Info-Radio-04

Commenti

Transcript

Info-Radio-04
Info-Radio
SANTI del 23 Gennaio
AUGURI
a tutti i lettori dei nomi in elenco
Sant'Emerenziana - Vergine e Martire
Sant' Agatangelo - Martire
San Durante
San Giovanni L'Elemosiniere - Vescovo Patriarca di Alessandria d'Egitto
Sant' Ildefonso (Idelfonso) da Toledo - Vescovo
Santi Severiano e Aquila - Sposi, Martiri
Beato Armando - Vescovo
Beata Margherita Molli - Mistica
Beato Nikolaus Gross - Martire
Venerabile Benedetta Bianchi Porro
PER ALTRE RICERCHE http://www.nomix.it
2
Anno 12 n°04
Info-Radio
[email protected]
[email protected]
https://twitter.com/inforadio3
www.youtube.com/watch?v=ev7T5_LoXMQ&feature=youtu.be
www.facebook.com/group.php?gid=80278864777
INVIARE GLI ARTICOLI DA PUBBLICARE ENTRO MARTEDI SERA
IL GIORNALE E’ DISPONIBILE IN DUE EDIZIONI: ITALIANO E INGLESE
https://www.dropbox.com/sh/rzr8jwlfd96v9et/0yjinKOHzo
INDICE
INTERATTIVO
PER SCEGLIERE LA PAGINA CLICCA SUL NUMERO
Pag.
03
03
04
05
07
16
20
23
27
32
33
33
37
49
49
49
50
53
54
55
57
58
59
60
61
62
64
- IN PRIMO PIANO……….......... Poker di attivatori (I1ASU – IW5AB – IZ5GST – IU5AXT)
– I SANTI DEL GIORNO……..... Nomi vari
- LEGGENDO QUA E LA’.......... Effetto Schumacher:le botte in testa possono rivelarsi letali dopo anni
- INFO-RADIO NEWS................ NOTIZIE varie
- I LETTORI SCRIVONO........... NOTIZIE varie
- INFO DALL’A.I.R……….…...... INFO varie
- V-U-SHF NEWS...................... Calendario & classifica 50 MHZ IAC - Calendari contest
- CQ DX................................... INFO varie - Calendari contest
- ATTIVITA' SPAZIALI.............. INFO varie
- ASTRONOMIA........................ Il primo pianeta che orbita intorno a un gemello del Sole
- U.F.O. NEWS.......................... INFO varie
- L'ANGOLO DEL C.R.T............. INFO & Attività varie
- LA PAGINA DEI DIPLOMI........ Informazioni varie
- NEWS DAL C.O.T.A................. INFO varie
- NEWS DALL'A.R.Fo.P.I............ INFO varie
- NEWS DALL'A.R.M.I................ INFO varie
- TV CHE PASSIONE!................. Video consigliati - Info-Radio webTV
- RICERCHE SCIENTIFICHE...... I non vedenti useranno i tablet: sensazioni tattili da nuove superfici
- INFORMATICA......................... Facebook prepara il suo giornale:arriva "Paper,sulla scia di Flipboard
- CURIOSITA' INFORMATICHE... Attacchi hacker: adesso si usano tv e frigoriferi
- SCIENZE.................................. L’eco più lunga: con 112 secondi il nuovo record del mondo
- SCIENZA MEDICA.................... Lenti a contatto per aiutare i diabetici:il nuovo progetto di Google
- CHE TEMPO CHE FA'............... Previsioni meteo in Italia e della propagazione
- LA STAZIONE RADIO DI........... XE1RK Rafael
- SILENT KEY……………………….. I1LGA/TU5GY Giovanni – IZ1SIU Alessandro
- RICORDATI CHE...................... Appuntamenti in frequenza e varie
- E PER FINIRE........................... un po' di "H U M O R"
Anno 12 n°04
3
Info-Radio
LEGGENDO QUA E LA’…
(http://www.lastampa.it/2014/01/16/scienza/benessere/salute)
Effetto Schumacher:
le botte in testa possono rivelarsi letali dopo anni
Le lesioni alla testa possono essere causa di morte precoce anche dopo anni
dall’evento. Un largo studio mette in evidenza il rischio di vita negli anni a
seguire per le vittime di incidenti che abbiano incluso colpi alla testa,
Dopo l’incidente sugli sci occorso al
campione di Formula 1, Michael Schumacher,
si è riacceso il dibattito sulla pericolosità delle
lesioni alla testa causate da cadute o altri tipi
di
contusioni.
Un nuovo largo studio, condotto in team dai
ricercatori dell’Università di Oxford e del
Karolinska Institutet di Stoccolma ha preso in
esame i dati relativi a ben quarant’anni di
storia clinica che ha visto il coinvolgimento di
oltre 2 milioni di persone. Il tutto per
analizzare il rischio di morte a seguito di una
lesione cerebrale avvenuta anche molti anni
prima. I risultati, pubblicati su JAMA
Psychiatry, hanno mostrato che questo
rischio è reale ed è triplicato proprio in caso
di
colpi
alla
testa.
A seguito dell’analisi, i ricercatori hanno
trovato che durante il periodo di tempo
analizzato più di 1 milione di persone all’anno
in Europa sono state ricoverate in ospedale
con una lesione traumatica cerebrale.
I ricercatori hanno poi seguito per 6 mesi i
pazienti sopravvissuti agli infortuni che
avevano comportato un colpo alla testa. I dati
raccolti hanno evidenziato che lo 0,2% dei
partecipanti
in
generale
era
morto
prematuramente, prima dei 56 anni d’età. La
differenza tra coloro che non avevano subito
traumi cerebrali e coloro che li avevano subiti
era un tasso di morte prematura di tre volte
4
maggiore. Questa scoperta ha poi permesso
di scoprire che tra le cause più comuni di
morte precoce tra coloro che avevano subito
queste lesioni vi erano il suicidio e le ferite
mortali, magari a seguito di altri incidenti o
aggressioni. Ma non solo: tra coloro che
avevano sviluppato disturbi psichiatrici, il
tasso di morte prematura era salito al 4%.
Tra le ipotesi per questa predisposizione alla
morte prematura dei traumatizzati, i ricercatori
ritengono vi possa essere un danno
permanente alle reti neurali del cervello,
causato dalla lesione, che può alterare il
giudizio e la capacità di affrontare nuove
persone
e
situazioni.
«Ci sono questi sottogruppi con tassi [di
morte prematura] molto alti – spiega la
dott.ssa Seena Fazel, coautrice dello studio e
ricercatrice di Oxford – e queste sono malattie
potenzialmente curabili, per cui questo è
problema nei cui confronti possiamo fare
qualcosa».
I traumi cerebrali, quando non mortali da
subito, possono dunque essere causa di
danni permanenti che mostrano la loro
drammaticità nel tempo. Per questo motivo i
ricercatori
ritengono
che
le
persone
sopravvissute a questo genere di fatalità
debbano essere seguite al fine di scongiurare
una possibile morte precoce per altre cause.
Anno 12 n°04
Info-Radio
DAI NOSTRI CORRISPONDENTI.....
2° Meeting DMR CISAR
CASALE SUL SILE (TV)
Si terrà
sabato 25 Gennaio 2014 presso l'auditorium scuola primaria
di via Vittorio Veneto 94 a Casale sul Sile (TV) la seconda conferenza sui
sistemi digitali DMR organizzata dal CISAR, grazie al supporto delle sezioni del
Nord Est, Zero Branco, Quarto D'Altino, Agordo,Conegliano e Rovigo, in un
momento di approfondimento del sistema digitale DMR applicato al mondo dei
radioamatori. Nelle nostre strutture sono già presenti alcuni sistemi interconnessi
alla rete mondiale capitanata dalla associazione tedesca DMR-MARC, la quale ha di
recente designato il nostro referente italiano nella figura di Germano IW2DCK, al quale
poter fare riferimento per tutte le info e le logistiche occorrenti. In attesa di
incontrarci nel meeting veneto, ove saranno presenti anche dei referenti della
AIKOM che collaborano con noi, le parole di Germano che seguono come primo
input di cosa sia questo sistema.
Anno 12 n°04
5
Info-Radio
Ci eravamo lasciati nel 2012 con l'inizio delle attività di sperimentazione della tecnologia digitale
DMR grazie all’installazione in zona Bergamo di un ponte dedicato in modalità Dual mode per gli
opportuni test comparativi con il classico standard analogico . Dopo risultati più che incoraggianti,
che ci hanno invogliato a continuare su questa strada , nel 2013 si è passati ad un livello più
virtuoso delle attività di test del sistema in quanto grazie anche al coinvolgimento di alcuni
radioamatori tecnici appartenenti all’ARI,in Lombardia è stata potenziata la copertura del ponte con
cambio ubicazione e intestazione unitamente ad attivazione di connessione wireless verso rete
Internet mentre grazie al nostro Natale IW0iuf , in Sardegna si è proceduto all’attivazione di un
ponte DMR Cisar che garantisce nella zona di Cagliari ( e non solo !!) una buona copertura.Con tali
presupposti, la sperimentazione si è potuta concentrare ad attività di connessione puramente in
modalità digitale con l’adesione di entrambi i ponti al network DMR mondiale radioamatoriale
d’eccellenza che raggruppa più di 4000 utenti e 400 ripetitori distribuiti in molti stati in tutto il
mondo chiamato DMR-MARC (http://www.dmr-marc.net/).
Le regole di questo network sono ben definite e le trovate all’interno del link sopracitato Per i
nostri soci e in generale per gli Om che ne vogliono sapere di più possono contattarmi tramite il
link “contatti” presente nel nostro sito o tramite email specifica (che trovate su QRZ .com) visto
che da alcuni giorni sono uno dei referenti per l’Italia della rete Dmr-Marc.
Grazie per l’ attenzione e arrivederci ai prossimi aggiornamenti sul DMR
73 Iw2dck Germano
6
Anno 12 n°04
Info-Radio
[email protected]
Prefettura di Lecce test per la nuova Radio
Scritto da Icilio CARLINO IK7IMP
Un'altra storia a lieto fine
Sappiamo tutti come la burocrazia in Italia possa stritolare chiunque cerchi di ottenere un qualcosa
dalla Pubblica Amministrazione, soprattutto in tempi di spending review dove reperire denaro,
anche per scopi validi, può essere davvero difficile. Proprio per questo considero un vero è proprio
successo l'essere riusciti a far acquistare dal Ministero degli Interni un fiammante Kenwood TS590, da adoperarsi nella sala radio della Prefettura di Lecce. Certo il merito deve essere condiviso
con la Dott.ssa Beatrice Mariano della Prefettura di Lecce, che ha avuto la sensibilità di accogliere
le nostre reiterate istanze e con il nostro coordinatore nazionale Giannino Romeo I2RGV, che qui
voglio pubblicamente ringraziare per aver avuto la pazienza di seguirci in tutto questo iter. Vi
assicuro che non è stato facile, ma alla fine quello che conta è essere riusciti nell'intento.
www.grupporadiofirenze.net
Anno 12 n°04
7
Info-Radio
8
Anno 12 n°04
Info-Radio
5I0DX WISH YOU !
Info for the donations : http://www.qrz.com/db/5i0dx/
8-9 February : 5I0DX will be on-the-air during the CQ WPX RTTY contest
ITALY QSL Manager: IK7JWX
WORLD QSL Manager: IS0AGY
Qsl via Bureau or Direct (3 USD or IRC)
TNX in advance !
Fred IK7JWX
Team leader
Anno 12 n°04
9
Info-Radio
Ciao Ovidio,
un saluto da Fara Filiorum Petri (CHIETI) ........”Città delle Farchie”.
73 de.....IZ6FHZ Rosveldo
CONTEST ALPE ADRIA 2013
ETNA NORD “PIZZO DENERI”
Questa impresa nasce tutto a fine Aprile a Pordenone durante l’annuale fiera del Radioamatore,
IV3HWT (LUCIO) incontra tra i banchi della fiera IV3NDR (ROSARIO) che per motivi di QRL e
spesso a Monfalcone (GO). Tra un saluto e l’altro Lucio fa presente a Rosario che quest’anno
avrebbe intenzione di scendere in Sicilia per farsi un giretto ed inoltre visto che il periodo che si
prefissato è a cavallo con la data del Contest Alpe Adria VHF chissà Rosario sa dargli qualche info
su location dove andare (Rosario è originario di Castiglione di Sicilia zona dell’Alcantara). A
Rosario gli viene subito in mente che a Bronte un comune limitrofo abita un suo carissimo amico
IT9VCE (Alfio) esperto conoscitore della catena dei Peloritani (catena Montuosa siciliana del Nord
nord-est) ed inoltre OM attivo su tantissime bande compreso le VHF con innumerevoli
partecipazioni al Field Day Sicilia che anche all’Alpe Adria. Tra una telefonata e l’altra ad Alfio si
accese una lampadina “Eureka” come diceva “Archimede” si potrebbe andare a Pizzo Deneri un
posto bellissimo dove e situata la Stazione della INGV “Istituto Geofisico Vulcanologico Nazionale”
accessibile all’esterno nord nord-est dove ci sono 2 belle terrazze con parapetto dove si può
ammirare un panorama su i crateri oramai spenti come quello dell’ultima eruzione del 2004 che
rase al suolo le strutture di Piana Provenzana .
10
Anno 12 n°04
Info-Radio
Dalla balconata si vede punta meridionale della Calabria “Melito P.to salvo” e sulla costa Siciliana
Taormina e poco più a sud Giardini Naxos oltre che tutta la fascia del parco “dell’Alcantara”.
Gli innumerevoli antichi e non crateri dell’Etna con antiche colate laviche e in mezzo una strada
che sale in quota.
Lucio entusiasta della location comincia a verificare le innumerevoli possibilità e con software
dedicati alla propagazione VHF come (http://radiomobile.pe1mew.nl/) e comincia a fare i calcoli e
si rende sempre più che se i calcoli sono giusti , da lassù ci sono tutte le condizioni per un buon
piazzamento .
Anno 12 n°04
11
Info-Radio
E dopo i calcoli si comincia a studiare un sistema di antenne che possa portare a buoni risultati, le
idee sono tante ma alla fine decide per una soluzione semplice e funzionale, una torre 3 x 8
elementi di I0JXX con rotore alla base .(come da foto sotto)
E il secondo sistema 2 x 8 elementi fisse in direzione nord-est (9A-YU-E7).
12
Anno 12 n°04
Info-Radio
Viste le condizioni climatiche ci troviamo a 2900 s.l.m. il vento è sempre presente, si ricava fra le
cupole dei bunker della “INGV” un luogo riparato dal vento e dal freddo.
E Domenica 04/08/2013 ore 06.00, siamo già sulla strada che porta alla postazione le condizioni
meteo sono buone almeno dagli ultimi dati dei vari beacom di propagazione sul mediterraneo tutto
fa intendere un buon contest.
Anno 12 n°04
13
Info-Radio
Ore 8.30 dopo aver sistemato il gazebo fra le cupole per posizionarci la stazione radio ed aver
tirato cavi e cavetti all’ultima prova Lucio comincia a mugugnare “HOUSTON ABBIAMO UN
PROBLEMA” , il ripartitore di segnale non funziona. Il ripartitore di segnale serve per inviare il
segnale trasmesso in egual potenza a vari sistemi di antenne di trasmissione ed viceversa per
decidere quale gruppo di antenne utilizzare per la ricezione, nel nostro caso avevamo un sistema
di 3 x 8jxx2 su rotore e 2 x 8jxx2 fisse posizionate per 60/70° per i paesi balcanici.
La causa un relè non faceva il suo lavoro, il tempo stringe l’orologio fa TIC TAC non si ha il tempo
per ripararlo, Lucio (HWT) dopo un consulto tecnico ha deciso si lavora solamente con le 3 x 8jxx2.
Dopo uno stentato avvio le stazioni cominciano ad arrivare anche dal nord Italia ed anche da
bacino del Mediterraneo (EA-E7-S5-9H).
Ridendo e scherzando le ore passano e come in tutte le cose belle poi finiscono, e tempo di
smontare tutta la stazione radio e cominciare a riempire i fuoristrada del materiale dopo 2 ore
siamo pronti a scendere gli ultimi controlli non lasciare niente indietro pulire la zona.
Tiriamo le somme:
QSO: 118
QRB/PUNTI: 72.945
MEDIA QRB/PUNTI X QSO: 618.17
TOP DX: EA5SR/P WWL: IM98KK QRB: 1416
Un saluto dal Team di IT9VCE/IT9 (IV3NDR, IV3HWT, IW3RUA, IT9VCE) ad
riascoltarci al prossimo Contest.
14
Anno 12 n°04
Info-Radio
ATTENZIONE !!!
Ho avuto un crack al pc e ho perduto tutto sulla posta di Yahoo: invito
tutti i miei amici a mandarmi e-mail a [email protected] e a
[email protected]
in modo da ricostruire la mia rubrica email.
Sta girando una mia e-mail in inglese da me mai mandata.
SMENTISCO TUTTO.
Sono sempre a Lecce e in ottima salute.
Grazie per l’attenzione.
73s de Alfredo IK7JWX
www.i0ssh.it
Anno 12 n°04
15
Info-Radio
www.air-radio.it
http://air-radiorama.blogspot.it
http://www.livestream.com/air_radiorama
Il blog dell’A.I.R. ha superato : 1925 post , 975.000 visualizzazioni da 159 Paesi
Per iscriversi o rinnovare la quota annuale 2014 AIR : www.air-radio.it
Alcuni recenti post pubblicati sul nostro blog AIR RADIORAMA
Scaricate gratis il n 28 della nostra rivista RADIORAMA, 98 pagine dedicate al nostro hobby.
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/radiorama-n28-scaricabile-gratis-da.html
RALLYE DX 2013 EDITION FINAL RESULTS
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/rallye-dx-2013-edition-final-results.html
Receiver Test Data http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/receiver-test-data.html
16
Anno 12 n°04
Info-Radio
G.A.T. (giuseppe antonio tusini)
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/gat-giuseppe-antonio-tusini.html
Antenna BEVERAGE http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/antenna-beverage.html
VOA Radiogram, 18-19 Jan 2014 MFSK32 - MFSK64 - MFSK64L
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/voa-radiogram-18-19-jan-2014-mfsk32.html
Come sfruttare un difetto delle chiavette USB a basso costo per ricevere parte delle Onde Medie senza
modifiche
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/elonics-4000-aggiornamenti.html
Impariamo a saldare
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/impariamo-saldare.html
Affari di famiglia con UHF SATCOM - MILSAT in SSTV
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/affari-di-famiglia-con-uhf-satcom.html
Florence Ham Fest II° Concorso Autocostruttori - FHF 2014.
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/florence-ham-fest-ii-concorso.html
Anno 12 n°04
17
Info-Radio
II1MNA 11° EDIZIONE SETTIMANA ANTARTICA 2014 - 11th ANTARCTIC ACTIVITY WEEK 2014
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/ii1mna-11-edizione-settimana-antartica.html
Due SID di oggi 1204 e 1605 UTC
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/due-sid-di-oggi-1204-e-1605-utc.html
Idealloop - di Luca Feletti e Renato Romero
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/idealloop-di-renato-romero.html
Scanner no-limits, 5° edizione Frequenze VHF UHF per Scanner
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/scanner-no-limits-5-edizionefrequenze.html
Tech-i : La rivista dell' EBU scaricabile gratis per tutti
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/tech-i-la-rivista-dell-ebu-scaricabile.html
Aggiornamento MODIFICA TECSUN PL 660 - DYNAMIC SQUELCH di Giuseppe Sinner IT9YBG Mods TECSUN PL-660 (Out IF 455Khz for DRM and SDR)
http://air-radiorama.blogspot.it/2013/12/mods-tecsun-pl-660-out-if-455khz-for.html
La Radio al femminile - Esperienze di una YL (Young Lady)
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/la-radio-al-femminile-esperienze-di-una.html
Ancora MILSAT
http://air-radiorama.blogspot.it/2014/01/ancora-milsat.html
18
Anno 12 n°04
Info-Radio
UN
A QUESTI LINK.......
http://web.tiscali.it/im0jzj/
http://www.pro-antenna.it/
Anno 12 n°04
19
Info-Radio
REGOLAMENTO
http://www.ari.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=81&Itemid=126&lang=it
73's de IK2FTB Alfredo
[email protected] oppure [email protected]
CALENDARIO CONTEST & INFO VARIE V-U-SHF
http://www.dxmaps.com/calendar.html
http://www.contestvhf.net
20
Anno 12 n°04
Info-Radio
Classifica generale IAC 2013 50 MHz
Anche in questa categoria siamo giunti alla fine e possiamo incoronare
vincitore dello IAC 50 mhz 2013, Mirco IK1WVR.
Con una prima parte dell'anno sotto tono, tanto che navigava in zona
"retrocessione", grazie poi anche alla "TEP" è riuscito a decollare in classifca
e, con il vantaggio accumulato, ha respinto tutti gli attachi che gli avversari
gli hanno portato.
Anno 12 n°04
21
Info-Radio
Al secondo posto si piazza Mario, I1ANP, che manca il "triplete" per pochi
punti. Dopo la vittoria in 144 e 432 Mhz questa sarebbe stata la ciliegina
sulla torta che avrebbe consentito di scolpire il suo nome nell' albo d' oro
dello IAC da quando è stato istituito.
Comunque un secodo posto chiude degnamente una stagione non priva di
sacrifici per poter lottare su tre fronti contemporaneamente.
Al terzo posto si posiziona Piero, IW4AOT, che ha dovuto mettere in campo
tutte le sue risorse per poter contrastare il duo spezzino e più di una volta
con il coltello fra denti per poter controbattere la "TEP" che arrivava ai
confini, ma non oltrepassava, gli appennini Tosco-Emiliani e non voleva
"baciare" l' antenna di Piero mentre come un "vento solare"
soffiava e
innondava con grazia su tutto il resto della penisola italiana.
Al quarto posto si posiziona il campione in carica del 2012, Johnny , alias
IW0HLE/5 che ha ceduto la corona anche a causa dell' assenza di alcuni
mesi. Quinto posto per Filippo, IZ0INX, penalizzato sopratutto per la
mancanza di corrispondenti dal centro/sud italia per poter aspirare a un
degno piazzamento la propagazione aiuta in alcuni mesi ma se nei restanti
non ci sono corrispondenti il log rimane miseramente vuoto ma Filippo ha
tenuto duro anche con un solo qso per volta. Sesta piazza per Federico ,
IZ5IMD, presente per tutti i dodici mesi ma con punteggi degni di nota solo
nei mesi estivi mentre nei mesi senza propagazione anche lui paga l'assenza
di corrispondenti. A seguire gli altri concorrenti i quali hanno saltato
parecchi mesi, percui il loro punteggio è lo specchio della partecipazione.
Ringrazio comunque TUTTI per aver inviato anche solo per un solo mese il
loro log.
73 de Alfredo, ik2ftb
Hello EMEr's
At this link you can find Results of
XX ARI EME CW/SSB 2013 Contest:
http://www.ari.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=273&Itemid=291&lang=it
or also: http://www.eme2008.org/ari-eme/XX%20CONTEST%20CW%202013%20Score.pdf
ARI EME Activity 2014 :
Calendar 2014 - Rules ARI EME Contest 2014 Digi & CW/SSB - Results of ARI EME Contest 20132010
http://www.eme2008.org/ari-eme/contest.html
Vy 73'
22
de Enrico i5wbe
Anno 12 n°04
Info-Radio
I CALENDARI E I REGOLAMENTI DEI CONTEST DEL FINE
SETTIMANA LI TROVI IN :
www.hornucopia.com/contestcal www.dxmaps.com/calendar.html
www.i0jxx.it
http://www.enzolog.org/arrldxnews.html
CQ 160-Meter Contest, CW
+ REF Contest, CW
+ BARTG RTTY Sprint
+ UBA DX Contest, SSB
+ QRP Fox Hunt
2200Z, Jan 24 to 2159Z,
0600Z, Jan 25 to 1800Z,
1200Z, Jan 25 to 1200Z,
1300Z, Jan 25 to 1300Z,
0200Z-0330Z, Jan 29
Jan
Jan
Jan
Jan
26
26
26
26
120th Birthday of St. Maximilian Maria Kolbe (SP3RN)
75th Anniversary of Radio Niepokalanów
Amateur Radio Activity from 08 January to 14 August 2014
Amateur radio operators wish to celebrate the birthday of their Patron, St. Maximilian (8 January
1894). Although his life ended in martyrdom in unusual circumstances, today we want to express
the joy of his birth and works: the foundation of the first Catholic broadcasting station, Radio
Niepokalanów, and appreciation of Amateur Radio.
Father Maximilian issued millions of printed publications and was interested in the cinema, radio,
and TV in their pioneering days. When on a mission in Japan, he got acquainted with a radio
Anno 12 n°04
23
Info-Radio
station network (1930) and started his own shortwave station in 1938. He applied for the same in
Poland.
The Polish Radio commenced broadcasting in 1926. Father Maximilian spoke on the Polish Radio
twice (08.12.1937 and 02.02.1938). To prepare his Radio Niepokalanów for future service, he sent
Brother Manswet Marczewski to attend an amateur radio course conducted by the Warsaw
Shortwave Club. At the same time, he ordered the construction of the radio building, antennas, and
the transmitter in the Niepokalanów Monastery.
Father Maximilian obtained oral permission for test transmissions. On 8 December 1938, radio
listeners heard the station whose callsign was spelled as follows: SP3RN – Stacja Polska 3 Radio
Niepokalanów, similarly to the way licensed amateurs would do it. The assumed callsign, SP3RN
is typical for Polish amateur radio operators or radio clubs, not any broadcasting stations. Thus,
there were monks in Niepokalanów who knew about amateur radio movement and they chose that
callsign deliberately. The following evidence is provided by quotes from Father Maximilian’s
writings: (08.12.1938: “This Station [SP3RN] can be found in your receivers outside the Polish
amateur radio band, 41.4 m, between 41.1 m and 41.4 m. …Allegedly, there are 50,000 radio
amateurs. Some will listen to us out of curiosity, others maybe with sadness…” 14.01.1939: ”The
Radio Niepokalanów station worked on the day of Immaculate Conception and the Sunday after,
based on oral permission. …We had to suspend transmissions until a written licence is issued.
However, our radio station can be rather of an amateur type.”)
The following special-event stations will operate to celebrate the two Anniversaries:
HF120MK (Adam SP5APU), Błonie
SN120MK (Edward SP5CGN), Błonie
SN120MMK (SP5KOG Club), Błonie
SN0MMK (SP5PEP Club), Warszawa
HF0RN (Jurek SP5NZA), Milanówek
SN0RN (Mariusz SQ5M), Teresin
SN75RN (SP5PPA Club), Niepokalanów, Warszawa
3Z120SMK (Janusz SP9BRP, Henryk SP9JPA), Kraków (08.01-28.01.2014 only)
II2SMK (Luca IZ2SOG), Varese, Italy (08.01-28.01.2014 only)
Polish and Italian Awards will be available for QSO’s (HRD’s) with those stations.
Henryk SP9JP
http://stmaximiliansp3rn.blogspot.com
http://sp9jpa.blogspot.com
http://www.radioniepokalanow.plhttp://www.arivarese.it/
24
Anno 12 n°04
Info-Radio
Eusébio Commemorative Station 1942 - 2014 SK, CS2EUSEBIO
Anno 12 n°04
25
Info-Radio
AU3NIAR
India
NATIONAL INSTITUTE OF AMATEUR RADIO, AU3NIAR
6-3-1092/93, RAJ BHAVAN ROAD
SOMAJIGUDA, HYDERABAD 500082
India
is the special callsign to celebrate the 30th anniversary of National
Institute of Amateur Radio (NIAR) based in Hyderabad, India
founded by Mr.S.Suri, VU2MY.
26
Anno 12 n°04
Info-Radio
ATTIVITA' SPAZIALI
(Fonte MassimoBlog)
NASA invita a mandare il vostro nome nello
spazio con la navicella spaziale OSIRIS-Rex
La NASA ha invitato ufficialmente le persone
navicella
di tutto il mondo a registrare il proprio nome
Spectral Interpretation Resource Identification
OSIRIS-REx
(Origins
presso
il
to
Security Regolith Explorer), che nel settembre
Bennu“.
Tutti i nomi verranno registrati in un
2016 dovrebbe partire alla volta dell’asteroide
microchip
Anno 12 n°04
programma
che
viaggerà
“Messages
spaziale
a
bordo
della
27
Info-Radio
101955 Bennu per prelevarne un campione da
compiere tale operazione. Un braccio robotico
riportare sulla Terra.
verrà utilizzato per il prelievo senza che la
sonda
La
missione
programma
OSIRIS-REx
New
Frontiers
fa
parte
della
del
NASA,
costituito da missioni molto specializzate per
effettuare studi specifici come quello di
Plutone da parte della sonda New Horizons e
quello di Giove da parte della sonda Juno.
L’asteroide Bennu appartiene alla categoria
Apollo, un gruppo di asteroidi la cui orbita
incrocia quella della Terra e per questo motivo
rappresentano un potenziale pericolo.Bennu
ha un diametro medio di quasi 500 metri e
dopo essere stato scoperto nel 1999 è stato
osservato in maniera estensiva, anche per
valutare le probabilità di un impatto con la
Terra, che secondo alcuni calcoli potrebbe
avvenire tra il 2169 e il 2199. Per stabilire quali
siano le reali probabilità di un impatto è però
necessario avere maggiori informazioni sulle
caratteristiche fisiche di Bennu perciò il fatto
che sia stato selezionato come obiettivo della
missione OSIRIS-REx è positivo.La navicella
debba
atterrare
sull’asteroide.È
previsto che il campione consista di almeno
60 grammi di materiali ma potrà arrivare fino a
2 kg. L’ultima fase della missione della
navicella spaziale OSIRIS-REx consisterà nel
riportare il campione sulla Terra, dove potrà
essere analizzato in maniera approfondita con
gli
strumenti
più
sofisticati.Per
questa
missione, The Planetary Society collabora con
la NASA anche per portare i nomi delle
persone che si sono registrate entro il 30
settembre 2014 nello spazio sulla sonda. Non
è la prima volta che un microchip contenente
un elenco di nomi viene portato nello spazio:
è un modo per portare simbolicamente la
gente
nello
spazio
assieme
alle
navicelle.Quando vi registrate viene creato un
file
PDF
contenente
un
certificato
di
partecipazione che potete scaricare e se
volete anche stampare. Non sarà certo come
viaggiare nello spazio ma potrete mostrare il
vostro supporto alla missione OSIRIS-REx.
spaziale OSIRIS-REx impiegherà circa tre anni
per raggiungere l’asteroide Bennu. A quel
punto, si manterrà ad una distanza ravvicinata
da esso per quasi un anno e mezzo. Dopo una
prima fase di osservazione, verrà deciso da
quale sito prelevare il campione di materiali
dell’asteroide e come avvicinarsi ad esso per
28
Anno 12 n°04
Info-Radio
(http://www.lastampa.it/2013/01/24/scienza)
Ecco Orion, il dopo-Shuttle
sarà un’astronave euro-americana
Prima missione (senza equipaggio) prevista per il 2017. L’obiettivo dellaNasa:
«Inviare gli astronauti più lontano di quanto si sia mai fatto»,
La decisione era stata presa nel corso
dell’ultima conferenza ministeriale dell’ESA,
che si era tenuta a Napoli a fine novembre.
Mancavano però i dettagli dell’ accordo con la
NASA, e da alcuni giorni è ufficiale: la nuova
navicella della NASA, la “Orion” già varata ai
tempi
del
cancellato
Programma
Constellation, e in seguito “recuperata” come
futura astronave dedicata alle missioni con
astronauti verso Luna, Marte e asteroidi,
diventa in parte americana e in parte europea.
La NASA aveva firmato un accordo già a metà
dicembre con l’Agenzia Spaziale Europea
(ESA) per la fornitura del modulo di servizio
del veicolo spaziale Orion MPCV per la
Exploration Mission -1, una missione senza
equipaggio prevista per il 2017. Per quella
data, il veicolo spaziale Orion decollerà sulla
cima di un razzo SLS (Space Launch System,
il vero successore del vettore Saturn V delle
missioni Apollo), e dietro ad esso, sarà
attaccato il modulo di servizio fornito
dall’ESA.
Un progetto derivato dai moduli automatici
ATV Derivato dagli attuali moduli automatici
ATV, destinati al rifornimento per la Stazione
Spaziale, il modulo alimenterà e spingerà il
veicolo spaziale Orion nel suo viaggio
spaziale: “Lo spazio è da tempo una frontiera
per la cooperazione nell’esplorazione” - ha
detto Dan Dumbacher, vice amministratore
Anno 12 n°04
associato
dell’
Exploration
System
Development al Quartier Generale NASA di
Washington – “e quest’ ultimo capitolo è
basato sull’eccellente stato delle relazioni con
l’ESA come partner nella Stazione Spaziale
Internazionale, che ci ha aiutato a portare
avanti i nostri piani per inviare gli astronauti
più lontano nello spazio di quanto abbiamo
mai fatto prima”. La Orion è formata da tre
parti principali: la capsula per l’equipaggio,
che può ospitare quattro astronauti, il sistema
di aborto al lancio, che permette di spingere il
modulo dell’equipaggio a distanza di
sicurezza in caso di problemi critici durante il
lancio (o sulla rampa di lancio), ed il modulo
di servizio (quindi quello che realizzerà l’ESA,
con la sigla MPCV), dove verrà ospitata
l’energia di Orion ed i sistemi di propulsione e
termici, oltre alle sue ali fotovoltaiche. Il
modulo di servizio è posizionato subito sotto
la capsula equipaggio ed ospiterà le capacità
di propulsione per il trasferimento orbitale, il
controllo dell’assetto e dell’ascesa da grandi
altezza in caso di aborto. Inoltre il modulo
genererà ed immagazzinerà l’energia e fornirà
il controllo termico, l’acqua e l’aria per gli
astronauti. Questo modulo resterà connesso
con il modulo conico dell’equipaggio fino a
poco tempo prima del rientro della stessa
capsula abitata sulla Terra. Questa è
certamente una buona notizia anche per
29
Info-Radio
l’Italia e per la nostra industria di settore: così
come per ATV infatti, sarà Thales Alenia
Space Italia, negli stabilimenti di Torino, a
realizzare molte delle componenti della
struttura di servizio della “nuova Apollo”
americana: “Sarà un’evoluzione dei moduli
ATV – ci conferma Luigi Quaglino, che e
responsabile del Dominio Esplorazione e
Scienza di Thales Alenia Space – “cioè i
moduli di rifornimento per la Stazione
Spaziale, progettati e costruiti per l’ESA in
cinque unità, e che fino ad ora hanno fornito
risultati soddisfacenti. Naturalmente nella
versione Orion, al di là della struttura esterna,
saranno ben diverse le componenti interne”.
Il ruolo industriale dell’Italia per le future
astronavi abitate MPCV è infatti la sigla del
modulo di servizio di Orion, la parte europea:
“Ci occuperemo di varie componenti” –
aggiunge Quaglino – “ma in particolare dei
sistemi di controllo termico, sia quelli passivi,
cioè esterni al veicolo spaziale, sia quelli attivi
che garantiscono la corretta temperatura ai
sistemi operativi del nuovo sistema di
trasporto, frutto della collaborazione euroamericana”. “Si rafforza così la presenza
italiana nella progettazione e costruzione nei
sistemi logistici di supporto alla Stazione
Spaziale: dopo aver partecipato al programma
europeo ATV ed essere attivamente coinvolti
in quello americano Cygnus, saremo presenti
anche in quello euro-americano Orion MPCV”.
L’Italia, che risulta essere il terzo paese
contributore dell’ESA, conferma dunque il
proprio ruolo di partecipazione industriale e
scientifica, anche nei nuovi programmi a
lungo termine dell’ente spaziale USA.
L’Europa ha deciso di investire, per tutti i suoi
programmi spaziali, 10 miliardi di euro per i
prossimi 3-4 anni “proprio partendo dalle
condizioni di crisi” – come ha sottolineato il
Direttore Generale dell’ESA, Jean Jacques
Dordain – “per aiutare la ripresa su un fronte
tecnologico avanzato come il settore
spaziale”. “Non solo, ma alla conferenza
ministeriale di novembre” – aggiunge
Quaglino
–
“sono
stati
approvati i
finanziamenti
per
completare
l’attuale
progetto del dimostratore di rientro IXV, così
come é stato approvato lo studio per un
veicolo preoperativo denominato “Pride”.
Ambedue i progetti prevedono l’utilizzo del
razzo vettore europeo Vega”. Tornando alla
Orion, la sua Exploration Mission-1 del 2017
sarà la prima che vedrà un test integrato fra il
veicolo spaziale Orion ed il nuovo razzo
vettore Space Launch System della NASA, e
precederà il primo volo con astronauti, che
presumibilmente avverrà nel 2020 con quattro
astronauti a bordo della nuova navicella
abitata euro-americana. Questa missione farà
seguito al primo Exploration Flight Test-1, un
volo di test previsto nel 2014 e nel quale un
Orion senza equipaggio verrà lanciato, solo
per questa occasione, sulla sommità di un
razzo “Delta IV” in versione potenziata
(Heavy), per volare ad un’altezza di circa 6.000
chilometri dalla Terra, la maggior distanza mai
raggiunta da una navicella progettata per
ospitare astronauti. Per questo primo volo di
prova, un modulo di servizio provvisorio verrà
però realizzato dalla società americana
Lockheed Martin.
http://www.astronautica.us
www.virgingalactic.com
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=xxkjeQc_XIg
30
Anno 12 n°04
Info-Radio
http://www.esa.int
http://www.asitv.it/
http://www.asitv.it/contenuti/live
www.nasa.gov/multimedia/nasatv/index.html
http://en.wikipedia.org/wiki/Russian_Federal_Space_Agency
www.webworldcam.com:80/webcamindex.php?var=510&site=http://science.nasa.gov/realtime/jtrack/Spacecraft.html
http://www.youtube.com/results?search_query=NASAtelevision&oq=NASAtelevision&g
s_l=youtube-reduced.3...39422.60828.0.62344.24.23.0.0.0.0.0.0..0.0...0.0...1ac.1.
http://www.mars-one.com
Anno 12 n°04
31
Info-Radio
ASTRONOMIA
(www.ansa.it)
Il primo pianeta che orbita intorno a un gemello del Sole
E' distante 2.500 anni luce dalla Terra
È stato scoperto il primo pianeta che orbita
pianeti che orbitano intorno al gemello del
intorno a una stella gemella del Sole ed è
Sole e alla stella simile hanno una massa pari
anche uno dei rarissimi mondi alieni scoperti
a un terzo della massa di Giove e impiegano
all'interno di un ammasso stellare. Il pianeta è
sette e cinque giorni per ruotare intorno alla
un gigante gassoso con una massa pari a un
stella madre; il terzo ha un'orbita di 122 giorni
terzo di quella di Giove ed è stato individuato
ed è un po' più grande di Giove.Anche se
da un gruppo di ricerca guidato dall'italiana
finora sono stati scoperti oltre un migliaio di
Anna Brucalassi, che lavora in Germania,
pianeti al di fuori del Sistema Solare, solo una
nell'Istituto Max Planck di fisica extraterrestre.
manciata di questi si trovano negli ammassi
stellari. La ricerca mostra che ''i pianeti negli
Pubblicata
sulla
rivista
Astronomy
and
Astrophysics, la scoperta è stata possibile
grazie al cacciatore di pianeti Harps, installato
in
Cile
presso
l'Osservatorio
La
Silla,
dell'Osservatorio Europeo Meridionale (Eso). I
ricercatori hanno scoperto tre pianeti distanti
dalla Terra 2.500 anni, tutti giganti gassosi
che orbitano intorno a tre stelle: una quasi
identica al Sole, un'altra molto simile mentre
la terza, un po' più avanti con l'età, e ha già
raggiunto lo stadio di gigante gassosa ed ha
espulso parte dei suoi strati più esterni. Tutte
e tre si trovano nell'ammasso stellare Messier
67, nella costellazione del Cancro. I due
32
ammassi stellari aperti sono comuni quasi
come intorno alle stelle isolate, ma non sono
facili da individuare'', osserva uno degli
autori, l'italiano Luca Pasquini dell'Eso a
Garching.La difficoltà è nel fatto che molte
stelle dell'ammasso sono più deboli rispetto a
quelle normalmente bersaglio della caccia ai
pianeti extrasolari. ''Nell'ammasso Messier 67
- rileva Brucalassi - le stelle hanno quasi tutte
età e composizione simili al Sole. Ciò lo rende
un laboratorio ideale per studiare quanti
pianeti si formano in un ambiente così
affollato e se si formano maggiormente
intorno a stelle massicce o meno massicce''.
Anno 12 n°04
Info-Radio
www.centroufologiconazionale.net
1954 - 2014
60° ondata ufologica
INFORMAZIONI VARIE
http://www.centroufologiconazionale.net/news/new.htm
http://www.coneroradioteam.it
by IW6ATQ
[email protected]
All'inizio del prossimo mese aggiorneremo la classifica Hunters del D.M.I.
interessato ad aggiornare il proprio rank ne faccia richiesta a [email protected]
Anno 12 n°04
Chi fosse
33
Info-Radio
L'Italia osservata speciale
Tutta l'Italia sta tremando e da settimane sono numerose le sequenze sismiche in atto
contemporaneamente. ''Nella storia è capitato più volte che si verificassero periodi di maggiore
attività, con terremoti forti e più frequenti, e più sequenze attive nello stesso tempo'', spiega il
sismologo Alessandro Amato, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).
''Quasi tutte le sequenze in atto sono avvenute in zone che in passato hanno visto terremoti molto
forti'', osserva. ''Per questo - aggiunge - potremmo considerare le sequenze in atto coma una sorta
di campanello d'allarme: un segnale per sollecitare ulteriormente la messa in sicurezza degli edifici
anche nei periodi in cui non c'è un'emergenza e il terremoto sembra un'eventualità lontana''. Quello
attuale è sicuramente un periodo attivo: basti pensare che nel 2013 in Italia ci sono stati 21.369
terremoti, una quantità superata solo nel 2009, quando i terremoti sono stati circa 26.000. Sono tre
le principali sequenze sismiche in atto: nei Monti del Matese, a Gubbio e a Messina. ''Sul Matese
l'Ingv sta rilasciando alla Protezione Civile un aggiornamento quotidiano, mentre l'aggiornamento
sulle altre due sequenze è settimanale''. Aggiornamenti mensili riguardano poi altre cinque
sequenze attive, la cui frequenza e intensità va diradando: sono quelle ancora attive in Emilia, nella
zona del Monte Conero, in Lunigiana e Garfagnana, nel golfo di Patti e nel Pollino. A queste
sequenze quelle ancora più diradate nel tempo e meno intense, ma comunque ancora attive: sono
almeno 15 e comprendono quelle di Pistoia, della zona di Crotone, Bronte, Cuneo, Garda e
Montefeltro. ''Si calcola - prosegue l'esperto - che oltre il 70% della sismicità italiana sia
organizzata in sequenze'', tra repliche di forti terremoti e sciami sismici, ossia sequenze
disordinate nelle quali gli eventi principali sono distribuite casualmente nel tempo''. Negli ultimi
anni, aggiunge, ''abbiamo avuto in media oltre 40 sequenze ogni anno in Italia e, ad eccezione del
caso dell'Aquila nel 2009, tutte si sono esaurite dopo settimane o mesi senza dar luogo a forti
terremoti'' (Ansa)
Debutta il 'meteo dell'influenza', per calcolare il 'rischio virus' giorno per giorno con un'app per
smartphone. 'Che influenza fa?' è il nuovo servizio del ministero della Salute messo a disposizione
dei cittadini per prevedere il picco influenza e pianificare di conseguenza studio, lavoro e vacanze.
E' una sorta di meteo dell'influenza interattivo, su www.campagnainfluenza.it dove, ogni
giorno, è indicato il rischio influenza; è accessibile anche come app per smartphone.
Archiviata l’intensa fase di gelo che le scorse settimane ha letteralmente paralizzato buona parte
degli States centro-settentrionali, ora in molti stati degli USA centro-meridionali è il caldo anomalo
a dettare legge, favorendo la caduta di parecchi record di caldo mensili, per Gennaio. In molti stati
del sud, dalla California alla Florida, passando per Texas, Oklahoma e Louisiana, negli ultimi giorni
si sono succedute svariate ondate di calore che hanno fatto impennare i termometri oltre il fatidico
muro dei +30°C all’ombra.
from Blogger http://ift.tt/1j4wG3X
via IFTTTUSA dopo il freddo arriva il caldo anomalo
34
Anno 12 n°04
Info-Radio
Il compleanno della dottoressa Daniela Gambella speaker di
( Marinella, Neve, Daniela e Ester ); tutte socie del Conero Radio Team
Le notizie della scienza in breve sul tuo
Anno 12 n°04
35
Info-Radio
http://discovery2smart.blogspot.it
http://discovery2scienza.coneroradioteam.it/
La missione spaziale denominata Rosetta è uscita dal letargo dopo 10 anni dal lancio nello spazio,
lo ha riferito l'Agenzia spaziale europea.
La sonda ha superato la distanza nello spazio di 800 milioni di km. Gli ultimi due anni e mezzo era
in modalità di sospensione, in attesa di un incontro con la cometa 67P. Quando si avvicinerà alla
grande cometa, composta di ghiaccio e polvere, la sonda dovrebbe lasciare cadere il lander sulla
sua superficie. I suoi compiti comprendono la determinazione dei parametri del nucleo della
cometa, lo studio della composizione chimica e lo studio delle variazioni dell'attività della cometa
nel tempo.
Grande spettacolo sui cieli del centro/sud e nella zona del mar Tirreno dove martedi sera intorno
alle 19:00 una luminosa palla di fuoco è stata avvistata da migliaia di persone che oggi stanno
riempiendo la rete di segnalazioni stupite e meravigliate. Da Roma a Palermo, passando per Napoli,
Cosenza e Messina, in tantissimi hanno visto la meteora solcare il cielo per quasi 10 secondi
Su
è possibile ascoltare tutti i giorni l'attività solare e brevi
flash dedicati al radiantismo, la webradio trasmette 24 ore su 24 su
www.discovery2radio.eu sul portale trovi tante notizie da calamità naturali e non,
spazio, scienza, tecnologia e tanto altro...
http://www.youtube.com/results?search_query=iw6atq
36
Anno 12 n°04
Info-Radio
Diploma y Trofeos Aniversario de la
Brigada Paracaidista 2014
Hola amigos, por segundo año vamos a celebrar esta efemérides
como mas nos gusta, haciendo radio.Este año además de los trofeos
tendréis la oportunidad de conseguir un bonito diploma.
Las bases son las siguientes:
Podrán participar todos los radioaficionados con Licencia en vigor
de España ,Portugal y Andorra.
Bandas.-15, 20,40 y 80 metros
Modos.- SSB,CW y ROS
Anno 12 n°04
37
Info-Radio
Llamada SSB.- CQ CQ CQ ANIVERSARIO DE LA BRIGADA
PARACAIDISTA
Llamada CW y ROS .- CQ CQ CQ BRIPAC
Fecha.- Desde el Sábado 18 de Enero hasta el Domingo 9 de
Febrero de 2014.
Para conseguir el Diploma será necesario realizar cuatro contactos
con mi estación EA4ENP , pero en el log tienen que constar como
mínimo o bien dos modos o bien dos bandas diferentes.
Para optar a los Trofeos, como el año anterior, es necesario que me
enviéis vía directa al menos una QSL, que tendré que haber
recibido antes del día 23 de Febrero de 2014 ,ya que este día se
celebra en la Base Paracaidista Principe el Aniversario de la Brigada
Paracaidista y entre todas las QSLs recibidas se sacarán
aleatoriamente dos QSLs a cuyos titulares se les enviara el trofeo
personalizado libre de gastos.
En primer lugar se sorteará el Trofeo de la Boina Paracaidista y en
segundo lugar la metopa de las Unidades de la Bripac
El Log en formato texto con los contactos hay que enviarlos a
[email protected]
en el asunto hay que poner : Log BRIPAC de (Indicativo de quien
solicita Diploma)
o bien por correo a la siguiente dirección, haciendo constar
indicativo, nombre , apellidos y datos del qso, antes del 23 de
Febrero de 2014
Antonio Moreno Valenciano
38
Anno 12 n°04
Info-Radio
C/ Villajimena 77 4º C - 28032 Madrid
www.dcia.it/iffa
www.livestream.com/tvdci
http://www.dcia.it
by IK1GPG - IK1QFM
[email protected]
Anno 12 n°04
39
Info-Radio
PER PRELEVARE IL CALENDARIO UTILIZZA IL SOTTOSTANTE LINK
https://www.dropbox.com/sh/rzr8jwlfd96v9et/0yjinKOHzo
40
Anno 12 n°04
Info-Radio
www.livestream.com/tvdai
www.aribusto.it
by IK2UVR
[email protected]
Questo è l'indirizzo dove inviare la documentazione per richiedere l'accredito di
una operazione DAI: [email protected]
Questi sono gli indirizzi per inviare le richieste di nuove referenze o per la
modifica/cancellazione di
referenze esistenti: [email protected]
[email protected]
Squillano le trombe, rullano i tamburi…
il nostro buon Enzo IK2NBW ha superato il muro dei 4000 qso
accreditati - - EVVIVA EVVIVA !
IK2WZQ Walter - manager DAI
Anno 12 n°04
41
Info-Radio
SI RICORDA…
alcune fondamentali regole comportamentali :
Chi conduce attivazioni D.A.I. non lo fa solo a titolo personale ma
agisce in nome e per conto del D.A.I. quindi in radio è tenuto a
comportarsi correttamente.
Gli Hunters devono parimenti agire correttamente, quindi tutti
sono pregati di evitare: sovramodulazioni, accordi, commenti
inutili, discussioni, polemiche, insulti e offese personali in
frequenza, che potrebbero anche essere sanzionate dall'Autorità
delle Comunicazioni che costantemente tiene d'occhio, o meglio
d'orecchio, le nostre frequenze.
Ugualmente NON sono tollerabili rifiuti a mettere a log stazioni che
hanno chiamato e che l'attivatore ascolta, richieste di mettere a
log stazioni / radioamatori non presenti in frequenza in quel
momento, richieste via telefono o e-mail di mettere o di NON
mettere a log altre stazioni, o altri atteggiamenti contrari all'etica
e all'Ham Spirit.
Sono atteggiamenti che nuociono a qualsiasi diploma.
Grazie per la collaborazione.
73
Lo Staff D.A.I. ( IK2WZQ - IK1AWV - IK2VUC - IK2UVR -
IW8BZ )
WHSA
Al fine di ovviare alle traduzioni di Google che spesso sono poco chiare, abbiamo
tradotto il regolamento WHSA in italiano.
Lo troverete presso il sito www.aribusto.it
Cliccate su "Diplomi ARI" e poi in fondo alla pagina sull'immagine del WHSA.
Ricordo comunque che il sito ufficiale è: www.whsa.info e chi se ne sta occupando è
Cristiano IW2NZX che sarà anche il Manager Operativo del diploma in oggetto.
73 de
Gigi - IK2UVR
ARI HF Award Manager
42
Anno 12 n°04
Info-Radio
HB9TZA/I2JJR
[email protected]
Anno 12 n°04
43
Info-Radio
by I1ABT
[email protected]
Riferimenti:
www.livestream.com/tvdli
Sito web:
http://www.dlit.it
Database online: www.polistenaweb.it/dli/
Forum: www.forum.dli.altervista.org/viewforum.php?f=4
Coordinatori regionali: www.polistenaweb.it/dli/dli-coordinatori.php
http://www.sotaitalia.it
by IW1ARE
[email protected]
44
Anno 12 n°04
Info-Radio
http://mqc.beepworld.it/
www.wattxmiglio.it
[email protected]
Anno 12 n°04
45
Info-Radio
46
Anno 12 n°04
Info-Radio
http://g-r-a.jimdo.com
Coordinatore Nazionale: IT9JPW - [email protected]
Manager Nazionale
: IT9GCG - [email protected]
: INFO
- [email protected]
: INFO
- [email protected]
http://www.arasitalia.org/IVA
http://www.arasitalia.org/DAV
Le classifiche (attivatori, hunters, SWL) sui siti sono sempre aggiornate in maniera
automatica e sono le uniche fonti di invio dei diplomi.
Gli SWL che desiderano il diploma, devono registrarsi sul sito web ed inserire i loro
rapporti di ascolto.
73 de IT9GCG (Enzo)
Anno 12 n°04
47
Info-Radio
http://www.arigenova.it/wail.htm
48
Anno 12 n°04
Info-Radio
by IZ6FUQ
www.cota.cc
[email protected]
www.arfopi.it
by
I0SVD
[email protected]
www.assoradiomarinai.it
www.youtube.com/user/ItalianNavy?feature=mhee#p/u/6/QodrDs9tV1c
by IT9MRM
[email protected]
Anno 12 n°04
49
TV
Info-Radio
CHE PASSIONE !
VIDEO CONSIGLIATI
http://www.youtube.com/watch?v=l_zAnKREDA8
http://www.youtube.com/watch?v=eNle4iSa2nI&feature=em-subs_digest-vrecs
www.livestream.com/tvdli
www.livestream.com/tvdai
www.livestream.com/tvdci
50
Anno 12 n°04
Info-Radio
FESTIVAL DELLA SCIENZA
http://www.festivalscienzalive.it/
www.centroufologiconazionale.net/
www.livestream.com/cunwebtv
"INFO-RADIO" ha vari streaming TV con
filmati in proiezione no stop, e per riprese
"in diretta" in studio o esterne.
www.info-radio.eu
"INFO-RADIO WEB TV"
www.livestream.com/webtvinforadio
"COSMONEWS"
www.livestream.com/cosmonews
E' ATTIVA LA FUNZIONE "ON-DEMAND"
SU TUTTI I CANALI
Alcuni link con emittenti televisive tra cui
sono in
http://www.info-radio.eu/index.php/le-webtv
WEB
Anno 12 n°04
CAM
51
Info-Radio
In www.info-radio.eu è stata inserita una pagina con l'intenzione di
raggruppare le WEB CAM.
BUONA VISIONE !
Chi desidera che la propria web-cam venga inserita nella sopracita pagina
internet, scriva a [email protected]
Due webcam
riprendono di giorno
SANREMO & OSPEDALETTI.
In assenza delle immagini delle webcam, viene trasmesso il monoscopio.
www.livestream.com/i1scllivetv
www.livestream.com/inforadiotv2
52
Anno 12 n°04
Info-Radio
RICERCHE SCIENTIFICHE
(http://www.repubblica.it/tecnologia)
Blindpad, anche i non vedenti useranno i tablet:
sensazioni tattili da nuove superfici
Un progetto europeo che vede come capofila l'Istituto italiano di tecnologia
ha come obbiettivo veicolare contenuti grafici semplici per le persone con
handicap visivo.
Si chiama Blindpad il progetto europeo per la realizzazione di dispositivi tattili in grado di far
percepire i contenuti grafici sui dispositivi digitali mobili a persone ipovedenti o non vedenti.
L'iniziativa vede come capofila l'Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) di Genova e ha l'obiettivo il
miglioramento della qualità della vita delle persone con gravi disturbi della vista e non solo. Il
progetto si sviluppa nell'ambito del programma della Commissione Europea "Ict Work
programme 2013" del Settimo Programma Quadro e vede impegnato un consorzio
internazionale composto da istituti di ricerca, di riabilitazione e aziende, coordinato dall'Iit.
Blindpad vuole realizzare un'alternativa che sfrutta il senso del tatto per trasmettere le
informazioni grafiche necessarie a comprendere concetti astratti, ad esempio quello della forma
geometrica o acquisire informazioni sull'ambiente circostante, la presenza e localizzazione di una
porta. Nell'era del web e dei dispositivi elettronici moderni, infatti, è diventato difficile per le
persone con gravi disturbi visivi, approcciarsi e utilizzare i contenuti grafici veicolati da strumenti
che favoriscono il senso della vista. 'Blindpad', o dispositivo personale per ciechi e ipovedenti,
introdurrà nuove superfici 'touchable' nei dispositivi digitali mobili, in grado di trasmettere
contenuti grafici semplici attraverso sensazioni tattili.
Anno 12 n°04
53
Info-Radio
INFORMATICA
Facebook prepara il suo giornale: arriva "Paper",
sulla scia di Flipboard e Yahoo! Digest
Sarà un newsmagazine sfogliabile con contenuti social, il punto d'arrivo del
progetto "Reader" nato dal newsfeed del network. Previste app mobili e forse
un'applicazione web.
DOPO l'annuncio di Marissa Mayer, Ceo di
Yahoo!, che ha appena presentato al mondo il
suo Digest di notizie curate da una redazione,
è il turno di Mark Zuckerberg. Se ne parla da
almeno un anno, ma stavolta un aggregatore
di notizie targato Facebook, sulla scia di
servizi come Flipboard ma anche di Google
News, sarebbe in dirittura d'arrivo.
Secondo il sito Re/code, entro gennaio
arriverà Facebook Paper, servizio che
proporrà agli utenti notizie su misura,
estrapolate dai siti di informazione ma anche
dagli status dei propri contatti sulla
piattaforma sociale. Il nuovo prodotto
dovrebbe essere molto simile a Flipboard,
un'app multipiattaforma che funziona come un
contenitore di informazioni sfogliabile, un
magazine personale che propone le notizie in
base ai propri interessi, alle fonti selezionate e
54
ai propri contatti su social network, da Fb a
Twitter.
Paper potrebbe essere un'applicazione mobile
indipendente o un servizio online adattato
anche alla fruizione mobile. Il lancio dovrebbe
avvenire nelle prossime settimane. Il prodotto
sarebbe il punto d'arrivo del cosiddetto
progetto "Reader" al quale lavora da diversi
anni il team che è dietro il flusso di notizie di
Facebook, il News Feed, già oggetto di un
profondo redesign (nel look e nell'algoritmo)
lo scorso anno. Facebook Paper, forte del
miliardo e passa di iscritti al social network,
potrebbe dare del filo da torcere a servizi
analoghi come Flipboard (100 milioni di utenti)
e Pulse (30 milioni), nonché al recente News
Digest di Yahoo! che però non è un
aggregatore automatico di news, ma un
magazine di notizie selezionate da giornalisti.
Anno 12 n°04
Info-Radio
CURIOSITA'
(www.lastampa/tecnologia)
INFORMATICHE
Attacchi hacker: adesso si usano tv e frigoriferi
Una società di sicurezza informatica denuncia un massiccio invio di spam
basato sull’internet delle cose.
Non più computer usati per fare atti di
sabotaggi informatici, ma frigoriferi e
televisori. Finora gli hacker hanno preso il
controllo di pc per organizzare massicci invii
di spam o per mettere fuori uso siti e reti
istituzionali e aziendali, ma la denuncia di
queste ore della società Proofpooint,
specializzata in sicurezza, annuncia una nova
era.
Sembra che 750mila e-mail con contenuti
pericolosi siano partite da oltre 100mila
dispositivi di uso quotidiano, come router per
le reti wi-fi casalinghe, centri multimediali
connessi in rete, televisioni di nuova
generazione e, almeno, un frigorifero!
L’abbiamo evocata, attesa, incensata, ed
eccola qui: è l’internet delle cose, è la rete
costituita non da persone che si collegano
attraverso un dispositivo, ma dispositivi che,
autonomamente,
in
base
alla
loro
programmazione, raggiungono internet per
trasmettere e scaricare informazioni. Abbiamo
citato frigoriferi, ma potremmo menzionare
semafori, centraline meteo, gps, console di
gioco, termostati, contatori e molto altro. Si
prevede che il numero di tali dispositivi
connessi sia destinato a crescere quattro
Anno 12 n°04
volte più velocemente del numero di
computer. IDC calcola che oltre 200 miliardi di
cose saranno collegate via Internet entro il
2021.
Se la notizia di Proofpoint sarà confermata, e
non c’è da dubitarne, per la sicurezza
informatica aziendale si apre dunque un
nuovo, grande fronte.
I criminali informatici sembra abbiano iniziato
a requisire router domestici, elettrodomestici
intelligenti e altri componenti dell’Internet of
Things per trasformarli in “thingbots”,
evoluzione di quegli eserciti di computer
zombi sfruttati per attività di sabotaggio: furti
di identità digitale, infiltrazione nei sistemi IT
aziendali, interruzione di servizi.
L’attacco denunciato da Proofpoint si
sarebbe verificato, a ondate, tra il 23 dicembre
2013 e il 6 gennaio 2014. Carichi di 100mila
mail sono stati spediti, al ritmo di tre volte al
giorno, destinati a imprese e individui in tutto
il mondo.
Secondo
i
dati
forniti
dall’azienda
specializzata, il 25 per cento del volume totale
è stato inviato da cose che non erano
computer portatili, desktop o dispositivi
55
Info-Radio
mobili, ma da gadget di consumo quotidiano
come quelli già elencati. Non più di 10 e-mail
sono state spedite da un singolo indirizzo IP,
rendendo difficile bloccare l’attacco in base
alla posizione, e, in molti casi, i dispositivi
non sono stati oggetto di sofisticata
manipolazione. Si è sfruttata, spesso, una
configurazione errata e l’uso di password di
default,
che,
come
è
noto,
sono
particolarmente semplici da individuare.
“L’emergere di thingbots può peggiorare la
situazione della sicurezza” ha detto David
Knight, direttore generale della divisione
Information Security di Proofpoint, secondo
cui “Molti di questi dispositivi sono
scarsamente protetti e i consumatori non
hanno
praticamente
alcun
modo
di
individuare o risolvere le infezioni quando si
verificano”.
Gli esperti IT, d’altra parte, da tempo
annunciano rischi associati alla rapida
proliferazione di Internet of Things ( IoT ).
Questa, tuttavia, è la prima volta che
l’industria si trova fra le mani la “pistola
fumante”, la prova reale di un attacco
56
informatico che coinvolge elettrodomestici
comuni.
Diciamolo, scoprire che un frigorifero possa
sfuggirci di mano e intraprendere, nella nostra
cucina, una sorta di cyber attività criminosa,
può inquietare e far sorridere nello stesso
tempo. Ma è una contraddizione a cui, senza
eccessi, occorre abituarsi.
La rete degli oggetti è descritta dagli addetti
ai lavori come una grande promessa di
miglioramento della vita, di efficienza di
consumi, spostamenti, circolazione delle
informazioni. Bisogna serenamente registrare,
come dichiara Michael Osterman, titolare della
società di analisi Osterman Research, che i
“dispositivi
abilitati
per
Internet
rappresentano anche una minaccia, perché
sono facili da penetrare e i consumatori sono
poco incentivati a renderli più sicuri”. Il
modello di sicurezza esistente, dunque, dovrà
semplicemente,
ma
necessariamente,
aggiornarsi.
Anno 12 n°04
Info-Radio
SCIENZE
(www.corriere.it)
L’eco più lunga: con 112 secondi il nuovo record del mondo
Dura poco meno di 2 minuti, 112
secondi per la precisione, l’eco a
una frequenza di 125 Hertz che ha
fissato il nuovo record del mondo
in strutture realizzate dall’uomo. Se
si considera l’intero spettro sonoro, la durata
è stata di 75 secondi. È stato stabilito da
Trevor Cox, professore di ingegneria acustica
dell’Università di Salford. Lo studioso ha
registrato l’eco generata da un colpo di
pistola caricata a salve nel deposito
abbandonato di carburante a Inchindown, in
Scozia. Cox è entrato nel deposito attraverso
una conduttura di 45 centimetri di diametro, in
quanto la struttura non ha più aperture
accessibili.
INCHINDOWN - Il deposito di Inchindown
venne costruito tra il 1939 e il 1941, con l’idea
di creare una struttura di depositi strategici di
carburante, in grado di resistere alla bombe
tedesche, per le navi della Royal Navy del
vicino porto militare di Invergordon, da
utilizzare nel corso della seconda guerra
mondiale. Il deposito venne utilizzato a piena
Anno 12 n°04
capacità anche durante la guerra delle
Falkland nel 1982, ma vent’anni più tardi
venne dismesso e chiuso. Il deposito è
gigantesco: lungo quanto un campo di calcio,
largo 9 metri e con il soffitto alto 13,5 metri. I
sei serbatoi potevano contenere 25,5 milioni
di litri di carburante, protetti da mura spesse
45 centimetri.
ECO - «Per entrare mi sono dovuto togliere gli
abiti e mi sono calato nella conduttura,
completamente imbrattata di olio», ha
raccontato il prof. Cox. Il colpo di pistola è
stata sparato a circa un terzo della lunghezza
della struttura da Allan Kilpatrick, un
archeologo
della
Commissione
dei
monumenti storici della Scozia. Cox invece ha
raccolto le onde sonore con i microfoni: l’eco
più lunga, durata 112 secondi, è risultata
quella
a
125
Hertz,
una
frequenza
paragonabile a quella emessa da una tuba. Il
precedente record, stabilito nel Museo
Hamilton nel Lanarkshire nel 1970, durava
solo 15 secondi. Alle frequenze tipiche di una
conversazione la durata dell’eco è stata di 30
secondi, 75 secondi quella dell’intero spettro
sonoro.
57
Info-Radio
SCIENZA MEDICA
(www.lastampa.it)
Lenti a contatto per aiutare i diabetici:
il nuovo progetto di Google
Potranno misurare i livelli di glucosio presente nelle lacrime
Nei laboratori di Google si lavora alle «lenti a contatto intelligenti» che potranno misurare i
livelli di glucosio presente nelle lacrime, fornendo un aiuto alle persone diabetiche con una lettura
al secondo.
Mountain View fa sapere che il monitoraggio sarà possibile grazie a un piccolo chip wireless e a un
sensore miniaturizzato, incorporati tra i due strati di materiale che compongono la lente.
L’azienda sta, inoltre, testando l’integrazione di minuscole luci Led, che dovrebbero illuminarsi per
indicare se i livelli di glucosio hanno superato determinate soglie.
Tuttavia, la sperimentazione per ottenere un dispositivo pronto per l’uso quotidiano richiederà
molto tempo: «E’ ancora presto per questa tecnologia, ma abbiamo completato diverse ricerche
cliniche e gli studi stanno contribuendo a rifinire il nostro prototipo», scrivono in un post sul blog i
due ingegneri a capo del progetto, Brian Otis e Babak Parviz. «Speriamo che un giorno questo
prodotto possa offrire alle persone affette da diabete un nuovo modo di gestire la malattia».
58
Anno 12 n°04
Info-Radio
www.ilmeteo.it
www.arigenova.it/arigenovameteo.htm
PER CONOSCERE LA PROPAGAZIONE IN TEMPO REALE
http://ionos.ingv.it/Roma/latest.html
MISURA LA VELOCITA' DELLA TUA CONNESSIONE AD INTERNET
www.speedtest.net
www.inrim.it/ntp/webclock_i.shtml
Anno 12 n°04
59
Info-Radio
LA STAZIONE RADIO DI
XE1RK Rafael
60
Anno 12 n°04
Info-Radio
Con infinita tristezza comunico il SK di Luciano Garra TU5GY
meglio conosciuto come I1LGA.
Sono stato suo manager dall’inizio della sua attività radiantistica
da Abidjan in Costa d'Avorio dal 1998. La foto scattata a casa mia
nel 2006 lo ritrae sorridente durante una sua visita.
Ogni anno
non mancava di venire a far visita a me e Betty per farci un saluto.
http://www.dcia.it/sezione/index.php/i-soci-e-il-c-d/soci-da-ricordare/149-i1lga-tu5gy
Massimo IK1GPG
Ci ha lasciato IZ1SIU Alessandro Vassallo.
Alex, oltre che amico e Socio, era un collega di lavoro con cui
abbiamo condiviso le vicissitudini della "nostra" grande Azienda
Marconi per molti anni.
Alla sua famiglia un pensiero di cordoglio da parte di tutti gli
amici della Sezione ARI di Genova.
Carlo - ik1qhu
Anno 12 n°04
61
Info-Radio
QSO IN 432 - 1296 - 144 - 50 MHz
*******************************************************************************
TUTTI I GIORNI DALLE 21.30 LOCALI IN POI, PER
INCENTIVARE L'ATTIVITA' IN UHF - SHF - VHF, SI SVOLGE
IL QUOTIDIANO QSO IN FONIA CON INIZIO A 432.298 USB;
IL QSO POI CONTINUA IN 1296.150; QUINDI IN 144.270 E
50.200 MHz PER IL TESTING DELLA PROPAGAZIONE,
APPARATI E ANTENNE. SEI INVITATO A PARTECIPARE.
www.youtube.com/inforadiotv
VIDEO
INFORMAZIONI
RADIO
ADN KRONOS
www.adnkronos.com/IGN/Video
BEPPE GRILLO www.tvdream.net/web-tv/guarda-beppe-grillo-tv-in-diretta-streaming/
C6 TV
www.c6.tv
CORRIERE DELLA SERA http://video.corriere.it/
LA 7 TV
www.la7.tv/
LA STAMPA WEB CAR LIVE www.lastampa.it/medialab/webcar/primopiano
MEDIASET (diretta esterna) www.tgcom.mediaset.it/video/tgcom_diretta.shtml
MEDIASET REPLAY www.video.mediaset.it/
MEDIASET TGCOM24 www.tgcom24.mediaset.it/video/
N.A.S.A. TV
www.nasa.gov/multimedia/nasatv/live_tv.html
R.A.I. DIRETTE
www.rai.tv/dl/RaiTV/diretta.html
www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv.html#day=2010-10-29&ch=1
R.A.I. REPLAY
62
Anno 12 n°04
Info-Radio
R.A.I. NEWS
www.rainews.it
www.tgr.rai.it
R.A.I. REGIONALE
REPUBBLICA
http://tv.repubblica.it/live
SKY-TG24
http://news24.myblog.it/tg-24/
Street View Italia
www.youtube.com/watch?v=SKmjF5mEsH8
TELEVIDEO R.A.I.
www.televideo.rai.it
TG Riviera dei Fiori
http://tgrivieradeifiori.it
CAMERA DEPUTATI IT http://webtv.camera.it/home
http://webtv.senato.it
SENATO IT.
www.tvdream.net/categorie/
TV DREAM
Versiliawebtv
www.versiliawebtv.it/streaming/reteversilia.html
Video Vaticano
www.youtube.com/user/vaticanit
WebRadio R.A.I.
www.webradio.rai.it
Ascolta
24ore
www.discovery2radio.eu
è ascoltabile con il tuo smartphone con l'app Tunein
COLLEVERDE 2 RADIO
http://www.discovery2radio.eu/index.php/colleverde-2-radio
WEBCAM
VARIE
http://www.info-radio.eu/index.php/le-webcam
Anno 12 n°04
63
Info-Radio
un po' di
"Humor"
GUARDA ANCHE QUI http://www.info-radio.eu/index.php/un-po-di-allegria
In libreria, i Libri più richiesti: 1) Il diario di Anna Falchi; 2) Le De Filippi di
Cicerone; 3) Le favole di Esofago; 4) Il fu Matia Bazar; 5) Giovanna d'Arcore
Il dottore chiama tre pazzi e gli chiede quanto fa 3x3. Il primo risponde "163"; il
secondo risponde: "martedi"; il terzo risponde invece "9". "Bravo! dice il dottore,
- stai davvero migliorando, ma come hai fatto?". "Facile - risponde - è bastato
fare la sottrazione tra i primi due risultati".
Carlo e Antonio vanno a giocare a tennis. Si cambiano nello spogliatoio. Carlo si
toglie la maglietta e i pantaloni e sorpresa ... Carlo indossa una bellissima
guepiere sexy. L'amico urla allibito: "Mio Dio, da quando vai in giro indossando
abiti femminili ?"
E Carlo: "Da quando mia moglie l'ha trovata nei sedili
posteriori della mia automobile".
Gli uomini sono come gli spaghetti: più sono cotti e più sono appiccicosi.
Dopo un tragico incidente ad un passaggio a livello dove un treno aveva
investito a tutta velocita' un camion sui binari, le parti convengono in giudizio.
Il principale accusato e' il casellante che, sostiene l'autista, non aveva fatto il
suo meglio per fermare in tempo il treno. L'uomo si difende appassionatamente
giurando di aver agitato fino all'ultimo secondo la lanterna per avvisare il
macchinista. La corte lo crede e lo assolve. Terminato il processo l'avvocato si
congratula con il casellante: "Bravo ! E' stato veramente convincente!". "Si',
pero' avevo una paura...". "Paura? Perche' mai ?". "Temevo che mi chiedessero
se la lanterna era accesa !"
64
Anno 12 n°04
Info-Radio
Un saluto a TUTTI !
www.youtube.com/watch?v=ev7T5_LoXMQ&feature=youtu.be
www.coneroradioteam.it http://fulky.info-radio.eu http://i1oqi.jimdo.com
Anno 12 n°04
65
Info-Radio
Installando il programma http://webstunning.com/pdf-reader nel tuo
computer, leggi sfogliando il giornale e anche tutti gli altri files
PDF inseriti nell’H.D.
PER PRELEVARE I GIORNALI ARRETRATI - ANNO 2014
http://www.discovery2radio.eu/info-radio-downl/info-radio-2014
ARCHIVIO GENERALE
http://www.info-radio.eu/index.php/archivio/25-archivio
FAI CONOSCERE IL GIORNALE E IL WEB AI TUOI AMICI
PER RICHIEDERLO
[email protected]
www.info-radio.eu
INFO-RADIO
: al passo con l'informazione
@ All right reserved
66
Anno 12 n°04

Documenti analoghi

Info-Radio n° 21

Info-Radio n° 21 www.info-radio.eu https://twitter.com/@INFORADIO1 http://www.youtube.com/watch?v=XEFzhKppZNo www.facebook.com/group.php?gid=80278864777 ON LINE FROM THE 2003 YEAR IN 127 COUNTRIES

Dettagli

Anno 14 N° 5 - Conero Radio Team

Anno 14 N° 5 - Conero Radio Team https://twitter.com/inforadio3 www.youtube.com/watch?v=ev7T5_LoXMQ&feature=youtu.be

Dettagli