Sommario Il commento Metalli e Leghe

Commenti

Transcript

Sommario Il commento Metalli e Leghe
Contatti:
Ufficio Studi Economici - Unione Industriale Torino ▪ [email protected]
Centro Studi Confindustria Cuneo ▪ [email protected]
Redazione e pubblicazione a cura di Metal Planning s.r.l.
www.metalplanning.com – [email protected]
Metal Planning offre alle imprese una consulenza specializzata sul mercato dei metalli ferrosi e non ferrosi a supporto delle funzioni aziendali che si occupano
degli approvvigionamenti delle materie prime e dei controlli dei costi di produzione.
Il servizio, erogato on-line, fornisce analisi multi-giornaliere sulle quotazioni internazionali delle leghe e le relative previsioni di breve e lungo periodo.
Anno III - Numero 6 – 10 Febbraio 2014
Sommario
Pagina 1
Pagina 2-3
Pagina 4
Il commento; Metalli e leghe – Variazioni settimanali dei prezzi in Euro
Prezzi ufficiali LME e analisi quotazioni
Metalli – previsioni 12 mesi; Cambio Euro/Dollaro USA; Commodities – Indicatori
macroeconomici
Metalli e Leghe
Il commento
Variazioni settimanali dei prezzi in Euro
Venerdì 7 Febbraio, a Karlsruhe, la Corte Costituzionale
tedesca ha emesso il tanto atteso verdetto sulla
legittimità della politica monetaria adottata dalla BCE a
partire dall’estate 2012, con il piano OMT (Outright
Monetary Transactions, letteralmente: operazioni
monetarie definitive), legato all’acquisto di Titoli di
Stato dei Paesi UE in difficoltà.
Tecnicamente, la Corte tedesca ha optato per l’istituto
del rinvio al soggetto giudicante superiore, vale a dire
la Corte di Giustizia europea. Significativa è comunque
la motivazione che accompagna la richiesta; la BCE,
“sta agendo oltre il suo mandato di politica monetaria,
in violazione del divieto di finanziamento monetario
dei bilanci”.
I Metalli Industriali, hanno chiuso una settimana
relativamente tranquilla, anche se le perdite (valori
USD), dell’ottava precedente sono state tutte
recuperate. Unica eccezione per l’Alluminio che nel
2014, escludendo la terza settimana di Gennaio, ha
sempre visto ridursi il suo prezzo di riferimento,
perdendo, dall’inizio dell’anno, 50 Euro per tonnellata.
Il Rame, per la prima volta nel mese di Febbraio 2014,
si è portato sopra il valore di 7100 USD per tonnellata
(riferimento LME 3 mesi), anche se le previsioni, nel
medio periodo, rendono poco probabile il
consolidamento di questa crescita.
La battuta di arresto dell’aumento delle quotazioni
della billetta di Acciaio, desta sicuramente qualche
perplessità sulla tenuta del prezzo nelle prossime
settimane. La quotazione attuale inizia a non essere
più gradita anche a causa delle incerte prospettive
economiche dei Paesi BRIC. Un’imminente riduzione
del prezzo dell’Acciaio, potrà diventare significativa nel
caso in cui l’Euro riprenderà ad apprezzarsi nei
confronti del Dollaro.
Aggiornamento del 7/2/2014 - ora: 16.30
Rame
+
45
€/1000 kg
Alluminio
–
5
€/1000 kg
Zinco
+
40
€/1000 kg
Piombo
+
10
€/1000 kg
Nichel
+
240
€/1000 kg
Stagno
+
105
€/1000 kg
0
€/1000 kg
35
€/1000 kg
Acciai inossidabili martensitici
0
€/1000 kg
Acciai inossidabili ferritici
0
€/1000 kg
Acciaio
Acciai inossidabili austenitici
+
Leghe di bronzo
+
50
€/1000 kg
Leghe di rame alluminio
+
45
€/1000 kg
Leghe di ottone barra
+
45
€/1000 kg
Leghe di ottone lastra
+
45
€/1000 kg
Leghe zama
+
40
€/1000 kg
Elaborazione dati: Metal Index di Metal Planning
1
Anno III – Numero 6 – 10 Febbraio 2014
Prezzi ufficiali LME e analisi quotazioni
Aggiornamento dati: seduta ufficiale del 7/2/2014
RAME
3 mesi
LME
USD per
1000 kg
Analisi delle
quotazioni
ALLUMINIO
3 mesi
LME
USD per
1000 kg
Analisi delle
quotazioni
ZINCO
3 mesi
LME
USD per
1000 kg
Analisi delle
quotazioni
NICHEL
3 mesi
LME
USD per
1000 kg
Analisi delle
quotazioni
2
Anno III – Numero 6 – 10 Febbraio 2014
Prezzi ufficiali LME e analisi quotazioni
Aggiornamento dati: seduta ufficiale del 7/2/2014
PIOMBO
3 mesi
LME
USD per
1000 kg
Analisi delle
quotazioni
STAGNO
3 mesi
LME
USD per
1000 kg
Analisi delle
quotazioni
ACCIAIO
3 mesi
LME
USD per
1000 kg
Analisi delle
quotazioni
Nota:
Prezzo Basso: si intende una momentanea situazione di mercato dove la quotazione del metallo, tendenzialmente, potrebbe
subire un aumento.
Prezzo Alto:
si intende una momentanea situazione di mercato dove la quotazione del metallo, tendenzialmente, potrebbe
subire una diminuzione.
3
Anno III – Numero 6 – 10 Febbraio 2014
Previsioni 12 mesi
RAME – USD/1000 kg
ALLUMINIO – USD/1000 kg
ZINCO – USD/1000 kg
NICHEL – USD/1000 kg
PIOMBO – USD/1000 kg
STAGNO – USD/1000 kg
Cambio Euro/Dollaro
COMMODITIES - INDICATORI MACROECONOMICI
Indici
Metalli LMEX
SP & GSCI
Industrial Metals
Commodities
DJ & UBS
STOXX Europe 600
Basic Resources
Baltic Dry
Index
3075,90
1322,10
128,4797
408,00
1091
Valori del 7/2/2014
Variazione % rispetto
alla settimana precedente
Variazione % rispetto
al 01/01/2014
Variazione % rispetto
ai 12 mesi precedenti
+
1,128 %
+
1,066 %
+
1,871 %
+
1,812 %
–
1,712 %
–
2,640 %
–
3,269 %
+
1,609 %
+
1,819 %
–
52,086 %
– 17,860 %
–
8,994 %
–
9,934 %
+
45,661 %
– 13,739 %
NATURA DEGLI INDICI
LMEX
London Metal Exchange Index - Indice ufficiale LME che calcola le variazioni di tutti i metalli quotati alla Borsa di Londra.
SP & GSCI
Standard & Poors Goldman Sachs Commodity Index – Indice dei metalli industriali quotati al CME di Chicago (USA).
DJ & UBS
Dow Jones & UBS – Indice generale dedicato al mercato dei futures legati alle materie prime quotate nelle borse merci mondiali.
STOXX 600
Europe 600 Basic Resources – Indice di borsa legato alle quotazioni delle azioni di società minerarie e metallurgiche europee.
Baltic Dry
Indce di riferimento per il mercato dei noli marittimi. Indice specifico per navi cargo “bulk + dry” (alla rinfusa e non liquide).
4