Qui - CRAL

Commenti

Transcript

Qui - CRAL
Milano 09/09/2013
Circolare n°87
Pensione Completa - 12 giorni/10 notti - Volo di linea da Milano
Malpensa - Documento: Passaporto
1° giorno: MILANO MALPENSA/BANGKOK: ritrovo
all’aeroporto di Milano Malpensa alle ore 10.05. Disbrigo delle
formalità d’imbarco e partenza per Bangkok con volo di linea
TG941 delle ore 13.05. Pernottamento a bordo.
2° giorno: BANGKOK/VIENTIANE: arrivo a Bangkok alle ore
05.55 e coincidenza per Vientiane con volo TG570 delle ore
11.45 con arrivo previsto per le ore 12.55. Ritiro dei bagagli,
disbrigo formalità per l’ingresso, incontro con la guida e
trasferimento in hotel. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita della
capitale laotiana, sulla riva orientale del fiume Mekong: il Wat
Sisaket, che in una sola sala contiene 6840 immagini del Buddha, unico tempio risparmiato dall’invasione
thailandese nel XVIII secolo. Il Wat Pakeo, denominato "la porta della vittoria" ed il sacro stupa di That Luang,
tempio nel quale si crede che siano conservate le reliquie del Buddha, portate dai primi monaci indiani nel III sec.
a,c. Cena e pernotto in hotel.
3° giorno: VIENTIANE/LUANG PRABANG: prima colazione. Transfer in aeroporto e partenza con volo per
LUANG PRABANG QV 101 alle ore 1145 con arrivo alle 1230. Arrivo a Luang Prabang, trasferimento in hotel.
Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio prime visite della città, in particolare di alcuni templi costruiti durante l'antico
regno quali il Wat Visoun, costruito nel 1513 durante il regno di Chao Wisunalat ( il più antico dei templi ancora in
funzione a Luang Prabang), ma fu ricostruito nel 1896-98 in seguito ad un incendio appiccato dai predatori cinesi
del Vessillo nero nel 1887, il Wat Sean il cui nome significa “tempio dei 100.000” e si riferisce alla donazione di
centomila kip che consentirono l'inizio della costruzione. Fu costruito in stile thailandese nel 1718, restaurato nel
1932 e nel 1957, il Wat Xieng Thong (monastero della città dell'oro) sorge sulla punta estrema della penisola che
ospita Luang Prabang e si affaccia sul Mekong, raggiungendolo attraverso una scalinata che scende fino ad
immergersi nelle sue acque, quasi a voler sottolineare con la sua discesa la nobiltà dell'intero popolo laotiano,
chiamato anche "tempio della città d'oro". Visita infine al tramonto della collina Phousi. Cena in ristorante locale e
pernottamento in Hotel.
4° giorno: LUANG PRABANG: dopo la prima colazione, partenza per l’escursione alle grotte di Pak Ou, situate
in un incantevole scenario naturale, al cui interno sono esposte diverse statue in pietra del Buddha. Pranzo in
corso di escursione. Nel pomeriggio rientro a Luang Prabang con sosta lungo il tragitto per la visita dei villaggi di
Ban Xanghai, dove viene prodotto il Lao Lao, liquore a base di riso fermentato, di Ban Phanom dove si
producono stoffe ed infine sosta al villaggio di Muong Nham famoso per la lavorazione delle alghe di fiume.
Cena in ristorante locale e pernotto in hotel.
5° giorno: LUANG PRABANG: dopo la prima colazione, visita nei dintorni di Luang Prabang: i luoghi, la
bellezza della natura ed il fascino dell’ancestrale costume di vita delle etnie delle montagne offrono ancora delle
emozioni indimenticabili. I famosi H’Mong, irriducibili guerrieri e coltivatori del papavero da oppio hanno ora
abbandonato le antiche consuetudini ma conservano intatto il fiero portamento. Visita inoltre del parco naturale
della cascata di Kuong Si. Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio rientro a Luang Parbang e tempo a
disposizione per shopping immergendosi nel colorato mondo del mercato dei prodotti artigianli locali che al calar
del sole si tiene sulla via principale che corre tra il Phousi e l’antico Palazzo Reale. Cena in ristorante locale e
pernottamento in Hotel.
6° giorno: LUANG PRABANG / SIEM REAP: dopo la prima colazione, visita del Palazzo Reale, costruito nel
1904, al cui interno é stato allestito il Museo Nazionale che ospita una ricca collezione di oggetti appartenuti alla
Famiglia Reale, compresi i regali dei Paesi vicini, gli strumenti musicali e pezzi d’artigianato locale. Trasferimento
in aeroporto e partenza con volo di linea per Siem Reap QV 513 alle ore 10,55 con arrivo previsto per le ore
14,20. Snack a bordo del volo. Arrivo e dopo il ritiro dei bagagli e le formalità per l’ingresso, incontro con la guida
e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio visita di un villaggio di pescatori sul Tonle Sap, per osservare i metodi di
pesca e la vita quotidiana del popolo che vive sulle sponde del lago. Una comunità nomade che si sposta sulle
acque del lago per seguire le stagioni della pesca. Qui hanno le loro abitazioni, ed attività, costruite su barconi e
piattaforme galleggianti che seguono il regolare ritmo delle piene del lago. Cena e pernotto in Hotel.
7° giorno: SIEM REAP: 1° colazione ed inizio delle visite dei templi: Angkor Thom, l’ultima capitale fortificata del
regno khmer ed il Bayon, enorme tempio buddista adornato da 1200 metri di bassorilievi con più di 54 torri con
enormi facce di pietra. Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio proseguimento delle visite: il Ta Prohm,
eretto nel 1186 e circondato da una cinta esterna lunga 1 km e larga 600 mt. con porte d’accesso dominate da
torri con i volti del buddha: il Prasat Kravan, il Banteay Kdey, chiamato “la cittadella delle celle” e dedicato al
Buddha Lokesvara ed infine il Srah Srang: la piscina delle abluzioni, dell’XII secolo, imponente bacino di 700 x
300 metri. Cena e pernotto in Hotel.
Via Bezzecca, 24 - 20135 Milano - Tel diretto: 02-88454587 altri recapiti: 02-5456123 - 02-54104638; Fax: 02-55184840
E-mail: [email protected] - web: www.cralcomunemilano.it
Apertura al pubblico: dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 17.00 (orario continuato)
Lunedì chiuso
8° giorno: SIEM REAP: dopo la prima colazione, visite della zona archeologica: il Mebon, tempio indù costruito
su un’isoletta al centro del bacino del Baray orientale. Il Neak Poan, tempio buddista dei “Naga intrecciati”, della
fine del XII secolo, con una grande piscina centrale e 4 piscine più piccole sui lati. Il Prea Kan, o tempio della
spada sacra, della fine del XII secolo, di culto indù. Il Pre Rup, tempio indù dello stesso periodo del Mebon.
Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio visita dell’Angkor Wat, (superficie 1.950.000 mq - muro interno
1300 metri x 800). Con le sue altissime torri e stupendi bassorilievi è considerato uno dei monumenti più belli del
mondo. Cena e pernottamento in Hotel.
9° giorno: SIEM REAP
: dopo la prima colazione, intera giornata visita dei templi fuori dal circuito classico:
Kbal Spien, situato a circa 30 km da Angkor. Si tratta di un ponte naturale di pietra sul fiume nel quale letto sono
stati scolpiti mille linga ed alcune immagini buddhiste. Per visitarlo si camminerà per circa mezz’ora all’interno
della foresta, a vero contatto con la natura. Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio proseguimento delle
visite con il Banteay Srey, “la cittadella delle donne”. Costruito da Rajendravarman nel 967 d.c. a circa 30 km a
nord di Angkor, immerso nella boscaglia, di modeste dimensioni ma da molti è considerato un gioiello
dell'architettura Angkoriana; Banteay Samre, costruito da Suryavarman II nella stessa epoca dell'Angkor Wat,
anch'esso dedicato a Vishnu. Interessanti i bassorilievi rappresentanti scene mitologiche. Cena in ristorante
locale con spettacolo di danze tradizionali Khmer Rientro in hotel e pernotto.
10° giorno: SIEM REAP /PHNOM PENH: dopo la prima colazione, partenza alla volta della capitale dirigendosi
verso il capoluogo di provincia di Kampong Thom, situato a poco piu’ di meta’ strada tra Phnom Penh e Siem
Reap. Questa era un tempo la Via Reale, con passaggio presso Kampong Kdei sul ponte di pietra di Spean
Praptos, risalente al periodo Khmer e fatto costruire dal re Jayavarman VII. I paesaggi sono splendidi, gli scenari
riflettono risaie, villaggi, scene di vita vera nelle campagne cambogiane, altrimenti non vedibili se non
percorrendo questa tratta via terra. Ci si dirige verso Sambor Preikuk, il piu’ importante complesso archeologico
pre-angkoriano del paese, l’antica capitale del regno del Chenla, precursore di quello Khmer. Vi sono più di cento
suggestivi templi e raramente visitati, suddivisi in tre complessi monasteriali: : il gruppo Sud del Prasat Yeay
Poan, il gruppo centrale del Prasat Tor e il gruppo Nord del Prasat Sambor. Ques’ultimo comprende gli edifici
più importanti ed e’ dedicato ad una incarnazione di Śhiva. Pranzo in semplice ristorante locale e poi di nuovo
partenza. Dopo circa un paio d’ore e’ prevista una breve sosta al villaggio di Skhun, famoso per i suoi ragni
giganti, serviti, a chi lo desidera naturalmente, proprio in tutte le salse. Si e’ circondati dai venditori che in cestini,
rivolti al sole per non raffreddare le prelibate vivande, offrono i delicati aracnidi, acquistabili in piccoli sacchetti dai
quali si prendono e gustano uno per uno, come le patatine fritte. Nel tardo pomeriggio arrivo quindi a Phnom
Penh, attraversando il ponte giapponese. Cena e pernottamento in hotel.
11° giorno: PHNOM PENH / BANGKOK: 1a colazione ed inizio della visita con il tempio , il Wat Phnom: situato
in cima ad una collinetta, frequentato dai fedeli che qui si recano per pregare e farsi predire il futuro dai tanti
cartomanti, indovini e chiromanti. Ci si reca quindi al complesso del Palazzo Reale e della Pagoda D’Argento,
così chiamata per le oltre cinquemila mattonelle d’argento dalle quali è costituito il pavimento, il tutto impreziosito
dai doni offerti alla famiglia reale da tutto il mondo. Si visiterà in seguito il Museo Nazionale, edificato intorno al
1918 e del tutto dedicato all’arte Khmer. Vi sono in bella mostra splendidi reperti di epoca sia angkoriana che
pre-angkoriana, tra i quali importante statuaria proveniente dalla stessa Angkor. Proseguimento verso il Toul
Sleng, tragico museo prigione testimonianza del sanguinario regime dei khmer rossi e del genocidio perpetrato ai
danni della stessa popolazione cambogiana, colpevole di saper leggere e scrivere, portare occhiali, essere
insegnanti, medici, professionisti, parlare lingue straniere. Pranzo in corso di escursione. Tempo permettendo, si
vedranno anche il mercato russo. Transfer in aeroporto in tempo per il volo per Bangkok TG585 delle ore 20.40
con arrivo alle ore 21.45 e proseguimento con volo per Mi/Malpensa TG940 delle ore 00.35.
12° giorno: BANGKOK/MI-/MALPENSA: arrivo previsto h. 07.10.
NB.: Il programma potrebbe variare senza modificarne i contenuti.
HOTEL PREVISTI – 3/4 Stelle (o similari)
VIENTIANE – Ansara Hotel (4 stelle) – www.ansarahotel.com
LUANG PRABANG – Villa Maydou (3 stelle sup.) www.villamaydou.com
SIEM REAP – Tara Angkor (4 stelle) – www.taraangkorhotel.com
PHNOM PENH - Phnom Penh Hotel (4 stelle) www.phnompenhhotel.com
Quota per persona in camera doppia: € 2.370 su riconferma
Suppl.singola: € 390 - Tasse APT € 410 per persona - su riconferma - Apertura pratica € 25 - Pacchetto assicurativo medico,
bagaglio e annullamento Ami Travel: incluso
La quota comprende: voli di linea Thai Airways in economica - 20 kg franchigia bagaglio a pax -Transfer con bus e guida
parlante italiano per escursioni e le visite come da programma,Sistemazione negli alberghi indicati o similari, Trattamento di
pensione completa come da programma durante il tour, Voli interni come da programma, Assic.ne medico, bagaglio e
annullamento Ami Travel- Cambio Dollaro Usa/Euro: 0,77.La quota non comprende: Tasse APT (importo indicativo e su
riconferma), Bevande ai pasti, Visto per il Laos (35$ per persona 2 foto, 6 mesi di validità dei passaporti, una pagina libera),
Visto per la Cambogia (20 $ a pax 2 foto, 6 mesi di validità dei passaporti, una pagina libera), Tasse d’imbarco per i voli interni
da pagare in aeroporto $ 10 a pax dal Laos; $ 6 nazionali e $ 25 internazionali dalla Cambogia su riconferma), mance e
quanto non indicato ne la quota comprende.
La Presidenza del Cral
Via Bezzecca, 24 - 20135 Milano - Tel diretto: 02-88454587 altri recapiti: 02-5456123 - 02-54104638; Fax: 02-55184840
E-mail: [email protected] - web: www.cralcomunemilano.it
Apertura al pubblico: dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 17.00 (orario continuato)
Lunedì chiuso