lavoro-accessorio-voucher

Commenti

Transcript

lavoro-accessorio-voucher
Lavoro Accessorio
(o con Voucher)
Articoli 48-50 D.Lgs 81/2015 (in vigore dal 25 giugno 2015)
cos’è?
chi può utilizzarli?
Chiunque, per tutti i tipi di lavoro
(escluse le attività in appalto, fatta eccezione per gli steward negli stadi)
Un’attività lavorativa retribuita
tramite buoni lavoro
caratteristiche
voucher
7000 € / anno: importo massimo (netto)
che il lavoratore può percepire con voucher
per cui non serve
un contratto di lavoro
2000 € / anno: importo massimo (netto)
che il lavoratore può percepire per ogni singolo
committente (azienda o libero professionista)
quanto valgono?
chi coinvolge?
10€
lavoratore
all’ora
(prestatore d’opera)
7,50€
2,50€
al lavoratore
per contributi
e assicurazione
settore agricolo
>
minore di
obblighi agricoli o professionisti)
i disoccupati che percepiscono
indennità di disoccupazione
non la perdono se lavorano
con voucher
comunicazione di utilizzo:
3000 € / anno:
importo massimo (netto)
che un lavoratore con indennità
di disoccupazione o in cassa
integrazione può percepire
tramite lavoro accessorio
7000 € / anno 7000 € / anno
possono impiegare con voucher
solo pensionati o studenti under 25,
solo per attività stagionale
(solo per imprenditori non
vantaggi:
produttori con fatturato:
maggiore di
committente
cosa: i dati del lavoratore, il luogo,
la data, l’ora di inizio e fine
dell’attività lavorativa
a chi: all’Ispettorato del Lavoro
quando: almeno 60 minuti prima
dell’inizio della prestazione
come: via email
sanzione:
da 200 a 2400 euro per ogni
comunicazione non effettuata
comunicazione di utilizzo:
<
possono impiegare con voucher qualsiasi
soggetto anche non stagionale (purché
non iscritto negli elenchi anagrafici dei
lavoratori agricoli nell’anno precedente)
Infografica realizzata da Adecco Italia S.p.A. nel mese di Dicembre 2016
Aut. Min. 1100-SG del 26.11.2004
Questa opera è distribuita con licenza Creative Commons
Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Utilizzo a scopi commerciali - no | Modifiche - no | Giurisdizione – internazionale
cosa: i dati del lavoratore, il luogo,
la data, la durata dell’attività lavorativa
con riferimento a un arco temporale
di massimo 3 giorni
a chi: all’Ispettorato del Lavoro
quando: almeno 60 minuti prima
dell’inizio della prestazione
come: via email