[are_f1 - 45] are/sp/pag/sp05 23/07/15

Commenti

Transcript

[are_f1 - 45] are/sp/pag/sp05 23/07/15
Sport 45
L'ARENA
Giovedì 23 Luglio 2015
Tennis
Appuntamento con la storia
Ibiglietti
giàdisponibili
online
Uneventoimperdibile pertutti
gliamanti dello sportingenere e
deltennisin particoolare.
Ibigliettisono giàdisponibili,
conMCA chehaprevisto
facilitazioniimportanti. Ilcosto
deibigliettiè compresofrai 27 e
i70 euro,aseconda della
posizionescelta all’internodel
palazzetto,più idiritti di
prevendita. I tagliandi si
possonoacquistare online su
www.Ticketone.ite da
settembreanchepressola
FondazioneBentegodi
ILTORNEO. Bianchini: «Un eventoimperdibile, sonoquattrogiocatori chehanno fatto epoca»
Arrivanoimostrisacri
McEnroealPalaolimpia
Il20novembre ibig deglianni Ottanta alpalazzetto perle semifinali
della«Grande Sfida 4».In campo Leconte,Wilander,Noah eSuperMac
Gianluca Tavellin
«Il giorno del mio ritiro, anche dal circuito Senior non è
poi così lontano. Il divario,
anche in queste gare, comincia a diventare importante.
Quando non mi sentirò più
rispettato in campo, me ne
andrò».
Parole in libertà pronunciate da uno dei poeti dello sport
mondiale. Icona del tennis
anni Ottanta e Novanta:
John McEnroe. Il campione
statunitense, vero genio della
racchetta, giocherà, probabilmente una delle sue ultime
gare nel circuito Senior proprio a Verona. Il prossimo 20
novembre al Palaolimpia andranno in scena le semifinali
della “Grande Sfida 4” , mentre le finali si svolgeranno
due giorni dopo a Modena.
Un motivo in più per prenotarsi subito una poltrona al
Palaolimpia.
Oltre a “SuperMac” in campo scenderanno altri poeti
della racchetta di un tempo
come l'istrionico Yannick
Noah, il mancino Henri Leconte e Mats Wilander, quest'ultimo un misto fra Borg
ed Edberg.
È inutile sottolineare che,
con grande rispetto per i francese e lo svedese, tutti gli occhi degli appassionati saranno puntati sul vincitore di sette tornei del Grande Slam:
l'americano John McEnroe.
“La Grande Sfida 4” si inserisce in un circuito di tornei
che avrà il culmine nel Masters della Royal Albert Hall
di Londra. «È una grande opportunità per gli sportivi veronesi- commenta Alberto
Bozza assessore allo sport del
Comune di Verona- per ammirare alcuni fra i più grandi
tennisti di sempre. Uno
sport che ha un grande movimento di base, anche nella
JohnMcEnroe
YannickNoah
ILGENIO
Natonel1959, è una
leggendadel tennis.
Indimenticabililefinali
controBorg a Wimbledon
Numero1dall’81 all’84
ILMITO
Natonel1960, originario
delCamerun, havinto 23
torneiAtp insingolaree
13indoppio.Nel 1986
arrivòadessere iln. 3
HenriLeconte
MatsWilander
ILTALENTO
Natonel1963, Leconte è
statouno dei giocatori più
talentuosidisempre
capacedicolpi impossibili.
Nell’86diventòiln. 5
ILGHIACCIO
Natonel1964, Wilander
raggiungel’apicedella sua
carrieranel1988 agli US
OpendovebatteLendlin
finale:diventail numero 1
provincia». Verona e Modena, città di grandi tradizioni
ma senza tennis da diversi anni, sono già in attesa.
Stefano Bianchini, direttore dell'istituzione comunale,
fa il punto sulla grande manifestazione che si svolgerà a
novembre al Palaolimpia. «È
presto, però raccomandiamo
ai veronesi di non prenderse-
la troppo con comodo perché
a Modena è già difficile in alcuni posti trovare tagliandi. I
quattro fanno parte della storia recente del tennis e sanno
offrire grande spettacolo».
Bianchini di fatto offre l'appoggio logistico alla MCA
Events, che organizza il Torneo. L'idea è quella di coinvolgere sì chi usava le racchette
di legno e si è convertito al
metallo, ma anche chi, come
i giovani dei nostri circoli, sono partiti con racchette di carbonio o ceramica e arrotano
polsi e palline che è un piacere
«È così-parla Alessandro
Bonamici,
presidente
dell'Atv-sarà una grande occasione per tutti per vedere
all'opera dei mostri del tennis. Per quelli che li hanno applauditi e per chi come i più
giovani ne hanno soltanto
sentito parlare. Noi dell'Atv
siamo pronti a dare una mano all'organizzazione».
Sulla stessa lunghezza d'onda anche la vicepresidente
del Circolo Tennis Scaligero,
Monica Caumo: «Nelle prossime settimane cominceremo insieme agli altri circoli
di Verona e Provincia a selezionare i giovani più meritevoli e non soltanto i più dotati tecnicamente. Questi
avranno l'onore di palleggiare con McEnroe e soci».
Insomma la macchina veronese è già in moto affinché la
manifestazione del prossimo
20 novembre al Palaolimpia
abbia successo.
«E sarà così, non ne ho dubbi-prosegue Gaudio Pedalino, delegato FIT - i quattro
sono garanzia di spettacolo».
Tennis italiano affidato negli
ultimi anni alle vittorie delle
ragazze in Fed Cup ed in alcuni tornei importanti del circuito, ma che manca di successi nel maschile. I risultati
altalenanti di Fognini non
possono bastare. «È corretto-conclude
Pedalino-ma
qualcosa sta cambiando. Come in Francia adesso gli Internazionali d'Italia producono utili che vanno nelle casse
della Federazione. Strutture,
tecnici e vivai possono finalmente riprendere a lavorare
con una certa continuità: staremo a vedere». •
1980,a Wimbledonuna dellefinalipiù spettacolari disempre traBorge McEnroe.Vinse Borg
Ciclismo
AlTrofeodellaLessinia
glispecialistidellasalita
Lapresentazione dellagarariservataaunder23 ed elite
Luciano Purgato
Senz’ombradidubbio il caldo
torridodiquestigiorni e non
solo,faràsalirea
BoscochiesanuovainLessinia
nelpomeriggiodioggi
tantissimiappassionati delle
dueruoteper la terzaedizione
delTrofeodella Lessinia1°
TrofeoWindrex riservato agli
INCOLLABORAZIONECON
under23/elite, valevole come
sestaprova del20° Prestigio
d’Oroera delRisodiIsola della
ScalaUna garasuggestiva, ormai
collaudata,che ha giàsuperato i
150iscritti, chesi corre lungoun
circuitoimpegnativo conpartenza
e arrivoaimille metri di
Boscochiesanuova.
Trai favoritigli uomini della
Colpack,Giulio Cicconee Edward
Ravasireduci dal Girodella Val
d’Aostadovehanno colto
parecchiesoddisfazioni.
Ilcircuito è piuttostoduro e
tostodiuna trentinadichilometri
conpartenza e arrivoai millemetri
diBoscochiesanuovaneipressi
della PizzeriaRistoranteLenci 3
mentreil viaufficialesarà dato
alle14 sullastrada per San
Giorgio.
Poigiùa capofitto verso
Camposilvano,SanFrancesco,
Valdiporroe Boscochiesanuova,
dovesarà posto iltraguardo. Il
circuito,da ripetereper quattro
volte,misura29 chilometri perun
totaledi116.
Iscrittiquasituttii dilettanti
specialistidellecorseinsalita tra
cuila squadra dicasanostra
GeneralStore bottoliZardinicon
ilveronese DavideGabburoche
davantiai propritifosi ha piùd’una
motivazioneper fareil colpaccio.
«Saràsicuramenteuna gara
moltospettacolaree impegnativa
-spiegail presidentedelPedale
ScaligeroAngelo Gandini– alvia ci
sarannogli specialistidella garein
salitae icorridoria cui interessala
classificadelprestigiod’Oro dicui
lanostra manifestazionefa
parte».
Epoi citieneadaggiungere: «Un
ringraziamentovaai nostri amici:
Windtex,SalumificioCoati e
Pizzerialenci 3per illoro prezioso
contributoperla realizzazionedi
questa importantee sempre
stupendamanifestazione».

Documenti analoghi