Vivere e lavorare in Australia

Transcript

Vivere e lavorare in Australia
D o s s i e r
Vivere e lavorare in
Australia
Australia
I n d i c e
Australia ........................................................................................................................................................2
A proposito di questo dossier ...............................................................................................................4
Scopo .........................................................................................................................................4
Indicazioni ...................................................................................................................................4
Glossario.....................................................................................................................................4
Paese e popolazione ............................................................................................................................5
Dati principali ..............................................................................................................................5
Geografia e clima ........................................................................................................................6
Carta geografica ................................................................................................................6
Geografia ...........................................................................................................................6
Clima .................................................................................................................................6
Fuso orario.........................................................................................................................6
Organizzazione dello Stato .........................................................................................................7
Forma di governo ...............................................................................................................7
Carta amministrativa ..........................................................................................................7
Struttura del Governo .........................................................................................................7
Potere esecutivo ................................................................................................................7
Parlamento ........................................................................................................................7
Elezioni ..............................................................................................................................8
Partiti .................................................................................................................................8
Autorità amministrative e diritto ...................................................................................................8
Amministrazione e giurisprudenza .....................................................................................8
Ingresso e soggiorno............................................................................................................................8
Ingresso e visti ............................................................................................................................8
Attività lavorativa ................................................................................................................9
Attività lavorativa indipendente.........................................................................................10
Tirocinanti ........................................................................................................................10
Pensione ..........................................................................................................................10
Soggiorno linguistico e studio...........................................................................................11
Soggiorni alla pari ............................................................................................................11
Turismo............................................................................................................................11
Ricongiungimento familiare, unione matrimoniale, altre unioni (partner) ..........................12
Ricongiungimento familiare ..............................................................................................12
Unione matrimoniale ........................................................................................................12
Altre unioni (partner) ........................................................................................................12
Notifica e soggiorno ..................................................................................................................13
Notifica presso le autorità locali........................................................................................13
Notifica presso la rappresentanza svizzera ......................................................................13
Soggiorno ........................................................................................................................13
Importazioni e dogana...............................................................................................................14
Importazioni .....................................................................................................................14
Masserizie di trasloco ......................................................................................................14
Veicoli a motore ...............................................................................................................15
Animali domestici .............................................................................................................15
Armi .................................................................................................................................15
Quarantena ......................................................................................................................15
Valuta ..............................................................................................................................16
Vaccinazioni e sanità ................................................................................................................16
Vaccinazioni.....................................................................................................................16
Sanità ..............................................................................................................................16
Rappresentanze svizzere ..........................................................................................................16
In Australia, la Svizzera è rappresentata da: ....................................................................16
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
2/31
Vivere in Australia ..............................................................................................................................17
Abitazioni ..................................................................................................................................17
Affitto ...............................................................................................................................17
Compravendita ................................................................................................................17
Abitazioni .........................................................................................................................17
Tensione di rete ...............................................................................................................17
Misure e pesi ...................................................................................................................17
Società e cultura .......................................................................................................................18
Vita culturale ....................................................................................................................18
Viaggi e vacanze..............................................................................................................18
Sport ................................................................................................................................18
Radio, TV, stampa ...........................................................................................................18
Religione ..........................................................................................................................18
Scuole, formazione, università ..................................................................................................18
Sistema scolastico ...........................................................................................................18
Scuole internazionali ........................................................................................................19
Scuole svizzere all’estero.................................................................................................19
Università .........................................................................................................................19
Veicoli e patente di guida ..........................................................................................................19
Immatricolazione dei veicoli .............................................................................................19
Riconoscimento della patente di guida .............................................................................20
Assicurazione ..................................................................................................................20
Imposte .....................................................................................................................................20
Imposte dirette e indirette.................................................................................................20
Imposta sulla sostanza.....................................................................................................21
Doppia imposizione ..........................................................................................................21
Naturalizzazione .......................................................................................................................21
Condizioni ed esecuzione ................................................................................................21
Svizzeri e Svizzere ....................................................................................................................22
Protezione consolare e protezione diplomatica ................................................................22
Diritti politici......................................................................................................................22
eGov ................................................................................................................................23
Statistica ..........................................................................................................................23
Associazioni di Svizzeri ....................................................................................................23
Organizzazione degli Svizzeri all'estero OSE ...................................................................23
Swiss Community ............................................................................................................23
Soliswiss ..........................................................................................................................24
Trasporti....................................................................................................................................24
Circolazione stradale .......................................................................................................24
Rete ferroviaria ................................................................................................................24
Collegamenti aerei ...........................................................................................................24
Navigazione .....................................................................................................................24
Lavorare in Australia ..........................................................................................................................25
Mercato del lavoro ....................................................................................................................25
Situazione sul mercato del lavoro ....................................................................................25
Condizioni di lavoro ...................................................................................................................25
Diritto del lavoro ...............................................................................................................25
Contratti di lavoro .............................................................................................................25
Permesso di lavoro ..........................................................................................................25
Singole professioni...........................................................................................................26
Attività lavorativa indipendente.........................................................................................26
Ricerca di un impiego e candidatura .........................................................................................26
Collocamento ...................................................................................................................26
Collocamento privato .......................................................................................................27
Candidatura .....................................................................................................................27
Elenchi delle aziende .......................................................................................................27
Diplomi, titoli di studio e certificati..............................................................................................27
Diplomi e titoli di studio successivi ...................................................................................27
Salari e stipendi ........................................................................................................................28
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
3/31
CCL e condizioni salariali usuali per il Paese e la professione .........................................28
Previdenza e assicurazioni .................................................................................................................28
Sistema di previdenza sociale ...................................................................................................28
Panoramica previdenza sociale .......................................................................................28
Sicurezza sociale tra la Confederazione svizzera e l’Australia ..................................................28
Previdenza per la vecchiaia ......................................................................................................29
Assicurazione nazionale per la vecchiaia .........................................................................29
AVS/AI .............................................................................................................................29
AVS/AI facoltativa ............................................................................................................29
Pensionati AVS e beneficiari delle casse pensioni ...........................................................29
Previdenza professionale .................................................................................................29
Assicurazione malattie e infortuni ..............................................................................................30
Assicurazione nazionale malattie e infortuni.....................................................................30
Assicurazione privata malattie e infortuni .........................................................................30
Assicurazione contro gli infortuni professionali .................................................................30
Assicurazione contro la disoccupazione ....................................................................................30
Principi, contributi, prestazioni..........................................................................................30
Aiuto sociale agli Svizzeri all'estero (ASE) ................................................................................30
Contatto .............................................................................................................................................31
A proposito di questo dossier
Scopo
Il presente dossier si rivolge a tutti quelli che lasciano la Svizzera per trasferirsi stabilmente all'estero e per
esercitarvi un'attività lucrativa. Le informazioni contenute nel presente dossier si basano sulle prescrizioni
legali e amministrative in vigore per tutti i cittadini svizzeri.
Indicazioni
La presente pubblicazione e il contenuto delle pagine internet del Dipartimento federale degli affari esteri
(DFAE) hanno carattere informativo. Il DFAE ha selezionato accuratamente le informazioni e le fonti
riportate, ma non si assume alcuna responsabilità in merito alla correttezza, all'attendibilità e alla
completezza delle stesse. Si esclude pertanto qualsiasi responsabilità per il contenuto e le prestazioni
menzionate. Le pubblicazioni cartacee ed elettroniche non sono da intendersi come offerte, non hanno
carattere vincolante e non sostituiscono una consulenza individuale. Nelle nostre pubblicazioni e sui nostri
siti web sono inoltre presenti dei cosiddetti “link esterni” (collegamenti a siti web di terzi), il cui contenuto non
dipende da noi. Pertanto non viene assunta alcuna garanzia in merito al contenuto di tali siti. Il fornitore
delle informazioni presenti sui siti web menzionati è responsabile per quanto riguarda il contenuto e la
correttezza di suddette informazioni.
Glossario
Per la definizione di termini e abbreviazioni e per l'indicazione completa degli indirizzi degli organi
menzionati, si prega di consultare la pubblicazione separata «Glossario Emigrazione Svizzera».
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
4/31
Paese e popolazione
Dati principali
Bandiera
Denominazione ufficiale del Paese
Commonwealth of Australia
Superficie
7 692 024 km2
Lingua ufficiale
Inglese
Numero di abitanti
23,1 milioni
Capitale
Canberra
Forma di governo
Monarchia parlamentare
Capo di Stato
Regina Elisabetta II, rappresentata dal Governatore generale d'Australia, Signor Peter Cosgrove
Capo del governo
Primo ministro Tony Abbott
PIL pro capite
67’722 dollari australiani (2012), pari a circa 54’855 franchi svizzeri
Importazioni in Svizzera dall'Australia
349 milioni di franchi (2012)
Esportazioni dalla Svizzera in Australia
2496 milioni di franchi (2012)
Comunità di Svizzeri in Australia
24’007 persone (31.12.2013)
Trattati bilaterali
 Elenco dei trattati bilaterali siglati tra Svizzera e Australia
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
5/31
Geografia e clima
Carta geografica
Geografia
L'Australia è un Paese dell’emisfero australe che con i suoi 7'692’024 km2 di superficie comprende un
territorio di poco meno esteso di quello degli USA. L’Australia è uno dei paesi più aridi. Circa il 6% di questa
superficie è utilizzabile per la produzione agricola. L’Australia si sviluppa su 25’760 km di costa.
Clima
Clima temperato al sud, da subtropicale a tropicale al nord, caldo e secco nell'entroterra. Le stagioni sono
opposte a quelle in Europa.
Condizioni meteorologiche a Canberra (altitudine 560 m.s.l.m.): mesi più caldi: gennaio e febbraio
(temperature medie 13-28°C); mese più freddo: luglio (temperature medie 0-11°C); mese più secco: giugno
(precipitazioni medie 37 mm); mese più umido: ottobre (precipitazioni medie 69 mm)
 Condizioni meteorologiche in Australia (in tedesco)
Fuso orario
L'Australia è suddivisa in cinque zone con fusi orari diversi. Alcuni Stati federali passano all'ora legale da
fine ottobre a fine marzo.
 Mappa dei fusi orari
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
6/31
Organizzazione dello Stato
Forma di governo
Monarchia parlamentare
Carta amministrativa
Struttura del Governo
Il Commonwealth of Australia è formalmente una monarchia. Elisabetta II è attualmente Regina d'Australia e
quindi il Capo dello Stato d'Australia. In sua rappresentanza operano un Governatore generale e un
governatore per ciascun Stato federale dell'Australia. Di fatto, però, il potere politico è detenuto dal Primo
ministro e dal suo Governo.
Capo del Governo
Primo ministro Tony Abbott, Liberal Party
Potere esecutivo
Il potere esecutivo è costituito dal Governatore generale, in qualità di rappresentante della Corona
britannica, e dal Consiglio esecutivo, composto da diversi ministri guidati da un primo ministro.
Ogni Stato federale, con il proprio governatore e Parlamento, possiede la competenza legislativa esclusiva
in materia di educazione, sanità, giustizia, forze di polizia e trasporti.
Parlamento
Sistema bicamerale con Camera alta e Camera bassa. Conformemente alla Costituzione dell'Australia, il
sistema bicamerale del Parlamento australiano è formato dalla Camera dei rappresentanti (Camera bassa),
dal Senato (Camera alta) e dalla Regina Elisabetta II in qualità di Capo di Stato. Come in ogni reame del
Commonwealth, la Regina viene rappresentata da un Governatore generale.
I 150 delegati della Camera dei rappresentanti sono eletti ogni tre anni in collegi elettorali sulla base del
sistema maggioritario. In Senato, i sei Stati federali sono rappresentati da dodici senatori ciascuno, mentre i
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
7/31
due Territori hanno due rappresentanti ciascuno. I 76 senatori vengono nominati per sei anni; ogni tre si
tengono le elezioni per metà dei seggi del Senato. Per tutte le elezioni a livello nazionale e federale vige
l'obbligo di voto.
Elezioni
In Australia si utilizza il sistema uninominale maggioritario con voto singolo trasferibile, in cui non è
necessario un secondo turno alle urne. Gli elettori scrivono, infatti, il numero dell'ordine di preferenza per i
vari candidati (1, 2, 3 ecc.), ovvero uno per ogni collegio elettorale. Qualora nessun candidato ottenga la
maggioranza assoluta dei voti (le prime preferenze), il candidato con meno consensi sarà escluso dallo
scrutinio e sulle rispettive schede elettorali saranno conteggiate soltanto le seconde preferenze, che
andranno assegnate ai candidati rimasti. Questo procedimento è ripetuto finché uno dei candidati non
raggiunge la maggioranza assoluta dei voti.
Partiti
I principali partiti sono: il Liberal Party (partito liberale), il Labor Party (partito laburista), il National Party
(partito nazionale) e i Verdi. Nel Parlamento australiano sono rappresentati anche partiti minoritari, come i
Democratici e il Family First, soprattutto nei Senati a livello federale e territoriale. Tradizionalmente il Liberal
Party e il National Party formano una coalizione (Coalition).
Autorità amministrative e diritto
Amministrazione e giurisprudenza
La Costituzione dell'Australia si compone di diverse leggi, che nel complesso formano il diritto costituzionale
del Commonwealth of Australia.
Il potere giuridico facci ricade sull'Alta Corte (High Court) d'Australia e altre corti istituite dal Parlamento.
Inoltre, i tribunali degli Stati federali assumono le competenze delle corti federali in alcuni ambiti. Tutti gli
Stati federali e il Territorio del Nord hanno un proprio sistema giudiziario. In Australia, i responsabili
dell'applicazione del diritto sono le forze di polizia della Federazione, degli Stati federali e del Territorio del
Nord. Le singole unità sono organizzazioni indipendenti che hanno la competenza per le leggi del proprio
Stato federale o Territorio. La Polizia Federale Australiana è l'autorità esecutiva primaria a livello federale.
Ingresso e soggiorno
Ingresso e visti
All'infuori dei cittadini australiani e neozelandesi, chiunque necessita di un visto.
Poiché le disposizioni delle autorità preposte all'ingresso e al soggiorno cambiano continuamente, è
fondamentale consultare i relativi siti web.
Per i viaggi di piacere e di affari di meno di 90 giorni, i cittadini svizzeri possono richiedere il visto attraverso
l'Electronic Travel Authority System (ETA, sistema elettronico dell'autorità di viaggio). La richiesta ETA può
essere inoltrata da un'agenzia di viaggi, da una compagnia aerea o dai viaggiatori stessi tramite Internet.
L'Ambasciata australiana a Berlino è in grado di fornire ulteriori informazioni.
 Electronic Travel Authority System (ETA)
 Domanda di visto (in inglese)
 e-visitor (online application)
Gli interessati troveranno informazioni sul visto e sulle questioni legate all'immigrazione (in inglese) sulla
pagina del Governo australiano:
 Informazioni sull'immigrazione (in inglese)
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
8/31
Domande di visto
I moduli per le varie categorie si trovano sul sito web dell'Ambasciata australiana in Germania.
 Ambasciata australiana in Germania (in tedesco e in inglese)
Wallstrasse 76-79, 10179 Berlino
Domande generali: Tel. +49 (0)30 88 00 880 Fax +49 (0)30 88 00 88 210
Servizio di informazione sui visti: Tel. +49 (0)30 223 89 181 Fax: +49 (0)30 224 89 292
Orari di ricevimento dello sportello per i visti: lun, mer, ven 9-11
Consolato Generale d'Australia presso le Nazioni Unite a Ginevra
Il Consolato Generale di Ginevra non dispone del servizio visti – le richieste sui visti e le domande devono
essere elaborate dall'Ambasciata di Berlino/Germania (si veda la sezione «Domande di visto»).
Il Consolato Generale a Ginevra ha la funzione di rappresentanza politica presso le Nazioni Unite e non
tratta richieste consolari dalla Svizzera.
Attività lavorativa
Se non trova nessun candidato locale per una posto vacante, un datore di lavoro australiano può
«nominare» un lavoratore d'oltreoceano, vale a dire comunicare presso il Ministero dell'immigrazione
(DIMIA) la sua intenzione di assumere uno straniero.
 A questo proposito esistono tre categorie. L'Employer Nomination Scheme (ENS, programma di
nomina del datore di lavoro): per datori di lavoro australiani che vogliono assumere a lungo
termine lavoratori specializzati altamente qualificati d'oltreoceano, se non vi sono australiani
disponibili.
 Il Regional Sponsored Migration Scheme (RSMS, programma di migrazione sponsorizzata
regionale): per datori di lavoro situati in regioni poco sviluppate o scarsamente popolate con
carenze di personale.
 Il Business Innovation and Investment (provisional/permanent) visa: per aziende internazionali
che vogliono investire in Australia (minimo 1.5 Milioni AUD) e desiderano inviare a questo scopo
propri dirigenti o lavoratori specializzati con funzioni direttive.
 Employer Nomination Scheme (ENS)
 Regional Sponsored Migration Scheme (RSMS)
 Business Innovation and Investment (provisional) visa
Vigono inoltre norme speciali per medici e infermieri.
Per lavoratori specializzati qualificati che desiderano lavorare temporaneamente in Australia esiste il visto
di lavoro Business Visa (subclass 457), che ha in genere una validità limitata a quattro anni e si ottiene in un
tempo relativamente breve. I requisiti richiesti sono una garanzia da parte di un datore di lavoro australiano
e una buona conoscenza dell'inglese (p.es. esame IELTS). Di norma, anche i coniugi che li accompagnano
ricevono un permesso di lavoro.





Skill Select
Employer sponsored workers
Skilled Occupation Lists
Skilled Occupation list SOL
Consolidated Sponsored Occupation List (CSOL)
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
9/31
Attività lavorativa indipendente
Le persone d'affari, i titolari di aziende e gli investitori che intendono avviare un'attività in Australia possono
fare domanda per un Business Skills Visa. Sarà loro concesso un permesso di soggiorno provvisorio valido
quattro anni e, se l'attività avrà raggiunto dimensioni adeguate o se l'investimento sarà ancora in corso,
potrà essere richiesto il permesso di dimora di lunga durata Business Skills Residence Visa. Un permesso
di dimora di lunga durata immediato può essere concesso a persone d'affari altamente qualificate che siano
sponsorizzate da un Governo nazionale (il cosiddetto Business Talent Visa).
Il Business Skills Programm è suddiviso in quattro categorie:
 Business Owner Category: per titolari di aziende o azionisti;
 Senior Executive Category: per dirigenti di aziende di rilievo;
 Investor Category: per persone d'affari che intendono investire in Australia;
 Business Talent Category: per persone d'affari altamente qualificate, sponsorizzate dallo Stato.
 Tipologie di visto per persone d'affari (in inglese)
Tirocinanti
Il 13 novembre 1991, la Svizzera e l'Australia hanno sottoscritto un accordo sull’interscambio di tirocinanti
(trainees). Tutti i giovani lavoratori svizzeri che vogliono ampliare le loro conoscenze professionali e
linguistiche, possono pertanto ottenere un permesso di soggiorno e di lavoro per l'Australia della durata
massima di diciotto mesi. Sono ammessi, come tirocinanti, i cittadini svizzeri tra i 20 e i 30 anni in possesso
di un diploma di formazione della durata di almeno due anni. L'assunzione deve avvenire nel proprio settore
di formazione. Non sono consentiti un impiego part-time né lo svolgimento di un'attività indipendente. Per
uno stage in Australia sono ammesse (secondo l’ANZSCO Code 1-3) solo occupazioni qualificate (p. es.
non è possibile effettuare uno stage come cameriere). L’occupazione deve rappresentare necessariamente
una perfezionamento della propria formazione professionale.
Svolgere un tirocinio in Australia:




Scambio di tirocinanti
Guida tirocinanti Australia (in francese)
Training Plan Australia
ANSCO Codes and Occupations
Working Holiday Visum
I cittadini svizzeri non possono purtroppo partecipare al programma Working Holiday. Gli Stati aventi diritto
sono consultabili sul sito Internet indicato di seguito:
 Programma Working Holiday – elenco degli Stati aventi diritto (in inglese)
Pensione
Il visto turistico per i pensionati in Australia si chiama Retirement Visa (subclass 410) e può essere
richiesto esclusivamente da persone che già possiedono o hanno posseduto il visto (410) oppure che sono
il compagno/la compagna o il/la coniuge di una persona avente diritto a tale visto. Dopo avere ottenuto
questo permesso di soggiorno si è autorizzati a lavorare, studiare o semplicemente godersi la pensione per
dieci anni in Australia insieme al proprio partner.
I nuovi richiedenti, ovvero coloro che ne fanno richiesta per la prima volta, non possono ottenere il visto
turistico per pensionati (410), ma possono aggirare il problema facendo domanda per il visto turistico per
pensionati come investitori (405).
Il visto turistico per pensionati come investitori (405) si chiama in inglese Investor Retirement Visa
(subclass 405) ed è stato introdotto per persone di almeno cinquantacinque anni di età che desiderano
trascorrere la pensione in Australia e allo stesso tempo intraprendere un investimento a lungo termine in
uno Stato o in un Territorio australiano. Inoltre, il richiedente non può avere nessun familiare a carico e deve
essere finanziariamente indipendente. Si tratta di un visto temporaneo per un periodo di quattro anni.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
10/31
Le condizioni per i visti turistici sono consultabili sui seguenti siti web:
 Retirement Visa (Subclass 410)
 Retirement Visa (Subclass 405)
 Application for a temporary visa for retirees
Soggiorno linguistico e studio
Per i corsi presso un'istituzione riconosciuta dal Governo australiano è possibile richiedere o un Temporary
Residence-Visum (visto per breve periodo) oppure un Long Stay Visa (visto per lungo periodo).
Nei sei mesi di permanenza al massimo è anche consentito frequentare un corso universitario o di una
scuola di lingua della durata massima di tre mesi, senza doversi ulteriormente procurare uno speciale visto
di studio.
Gli aspiranti studenti possono ottenere un visto per un ingresso temporaneo allo scopo di studiare a tempo
pieno, fornendo le seguenti prove:
 in Svizzera o nel Paese di residenza non è presente nessun corso di studi né un tipo di
formazione equivalente;
 è garantita una qualifica accademica con successivo riconoscimento o utile per una futura attività
lavorativa;
 sono soddisfatti i requisiti per l'accettazione, compresa una sufficiente conoscenza della lingua
inglese;
 l'immatricolazione presso un istituto di formazione australiano è già avvenuta;
 un garante può provvedere finanziariamente al biglietto di andata e ritorno, alle spese e al
mantenimento;
 il soggiorno in Australia avverrà unicamente per motivi di studio ed è garantita la partenza dopo
la conclusione o l'interruzione degli studi;
 si è in possesso di un passaporto in corso di validità che consente il rientro in Svizzera o nel
Paese di residenza;
 sono rispettati i requisiti sanitari.
A chi entra in Australia con un visto di studio, in linea di massima è consentito svolgere, oltre al corso di
lingua, un'attività retribuita per un massimo di 20 ore a settimana. La condizione essenziale è la
partecipazione per tre mesi a un corso a tempo pieno d’inglese presso una scuola di lingua riconosciuta
dallo Stato.
 Students
Soggiorni alla pari
Le persone alla pari sono trattate alla stregua di normali impiegati e necessitano pertanto di un apposito
permesso di lavoro. A causa delle restrizioni nella concessione dei permessi di lavoro non sono possibili i
soggiorni alla pari nelle modalità con cui avvengono in Europa. In Australia è vietato lavorare alla pari senza
autorizzazione.
Turismo
Per i viaggi di piacere e di affari non superiori a 90 giorni, i cittadini svizzeri possono richiedere il
visto attraverso l'Electronic Travel Authority System (ETA). La richiesta ETA può essere inoltrata
da un'agenzia di viaggi, da una compagnia aerea o dai viaggiatori stessi tramite Internet.
L'Ambasciata australiana a Berlino è in grado di fornire ulteriori informazioni.
 Electronic Travel Authority System (ETA)
 Visto turistico (in inglese)
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
11/31
Ricongiungimento familiare, unione matrimoniale, altre unioni (partner)
Ricongiungimento familiare
Le norme australiane sull'immigrazione comprendono varie categorie volte al ricongiungimento familiare. Le
persone con figli residenti in Australia possono ricevere da questi ultimi una sponsorizzazione per un visto
permanente. Tuttavia, le spese per il disbrigo della domanda, da versare alle autorità australiane per questo
visto, sono estremamente alte. Un visto di questo tipo può essere richiesto se almeno la metà dei figli del
richiedente vive in Australia. La valutazione a riguardo avviene nell'ambito del cosiddetto Balance of Family
Test (esame del bilancio familiare).
Parenti
Per le persone più anziane e sole esiste la possibilità di trasferirsi in Australia presso parenti prossimi,
qualora tra il richiedente e il parente prossimo vi sia o vi sia stato un rapporto di dipendenza finanziaria.
Membri della famiglia
Le persone di qualunque età e il loro coniuge o partner che non abbiano nessun familiare al di fuori
dell'Australia hanno la possibilità di trasferirsi dai loro familiari in Australia.
Devono inoltre essere rispettati i seguenti criteri generali:



lo sponsor deve essere cittadino australiano, residente permanente (Permanent Resident)
australiano oppure cittadino neozelandese «eleggibile» (eligible);
a seconda della categoria di visto, il richiedente deve avere un determinato grado di parentela con lo
sponsor;
il richiedente ha inoltre bisogno di un garante, che si deve impegnare, ove necessario, a sostenere
finanziariamente il richiedente, per evitare che quest'ultimo dipenda dal sostegno finanziario erogato
dal Governo tramite le prestazioni sociali.
Informazioni supplementari
 Categorie di visto per il ricongiungimento familiare (in inglese e in tedesco)
Unione matrimoniale
Un matrimonio civile contratto all'estero è riconosciuto in Svizzera e deve essere dichiarato all'autorità
svizzera dello stato civile.
I cittadini svizzeri sono chiamati a dichiarare un matrimonio celebrato all'estero presso la rappresentanza
svizzera di competenza all'estero che provvede a tradurre e autenticare i documenti trasmettendoli in
Svizzera gratuitamente. In casi eccezionali la notifica può avvenire anche presso l'autorità cantonale di
sorveglianza dello stato civile che, se necessario, invia i documenti alla rappresentanza svizzera di
competenza per la traduzione e l'autenticazione (a pagamento).
Raccomandiamo, prima di contrarre il matrimonio, di chiarire con la rappresentanza svizzera di competenza
quali sono le formalità da adempiere affinché la celebrazione del matrimonio sia riconosciuta in Svizzera
quanto prima e inserita nel registro dello stato civile.
Per ulteriori informazioni si prega di consultare il promemoria «Matrimonio» dell'Ufficio federale di giustizia
svizzero o «Celebrazione del matrimonio in Australia» dell'Ambasciata australiana.
 Promemoria sul matrimonio dell'Ufficio federale di giustizia
 Guida per gli Svizzeri all'estero
 Celebrazione del matrimonio in Australia (in tedesco e inglese)
Altre unioni (partner)
Le unioni di partner dello stesso sesso sono riconosciute in alcuni Stati federali e Territori australiani, ad
esempio negli Stati federali Tasmania e Australia del Sud o nel Territorio della Capitale Australiana. Dopo
l'annuncio del politico socialdemocratico Steve Bracks, nel dicembre 2008 lo Stato federale di Victoria ha
introdotto le unioni di fatto, tra l'altro riconosciute dal luglio 2010 nello Stato federale del Nuovo Galles del
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
12/31
Sud e autorizzate all'inizio del dicembre 2011 dal Parlamento dello Stato federale del Queensland. A livello
federale, però, non sono riconosciute le unioni di partner omosessuali, mentre dal 2004 il matrimonio di
persone dello stesso sesso è vietato ai sensi del Marriage Act (Legge sul Matrimonio). L'adozione congiunta
per coppie omosessuali è permessa nel Territorio della Capitale Australiana e negli Stati federali
dell'Australia Occidentale e del Nuovo Galles del Sud. Nello Stato federale della Tasmania è possibile
adottare i figliastri.
Al proprio congresso del dicembre 2011, il Partito Laburista Australiano ha appoggiato l'apertura a livello
nazionale al matrimonio per le coppie omosessuali in Australia; il Parlamento, tuttavia, non ha ancora
votato.
Notifica e soggiorno
Notifica presso le autorità locali
Le persone straniere che prendono la residenza in Australia devono dichiararsi presso il Department of
Immigration and Border Protection. Anche le variazioni dello stato civile vanno comunicate presso il
suddetto dipartimento.
 Department of Immigration and Border Protection
Notifica presso la rappresentanza svizzera
I cittadini svizzeri che vivono per più di un anno all’estero sono tenuti a iscriversi presso la rappresentanza
all’estero di competenza (ambasciata o consolato generale: in Australia la registrazione è da fare presso il
Consolato Generale di Svizzera a Sydney). La cosiddetta immatricolazione è gratuita, consente la presa di
contatto in casi di emergenza, semplifica il disbrigo di formalità in caso di matrimonio, nascita e decesso e
contribuisce a conservare il legame con la Svizzera.
Le persone soggette all'obbligo militare devono notificare il loro arrivo entro un mese presso la
rappresentanza all'estero di competenza; la stessa procedura vale anche dopo un cambiamento di
residenza. L'obbligo di notificazione militare decade solo dopo il terzo anno all'estero.
I cittadini svizzeri immatricolati presso una rappresentanza all'estero hanno diritto a ricevere gratuitamente
la Gazzetta Svizzera (in versione digitale o cartacea) e possono partecipare alle votazioni e alle elezioni in
Svizzera. I cambiamenti d’indirizzo devono essere comunicati alle rappresentanze.





Attenersi alle prescrizioni di notificazione dell'arrivo vigenti nel proprio Paese di dimora!
Guida per gli Svizzeri all'estero
Consolato Generale di Svizzera a Sydney (in inglese)
Ambasciata di Svizzera a Canberra (in inglese)
Organizzazione degli Svizzeri all'estero/ swisscommunity.org
Soggiorno
Il programma d’immigrazione australiano prevede sostanzialmente due categorie di visto.
 Persone altamente qualificate: i candidati per questa categoria devono essere in possesso di
conoscenze professionali specialistiche o di altre particolari capacità che rappresentino un
arricchimento per l'Australia;
 Ricongiungimento familiare: i candidati per questa categoria devono avere parenti in Australia in
possesso della cittadinanza australiana che ne promuovano la richiesta d’immigrazione fornendo
una garanzia in veste di sponsor.
Le persone che desiderano immigrare in Australia devono soddisfare, a seconda della categoria scelta (test
di punteggio), determinati requisiti personali e professionali, essere sane e avere un buon carattere
(certificato di buona condotta). La maggioranza dei punti è assegnata per la qualifica professionale. Sono
valutati anche l'età, il grado di parentela con cittadini australiani e la zona dell'Australia in cui si intende
andare a vivere. Particolarmente rilevante è la conoscenza dell'inglese, per la quale le autorità per
l'immigrazione impongono un test di lingua. Ci si può avvantaggiare completando un esame IELTS
(International English Language Testing System) prima della presentazione della richiesta, poiché per
questo test vengono assegnati punti importanti.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
13/31
La procedura di autorizzazione dura da sei mesi a un anno. Anche se si supera il test di punteggio, può
accadere che la domanda sia respinta, perché per le singole categorie di visto vi sono quasi ogni anno dei
contingenti. Ciò dipende da come evolve il mercato del lavoro nelle regioni interessate e dalla domanda di
lavoratori specializzati.
Si consiglia quindi di procedere ai preparativi per il viaggio solo quando si è in possesso del visto
australiano.




Visti e immigrazione (in inglese)
International English Language Testing System IELTS
Australian Immigration and Trade Service
Opuscolo informative “Life in Australia” del Ministero per l’emigrazione e la cittadinanza
Importazioni e dogana
Divieto di importazione: – si veda la rubrica «Quarantena»
Importazioni
Le norme relative alle importazioni in Australia sono molto rigide e vanno assolutamente rispettate perché,
in caso di violazioni, si rischiano una sanzione pecuniaria fino a 60 000 AUD o fino a 10 anni di detenzione.
I viaggiatori devono assolutamente consultare i siti web delle autorità doganali australiane. Si ricorda che in
Australia è vietato introdurre alimenti, così come prodotti animali e vegetali o simili.
 Travel Information
 Autorità doganali australiane (in inglese)
Attenzione: il possesso di droga è pesantemente punito in Australia. Si è tenuti a dichiarare farmaci e
anestetici, per la cui introduzione vigono delle limitazioni. Si raccomanda di portare con sé i certificati medici
o le ricette. Per armi e munizioni serve un'autorizzazione all'importazione dell'Ambasciata australiana.
Per sicurezza, sulla scheda per passeggeri in arrivo (Incoming Passenger Card) che è consegnata in aereo
è sempre meglio indicare di più piuttosto che di meno. Si ricorda che in genere i funzionari di dogana
eseguono l'ispezione dei prodotti dichiarati abbastanza rapidamente e che pertanto i controlli vengono
effettuati rapidamente.
Anche se alla dogana non vi sono problemi con monili di legno o sacchi a pelo, è necessario dichiararli
poiché sono comunque realizzati con materiali vegetali o animali.
Prima della partenza bisogna pulire a fondo l'attrezzatura da campeggio (p.es.: resti di terra su picchetti,
sulle tende ecc.), perché non passerà la dogana se si presenta sporca.
Masserizie di trasloco
Le ambasciate australiane forniscono utili promemoria relativi all'importazione in franchigia di dazio di mobili
e suppellettili domestiche. Al momento dell'ingresso richiedono una dichiarazione attestante che gli oggetti
importati sono usati e in possesso dei traslocanti da almeno dodici mesi (escluso il tempo necessario al
trasporto). Tali oggetti non possono nemmeno essere venduti, noleggiati o impegnati per un anno. Le
autorità doganali possono richiedere garanzie per determinati macchinari e attrezzature oppure
un'autorizzazione all'importazione.
Sono considerate masserizie da trasloco anche gli utensili domestici che giungono in Australia dodici mesi
prima o dopo l'arrivo della persona.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
14/31
Veicoli a motore
Le norme relative alle importazioni di automobili sono stabilite dal Department of Infrastructure and
Transport (Dipartimento delle infrastrutture e dei trasporti) e sono soggette a frequenti modifiche. Per
prendere visione delle direttive attualmente valide consultare il link riportato di seguito:
 Importazione di automobili in Australia (in inglese)
Nel caso di visite della durata massima di dodici mesi è possibile introdurre temporaneamente veicoli, a
condizione che siano nuovamente esportati. Per l'Australia è obbligatorio un Carnet de passages.
Qualora si desideri rimanere più a lungo in Australia con il proprio veicolo e sia terminata la validità del
carnet, è possibile prolungarla. Per farlo, è necessaria però l'autorizzazione dell'autorità doganale
australiana. Se la proroga è rifiutata, il veicolo deve assolutamente essere esportato prima della scadenza
della validità del documento. Una volta trascorso il termine, si applica oltre alle imposte doganali anche una
sanzione pecuniaria di 12’000 AUD !
Attenzione: la proroga viene per lo più concessa per al massimo tre mesi!
Si consiglia di rivolgersi alla Australian Automobile Association circa sei settimane prima della scadenza
della validità del Carnet de Passages.
 Autorità doganale australiana (in inglese)
 Australian Automobile Association AAA
 Carnet de passages TCS
Un'alternativa è rappresentata ad esempio dal noleggio di un'automobile oppure, in caso di un soggiorno
prolungato, dall'acquisto e vendita di una vettura. Nella maggioranza delle città è presente, oltre al normale
mercato delle vetture usate, anche un mercato delle auto dei viaggiatori (Traveller Carmarket),
particolarmente noto negli ostelli e negli alloggi per «viaggiatori zaino in spalla». I suddetti mercati sono
specializzati nella compravendita tra privati di veicoli destinati a viaggiatori. Solitamente vi si possono
trovare anche tutte le informazioni relative alla notificazione e all'assicurazione.
Animali domestici
La loro introduzione è soggetta a severe disposizioni in materia di vaccinazioni e quarantena. Chi vuole fare
entrare animali vivi in Australia deve ottenere un'autorizzazione dell'Australian Quarantine and Inspection
Service (Servizio australiano di quarantena e ispezione). L'Australia, come la Svizzera, ha aderito alla
Convenzione CITES sul commercio internazionale delle specie di fauna e di flora selvatiche minacciate di
estinzione.
 Dogana australiana (in inglese)
 Servizio di ispezione e quarantena o [email protected]
 Ufficio federale di veterinaria o [email protected] o tel. 031 323 30 33
Armi
A stabilire le norme relative alle importazioni di armi sono unicamente le rappresentanze o autorità
australiane.
 Norme relative alle importazioni di armi (in inglese)
Quarantena
L'ecosistema australiano è unico. La quarantena contribuisce a fare in modo che rimanga tale. Attraverso
alimenti o prodotti animali e vegetali provenienti dall'estero è possibile che siano introdotti sul territorio
nazionale parassiti e malattie. Indicare all'arrivo tutti gli oggetti da quarantena aiuta a proteggere lo
straordinario ecosistema dell'Australia. Vi rientrano alimenti freschi o confezionati, frutta, uova, carne,
verdure, semi, pelli, piume, legno, piante ecc.
Il servizio australiano di quarantena e ispezione (AQIS) controlla ed esamina ai raggi X tutti i bagagli, oltre a
impiegare unità cinofile per individuare prodotti ad elevato rischio di quarantena. L'AQIS mette inoltre a
disposizione presso gli aeroporti internazionali vari contenitori dei rifiuti per gli oggetti da quarantena.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
15/31
Omettendo di dichiarare alimenti e materiale animale e vegetale si può incorrere in pesanti sanzioni. Per
ulteriori informazioni visitare il sito dell'Australian Quarantine Inspection Service.
Esportazione limitata: prodotti derivati da animali (esemplari impagliati, pelli, piume ecc.), solo con un
permesso statale (State Permit), disponibile nei negozi o presso l'autorità competente del relativo Stato
federale.
 Australian Quarantine Inspection Service
Valuta
Non vige nessuna limitazione per l'importazione o esportazione della valuta nazionale né di valute estere.
Gli importi superiori ai 10’000 AUD o controvalore vanno tuttavia dichiarati.
Vaccinazioni e sanità
Vaccinazioni
All'ingresso diretto dalla Svizzera non viene richiesta nessuna vaccinazione. Si consiglia però di vaccinarsi
contro vaiolo, colera e febbre gialla, se l'ingresso avviene da, o passando per, regioni infette.
 Safetravel – raccomandazioni sui vaccini (in francese e tedesco)
Sanità
La sanità pubblica australiana è di alto livello e l'assistenza medica è garantita in ogni sua forma; sono
diffuse anche la medicina complementare e alternativa. I prezzi dei trattamenti equivalgono per lo più a
quelli applicati in Svizzera.
Malattie frequenti
La statistica delle patologie evidenzia al primo posto quelle trasmesse sessualmente, tra cui l'AIDS. Le altre
malattie in ordine di frequenza sono intossicazioni alimentari batteriche (salmonella ecc.), epatite e
tubercolosi, per le quali la statistica presenta proporzioni simili a quelle della Svizzera. Diffusissimo è il
cancro, soprattutto il cancro della pelle nelle persone che si espongono eccessivamente ai raggi solari.
L'encefalite australiana (Murray Valley Enzephalitis – MVE) e i focolai del virus di Ross River sono malattie
diffuse dalle zanzare, che possono manifestarsi nell'Australia sud-orientale dopo violenti piogge e alluvioni.
 Consigli di viaggio DFAE
 Consulenza medica ai viaggiatori Safetravel (in tedesco e francese)
Rappresentanze svizzere
In Australia, la Svizzera è rappresentata da:








Embassy Canberra
Consulate Adelaide
Consulate Brisbane
Consulate Darwin
Consulate Hobart
Consuate Melbourne
Consulate Perth
Consulate General Sydney
Il Consolato generale di Sydney è la rappresentanza competente per tutti gli affari consolari. Gli altri
consolati sono rappresentanze onorarie.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
16/31
Vivere in Australia
Abitazioni
Affitto
Per chi lavora o studia in Australia per un lungo periodo è consigliabile un appartamento, anche in
condivisione. Per l'affitto di un alloggio si devono preventivare in media 150 – 400 AUD a settimana (a
seconda della posizione, della grandezza e delle condizioni). Di solito è necessario lasciare quattro
settimane di affitto come cauzione. Quando si affitta un appartamento in Australia è importante chiarire
preventivamente le condizioni e informarsi sui propri diritti e doveri.
Se si vuole risparmiare un po' di denaro, è anche possibile cercarsi un coinquilino con cui dividere le spese
di affitto (shared accomodation). Esistono diversi alloggi in condivisione, in cui si può essere accettati come
coinquilini a prezzi relativamente bassi.
Oltre agli appartamenti e agli alloggi in condivisione, vi è anche la possibilità di trovare una sistemazione
economica per scolari o studenti (homestay). Infine, è possibile trovare una sistemazione gratuita a fronte di
un minimo impegno lavorativo (housesitting). Ulteriori dettagli su Internet.
Compravendita
L'acquisto di immobili richiede un'autorizzazione. Le concessioni vengono fornite dal Foreign Investment
Review Board (FIR).
Di solito si tratta di costruzioni con materiali leggeri (brick/veneer), su fondamenta senza scantinato. I prezzi
delle case continuano a essere molto elevati, soprattutto nella zona di Cairns, nel sud-ovest del
Queensland, e nella città di Sydney e dintorni. Le città più care sono Melbourne e Perth.
 Settle in Australia (in inglese)
 Ente per gli investimenti degli stranieri FIR (in inglese)
Abitazioni
Il ramo immobiliare in Australia è associato ad un alto costo. Nei grossi centri è difficile trovare una
sistemazione conveniente. Case e appartamenti in Australia, spesso definiti come “units” oppure “flats”,
sono molto cari, soprattutto a Sydney, Perth, Melbourne e Canberra.
Uno dei migliori siti per case e appartamenti in affitto o in vendita è:
 Il mercato immobiliare in Australia (in inglese)
 Alloggiare in Australia
Tensione di rete
Corrente alternata 220-240 Volt, 50 Hertz (come in Svizzera)
Spine/prese: spina piatta a tre poli (necessario l'adattatore).
 Elettricità
Misure e pesi
Sistema metrico
Prefisso telefonico: 0061
Numeri d'emergenza
Polizia - ambulanza - vigili del fuoco
AS_Australien_itV4.docx
Tel.: 000 (triple zero)
13.05.2014
17/31
Società e cultura
Vita culturale
Le grandi città dell'Australia offrono innumerevoli possibilità quanto a eventi culturali: opere, concerti, balletti,
spettacoli teatrali in prosa e inaugurazioni in gallerie d'arte sono all'ordine del giorno.
Si parla molto bene della vita dei club in Australia, ma a seconda di quello scelto può essere molto costosa.
Viaggi e vacanze
In Australia sono popolari le vacanze in camper e/o tenda. Il paese è una meta di viaggio e vacanze per
eccellenza.
Sport
Grazie al clima mite e alla durata mediamente lunga della luce solare, l'Australia è il luogo ideale per
praticare svariati sport.
Radio, TV, stampa
La radio e la televisione offrono un ricco programma. Nell'ambito delle trasmissioni di Radio Ethnic Australia
(SBS) è mandato in onda ogni settimana un programma in svizzero tedesco e in francese.
L'offerta di quotidiani e riviste locali è molto ampia e in grado di coprire tutti gli orientamenti e gli interessi. In
Australia è possibile trovare quotidiani, riviste e libri in lingua straniera; i quotidiani sono tuttavia disponibili
solo alcuni giorni dopo la pubblicazione. Il mercato è anche ben fornito di tutti i titoli attuali su CD (musica) o
DVD (film).





Die Woche in Australien (settimanale)
Schweizer Fernsehen SF
Swissinfo
Giornali svizzeri
Gazzetta svizzera
Religione
In Australia vige la libertà di credo. Nelle scuole, sia statali sia private, il corso di religione è
interconfessionale.
Scuole, formazione, università
Sistema scolastico
Il sistema educativo, ivi comprese le università, rientra tra le competenze dei singoli Stati federali.
La formazione nelle scuole pubbliche primarie e secondarie è «gratuita». Bisogna tuttavia pagare: libri,
materiale scolastico, gite, tasse scolastiche non ufficiali (Voluntary School Contribution, ovvero un contributo
volontario, poiché le scuole ricevono finanziamenti pubblici non sufficienti) e le uniformi.
L'obbligo scolastico inizia generalmente a cinque anni e finisce a quindici. La scuola primaria dura sette
anni, seguita da tre anni di «scuola superiore». Con ciò si termina la frequenza obbligatoria, sancita da un
diploma (School Leaving Certificate).
Proseguendo per altri due anni, all'età di 17/18 anni si consegue il diploma detto Higher School Certificate,
che dà diritto a frequentare l'università. La lingua d’insegnamento è l'inglese.
L'anno scolastico è suddiviso in trimestri (terms) di circa dieci settimane: dall'inizio di febbraio alla fine di
marzo, da metà aprile a fine giugno, da metà luglio a fine settembre, da metà ottobre a metà dicembre.
La qualità dell'insegnamento pubblico dipende molto dalla zona in cui si trova la scuola. Molti genitori
australiani benestanti mandano i propri figli in istituti pubblici almeno fino alla terza classe. Solo a partire
dalla quarta li inseriscono in scuole private (tra le altre cose, in considerazione dei numerosi programmi
aggiuntivi, come lezioni di musica, sport ecc., che vengono offerti dopo le lezioni scolastiche abituali e sono
per lo più compresi nella retta).
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
18/31
L'ingresso nelle scuole, pubbliche e private, è possibile in linea di massima in qualunque momento. Si
consiglia, prima dell'arrivo in Australia, di informarsi sulle varie scuole ed eventualmente di prendere già un
primo contatto. L'iscrizione va fatta al più tardi dopo l'arrivo nel Paese, ma bisogna considerare che le liste
di attesa possono rappresentare degli ostacoli. Devono essere esibiti tutti gli attestati scolastici posseduti
(nelle scuole private non vige una regola generale). La maggior parte del materiale scolastico è fornito
dall'istituto; i libri vengono invece addebitati. A ciò si aggiungono le spese per l'attività sportiva, le gite ecc.
Scuole internazionali
Tutte le grandi città offrono scuole internazionali private molto valide, che seguono in parte il piano delle
vacanze dei rispettivi Paesi.
 Scuole tedesche: elenco delle scuole all'estero
 Scuole francesi: elenco delle scuole all'estero
 Council of international schools: international schools directory
Scuole svizzere all’estero
In Australia non ci sono scuole svizzere.
 Scuole e progetti formativi svizzeri all'estero: www.educationsuisse.ch
Università
Uno studente proveniente dall'estero che abbia passato la maturità svizzera può chiedere di essere
immatricolato in un'università australiana. Di norma non deve sostenere nessun esame vero e proprio, a
parte una prova d’inglese, che può essere molto difficile. Se ha un diploma di indirizzo commerciale o simile,
lo studente può conseguire l'Higher School Certificate frequentando uno o due anni in una scuola diurna,
ottenendo così il diritto a frequentare l'università. Tutte le facoltà sono a numero chiuso, nel senso che i
requisiti sono determinati a seconda della domanda e dell'offerta. La varietà di facoltà è paragonabile alle
nostre università.
La University of Sydney e la University of New South Wales comprendono, ad esempio, anche propri istituti
tecnici. A Sydney, inoltre, esiste anche la cosiddetta University of Technology, esclusivamente per la
formazione universitaria nelle scienze esatte formazione di livello compresa tra l'istituto tecnico svizzero e
l'ETH.
Inizio del corso di studi: fine febbraio. Immatricolazioni entro settembre dell'anno precedente.
 Universities Australia
 Le università in Australia
Veicoli e patente di guida
Immatricolazione dei veicoli
La compravendita di una vettura usata è soggetta a regole diverse in ciascuno Stato federale. Nello Stato di
Victoria, ad esempio, un veicolo deve passare un controllo di sicurezza prima di poter essere immatricolato
a nome del nuovo proprietario. Nel Nuovo Galles del Sud (NSW) e nel Territorio del Nord (NT) sono imposti
controlli di sicurezza annuali. Per l'acquisto di un'auto si è anche tenuti al pagamento di un'imposta di bollo,
che varia a seconda dell'ammontare del prezzo di acquisto. Per la vendita della vettura bisogna anche fare
attenzione che essa avvenga nello stesso Stato federale in cui è stata acquistata. Altrimenti deve essere
notificato il cambiamento, con un ulteriore investimento di tempo e denaro.
A ogni cosiddetto green slip (documenti del veicolo) è allegato un modulo di vendita staccabile. Tale modulo
è disponibile presso qualunque posto di polizia oppure presso la Court House (Palazzo di giustizia) della
città. Dopo essere stato interamente compilato, ciascuna parte ne conserverà un tagliando. Il venditore
invierà il proprio tagliando all'autorità competente in materia di trasporti (si veda sotto). Anche l'acquirente
invierà il proprio tagliando all'ufficio della circolazione competente, allegando una copia del passaporto e
della patente di guida. Dovrà inoltre essere versata una tassa (stamp duty), calcolata proporzionalmente al
prezzo di acquisto.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
19/31
Le disposizioni possono subire continue modifiche. Pertanto è d'obbligo consultare i siti Internet delle
autorità competenti.
 Registration and Licences in Australia
Acquisto online di autovetture australiane:
 www.carsales.com.au
 www.carsurvey.org
 www.drive.com.au
 www.autotrader.com.au
Riconoscimento della patente di guida
La vecchia patente di guida svizzera è riconosciuta soltanto se accompagnata da una patente
internazionale. Il Consolato generale svizzero di Sydney mette a disposizione sul proprio sito Internet la
traduzione in inglese della nuova patente di guida in formato tessera.
I possessori di un permesso di soggiorno illimitato devono richiedere, al massimo entro tre mesi, una
patente australiana, mentre le patenti di guida svizzere con traduzione sono trascritte.
In Australia vige la guida a sinistra e i veicoli hanno il volante a destra.
Età minima per noleggiare un'auto: 21-25 anni.
 Traduzione della patente di guida (in inglese)
 Australian Automobile Association AAA
 Apply for a Driver’s License
Assicurazione
L'auto deve assolutamente possedere una registrazione valida (Rego). Tale registrazione include sempre
un'assicurazione auto, che copre i danni alle persone (cumpolsury third party insurance). In caso di vendita
o cessione, essa cambia automaticamente con la registrazione del nuovo proprietario. Bisogna inoltre
stipulare un'assicurazione di responsabilità civile o un'assicurazione casco (third party property insurance),
che serve in caso di danni materiali in un incidente.
Imposte
Imposte dirette e indirette
Chiunque lavori in Australia è tenuto a pagare l'imposta sul reddito. Anche i lavoratori per un breve periodo
(si veda il Working Holiday Visum, visto vacanza lavoro) devono quindi richiedere presso l'ufficio delle
imposte australiano (Australian Taxation Office – ATO) un codice fiscale ovvero il cosiddetto Tax File
Number (TFN) e versare una parte del loro stipendio all'ufficio delle imposte australiano tramite le tasse.
Si consiglia di procurarsi il TFN il più in fretta possibile perché deve essere a disposizione del datore di
lavoro al massimo entro ventotto giorni dall'inizio dell'attività. Qualora ciò non avvenisse, si è soggetti al
pagamento dell'aliquota massima (47%). Il TFN può essere richiesto subito dopo l'ingresso nel Paese online
oppure dietro presentazione del modulo di richiesta, del passaporto e del relativo permesso di lavoro presso
gli uffici dell'ATO. Si consiglia la modalità online, perché è semplice e in genere funziona senza problemi.
Il datore di lavoro trattiene dallo stipendio l'imposta sui redditi dovuta e la trasmette all'ufficio delle imposte
(trattenuta alla fonte). Trascorso l'anno finanziario o alla conclusione del rapporto di lavoro, il lavoratore
riceve un riepilogo dei pagamenti (Payment Summary). Si tratta di un conteggio stilato dal datore di lavoro
da cui si possono evincere le trattenute fiscali, indispensabile per l'eventuale rimborso fiscale (tax return). In
Australia, l'anno fiscale va dal 1° luglio al 30 giugno dell'anno successivo. I moduli per la dichiarazione
fiscale si trovano in tutte le sedi centrali ATO e sul sito web dell'ATO alla sezione What do you want to do
(«Cosa si desidera fare»). La pratica per il tax return può essere completata online oppure presentata o
inviata all'ATO. Di norma ciò deve avvenire tra il 1° luglio e il 31 ottobre.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
20/31
A differenza dei lavoratori con permesso di soggiorno permanente o in possesso della cittadinanza
australiana, per i lavoratori con un visto di lavoro a tempo determinato non esistono fasce di esenzione. Le
ritenute sono pari al 29%. Come in Svizzera, l'aliquota d’imposta in Australia dipende dal reddito.
Se si desidera sapere a quanto presumibilmente ammonteranno le proprie imposte da pagare in Australia, è
possibile scoprirlo sulla base dell'ATO – Simple Tax Calculator (semplice calcolatore fiscale ATO).
 Domanda per Tax File Number TFM e modulo dichiarazione fiscale
 Autorità fiscali australiane
 Australian Tax Office ATO - Simple Tax Calculator
Imposta sulla sostanza
I terreni e i beni immobili sono tassati dalle autorità locali. Se gli immobili sono rivenduti entro dodici mesi
(speculazione), il profitto è tassato come reddito.
Per ulteriori dettagli è possibile visitare i siti Internet ufficiali delle autorità fiscali australiane.
 Autorità fiscali australiane
Doppia imposizione
L'Australia e la Svizzera hanno stipulato una convenzione per evitare le doppie imposizioni.
 Convenzione sulla doppia imposizione con l'Australia
 Doppia imposizione (CDI)
Naturalizzazione
Condizioni ed esecuzione
Le persone che hanno vissuto in Australia per quattro anni, di cui almeno dodici mesi come residente
permanente, possono presentare domanda di naturalizzazione.
Requisiti:





età minima 18 anni;
intenzione di vivere stabilmente in Australia;
buona reputazione;
test di cittadinanza (citizenship test) superato;
partecipazione alla cerimonia di cittadinanza.
Con il citizenship test le autorità intendono verificare in particolare la conoscenza della lingua inglese, così
come l'aderenza ai «valori nazionali». Il coniuge o la coniuge e i figli nati all'estero di cittadini australiani non
ottengono più automaticamente la cittadinanza australiana. La doppia cittadinanza è come sempre
ammessa.
Sono apportate continue modifiche. Le attuali disposizioni sono reperibili sul sito Internet delle autorità
australiane:
 Nazionalità australiana
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
21/31
Svizzeri e Svizzere
Protezione consolare e protezione diplomatica
Ai sensi dell'articolo 16 capoverso 1 del Regolamento del servizio diplomatico e consolare svizzero del 24
novembre 1967 (RS 191.1) le rappresentanze diplomatiche e consolari accordano assistenza agli Svizzeri
dell’estero, qualora agli interessati non possa essere ragionevolmente chiesto di assumere la tutela dei
propri interessi. In caso di problemi giuridici con le autorità del Paese ospite, la rappresentanza può
intervenire presso tali sedi. Una particolare forma di difesa degli interessi delle rappresentanze all'estero a
favore dei cittadini svizzeri è rappresentata dalla protezione consolare.
Di fronte a una violazione delle regole di diritto internazionale da parte di uno Stato, la Svizzera può attivarsi
per i suoi cittadini a livello diplomatico (protezione diplomatica).
Informazioni supplementari






Guida per gli Svizzeri all'estero
Informazioni generali sull'emigrazione DFAE
Protezione consolare: aiuto all'estero
Protezione consolare
Consigli di viaggio DFAE
Informazioni sul prestito rimborsabile (Ufficio federale di giustizia)
La Helpline DFAE funge da interlocutore centrale per rispondere alle domande riguardanti i servizi consolari.
24 ore su 24!
Tel. dalla Svizzera: 0800 24-7-365 │ Tel. dall'estero: +41 800 24-7-365 │ E-mail: [email protected]
 Modulo Helpline DFAE
 Helpline DFAE
Telefonata gratuita (dall'estero con Skype)
Nota: se sul proprio computer o smartphone non si dispone di Skype comparirà un messaggio di errore. In
tal caso occorre installare il programma tramite il seguente link: Download Skype.
Diritti politici
I cittadini svizzeri mantengono i loro diritti di voto anche all'estero e possono pertanto partecipare
attivamente e passivamente a iniziative popolari federali, votazioni ed elezioni nazionali (le elezioni del
Consiglio degli Stati sono regolamentate a livello cantonale). A tal fine devono risiedere stabilmente
all'estero e aver effettuato l'immatricolazione e la notifica come aventi diritto di voto presso l'Ambasciata
svizzera o il Consolato generale di competenza.
Chi, seguendo questo iter, chiede di essere iscritto nel registro elettorale del suo ultimo Comune di domicilio
o del Comune di attinenza, riceverà per posta il materiale elettorale ufficiale e le spiegazioni del Consiglio
federale. Nella Gazzetta svizzera, la rivista per gli Svizzeri all'estero, sono regolarmente pubblicate le notizie
inerenti alle votazioni federali in programma.
Gli Svizzeri all'estero provenienti da dodici Cantoni possono inviare il proprio voto tramite Internet in
occasione delle votazioni ed elezioni federali. Si ricorda che vote électronique o e-voting sono utilizzabili
soltanto dagli Svizzeri all'estero domiciliati in uno degli Stati che hanno sottoscritto l'intesa di Wassenaar
(www.wassenaar.org) o in uno Stato dell'UE, in Andorra, Liechtenstein, Monaco, San Marino, Città del
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
22/31
Vaticano o nel nord di Cipro. Circa il 90% degli Svizzeri all'estero ha il proprio domicilio in uno di questi
Paesi.
Vari Cantoni prevedono inoltre per gli Svizzeri all'estero la possibilità di partecipare alle elezioni cantonali.
La notifica come avente diritto di voto deve essere rinnovata almeno ogni quattro anni. Anche i cittadini con
doppia nazionalità possono esercitare il loro diritto di voto in Svizzera. Tuttavia in alcuni Stati rischiano di
perdere la seconda cittadinanza.
 Esercitate i vostri diritti democratici anche all'estero!
Informazioni supplementari
 Guida per gli Svizzeri all'estero
 Organizzazione degli Svizzeri all'estero OSE
 SwissCommunity
eGov
Oltre al sito Internet del DFAE, tutte le rappresentanze hanno allestito apposite pagine web per offrire agli
Svizzeri all'estero una gamma completa di informazioni, inserendovi anche i principali moduli utilizzati:
modulo di notifica, modulo di richiesta del titolo di viaggio, immatricolazione come Svizzero/a all'estero con
diritto di voto. Lo stesso vale per i moduli di raccolta delle firme per iniziative popolari e referendum.
 Sito web del DFAE
 Sito web dell'Ambasciata a Canberra (in inglese)
 Sito web del Consolato generale a Sydney (in inglese)
Statistica
Alla fine del 2013, erano immatricolati presso la rappresentanza svizzera in Australia oltre 24’007 cittadini
svizzeri.
Associazioni di Svizzeri
In Australia esistono numerose associazioni e club di Svizzeri. Il Consolato generale di Sydney fornisce
volentieri informazioni sulle diverse associazioni di tutto il Paese.
 Consolato generale a Sydney (in inglese)
 Elenco delle associazioni di Svizzeri a Sydney (in inglese)
Organizzazione degli Svizzeri all'estero OSE
L'OSE è costituita dal Consiglio degli Svizzeri all'estero – il «Parlamento della quinta Svizzera» – e dal
Segretariato degli Svizzeri all'estero, che offre un ventaglio di servizi, tra cui consulenza e assistenza in
materia di emigrazione, soggiorno all'estero e ritorno in patria; pubblicazione della «Gazzetta svizzera», che
tutti gli Svizzeri all'estero ricevono gratuitamente; organizzazione del Congresso annuale degli Svizzeri
all'estero; assistenza di giovani Svizzeri all'estero (campus, soggiorni in famiglia, scambio) e diritti politici.
 Organizzazione degli Svizzeri all'estero OSE
Swiss Community
SwissCommunity unisce i cittadini svizzeri in tutto il mondo:




mette in contatto tra loro gli Svizzeri all'estero ovunque essi si trovino;
fornisce informazioni sulle ultime novità e su eventi importanti;
offre aiuto nella ricerca di un'abitazione o della migliore fondue della città!
porta alla scoperta della Svizzera.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
23/31
 Swisscommunity.org
Soliswiss
Cooperativa privata il cui scopo principale è di assicurare, mediante il versamento annuo di un premio di
rischio, la sussistenza degli Svizzeri all'estero in caso di conflitti, instabilità interne o misure politiche
coercitive di carattere generale. Quest’assicurazione di rischio poggia sul principio di solidarietà ed è
sottoposta alla vigilanza della Confederazione, che funge anche da garante.
L'affiliata Soliswiss SA offre consulenza indipendente e mediazione in caso di assicurazioni malattie
internazionali, prodotti vita e previdenziali e gestione del patrimonio in Svizzera.
 Soliswiss: Fondo di solidarietà degli Svizzeri dell'estero
Trasporti
Circolazione stradale
A eccezione dell'entroterra del Paese, la rete stradale è in genere fitta e ben sviluppata. I cartelli sealed e
unsealed (catramata/non catramata) danno indicazioni circa lo stato della strada. Lungo determinati tratti
stradali, gallerie o ponti, è richiesto il pagamento di un pedaggio (toll).
In tutta l'Australia è in vigore la guida a sinistra. Di conseguenza, i veicoli hanno il volante a destra. Le auto
con volante a sinistra non sono ammesse.
Il conducente e i passeggeri (anche sui sedili posteriori) devono sempre indossare le cinture di sicurezza.
La velocità massima nei centri abitati e in altre zone edificate è di 60 chilometri orari, talvolta 50 o, nei pressi
delle scuole in determinati orari, 40 chilometri orari. Sui tratti extraurbani, a seconda dello Stato federale, il
limite è di 100 o 110 chilometri orari. Il sito web della Roads and Traffic Authority – NSW (autorità per le
strade e il traffico del Nuovo Galles del Sud) fornisce molte informazioni utili.
Nelle grandi città è consigliabile utilizzare i mezzi di trasporto pubblico (autobus, treni, traghetti).
 Transport-Infoline (in inglese)
Rete ferroviaria
La ferrovia statale vanta una rete lunga 34’000 chilometri, mentre la rete ferroviaria privata si estende per 5
500 chilometri. Il trasporto di merci e persone su rotaia riveste tuttavia un ruolo minoritario, rispetto alla
circolazione su strada.
Nelle zone ad alta concentrazione urbana Sydney, Canberra, Melbourne e Perth sono inoltre presenti reti
ferroviarie urbane ben sviluppate.
Collegamenti aerei
L'Australia si contraddistingue per una rete aerea molto fitta; dispone infatti di oltre 400 aeroporti tra pubblici
e privati.
La compagnia aerea più grande e importante del Paese è la QANTAS, fondata nel 1920. L'aeroporto
Kingsford Smith di Sydney rappresenta il crocevia principale per il traffico aereo internazionale.
Navigazione
I porti di arrivo in Australia sono generalmente Fremantle (Perth), Adelaide, Melbourne, Sydney e Brisbane.
È assolutamente possibile viaggiare dall'Europa fino all'Australia su un mercantile.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
24/31
Lavorare in Australia
Mercato del lavoro
Situazione sul mercato del lavoro
Alla luce del fatto che il mercato del lavoro australiano, con un tasso di disoccupazione appena del 5% , è
più stabile rispetto a quello europeo, che l'Australia cerca continuamente lavoratori specializzati e qualificati
dall'estero (soprattutto ingegneri), che è un paese multiculturale e inoltre che vanta un altissimo standard
della qualità della vita, ogni anno migliaia di lavoratori esteri si trasferiscono in Australia. Lavorare tuttavia a
lungo termine in Australia è possibile soltanto per chi soddisfa i requisiti necessari.
Condizioni di lavoro
Diritto del lavoro
Il diritto del lavoro australiano è in parte molto diverso dalle norme europee in materia. Il diritto del lavoro
europeo, infatti, con le sue rigide norme sul licenziamento e le numerose disposizioni di protezione
(partecipazione in azienda, tutela della maternità), può essere definito più vicino al lavoratore rispetto al
diritto australiano. A questo proposito è comunque d'obbligo specificare che, sulla base delle nuove
disposizioni del Fair Work Act 2009, la tutela dei lavoratori ha assunto maggiore importanza anche in
Australia.
Le sostanziali differenze nelle composizioni dei salari sono da ricondurre anche al fatto che i datori di lavoro
in Australia pagano contributi sociali nettamente inferiori rispetto all'Europa.
Contratti di lavoro
In Australia è possibile stipulare un contratto con un lavoratore a tempo determinato o indeterminato. Per
entrambe le forme contrattuali si può concordare un periodo di prova che in genere va dai tre ai sei mesi al
massimo. Durante tale periodo il datore di lavoro deve rispettare una serie di norme di protezione minima,
imposte dal diritto del lavoro australiano, che includono per esempio la regolamentazione degli orari di
lavoro, alcune disposizioni sul licenziamento, i diritti alle ferie ecc. È pertanto opportuno concordare
l'applicazione del diritto australiano per l'intero contratto di lavoro, con riferimento al diritto dello Stato
federale in cui si trova il posto di lavoro. L'adozione del diritto del lavoro straniero è consentita
esclusivamente per personale distaccato e solo nella misura in cui siano rispettate le condizioni minime
australiane. Durante la preparazione del contratto bisogna anche considerare i vari Modern Awards, che
contengono specifiche norme per vari settori.
All'interno del sistema del diritto del lavoro australiano si distingue tra dipendenti a tempo pieno e parziale
(full-time and part-time employees) e personale ausiliario (casuals). Tale distinzione può avere effetti sulla
tutela contro il licenziamento, sui diritti alle ferie e sull'indennità di malattia.
L'orario di lavoro previsto per legge in Australia comprende 38 ore settimanali come orario regolare di
lavoro, non come orario massimo. In linea di principio sono considerate accettabili fino a due ore
supplementari di lavoro alla settimana. Tuttavia, anche a questo riguardo, nella disciplina contrattuale
bisogna fare attenzione a eventuali limitazioni o condizioni poste dal contratto collettivo di lavoro.
Per legge, in Australia il diritto alle ferie è di quattro settimane all'anno (un tredicesimo delle ore di lavoro
annuali). A queste si aggiungono, a seconda dello Stato federale, circa dieci giorni festivi stabiliti per legge,
nonché giorni aggiuntivi di vacanza per eventi familiari o congedi speciali.
Il compenso per il lavoratore si basa sul salario minimo previsto dalla legge o dal contratto collettivo di
lavoro. Il salario minimo secondo la legge è determinato su base annuale e prevede attualmente 15.96 AUD
lordi all'ora o 606.40 AUD alla settimana.
Permesso di lavoro
Le pagine del Ministero dell'immigrazione australiano offrono informazioni complete in merito a
immigrazione e soggiorno. Vi si trovano fra l'altro gli elenchi delle professioni attualmente richieste. Ulteriori
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
25/31
informazioni sui visti di lavoro sono disponibili anche nel capitolo «Ingresso e soggiorno» (pagina 8) del
presente dossier.
 Ministero dell'immigrazione australiano (in inglese)
L'Ambasciata australiana a Berlino offre una consulenza specialistica. Poiché esistono oltre venti tipi diversi
di visto, ciascuno con le proprie regole, è fondamentale mettersi in contatto con l'Ambasciata australiana.
 Ambasciata australiana a Berlino (in tedesco)
Si consiglia anche la pagina Live in Australia (sito web commerciale), dove è tra l'altro possibile fare valutare
online le proprie possibilità di immigrare in base al sistema a punti.
 Live in Australia, Australia.com (in inglese)
Singole professioni
L'autorità d’immigrazione pubblica regolarmente degli elenchi con le professioni richieste in Australia, fra cui
anche la «Skilled Occupation List SOL» o «State & Territory SOL (rispettivamente lista CSOL)». Questi
elenchi sono di fondamentale importanza per chi intende trovare impiego come lavoratore qualificato e
vivere in Australia. Per emigrare in Australia come lavoratore è necessario innanzitutto un impiego
adeguato, che, a seconda di quale visto si desidera richiedere, deve trovarsi sulla lista SOL o sulla lista
CSOL. Il secondo requisito importante è avere un'età compresa nella fascia tra i 18 e i 49 anni. Anche una
buona conoscenza dell'inglese e una sufficiente esperienza professionale sono due delle condizioni
essenziali per ottenere un visto come lavoratore qualificato.
 Work in Australia
 Skilled Occupation Lists
Per candidarsi per un posto di lavoro o per richiedere un visto, in Australia è spesso necessario
l'International English Language Testing System (in genere il modulo di formazione generale oppure, per gli
accademici, il modulo accademico), con cui bisogna dimostrare il proprio grado di conoscenza della lingua
inglese. IELTS è un test riconosciuto e utilizzato a livello internazionale che determina il livello della
conoscenza dell'inglese delle persone.
 Test IELTS (in inglese)
Attività lavorativa indipendente
Indirizzi utili:





Switzerland Global Enterprise
Swiss-Australian Chamber of Commerce and Industry
Swiss-Australian Academic Network SAAN
Starting a business (in inglese)
Doing business in Canberra (in inglese)
Le prescrizioni per la concessione dei permessi di lavoro sono complesse e soggette a continui
adeguamenti. Si raccomanda pertanto di consultare assolutamente i siti web delle autorità australiane
competenti. È possibile ricevere assistenza da parte di studi legali specializzati, ma a fronte di costi
relativamente elevati.
Ricerca di un impiego e candidatura
Collocamento
La rappresentanza statale per l'impiego australiana, ovvero il Department of Employment &
Workplace Relations (Dipartimento dell'impiego e delle relazioni sul posto di lavoro), offre i seguenti servizi:
 Australian Job Search (in inglese)
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
26/31
Collocamento privato
Si possono trovare offerte di lavoro nei quotidiani (sabato e mercoledì) nella rubrica Positions Vacant (posti
vacanti) degli annunci economici (Classifieds).
In ogni città sono anche presenti varie agenzie di lavoro private (employment agencies), reperibili nelle
Pagine Gialle alla sezione Employment services (servizi per l'impiego) e Employment Labour Hire
Contractors (datori di lavoro). Anche le agenzie di lavoro interinale possono rivelarsi utili per trovare un
primo impiego. In Australia è inoltre in uso proporsi direttamente presso le aziende. È infine possibile
cercare posti di lavoro su Internet e nelle banche dati del lavoro.
 Offerte di lavoro (in tedesco)
Candidatura
La documentazione per sottoporre una candidatura comprende una cover letter (lettera di candidatura) e il
curriculum vitae (descrizione delle esperienze professionali e delle qualifiche). Qualora un datore di lavoro
desiderasse visionare anche i diplomi e gli attestati, ciò è espressamente specificato negli annunci.
La lettera di candidatura non deve in nessun caso essere più lunga di due pagine. Deve presentare al
meglio il candidato e evidenziarne la buona conoscenza dell'inglese. Vanno indicati le concrete esperienze
professionali di cui si è in possesso, il motivo per cui ci si propone per quel posto in particolare e quale
valore aggiunto si è in grado di portare all'azienda.
Nel curriculum non vanno riportate informazioni personali, come nazionalità, data di nascita, religione o foto.
Si raccomanda di suddividerlo in sezioni, ad esempio Education (formazione), Work experience (esperienze
professionali), Skills (conoscenze/abilità) ed eventualmente Interests (hobby). Tra gli Interests, a seconda
dell’impiego, fa una buona impressione per esempio la capacità di lavorare in gruppo (p.es. sport di gruppo).
Le lettere di raccomandazione e le referenze (referees) rivestono una grande importanza in Australia. È
bene pertanto stilare alla fine del curriculum un elenco delle persone che potrebbero rilasciare una
raccomandazione positiva o annotare che all’occorrenza è possibile fornire referenze. È importante inoltre
informare preventivamente suddette persone e che esse dispongano di un buon livello di lingua inglese. Le
lettere di raccomandazione devono essere previamente redatte (naturalmente in inglese) e corredate alla
candidatura.
Elenchi delle aziende
La Camera di commercio e dell'industria svizzero-australiana SACCI gestisce un elenco completo delle
aziende svizzere attive in Australia e anche la Rete accademica svizzero-australiana SAAN pubblica posti
disponibili.
 Swiss-Australian Chamber of Commerce and Industry (in inglese)
 Swiss-Australian Academic Network SAAN (in inglese)
Diplomi, titoli di studio e certificati
Diplomi e titoli di studio successivi
Se si desidera rimanere all'estero, è sufficiente far esaminare il riconoscimento del certificato di ammissione,
cui provvederà autonomamente l'università scelta. Se invece si intende ritornare in Svizzera per proseguirvi
gli studi, è consigliabile consultarsi prima con i propri docenti circa la scelta dell'università e dei corsi. Se si
porta a termine un corso di studi completo all'estero e in seguito si desidera ritornare in Svizzera, bisogna
chiarire in precedenza con precisione il relativo riconoscimento presso gli uffici competenti (Swiss ENIC).
 Riconoscimento – Swiss ENIC (in tedesco e inglese)
 Riconoscimento dei diplomi (in tedesco)
 Riconoscimento internazionale diplomi SEFRI
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
27/31
Salari e stipendi
CCL e condizioni salariali usuali per il Paese e la professione
Nell'industria sono stabiliti ogni anno per legge nuovi salari minimi. Nel 2012, il Federal Minimum Wage
(salario minimo federale) è stato aumentato a 15.96 AUD (lordi) all'ora. Molti lavoratori ricevono in aggiunta
un indennizzo vacanze pari al 17,5% del salario.
 Salari in Australia (in inglese)
 Confronto salari in Australia (in inglese)
Previdenza e assicurazioni
Sistema di previdenza sociale
Panoramica previdenza sociale
Il sistema sociale australiano è finanziato con le tasse. Non vi sono contributi previdenziali da pagare
separatamente. Ciò non significa, però, che chiunque paghi le imposte sia anche assicurato. Ha infatti diritto
alle prestazioni sociali soltanto chi vive nel Paese da almeno due anni e può esibire un permesso di dimora
di lunga durata. In caso contrario non si può contare sui sussidi, quali indennità di disoccupazione, indennità
di alloggio, assegni familiari e mantenimento, né su qualunque tipo di rendita.
In genere, le prestazioni sono di molto inferiori rispetto alla Svizzera. Se si ha intenzione di stabilirsi
definitivamente in Australia, ci si deve quindi anche assicurare privatamente, soprattutto per quanto
concerne la previdenza per la vecchiaia.
Il sistema di previdenza sociale australiano è orientato al mantenimento del livello minimo di esistenza. Ecco
cosa comprende nel dettaglio:
 age pension (rendita di vecchiaia) per persone in possesso di un permesso di dimora di lunga
durata e residenti in Australia da almeno dieci anni (le donne a partire dal 60° e gli uomini dal 65°
anno di età);
 disability support (indennità per disabili);
 newstart allowance (sostegno per disoccupati);
 pensione per vedove e orfani;
 indennità di maternità;
 sussidio parentale e assegni familiari.
Come già accennato, le prestazioni sociali sono finanziate con il gettito fiscale generale. Vi è l'obbligo di
versamento dei contributi soltanto per l'assicurazione malattie e per l'assicurazione contro gli infortuni
professionali.
Sicurezza sociale tra la Confederazione svizzera e l’Australia
Tra la Svizzera e l’Australia è in vigore un accordo sulla sicurezza sociale che coordina i diritti e doveri dei
cittadini di entrambi i paesi in determinati aspetti delle assicurazioni sociali e disciplina i rapporti di
subordinazione in caso di personale distaccato della Svizzera.
 Convenzione di sicurezza sociale tra la Confederazione svizzera e l'Australia
 Disposizioni concernenti l’applicazione della convenzione di sicurezza sociale tra
la Confederazione svizzera e l'Australia
 UFAS – Servizio specializzato per gli accordi bilaterali sulla sicurezza sociale
 UFAS:Informazioni sulla convenzione di sicurezza sociale tra la Confederazione svizzera e l'Australia
>Conventions (in francese)
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
28/31
Previdenza per la vecchiaia
Assicurazione nazionale per la vecchiaia
Si veda la rubrica «Assicurazione sociale».
AVS/AI
Le rendite ordinarie AVS e AI possono essere corrisposte qualsiasi sia il luogo di residenza dei destinatari,
salvo disposizione contraria del Paese di residenza. Il versamento viene disposto direttamente dalla Cassa
svizzera di compensazione nella valuta del Paese di residenza oppure, in alcuni casi, anche dalla
rappresentanza svizzera competente. L'avente diritto può anche richiedere il versamento della rendita
presso un rappresentante nominato in Svizzera o su un conto svizzero.
Eventuali variazioni di domicilio devono essere comunicate alla cassa di compensazione AVS e alla cassa
pensioni competente. Le casse pensioni spesso richiedono l'apertura di un conto bancario in Svizzera e la
disposizione dei trasferimenti di denaro all'estero da parte dello stesso avente diritto.
AVS/AI facoltativa
I cittadini svizzeri che non risiedono in uno Stato membro dell'UE/AELS possono aderire all'AVS/AI
facoltativa se subito prima del loro trasferimento sono stati affiliati all'assicurazione obbligatoria per almeno
cinque anni consecutivi. L'adesione all'AVS/AI facoltativa non esonera gli interessati da un eventuale
obbligo di assicurazione nel Paese di residenza o di lavoro. L'aliquota di contribuzione è del 9,8%. Il
contributo annuale minimo è di CHF 904.00. L'AVS/AI facoltativa costituisce una forma previdenziale perla
vecchiaia, l'invalidità e il decesso in particolare per le persone senza attività lucrativa per le quali spesso non
esistono possibilità assicurative nei sistemi stranieri di previdenza sociale.
Disposizioni particolari disciplinano i casi di persone che vivono e lavorano all'estero per società la cui sede
è in Svizzera e che sono retribuite dalla stessa. Queste disposizioni sono valevoli anche per i coniugi senza
attività lucrativa che li accompagnano.
Gli studenti che rinunciano al loro domicilio in Svizzera per intraprendere degli studi all'estero, possono, a
determinate condizioni, rimanere assicurati all'AVS.
Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi alla Cassa svizzera di compensazione AVS di Ginevra:
 Cassa svizzera di compensazione AVS di Ginevra
Pensionati AVS e beneficiari delle casse pensioni
Per evitare ritardi nel versamento delle rendite, si raccomanda di comunicare tempestivamente alla cassa di
compensazione AVS la variazione di domicilio. Spesso le casse pensioni esercitano pressioni affinché il
trasferimento bancario avvenga su un conto in Svizzera. La rendita AVS può essere versata al domicilio
desiderato e nella valuta del Paese di residenza o in un'altra valuta convertibile ma non in franchi svizzeri.
Attenzione: chi è andato in pensione anticipata e si trasferisce in un Paese extra-europeo può aderire
all'AVS facoltativa soltanto se negli ultimi cinque anni in Svizzera era assicurato all'AVS.
Di norma, se il beneficiario vive all'estero, la Svizzera applica sulle rendite delle casse pensioni un'imposta
alla fonte. Le convenzioni di doppia imposizione possono prevedere il venir meno dell'imposta alla fonte o la
possibilità di rimborso per il beneficiario della rendita nel Paese di residenza.
Previdenza professionale
Dal 1992 in Australia è in vigore la superannuation (contributo pensionistico), una previdenza obbligatoria
per la vecchiaia rivolta ai lavoratori. I datori di lavoro sono tenuti a versare circa il 9% del salario in una
cassa d'assicurazione privata. Le somme versate non potranno essere percepite prima dei 55 anni
(pensionamento anticipato).
 Superannuation (in inglese)
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
29/31
Assicurazione malattie e infortuni
Assicurazione nazionale malattie e infortuni
I permanent resident e le persone che fanno domanda per la Permanent Residency (residenza permanente)
possono beneficiare del sistema sanitario statale Medicare. I contributi sono calcolati sulla base del reddito
imponibile. Le spese per una consulenza medica sono coperte per l'85%, mentre le prestazioni ospedaliere
lo sono in genere interamente.
Ulteriori informazioni:
 Medicare Australia (in inglese)
Assicurazione privata malattie e infortuni
Se le cure avvengono presso un medico di propria scelta o in un ospedale privato, si è tenuti a sostenerne
direttamente i costi. I costi della sanità privata sono molto elevati. Le spese non coperte da Medicare
possono essere assicurate privatamente.
 Healthcare system (in inglese)
 Private Health (in inglese)
Assicurazione contro gli infortuni professionali
I datori di lavoro sono tenuti per legge ad assicurare i propri dipendenti contro gli infortuni che possono
verificarsi sul lavoro o lungo il tragitto per recarvisi.
Assicurazione contro la disoccupazione
Principi, contributi, prestazioni
Si veda la rubrica «Assicurazione sociale».
Aiuto sociale agli Svizzeri all'estero (ASE)
L'Ufficio federale di giustizia concede, a determinate condizioni, prestazioni di aiuto sociale agli Svizzeri
all'estero. Le possibilità di aiuto elencate di seguito si fondano sulla legge federale sull’aiuto sociale e i
prestiti ai cittadini svizzeri all’estero del 21 marzo 1973.
Sono Svizzeri all’estero i cittadini svizzeri residenti all'estero da almeno tre mesi. Non appena si ottiene la
residenza all'estero, automaticamente si acquisisce lo status di Svizzeri all'estero, sebbene il soggiorno
abbia avuto inizio meno di tre mesi prima. Questa definizione e le possibilità di aiuto elencate di seguito si
fondano sulla legge federale sull’aiuto sociale e i prestiti ai cittadini svizzeri all’estero del 21 marzo 1973.
Principi
Se si soddisfano i requisiti di cui sopra (cfr. anche modulo «Diritti e obblighi») e non si è in grado di
provvedere sufficientemente alla propria sussistenza con mezzi propri, con contributi privati o con aiuti dello
Stato di residenza, allora si può presentare, tramite la propria rappresentanza svizzera, una domanda di
sostegno finanziario all'Aiuto sociale agli Svizzeri all'estero (ASE).
L'ufficio ASE esamina le domande ricevute tramite la rappresentanza svizzera di competenza e decide
sull'ammontare, il tipo e la durata dell'aiuto. In base alla situazione, offre aiuto finanziario all'estero o
predispone il rimpatrio. Se necessario organizza – in collaborazione con le autorità cantonali - , l'aiuto di
primo soccorso in Svizzera. Se i rimpatriati hanno soggiornato all'estero per oltre tre anni consecutivi, l’ASE
si assume i costi per l'assistenza sociale stabilita per i primi tre mesi conformemente alle disposizioni in
vigore nel Cantone di residenza.
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
30/31
Doppia cittadinanza
Alle persone con doppia cittadinanza si applicano norme speciali in base alle quali presentare la domanda,
senza tuttavia ricevere di norma alcuna prestazione di aiuto nel caso in cui la cittadinanza straniera è
preponderante. Fattori determinanti sono i rapporti con la Svizzera e i motivi che hanno indotto ad acquisire
la cittadinanza straniera.
Restituzione
Le prestazioni di aiuto sociale devono essere restituite interamente o parzialmente se il beneficiario non ha
più bisogno d’aiuto ed è garantito un adeguato sostentamento.
 Aiuto sociale agli Svizzeri all'estero
Contatto
 Dipartimento federale degli affari esteri DFAE
Direzione consolare DC
Emigrazione Svizzera
Bundesgasse 32
3003 Berna
 +41 800 24-7-365
 [email protected]
 www.swissemigration.ch
AS_Australien_itV4.docx
13.05.2014
31/31

Documenti analoghi