Animus e Anima. I giochi della coppia.

Commenti

Transcript

Animus e Anima. I giochi della coppia.
]
Animus e Anima.
I giochi della coppia.
I L G I OCO ETERNO TRA LA N OSTRA PARTE F EMMI NILE
E QU ELLA M ASC HILE
Laureato a Vienna - sua città
natale – in filosofia, indirizzo
artistico; Doctorat en
Discilpines Psychologiques
Empiriques a Bruxelles; iscritto
a l l ’ O r dr e E ur op e e n n e d e s
Psychothérapeutes; CounselorTrainer F.A.I.P. (Fed. Assoc.
Italiana Psicoterapeuti);
in Italia c’è un’Università che
porta il suo nome; ha vissuto a
Milano, Parigi e New York;
il suo nome è legato a numerosi
Comitati Scientifici e Istituti
Formativi. Ha lavorato con
migliaia di persone in tutto il
mondo.
.
Michel Hardy ridefinisce la
Psicologia Empirica attraverso
un nuovo approccio al
“sentire ”. Fau tore di un
realismo pro-positivo, atto a
riscoprire le dinamiche
empiriche che determinano
l’ordine naturale. Riscoprendo
le sue regole nascoste, spesso
deviate e offuscate da
convenzioni sociali, l’anima
riesce a ricollegarsi con il
proprio moto originario e
scopre il bandolo della matassa
che da sempre ci sfugge.
Viene considerato uno dei
massimi esperti in materia
di rilascio emotivo.
Ha pubblicato vari testi, tra cui
“Die Wut-Terapie” (la Terapia
della Rabbia) e “Die Grammatik
des Seins ”, scaricabile in
versione tradotta (“La
Grammatica dell’Essere”) sul
sito www.accademiadelse.it.
.
Un seminario empirico-emotivo del ciclo accademico, per potersi rapportare maggiormente con il
proprio “maschile” e “femminile”, e di conseguenza
con ogni rapporto di coppia e i giochi della relazione.
L’uomo, la donna, il single, l’amante, la coppia, il
partner, l’amico, l’anima gemella: ruoli che descrivono uno stato d’essere dell’individuo e la sua
capacità di mettersi in contatto con l’ambiente
circostante. Tutte queste relazioni dipendono unicamente da un presupposto, ossia dalle dinamiche con
cui noi stessi ci proponiamo al mondo e agli altri.
La maggior parte di noi presume di avere un’idea
precisa di come siamo fatti e di come invece gli altri
avrebbero bisogno di essere. Ognuno ha le proprie
convinzioni su ciò che porta in gioco e di cosa sia
giusto o sbagliato, bene o male, simpatico o antipatico. Il più delle volte ci sembra puramente casuale
di innamorarci di una piuttosto che di un’altra
persona, di sentirci attirati o addirittura rifiutati da
qualcun altro. Oppure, più che casuale, siamo convinti
che siano sempre “gli altri” fatti in una certa maniera:
giusti se amabili, sbagliati se sgradevoli.
Così re-agire resta l’unica possibilità che abbiamo a
come essi si propongono.
La premessa: attraverso un’indagine sull’Animus e
l’Anima di ciascuno di noi – le nostri parti femminili e
maschili celate – ci possiamo rendere conto che
siamo noi stessi ad INVENTARCI il nostro mondo in
ogni singolo istante attraverso le strategie che
utilizziamo per porci verso gli altri. Ogni incontro
(ancora di più, ogni NON-incontro) dipende
dall’atteggiamento personale. Ogni rapporto che si
stringe tra noi e qualcun altro chiama in causa le
nostre strategie d’approccio più intime. E ancora di
più, l’esito d’ogni relazione ci trova sempre come gli
unici responsabili per tutto il nostro vissuto, per
quanto possa sembrare che la “colpa” sia dell’altro, o
del fato. Questo seminario residenziale di cinque
giornate appartiene al secondo ciclo evolutivo e
costituisce il naturale proseguimento del seminario
del primo ciclo “Le Dinamiche di Coppia”.
Per coloro che desiderano proseguire le indagini
intraprese con il seminario “Le Dinamiche di Coppia”
o semplicemente per approfondire maggiormente le
costellazioni relazionali personali, partendo dalla
relazione più importante della propria vita, quella
con se stessi. Per chi vuole portare maggiore consapevolezza nel grande enigma del confronto con
l’altro sesso scoprendo le parti “mancanti” nel
proprio femminile o maschile, a prescindere dal
proprio sesso biologico. Un laboratorio esperienziale
per conoscere, comprendere e cambiare.
Un seminario di cinque giorni, che consiste in un
insieme di giochi ed esercitazioni pratiche per
avvicinarsi “di fatto” alle proprie parti mancanti.
Grazie a confronti ludici, travestimenti e interazioni
con i nostri ruoli nascosti, risaliamo alle strategie di
auto-boicottaggio che applichiamo nella nostra vita e
che puntualmente ci destinano a un certo tipo di
partner. Si utilizzano strumenti di indagine interiore
collaudati che permettono di entrare in contatto
ravvicinato con il proprio Sé.
i n d i r i z z o : V i a M a r t e 2 8 , 4 7 9 0 0 - R I M I NI – T E L . 051 47 88 60
E - m a i l : p o s i t i v o @ p o s it i v o . it
F A X 0541 31 61 14
W E B : www.centrostudimichelhardy.it
www.centrostudimicihelhardy.it
Contatti con la
struttura
Locanda ”Il Vicariato”
Castello di Pietrarubbia
Via Castello, 10
61023 - Pietrarubbia (PU)
Clicca qui per la MAPPA
Tel. 0722.750031
[email protected]
www.ilvicariato.it
IL LUOGO DEL NOSTRO RITIRO
Info costi vitto & alloggio
Il costo in tripla è di € 55,00 al
giorno, in doppia è di € 60,00 al
giorno, mentre è di € 75,00 al
giorno per la singola.
Il servizio è in pensione completa.
A richiesta è previsto un servizio
pulmino gratuito che parte dalla
stazione di Rimini e ti porta direttamente in Locanda.
Partenza: intorno alle ore 16:00.
.
Indicazioni stradali
- IN TRENO:
..
.
Stazione di Pesaro: all’uscita della
stazione, alle 13:40 troverete un
atuobus che vi condurrà fino alla
Locanda il Vicariato.
-
- IN AUTO da Nord:
.
Autostrada A14 uscita Cattolica-San
Giovanni-Gabicce, alla rotonda a sx
direzione Morciano di Romagna;
proseguire per Mercatino Conca e
Montecerignone; da Monte cerignone seguire le indicazioni per
Carpegna ed in località Ponte
Cappuccini svoltare a sx in direzione
Macerata Feltria; in località Mercato
Vecchio percorrendo la
circonvallazione (non entrate nel
paese) sulla vostra dx troverete il
bivio con l’indicazione del Vicariato.
- IN AUTO da Sud:
Autostrada A14, uscita Pesaro; sx
dire z io ne Ur bi no , i n lo c a lità
Montecchio svoltate a dx direz.
Macerata Feltria e Carpegna; dopo
Macerata Feltria, in località Mercato
Vecchio, percorrendo la
circonvallazione (non entrate nel
paese) sulla vostra sx troverete il
bivio con l’indicazione del Vicariato.
Petra Rubea Luogo ideale
in cui "gustare la cultura" in
CUCINA
per chi cerca la con-
tutte le sue forme.
La cucina del Vicariato è la
.
.
cucina della tradizione che
templazione, per spiriti
nostalgici e amanti dell'arte:
Il Vicariato di Pietrarubbia
racconta le usanze di una
non a caso qui Arnaldo
è una finestra aperta
Terra attraverso le sue
Pomodoro con l'Ammini-
sul Montefeltro, un "biglietto
ricette, una Terra capace,
s t ra z i o n e c o mu n a l e h a
da visita" delle peculiarità
da sempre, di trasformare le
fondato il TAM, Centro per il
e delle curiosità presenti
sue ricchezze in cibi raffinati
Trattamento Artistico dei
tra Marche e Romagna,
e pieni di gusto.
Metalli: una scuola di alto
in particolare per quanto
Il Vicariato rappresenta la
artigianato per artisti e
riguarda
scultori.
cultura eno-
antichi sapori
gastronomica,
che ci riportano
E l'arte non è lontana dal
la storia, le
alla mente una
mistico convento dei
a n t i c h e
nonna piena di
cappuccini, fondato nel
tradizioni;
fantasia che
1531. Qui visse anche San
un l uogo che va n ta l a
sapeva, e sa, stuzzicare il
Giuseppe da Copertino, il
non comune particolarità
palato a tante persone e tutti
famoso "fra te vola nte".
di
i giorni.
.
saper
la
creare
ricerca
un
.
di
.
approccio sensoriale a i
Una cuci na , quel l a d e l
All'interno della chiesa opere
prodotti tipici che questa
Vicariato, ricca di proposte
artistiche del '600 tra cui una
terra e il l avoro della
tra Marche e Romagna, una
interessante Via Crucis in
sua gente sa offrire,
cucina che parla attraverso
terracotta e un pregiato
in un contesto in grado
le sue “ricette raccontate”.
altare ligneo.
di “accogliere” un turista
.
- IN AUTO da Ovest:
.
Superstrada E45 Orte-Ravenna
uscita S. Sepolcro; proseguire per
Badia Tedalda, Pennabilli e
Carpegna; dopo Carpegna per
Pietrarubbia e Macerata Feltria; in
località Mercato Vecchio
percorrendo la circonvallazione
(non entrate nel paese) sulla vostra
dx troverete il bivio con
l’indicazione del Vicariato. In
altrernativa: Superstrada E45 OrteRavenna uscita S. Giustino;
proseguire per Borgo Pace, S.
Angelo in Vado, Lunano, Frontino e
Pietrarubbia.
.
.
attento alla ricerca vivere
Il Borgo di Pietrarubbia,
il tempo immersi nella
balcone del Montefeltro,
cultura dell'accoglienza.
.
"orizzonti di pietra, metallo e
foreste". La Locanda,
Il V ic a r i at o : n o n s ol o
prelibatezze locali e ricette
regionali, ma anche un luogo
© Copyright by Centro Studi Michel Hardy – Michel Hardy 2012
CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
Cristina é a vostra completa
disposizion e per risp ondere
ad og ni doma nda e forn ire
tutte le informazioni di cui
avete bisogno.
.
La quota di partecipazione al solo seminario è di € 570,00, escluso vitto e alloggio
(che andrà pagato direttamente alla struttura al momento del vostro arrivo), mentre
la quota associativa* è di € 31,00.
.
Per partecipare al seminario è indispensabile versare l’importo della quota di partecipazione oltre a quella associativa per chi ancora non è socio - tramite BONIFICO BANCARIO ANTICIPATO
intestato a:
Indirizzo:
Via Marte 28
47900 – RIMINI (RN)
Tel. 051 47 88 60
Fax 0541 31 61 14
E-mail: [email protected]
[email protected]
WEB:
www.centrostudimichelhardy.it
Ass. Cult. Libera Università Michel Hardy
sulla Banca di Bologna filiale di San Lazzaro di Savena (Bologna)
IBAN
.
IT81Y0888337070CC0130066025
Il pagamento in loco può essere effettuato soltanto dopo un apposito benestare della Segreteria
didattica.
Inoltre sarà necessario:
 Compilare il modulo d’ammissione a socio sostenitore
 Compilare il modulo di iscrizione al seminario
 Effettuare il versamento della quota di partecipazione secondo le suddette indicazioni
 Inviare il modulo di iscrizione, il modulo di domanda di ammissione a socio e la copia
di avvenuto versamento via FAX
A questo punto la prenotazione è formalizzata.
Clausola rescissoria: per ogni disdetta entro 3 gg prima del tuo arrivo, ti saranno riconosciuti 70% dell’importo
versato, di cui 50% rimborsabile e 20% in forma di un bonus seminaristico (da consumarsi entro un anno). Dopo
di che la quota dell’importo rimborsabile ti viene trasformata interamente in un bonus seminaristico. Tutto ciò
per non farti perdere il tuo investimento in nessun caso!
*la quota associativa di socio sostenitore consente la partecipazione a tutte le attività promosse dall’Ass. Cult. Centro del
Pensiero Positivo riservate ai soci ( seminari week-end , seminari residenziali, feste del Pensiero Positivo) previo versamento
della quota suppletiva prevista per ogni singolo evento, nonché il ricevimento del periodico “ Pensiero Positivo”, delle
comunicazioni ordinarie e straordinarie sulla vita dell’associazione. La quota associativa include anche una copertura
assicurativa contro gli infortuni come previsto dal regolamento E.N.D.A.S ( Ente al quale la suddetta associazione è affiliata) e
ad una serie di sconti ed agevolazioni presso esercizi ed enti convenzionati.
Cosa portare:
.
1. Due completi di vestiario: uno da uomo e uno
nerà intorno alle ore 20:00,mentre l’inizio è
da donna, comprensivi di biancheria intima e
previsto alle ore 9:30. Due ore e mezzo, dalle
accessori vari (parrucche, bigiotteria, foulard,
13:00 alle 15:30, sono dedicate al pranzo , al ri-
trucco, ecc.).
poso, alle passeggiate o a scelte personali.
.
Le attività proseguono dopo cena, dalle 22:00 fino
Il seminario inizierà alle ore 17:30 del giorno
d’arrivo e terminerà dopo il pranzo (alle ore
a mezzanotte circa.
.
14:30 circa) del giorno di partenza. L’accoglienza
Per il lavoro quotidiano potete scegliere un
per tutti è prevista nel pomeriggio (dalle 15:30 in
abbigliamento a vostro piacere, purché comodo.
poi), in tempo utile sia per iniziare agevolmente i
Necessiterete di un materassino e di un cuscinetto
lavori del seminario che per prendere possesso
per potervi sdraiare per terra.
delle proprie stanze. Per le giornate successive,
ogni sera il programma dei lavori diurni termi-
© Copyright by Centro Studi Michel Hardy – Michel Hardy 2012
Vi aspettiamo!