Università degli Studi RomaTre

Commenti

Transcript

Università degli Studi RomaTre
Università degli Studi RomaTre
-Piattaforma e-learning
http:// crisfad.uniroma3.it/ricerca
Corso formazione docenti PRIN 2011
"Successo formativo, inclusione e coesione sociale:
strategie innovative, ICT e modelli valutativi"
Guida all’accesso
Sommario:
I.
II.
III.
IV.
V.
VI.
Introduzione
Autenticazione e ingresso nella piattaforma
Modifica dei dati e del profilo personale
a. Modificare la password
b. Personalizzare il proprio profilo
c. Modificare l’icona personale
Fruizione del corso online
a. Contenuti
Forum, chat e partecipanti
a. Un primo sguardo sui Forum
b. Utilizzo dei Forum: pubblicare un intervento
c. Scrivere il testo nei forum
d. Come allegare un file
e. Modificare/cancellare un proprio intervento
f. Alcune importanti norme per scrivere e
condividere idee in ambienti di rete
Uscire dalla piattaforma
I. Introduzione
L’accesso alla piattaforma e-learning del Corso di Formazione per i docenti nell’ambito del PRIN 2011 ("Successo
formativo, inclusione e coesione sociale: strategie innovative, ICT e modelli valutativi") è molto semplice ed
intuitivo.
Si accede alla piattaforma attraverso l’indirizzo web: http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
Digitato l’indirizzo, accederete alla pagina pubblica della piattaforma, dalla quale è possibile accedere al Corso
(vedi Fig.1).
II. Autenticazione e ingresso nella piattaforma
Per accedere al Corso è necessario possedere delle credenziali di accesso costituite da username e password.
Quindi procedere con il “Login” compilando i due campi, indicati sotto dal fumetto.
Indirizzo di
accesso al Master
1)
2)
Inserire
username
e
password
Cliccare
“Login”
Fig.1
Se la procedura di autenticazione va a buon fine, dopo il Login viene visualizzata la Home Page generale del
Corso e sono visibili i corsi ai quali si è iscritti (Fig.2):
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
2
1) Lista dei corsi ai quali
si è iscritti*
Login avvenuto con
successo: “Sei
collegato come…”
Fig.2
III.
Modifica dei dati e del profilo personale
Tra le prime operazioni da effettuare dopo l’accesso alla piattaforma, consigliamo di personalizzare il proprio
“Profilo personale” di utente – corsista cliccando sul proprio nome (v. fig.2).
Questa la visualizzazione del proprio profilo (fi.
Cliccare su
“Cambia
password”
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
Fig.3
3
III.a – modificare la password
E’ opportuno modificare quanto prima la propria password. Per farlo, cliccare sul pulsante “Cambia
Password” (Fig.3)
Compilate i vari campi come richiesto, ripetendo due volte la nuova password, e poi cliccate su “Salva
Modifiche” (Fig. 5)
Riempi i vari campi
e clicca su “Salva
modifiche”
Fig.4
Se la procedura è stata eseguita correttamente, apparirà una conferma dell’avvenuta operazione. Fare
clic sul pulsante “Continua”.
A questo punto ritornerete di nuovo alla pagina del proprio profilo (Fig. 3).
III.b – Personalizzare il proprio profilo
In un ambiente di rete la cura degli aspetti comunicativo-relazionali riveste una importanza
fondamentale e la creazione di un clima positivo di reciproca fiducia e rispetto è fondamentale per
diversi ordini di motivi, rispetto ai quali dobbiamo per ora rimandare una trattazione completa.
Non possiamo tuttavia non ricordare come, da parte del soggetto-corsista in rete, una fruizionepartecipazione soddisfacente e non frustrante del percorso formativo richieda la possibilità di intessere
relazioni il più possibile ricche dal punto di vista affettivo, con l’ambiente e con gli altri soggetti.
Per questo motivo è importante procedere con la personalizzazione di alcuni aspetti del proprio profilo
sulla piattaforma. Facciamo clic sul pulsante “Modifica” (Fig. 3)
Comparirà una nuova pagina (Fig. 5) in cui potrete personalizzare i vostri dati personali:
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
4
Compilare i
vari campi
del profilo*…
Fig.5
*Compilate se non sono corretti o mancanti “Nome”, “Cognome”, “Indirizzo e-mail”, “Città ecc.
E’ anche possibile inserire una propria foto.
IMPORTANTE: Per confermare i dati inseriti occorre scorrere la pagina fino in fondo e confermare con
“Aggiornamento profilo” (Fig. 6).
Clicca su
“Aggiornamento
profilo”
per confermare tutte
le modifiche effettuate
Fig.6
III.c.) Modificare l'icona personale
Come avrete notato, la Piattaforma attribuisce automaticamente ad ogni utente una piccola icona
raffigurante una faccina gialla sorridente ☺. Questa icona, che può essere sostituita con una immagine
personale, ha lo scopo di permettere l'immediata riconoscibilità reciproca tra gli utenti.
E' quindi buona norma scegliere una propria foto/immagine, al posto della faccina sorridente.
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
5
Criteri per la scelta dell'immagine:
•
•
•
l'immagine che avremo scelto per rappresentarci deve essere “ritagliata” in forma di
quadrato;
evitare immagini scure;
una immagine troppo “pesante” sarà rifiutata dal sistema.
Procedura di modifica della propria immagine (Fig.7):
1. Clicca sul pulsante “Scegli file” per scegliere un'immagine dal tuo pc.
2. Aggiungi una eventuale breve descrizione dell’immagine.
3. Una volta scelta, conferma col pulsante “Aggiornamento profilo” (Fig.8)
Clicca su “Scegli
file” per scegliere
una immagine dal
tuo computer
Fig.7
Clicca su
“Aggiornamento profilo”
per confermare tutte
le modifiche effettuate
Fig.8
IV. Fruizione del corso online
Il Corso on line è costituito da quattro Moduli più un Area per il Supporto Tecnico e didattico.
Cliccando sul nome del corso al quale si è iscritti è possibile visionare le unità presenti al suo interno (vedi
esempio Fig.11 modulo 1).
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
6
Fig.9
L’Area per il supporto tecnico e didattico è l’ambiente predisposto per inviare comunicazioni ufficiali a tutti gli
iscritti, svolgere funzioni organizzative e richiedere supporto tecnico attraverso il Forum (Fig.10).
Fig.10
IV.a – Contenuti
Selezionando il modulo 1 “Principi, Modelli e Strumenti della Qualità nella PA” (Fig. 11), è possibile
entrare all’interno del corso e visionare le unità presenti al suo interno.
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
7
Cliccando sul Modulo si accede ai
contenuti strutturati in unità
Fig.11
In questo modo sarà possibile visionare e scaricare i materiali presenti nelle varie unità, svolgere
laboratori ed attività di approfondimento e interagire con i docenti e i colleghi del corso attraverso i
forum didattici (Fig.12).
Fig.12
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
8
V. Forum, chat e partecipanti
Un forum è uno spazio di discussione asincrona, ossia i partecipanti al forum interagiscono in tempi diversi
lasciando un messaggio all’interno di uno spazio condiviso. E’ prevalentemente utilizzato come strumento per il
confronto (prevalentemente discorsivo) di molti utenti su varie tematiche. Su questa piattaforma si trovano vari
forum, immediatamente riconoscibili grazie a una caratteristica icona:
V.a – Un primo sguardo sui Forum
All’interno di un forum, (v. fig.13), i partecipanti possono sottoscrivere il forum stesso, in tal modo
potranno ricevere per posta elettronica tutti i messaggi pubblicati. Quindi sottoscrivere un forum non
significa poter partecipare allo stesso, tutti i corsisti possono accedere e pubblicare messaggi su qualsiasi
forum disponibile, sottoscrivere il forum significa attivare l’opzione di ricezione dei messaggi attraverso
la posta elettronica.
La sottoscrizione non è obbligatoria , ad eccezione del “forum news” dove ciascun corsista viene
automaticamente iscritto, ma è possibile sottoscrivere o rimuovere la sottoscrizione del forum in
qualsiasi momento.
Per aprire una nuova
discussione
Per sottoscrivere il
forum
Discussioni
attive nel forum
Autore del
messaggio
Numero messaggi non letti
all'interno delle discussioni
Fig.13
Le discussioni presenti in un forum potranno essere molto numerose. Ogniqualvolta un utente
pubblica un messaggio nuovo in un discussione esistente, questa salirà in cima alla lista delle
discussioni.
Il sistema contiene una funzione di tracciamento che evidenzia eventuali messaggi non letti
all'interno di una discussione. In questo modo, quando si accede a un forum si può avere una
immediata visione dei messaggi non ancora letti.
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
9
V.b- Utilizzo dei Forum: pubblicare un intervento
Segui le seguenti procedure per pubblicare un intervento sui forum:
1. Clicca sul titolo del forum. Ad esempio il Forum Didattico
Fig.14
2. Scegli tra due opzioni:
A) iniziare una nuova discussione (quando necessario)
B) rispondere ad una esistente
A) iniziare una nuova discussione (quando necessario)
Clicca sul pulsante:
Si aprirà una pagina contenente il modulo “Il tuo nuovo argomento di discussione” (Fig.15):
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
10
Strumenti per la
formattazione del testo
Soggettotitolo della discussione che si
intende avviare. E' importante
sceglierlo con cura, ed evitare
di scrivere tutto in maiuscolo.
Inserimento di allegati nel messaggio
Fig.15
Una volta composto l'intervento da
pubblicare, fare click sul pulsante
“Invia al forum”
B) rispondere ad un qualsiasi intervento preesistente,all'interno di una delle discussioni
già iniziate.
seguire questa procedura:
1. cliccare sulla discussione alla quale si vuole rispondere
2. cliccare sul pulsante “rispondi” (Fig.16)
Fig.16
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
11
E’ opportuno che i messaggi non superino le 15/20 righe. Per messaggi più ampi è opportuno
allegare al messaggio, che si limiterà a fornirne un abstract, un file di testo in cui si sviluppano le
proprie tesi. Visto che all'interno di una discussione possono svilupparsi decine e decine di risposte
da parte dei vari utenti, la presente indicazione trova ragione nella necessità di mantenere una
leggibilità immediata degli interventi nei forum, evitando la creazione di “muri” impenetrabili e
interminabili di caratteri. La sempre oppotuno seguire la regola aurea: chiarezza e sintesi.
Cliccando sul sopra citato pulsante “Rispondi” si aprirà la finestra “La tua replica” (Fig.17).
Soggetto-titolo della
discussione che si
intende avviare. E'
importante sceglierlo
con cura, ed evitare di
scrivere tutto in
maiuscolo.
Inserimento di allegati nel messaggio
Fig.17
Una volta composto l'intervento da
pubblicare, fare click sul pulsante
“Invia al forum”
V.c - Scrivere il testo nei forum
Formati di scrittura e formattazione del testo
Aggiunta di immagini nel testo
Aggiunta di tabelle nel testo
Aggiunta di collegamenti a indirizzi internet (links) nel testo
Aggiunta di faccine di espressione al testo
Vedi anche: Allegare un file al messaggio
Formati di scrittura e formattazione del testo
Quando si scrive in Moodle esistono diversi formati tra cui -a volte- è possibile
scegliere per produrre il proprio testo, a seconda della propria esperienza e del tipo
di browser che si utilizza. Di solito è consigliabile lasciare questa impostazione al
valore predefinito e il tutto dovrebbe funzionare come ci si aspetta.
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
12
Formato automatico di Moodle
È un formato ottimo per un utilizzo-base (invece dell'editor Richtext HTML). È
sufficiente digitare il testo normalmente, come se si stesse inviando un'e-mail.
Quando si salva il proprio testo, Moodle eseguirà un numero di operazioni per
formattarlo automaticamente. Ad esempio: INDIRIZZI WEB (url) come
http://google.com o anche www.google.com saranno trasformati in
collegamenti.
Le interruzioni delle righe saranno conservate e le righe vuote daranno inizio ad un
nuovo paragrafo. I caratteri smiley come :-) si trasformeranno automaticamente nei
loro equivalenti grafici.
Formato HTML
Questo formato prevede che il testo sia HTML puro. Se utilizzi l'editor HTML per
modificare il testo quando questo è il formato standard, tutti i comandi nella barra
strumenti produrranno il codice HTML per te.
Nell'immagine che segue, il riquadro rosso evidenzia gli strumenti di formattazione
del testo presenti in Moodle. Si noti la loro somiglianza con gli strumenti presenti sui
più comuni word processor (Open Office, Microsoft Word etc.)
Aggiunta di immagini
Se disponete di immagini accessibili via web tramite una URL, potete inserirle
all'interno del testo HTML tramite il pulsante "Inserisci immagine". L'uso delle
immagini nel testo va limitato strettamente a quei casi in cui queste siano
indispensabili ai fini dell'esposizione delle proprie idee. Come aggiungere immagini
al testo:
Posizionare il cursore nel punto del testo in cui si vuole inserire l'immagine
Fare clic sull'icona indicata dalla freccia:
Si aprirà una finestra in cui indicare l'immagine
Confermare con il pulsante “OK”
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
13
Aggiunta di tabelle
Per impaginare i vostri testi, avete a disposizione il pulsante "Inserisci tabella" nella
barra degli strumenti. E' buona norma non inserire immagini grandi/pesanti nel
testo.
Aggiunta di collegamenti a siti internet (web links)
Per aggiungere un link al testo, per prima cosa dovete selezionare il testo da
trasformare in un link, poi fate click sul pulsante "link" (a forma di catena) nella
barra degli strumenti ed inserite la URL da collegare. Per togliere un link si può
utilizzare il pulsante immediatamente a destra.
Aggiunta dì faccine di espressione (smilies/emoticons)
Quando si redige un testo in un forum o in una chat, talvolta può risultare difficile
esprimere in modo completo le varie sfumature di senso. Le faccine possono aiutare
a risolvere il problema, oltre a creare un clima più confortevole. Per usare la faccine
all'interno del testo che state redigendo, scegliete la faccina appropriata con un
click del mouse sull'icona apposita nella barra degli strumenti: la faccina sarà
inserita nel punto in cui si trova il cursore.
V.d - Come allegare un file
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
14
Per allegare un file (documenti in formato *.pdf, *.doc. *odt, etc.), è necessario assicurarsi, con un
buon antivirus, che il file prescelto da allegare non sia infetto. Da questo punto di vista è sempre
preferibile allegare un file in formato *.pdf, piuttosto che *.doc
Procedura per allegare files agli interventi nei forum (illustrata anche nell'immagine fig. 18):
1. fai click sul pulsante “Sfoglia”;
2. si aprirà una finestra (qui sotto evidenziata in rosso) in cui potrai scegliere un file da
allegare, tra quelli presenti sul tuo computer.
3. Scegli il file e clicca sul pulsante “Apri”
(2)Scegliere sul proprio
computer il file da allegare
(immagine, documento…)
(1) Fare click sul
pulsante
“Sfoglia”
(3) Clicca sul pulsante
“Apri”
Fig.18
Nota bene: le dimensioni dei files allegabili ai messaggi sono solitamente limitate e la dimensione e
indicata.
V.e - Modificare/cancellare un proprio intervento
E' possibile modificare o cancellare i propri contributi all'interno di un forum. Tuttavia questa
possibilità è limitata, dal punto di vista temporale, ai 30 minuti successivi alla pubblicazione del
nostro contributo.
All'interno di un messaggio del forum (in gergo tecnico: post) appena pubblicato, sono visibili tre
pulsanti in basso a destra: “Modifica”, “Cancella”, “Rispondi”.
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
15
Per modificare un proprio intervento, fare clic sull'opzione desiderata:
I pulsanti
“Modifica”,
“Cancella”,
“Rispondi”
Qualora si volesse procedere alla cancellazione, dopo aver fatto click sul tasto “Cancella”, il
sistema chiederà conferma di questa azione. Scegliere “Si” o “No”.
Nota bene: i contributi cancellati non sono recuperabili.
V.f - Alcune importanti norme per scrivere e condividere idee in ambienti di rete
Seguono alcune tra le regole fondamentali della Netiquette (vedi qui), selezionate tra le altre per
la loro rilevanza nelle attività di questo Corso.
1) Prima di scrivere messaggi occorre cercare di farsi un'idea abbastanza precisa in merito
all'argomento, e del metodo con cui lo si tratta in una data comunità.
2) Non usare i caratteri tutti in maiuscolo nel titolo o nel testo dei tuoi messaggi: in rete questo
comportamento equivale ad "urlare".
3) Non condurre vere e proprie "guerre di opinione" sulla rete a colpi di messaggi e
contromessaggi: se ci sono diatribe personali, è meglio risolverle via posta elettronica in
corrispondenza privata tra gli interessati.
4) Non pubblicare mai, senza l'esplicito permesso dell'autore, il contenuto di messaggi di posta
elettronica o privati.
5) Non essere intolleranti con chi commette errori sintattici o grammaticali. D'altra parte, chi
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
16
scrive è tenuto a migliorare il proprio linguaggio in modo da risultare comprensibile alla
collettività.
6) Nel caso in cui il gruppo sia gestito da un moderatore, egli potrà intervenire par far rispettare
le regole, altrimenti saranno gli stessi utenti ad intervenire per protestare nel caso di una
violazione dell'etichetta.
7) Scegliere con cura il "Soggetto" per i propri interventi nei forum e nella scrittura di email.
8) …E sopratutto: sintesi ed efficacia dei contributi pubblicati
Evitare che le discussioni producano fiumi interminabili di parole. Se si produce un
messaggio, è bene che esso sia sintetico e descriva in modo chiaro e diretto eventuali
problematiche.
Per interventi significativi ed utili, per argomentare in profondità su uno specifico tema, per
consentire agli altri utenti di produrre risposte adeguate:
a. porre sempre domande chiare;
b. scrivere il proprio contributo nel forum come fosse un abstract della tesi
sostenuta;
c. allegare al messaggio un file con la risposta intera, adeguatamente
approfondita, ed eventualmente ulteriori materiali integrativi provenienti
da fonti esterne (links web, documenti etc.).
Ridurre al minimo le citazioni di altri interventi, lo stretto necessario per dare un contesto
alla risposta.
Quando si voglia esprimere qualche particolare intonazione della voce o battuta di spirito,
servirsi delle cosiddette emoticons (faccine): sia per una maggior efficacia, che per evitare
fraintendimenti.
*La Netiquette
Col termine Netiquette si indica un insieme di norme (di tipo tecnico e relazionale) che
disciplinano il comportamento degli utenti di Internet. La parola deriva dall'unione del vocabolo
inglese net (rete) con quello francese étiquette (buona educazione).
Queste norme sono ormai diffuse e condivise a livello globale, generalmente allo scopo di
garantire la privacy e di evitare il turbamento di altri utenti nella fruizione dei servizi in Rete. Ad
esempio, nell'utilizzo di strumenti come chat, newsgroup, mailing list, forum o e-mail, sono
frequenti i richiami al rispetto della Netiquette, anche da parte dei fornitori di servizi come i
Provider.
La trasgressione di quanto contenuto nella Netiquette comporta vari tipi di richiami da parte degli
altri utenti della Rete, commisurati al tipo di azione disturbante e all'eventuale sua reiterazione;
amministratori e responsabili dei servizi di rete possono procedere all'estromissione degli
“inosservanti” dai servizi stessi.
Parallelamente, i vari apparati legislativi nazionali si stanno dotando di strumenti per tutelare i
soggetti nei casi più estremi di violazioni dei principi cui fa riferimento anche la Netiquette: vedi
il caso dello spamming.
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
17
Per una trattazione più ampia sulla Netiquette vedi anche quanto riportato dall'Università di
Padova.
VI. Uscire dalla piattaforma
Per uscire dalla piattaforma è necessario eseguire una semplice procedura di log-out:
in alto a destra, fare clic sul pulsante “Esci” (Fig. 19). Se si esce chiudendo semplicemente la finestra del
browser, non ci si disconnette effettivamente dal sistema.
Per uscire fare
clic su “Esci”
Fig. 19
Università degli Studi di Roma Tre - Piattaforma e-learning - http://crisfad.uniroma3.it/ricerca
18

Documenti analoghi