brochurine ugc

Commenti

Transcript

brochurine ugc
Dipartimento di Neuroscienze/Riabilitazione
Il gruppo di persone che
accompagnerà il suo
familiare durante il percorso
riabilitativo è composto da:
Settore di
Medicina Riabilitativa
San Giorgio
Informazioni
UTILI
il medico
.........................................
l’infermiere
.........................................
SULL’U N I T À
CEREBROLESIONI
il fisioterapista
.........................................
Il logopedista
.........................................
numeri
UTILI
Guardiola blocco B:
0532 238 829
Guardiola Blocco C:
0532 238 837
Coord. Infermieristico:
0532 238 812
Coordinatore
Fisioterapisti:
0532 238 812
Fax:
0532 238 703
Via della Fiera - 44124 Ferrara
GRAVI
per
La nostra unità operativa assiste i
pazienti colpiti da gravi traumi e altre
cerebrolesioni acquisite, caratterizzati
da un periodo di coma e da gravi
menomazioni fisiche, cognitive e
comportamentali e li aiuta a raggiungere
il massimo livello di indipendenza sul
piano fisico, psicologico e sociale, la
migliore capacità di interazione con
l'ambiente e la migliore qualità di vita
concessa dalla malattia di base e dalle
risorse disponibili.
Gli interventi sono effettuati secondo un
progetto riabilitativo individualizzato
che tiene conto delle condizioni cliniche
del vostro famigliare, del suo potenziale
di recupero, dei bisogni e delle
preferenze sia suoi che vostri. Le attività
sono coordinate da un gruppo di
professionisti dedicato che collaborano
per realizzare il progetto riabilitativo
insieme a voi e al vostro famigliare,
perché il paziente e la sua famiglia sono
considerati parte integrante del gruppo
di lavoro.
IL GRUPPO RIABILITATIVO
L’ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ
Per il periodo di permanenza nel nostro
reparto, il vostro familiare sarà assistito da
medici, infermieri, fisioterapisti, operatori
socio-sanitari, logopedisti e psicologi.
Talvolta sono presenti nel reparto studenti dei
corsi di laurea per infermieri o per
fisioterapisti, logopedisti, laureandi in
medicina, medici specializzandi, persone che
effettuano servizio civile, frequentatori.
Affiancano il gruppo riabilitativo anche alcuni
volontari dell’AVULSS, presenti di solito
dalle ore 16.00 alle ore 20.00 circa dei giorni
feriali, e su richiesta anche il sabato e la
domenica, che su indicazione del gruppo
riabilitativo vengono inseriti all’interno di
specifici programmi di affiancamento,
supervisione, attività di animazione per i
pazienti. Possono intervenire anche su
richiesta della famiglia (ad esempio, nel caso
in cui i familiari non possano essere presenti
quando necessario).
La responsabile dei volontari è la Signora
Viviana Forti (cell. 328 823 2545).
Tutte le attività svolte dal personale sono
effettuate in un’ottica riabilitativa, alcune
attività sono effettuate in collaborazione tra i
vari professionisti del gruppo, altre vengono
effettuate dalle singole figure specifiche in
palestra, in reparto o in altri ambienti
dedicati.
Nella fascia oraria compresa tra le ore 7.15 e
le ore 10 vengono svolte le attività relative
alla cura di sé e servita la colazione,
terminata la quale il vostro familiare
raggiungerà la palestra o gli altri ambienti
dedicati, dove farà attività di rieducazione
motoria, neuropsicologica, comportamentale,
occupazionale, rimanendovi sino all'ora di
pranzo. Dopo il pranzo è prevista la
possibilità di effettuare un breve riposo
pomeridiano, per tornare dalle 14.30 in poi in
palestra o negli altri ambienti dedicati e
rimanervi sino alle 16.30 circa (al sabato
l'attività in palestra si svolge solo alla
mattina).
I pazienti non ancora stabilizzati
clinicamente seguono un percorso
diverso, che non prevede il ritorno nella
stanza di degenza nell’intervallo del
pranzo, ma la permanenza continuata in
palestra da metà mattina fino circa alle
16.
Vengono utilizzate le palestre Mais e
Margherita (situate nel blocco A), e le
palestre Forsithya, Iris.
Gli
ambulatori
di
riabilitazione
neuropsicologica si trovano al primo
piano nel blocco E, mentre gli ambulatori
per la valutazione e l'analisi del
movimento sono situati al piano rialzato
nel blocco A.
Tutto il personale del reparto (compresi gli
studenti e i volontari) porta un cartellino di
riconoscimento con indicata la propria
qualifica.
Ai pazienti e ai loro familiari è garantita la
possibilità di ricevere supporto psicologico.
Le psicologhe sono:
Dott.ssa Maria Rita Magnarella
(tel. 0532 238 868)
gli
ORARI
Orari dei pasti
Colazione
Nelle sale soggiorno dalle 8.00 alle
10.00
Pranzo
nella sala ristorante e nelle sale
soggiorno dalle 12.15 alle 13.00
Cena
Nella sala ristorante e nelle sale
soggiorno dalle 18.40 alle 19.15
I familiari possono usufruire del
servizio mensa.
Rivolgersi alla segreteria per
acquistare i buoni pasto.
Orari di visita dei familiari
Nei giorni feriali dalle 17 alle 20
Il sabato e la domenica dalle 16
alle 20
Nel caso il paziente non sia ancora
stabilizzato clinicamente, è
opportuno che i familiari entrino
nella stanza uno alla volta
(consultare la caposala o il medico
per informazioni a riguardo).
In sala Soggiorno è indicato il
nome del medico presente sino
alle ore 18.
Per comunicare con il Direttore è
consigliabile fissare un
appuntamento tramite la
segreteria del Settore
dipartimentale, situata al piano
terra.
GLI INCONTRI CON IL
PAZIENTE E LA SUA FAMIGLIA
Il progetto riabilitativo e i relativi
programmi vengono concordati e
comunicati dal gruppo riabilitativo
nelle riunioni con il paziente e la
sua famiglia a cui possono
partecipare i familiari e le persone
significative indicate dal paziente.
Si tratta di momenti molto
importanti che hanno lo scopo di
fare insieme il punto della
situazione.
La prima riunione avviene alcuni
giorni dopo l’ingresso del paziente
in reparto, una volta terminate le
prime valutazioni, e
successivamente avrà cadenza
periodica concordata. Gli infermieri
provvedono ad informare della data
e dell’ora della riunione. Tutte le
informazioni sono utilizzate dal
personale nel massimo rispetto
della privacy del paziente.
Quando le condizioni del paziente
lo consentono, è possibile ottenere
il permesso di trascorrere a casa il
fine settimana.
Questa è una tappa importante nel
processo riabilitativo, che permette
di verificare le capacità acquisite e
di conoscere le difficoltà incontrate
nel proprio ambiente di vita. Le
uscite dall’ospedale vengono
proposte dal gruppo riabilitativo al
momento opportuno e sono
precedute da un addestramento
per la corretta gestione a domicilio
delle difficoltà presenti.
ALTRE
CHE COSA PORTARE DA CASA
Consigliamo di fare avere al vostro
familiare i prodotti per l’igiene
personale che usa abitualmente
(sapone
liquido,
bagnoschiuma,
shampoo, crema per il corpo, rasoi
usa e getta, schiuma da barba, ecc.).
È necessario portare anche alcuni
indumenti personali:
• magliette di cotone intime e
colorate a mezza manica e maglie
di cotone pesante a manica lunga
(tutte di una taglia superiore alla
sua);
• tute da ginnastica complete, di
tessuto morbido, con elastici in vita
(facilmente
indossabili
e
rimuovibili), calze di cotone e
scarpe da ginnastica con gli strappi
(di un numero superiore al suo);
• durante l’inverno: un giaccone
pesante, un berretto e una sciarpa.
• durante l’estate: una giacca leggera
e un berretto.
Per ulteriori informazioni sull'Unità
Gravi Cerebrolesioni è possibile
visitare il sito
www.ospfe.it
alla voce “Reparti e Servizi”/Riabilitazione
(Settore Medicina Riabilitativa)
Vi saremo grati se ci farete avere
osservazioni e suggerimenti sull’assistenza
e sui servizi ricevuti, sia compilando i
questionari che periodicamente vengono
distribuiti, sia scrivendo i vostri commenti e
imbucandoli
nelle
apposite
cassette
dislocate in vari punti dell’ospedale.
INFORMAZIONI
È possibile chiedere alla Segreteria
generale all’ingresso:
• una mappa della città;
• un elenco di alberghi (per altre
informazioni sull’affitto di
camere e appartamenti, rivolgersi
alla Signora Viviana Forti,
responsabile dei volontari);
• le informazioni sugli orari e le
fermate dell’autobus.
Per contattare un taxi, chiamare il
numero 0532 900 900.
È possibile avere un telefono fisso
all’interno della propria stanza, solo
per ricevere telefonate: per
l’installazione contattare la caposala.
Un pomeriggio alla settimana, il
LUNEDI’ dalle ore 15 alle ore 17, è
aperto presso la nostra Struttura uno
sportello dell’ufficio
Informahandicap, un servizio del
Comune di Ferrara che fornisce
informazioni sui benefici di legge
previsti per le persone disabili.
L’assistenza spirituale è data dal
Cappellano, Padre Nazareno. La
chiesa è situata al piano terra: la
Santa Messa si celebra il lunedì e il
sabato alle ore 16.30.
Le persone che appartengono ad
altre religioni possono rivolgersi alla
caposala per informazioni.
riferimenti
UTILI
Direttore dell’Unità Operativa:
Dott.ssa Susanna Lavezzi
Responsabile Clinico:
Dott. Ssa Silvia Carli
Coordinatore Infermieristico:
Susi Artioli
Coordinatore Fisioterapisti:
Enzo Contenti
Referente Fisioterapisti:
Francesca Filippini

Documenti analoghi

Riabilitazione intensiva neurologica Ospedale San Sebastiano

Riabilitazione intensiva neurologica Ospedale San Sebastiano processo di accoglienza, che prosegue con la condivisione del percorso riabilitativo e la formazione/addestramento allo svolgimento del ruolo del famigliare referente (in inglese care-giver). Le ri...

Dettagli

Il paziente con grave cerebrolesione

Il paziente con grave cerebrolesione L’Unità per le Gravi Cerebrolesioni Acquisite (GCA) è un reparto di riabilitazione speciale, in cui vengono accolti pazienti che hanno subito gravi lesioni cerebrali: traumi cranici, emorragie cere...

Dettagli