magazine 29 online

Commenti

Transcript

magazine 29 online
rosetosharks.com
magazine
n. 04/2014
ADECCO SILVER 2013/2014
ROSETO SHARKS
Vs
RAVENNA
GIOVEDÌ 6 FEBBRAIO 2014
ore 20:30 - PalaMaggetti - Roseto
Registro Stampa n. 664 del Tribunale di Teramo - Direttore Responsabile: Vincenzo Angelico - Editore: Roseto Sharks SSD a r.l.
Resp. Comunicazione: Marco Rapone - Redazione: Alex Petrilli, Fabio Talamonti - Fotografa: Aurora Pallini - Stampa: La Cassandra Edizioni
Numero chiuso giovedì 30 gennaio 2014
l’Editoriale
di Marco Rapone
Stasera, turno infrasettimanale del campionato Adecco Silver, con i nostri beniamini che ricevono la visita di
Ravenna, squadra che sta disputando un torneo più che convincente. I biancazzurri dovranno scendere in
campo concentratissimi, a caccia di punti importanti in questa classifica davvero corta, per alcuni buoni
motivi.
Anzitutto, perché bisogna “mettere fieno in cascina” come recitava un vecchio adagio, visto che si tratta
dell’unica gara in casa tra due turni difficili in terra di Lombardia, quello di domenica scorsa a Mantova, e
quello di domenica prossima a Casalpusterlengo.
E poi c’è da ribaltare il risultato dell’andata, quando una Modus FM un po’ svagata, lasciò sul parquet ravennate due punti che erano tranquillamente alla loro portata. Insomma, ci sarà da darsi da fare, soprattutto
tenendo d’occhio Ryan Amoroso, uno dei giocatori migliori di questa Silver, ma con un occhio di riguardo
anche al pivot Charlie Foiera, amato ex di qualche anno fa.
Ma Roseto, col suo spirito di gruppo, può e deve giocarsela alla pari, col sostegno del suo impagabile pubblico… e magari farlo con un occhio alla differenza canestri, visto che l’andata finì 82-77.
Allora… Forza Sharks!
Prossima partita in casa domenica 16 febbraio ore 18: Roseto - Reggio Calabria
l’Avversario del giorno
di Fabio Talamonti
Avversario della 20^ giornata di regular season (quinta di ritorno) di Adecco Silver è l’Acmar Ravenna, una
delle squadre rivelazione del campionato dato la posizione che occupa.
Buono il percorso fino ad ora per i romagnoli, costruito molto sulla difesa e ottimo collettivo, e con un fattore
casalingo importante come il PalaCosta.
Nella scorsa stagione Ravenna ha disputato il campionato di DNB, girone B, vincendolo con pieno merito,
oltre ad aver anche conquistato la Coppa Italia di Lega.
Il cammino in regular season dell’Acmar è stato a dir poco sorprendente, soprattutto nel girone di andata,
perdendo un po’ di smalto nelle ultime giornate. La squadra, comunque, vive di grandissimo entusiasmo,
merito di società solida e di coach Lanfranco “Lupo” Giordani, allenatore esperto, che ha dato un’impronta
importante al team.
Il quintetto romagnolo è molto solido, soprattutto nel esterni: il play
sarà probabilmente Eugenio Rivali, scuola Pesaro, ( quasi 10 punti e 5
assist ), negli spot di 2 e 3 agiranno Luca Bedetti ( 9 di media con il 40%
al tiro) e l’unico americano di squadra, ovvero Adam Sollazzo, giocatore capace di ricoprire tanti ruoli in campo e autentico leader indiscusso, con oltre 18 punti di media e tante giocate sopraffine, mentre
sottocanestro agiranno l’ex Sassari Francesco Amoni, uno dei migliori
tiratori da tre punti del campionato e l’ex Roseto “Charlie” Foiera; dalla
panchina coach Giordani può contare sull’apporto di Matteo Tambone, che cambia gli esterni, del duo Broglia-Cicognani, per il reparto
lunghi, oltre ai giovani Ricci e Zannini.
Da ricordare infine che anche oggi ai primi 1000 tifosi che acquisteranno il biglietto al PalaMaggetti, verrà consegnato un buono spesa da
Euro 5,00, spendibile attivando la Conad Card presso i punti vendita
Conad e Leclerc della provincia di Teramo.
“Charlie” Foiera (foto www.basketravenna.it)
le Formazioni
RAVENNA
4
6
8
10
11
12
13
14
15
16
19
20
28
Faragalli Serroni Francesco
Sowell Kevin
Legion Alex
Stanic Nicolas Manuel
Leo Arcangelo
Genovese Salvatore
Marini Pierpaolo
Papa Francesco
Pomenti Andrea
Gloria Mirko
Ricci Antonello
Bisconti Luca
Metreveli Nika
1
2
2
1
5
3
3
3
5
4
1
5
4
1995
1981
1988
1984
1981
1987
1993
1993
1978
1995
1992
1982
1991
Allenatore: Trullo Tony
1° Assistente: Di Biase Antimo
2° Assistente: Quaglia Danilo
Moncada Agrigento
Mobyt Ferrara
Paffoni Omegna
Arcanthea Lucca
Bawer Matera
Modus FM Roseto
Remer Treviglio
Dinamica Mantova
Acmar Ravenna
Assigeco Casalpusterlengo
Proger Chieti
Torrevento BNB
Basket Recanati
Viola R. Calabria
Enegan Firenze
Liomatic Group Bari
* aggiornata al 26 gennaio
5
7
9
10
11
13
14
15
16
18
19
20
43
Antonio Brighi
Francesco Amoni
Giacomo Cicognani
Eugenio Rivali
Luca Bedetti
Mattia Ricci
Gian Antonio Zannini
Matteo Tambone
Francesco Foiera
Giorgio Broglia
Andrea Locci
Simone Pillastrini
Adam Sollazzo
1
4
5
1
3
2
3
1
5
3
5
4
3
1996
1984
1992
1986
1989
1995
1995
1994
1975
1986
1993
1995
1990
183
201
205
178
193
190
195
192
207
198
203
195
198
Allenatore: Lanfranco Giordani
1° Assistente: Gabriele Ceccarelli
TURNO ODIERNO
CLASSIFICA*
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
176
191
195
180
203
198
192
192
200
202
190
206
211
28
24
22
22
22
20
20
20
18
18
18
16
14
14
12
2
6 febbraio
Bawer Matera - Stings Mantova
Proger Chieti - Basket Nord Barese
Paffoni Omegna - Remer Treviglio
Moncada Agrigento - Mobyt Ferrara
Enegan Firenze - Arcanthea Lucca
Modus FM Roseto - Acmar Ravenna
Basket Recanati - Viola Reggio Calabria
Cus Bari - Assigeco Casalpusterlengo
PROSSIMO TURNO
9 febbraio
Mobyt Ferrara - Enegan Firenze
Stings Mantova - Remer Treviglio
Viola Reggio Calabria - Cus Bari
Arcanthea Lucca - Bawer Matera
Basket Nord Barese - Basket Recanati
Assigeco Casalpusterlengo - Modus FM Roseto
Moncada Agrigento - Proger Chieti
Acmar Ravenna - Paffoni Omegna
uno Squalo sul parquet...
di Alex Petrilli
PIERPAOLO MARINI
Parla Pierpaolo Marini, atleta Under degli Sharks, alla sua seconda stagione consecutiva in maglia biancazzurra. Classe ’93, Marini aveva già fatto parte del Roseto Sharks della DNC nel 2010/2011, quando i rosetani
ottennero la promozione (via ripescaggio) in DNB. La crescita di “Obama” (soprannome derivato dalla
presunta somiglianza con Barack, primo cittadino statunitense) è stata costante e oggi il ventenne risulta
essere un fattore decisivo negli ingranaggi biancazzurri, nonostante l’alto grado di difficoltà della DNA Silver.
Orgoglio della Roseto cestistica (dove è nato e cresciuto), Marini può essere considerato un esempio per tutti
gli atleti del vivaio Sharks.
Oggi arriva Ravenna, matricola del campionato che milita nella parte alta della classifica. Cosa ti spaventa
dell’Acmar?
Ravenna è una squadra temibile, autrice di un inizio di stagione davvero super. Fa del gioco di squadra la sua
arma principale, forse la migliore del campionato sotto questo aspetto. Non sarà facile contrastarla.
All’andata i romagnoli si imposero per 82-77 a seguito di un match tirato. Cosa mancò per vincere?
Ce la siamo giocata fino alla fine, stando anche davanti nel punteggio durante il terzo quarto; per colpa di
qualche distrazione nel finale abbiamo perso l’inerzia del match. Con un po’ più di lucidità forse avremmo
vinto. Un vero peccato.
Su cosa punterete questa sera?
Faremo come sempre la “nostra partita”, cercando di mettere in difficoltà gli avversari con tanta intensità in
difesa.
Il 2014 degli Sharks è iniziato davvero bene: qualche segreto?
Dopo un periodo “no”, la squadra ha saputo reagire facendo fronte alle varie difficoltà. Ora stiamo trovando
la giusta alchimia ma c’è ancora da lavorare parecchio. L’unico segreto è l’impegno negli allenamenti.
In casa siete a tre vittorie consecutive: ribaltate le tre sconfitte consecutive di fine 2013.
Questo è un campionato davvero difficile e le partite in casa assumono un ruolo decisivo per le sorti della
stagione. Dopo le tre sconfitte di fila di fine 2013, abbiamo invertito la marcia: speriamo di continuare così.
Quali sono i tuoi obiettivi per quest’anno?
I miei obiettivi sono legati a quelli di squadra: le uniche cose che mi interessano sono migliorare e mettermi
a servizio del team.
Quali squadre sono pronte al salto di categoria?
Secondo me ce ne sono diverse, come da obiettivi stagionali, pronte ad ottenere la promozione. In ogni caso,
è ancora troppo presto per fare un pronostico.
Qual è lo straniero della DNA Silver che ti ha stupito di più?
E’ il mio primo campionato con gli stranieri e, a dire la verità, ogni domenica c’è una gatta da pelare. Tutte le
squadre hanno uno straniero competitivo e per dire quale mi abbia impressionato di più preferisco aspettare
la fine della stagione.
di Alex Petrilli
Botta e risposta...
... con Pierpaolo Marini
Il compagno di squadra più forte che hai avuto?
Valerio Amoroso, nella stagione che ho trascorso a Teramo.
Qual è il tuo sogno?
Arrivare il più lontano possibile nel mondo del Basket.
La partita più entusiasmante a cui hai preso parte?
Gara 2 della finale playoff DNB 2013, contro il Basket Nord Barese.
L’avversario più difficile da marcare?
Non saprei, preferisco aspettare ancora qualche annetto.
Quali sono i tuoi hobby oltre lo sport?
Uscire con gli amici e guardare la televisione.
Chi vincerà lo scudetto?
L’Olimpia Milano.
E l’Eurolega?
Barcellona o Real Madrid.
Giovani Squali
di Fabio Talamonti
GIULIO ANTONINI
Play, classe 1997, 180 cm; Sharks Under 19 e squadra A.
A che età hai iniziato a giocare a basket?
Ho iniziato all età di 5 anni.
Chi è stata la tua guida negli anni dell’adolescenza?
Il mio allenatore più importante sicuramente è stato Roberto Nardecchia, che
insieme a suo fratello Paolo sono stati molto importanti per la mia crescita;
poi ringrazio Fabio Di Tommaso, il mio attuale coach dell’Under 19, che mi sta
facendo crescere giorno dopo giorno, coach Tony Trullo che mi da
l'opportunità di fare esperienze con la prima squadra, oltre a Phil Melillo,
a cui sono rimasto molto legato.
A quale giocatore ti ispiri?
Il giocatore al quale mi ispiro è Jamal Crawford dei Los Angeles Clippers.
La partita che non dimenticherai mai?
La partita che ricordo con molto piacere è stata quella in casa contro Latina, ad
inizio gennaio, dove siamo riusciti a vincere nonostante le numerose assenze.
Quali sono le tue passioni oltre la pallacanestro?
Mi piace molto il rugby e il tennis, oltre a uscire con gli amici e divertirmi.
La persona che per te è un “punto di riferimento”?
Mio fratello Filippo è il mio continuo punto di riferimento.
Con quali aggettivi ti descriveresti?
Sono un bravo ragazzo eh……
Cosa ti piace di Roseto?
Il calore del pubblico per questo bellissimo sport.
Statistiche aggiornate al 26 gennaio
MEDIA ASSIST
1.
2.
3.
4.
5.
5,5
5,0
4,9
4,9
4,8
Mike James (OME)
Nicolas Stanic (ROS)
Alessandro Piazza (AGR)
Michael Nardi (MAN)
Eugenio Rivali (RAV)
MEDIA PUNTI
1.
2.
3.
4.
5.
23,1
20,9
20,4
19,9
19,1
RIMBALZI DIFENSIVI
1.
2.
3.
4.
5.
157
142
141
134
123
Ryan Amoroso (BNB)
Alex Legion (ROS)
Emanuele Rossi (TRV)
Mattia Soloperto (CHI)
Johndre Jefferson (MAN)
Mike James (OME)
Kwamè Vaughn (AGR)
Alex Legion (ROS)
Jevohn Sheperd (x)
Sean Tavon Mosley (REC)
MEDIA RIMBALZI
1.
2.
3.
4.
5.
11,2
11,1
11,0
10,4
9,6
Emanuele Rossi (TRV)
Johndre Jefferson (MAN)
Ryan Amoroso (BNB)
Mattia Soloperto (CHI)
Alex Legion (ROS)
di Marco Rapone
Intervista a Francesco Papa
Francesco, adesso che la grande paura è passata, ti va di raccontare cosa ti è successo?
Una settimana prima di Natale mi sono sottoposto ad una semplice operazione in day-hospital. Praticamente
era una cosa da nulla, eppure il giorno dopo ho iniziato ad avere forti dolori addominali…
Insomma dopo una tac sono dovuto essere operato d'urgenza: nella prima operazione, mi avevano perforato
l'intestino, e siccome non se ne erano accorti, ero andato in setticemia. Invece del day-hospital, sono rimasto
ben 21 giorni ricoverato. E' stata veramente dura, ma adesso sto meglio, anche se tra un paio di mesi mi dovrò
sottoporre ad un altro intervento per far tornare alla completa normalità la situazione.
Tra società e compagni di squadra, eravamo tutti preoccupati, tu invece hai dimostrato coraggio e grande
fisico, nonostante la tua buona tempra hai perso 13 chili!
Ma due/tre li ho già ripresi! Ho sentito molto la presenza della società, mi siete stati e mi siete ancora tutti
molto vicini e questo mi sta aiutando davvero tanto; per questo voglio ringraziare in particolare il Presidente
Dott. Cianchetti che, oltre ad essere venuto più volte a trovarmi, mi ha aiutato con le sue competenze mediche.
Nei momenti difficili, famiglia ed amici diventano di fondamentale importanza
Lo confermo, avere la famiglia sempre accanto a me, è stato di grande aiuto. Mia madre poi è sempre rimasta
accanto a me in ospedale giorno e notte. Anche i miei amici di Pescara non mi hanno mai lasciato solo,
passando in ospedale con me anche il giorno di Natale! E poi c’erano i miei compagni di squadra, spesso con
me, magari anche solo con un sms. Soprattutto il mio allenatore Fabio di Tommaso, che ogni volta che
poteva veniva a trovarmi, dandomi grande coraggio.
Già da un paio di settimane però sei tornato al PalaMaggetti, il tuo esordio nella veste di tifoso c’è stato in
occasione della gara vinta dall’Under 19 contro l’ex capolista Latina
Si è stato fantastico!! Una grande emozione quando alla fine mi sono saltati tutti addosso per festeggiare
insieme quella grande vittoria!
Adesso devi pensare solo a curarti. Ti rivedremo in campo direttamente per la prossima stagione?
Spero che questo momento magico per gli squaletti del Roseto prosegua, in modo da poter arrivare alla
post-season che dovrebbe essere a maggio prossimo; e in quell'occasione spero vivamente di poter essere
presente in campo, per dare il mio contributo a questa fantastica squadra.
In bocca al lupo allora Francesco, vogliamo rivederti presto sul campo con addosso la tua canotta numero 14!
% DA 2 PUNTI
1.
2.
3.
4.
5.
65,6
64,7
64,5
63,3
62,7
Demitrius Conger (LUC)
Michael Deloach (LUC)
Luca Bisconti (ROS)
Manuele Mocavero (AGR)
Marco Ammannato (RGC)
% DA 3 PUNTI
1.
2.
3.
4.
5.
48,1
44,7
42,7
42,5
42,4
Stefano Masciadri (OME)
Salvatore Genovese (ROS)
Kwamè Vaughn (AGR )
Andrea Saccaggi (OME)
Michael Deloach (LUC)
Statistiche aggiornate al 26 gennaio
Intervista allo Shark
di Marco Rapone
Ciao, sono lo Shark. Ed ora parlo io.
Una confessione semiseria del simbolo del Roseto Basket
Lo abbiamo cercato, lo abbiamo trovato e…
Chiariamo subito una cosa:
ma sei maschio o femmina ?
Ma che razza di domanda… guardami bene negli
occhi: è chiaro che sono un maschio anzi, come
cantava Julio Iglesias, sono un pirata ed un signore:
non vedi che ho sempre la rosa in bocca, per far
cadere ai miei piedi, pardon sulle mie pinne, tutte le
fans ?
Ma un nome almeno ce l’hai?
Veramente no, anche se a Roseto mi
conoscono tutti!
Ma al PalaMaggetti ci vieni?
Sempre, Curva Nord ovvio
E come va, ti diverti?
Solo quando vinciamo.
Ma non ti pare poco sportivo?
Allora diciamo che sono felice quando i nostri
giocatori danno tutto sul parquet.
Che poi quando succede vinciamo!
Effettivamente Roseto dopo un periodo un po’ così
ha ricominciato a vincere al PalaMaggetti…
Il nostro tifo non poteva essere diventato un
problema; adesso sembra che tutto sia tornato alla
normalità.
La passione sugli spalti cresce sempre di più, oltre
2.000 tifosi ogni domenica sugli spalti…
Le tribune piene “danno gusto” a tutti, se si ricominciasse a fare pure una coreografia da serie A…
Dì la verità: ma questa squadra ti piace?
Ora sì, perché ha capito che il nostro primo obiettivo è di vincere. Poi certo, se lo fa pure dando spettacolo è davvero il massimo! E poi c’è quel Legion
che… se va via a fine anno lo mordo!
Dove arriverà Roseto?
Ma allora è un’intervista seria… uffa, puntiamo alla
salvezza. Occhio però, non ne conosco uno di
Squalo che dica sempre la verità!
Un’ultima cosa: ma d’estate, a campionati fermi,
che fai?
Mi aggiro vicino alle spiagge, tenendo ben coperta
la pinna.
Mi piace vedere canestri in ogni lido.
Vado sempre a dare un’occhiata, hai visto mai che
troviamo il nuovo Marini… e poi mi piace spingermi in mare aperto, sai ho qualche amica dietro agli
scogli…
Grazie Shark, ci vediamo al PalaMaggetti!
... e sempre Forza Roseto!