TTA Chirurgia Articolare

Commenti

Transcript

TTA Chirurgia Articolare
TTA Chirurgia Articolare
Biomeccanica della TTA (Tibial Tuberosity Advancement)
Avanzamento della Tuberosità Tibiale
Tecnica per il trattamento della rottura del legamento crociato craniale nel cane.
La TTA è una tecnica relativamente nuova per il trattamento della deficienze del legamento
crociato craniale, sviluppata dal Prof. Pierre Montavon e dal Dott. Slobodan Tepic presso
l’Università di Zurigo.
I primi 150 casi sono stati trattati presso la stessa Università tra il 2001- 2002.
Dal 2003 la tecnica si è diffusa a livello mondiale e fino ad oggi circa 300.000 cani nel mondo
sono stati trattati con questa tecnica.
La tecnica della TTA è stata fortemente influenzata da considerazioni biomeccaniche.
Le forze esterne ed interne che agiscono sul ginocchio hanno come risultato una forza a livello
articolare approssimativamente parallela al legamento patellare. Se il plateau tibiale non è
perpendicolare al legamento patellare in fase di carico si sviluppa una forza di taglio craniale
che sollecita fortemente il legamento crociato craniale.
1/6
TTA Chirurgia Articolare
Con la tecnica TTA, il legamento patellare è posizionato perpendicolare al plateau, che elimina
la forza di taglio a livello tibiofemorale ed elimina il carico del crociato craniale rotto.
La tecnica è meno invasiva delle procedure alternative, minimizza i tempi chirurgici e la
morbilità perioperatoria. Viene preservato il normale r.o.m. dell’articolazione, e non si
riscontra la rottura del crociato caudale per perdita di supporto caudale. Il recupero dal
punto di vista clinico è più rapido rispetto alle altre tecniche.
La TTA si inserisce nel panorama mondiale come una tecnica in grado di modificare la
geometria del ginocchio per trattare la rottura del legamento crociato craniale, quindi si pone
come obiettivo non quello di ricostruire il legamento lesionato ma bensì quello di modificare la
biomeccanica del ginocchio.
Sintetizzando:
- La TTA neutralizza le forze di taglio craniali della tibia in caso di rottura parziale e
completa del legamento crociato craniale.
- La stabilità del ginocchio è ottenuta senza compromettere la congruità articolare (vedi
TPLO).
- La TTA è meno invasiva di altre tecniche che modificano la geometria del ginocchio (vedi
TPLO).
2/6
TTA Chirurgia Articolare
- La TTA ha una morbilità intra-operatoria ridotta e un numero di complicazioni del
post-intervento molto basso.
- Il tempo di guarigione è inferiore alle altre tecniche.
- Grande affidabilità data da 7 anni di esperienza clinica e da più di 100.000 casi effettuati
nel mondo.
CASO CLINICO
Paziente: Cane, Boxer, M, Intero, 3aa.
Problema principale: Zoppia post. Sx.
Storia del paziente: Il paziente molto attivo e vivace, dopo una corsa al parco ha riportato una
grave dolorabilità al ginocchio sx. con Zoppia di IV°. Il giorno seguente il cane è stato portato in
visita per accertamenti.
Rilevamenti clinici: Il cane presentava dolorabilità alla flessione e alla estensione del ginocchio
sx, tumefazione del comparto mediale del condilo femorale, sospetta lesione meniscale.
Esami collaterali: Con il paziente in sedazione profonda sono stati effettuati vari test diagnostici(
cassetto craniale +, tibial thrust +, click meniscale presente), e studio radiografico.
Diagnosi: Rottura completa del legamento crociato craniale con sospetta rottura del menisco
mediale del ginocchio sx.
3/6
TTA Chirurgia Articolare
Terapia chirurgica: Dopo aver effettuato il check up generale è stata effettuata la TTA
(Avanzamento della tuberosità tibiale) nella stessa seduta è stata effettuata artroscopia del
ginocchio con meniscectomia del menisco lesionato.
Cure post operatorie: Attività controllata per 3 mesi circa. Terapia medica del caso.
Prognosi: Ottima, il paziente in 4-6 mesi tornerà ad una vita normale e potrà riprendere una
attività atletica.
Commenti: In questi pazienti molto attivi la TTA è una tecnica di scelta. Il recupero clinico è
rapido con scarsa perdita del tono muscolare e soprattutto si arresta l’evoluzione artrosica del
ginocchio.
Letture suggerite/Bibliografia/References:
1. Slocum B, Devine T. Cranial tibial thrust: A primary force in the canine stifle. J Am Vet
Med Assoc 183:456-459,1983.
2. Slocum B, Slocum TD. Tibial plateau leveling osteotomy for repair of cranial cruciate
ligament rupture in the canine. Vet Clin North Am 23:777-795, 1993.
3. Montavon PM, Damur DM, Tepic S. Advancement of the tibial tuberosity for the treatment
st World Orthopaedic
of cranial cruciate deficient canine stifle. Abstracts of the 1
Veterinary Congress; Munich 2002: 152.
4. Tepic S. Damur D, Montavon PM. Biomechanics of the stifle joint. Abstracts of the 1 st
World Orthopaedic Veterinary Congress, Munich; 2002: 189-190.
5. Nisell R, Németh G, Ohlsén H. Joint forces in the extension of the knee: Analysis of a
mechanical model. Acta Orthop Scand 1986; 57:41-46.
6. Lafaver S, Miller NA, Stubbs WP, Taylor RA, Boudrieau RJ, Tibial tuberosity
advancement for stabilization of the canine cranial cruciate ligament-deficient stifle joint:
Surgical technique, early results, and complications in 101 dogs. Vet Surg. 2007 Aug; 36 (6):
4/6
TTA Chirurgia Articolare
573-86.
TPLO Osteotomia Livellante del Piatto Tibiale
La TPLO osteotomia livellante del piatto tibiale rappresenta una valida opzione chirurgica
per correggere la rottura del legamento crociato craniale. Oggi sono in commercio placche per
TPLO a stabilità angolare che riducono il rischio di svitamento delle viti.
Tra la TPLO e la TTA ad oggi preferisco effettuare la TTA sui miei pazienti nella stragrande
maggioranza dei casi. La TPLO la prendo in considerazione in casi selezionati con delle
caratteristiche specifiche.
La TTA ci consente di correggere deviazione di lieve entità della tuberosità tibiale, quando ci
troviamo di fronte ad un concomitante problema di legamento crociato e di lussazione di rotula.
5/6
TTA Chirurgia Articolare
La TTA consente di correggere la patella Alta o Bassa.
Negli ultimi anni si sono sviluppate diverse TTA Isometriche di nuova generazione adatte a certi
tipi di pazienti.
La TPLO è più versatile nelle correzioni di valgo di tibia e correzioni rotazionali. Nei pazienti
piccoli di mole fino ai 6-8 Kg le tecniche extracapsulari danno ottimi risultati.
Recentemente sono state introdotte delle tecniche di stabilizzazione extracapsulari con
l’ausilio di ancore da osso che cercano di sfruttare al massimo i punti isometrici del
ginocchio.
6/6

Documenti analoghi

IL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE (LCA).

IL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE (LCA). quello di ricostruire il legamento rotto ma bensì quello di cambiare la biomeccanica dell’articolazione evitando lo slittamento della tibia sul femore durante la normale deambulazione. Le tecniche ...

Dettagli

Synthes TPLO. Per una migliore cura dei vostri animali.

Synthes TPLO. Per una migliore cura dei vostri animali. – Compare da una zoppia impercettibile a una grave zoppia senza carico – Può essere acuta o cronica – Posizione seduta con le zampe posteriori tenute lateralmente – In alcuni casi è possibile udire...

Dettagli

Le osteotomie tibiali per il trattamento della rottura del

Le osteotomie tibiali per il trattamento della rottura del stabilizing the CrCL-deficient stifle. Carefully designed long-term clinical studies and further biomechanical analyses are required to determine the optimal osteotomy technique, and whether these ...

Dettagli

Dott. Michele A. Verdano

Dott. Michele A. Verdano concomitanti come lesioni della cuffia dei rotatori e/o tendinopatie calcifiche. A differenza del trattamento a cielo aperto, l’ intervento in artroscopia non necessita della sezione del sottoscapo...

Dettagli

xiii congresso sicoop - genova, 21-22 giugno 2013

xiii congresso sicoop - genova, 21-22 giugno 2013 Nelle fratture complesse l’esame di secondo livello è rappresentato dalla tC (eseguita con tecnica volumetrica con possibilità di ricostruzioni multiplanari e volume-rendering) che consente di otte...

Dettagli