gratuite
E per il 2015, anno dell’Expo,
le idee e le proposte saranno
tantissime, nonostante la Giunta
abbia fatto, in questo 2014, veramente poco!
Durante i giorni di pioggia la
maggior parte delle zone di Rho
si sono trovate completamente allagate, dal cavalcavia della
stazione ferroviaria, passando
per San Martino, Biringhello, le
frazioni cittadine, alcuni condomini privati e perfino il centro
cittadino in via Madonna.
Al di là della questione legata alla
falda o meno che non deve essere una scusa per l’amministrazione comunale, ci chiediamo
perché il Comune non interviene
prontamente nella pulizia dei
tombini e nel mettere le aree
più a rischio in sicurezza, alla luce
del fatto che con le previsioni del
tempo si è al corrente giorni prima delle possibili precipitazioni
atmosferiche.
Di interventi significativi ne sono
stati fatti pochi, in alcuni casi è
venuta meno anche l’ordinaria
manutenzione e le immagini
della nostra città allagata sono
davvero tristi da vedere.
I cittadini hanno dovuto così
subire le conseguenze: il traffico
è andato in tilt nel corso degli ultimi mesi ma soprattutto è stata
messa a repentaglio la sicurezza
fisica delle persone. Come Lega
Nord abbiamo chiesto più volte
in Consiglio comunale di intervenire con urgenza per mettere
in sicurezza il nostro territorio.
Chiediamo alla Giunta di Centrosinistra di prendersi cura seriamente del problema, così non
si può andare avanti.
NUOVO
CENTRODESTRA
forza
italia
Rho
città
Noi di Forza Italia abbiamo riflettuto sul fatto che i nostri dibattiti
su questo argomento in questi
anni hanno riguardato quasi
esclusivamente le preoccupazioni circa il pre Expo e il post Expo.
E però, la vera opportunità, a
nostro parere, riguarda invece
proprio i 6 mesi di svolgimento
della manifestazione.
Avere qui sul nostro territorio
l’esposizione universale significa
per ciascuno di noi, cittadini e
imprese, poter fare il giro del
mondo, perché è tutto il mondo
che si concentra per 6 mesi a
pochi metri da dove abitiamo.
E questo, oltretutto, avviene con
due peculiarità tipiche di questa
era:
- la prima è la facilità di interconnessione tra i vari pezzi di mondo
e questo sicuramente favorisce
relazioni stabili per il futuro con
gli espositori;
- la seconda peculiarità è che
avremo la possibilità di creare
queste relazioni col meglio del
pianeta sul tema dei temi, che
è quello della qualità della vita,
della concezione dell’esistenza e
della sostenibilità.
Dunque, il lavoro da fare ora è
proprio quello di informare.
Due esempi: pensiamo ai ragazzi
delle scuole di Rho e ai giovani:
dagli incontri con gli espositori
quante aspirazioni e inclinazioni
per il proprio futuro potranno
nascere e trovare una possibilità
di sviluppo? Quanti desideri di
trasferirsi all’estero e vedere il
mondo trarranno origine nei
nostri giovani da questa esposizione?
Ma perché queste cose si realizzino occorre che questi incontri,
queste conoscenze, queste relazioni, siano preparati, approfonditi, stimolati, proprio in questi 6
mesi che precedono Expo.
È importante, quindi, che il Sindaco si impegni in questa direzione.
REALIZZA IN VIA ALDO MORO 52 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE CONVENZIONATA
EDIFICIO
DI CLASSE
ENERGETICA
A+
800
.
1
€
da
.
al mq
La residenza “AbiteRho” sorgerà in via Aldo Moro, a due passi dal nuovo
parco di Villa Burba e dalla pista ciclabile, in una delle zone
meglio servita della città da scuole, centri commerciali e mezzi pubblici
Disponibilità 2-3-4 locali CON GIARDINO O BALCONE CANTINE E BOX
4 locali mq. 123
3 locali mq. 83
€ 149.400
€ 221.400
2 locali mq. 57
€ 102.600
3 locali mq. 117
€ 210.600
NESSUNA COMMISSIONE DI AGENZIA

Documenti analoghi