Il nostro itinerario in sette puntate tra le bellezze nascoste del territorio

Commenti

Transcript

Il nostro itinerario in sette puntate tra le bellezze nascoste del territorio
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Il nostro itinerario in sette puntate
tra le bellezze nascoste del territorio
di Massimo Bellomo e Federica Certa
V
ivono in un circuito di beni culturali definito, seppur
a torto, minore. Non sono meta di grandi flussi turistici, ma rappresentano spesso modelli e cifre artistiche di rilievo e non solo limitate all’ambito locale. Nel
variegato panorama di siti, musei e monumenti di Palermo
e provincia, c’è un piccolo-grande mondo fatto di tanti luoghi spesso poco conosciuti o sottovalutati, ma che possono
rappresentare per i comuni che li hanno a disposizione un
patrimonio importante in chiave turistica e quindi di sviluppo. In questo nostro primo viaggio siamo andati a curiosare in giro per la provincia alla scoperta di “nicchie” che,
per motivi diversi, stuzzicano, o possono stuzzicare, l’interesse di possibili visitatori.
Partiamo da Partinico (autostrada A29 Palermo-Trapani)
dove è ritornata a vivere la vecchia Cantina Borbonica, costruita nel 1800 da Ferdinando III, re di Sicilia, una delle
opere civili di tipologia agricolo-industriale più significative
del 19° secolo in Sicilia.
La cantina borbonica nasce come centro di raccolta e di vendita per i prodotti agricoli provenienti dal vicino podere dell’Azienda reale. Da questo vasto appezzamento di terreno,
84 salme, la famiglia borbonica ricavava un po’ di tutto,dal
frumento ai fichi, frutta e verdura, mandorle, orzo, fave, uva
lenticchie,a vena, olio, fieno, frumento di majorca, fagiola
moresca. La cantina divenne quindi un punto di riferimento
per l’agricoltura nel comprensorio e dava lavoro a parecchia
gente. Dopo anni di abbandono e di incuria, negli anni ’80
l’amministrazione comunale avviava il percorso che avrebbe
portato prima all’acquisto del bene, sul quale la Sovrintendenza aveva posto nel frattempo il vincolo storico-artistico,
e poi al restauro con i fondi del Por Sicilia. Iniziati a luglio
del 2005 i lavori di restauro si concludevano a dicembre
2008 per un spesa complessiva di circa 3 milioni e 300 mila
euro. Si accede alla Cantina dall’ingresso che si affaccia
sulla strada provinciale per San Cipirello e subito ci si trova
in un vasto cortile di 1350 metri quadrati, diviso in tre sezioni. Al centro di questo grande atrio si trova una palazzina-torre di 185 metri quadrati, probabilmente preesistente
alla struttura principale, con finestre che richiamano lo stile
catalano.
Accanto alla palazzina, ecco la cantina di circa 1000 metri
quadrati, con facciata principale sull’atrio, divisa in tre navate sorrette da pilastri e archi collegati fra di loro a crociera.
La navata destra e quella di centro sono state lasciate libere
34
Partinico
e dovevano servire come deposito dei prodotti agricoli dell’Azienda reale, mentre la navata sinistra è stata chiusa per
essere utilizzata per la costruzione di silos per i cereali e di
un ambiente da usare come palmento.
Nell’ultimo ambiente sottostante, al quale si accede da una
scala esterna con gradini in pietra di Billiemi, ritroviamo
una banchisa per poggiare i sacchi d’uva, le “tine a muro”
per il vino costruite in muratura, e le bocche da cui usciva il
vino realizzate in pietra di Billiemi. Adesso per la real Cantina Borbonica, diventata nei decenni scorsi anche luogo di
summit mafiosi guidati da Vito Vitale, si apre un futuro diverso che sembra proiettato verso un museo delle tradizioni
storiche, culturali ed agricole.
IL PATRIMONIO ARTISTICO
La cantina Borbonica di Partinico
A Bisacquino ( SS 188 - da Palermo 75 km), il Museo dell’Orologio raccoglie la testimonianze della tradizione artigianale della famiglia Scibetta, orologiai fin dal 1700. Gli
Scibetta non furono orologiai comuni, bensì maestri nella
fabbricazione di orologi da torre. Nel museo, che un tempo
fu l’antica bottega di famiglia, si ammira fra l’altro l’Orologio Geografico Universale che sincronizza il fuso orario
italiano con i più importanti fusi del mondo. In mostra anche
tutti gli strumenti e gli utensili che hanno reso famosa questa famiglia della quale si è avvalso persino il regista Luchino Visconti che commissionò a Paolo Scibetta la
costruzione di un fac-simile di orologio per il set del film Il
Gattopardo.
Ha dormito invece di un sonno profondo durato mezzo secolo l’organo strumentale ottocentesco conservato nella settecentesca chiesa S. Giovanni Battista di Bisacquino. I segni
del tempo, il terremoto del ’68, l’oblio. Poi il recupero curato dalla Soprintendenza provinciale ai Beni culturali.
Il prospetto si articola in tre campate scandite da lesene, dipinte a finto marmo di colore rosso, e archi ad ogiva di altezza decrescente verso le ali laterali, che culminano in due
pannelli dipinti con motivi ispirati agli strumenti musicali e
alle forme della natura. Alla base delle lesene, un semplice
zoccolo dipinto di verde, alla sommità, i capitelli di stile corinzio scolpiti nel legno. Alla base della cantoria altro legno
simula le venature e i cromatismi del marmo giallo. Qui si
trovano la pedaliera e la doppia tastiera, sovrastate dalla
Sopra, l’organo della Chiesa di S. Giovanni Battista a Bisacquino
Il museo dell’Orologio a Bisacquino
35
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
complessa e misteriosa alchimia di
990 canne, vero e proprio compendio di ingegneria acustica. Sulla balaustra in ghisa si intrecciano le
decorazioni di uccelli, serpenti, grappoli d’uva. Sulla parete opposta della
chiesa, un altro organo, copia ingannevole del primo, crea l’effetto
tromp l’oeil molto in voga al tempo.
Il restauro conservativo ha ripercorso a ritroso il procedimento seguito per la costruzione dell’organo.
Le moltissime componenti dello
strumento sono state censite, inventariate, rilevate e fotografate prima
di essere smontate e trasportate in laboratorio, dove sono state restaurate.
Le componenti mancanti o irrimediabilmente danneggiate sono state
ricostruite rispettando i criteri originali che hanno ispirato l’artigiano
palermitano Antonino Ragonese, impegnato nella realizzazione dell’impianto tra il 1861 e il 1877. Per le
integrazioni é stato fatto ricorso a
tecniche e materiali tradizionali:
esemplare il restauro dei mantici, per
il cui rivestimento sono state impiegate 2200 pelli di piede di agnello
36
In alto, Palazzo Adriano - Sopra, particolare della fontana Grande
IL PATRIMONIO ARTISTICO
Il Duomo di Termini Imerese - A sinistra particolare del soffitto
bianco, conciate con allume di rocca.
Il riordinamento delle canne é stato uno dei compiti più affascinanti e delicati dei restauratori: liberate dagli imballi,
raggruppate per registro di appartenenza, ogni singola canna
é analizzata e catalogata su schede.
Così l’organo, uno dei più belli e perfetti presenti in Sicilia,
austero ma elegante negli ornamenti e nelle ‘trovate’ decorative, imponente, solenne nelle scabre superfici di abete, ieratico nel suo gioco di contrasti con il bianco e l’oro
dell’altare e dell’abside, è tornato a suonare della sua voce
più possente, é di nuovo, secondo la felice definizione di
Ferdinando Tagliavini, “monumento sonoro”.
Era il fulcro della vita sonnacchiosa che si attardava nella
piazza di fronte il Nuovo Cinema Paradiso, mentre all’interno del vecchio teatro un proiettore costruiva sogni e baci
proibiti sul lenzuolo bianco. Un film, struggente, benedetto
dall’Oscar nel ’90, amato sulle due sponde dell’Oceano
come forse solo i capolavori neorealisti di un tempo, l’ha
consacrata come un simbolo, avamposto delle realtà minute
che conservano piccoli grandi tesori, che custodiscono memorie preziose. Era il fulcro della piazza nelle tenere visioni
di Peppuccio Tornatore, è tornata ad essere uno spazio condiviso dalla comunità, la fontana Grande di Palazzo
Adriano (Palermo-Agrigento, proseguire sulla SS 118, e
successivamente SS 188). L’amministrazione di Palazzo Comitini l’ha restaurata e restituita al pubblico, oggi è uno dei
fiori all’occhiello della politica di recupero che la Provincia
porta avanti sul territorio. Di forma ottagonale, il monumento é inoltre il teatro urbano privilegiato della festa dell’Epifania, che nel rito bizantino, praticato a Palazzo
Adriano, ricorda il battesimo di Cristo e ha il suo momento
più significativo nella benedizione dell’acqua della fontana.
In particolare, si è intervenuto per il consolidamento delle
superfici scolpite in marmo, assicurate poi con una speciale
tecnica di protezione e salvaguardia della struttura; sono
state asportate le formazioni di calcare presenti nelle pareti
interne della vasca centrale e delle vaschette laterali.
Ci spostiamo adesso a Termini Imerese (autostrada A19
Palermo - Catania), dove è da visitare il Duomo dedicato a
S. Nicola. Sobrio ma imponente, tre navate principali, pianta
a croce latina e un tesoro d’arte custodito all’interno, un collettivo di sculture realizzate fra il XV e il XVIII secolo, fra
cui la grande croce quattrocentesca dipinta su due facce – il
Crocefisso e il Cristo Risorto – e firmata da Pietro Ruzzolone, il “Raffaello di Sicilia”, che nella chiesa ha lasciato un
esempio magistrale di pittura siciliana d’ispirazione goticocatalana. Suggestivi anche i dipinti, realizzati da Giuseppe
Di Garbo da Castelbuono: sull’incrocio tra la navata centrale e il transetto si apre la volta stellare a otto spicchi, mentre le cappelle e il presbiterio sono sovrastati da pareti
decorate a stucco e pitture policrome. In particolare gli interventi di restauro promossi dalla Provincia si sono con37
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Le sale espositive dell’Antiquarium di Entella a Contessa Entellina
centrati sulle pitture: così sono stati ripristinati i pigmenti e recuperate le aree
danneggiate dalla presenza di sali nocivi
e di fratture. I lavori hanno interessato
le superfici della zona del presbiterio,
che comprende i bracci del transetto,
l’abside centrale e le due laterali, con le
rispettive volte, e i portoni d’ingresso.
E’ un viaggio attraverso le più antiche
civiltà della storia dell’umanità quello
proposto dall’Antiquarium di Entella,
a Contessa Entellina. (Palermo-Agrigento, proseguire sulla SS 118, e successivamente SS 188) Inaugurato nel
1995, racchiude un ampio patrimonio di
reperti archeologici, frutto delle campagne di scavo condotte fin dal 1984 nel
sito della Rocca d’Entella, dal professore Giuseppe Nenci, poi scomparso e
al quale il museo è stato dedicato nel
2000. L’antica città di Entella è stata nel
corso dei millenni, centro di eventi decisivi per la storia della Sicilia, crogiuolo di popoli, di culture millenarie
che la hanno attraversata, conquistata,
distrutta e riedificata, dagli elimi, ai
greci, i fenici, i romani, gli arabi, i bizantini. Da quasi 14 anni la lettura di
38
Contessa Entellina
IL PATRIMONIO ARTISTICO
A destra,
Il dipinto de La
Madonna con
Bambino
Sotto,
il Santuario
della Madonna
del Furi a Cinisi
questo antico sito è affidata proprio all’Antiquarium che ci
conduce alla scoperta della città, con un percorso ben articolato suddiviso in tre parti, il percorso espositivo principale,
quello
conoscitivo
e
poi
quello
di
approfondimento.All’interno dell’Antiquarium il reperto
non è un singolo e semplice oggetto, ma è una “voce” che
racconta, spiega un cammino che parte dalla preistoria, con
le asce neolitiche e le selci lavorate, per proseguire con il
tardo bronzo con le ceramiche in stile Thapsos e Milazzese,
e la produzione di ceramica elima. Di quest’ultimo periodo
particolarmente significativa è un’anfora a motivi geometrici incisi ed impressi a decorazione geomorfa e antropomorfa del VII secolo a.C., proveniente dalla necropoli sud.
Apprezzabile la ricostruzione del granaio ellenistico, così
come particolarmente suggestiva è la ricomposizione di uno
squarcio della necropoli ellenistica, mentre un intero settore
è dedicato al periodo medievale con l’esposizione di reperti
rinvenuti in prevalenza nell’unico castello scavato interamente. Interessanti anche i reperti esposti di uso quotidiano,
vasi da cucina, piatti, brocche, anfore, oltre agli utensili da
lavoro e alle armi in ferro e in bronzo. Nell’ultima parte del
percorso sono esposte le monete rinvenute ad Entella, sia
quelle della zecca della città risalenti al V secolo a.C., che
quelle provenienti da altri centri, Segesta, Jetas, Lilibeo, Siracusa, Agrigento. L’Antiquarium, progettato dall’architetto
Antonella Italia, è nato da una collaborazione fra il Comune
di Contessa Entellina, la scuola Normale Superiore di Pisa
e la Sovrintendenza ai Beni culturali di Palermo.
Montagna Longa, un luogo che riporta alla memoria la tragedia aerea del 1972. Eppure a poca distanza dal quel monte,
esattamente alle sue pendici, un luogo di culto richiama ogni
anno migliaia di fedeli.
A due chilometri da Cinisi, (Autostrada A29 Palermo-Trapani-Mazara del Vallo, uscita svincolo di Cinisi) in contrada
Furi, racchiuso fra due gole, si trova, a 300 metri sul livello del
mare, il Santuario della Madonna del Furi. Un sito dove storia, leggenda e tradizione si intrecciano, e contribuiscono a
creare intorno al Santuario un’atmosfera magica, complice una
natura rigogliosa e un silenzio quasi irreale, appena rotto dal
rumore del non lontano Falcone Borsellino e degli echi del territorio costiero fra Cinisi e Carini. Il segreto del Santuario è
custodito in un antico manoscritto anonimo del XVIII secolo,
custodito presso la Biblioteca centrale della Regione Siciliana
a Palermo, che narra come fin dal 1616 i pastori di quella contrada si riunivano in preghiera davanti un’immagine della Madonna del Rosario dipinta da un anonimo monaco benedettino
sul muro di un piccolo casamento rurale. Un rito quasi nascosto che andò perdendosi nel corso degli anni, fino a quando
nel 1718 un viandante Antonio Briguglio, passando per quei
luoghi ebbe la visione di una donna bellissima che, con tono
di rammarico, lo invitò a riferire all’arciprete come la devo39
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Cinisi, panorama
zione per la sua immagine fosse venuta
meno nel corso degli anni e che dunque
era ora di risvegliare i fedeli. Il dipinto
della Madonna con il Bambino, un’olio
su ardesia, venne così riscoperto e nel
1758 vi fu costruito attorno una piccola
chiesa, l’attuale Santuario. Nel corso di
questi due secoli e mezzo il Santuario ha
vissuto alterne fortune, fra periodi di abbandono e nuovi restauri. L’ultimo dei
quali completato nel 2001, un intervento
di tipo conservativo è stato portato a termine dalla Provincia, per un importo di
606 milioni di vecchie lire, che ha permesso all’edificio di tornare ad essere
meta di pellegrinaggi e di riti devozionali
ai quali i cinisensi sono particolarmente
legati. I festeggiamenti della Madonna
del Furi ricadono l’ultimo week end di
maggio. Il sabato sera da piazza Vittorio
Emanuele i fedeli in fiaccolata raggiungono il Santuario, dove a mezzanotte
viene celebrata la messa. La domenica si
svolge la Sagra dei Virgineddi, con un
gruppo di fedeli che prepara pasta fresca
con le fave da distribuire ai presenti,
mentre nel pomeriggio si prosegue con
giochi e gare, con la riscoperta degli antichi mestieri e con la benedizione degli
40
Marineo
IL PATRIMONIO ARTISTICO
Un particolare della Pietà
Il gruppo scultoreo ligneo
della Pietà di Marineo
animali. Nel periodo estivo ogni domenica viene celebrata la
messa e da qualche anno si celebrano anche matrimoni. Nel
periodo invernale non vi sono messe, ma il Santuario ospita
gruppi ecclesiali, scout e ritiri ed esercizi spirituali. Al Santuario, retto dall’arciprete don Vincenzo Gaglio, fa capo un
Comitato che da qualche anno si è costituito in Onlus ed usufruisce del 5 per mille dell’Irpef.
Nella cappella annessa alla chiesa S.Maria della Dayna di
Marineo, (Palermo-Agrigento, uscire allo svincolo di Bolognetta e proseguire sulla statale 118) un virtuoso esempio di
arte popolare incrocia la semplicità e la forza evocativa della
devozione più autentica: è il gruppo scultoreo della Pietà, realizzato interamente in legno policromo e scolpito nella seconda metà del ‘500 dal maestro Pace da Prizzi, su
commissione del frati francescani del romitorio dello Scanzano. La composizione si articola in quattro figure, il Cristo
morto, Maria, la Maddalena e San Giovanni.
Ma è il primo simulacro, il corpo dolente di Gesù deposto dalla
Croce, che attrae sulle sue superfici levigate lucide di riflessi
il “magnete” pathos genuino dei fedeli; la Madonna regge il
corpo martoriato, affiancata da Giovanni, che piange la perdita del Maestro e coinvolge l’osservatore con il gesto della
mano destra, rivolta verso l’alto, e la Maddalena, più raccolta,
con gli occhi bassi, entrambi genuflessi ai margini della scultura. Un’opera poco nota, certamente fuori dai grandi circuiti
monumentali del territorio, ma che tuttavia rappresenta e riassume nello spazio rarefatto della tradizione biblica uno stile,
una scuola, una via all’espressione del sentimento religioso e
artistico. Che la Provincia, promotrice di un intervendo di recupero, ha “salvato” dal degrado e dall’oblio, restituendo al
gruppo monumentale il suo valore originario. I lavori hanno
avuto inizio con una fase di studio e analisi dell’opera: in particolare, le indagini tecniche hanno portato alla luce frammenti
di un ricco apparato decorativo, costituito da colori a tempera
grassa dai toni accesi, tipici della scultura lignea policroma del
XVI secolo. Contemporaneamente sono stati eseguiti sul manufatto diversi prelievi, che hanno permesso di individuare le
essenze lignee di pioppo e tiglio che compongono la struttura,
riconoscere le integrazioni, gli strati pittorici sopraggiunti nel
tempo e le caratteristiche dei pigmenti, nonché di monitorare
lo stato di salute del manufatto, con particolare riguardo all’eventuale presenza di attacchi biologici. Dall’asportazione
dei colori ad acrilico è affiorato un complesso apparato decorativo, in cui le vesti rosse, verdi e gialle, orlate di ocra, si animano di morbidi panneggi; sulle statue di Giovanni e
Maddalena sono state rinvenute inoltre argentature a mecca e
decorazioni a lacche su oro zecchino.
E’ stata infine effettuata la pulitura, si è proceduto con il consolidamento superficiale e la stuccatura delle parti mancanti,
con gesso e colla, per poi passare all’integrazione del rivestimento pittorico, con colori ad acquerello.
41
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
L’ottocentesco
palazzo
D’Aumale
di Terrasini
ospita il Museo
regionale di storia
naturale e la mostra
permanente del carretto
siciliano. In esposizione
un importante patrimonio
costituito dalle collezioni
etnografiche e dalle
collezioni naturalistiche,
oltre che da reperti
archeologici marini
e terrestri rinvenuti
durante le campagne
di scavo. Tre le sezioni:
Archeologica,
Etnoantropologica,
Naturalistica, quest’ultima
comprendente un settore
geopaleontologico.
Il cortile interno
Come Arrivare
Da Palermo percorrere l’autostrada A-29 Palermo-Mazara
del Vallo e imboccare l’uscita di Terrasini. In treno, stazione
ferroviaria Cinisi-Terrasini. Terrasini è inoltre a dieci minuti
di autostrada dall’aeroporto Falcone-Borsellino.
Biglietto d’ingresso 5 euro (ridotto 3 euro) . Orari dal lunedì
al sabato 9-13,30, 14-18,45, domenica 9 -13
42
Palazzo D’Aumale
I MUSEI - PALAZZO D’AUMALE
La sala delle biodiversità
L’esposizione
dei carretti siciliani
43
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Villa Cattolica
a Bagheria
ospita il Museo
dedicato a Renato Guttuso.
Nel piano nobile è presente
la collezione più completa
del pittore bagherese, circa
150 opere fra le quali
l’ultima incompiuta, “Nelle
stanze le donne vanno
e vengono”. Nel giardino
la tomba di marmo azzurro
che conserva le spoglie
del maestro, realizzata
da Giacomo Manzù.
Nel Museo anche opere
di artisti che ebbero
un intenso dialogo con
Guttuso. Al piano terra
una sezione dedicata
al carretto siciliano
e al secondo una dedicata
alla fotografia. Circa 800
in totale le opere esposte.
Come Arrivare
Si trova lungo Strada Statale 113, in prossimità dell’ingresso a Bagheria. Percorrere l’autostrada A-19 Palermo-Catania e imboccare l’uscita di Bagheria, a circa 10 chilometri da Palermo. La villa dista 500
metri dalla stazione ferroviaria. Biglietto 5 euro (ridotto 4 euro).
Aperto tutti i giorni, feriali e festivi, lunedì escluso. Chiusura
il 25 Dicembre, il 1 Gennaio, il 15 Agosto, il 19 marzo. Orario invernale Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle 19.00 Orario
estivo Dalle ore 9.30 alle ore 14.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.30
44
Sopra, I saloni del Museo Guttuso
in alto, Renato Guttuso - I funerali di Togliatti, 1972
I MUSEI - VILLA CATTOLICA
Museo Guttuso a Villa Cattolica
Renato Guttuso - Donne, Stanze, Paesaggi, Oggetti, 1967
45
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Elegante
e sofisticato
nell’architettura
e nei decori,
con il monumentale
scalone in marmo rosso,
l’ariosa Galleria delle
feste, i soffitti dipinti
e i pavimenti in maiolica
originale, il settecentesco
Palazzo S.Elia, restaurato
dalla Provincia
e patrimonio dello stesso
Ente,trasformato in sede
museale, è oggi uno
dei luoghi della cultura
più prestigiosi.
Ha ospitato la mostra
dell’Hermitage
di S.Pietroburgo,
la collettiva “Espana”
sull’arte contemporanea
iberica, le collezioni
inedite del 700 siciliano.
Come Arrivare
La sede museale della Provincia Regionale di Palermo, si trova
nel centro storico della Città di Palermo percorrendo l’asse
centrale via Libertà, via Ruggero Settimo, via Maqueda.
Palermo - Via Maqueda, 81
091-6628450/8290/8923
46
Palazzo Sant’Elia: Allegoria delle Virtù (la pace e la saggezza)
I MUSEI - PALAZZO SANT’ELIA
il cortile interno
La principale sala espositiva
47
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Con le sue ampie
vetrate che
fronteggiano
il bastione di Porta Felice,
ultimo avamposto
dell’antico Cassaro, è uno
degli spazi più suggestivi
del centro storico
di Palermo e un eccellente
punto di osservazione
sul lungomare del Foro
Umberto I. Ex ospedale,
poi orfanotrofio, restaurato
dalla Provincia nel ’98,
patrimonio dello stesso
Ente, ha ospitato
prestigiose mostre d’arte,
tra cui Gloria Argeles,
Igor Mitoraj, Pedro Cano,
Emilio Greco,
Giacomo Manzù,
Mimmo Rotella. Il piano
terra è dedicato alle
esposizioni fotografiche.
Come Arrivare
Si trova nel centro storico di Palermo, percorrendo l’asse centrale via Libertà, via Ruggero Settimo, via Maqueda e arrivati ai
Quattro Canti proseguire a sinistra per Corso Vittorio Emanuele
Palermo - Corso Vittorio Emanuele, 25
091-6123832 / 6628450/8290/8923
48
Prospetto del Loggiato San Bartolomeo
A fianco, una delle mostre ospitate nel complesso espositivo
I MUSEI - LOGGIATO SAN BARTOLOMEO
49
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Due originali
esposizioni sono
quelle del Museo
del Giocattolo e delle
Cere “Pietro Piraino”
di Bagheria e del “Museo
dell’Acciuga” di Aspra.
A Villa Aragona Cutò,
sede del primo, circa 700
pezzi fra bambole e trenini,
cavallucci a dondolo,
marionette e automobili
raccontano lo svago
dei più piccoli dal 1700
al 1900 accanto a quasi 60
opere in cera.
Ad Aspra i ricordi delle
vecchie tradizioni
dei pescatori e le tecniche
di una volta per la
lavorazione delle acciughe
rivivono attraverso reti
e lampare e latte dalle
stampe anni Sessanta.
Villa Aragona Cutò - sede del museo del giocattolo a Bagheria
Come Arrivare
MUSEO DEL GIOCATTOLO - VILLA ARAGONA CUTÒ
Via Consolare s.n. - Bagheria - Telefono/fax: 091/ 94 38 01
Sito internet: www.museodelgiocattolo.org
Orari di apertura: dal martedì al venerdì alle 9 alle 13 e dalle 15,30
alle 18,30; sabato e domenica dalle 9 alle 13; chiuso il lunedì
Biglietto 4 euro
MUSEO DELL’ACCIUGA Via Cotogni, 1 - Aspra (Bagheria)
Visite gratuite, su prenotazione - Tel: 091- 95 56 12; 091-95 62 71;
091- 95 67 11 - www.balistrerigirolamo.it
50
Il museo dell’Acciuga
I MUSEI - ESPOSIZIONI “ALTERNATIVE”
La sala delle bambole al Museo del Giocattolo
Girolamo Balistreri al museo dell’Acciuga
51
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Renzo Arbore
e Fiorello, Noa,
Bryan Ferry
e i grandi del pop italiano,
dai Pooh a Irene Grandi,
protagonisti dell’ormai
tradizionale “Notte Bianca”
che chiude le celebrazioni
annuali della Provincia.
Tanta musica nei mesi
di agosto e settembre
ma anche prosa e cabaret,
il corteo storico, il cinema,
l’enogastronomia
e gli eventi sportivi.
Irene Grandi
Un momento dello show di Fiorello
52
PROVINCIA IN FESTA
Il corteo storico degli 82 Comuni della provincia
I giochi pirotecnici al Castello della Zisa
Un momento della serata di Provincia in Festa
53
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Dall’ultima edizione
spazio anche alla
sfilata di moda degli
stilisti palermitani.
Mentre palazzo Jung
è diventato la nuova
casa del Jazz.
La sfilata della Moda al Castello della Zisa
54
PROVINCIA IN FESTA
Renzo Arbore e Nino Frassica
La serata dedicata al Jazz al Giardino di palazzo Jung
La mostra Vintage a palazzo Sant’Elia
55
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Il settore
dell’accoglienza
turistica
nel palermitano
sta attraversando
una promettente fase
di vitalità, con nuove
offerte e formule ricettive.
Secondo gli ultimi dati,
Palermo ha una
disponibilità di quasi 9000
posti letto, mentre nei
comuni della provincia
il dato raddoppia.
Nella categoria lusso
ai tradizionali Villa Igiea,
Federico II e Wagner,
si è recentemente aggiunto
il Grand Hotel Piazza Borsa
anch’esso, come
l’Hotel delle Palme, situato
nel cuore di Palermo.
In provincia si conferma
vincente la formula
albergo-villaggio
con il Valtur (Pollina),
Città del Mare (Terrasini)
e Costa Verde (Cefalù)
punte del segmento.
56
Grand Hotel Wagner - Palermo
Grand Hotel delle Palme - Palermo
Grand Hotel Piazza Borsa - Palermo
STRUTTURE ALBERGHIERE
Grand Hotel Federico II - Palermo
Villa Igiea Hilton - Palermo
57
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
ALBERGHI A PALERMO
Grand Hotel Federico II
Grand Hotel Wagner
Villa Igiea Hilton Palermo
***** via Principe di Granatelli, 60
***** Via Riccardo Wagner, 2
***** Via Salita Belmonte, 43
Tel: 091-7495052 - Fax: 091-6092500
Tel: 091-336572 - Fax: 091-335627
Tel: 091-6312111 - Fax: 091-547654
Ai Cavalieri Hotel
Astoria Palace Hotel
Artemisia Palace Hotel
Baglio Conca d'Oro
Centrale Palace Hotel
Cristal Palace Hotel
Excelsior Palace
Quintocanto Hotel & SPA
Grande Albergo Sole
Grand Hotel et Des Palmes
Grand Hotel Piazza Borsa
Holiday Inn
Hotel Plaza Opera
Jolly Hotel del Foro Italico
Massimo Plaza Hotel
Mercure Palermo Centro
Mondello Palace Hotel
Politeama Palace Hotel
Hotel President
Hotel Porta Felice
Principe di Villafranca
San Paolo Palace Hotel
Splendid Hotel La Torre
Ucciardhome Hotel
Hotel Vecchio Borgo
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
Tel: 091-583282 - Fax: 091-6126589
Tel: 091-6281111 - Fax: 091-6372178
Tel: 091- 6090612 - Fax: 091-6055766
Hotel Ambasciatori - Palermo
58
Via Sant'Oliva, 8
Via Montepellegrino, 62
Via Roma 499/497
Via Aquino, 19 c/d - Località Borgo Molara
Corso Vittorio Emanuele, 327
Via Roma, 477a
Via Marchese Ugo, 3
Corso Vittorio Emanuele n° 310-316
Corso Vittorio Emanuele, 291
Via Roma, 398
Via dei Cartari n° 18
Via Regione Siciliana, 2620
Via Nicolò Gallo, 2
Foro Umberto I, 22 b
Via Maqueda , 437
Via Mariano Stabile, 112
Viale Principe di Scalea - Mondello piazza Ruggiero Settimo, 15
Via Francesco Crispi, 230
via Butera, 35/47
Via Giuseppina Turrisi Colonna, 4
Via Messina Marine, 91
Via Piano di Gallo, 11
Via Enrico Albanese, 34/36
via Quintino Sella, 1 - 7
Tel: 091-6406286 - Fax: 091-6408742
Tel: 091-336666 - Fax: 091-334881
Tel: 091-6112580 - Fax: 091-6112589
Tel: 091-7909001 - Fax: 091-342139
Tel: 091-58 49 13 - Fax: 091-75 74 117
Tel: 091-6041111 - Fax: 091-6110182
Tel: 091-6028111 - Fax: 091-331545
Tel: 091-320075 - Fax 091- 6116700
Tel: 091-6983111 - Fax: 091-408198
Tel: 091 - 3819026 - Fax: 091 - 3819260
Tel: 091-6165090 - Fax: 091-6161441
Tel: 091-325657 - Fax: 091-325711
Tel: 091-324911- Fax: 091-6116822
Tel: 091-450001 - Fax: 091-450657
Tel: 091-322777 - Fax: 091-6111589
Tel: 091-580733 - Fax: 091-6111588
Tel: 0916175678 - Fax: 0916171425
Tel: 091-6118523 - Fax: 091-588705
Tel: 091-6211112 - Fax: 091-6215300
Tel: 091-450222 Fax: 091-450033
Tel: 091-348426 - Fax: 091-7302738
Tel: 091- 6118330 - Fax: 091-3263446
Quinto Canto Hotel & SPA - Palermo
STRUTTURE ALBERGHIERE - A PALERMO
Centrale Palace Hotel - Palermo
Addaura Hotel Residence Congressi
Hotel Amarcord
Ambasciatori
Athenaeum
Bel 3
Bellevue del Golfo
Casena dei Colli
Conchiglia d'Oro
Hotel Del Centro
Hotel Elite
Hotel Elite ( dipendenza)
Hotel Europa
Hotel Joli
Hotel Letizia
Mediterraneo
Hotel Orleans
Hotel Ponte
Hotel Posta
Hotel Tonic
Torreata Residence Hotel
Hotel Villa Esperia
Villa d'Amato
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
Lungomare Cristoforo Colombo, 4452
via Mariano Stabile 139
via Roma,111
Via Luigi Giannettino, 4
Via Ruffo di Calabria, 20 - Località Baida
Via Plauto, 40 - Sferracavallo
Via Villa Rosato, 20/22
Viale Cloe, 9
Via Roma, 72
Via Mariano Stabile, 136
Via Mariano Stabile, 136
Via Agrigento, 3
Via Michele Amari, 11
Via Bottai, 30
Via Rosolino Pilo, 43 - 90139
via Monfenera,106
Via Francesco Crispi, 99
Via Antonio Gagini, 77
Via Mariano Stabile, 126
Via Del Bersagliere, 21
Viale Margherita di Savoia, 53 - Mondello
Via Messina Marine, 178
Tel: 091-6842222 - Fax: 091-6842255
Tel: 091-6115144 - Fax: 091-586474
Tel: 091-6166881 - Fax: 091-6100105
Tel: 091-6523529 - Fax: 091-6523456
Tel: 091-223560- Fax: 091-223560
Tel: 091-530083 - Fax: 091-530666
Tel: 091-6889771 - Fax: 091-6889779
Tel: 091-450032 - Fax: 091-450359
Tel: 091-6170376 - Fax: 091-6173654
Tel: 091-329318 - Fax: 091-588614
Tel: 091-329318 - Fax: 091-588614
Tel: 091-6256323 - Fax: 091-6259209
Tel: 091-6111765 - Fax: 091-6111766
Tel: 091-589110 - Fax: 091-589110
Tel: 091-581133 - Fax: 091-586974
Tel: 091-6688940 - Fax: 091-6570310
Tel: 091-583744 - Fax: 091-581845
Tel: 091-587338 - Fax: 091-587347
Tel: 091-6055308 - Fax: 091-585560
Tel: 091-540049 - Fax: 091-540049
Tel: 091-6840717- - Fax: 091-6841508
Tel: 091-6212767 - Fax: 091-6213057
Alessandra
Hotel Boston
Columbia
Cortese
Florio
Gaia
Gardenia
Italia
Libertà
Madonia
Madonia (dipendenza)
Moderno
Sausele
Sicilia
Verdi
Villa Archirafi
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
Via Divisi,99
Via Mariano Stabile, 136
via del Celso,31
Via Scarparelli, 16
via Principe di Belmonte, 33
via Onorato, 13
Via Mariano Stabile, 136
Via Roma, 62
Via Mariano Stabile, 136
Via Mariano Stabile, 136
Via Mariano Stabile, 136
Via Roma, 276
Via Vincenzo Errante, 12
Via Divisi, 99
Via Maqueda, 417
Via Abramo Lincoln, 30
Tel: 091-6173958 - Fax: 091-6165180
Tel: 091-580234 - Fax: 091-335364
Tel: 091-6113777 - Fax: 091-6023052
Tel: 091-331722 - Fax: 091-331722
Tel: 091-6090852 - Fax: 091-9820618
Tel: 091-583011
Tel: 091-322761 - Fax: 091-333732
Tel: 091-6169320 - Fax: 091-6169320
Tel: 091-321911 - Fax: 091-331065
Tel: 091-6113532 - Fax: 091-335364
Tel: 091-6113532 - Fax: 091-335364
Tel: 091-588683 - Fax: 091-588260
Tel: 091-6161308 - Fax: 091-6167525
Tel: 091-6168460 - Fax: 091-6163606
Tel: 091-584928 - Fax: 091-6116570
Tel: 091-6168827 - Fax: 091-6168631
59
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Alessandra Dipendenza
Attinasi
Cavour
Concordia
Corona
Cortese (Dipendenza)
Gardenia (dipendenza)
Italia (dipendenza)
Elena
Orientale
Orientale Dipendenza
Paradiso
Rainbow
Regina
Rosalia Conca d'Oro
Vittoria
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
Via Divisi, 99 - II piano
Via Roma, 97
Via Alessandro Manzoni, 11
Via Roma, 72
Via Roma, 118
Via Scarparelli, 16 p.4°
Via Mariano Stabile, 136
Via Roma, 62
piazza Giulio Cesare, 14
Via Maqueda, 26
Via Maqueda, 27
Via Schiavuzzo, 65
Piazzale Ungheria,84
Via Corso Vittorio Emanuele, 316
Via Santa Rosalia, 7
Via Maqueda, 8
Tel: 091- 6174325 - Fax: 091-6165180
Tel: 091-6175818
Tel: 091-6162759 - Fax: 091-6162759
Tel: 091-6230635 - Fax: 091-6101248
Tel: 091-6162340 - Fax: 091-6162340
Tel: 091-331722 - Fax: 091-331722
Tel: 091-322761 - Fax: 091-333732
Tel: 091-6169320 - Fax: 091-6169320
Tel: 091-6162021 - Fax: 091-6162984
Tel: 091-6165727 - Fax: 091-6161193
Tel: 091-6165727 - Fax: 091-6161194
Tel: 091-6172825 - Fax: 091-6172825
Tel: 091-582867 - Fax: 091-582867
Tel: 091-6114216 - Fax: 091-6122169
Tel: 091-6164543 - Fax: 091-6175852
Tel: 091-6162437 - Fax: 091-6162437
Costa Verde - Cefalù
La Marsa Vacances
Residenza D'Aragona
Casena dei Colli
Addaura Hotel Residence Congressi
Marbela
Mediterraneo
Residence Ambasciatori
Torreata Residence Hotel
60
****
****
***
***
***
***
***
***
I RESIDENCE A PALERMO
Lungomare Cristoforo Colombo, 4765
Via Ottavio d'Aragona, 23-29
Via Villa Rosato, 20/22
Lungomare Cristoforo Colombo, 4452
Via Salvatore Puglisi, 9
Via Rosolino Pilo, 55
Via Roma, 111
Via del Bersagliere, 21
Tel: 091-6841346 - Fax: 091-6842892
Tel: 091-6622222 - Fax: 091-6622273
Tel: 091-6889771 - Fax: 091-6889779
Tel: 091-6842222 - Fax: 091- 6842255
Tel: 091-6241111 - Fax: 091-7212222
Tel: 091-581133 - Fax: 091-586974
Tel: 091-6166881 - Fax: 091-6100105
Tel: 091-540049 - Fax: 091-540049
STRUTTURE ALBERGHIERE - IN PROVINCIA
ALBERGHI IN PROVINCIA DI PALERMO
Città del Mare - Terrasini
Hotel Costa Azul
Marina Holiday Resort & spa
Acacia Resort
Hotel Dolcestate
Plaia d'Himera Park Hotel
Hotel Fiesta Garden Beach
Ypsigro Palace Hotel
Paradiso delle Madonie
Alle Querce
Alberi del Paradiso
Costa Verde
Le Calette
Cefalù Sea Palace
Baia del Capitano
Magaggiari Hotel Resort
Florio Park Hotel
Perla di Engio
Genoardo Park Hotel
Hotel Guglielmo II
Villa Medea
Kafara Hotel
Grand Hotel delle Terme
Himera Polis Hotel
Torre Artale
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
****
C/da Forgia
via Del Mare, snc
C/da pistavecchia - SS 113
C/da pistavecchia - SS 113
Località Pistavecchia - SS. 113
Località Pistavecchia - SS. 113
via Mazzini, 2
Via Cefalù 82
C/da Mandrazze
Via dei Mulini, 18/20
Contrada San Nicola
località Caldura
Lungomare Giardina, s.n.c.
contrada Mazzaforno
Via P.Impastato - Località Molinazzo
Contrada Magaggiari
C/da Santa Caterina
Via Aquino, 126
Via Circonvallazione, 34/36
Località Pioppo - C/da Renda, 162
Litoranea Mongerbino
Piazza Terme, 2
S.S. 113/ Km 207 - Zona Buonfornello
Contrada Sant'Onofrio
Balestrate
Balestrate
Campofelice di Roccella
Campofelice di Roccella
Campofelice di Roccella
Campofelice di Roccella
Castelbuono
Castelbuono
Castelbuono
Cefalu'
Cefalu'
Cefalu'
Cefalu'
Cefalu'
Cinisi
Cinisi
Ganci
Monreale
Monreale
Monreale
Santa Flavia
Termini Imerese
Termini Imerese
Trabia
Tel: 0918786994 - 3349561096
Tel: 0918786401 - Fax: 0918787196
Tel: 0921-935400 - Fax: 0921.935392
Tel.0921.933002 - Fax 0921.428999
Villa Mare
Torre Normanna
Hotel Centrale
Villeroy
New River
Sicul Perla
Porto Rais
Residence Hotel Azzolini
Milocca
Solunto Mare
Valle Corvo
La Giara
Kalura
Mediterraneo
Santa Lucia - Le Sabbie d'Oro
Tourist
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
Via Vitt. Veneto, 45
Località Piano Torre
Via Greco, 5
SS. 121 Pa/Ag km. 240+780
Via S.S. 186 - Km. 24
Località Pistavecchia
Via Piraineto, 125
Via Carbulangi,
Contrada Piano Castagna
Via Contrada Piraino - SS113
Contrada Corvo - Discesa Mirio, 19
Via Veterani, 40
Via Vincenzo Cavallaro, loc, Caldura
Via Antonio Gramsci, 2
Contrada Santa Lucia
Lungomare G.Giardina
Altavilla Milicia
Altavilla Milicia
Bagheria
Bolognetta
Borgetto
Campofelice di Roccella
Carini
Carini
Castelbuono
Casteldaccia
Casteldaccia
Cefalu'
Cefalu'
Cefalu'
Cefalu'
Cefalu'
Tel: 091.915162 - Fax: 091.915178
Tel: 091.950800 - Fax: 091.950132
Tel: 091.934023 - Fax: 091 / 922586
Tel: 091.8724125 - Fax: 091.8724125
Tel: 091.8981383 - Fax: 091.8981420
Tel: 0921.934653 - Fax: 0921-934580
Tel: 091.8693481 - Fax: 091.8693458
Tel: 091-8674755 - Fax: 091-8675747
Tel: 0921.671944 - Fax: 0921.671437
Tel: 091.942621 - Fax: 091.942613
Tel: 091.946093 - Fax: 091.954497
Tel: 0921.421562 - Fax: 0921.422518
Tel: 0921.421354 - Fax: 0921.423122
Tel: 0921.922573 - Fax: 0921.922606
Tel: 0921.421565 - Fax: 0921.422213
Tel: 0921.421750 - Fax: 0921.923916
Tel: 0921.933815 - Fax: 0921.933843
Tel: 0921.935044 - Fax: 0921.933771
Tel: 0921.676007 - Fax: 0921.676163
Tel: 0921 676197 - Fax: 0921 673958
Tel: 0921.677020 - Fax: 0921.673689
Tel: 0921.423900 - Fax: 0921.423990
Tel: 0921.931133 - Fax: 0921.420108
Tel: 0921.424144 - Fax: 0921.423688
Tel: 0921.925011 - Fax: 0921.420216
Tel: 0921.420005 - Fax: 0921.420163
Tel: 091.8665126 - Fax: 091.8664769
Tel: 0918684222 - Fax: 0918682019
Tel: 0921.689281 - Fax: 0921.689281
Tel: 091.6466511 - Fax: 091.6466599
Tel: 091.6407719 - Fax: 0916403577
Tel: 091.6410564 - Fax: 091.6411068
Tel: 091957377 - Fax: 091.957021
Tel: 091.8113557 - Fax: 091.8113107
Tel: 091.8140566 - Fax: 091.8140567
Tel: 091.8100111 - Fax: 091.8100777
61
EXPLORA VIAGGIARE IN PROVINCIA
Villa Belvedere
Villa Gaia
Carlton Riviera
Riva del Sole
Villa Splendore
Azzolini Palm Beach Hotel
Hotel Leon d'Oro
Belvedere
La Martinica
Saracen Sands Hotel
Hotel Eufemia
Sirenetta
Baita del Faggio
Piano Torre Park Hotel
Carrubella Park Hotel
Castello di Giuliano
Casale Borgia Resort
Green Paradise Hotel
Villaggio Albergo Valtur
Agrirelais Baglio di Pianetto
Zagarella & Sea Palace
Il Gabbiano
Hotel Piccolo
Hotel Villaggio Città del Mare
Perla del Golfo
Cala Rossa
Tonnara di Trabia
Torre Artale (Dipendenza)
Hotel Riviera
Clelia
Clelia- dipendenza
Grotta Azzurra
Punta Spalmatore
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
***
Via Mulini, 43
Via Maestro Vincenzo Pintorno, 101
Località Capo Plaia
Viale Lungomare, 25
/da Baita - SS 120 Km. 9.50
Via Ciucca, 1 - c/da Magaggiari
C.da Punzotto
Contrada Belvedere
Viale Europa, 9
Via Saraceni
Via Nazionale, 28
Viale dei Saraceni, 81
Località Acque del Faggio
Località Piano Torre
Via Umberto I, 233
via Pietro Merra, 1
C/da Favara di Borgia
C.da Quattro Finaite
Località Raisigerbi
Via Francia s.n.c. località Pianetto
S.S.113 via Nazionale,77 loc. Solanto
Via Libertà, 221
Via Ciaula n. 10
SS 113 Km 301 + 100 Località Paterna
S.S. 113 - Km 300 - contrada Paterna
Via Marchesa di Cala Rossa
S.S. 113 - Largo Tonnara
Contrada Sant'Onofrio
Via S.re Vitale-C/da Puma Scandaliato
Via Sindaco I, 29
Via Sindaco I, 30
Località San Ferlicchio
Località Spalmatore
Cefalu'
Cefalu'
Cefalù
Cefalù
Cerda
Cinisi
Corleone
Corleone
Ficarazzi
Isola delle femmine
Isola delle femmine
Isola delle femmine
Isnello
Isnello
Monreale
Montelepre
Palazzo Adriano
Piana degli Albanesi
Tel: 0921-421593 - Fax: 0921-422512
Tel: 0921-420992 - Fax: 0921-925151
Tel: 0921-420200 - Fax: 0921-420264
Tel: 0921-421230 - Fax: 0921-421984
Tel: 0919296740 - Fax: 0918991298
Tel: 091-8682033 -Fax: 091-8682618
Tel: 091-8464287 - Fax: 091-8464287
Tel: 091- 8464000 - Fax: 091-8464000
Tel: 091-495188 - Fax: 091-495188 Tel: 091-8671423 - Fax: 091-8671371
Tel: 091-8677800 - Fax: 091-8678002
Tel: 091-8671538 - Fax: 091-8698374
Tel: 0921-662194-Fax: 0921-662134
Tel: 0921-662671 - Fax: 0921-662672
Tel: 091-6402188-87 - Fax: 091-6402189
Tel: 091-8941006 - Fax: 091-8941011
Tel: 091-8348774 - 329-4049388
Tel. 091-8561016
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
Via Vallone De Spuches n. 29
Via SS. 121 km. 240
C/da Piano Mulino
Via Kennedy
Via Enrico Alliata
Viale Risorgimento, 1
Località Caldura SS 113
C/da San Leonardo
Viale della Libertà, 15
SS. 113 - via Nazionale, 13
Bagheria
Bolognetta
Borgetto
Capaci
Casteldaccia
Castellana sicula
Cefalu'
Cinisi
Geraci siculo
Isola delle femmine
Tel: 091-966815 - Fax: 091-966816
Tel: 091-8724288 - Fax: 091-8724288
Tel: 091-8907146 - Fax: 091-8907146
Tel: 091-8672487 - Fax: 091-8697302
Tel: 091-953708 - Fax: 091-953708
Tel: 0921-642996 - Fax: 0921-562236
Tel: 0921-421572 - Fax: 0921-421572
Tel: 091-8682725 - Fax: 091-8686948
Tel: 0921-643124 - Fax: 0921-643124
Tel: 091-8677874 - Fax: 091-8677270
Pollina finale
Santa Cristina Gela
Santa Flavia
Termini imerese
Termini imerese
Terrasini
Terrasini
Terrasini
Trabia
Trabia
Trappeto
Ustica
Ustica
Ustica
Ustica
Tel: 0921-426243 - Fax: 0921-426224
Tel: 091-8571230 - Fax: 091-8570015
Tel: 091-903077 - Fax: 091-901422
Tel: 091-8113262 - Fax: 091-8114225
Tel: 091-8115007 - 8110981
Tel: 091-8687111 - Fax: 091-8687500
Tel: 091- 8695058 - Fax: 091-8695087
Tel: 091-8685153 - Fax: 091-8684727
Tel: 091-8147976 - Fax: 091-8124810
Tel: 091-8100111 - Fax: 091-8100777
Tel: 091-8788367 - Fax: 091-8788069
Tel: 091-8449039 - Fax: 091-8449459
Tel: 091-8449039 - Fax: 091-8449460
Tel: 091-8449048 - Fax: 091-8449396
Tel: 091-8449388 - Fax: 091-8449482
Florio Park Hotel - Cinisi
Da Franco Il Conte
Motel La Collina
Hotel Vecchi Mulini
Le Due Torri
Casetta Bianca
Mariano
Al Pescatore
Il Pirata
Ventimiglia
La Scogliera Azzurra
62
STRUTTURE ALBERGHIERE - IN PROVINCIA
Hotel Miravalle
Rose Garden
A Casa Vecchia (Dipendenza)
Hotel Viola
Madonie
Pomieri
Apollonia
La Rocca
Baia del Sole
Villaggio agli Androni
Patrice
Albergo Giulia
Ariston
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
**
Contrada Segretaria
Via Circonvallazione, 120
via Mario Rapisardi
Località Margi Soprana SS.113 Km 2
Corso Pietro Agliata, 81
Località Piano Pomieri
Località Finale - Via Libertà
Via Casevecchie, 12
Via Raffaello Sanzio 67, Porticello
Via Cala Rossa - Località Agli Androni
Via Refugio, 23
Via S. Francesco, 16
Via della Vittoria, 5
Misilmeri
Montelepre
Palazzo Adriano
Partinico
Petralia Sottana
Petralia Sottana
Pollina finale
Roccapalumba
Santa Flavia
Terrasini
Ustica
Ustica
Ustica
Tel: 091-8722788 - Fax: 091-8722788
Tel: 091-8784360 - Fax: 091-8784192
Tel: 091-8348774 - Fax: 091-8348774
Tel: 091-8780357 - Fax: 091-8780357
Tel: 0921-641106 - Fax: 0921-641106
Tel: 0921-649998 - Fax: 0921-649855
Tel: 0921-426459 - Fax: 0921-426227
Tel: 091-8215219 - Fax: 091-8215219
Tel: 091-957590 - Fax: 091-947269
Tel: 091-8683315 - Fax: 091-8683539
Tel: 091-8449053 -Fax: 091-8449663
Tel: 091-8449007 - Fax: 091-8449007
Tel: 091-8449042 - Fax: 091-8449335
Hotel Oliver
Del Golfo
Motel San Pietro
Miramonti
San Martino
Ai Pini
Del Viale
Belvedere
Il Gabbiano - dipendenza
Lido Vetrana
La Sirenella
Diana
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
via F. Buttitta 41
Via Madonna del Ponte, 109
Contrada San Pietro - SS 189
Via Nazionale, 19
località San Martino delle Scale
Località San Martino delle Scale
Via XX Settembre, 3
Via Scanderberg, 2
Via Libertà, 221
Località Vetrana
Via XXIV Giugno, 109
Contrada San Paolo
Bagheria
Balestrate
Castronovo di Sicilia
Gangi
Monreale
Monreale
Palazzo Adriano
Santa Cristina Gela
Termini Imerese
Trabia
Trappeto
Ustica
Tel: 091-967268 - Fax: 091-967268
Tel: 091-8786328
Tel: 091-8217008 - Fax: 091-8217346
Tel: 0921-644424 - Fax: 0921-644680
Tel: 091-418149
Tel: 091-418198 - Fax: 091-418198
Tel: 091-8348164 - Fax: 091-8348164
Tel: 091-8570027 - Fax: 091-8570027
Tel: 091-8113262 - Fax: 091-8114225
Tel: 091-8125301 - Fax: 091-8125301
Tel: 091-8989336 - Fax: 091-8788356
Tel: 091-8449109 - Fax: 091-8449109
Acacia Resort- Campofelice di Roccella
Residence villa Scaduto
Gli Aranceti di Cefalù
Magaggiari Hotel Resort
Le Madonie Golf Club & Resort
Torre Artale
Sporting Residence Club
Residence Eloisa
Dolcestate Village
Sant'Andrea
Calanica Residence Club
Undici Ponti
Torre Artale (Dipendenza)
Le Terrazze Residence
Stella Marina
Petruso
Sicul Perla
Villaggio dei Balocchi
Vallegrande Ranch
La Giara
Petriera Residence
Ustica Residence
****
****
****
****
****
***
***
***
***
***
***
***
***
***
**
**
**
**
**
**
**
I RESIDENCE IN PROVINCIA DI PALERMO
Corso Baldassare Scaduto
Via Ettore Majorana, 24- Mazzaforno
Località Molinazzo
Contrada Bartuccelli
Contrada Sant'Onofrio
Località Torre Colonna
via Madonna del Ponte
C/da Pistavecchia
Via Risorgimento
C/da Vallone di Falco - Santa Lucia
C.da Canalotto
Contrada Sant'Onofrio
via Cristoforo Colombo,3
Via C.Colombo
Località Sicciarotta
C/da Pistavecchia
C.da Mangiarazzi
Contrada Vallegrande
Via Ungheria, 25 - C/da Magaggiari
Via Petriera
Via Cristoforo Colombo
Bagheria
Cefalù
Cinisi
Collesano
Trabia
Altavilla Milicia
Balestrate
Campofelice di Roccella
Castellana Sicula
Cefalù
Prizzi
Trabia
Ustica
Ustica
Balestrate
Campofelice di Roccella
Castelbuono
Cefalu'
Cinisi
Ustica
Ustica
Tel: 091-931320 - Fax: 091-904940
Tel: 0921-929100 - Fax: 0921-931418
Tel: 091-8665351 - Fax: 091-8665126
Tel: 0921-934387 - Fax: 0921-934199
Tel: 091-8100111 - Fax: 091-8100777
Tel: 091-950068 - Fax: 091.950067
Tel: 091-8786075 - Fax: 091-8970412
Tel: 0921-935391 - Fax: 0921-935391
Tel: 0921-562498 - Fax: 0921-6257606
Tel: 0921-420413 - Fax: 0921-922650
Tel/Fax 091-8344258
Tel: 091-8100111 - Fax: 091-8100777
Tel: 091-8449901 - Fax: 091-8449901
Tel: 091-8448121 - Fax: 091-8448098
Tel: 091-8787572 - Fax: 091-8787036
Tel: 0921-934653 - Fax: 0921-934580
Tel. 380-7253475
Tel: 0921-420286 - Fax: 0921-420286
Tel: 091-8684721 - Fax: 091-8682465
Tel: 091-8449796 - Fax: 091-8448000
Tel: 091-8449796 - Fax: 091-8448000
63
IL CONSIGLIO PROVINCIALE
Presidente Marcello Tricoli (eletto il 25 luglio 2008)
vicepresidenti Vincenzo Briganò (Vicario) - Antonino Tubiolo - (eletti il 25 luglio2008)
Udc 9 Santi Bellomare (Palermo 1), Bartolomeo Di Salvo (Udc), Giuseppe Fiore (Palermo
5), Sebastiano Fontana (Termini Imerese), Giuseppe Gennuso (Palermo 3), Giuseppe Mortillaro ( Partinico-Monreale), Pietro Polizzi
(Palermo 4), Vincenzo Randazzo (Cefalù) Luigi
Vallone (Corleone, capogruppo)
An verso il Pdl 3 Vincenzo Di Trapani (Partinico-Monreale), Mauro Di Vita (Corleone, capogruppo), Marcello Tricoli (Palermo 2)
Pd 8 Tommaso Calamia (Corleone), Filippo Carollo (Palermo 4), Carlo Di Pisa (Palermo 1),
Gaetano Lapunzina (Cefalù, capogruppo),
Silvio Moncada (Palermo 3), Teresa Piccione
Pdl Sicilia 8 Antonino Angelo (Partinico-Mon- (Palermo 2), Antonino Tubiolo (Bagheria), Salreale), Giuliano Cortina (Cefalù), Giuseppe Fe- vatore Zuccaro (Partinico-Monreale)
derico (Palermo 1), Vincenzo Lo Meo (Bagheria, capogruppo), Giovanni Melia (Palermo Italia dei Valori 2 Giusi Scafidi (Palermo 1,
4), Antonio Rini (Palermo 5), Pietro Vazzana capogruppo), Luisa La Colla (Palermo 2)
(Termini Imerese), Giovanni Mammana (Palermo 2)
Gruppo Misto di maggioranza 2 Vincenzo
Calascibetta (Pdl, Palermo 1, capoPdl 6 Andrea Aiello (Palermo 4), Giacomo Balgruppo), Pietro Barbaccia (Pdl, Termini Imesano (Palermo 5), Giovanni Geloso (Palermo
rese)
3), Domenico Ginotta (Bagheria), Vito Lanza
(Cefalù), Rosario Seidita (Palermo 3)
Gruppo Misto di opposizione 2 Antonio
Marotta (Rifondazione comunista, Palermo
Mpa 5 Vincenzo Briganò (Partinico-Monreale),
5, capogruppo), Antonino Celesia (Sinistra e
Fabio Ferranti (Partinico-Monreale), Andrea
libertà, Palermo 5),
Galbo (Termini Imerese), Francesco Miceli
(Corleone, capogruppo), Giovanni Salerno
(Bagheria)
LE COMMISSIONI
1° commissione ( Affari generali-Servizi
sociali- Tutela Ambiente e Protezione Civile-Formazione Professionale-Pari opportunità-Igiene e Politiche Giovanili)
Pietro Polizzi (presidente) Giovanni Geloso (vicepresidente) ,Teresa
Piccione,Antonino Celesia, Giovanni
Melia, Vincenzo Lo Meo, Francesco Miceli, Pietro Barbaccia, Sebastiano Fontana
2° commissione (Programmazione-Bilancio-Finanze-Patrimonio Personale-Informazione e informatizzazione)
Pietro Vazzana (presidente),Tommaso
Calamia (vicepresidente), Giuseppe
Fiore, Antonino Marotta, Vincenzo Calascibetta, Domenico Ginotta, Andrea
Aiello, Vincenzo Briganò, Santi Bellomare
3° commissione (Pubblica IstruzioneSviluppo e Attività Economiche Zone interne, Interventi Comunitari - Lavoro)
Andrea Galbo (presidente), Rosario Seidita (vicepresidente), G.Battista Mammana, Gaetano Lapunzina, Salvatore
Zuccaro, Antonino Angelo, Marcello Tricoli, Luisa La Colla, Vincenzo Randazzo
Segretario Generale Salvatore Currao
4° commissione (Turismo - Aapit -SportCultura-Recupero, Conservazione e Fruizione dei Beni Culturali)
Giacomo Balsano (presidente), Silvio
Moncada (vicepresidente), Giuseppe
Mortillaro, Giuseppe Gennuso, Filippo
Carollo, Antonio Rini, Giuseppa Scafidi,
Giuseppe Federico, Fabio Ferranti
5° commissione (Area Metropolitana Pianificazione Territoriale -Trasporti - Comunicazione Viabilità
Bartolomeo Di Salvo (presidente), Giuliano Cortina (vicepresidente),Luigi Vallone, Mauro Di Vita, Antonino Tubiolo,
Carlo Di Pisa, Vincenzo Di Trapani, Vito
Lanza, Giovanni Salerno
Controllo e Garanzia
Giuseppa Scafidi (presidente), Antonino Marotta (vicepresidente), Vincenzo
Lo Meo, Mauro Di Vita, Luigi Vallone,
Gaetano Lapunzina, Francesco Miceli
Provincia Regionale di Palermo
LA GIUNTA
PRESIDENTE Giovanni Avanti (eletto il 23/06/2008)
(Ato Rifiuti, Ato Idrico, Cultura, Turismo, Spettacolo, Politiche
Comunitarie, Informatizzazione, Comunicazione
Agricoltura, Caccia e Pesca, Aree Interne
ed Ex Comunità Montane, Politiche Giovanili)
Pubblica Istruzione, Nuova Edilizia Scolastica,
Logistica e Sicurezza Scolastica)
VICE PRESIDENTE
Pietro Alongi
(Rapporti con il Consiglio Provinciale, Personale, Affari Legali
e Contenzioso, Sicurezza, Diritti Umani e Civili, Antiusura,
Antiracket, Beni Confiscati alla mafia)
ASSESSORI
Armando Aulicino
(Istituto Provinciale di Cultura e Lingue, Programmazione
Negoziata, Politiche di Coesione Economica e Sociale, Rapporti
con le Autonomie Locali, Politiche del Lavoro
e Formazione Professionale)
Salvatore Cerra
(Patrimonio, Demanio, Interventi Manutentivi Ordinari
e Straordinari di Edilizia Scolastica e Patrimoniale)
Eusebio Dalì
Giuseppe Di Maggio
Vito Di Marco
(Politiche dell’ambiente, Difesa del Suolo, Riserve Naturali,
Aree Protette, Fonti Alternative di Energia e Tutela
e Valorizzazione delle Risorse Energetiche)
Dario Falzone
(Attività Economiche e Produttive)
Giuseppe Faraone
(Beni Culturali Monumentali e Artstici , Polizia Provinciale
e Controllo Ambientale)
Michele Nasca
(Sport e Tempo Libero, Impiantistica Sportiva)
Domenico Porretta
(Politiche Sociali, Rapporti con gli Italiani all’estero)
Giovanni Tomasino
(Viabilità e Trasporti, Opere Pubbliche Stradali e dei Trasporti, Affari
Istituzionali, Programmazione Infrastrutture, Protezione Civile)
Carola Vincenti
(Bilancio, Politiche delle Entrate, Programmazione Finanziaria,
Finanza Innovativa, Pari Opportunità, Rapporti con Il Parlamento
Nazionale)
Capo di Gabinetto Marianna Mirto