A001710 GLI ALIMENTI RECORD. Visualizza e/o Stampa Da

Transcript

A001710 GLI ALIMENTI RECORD. Visualizza e/o Stampa Da
A001710, 1
A001710
FONDAZIONE INSIEME onlus.
Da il corriere delle sera del 20/9/2009 pag 27 <<GLI ALIMENTI RECORD>> di
Roberto Rizzo, giornalista.
Per la lettura completa del pezzo si rinvia al quotidiano citato.
La domanda che ogni uomo ricco e famoso, ma anche solo ricco, dovrebbe
porsi è: vale la pena sposarsi?
Gli inglesi se lo stanno chiedendo dopo che ieri un giudice londinese
ha stabilito gli alimenti, chiamiamoli così, che l’attore-sceneggiatoreproduttore John Cleese dovrà riconoscere alla sua, ora ex, terza moglie,
la psicologa americana (che già non se la passava male di suo) Alyce Faye
Eichelberger: circa 14 milioni di euro.
La metà subito, il resto a rate (670 mila euro l’anno per i prossimi
sette anni).
Una bella somma per 16 anni di matrimonio e neanche un
figlio.
Un duro colpo per Cleese, 70 anni, che dai due precedenti
matrimoni era uscito in scioltezza senza dover scucire un mucchio di
quattrini.
Si dirà: uno paga per quanto guadagna.
Vero, Cleese non finirà in
una camera ammobiliata per pagare gli alimenti alla sua ex, ma non è
questo il punto.
Carol Sarler, columnist per diversi quotidiani
britannici, intellettuale in prima fila a battersi per i diritti delle
donne, si chiede se non si sta andando oltre, se questi mostruosi
risarcimenti non stanno distruggendo il principio per il quale sono state
pensate le leggi sul divorzio in ogni Paese: tutelare quella che si
ritiene la parte più debole della coppia, la donna.
E se diverse ricerche dimostrano che, dopo il divorzio, in media sono
gli uomini a godere di una maggiore agiatezza finanziaria, non è che gli
alimenti da record rendono ancora più difficile la possibilità di
raggiungere un equilibrio economico alla fine di un matrimonio?
Prendiamo il caso di un altro recente divorziato inglese, John
Charman, ad e presidente del gruppo assicurativo Axis.
A lui spetta il
record per gli alimenti, 53 milioni di euro all'ex moglie Beverly.
In confronto, Paul McCartney ha fatto un affarone spendendo 43 milioni
di euro per divorziare da Heather Mills.
E al trend britannico dei mega alimenti non sfuggono nemmeno gli
stranieri.
Ne sa qualcosa il calciatore francese Thierry Henry, ora al
Barcellona, che quando giocava a Londra sposò la modella Claire Merry.
Per lasciarla ha dovuto sborsare 4 milioni di euro.
Ma se gli inglesi si pongono legittime domande sul senso del
matrimonio, che dovrebbero dire gli americani?
Per aver divorziato dopo
18 anni da Juanita Vanoy, l'ex stella del basket Michael Jordan ha tirato
fuori la bellezza di 110 milioni di euro. Record ancora imbattuto.

Documenti analoghi

Donne malate di divorzio

Donne malate di divorzio di un progetto, o il brusco risveglio da un sogno diventa malattia. Anche in questo caso le donne guadagnano una bella nomination per l'infarto, mentre gli uomini si riprendono subito, come se foss...

Dettagli