ISTRUZIONI PER LA REALIZZAZIONE DEI BIGLIETTI DA VISITA

Commenti

Transcript

ISTRUZIONI PER LA REALIZZAZIONE DEI BIGLIETTI DA VISITA
[email protected]
ISTRUZIONI PER LA REALIZZAZIONE DEI BIGLIETTI DA VISITA
QUALI PROGRAMMI UTILIZZARE
Per la creazione del file grafico dei biglietti da visita è consigliabile l'utilizzo di un
programma professionale come: Illustrator, Indesign, Corel Draw, Photoshop.
RISOLUZIONE/COLORI
Per una buona resa di stampa è importante che la risoluzione delle immagini
fotografiche sia almeno di 300 dpi.
Si sconsiglia l'utilizzo di immagini scaricate da internet perché oltre ad essere
immagini coperte da copyright, hanno una risoluzione per la visualizzazione a
schermo (72 dpi) che in fase di stampa le farà risultare sgranate.
Assicurarsi di generare da subito il file in CMYK o se invece viene effettuata
la conversione da RGB a CMYK, occorre controllare e correggere i valori del nero
soprattutto nei testi.
Se si utilizza nella grafica un fondino nero e si vuole che venga ben scuro, occorre
utilizzare un nero ricco composto da C=30 M=30 Y=30 K=100.
DIMENSIONI DEL DOCUMENTO
Per realizzare un biglietto da visita delle dimensioni 8,5 cm X 5,0 cm occorre
prevedere un margine di abbondanza che eccede dal formato stampa e che verrà
eliminato nel rifilo, di 3mm per lato; dunque il documento risulta di 9.1 cm X 5.6 cm.
Inoltre il contenuto testuale e le immagini devono rientrare all'interno del formato
di stampa del margine di sicurezza di 5mm se non si vuole che essi siano troppo
vicini al bordo o addirittura tagliati.
La figura seguente mostra quanto sopra descritto.
1
[email protected]
LEGENDA:
Linea rossa continua: delimita l'AREA EFFETTIVA DEL BIGLIETTO DA VISITA DA STAMPARE
Linea nera tratteggiata: delimita l'AREA COMPRENSIVA DI ABBONDANZA
Linea verde tratteggiata: delimita l'AREA CONSIGLIATA ENTRO CUI INSERIRE LA GRAFICA
CONVERTITE I TESTI IN CURVE
Per garantirvi che i font utilizzati nel file non vengano modificati qualora lo trasferiate
su un altro computer (ad esempio su quello del vostro fornitore di stampa), è
consigliabile convertire tutte i font in curve. In questo modo, diverranno un segno
grafico e non ci saranno problemi.
FORMATO DEL FILE DI STAMPA
I file devono essere caricati sul sistema in formato PDF.
Il formato PDF è nato proprio per permettere la portabilità dei file tra i vari utenti. Se
salvato nella maniera corretta, il file in formato pdf verrà stampato senza alcun
2
[email protected]
problema.
Una cosa molto importante è verificare che il PDF mantenga sia tutte le immagini in
CMYK (quadricromia), sia i margini e che le pagine abbiano tutte lo stesso formato.
ALTRE INFORMAZIONI
Per ogni altra informazione sulla preparazione del file di grafica inviare una mail
all'indirizzo [email protected]
3