Scheda salvia

Commenti

Transcript

Scheda salvia
www.thais .it/botanic a/aromatic he - dis egni G.Gallerani
SALVIA
SALVIA
OFFICINALIS
CUCINA
La Salvia officinalis è molto apprezzata dai cuochi perché
aggiunge sapore a molte pietanze e digeribilità alle carni
grasse. Di norma si ritiene inutile mischiarla ad altri
aromi,
in
quanto
il
suo
profumo
fortemente
predominante annulla gli altri. Quest'erba è ideale per
aromatizzare il burro o l'aceto. Una ricetta semplice e
stuzzicante a base di salvia è la seguente: Si raccolgono
le foglie più grandi e, dopo averle lavate e asciugate, si
immergono nella pastella per fritture (composta di
farina, acqua, olio e un pizzico di sale e da un albume
montato a neve) quindi si dorano, ponendole per pochi
minuti nell'olio bollente, e si gustano ben calde.
PROPRIETÀ MEDICHE
Una tisana di Salvia officinalis, ottenuta immergendo
qualche foglia fresca in una tazza d'acqua bollente,
favorisce
la
digestione,
esercita
una
funzione
antinfiammatoria sul cavo orale e calma gli accessi di
tosse. Inoltre diminuisce la sudorazione dovuta a
stanchezza, abbassa il livello della glicemia e agisce
come antidepressivo.
HABITAT
La salvia è diffusa nelle zone temperate di tutto il
mondo, preferisce un terreno soffice, ma si adatta anche
a un substrato arido e sassoso; sopporta il gelo, ma
dove le temperature scendono di molti gradi sotto lo
zero è comunque opportuno proteggere il cespo. La
salvia non teme la siccità, ma teme i ristagni d'acqua, in
presenza dei quali le sue foglie anneriscono.
CURIOSITÀ
Il nome salvia deriva dall'aggettivo latino "salvus" che
significa "salvo, sano" e ciò indica che già nell'antichità
quest'erba era apprezzata per le sue proprietà
medicamentose. Presso i Romani la salvia era ritenuta
sacra, era simbolo di vita e anche nel Medioevo si
riteneva avesse poteri magici come quello di dare
all'uomo la longevità.
BELLEZZA
Le foglie fresche strofinate sui denti li rendono più
bianchi e purificano l'alito. Il decotto di salvia si usa, in
fase di risciacquo, per mantenere il colore ai capelli
scuri, e picchiettato sulla pelle del viso esercita una
funzione detergente e astringente.