Vivienne westwood

Commenti

Transcript

Vivienne westwood
Vivienne westwood
ABSTRACT
dal 26 settembre 2007 al 20 gennaio 2007
PALAZZO REALE
Piazza Duomo, 12
PROMOTORI
L’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano promuove la
mostra “Vivienne Westwood”, a Palazzo Reale, dal 26 settembre
2007 al 20 gennaio 2008, con il contributo della Regione
Lombardia e il patrocinio della Camera Nazionale della Moda. La
mostra è organizzata del Victoria & Albert Museum di Londra ed è
e prodotta da Palazzo Reale, Vivienne Westwood Ltd. e
Arthemisia.
Nell’aprile del 2004 il Victoria & Albert Museum di Londra
inaugura la retrospettiva dedicata alla carriera di Vivienne
Westwood, una delle stiliste più influenti degli ultimi 30 anni. La
mostra è il più grande tributo che il museo abbia mai dedicato a
uno stilista di moda ed espone capi selezionati direttamente dalla
collezione privata del V&A e dall’archivio personale della designer
inglese.
La tappa italiana a Palazzo Reale rappresenta la tappa più
recente di un tour che, partendo da Londra, ha toccato finora, la
National Gallery of Australia a Canberra, il Bund a Shangai, il Fine
Arts Museum a Taipei, il Mori Arts Center Gallery a Tokyo, l’NRW
Forum a Dusseldorf, il Thailand Creative and Design Centre a
Bangkok e il De Young Museum a San Francisco.
Vivienne Westwood: “Hai una vita molto più interessante se
indossi abiti unici”
Nei suoi oltre 35 anni di attività la carriera di Vivienne Westwood
è stata alimentata da una vorace curiosità intellettuale. Dalle
destrutturazioni geometriche delle prime collezioni alle sfide
sartoriali degli anni ’90, il suo paradigma stilistico riflette una
sistematica esplorazione della storia del costume.
Questa retrospettiva restituisce allo spettatore la ricchezza di idee
che ha animato negli anni le creazioni della stilista. E incanta per
la densità e complessità dei riferimenti alle arti pittoriche e
letterarie.
Gli abiti-slogan dell’epoca punk, molotov contro i tabù culturali
dell’Inghilterra post hippy, siedono a proprio agio accanto alle
campagne contro l’omologazione e la propaganda culturale che
caratterizzano alcune delle sue ultime collezioni.
Lo stesso zelo intellettuale Vivienne Westwood ha applicato alla
riflessione sull’anatomia femminile, sperimentando attraverso gli
anni i modi in cui un abito, cambiando e forzando spesso le
geometrie, possa diventare protesi erotica destabilizzante,
assertività e affermazione di individualità nello spazio e nella
società. Anche attraverso gli accessori, spesso erotici, come le
famosissime zeppe “mock– croc” di colore blu che indossava
Naomi Campbell nel 1993 quando cadde in passerella.
Promossa da
Con il contributo di
PRODUZIONE E ORGANIZZAZIONE
CURATORI
Mostra curata dal
Victoria and Albert Museum, Londra
Con il patrocinio di
SPONSOR
Sponsor Tecnici
Nelle parole di Claire Wilcox, curatrice della mostra di Londra,
“Vivienne Westwood racchiude un particolare tipo di “britishness”,
che combina anti-conformismo e senso della tradizione”.
Accanto all’eccezionale antologia di capi esposti, video ed estratti
di alcune delle più famose sfilate, proiettati lungo il percorso
espositivo, completano l’affascinante percorso cronologico nella
carriera della stilista. E, per la innegabile influenza che le sue
intuizioni hanno avuto nella storia del
costume contemporaneo, contribuiscono a fare di questa mostra
una elettrizzante celebrazione della
caleidoscopica creatività della nostra epoca.
Orari:
Ufficio stampa Vivienne Westwood:
lunedì 14:30 - 19:30
martedì-domenica 9:30 - 19:30
giovedì 9:30 - 22:30
(la biglietteria chiude un’ora prima)
C.so Venezia 25 – 20121 Milano
T 02 76080216 F 02 76080232
Londra: Denise Zamarioni
[email protected]
Cecilia Maresca
[email protected]
Milano: Virginia Galateri Di Genola
[email protected]
Informazioni:
Infoline Tel. 02 54919
Orario call center: Lunedì - Venerdì ore 9.00 17.00
www.ticket.it
www.comune.milano.it/palazzoreale
in collaborazione con: