GRUPPO CONSILIARE PROVINCIALE

Commenti

Transcript

GRUPPO CONSILIARE PROVINCIALE
GRUPPO CONSILIARE PROVINCIALE
via Perathoner, 10 – 39100 BOLZANO
Tel: 0471/946314 – Fax 0471/946315
e-mail: [email protected]
www.altoadigenelcuore.it
Al Signor Presidente
del Consiglio provinciale
Bolzano
MOZIONE
Melanoma: il notevole aumento dei casi impone
un potenziamento della prevenzione
Alla Provincia di Bolzano spetta il non invidiabile primato della più alta
incidenza europea per quanto riguarda il melanoma: secondo quanto riferito in
data 23 settembre u.s. dall’assessore provinciale alla sanità Martha Stocker nella
risposta alla nostra interrogazione 527/14 un altoatesino su trenta svilupperà
questa patologia, uno su cinque un altro tumore cutaneo. Il melanoma cutaneo
ha un incidenza in Italia di 14,3 casi per 100.000 uomini e 13,6 casi per 100.000
donne, ed è al terzo posto per numero di nuovi casi nella fascia di età da 0 a 44
anni. (fonte: Ministero della Salute)
Dati obiettivamente preoccupanti che richiedono un intervento deciso da
parte della Giunta provinciale.
Sempre nella risposta all’interrogazione 527, in cui l’assessore cita
l’autorevole studio scientifico “Melanoma incidence and breslow tumor thickness
development in the central Alpine region of South-Tyrol from 1998 to 2012: a
popolation-based study” (A.Ambrosini-Spaltro, T.Dal Cappello, J.Deluca, C.Carriere,
G.Mazzoleni, K.Eisendle) si evince che, seppure in presenza di un miglioramento
delle tecniche diagnostiche che permettono un precoce riconoscimento delle
lesioni sospette, l’incidenza dei melanomi in situ o comunque iniziali in
provincia di Bolzano sia alta, tanto che ogni anno emergono più di cento nuovi
casi.
In confronto con il resto d’Europa, lo spessore medio di melanoma non sta
scendendo ed i melanomi ad alto rischio sono in aumento: questo significa che i
programmi di screening dovrebbero essere intensificati, specialmente nella
popolazione sopra i 30 anni, ma anche nella fascia d’età tra i 20 ed i 30 anni,
dove il melanoma, come riferito dall’assessore Stocker nella risposta
all’interrogazione, è il tumore più frequente.
Al fine di favorire prevenzione e diagnosi precoce del melanoma e dei
tumori cutanei
è opportuno intensificare l’opera di informazione e
sensibilizzazione dell’intera popolazione altoatesina.
La prevenzione e la diagnosi precoce sono l’arma migliore nella lotta alle
malattie oncologiche, ma nonostante i miglioramenti scientifici avvenuti nel
tempo, il livello di guardia deve restare elevato: è necessario intensificare le
campagne di sensibilizzazione, soprattutto nei confronti dei giovani, per
raggiungere risultati sempre più confortanti.
La prevenzione deve essere intesa come “primaria”, tesa a sensibilizzare
la popolazione nell’adozione di stili di vita e comportamenti salutari, sia come
prevenzione “secondaria” che consegua l’obiettivo della diagnosi precoce.
Il melanoma è il più aggressivo dei tumori della pelle. Tumori anche di
piccole dimensioni, infatti, possono avere un decorso molto grave. L’incidenza è
in progressivo aumento in tutto il mondo negli ultimi decenni e viene imputata
in parte alla crescente, eccessiva esposizione al sole.
Nonostante i dati riferiti alla mortalità per melanoma in Provincia di
Bolzano attualmente non si discostino dal riferimento nazionale, il melanoma
continua ad essere, per la bassa sopravvivenza qualora riscontrato in stadio
avanzato, un notevole problema di Sanità pubblica.
tutto ciò premesso
IL CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO
IMPEGNA
LA GIUNTA PROVINCIALE
ad incrementare l’attività di informazione e di sensibilizzazione della
popolazione altoatesina riguardo al melanoma con particolare riguardo
all’attività di prevenzione primaria e secondaria nonché ad intensificare i
programmi di screening per questa forma di tumore in particolar modo tra la
popolazione più giovane (20 -30 anni) dove è la patologia oncologica più
frequente.
Bolzano, 20 gennaio 2015
Alessandro Urzì