c0me diventare un musicista indipendente online

Commenti

Transcript

c0me diventare un musicista indipendente online
Autore
giuseppe grancagnolo
[Titolo corso]
[Nome dell'insegnante]
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
INTRODUZIONE
Ciao e benvenuto in questo particolarissimo corso, anzi diamolo
pure, in questa folle avventura ;-), a costo di sembrare brutale,
permettimi di farti una piccola raccomandazione:
Scordati tutto quello che è accaduto nel
corso della tua carriera artistica, scollegati
dalle passate esperienze e disimpara tutto
ciò che sai su come s’intraprende una
carriera musicale di successo, perché ora si
riparte, ma si riparte con una nuova e
potentissima arma!
Lo so, nella vita di un musicista, se ci sono cose che non sono mai
mancate, quelle sono le promesse audaci, molte delle quali (se non
tutte) puntualmente disilluse. Sappiamo molto bene come girino le
cose in questo paese, è ormai da tempo che si è smesso di coltivare
e rappresentare il vero talento, la filiera della produzione musicale
italiana si è trasformata in una sorta di carnevale, capace di sfornare
autentici fenomeni da baraccone.
Le cosiddette major, le televisioni e i grandi network radiofonici
sfoggiano un palinsesto infarcito del peggio del peggio dei cliché di
questa società, e temo che questa forma di decadenza non sia
affatto casuale, né tanto meno una conseguenza di qualche
impacciata politica commerciale andata male, qui si tratta di un
tentativo dissimulato di abbassare gli standard della musica, di
2
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
distruggere quanto di più valoriale si sia costruito in anni di storia,
infatti al giorno d’oggi non si può parlare di buona musica, senza
doversi necessariamente riferire ad un passato ormai lontano. I
tempi d’oro ci hanno lasciato un’eredità magnifica, ma tempo che
noi altri di queste ultime generazioni, avremo ben poco da
tramandare a quelle venture. Oggi la musica ha un ruolo ben
definito, la si utilizza come veicolo per diseducare le masse, per
infondere messaggi occulti e nella migliore delle ipotesi, come
mezzo con il quale arricchire le solite ben note oligarchie. Non c’è
da stupirsi se il morale degli artisti non sia alle stelle, il malcontento
che si respira nell’aria è una reazione piuttosto appropriata alla
situazione attuale.
Fortunatamente nel corso di questi ultimi anni è successo qualcosa,
qualcosa che inizialmente si presentava come un sottile brusio di
fondo a cui non prestare troppa attenzione, oggi quel brusio è
diventato qualcosa che non si può più ignorare. Parlo dello
spauracchio di ogni discografico: internet.
Si fa un gran parlare della rete e di come questa possa
rappresentare un punto di svolta, spesso si usano anche dei toni
sensazionalistici, ma ahimè, temo che questo strumento sia
abbastanza frainteso dai più. Non ci rende abbastanza conto di che
cosa il web sia nella sua essenza. Per comprenderlo nel migliore dei
modi, dovremmo guardare ai vecchi media tradizionali e quindi
radio e televisioni. Quale è quell’odiosa caratteristica che gli
accomuna entrambe? Sono monodirezionali, il fruitore è passivo e
non ha alcuna possibilità se non quella di sorbirsi ogni contenuto
propinato. L’unica cosa che si può fare davanti una televisione o una
radio è quella di ascoltare o guardare e non replicare.
3
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Questo ha decretato il totale potere di questi mezzi, i quali ancora
oggi esercitano una forte influenza sulle masse, ma le cose stanno
cambiando e in meglio. Ciò che la rete offre, scardina
irreversibilmente quel perso su cui queste oligarchie hanno fatto il
loro successo e lascia che ti dica una cosa: a parte ciò che
vorrebbero far sembrare, sul web non hanno alcuna speranza di
riuscita. Le major o chi per loro non possono sottrarsi al feedback
del pubblico, in questo contesto le persone possono replicare ed
esprimere la propria opinione e queste lasciano una traccia
indelebile.
MODELLO DISCOGRAFICO DIGITALE – CENNI PRELIMINARI
4
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Che cosa è il Modello Discografico Digitale? (da adesso MDD). Prova
a immaginare che tu sia un cantautore che voglia rivendere le
proprie composizioni nel modo tradizionale. In mancanza di un
importante contratto discografico da parte di una Major o Indie,
disposte a finanziare il tuo progetto, di cosa avresti bisogno per
agire in modo autonomo? Sicuramente occorrerebbe una
complessa struttura molto costosa, che ottemperi alle seguenti
funzioni:
● Creazione del progetto in studio
● Creazione del supporto fonografico
● Canali promozionali: agenzie di booking e promoter vari
● Canali distributivi e vettoriali
● Una complessa struttura amministrativa e aziendale
Parliamoci chiaro, eccetto che tu non sia il figlio di Bill Gates,
sarebbe duretta fare tutto questo con il budget a tua disposizione,
sbaglio? Ecco MDD ti permette di implementare una struttura di
supporto, con investimenti irrisori nell’ordine delle 50,00 € circa.
Puoi veramente creare un’infrastruttura digitale che compia per te
tutte le funzioni di cui sopra e tra le altre cose, in modo del tutto
automatico, lasciandoti concentrare su questioni più importanti:
Fare musica
Questo staff virtuale con tutti i suoi processi sarà a tua disposizione
24H su 24. Inizialmente rimarrai sorpreso nel vedere in moto tutti
5
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
questi “ingranaggi” funzionare, senza alcun bisogno del tuo
intervento. È inevitabile che ti compaia un sorrisetto compiaciuto
sul viso.
Un vero team al tuo servizio!
Andiamo nello specifico, di che funzioni parlo esattamente?
Partiamo dal presupposto che tu disponga già di alcuni brani incisi
in formato mp3.
6
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Supponiamo: l’utente giunge sul tuo sito, ascolta le free tracs
disponibili di ogni brano. Decide di riceverne uno gratuitamente
sulla sua casella di posta (consiglio sempre, di offrire qualcosa
gratuitamente, poi ti spiegherò perché) quindi compilerà un breve
modulo (solitamente nome ed email) e premendo invio riceverà il
brano come concordato.
Chi si occuperà di raccogliere i suoi dati e spedire il brano?
I tuoi “assistenti” virtuali ovviamente!
Una volta che avrai l’indirizzo email dell’utente, si prospetteranno
una marea di possibilità (una specie di tesoro nascosto). Per
esempio, potresti scrivere settimanalmente ai tuoi iscritti per
aggiornarli, portarli sul tuo sito a ispezionare le novità, garantendoti
così un eccezionale strumento di richiamo. Ma chi penserà a spedire
puntualmente ogni settimana alla stessa ora le mail alle persone
iscritte? Ci penserà, ancora una volta, il tuo staff virtuale.
Una volta che avrai impostato il sistema, te ne potrai anche
dimenticare, tutto il lavoro sarà svolto nei giorni e nei mesi a venire.
Fantastico no? Questa pratica è nota come “email marketing” ma la
affronteremo più avanti. Adesso, poniamo il caso che tu voglia
rivendere delle tue canzoni: chi penserà a incassare i pagamenti,
notificarteli per poi spedire i brani all’acquirente?
Suppongo che tu abbia intuito la risposta!
7
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Questa breve descrizione del sistema è solo una piccola parte di
quello che MDD può fare per te. Andiamo per gradi, prima di
trattare l’aspetto tecnico del sistema, bisogna capire quale sia
effettivamente il tuo progetto. Non so che genere di musicista tu
sia, se un cantante, uno scrittore di testi, un arrangiatore, un
compositore o altro, ma una cosa la so bene: la prossima lezione è
di un’importanza vitale. Cerca di seguirmi con attenzione e di
carpire bene il concetto.
8
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
ALLA RICERCA DEL TUO PUBBLICO
In questo paragrafo partirò dal presupposto che tu voglia
promuovere le tue composizioni e rivenderle su internet, ma se non
fosse il tuo caso, non ti preoccupare, più avanti analizzeremo altre
possibilità di guadagno offerte dalla musica. Ho scelto questa prima
ipotesi perché, oltre ad essere il caso più gettonato, è anche quello
più adatto per farti capire questo passo preliminare.
Si tratta di quel fondamento che ti servirà per qualunque progetto
tu abbia in mente. Ti sei mai chiesto come facciano le etichette
indipendenti a spuntarla e ad avere successo nonostante la
presenza dei grandi colossi multinazionali della musica? Come ben
saprai, sono quattro le etichette multinazionali (Universal Music,
Sony-Bmg, Emi e Warner.)
Sebbene oggi siano colte da una mutilante crisi data dal crollo del
supporto fonografico (cd) e dall’imporsi del formato mp3,
rimangono ancora delle autorità. In realtà la coesistenza tra Major e
Indie è data dall’adozione di due differenti strategie riguardanti la
segmentazione del mercato.
In qualunque tipo di business vi è una scelta epica da intraprendere
e bisogna farlo prima di ogni altra cosa. Si tratta della scelta del
target di riferimento cui rivolgere la propria offerta. Da questa
decisione dipende tutta la ramificazione e la crescita dell’attività
svolta. Prima di poter isolare un target di riferimento cui rivolgersi,
vi è un’azione propedeutica da compiere, nota appunto come
segmentazione del mercato.
Gli approcci principali sono sostanzialmente due: segmentazione
orizzontale e verticale. Nel primo caso possiamo annoverare la
strategia delle grandi multinazionali della musica. La loro offerta è
9
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
rivolta ad una categoria molto generalizzata come ad esempio
musica per giovani, amanti del Rock, del Pop, del Jazz ecc. In parole
povere, la loro strategia di mercato segue questo schema:
Come puoi notare, giocano su intere masse di ascoltatori. Avendo
alto potere di promozione e potenziale distributivo, possono
permettersi, attraverso una copiosa disseminazione attuata su
diversi canali mediatici, di pervadere porzioni smisurate di mercato.
Se invece parliamo di etichette indipendenti, il discorso cambia.
Avendo budget e potenzialità ridotte rispetto alle Major, le Indie
devono adottare un approccio più preciso e mirato a cui rivolgere il
proprio prodotto. Il target in questo caso non sarà più ad esempio il
Rock, ma qualcosa di più specifico. Per ogni genere musicale esiste
una miriade di sottostili, quindi, se ad esempio parliamo di Metal,
l’etichetta indipendente punterà sulle nicchie corrispondenti cioè:
Heavy Metal, Black Metal, Gothic Metal ecc. Si trova proprio lì il
10
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
mercato di riferimento che acquisterà i loro prodotti musicali.
Questa strategia è nota come segmentazione verticale.
Approfondiamo il concetto di nicchia musicale, è qui che dovrai
spendere le tue energie in fase di pianificazione. E’ qui che nasce un
progetto vincente o fallimentare.
11
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
LE NICCHIE MUSICALI
Per nicchia musicale s’intende un mercato o meglio dire un target di
riferimento ben precisato. È proprio su questo punto che cadono
molti artisti che vorrebbero emergere. Comprendendo
quest’aspetto, disporrai di una vera e propria arma differenziante.
Si tratta di un concetto chiave per il tuo successo. Ricordati che chi
cerca di raggiungere tutti, normalmente non raggiunge nessuno e
su questo sono d’accordo tutti gli esperti di marketing. Dovrai,
prima di tutto, identificare quella precisa fascia di utenti con
caratteristiche e preferenze simili. Saranno loro a conferire un
successo lungimirante alla tua carriera.
Dovrai rivolgere la tua musica a un preciso e distinto pubblico, mai a
tutti. La segmentazione orizzontale lasciala alla Sony, alla Emi,
12
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Warner e compagnia bella, quali hanno sicuramente più soldini di
me e di te messi insieme ;-).
Quando si parla di nicchia di mercato, non ci si può permettere di
essere vaghi, bisogna agire con perizia e millimetrica precisione. Più
la nostra scelta è oculata e coerente, più hai possibilità di creare un
qualcosa di veramente interessante e duraturo nel tempo.
Il fatto è questo, nel nostro tipo di mercato (quello musicale) le
nicchie sono decisamente tante, e dire di appartenere a quella del
Jazz o del Rock è troppo vago, anzi per definizione, queste non sono
per nulla delle nicchie. Osserva questo schema di categorie e avrai
capito cosa intendo:
13
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Guardando di primo acchito a occhi poco esperti, queste
potrebbero sembrare delle nicchie, anche se non lo sono per
niente. Dire Rock o Dark è troppo generico. Ci sono tante
ramificazioni per il Rock quanto per il Dark o per la musica Pop e per
ognuno di esse vi sono relativi profili di ascoltatori. Osserviamo
quindi cosa s’intende per “nicchia di mercato” nel campo musicale:
Musica popolare ed etnica:
● Country
● Country Rock
● Folk Rock
● Bluegrass
● Flamenco
● Musica afrocubana
● Musica celtica
● Musica folk
● Musica latina
● Musica per banda
● Liscio e musiche regionali
Black music:
● Blues
● R&b
● Soul Music
● Funk
14
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
● Disco Music
● Rap
Jazz
● Dixieland
● Swing
● Be bop
● Hard bop
● Cool jazz
● Modal jazz
● Free jazz
● Latin jazz
● Mainstream
● Fusion
● Acid jazz
● Grunge jazz
● Nu jazz
Rock
● Rock blues
● Folk rock
● Garage rock
● Hard rock
● Pop rock
15
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
● Punk rock
● Rock and roll
● Rockabilly
● Boogie
● Rock progressive
● Neo-progressive
● Rock sinfonico
● Rock progressive italiano
● Rock psichedelico
Punk
● Punk rock
● Acid punk
● Ska punk
● Garage punk
Metal
● Heavy metal
● Gothic metal
● Black metal
● Medieval metal
● Symphonic black metal
● Death metal
● Grind
16
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
● Thrasch metal
● Synth metal
● Melodic death metal
● Alternative metal
● Funk metal
● Industrial metal
● Nu metal
● Punk metal
● Epic metal
● Folk metal
● Melodic metal
● Metalcore
● Power metal
● Progressive metal
Musica pop
● Musica beat
● Musica leggera
● Brit pop
● Pop latino
● Technopop
● Europop
● New Wave
● Synth pop
17
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Dark/Gothic
● Gothic rock
● Post punk
● Death rock
● Coldwave
● Industrial
● New romantic
● Darkwave
● Gothic metal
New Age
● Ambient
● Lounge
● Chillout
● Word music
Dance Music
● House music
● Techno
● Breakbeat
● Trance
● Techno hardcore
Come hai potuto osservare, esistono tante nicchie per ogni genere
musicale. Pensa che per ogni nicchia vi sia un mercato tutto proprio
18
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
fatto di dinamiche del tutto diverse. Proprio cosi, per ogni sottostile musicale vi sono determinati artisti e FANS, ma soprattutto
specifiche propensioni d’acquisto.
Su questo punto non mi stancherò mai di raccomandarmi. Il tuo
target non è l’ascoltatore poco impegnato e dai gusti frivoli, lui non
sborserà un solo centesimo per te. Diversamente nelle nicchie
troverai gente culturalmente più preparata, veri appassionati e
conoscitori della musica. Troverai animi intellettuali che
acquisteranno i tuoi pezzi senza troppi problemi. Sostanzialmente
questo è il vero segreto delle etichette indipendenti. Spesso quando
faccio consulenza a musicisti e si affronta questo punto, noto una
certa resistenza da parte loro.
L’idea di focalizzarsi su uno specifico filone d’utenza, fa emergere in
loro la preoccupazione di escludere potenziali ascoltatori e
acquirenti dei loro brani, ma sbagliano alla grande! È ovvio che alla
fine sul tuo sito ci finirà anche gente con caratteristiche diverse dal
target di riferimento che hai scelto, e magari queste persone
decideranno di acquistare ugualmente la tua musica… spesso
succede. La musica d’altronde è un costrutto di emozioni e con
queste puoi conquistare il cuore di chiunque. Adottando l’approccio
suggerito, in realtà non escludi nessuno: ti stai solo concentrando su
una fascia d’utenza. Questo modus operandi ti porterà solo dei
vantaggi. Il fatto di lavorare e dirigere le proprie azioni verso uno
specifico filone di ascoltatori, fa sì che tu possa posizionarti su quel
mercato conquistando una autorevolezza ragguardevole. Per
terminare, vorrei ricordarti che i grandi colossi cavalcano il mercato
commerciale pervadendo le masse, le etichette indipendenti
cavalcano le nicchie, tu dovrai fare come quest’ultime.
19
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Nel prossimo capitolo vedremo un qualcosa di straordinario:
Radiohead, Marillion, Saul Williams, Artic Monkeys Questi artisti
hanno un qualcosa in comune: hanno capito prima di altri, quale
potentissimo strumento sia la rete.
In particolare, sono stati dei pionieri nell’applicare una strategia
potentissima che ha favorito un successo planetario. Di quale
straordinaria strategia stiamo parlando?
Come puoi applicarla anche tu e farti strada velocemente nell’arena
competitiva artistica?
Seguimi perché questo è il segreto di
come normali utenti diventeranno i tuoi
FANS e sarà l’argomento “hot” della
prossima lezione.
20
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
FORMARE LA LISTA
LE TENDENZE DI NAVIGAZIONE
Caro amico qui entriamo in una sfera molto delicata, infatti ti sto
per svelare un segreto che ha decretato il successo di molti artisti di
fama internazionale, un qualcosa da subito implementabile nella
tua strategia di autoproduzione musicale.
Mi sembra giusto renderti note, sin da subito, le problematiche
relative al web. Tali difficoltà riguardano in particolare coloro che
intendono utilizzare internet, come canale di promozione della
propria immagine artistica. Che tu voglia mettere in vendita le tue
ultime fatiche discografiche o semplicemente reclamizzare un
singolo brano a scopo promozionale, dovrai, prima o poi,
confrontarti con le strane tendenze di navigazione.
21
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Lavorare con il web, implica un problemuccio parecchio seccante:
Gli utenti sono sfuggenti come
saponette!
La predisposizione psicologica del visitatore non è quella di un
normale lettore. C’è un ritmo quasi frenetico dettato dalla severa
legge del mouse, dove tutto quello che non appassiona nei
primissimi decimi di secondo, viene cancellato definitivamente con
un solo clic. Qualunque profitto conseguibile dalla rete, è anche e
soprattutto, proporzionato alla mole di visitatori che riesci ad
attrarre sul sito. Solo una piccola percentuale di questi utenti
acquisterà la tua musica, e magari alcuni di loro finiranno per
22
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
seguirti con assiduità. Il problema è CHE solitamente la percentuale
di visitatoRI DALLA FACILE FIDELIZZAZIONE è piuttosto bassa! Ci
sono dati di ricerca che rivelano informazioni alquanto disarmanti:
Si stima che circa il 93% degli utenti
che visita un sito, non COMPIRÀ mai
un acquisto al primo contatto,
mentre il 68% (circa) acquisterà tra la
terza e la quinta settimana.
Questo dato è agghiacciante e ti spiego subito il motivo. Non c’è
niente di male sul fatto che il tuo visitatore si prenda il proprio
tempo, prima di mettere mani al portafogli, del resto lo faresti
anche tu, penso. Nella maggior parte dei casi, gli utenti non
concedono fiducia su due piedi, prima di tirare fuori la carta di
credito, hanno bisogno di girarti intorno e fiutarti per un PO’. Dalla
terza settimana in poi, il visitatore, ormai quasi fidelizzato, potrebbe
prendere in considerazione l’idea di acquistare il tuo album.
23
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Ecco la questione: poniamo il caso di una persona che ogni mattina,
dovendo recarsi a lavoro, passi davanti ad un negozio. Ipotizziamo
che si tratti di una boutique, la cui vetrina sfoggia una camicia che
cattura la sua attenzione. Ci passa oggi, ci passa domani, che inizia a
piacergli sempre di più. Inizia a farci un bel pensierino. Un bel
giorno, dopo diversi e ripetuti passaggi, si decide, quindi entra nel
negozio e ne esce con la busta in mano.
24
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Con buone probabilità, quell’acquirente potrebbe essere diventato
un cliente assiduo, per la gioia sua e del negoziante…. Purtroppo ciò
che manca al web, è proprio quel:
Ci passo oggi, ci passo DOMANI
Ricordiamoci che il tuo visitatore non ha come tappa fissa il tuo sito,
non ci passa tutte le mattine, mi spiego?
Potrebbe finirci per caso e avere una buona prima impressione, ma
non ti aspettare che ti salvi tra i preferiti perché questa è una
prerogativa che accade veramente di rado. Potrebbe prefiggersi di
ritornarvi, ma è anche possibile che si dimentichi di te nei prossimi
cinque minuti a seguire. Ora chiediti:
Se è vero che un acquisto normalmente
avviene dalla la terza settimana in poi,
tempo necessario per iniziare a fidarsi e
quindi predisporsi ad una mentalità
d’acquisto, cosa accadrebbe se dopo la
prima visita, l’utente si scordasse di te?
25
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
D’altronde è plausibile visto le tante distrazioni cui siamo soggetti,
durante la routine quotidiana. La distrazione è sempre dietro
l’angolo, pronta a distogliere il tuo futuro acquirente. Quello che
accadrebbe è semplice: non ci sarebbero quel numero di contatti
sufficiente a innescare il presupposto d’acquisto.
Un utente capita sul tuo sito e quello sarà il suo primo incontro con
te, ma domandati, ritornerà a farti visita altre volte, tante quanto
bastano per avvicinarsi alla zona d’acquisto? Questa è la domanda
chiave! In effetti, è proprio qui che casca l’asino! La distrazione e la
frenesia sembrano essere i mali che affliggono il nostro secolo, gli
utenti, spesso presi dalle loro impellenti faccende quotidiane,
tendono a rimandare sempre le cose da loro ritenute meno urgenti.
Normalmente, un visitatore che rinvia un acquisto, può benissimo
essere dato per perso.
Oltre che il traffico e la fidelizzazione del contatto, ti si aggiunge un
ulteriore problema: l’assenza di notorietà. Prima di aspettarti che la
gente acquisti le tue composizioni, dovrai preoccuparti di creare un
minimo di presenza online. Devi fare in modo che la gente ti
percepisca come un artista seguito e stimato. Dal tuo sito deve
trapelare una certa autorevolezza, altrimenti è difficile che
qualcuno di conceda la propria attenzione.
Questi sono i problemi che affliggono la maggior parte degli
operatori del web. La questione del traffico e della fidelizzazione è il
più grande spauracchio che inquieta i sonno di opera sul web.
Trovare una soluzione valida ed efficacie, richiede anni di studio,
test sul campo e investimenti che spesso si rivelano un bagno di
sangue. Considerando la foltissima arena competitiva esistente sul
web e il sempre crescente numero di siti che vi si aggiungono
quotidianamente, la prospettiva di crearsi un proprio spazio visibile
è davvero buia!
26
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Esiste una strategia per rimediare a tutti i problemi appena citati!
Altro che se esiste e ti dirò di più, farà la tua fortuna. Dunque,
andiamo per gradi: bisogna escogitare un sistema per fare in modo
che, in primo luogo, la maggior parte degli utenti non scappi via dal
sito a mani vuote. Un altro auspicabile obiettivo potrebbe
consistere nel renderli assidui frequentatori e perché no, anche dei
vettori pubblicitari atti a diffondere il tuo lavoro, per tutta la cerchia
delle loro conoscenze. Stai per scoprire come trasformare un
semplice e occasionale visitatore in un assiduo seguace del tuo
progetto discografico.
27
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
FORMA LA TUA LISTA
Poco fa abbiamo parlato della situazione in cui l’utente, giunto su
un sito, dopo una frenetica e distratta navigazione, lo abbandona
lasciando perdere le proprie tracce. Tra poco parleremo di una
strategia per porre rimedio alla situazione. Il presupposto della
tattica che segue, è riassumibile in un breve assunto: Se gli utenti
non tornano sul tuo sito di loro spontanea volontà, allora sarai tu ad
andargli a riprendere! Un po’ come dire:
Se la montagna non va da
Maometto…
28
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Detta così potrebbe sembrare una specie di incitamento
terroristico :-), in realtà, quando uso l’espressione “andare a
prendere l’utente” mi riferisco ad un invito galante e garbato cui
rivolgergli. Il visitatore dovrebbe essere incentivato a ritornare tra le
pagine del tuo sito, ma parleremo più avanti su come stimolare il
suo interesse.
Per il momento ci basti sapere che lo strumento da utilizzare per
comunicare con i visitatori, è la posta elettronica. In questo passo
della metodologia MDD ci preoccuperemo di un obiettivo più che
vitale, assolutamente essenziale per far funzionare il sistema,
ovvero la creazione di un enorme database di indirizzi email.
Proprio così, bisogna fare in modo che quando un visitatore atterri
sul tuo sito, ti lasci spontaneamente il proprio indirizzo di posta
elettronica.
Questa deve essere una priorità, proprio la prima cosa da fare prima
dell’insorgere di qualche distrazione che lo possa allontanare.
Pensaci, se fai così, anche nel caso in cui si allontanasse entro pochi
secondi, avresti comunque facoltà di riportarlo sul tuo sito con una
semplice newsletter. Ovviamente, nel chiedere l’email all’utente,
bisogna assicurarsi che gli siano chiare le condizioni d’uso. Deve
essere cosciente e piamente d’accordo a ricevere news che
riguardino le iniziative del sito.
Non ci sarebbe bisogno di dirlo, ma volendo essere scrupolosi,
ricordo che tale operazione deve essere condotta nel massimo
rispetto delle normative relative alla privacy e alla racconta dati.
Sarebbe impensabile agire diversamente, a parte questioni relative
all’etica, a volerci provare si rischierebbe di essere immediatamente
bannati dai vari servizi di posta. Tutte le strategie suggerite da
questo corso, sono completamente basate su presupposti di etica e
rispetto del prossimo.
Formare un database di email con il quale rimanere in contatto può
essere considerata la strategia regina proposta dal corso e presto ti
accorgerai perché…
29
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
La lista è il vero cuore pulsante di
un musicista indipendente
Per lista s’intende un database formato da indirizzi di posta
elettronica, questi recapiti appartengono alle persone che
s’iscrivono consapevolmente e volontariamente al tuo sito. Chi
decide di farlo, sta accettando di ricevere aggiornamenti,
comunicazioni e promozioni relative alle varie tematiche del sito.
L’iscrizione avviene tramite un normalissimo modulo di adesione
detto anche web form, eccone un esempio:
30
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Cerchiamo di dare un senso alla strategia della lista… Partiamo con
il dire che la strategia della lista è adoperata maggiormente negli
Stati Uniti d’America. Tra i massimi esponenti di web marketing
internazionale, riecheggia spesso una massima che recita: the
money is in the list, letteralmente: l’oro è nella lista. I grandi nomi
del marketing internazionale, coloro i quali possono vantare delle
grandissime fortune milionarie, sanno molto bene che la lista è
tutto. Potrebbe sembrare un eufemismo, ma ti assicuro che non lo
è.
La lista è oro, è il contante nella
tua tasca e la polizza per il futuro.
31
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Ovviamente qui nel bel paese, si fa un utilizzo blando e molto
limitato di questo potente strumento. Pare che tra i paesi latini, vi
sia una strascicante e palese riluttanza nei confronti dell’email. Una
sorta di preoccupazione latente di poter risultare invadenti. Ci si
limita molto nell’utilizzo della posta elettronica, specie nell’ambito
della promozione.
Non vale solo per l’email, la cosa riguarda tutto ciò che può
ricondursi al concetto di business, quindi parole come: vendita,
promozione, marketing, pubblicità, sembrano caratterizzate da
connotazioni alquanto negative… insomma creano sconcerto alla
nostra gente. Devo ammettere che in America, c’è una mentalità
decisamente più aperta e non c’è nessun problema a ricevere una
mail con una promozione. Non vi è nemmeno timore ad accogliere
un venditore nelle proprie case. la prima raccomandazione che ti
faccio è la seguente: se hai la paranoia a mandare email perché
temi di creare disturbo tra il tuo pubblico, ti prego, fermiamoci qui!
Non proseguire con il corso perché non avresti risultati alcuni, scusa
la franchezza ma desidero essere onesto e diretto. Diversamente, se
hai l’intelligenza e l’apertura mentale per capire che mandare una
mail, non sia un reato e nemmeno un torto ai danni di qualcuno,
allora parliamone. Spedire delle email a chi le desidera e
manifestato il proprio assenso per riceverle, non è un qualcosa di
biasimevole, dalle mie parti significa questo:
Sono interessato a ciò che fai,
avvertimi quando hai DELLE
NEWS!
32
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Tutto qui, il resto sono paranoie all’Italiana. Chi non capisce questa
cosa, farà la fame amara, chi non ha di queste psicosi verso la cara e
bistrattata email, probabilmente, con il Modello Discografico
Digitale diventerà una artista professionista con un cospicuo
pubblico e ridenti finanze.
La lista è
oro!
33
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Si legge o aumento il carattere?
La lista decreterà la tua fortuna o la sua assenza. Se riesci a mettere
in piedi un cospicuo database di contatti interessati anche solo
minimamente a ciò che fai, ti potrai dire libero definitivamente dai
preoccupazioni economiche. (per quel che posso, cerco di limitarmi
con le prospettive, giusto per non risultare iperbolico, ma quello che
si può ottenere, credimi… non ha limiti.)
Voglio mostrarti qualche esempio reale per farti capire le
potenzialità di una strategia incentrata sulla lista, nel fare questo,
devo necessariamente prendere le momentanee distanze dal
contesto musicale. Ti farò un piccolo esempio leggermente off topic
rispetto alla musica, ma ti assicuro che il concetto non cambia.
Cerca di seguirmi, ciò che adesso conta veramente è il concetto,
devi capire a fondo di che cosa stiamo parlando.
34
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Un simpatico ragazzetto di circa diciassette anni, e dal nome
pressoché impronunciabile “Kacper Postawsky” aveva un suo
modestissimo modello d’impresa su internet, nella fattispecie
soleva vendere manuali in formato pdf (e-book) su tematiche
incentrate nel campo della salute e il benessere.
Grazie ad un accordo che riuscì a stilare con un altro partner con un
foltissimo database (suppongo si trattasse di un ragazzetto come
lui), ebbe accesso ad una lista email di svariate migliaia di persone.
Questa gente era regolarmente iscritta ad una newsletter, per cui
avendo dato il loro consenso, erano ben disposte a ricevere e
valutare email che contenessero promozioni relative all’argomento
salute e benessere.
L’importante è essere in linea e coerenti con gli effettivi interessi
delle persone. Insomma, l’intrepido Kacper, si ritrovo a disposizione
questo ben di Dio: una copiosa lista di persone affini ad un
argomento di sua competenza. Si narra che un bel giorno, acquistò
un libricino su Amazon, il manuale argomentava su tematiche
relative al sonno, nella fattispecie, sul come poter dormire poche
ore e svegliarsi energici e vitali.
35
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Leggendola e adattandola qui e là, ne ricavò un e-book. Quando
terminò la stesura dell’intrigante guida, ne rese disponibile
l’acquisto proponendolo all’enorme database del suo partner in
affari. La guida fu proposta alla modica cifra di 67 dollari. Vuoi
sapere quale fu il risultato?
Divenne milionario in poco più di una settimana, incassò circa
1.000.000 di dollari…
36
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Hai capito il ragazzino di diciassette anni Kacper Postawsky;-)? Non
è fantasia, si tratta di una case history abbastanza nota nel
panorama. Vorrei farti ben comprendere l’importanza di mettere in
piedi, sin da subito la tua lista d’iscritti, perché essa sarà il tuo reale
patrimonio attivo. Non è una questione di vile denaro, per quanto
mi riguarda, tu potresti anche essere un vero purista, un animo
intellettuale che si accontenta del giusto, pur di fare della musica il
proprio mestiere.
Probabilmente non vorresti mai e poi mai ridurre la tua bruciante
passione a un’arida faccenda di denaro. Una mentalità simile
sarebbe da considerarsi encomiabile, a maggior ragione, la lista
diventa una questione ancor più impellente. Questo perché i tuoi
iscritti, saranno coloro i quali scrosceranno sordi applausi sotto le
tue note e che ti seguiranno nei tuoi live. La lista ti offrirà stabilità
lungo tutta la tua carriera artistica.
Non è una questione di soldi, ricordati che qui siamo in cerca di
FANS e non di clienti, e comunque sia, se tutta questa strategia alla
fine ti porterà a guadagnare tanto, non odiarmi troppo per questo!
Immagino che tra i miei lettori vi siano anche persone i cui obiettivi
non sono quelli di sfondare nel mondo della musica, magari
potrebbe esserci l’insegnante di musica, un
l’arrangiatore/compositore di colonne sonore, un tecnico del suono,
qualunque altra figura che potrebbe offrire servizi ad una clientela,
tuttavia il discorso non cambia di una virgola, occorre una lista.
Durante la fase iniziale, deve essere la tua malattia, il chiodo fisso, il
tuo supremo obiettivo. Appena online, non dovrai certo ambire a
qualche sporadico e insignificante acquisto del tuo album, non ti
cambierebbe la vita. Pensa solo alla lista, il resto verrà da sé.
37
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Durante la prima fase del tuo progetto online, vorrai farti conoscere
e creare una community che possa apprezzare e sostenere il tuo
lavoro, poi ci occuperemo di tutto il resto e fidati che, “tutto il
resto” ti piacerà. Vediamo che strategia adottare per ottenere il
maggior numero d’iscrizioni, e formare così, un’importante
database d’email nel minor tempo possibile.
38
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
LE GRANDI WEBSTARS E LE LORO STRATEGIE ONLINE
IL CASO ARCTIC MONKEYS
Non c’è che dire, questi bravi ragazzi hanno fatto un uso brillante
della rete. Una delle loro prime tappe, è stata quella di regalare
brani su vasta scala. Proprio così, omaggi a tutta birra! Al tempo si
seppero fare strada con un vecchio blog di MySpace, oggi hanno
costruito un successo planetario. Il modello utilizzato è alquanto
semplice da replicare, puoi farlo anche tu: crea un’area gratuita sul
tuo sito, mettici alcuni mp3 scaricabili liberamente e in cambio
chiedi solo l’iscrizione alla newsletter… il gioco è fatto! Le persone,
anche solo per curiosità vorranno scaricare i pezzi gratuiti, la parola
gratis ha sempre un fascino magnetico, non appena lo faranno
s’innescherà la legge della reciprocità, la quale creerà
vicendevolezza e desiderio di contraccambiare ai doni ricevuti:
l’iscrizione alla newsletter potrebbe essere la più adatta forma
39
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
di scambio. Ti concederanno volentieri la loro email e accetteranno
di rimanere in contatto con il tuo lavoro, a parte il mero
interessamento al tuo progetto, le persone cercheranno un mezzo
per contraccambiare ai tuoi doni, è tutta una questione di equilibrio
tra dare a vere. Sembra niente ma l’iscrizione dell’utente è il
preludio di meravigliose cose a venire! In pochissimo tempo avrai
una lista copiosa e reattiva. Saper gestire un database di contatti fa
la differenza.
Nel sistema MDD esistono metodologie atte a trasformare il
semplice utente occasionale, in un affezionato e assiduo sostenitore
del tuo progetto. Si tratta di un risultato conseguibile nel medio
lungo periodo, ma tutto ha inizio con l’iscrizione alla newsletter,
anche perché, se non disponessi del contatto email, non avresti
facoltà di comunicare regolarmente con il tuo utente.
Non potendo comunicarvi, non avresti modo di compiere quella
sequenza di azioni necessarie per raggiungere l’obiettivo. Adesso
vorrei sottoporti un altro importante caso studio relativo ad una
band che conosce il vero significato della parola lista.
40
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
IL CASO ARCTIC MARILLION
Un gruppo rock britannico fondato ad Aylesbury nel 1978.
Incontrovertibile, sono tra quelle band che sanno bene il fattaccio
loro. I Marillion si muovono proprio bene a livello di internet, presto
vedremo i piani tattici con i quali hanno conseguito importanti
traguardi. Analizzeremo il loro official site e prenderemo in esame la
versione precedente del portale, in quanto si attiene maggiormente
al contesto che stiamo affrontando.
Andiamo subito a smascherare la loro strategia d’assalto: seguimi,
facciamo un giro sul loro sito web… Mentre mi trovavo in fase di
studio e formulazione della metodologia MDD, navigavo parecchio
alla ricerca di siti che potessero essermi d’ispirazione, nella
fattispecie m’interessavo ai modelli strategici d’oltreoceano.
Girovagando qui e lì, avrei trovato proprio loro, I Marillion. Se devo
41
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
essere sincero, non li conoscevo come gruppo, tuttavia mediante il
mio criterio di ricerca, riuscì a beccarli.
Mi accorsi subito che su quel sito si respirava una certa aria di
marketing! Impressione fu presto confermata, infatti notai che mi
veniva offerto qualcuno dei loro brani in omaggio. Riconobbi quella
mossa come la strategia del campione gratuito. Premetto che a quei
tempi non possedevo il bagaglio formativo di cui dispongo oggi,
qualcosina poteva anche passarmi sotto al naso… Ciononostante,
siccome mi trovavo in una mentalità di ricerca, stavo molto in
campana. Navigando per il sito spiccava una bella paginetta con la
parolina magica: free download…
42
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Fantastico, i Marillion mi
omaggiano con un loro brano,
perché no!
OPS! per scaricarlo è necessario inserire l’indirizzo email, la dicitura
diceva più o meno cosi: “Segnala l’indirizzo email su cui vuoi
ricevere il brano ed entro pochi istanti lo riceverai direttamente
sulla tua casella di posta…
Gentili questi Marillion, e carina
questa faccenda dei brani gratuiti
Anche perché ci si poteva fare un’idea sulla loro musica. Un dubbio
sorgeva, mi domandavo come mai non mettessero un link diretto
all’mp3, perché puntare all’email degli utenti? Dunque inserendo la
mia mail e premendo invio, si apriva una pagina che mi esortava a
consultare la posta perché vi avrei trovato il link di download. Così
feci, aprì la posta e in effetti vi trovai una mail da parte dei
Marillion.
43
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Ringraziandomi per l’interesse mostrato, mi fornivano il link dal
quale scaricale il file mp3. Ovviamente quello fu semplicemente
l’inizio, da quel momento in poi, i Marillion mi tennero sempre
aggiornato sulle loro iniziative, in particolare: sulle date dei concerti,
sugli album che sarebbero usciti, sulle news a carattere generale ecc
ecc. Mi affascinava quella connessione diretta con l’artista: non
dovevo essere il ad andare a procacciarmi le informazioni, erano le
informazioni che venivano a cercare me. Sta di fatto che da perfetti
sconosciuto quali erano prima di giungere sul loro sito, presto
44
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
divennero delle figure con le quali iniziavo a familiarizzare. Ricevere
una loro newsletter era sempre un momento positivo, come già
detto la loro musica non mi dispiace, insomma gli ascoltavo
volentieri riuscendo a gradire. Però c’è anche da aggiungere una
cosa: se per caso gli avessi conosciuti tramite passaggi radiofonici o
in televisione, magari in un momento in cui la mia concentrazione
non era al massimo, molto probabilmente non mi sarei preso la
briga di andare ad approfondirli.
Nel mio caso, il fattore che ha determinato un interesse nei loro
confronti è stata la lista, non ci sono dubbi: i Marillion non si
affidano tanto al caso, non se stanno con le mani in mano ad
aspettare passivamente che siano le persone ad interessarsi a loro,
la loro bravura consiste nel riuscire a far sorgere l’interesse
piuttosto che attenderlo senza far nulla. Comunicando in maniera
constante con i loro iscritti, non fanno altro solidificare e rafforzare
la posizione che occupano nella mente del pubblico: email, dopo
email, assumono sempre più una forma, diventano sempre più reali
e concreti, quindi più presenti tra i pensieri delle persone.
E’ un po’ come nell’esempio della scorsa lezione, in cui c’era il tipo
che passando tutti i giorni dalla stessa vetrina, apprezzava sempre
di più la camicia esposta, fino a che un giorno decise di acquistata.
In questo caso, il ricevere frequenti sollecitazioni da parte dei
Marillion faceva si che il mio interesse crescesse. In più, se per caso,
assorto nel turbinio delle mie distrazioni lasciavo ovile per lunghi
periodi, ci pensavano loro a “recuperarmi” e tenermi connesso al
loro mondo. Qualcuno potrebbe pensare che la suddetta strategia
abbia funzionato con i Marillion per il fatto che godessero in
partenza di una certa fama, potrei essere d’accordo ma solo in
parte, ricordiamoci che ad esempio che io non lì conoscevo. Le
circostanza che mi condussero a scoprirli erano da attribuirsi a
45
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
finalità didattiche, tuttavia oggi stanno dentro al mio ipod ed questo
ciò che conta. Quando si comincia a possedere una lista che si
aggira intorno alle 3000/4000 persone iscritte, le possibilità di
monetizzazione sono veramente svariate e tutte molto interessanti.
Potresti ad esempio mandare un’email al tuo gruppo d’iscritti,
annunciando una possibile serata live in un determinato locale della
tua città o in zone limitrofi. Di sicuro raccoglieresti centinaia di
adesioni. Successivamente, con quei dati alla mano ti presenteresti i
quel locale per fare due chiacchiere con i gestori. e con il giusto
“savoire faire” potresti intavolare trattative da sogno.
E’ vero, oggi si suona molto meno nei locali, la tendenza è
drasticamente in ribasso rispetto a qualche anno, ma prova ad
andare da un gestore a prospettargli centinaia di persone disposte a
seguirti e a consumare nel loro locale… Quale pazzo ti lascerebbe
scappare via? Un imprenditore non di sicuro.
Ovviamente, riuscendo ad avere una simile forza, sarebbe più che
sensato non farsi pagare a performance, perlomeno non solo, ad
esempio potresti chiedere un fisso per coprire le spese, più una
piccola provvigione sull’intero incasso della serata. Credimi, di
questi tempi, chi gestisce un locale, farebbe di tutto per riempirlo.
Queste sono solo alcune possibilità di utilizzo del sistema MDD, il
limite è la tua fantasia. Prova a immaginare se mettessi online la tua
ultima fatica discografica. Poniamo il caso di un album proposto alla
modica cifra di 5,00 euro, e che la tua lista si aggiri intorno ai 5000
contatti totali. Basterebbe una mail per combinare lo sfracello!
Partendo sempre dal presupposto di avere una lista calda su cui si è
fatti un ottimo lavoro di comunicazione, si potrebbe contare su
delle percentuali di conversioni parecchio interessanti. Ad esempio,
poniamo il caso che di 5000 iscritti, circa un migliaio acquisti
l’album, quanto fa?
46
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
Proprio cosi, arriveresti a circa
5000,00 euro che probabilmente
si monetizzerebbero entro poche
ore o giorni dall’invio dell’email.
Non male per una sola mail spedita che dici? Prova ad immaginare
se la lista fosse composta da 10000, 20000, 300000 contatti…
D’altronde è solo questione di tempo.
47
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
IL CASO SAUL WILLIAMS
Altro caso studio interessante è certamente quello di Saul Williams.
Il sito ospitava due versioni del suo ultimo lavoro discografico. Si
poteva scaricare gratuitamente l’album accontentandosi di una
bassa risoluzione dell’audio, oppure con la modica cifra di 5,00
dollari si optava per la variante con un suono altamente pregiato.
Risultato?
Circa 120.000 persone hanno
scaricato gratuitamente l’album
(bassa qualità), mentre oltre
28000 persone l’hanno acquistato
48
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
(in alta qualità) alla cifra di 5
dollari:
28000 x 5$ = 140,000 dollari
A questo seguì un secondo esperimento che andò addirittura
meglio. Ah già!!… Dimenticavo di ricordarti che anche lui possedeva
una lista :-)
49
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
IL CASO SAUL RADIOHEAD
Il caso Quello che puoi produrre con una lista è illimitato, il confine
è solo la tua fantasia, credimi. Che cosa hanno fatto i Radiohead?
Hanno usato la rete per la distribuzione e la promozione dell’album
“In rainbows”. La stampa ha azzardato definirla un’operazione
fallimentare, altro ché… E’ stata una manovra coronata da un
grandissimo successo. Quei simpatici ragazzotti dei Radiohead,
hanno fatto fuori una decina di migliaia di copie e totalizzato milioni
di dollari, entro pochissimi giorni dalla pubblicazione. L’album era
fruibile in formato mp3, per cui non era soggetto ai normali costi
che si accompagnano al supporto fonografico. Quel bel bottino non
era soggetto a tutte le spese di gestione che normalmente inficiano
sull’utile, probabilmente è stato proprio questo l’aspetto che i
giornalisti non seppero cogliere quando definirono il lancio di “In
rainbows” come operazione fallimentare.
50
GIUSEPPE GRANCAGNOLO
C0ME DIVENTARE UN MUSICISTA INDIPENDENTE ONLINE
In più l’” operazione fallimentare”, permise ai Radiohead di mettere
in piedi un’enorme database di email al quale seguitare altre
potenziali iniziative. Alla fine torniamo sempre a menzionare la
vecchia lista! ;-)
Capisci ora quanto sia importante realizzarne una? La strategia di
lancio per “In rainbows” è stata semplicissima: hanno reso
disponibile i brani in modalità free download in cambio di una libera
donazione.
Risultato?
Si stima che un numero
complessivo di circa 4.560.000
persone ha donato per l’album
circa 3.50$
3.50$ x 4.560.000 (i donatori) =
15.960.000 $
Questa amico mio è la rete
51
GIUSEPPE GRANCAGNOLO

Documenti analoghi