kellogg a fianco dei coltivatori di riso italiani per migliorare la qualita

Commenti

Transcript

kellogg a fianco dei coltivatori di riso italiani per migliorare la qualita
KELLOGG A FIANCO DEI COLTIVATORI DI RISO ITALIANI PER MIGLIORARE LA
QUALITA’ DELLE MATERIE PRIME
PARTNERSHIP CON L’ENTE NAZIONALE RISI PER UNA COLTIVAZIONE PIU’
SOSTENIBILE
Milano, 10 giugno 2015 – Kellogg – azienda leader mondiale nella produzione di cereali pronti per la
prima colazione e di snacks – ha avviato anche in Italia il progetto europeo “Origins”, già attivo in
Spagna dal 2012 e che presto coinvolgerà anche Germania e Regno Unito.
Con questa iniziativa, Kellogg si pone l’obiettivo di migliorare la qualità delle materie prime - i
cereali - in maniera sostenibile e garantire così ai propri consumatori un alimento per la prima
colazione di alta qualità, sano e prodotto nel rispetto dell’ambiente.
Una recente ricerca commissionata da Kellogg ha infatti confermato che il 58% degli italiani controlla
sempre gli ingredienti degli alimenti per la prima colazione e il 59% ritiene fondamentale conoscerne
la provenienza.
Origins è un progetto a lungo termine che mira inoltre, ad incrementare la produttività delle aziende
cerealicole locali e preservare la biodiversità e gli habitat naturali in cui sono coltivate queste materie
prime. In Italia, partner di Kellogg in questa iniziativa è l’Ente Nazionale Risi - ente pubblico
economico che si occupa della tutela del settore risicolo - che sta coordinando l’intera attività sui
territori dove si produce il riso destinato all’industria alimentare di Kellogg. Il riso prodotto in Italia è
infatti un importante ingrediente per molti prodotti di Kellogg che sono venduti in tutta Europa.
Il progetto Origins in Italia prevede tre fasi: un corso di formazione sulle migliori pratiche agricole
dedicato a 20 agricoltori, l’implementazione di queste pratiche in 4 aziende pilota e la presentazione
dei risultati raggiunti al termine della stagione agraria 2015. La prima fase si è conclusa a fine
febbraio. Le 4 aziende agricole pilota sono già state scelte ed insieme all’Ente Nazionale Risi
definiranno un piano colturale orientato al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità ambientale ed
economica del progetto Origins.
«Origins è davvero un progetto di grande valore per noi coltivatori di riso – ha dichiarato Claudio
Melano, agricoltore e proprietario di una delle quattro aziende pilota del progetto. La necessità
di aumentare la produttività delle nostre risaie è reale, le superfici terrestri coltivabili sono limitate e
ogni agricoltore deve impegnarsi per rendere le proprie terre più efficienti, fruttuose e ovviamente
profittevoli.
Con Origins Kellogg ci ha fornito un aiuto concreto e reale – continua Melano – e dato la possibilità di
avere un momento di confronto e scambio di esperienze tra agricoltori, altrimenti difficile da creare; ci
ha inoltre consentito di capire come produrre di più ma con una maggiore attenzione all’ambiente».
«In Kellogg crediamo nel potere della prima colazione – ha dichiarato Richard Burkinshaw,
responsabile del progetto Origins in Europa e Senior Sustainability Manager di Kellogg - e ci
impegniamo per migliorare e soddisfare il mondo con alimenti che valgono, curando il loro percorso
dal seme al cucchiaio. Cerchiamo costantemente i migliori cereali e crediamo che questi debbano
essere coltivati in modo sostenibile e approvvigionati in modo responsabile. Per questo abbiamo
creato Origins, collaborando con gli agricoltori locali. Insieme all’Ente Nazionale Risi desideriamo
avviare un programma a lungo termine di diffusione delle migliori pratiche agricole tra i risicoltori
italiani in una sorta di disciplinare di produzione a carattere volontario, in cui vengano coinvolte anche
le riserie che già lavorano con Kellogg», ha concluso Burkinshaw .
«Abbiamo accolto con grande favore l’invito di Kellogg a partecipare attivamente al progetto Origins –
ha dichiarato Marco Romani, Responsabile settore Agronomia di Ente Nazionale Risi – in quanto
esempio virtuoso di come le grandi aziende possono contribuire alla tutela e alla crescita del settore
risicolo italiano e assicurare ai consumatori finali materie prime di altissima qualità».
A proposito di Kellogg
In Kellogg Company (NYSE: K), ci impegniamo per migliorare e soddisfare il mondo con food e brand di valore.
Con vendite pari a 14,6 miliardi di dollari nel 2014 e più di 1.600 prodotti, Kellogg è l’azienda leader mondiale nei
cereali; il secondo più grande produttore di biscotti, cracker e snack salati, azienda leader in Nord America nei
cibi surgelati.
In Italia I primi prodotti Kellogg’s® sono stai commercializzati fin dall’inizio del 1930 e nel 1987 è stata costituita
Kellogg Italia S.p.A
I marchi disponibili sul mercato italiano nei comparti dei cereali pronti per la prima colazione, degli snack a base
di cereali e degli snack salati – Kellogg’s Corn Flakes®, Special K®, Coco Pops®, Miel Pops®, Kellogg’s Choco
Krave ®, Rice Krispies®, All Bran®, Frosties®, Kellogg’s Extra®, Nice Morning®, Nutri Grain® e Pringles® offrono un contributo per nutrire le famiglie e aiutarle a crescere.
Attraverso la nostra iniziativa Breakfast for Better DaysTM forniremo 1 miliardo porzioni di cereali e snacks – oltre
la metà delle quali sono colazioni – ai bambini e famiglie in difficoltà di tutto il mondo entro la fine del 2016.
Per saperne di più, puoi collegarti ai siti www.kelloggcompany.com oppure www.kelloggs.it,
seguirci su Twitter @KelloggCompany, YouTube e su Social K.
UFFICIO STAMPA KELLOGG ITALIA
Carla Trigilia – [email protected]
Mob: 366 6134629
Elena Zaco – [email protected]
Mob: 348 3113189
KELLOGG ITALIA
Sara Faravelli – [email protected]
Tel: 039 6916219
Mob: 342 8911313

Documenti analoghi

REGOLAMENTO INTEGRALE DELL`OPERAZIONE A PREMI

REGOLAMENTO INTEGRALE DELL`OPERAZIONE A PREMI ai sensi e nei limiti di legge, con comunicazione ai destinatari ai promissari nelle stesse forme di comunicazione pubblicitaria della manifestazione o in forma equivalente.

Dettagli