1 AMORIS LAETITIA: IL CUORE DELL`ESORTAZIONE DI PAPA

Transcript

1 AMORIS LAETITIA: IL CUORE DELL`ESORTAZIONE DI PAPA
AMORISLAETITIA:ILCUOREDELL’ESORTAZIONE
DIPAPAFRANCESCO
È facile trovare – a una prima lettura – il cuore dell’Esortazione apostolica di Papa
FrancescoAmorisLaetitia:èilcapitoloIVsu:L’amorenelmatrimonioeilcapitoloVIIIsu:Discernere,accompagnare,integrarelafragilità.
a)Ilnostroamorequotidiano
Ilcap.IVpuòesserefacilmentearticolatoindueparti:a)ilnostroamorequotidianoe
b)l’amoreelesuetrasformazioni.PapaFrancescoiniziailcapitolocosì:«Tuttoquantoèstato
dettononèsufficienteadesprimereilvangelodelmatrimonioedellafamigliasenoncisoffermiamo in modo specifico a parlare dell’amore» (n. 89). L’amore va portato alla parola e
l’ecochevirisuonaèlapromessa.Lapromessadellagraziadiagapeportaacompimentoillavoro di eros. Il dono dell’amore è presente come promessa, ma assente come pieno compimento.Habisognocheillavorodierossiaplasmatodallagraziadiagape.
L’Esortazione svolge una riflessione affascinante sul “lavoro” dell’amore sulla traccia
dell’innoall’agapedisanPaolo(1Cor13).Parladell’amoreumanoprimachecristianoesuggeriscechel’amoreumanoèunlabor–uncamminoeunalotta–cheèmessoinmotodalla
promessadell’agapecristiana.IlPapaattribuiscealsoggetto(Lacaritàè…)iverbieleazioni
deisentimentidell’amore,perchétrovinolaviaperesserelavoratidallapresenzadellagrazia.
Quistala“magia”delcamminodell’amore!
Intuttelelinguemodernelaparolaamoresignificasialapassionedieroscheildono
dell’altro.Francescoabitasenzapauralaparolaamore,parlandopertrentanumeride«ilnostroamorequotidiano»(90-119).Èunaffascinanteaffrescodel“prodigiososcambio”dierose
agape, nel tessuto della vita d’ogni giorno dell’uomo e della donna. Questo è il diamante di
AmorisLaetitia,chebrilladellaforzalibera,scioltaeserenadellalaetitiafrancescana.
Confinesapienzapedagogica,ilPapascavaneisentimentidell’amoreenell’amorecomesentimento,peraprireilvarcoallagraziadiagape,chein-segnaalavorarel’erosinprofondità.Sitrattadiunlavoro“artigianale”chedevefondereinsiemeintuizioneeattenzione,
passione e dedizione. Egli accompagna con mano paterna e parola amica il cammino
dell’uomoedelladonnadioggi.Èuntestochevacentellinatoperchéaprailcamminodella
coppiaalladivinaleggerezzadellasperanza.
Francescocercadistarelontanodadueestremi:daunlato,rifuggetutteleidealizzazioni erotiche, fisiche, psichiche e spirituali dell’amore; dall’altro, educa il cuore e il gesto a
percepire la promessa dell’altro/a come orizzonte e limite del proprio desiderio. Anzi come
territorio della sua liberazione dal godimento consumistico e insaziabile. Solo così l’amore
portaladonnael’uomonelpaeseinesploratodellalibertàdell’amore.
L’agapelavorafindaldidentrol’erosumanoeloportaversovetteinsospettate.Quisi
snoda la sequenza dei verbi di agape. Nelle lingue moderne alcuni sono diventati predicati
nominali(lacaritàè…paziente,benignaèlacarità,nonèinvidiosa,ecc.),maneltestooriginale
sonotuttipredicativerbali.Indicanoazionipassiveeattive,declinateinpositivoeinnegativo
perinscenareilprodigiososcambiodieroseagape.L’agapeèildonocherendepaziente,benevolo,noninvidioso,nonvanagloriosol’ardimentodieros.Glilasciatuttoilsuoazzardo,la
sua passione, il suo struggente desiderio di possedere, ma lo libera dal sogno di consumare
l’altro,perchéallafineporterebbeallaconsunzionedisé.
Lapazienza,labenevolenza,laguarigionedell’invidia,lalottaall’orgoglio,l’amabilità,il
distacco generoso, il perdono, la gioia condivisa, l’empatia, la fiducia, la speranza nell’altro,
l’affrontodellecontrarietà,sonocomelascaladiGiacobbecheuniscelaterradell’erosconil
1
cielodell’agape(nn.91-119).Noiusiamogliastratti,Francescoguidaconlaparolasuadentea
percorreleviedelcuoreelestradedellavita,perchéqueisentimentisilascino“lavorare”dallagraziadiagape.Laspiritualitàignazianadell’analisideglistatidicoscienzaèmessaalserviziodiunpercorsosapienziale,cheesploracondelicataattenzioneilquotidianodellavitadi
coppia.Illuminaunosguardopienodicom-passione,cheliberalamenteeilcuore,fascialeferite, entra nella drammatica della libertà, apre le famiglie ad altre presenze plurali, le toglie
dalregimedi“appartamento”.
L’orditodell’innosiaprecondueverbiaffermatividisensopassivoedivaloreattivo
(lacaritàèpaziente,èbenevolente…),poil’agapeelaboralenostrerelazioniconottonegazioni
chesonoilvero“lavorodell’amore”persalvareecesellarel’amore,e,infine,svettanelcantus
firmuschesigillatutteleazioniprecedenti(…sirallegradellaverità).Labellezzaelasapienza
del “lavoro dell’amore” (nn. 95-108) si colloca fra la misericordia dell’inizio (nn. 91.93) e la
gioiadellaveritàdell’amorechestaallafine(n.110).
Laretoricadell’innoculminaconatteggiamentisegnatidallatotalità(tuttoscusa,tutto
crede,tuttospera,tuttosopporta):èil«dinamismocontro-culturaledell’amore»(n.111).Seil
primoel’ultimoverboriguardanoildireche«limitailgiudizioimplacabile»(n.112)el’agire
capacedi«superarequalsiasisfida»(n.118),giàquièproclamatalatriadecristianadifede,
speranza e carità. L’arco dell’agape abbraccia il lavoro di eros: esso è passione, attrazione,
pulsione, emozione, sentimento, struggente desiderio, voglia di possesso, persino cupidigia,
talvoltasentenasceredentrodiséanchelavolontàdiaffetto,dibenevolenza,diaffidamento,
direciprocitàed’incontro,maresterebbeunconatoimpossibile,senonglivenisseincontroil
donodiagapeenonfossesalvatodallagraziadellacharitasdivina.Anzitrinitaria.
L’avventuradell’amoreèilvero“viaggiodinozze”dellavitadicoppia.IlcapitoloIVèil
cuoredell’Esortazionechefabrillareildiamantede“Ilnostroamorequotidiano”!
b)L’amoreelesuetrasformazioni
Con realismo papa Francesco nel seguito del capitolo IV svolge il cammino storico
dell’amore(nn.120-162)elesuetrasformazioni(163-164).Egliafferma,infatti,che«nonsi
deve gettare sopra due persone il tremendo peso di dover riprodurre in maniera perfetta
l’unionecheesistetraCristoelasuaChiesa»(n.122).Tral’amorediCristoperlasuaChiesae
il rapporto uomo donna esisterà sempre un’asimmetria invalicabile e un insopprimibile rimando.
PerquestoilPapanelbeln.123sullascortadiTommasodefiniscel’amoreconiugale
come«lapiùgrandeamicizia»(maximaamicitia).Nelrapportouomodonnaladifferenzaassumeitrattidellasponsalitàesclusivaedell’aperturaaldefinitivo.SecondoleparoledelBellarminociònonpuòaccadere«senzaungrandemistero»(n.124).Segueunventagliodinumerichedisegnanoalcunitrattidel«totiusdomesticaeconversationisconsortium»(SanTommaso).L’incontrouomodonnadiventacosìl’archetipodell’amorediamicizia.
Lo sguardo di papa Francesco sulla “drammatica” dell’amore arricchisce la famiglia
dell’eloquenza di gesti affascinanti. La vicenda di una coppia e la generazione dei figli deve
viaggiaretralefalseidealizzazionielecadutedeprimenti.Èun’armoniadinotecherisuonano
nellavitadellafamiglia:lacuradellagioia(n.126),l’esteticadellabellezzadelvaloredell’altro
(n. 127-9), la condivisione del dolore (n. 130), la preparazione al passo definitivo (nn. 131132), la pratica e la crescita dell’amore (permesso, grazie, scusa: nn. 133-135), il dialogo,
l’ascolto e il tempo donato (n. 136-141), la custodia e l’educazione dei sentimenti (nn. 143149),lostuporedelladimensioneerotica,lesuedeviazionielesueriprese(nn.150-157),il
rapportoconlaverginità(nn.158-162).
Infine, corona questo capitolo-gioiello un cenno (nn. 163-164), risuonato anche
nell’aula del Sinodo, sulle “trasformazioni dell’amore”. Se l’amore è un labor, un cammino e
2
una lotta, esso è soggetto alla trasformazione delle sue figure. Solo l’assolutizzazione della
formaromanticadell’innamoramento,spessoconfantasmifortementeadolescenziali,produceun’esaltazioneeun’idealizzazionedeimodidell’amore.
PapaFrancescoinduenumeriraccontalecoseessenzialisuicambiamentidell’amore.
Anzitutto, il prolungamento della vita prospetta un mutamento della relazione intima e del
sensodiappartenenzaperpiùdecennisuccessivi,spostandosidaldesideriosessualealsentimentodicomplicità.Occorresvilupparealtritipidiappagamentocherendonocapacidigoderelediverseetàdellavita,lagenerazionedeifigli,elaripartenzaconlavenutadeinipoti.
Infine,lafedeltàalproprioprogettodivitageneraformesimbolichedicondivisionechetalvoltasiscopronosoprattuttoconlaperditadelpartner.
Un testo sintetico dice bene la capacità di realizzare la totalità, talvolta debordante
dell’amore erotico, nella dedizione profonda dell’amore di benevolenza. Ascoltiamo questo
brano:«Cisiinnamoradiunapersonainteraconunaidentitàpropria,nonsolodiuncorpo,
sebbenetalecorpo,aldilàdellogoriodeltempo,nonfiniscamaidiesprimereinqualchemodoquell’identitàpersonalechehaconquistatoilcuore.Quandoglialtrinonpossonopiùriconoscerelabellezzaditaleidentità,ilconiugeinnamoratocontinuaadesserecapacedipercepirlaconl’istintodell’amore,el’affettononscompare.Riaffermalasuadecisionediappartenereadessa,lasceglienuovamenteedesprimetalesceltaattraversounavicinanzafedelee
colmaditenerezza.Lanobiltàdellasuadecisioneperessa,essendointensaeprofonda,risvegliaunanuovaformadiemozionenelcompimentodellamissioneconiugale»(n.164).
Proprionelletrasformazionidell’amorelagraziadiagapeècapacediattivareillavoro
di eros, attraverso la feconda gestazione dell’“amicizia più grande”. Eros,philíaeagape celebranolalorodanzacircolarenellafeconditàdiuncamminoches’irradiasuisentieridellavita.
Questasintesidell’amoreèilriverberodellapericoresitrinitarianellastoria,nonunsuofacile
rispecchiamento, né solo un trionfale inveramento, ma la sua “incarnazione” nella relazione
tral’uomoeladonna.
Insintesi,potremmodirechecharitassalutiscardo.Seall’inizioDio“uomoedonnali
creò”nellatenerezzaprevenientedeldono,lamisericordiadiCristo“uomoedonnaliunirà”
nelcamminoconcuilagraziadiagapeportaapienezzaillavorodieros.Soloaffidandosialla
relazione promettente nell’attraversamento del deserto della vita, l’uomo e la donna entrerannonellaterrapromessaincuiscorreinabbondanzalagioia.
c)Discernere,accompagnare,integrare
Solochisilasciaveramenteconquistaredalladinamicadell’amore,conlesuefaticheei
suoiardori,conisuoidesiderieisuoidolori,puòcomprendereilcapitoloVIII:Discernere,accompagnare,integrarelafragilità.Èforselapartepiùdifficiledell’Esortazione.Nontantodifficileperlasuascrittura,maperchéaffrontalesituazionidellefamiglieconilcuoreferito.
Oggicitroviamodifronteaunapastoraleconunaforteaccentuazionesacramentalee
aunaprassiecclesiale,incuiilconveniredellecomunitàèquasisoloattornoallacelebrazione
della messa. In tale contesto, l’esclusione dalla pienezza della comunione ecclesiale e sacramentale,conl’enfasipostasull’appartenenzaesull’integrazionenonfinisceperessereretorica?Sipuòappartenereallacomunitàessendoesclusistabilmentedall’Eucaristiasacramentale?Anchegliatticonsigliati(ascoltodellaParola,preghiera,comunionespirituale,carità,impegnosociale,educazionecristianadeifigli,ecc.)egliattinegati(servizioliturgicodilettore;
ministerodelcatechista,ilruolodipadrinoperisacramenti;ilministrostraordinariodell’eucaristia,lapartecipazionealconsigliopastorale)hannodimiraprevalentementelaquestione
della pubblica testimonianza e la possibilità dello scandalo. È riduttivo pensare che, solo
aprendodipiùsuquestesogliediaccessoallavitadellacomunità,sipossaaprireautomaticamenteunospaziomigliorediappartenenzaeintegrazionenellaChiesa.
3
Senonsiamoingenui,lostiledellavicinanzaedell’integrazioneesigemoltodipiùche
ilconteggiodigestipermessiodiazioninon(ancora)possibili,mainvocaunradicalemutamentodisguardoedirelazionepastorale.Aquestopuntosiaprelospazioperuncoraggioso
mutamentodellostilepastoraledellecomunità(nonsolodeipretiedellefamiglie)neiconfrontidellesituazionifamiliaricosiddette“irregolari”.Losguardoelostilesonoquestionedi
un clima e di un rapporto diverso che farà la differenza. Ci chiede di ascoltare chi da molto
temposeguelefamigliedalcuoreferito.
Lo stile e i momenti d’integrazione. Essi devono assumere coraggiosamente un atteggiamentodiprossimità:questesituazioni“irregolari”sonoilluogopermostrarelamaternità
della Chiesa soprattutto attraverso percorsi d’integrazione ecclesiale. Prendo da chi ha lungamenteaccompagnatoquestesituazionifamiliariquattropistediazione1:1)conoscerelesituazionisenzaindebitesemplificazioni(nonesistonolecategorie–divorziati,conviventi,risposati,ecc.–,malepersone);2)ascoltareleveredomandesenzaschemiprecostituiti(avolte non è subito la domanda dei sacramenti, ma la richiesta di stima e fiducia, l’accettazione
delleferite,l’elaborazionedellarabbiaedelconflitto,ilsensodiesclusionedellaChiesa,ecc.);
3)prepararsiconunminimodiconoscenzadeglielementiingioco(lemotivazionidelpensierodellaChiesa,lequestioniimplicate,illimiteacuisipuòarrivare,ilbisognodialtrecompetenze,ecc.);4)aiutareconinterventidiversificati(ilsostegnopersuperarelasofferenzadel
fallimento; l’amicizia per condividere le difficolta derivanti dalla scelta di esseri risposati,
l’aiuto morale per superare il senso di colpa e affrontare le responsabilità; il consiglio per
reimpostarenelnuovocontestolavitacristiana,ecc.).
Icriterididiscernimento.Lapubblicazionedell’EsortazioneAmorisLaetitia,dàunaconfermaautorevoledeicriterididiscernimentodellaRelatiofinalis2015,citatialn.300,essenzialiperlaviacaritatischeilPapaciproponecome“discernimento”dellesingolesituazioni
dellefamigliedalcuoreferito.L’Esortazioneaprecosìuncamminonuovodavantianoi.
«Èpossibilesoltantounnuovoincoraggiamentoadunresponsabilediscernimentopersonaleepastoraledeicasi
particolari,chedovrebbericonoscereche,poiché“ilgradodiresponsabilitànonèugualeintuttiicasi”,
leconse
guenzeoglieffettidiunanormanonnecessariamentedevonoesseresempreglistessi. Ipresbiterihannoilcompitodi“accompagnarelepersoneinteressatesullaviadeldiscernimentosecondol’insegnamentodellaChiesae
gliorientamentidelVescovo.Inquestoprocessosaràutilefareunesamedicoscienza,tramitemomentidiriflessione e di pentimento. I divorziati risposati dovrebbero chiedersi 1) come si sono comportati verso i loro figli
quandol’unioneconiugaleèentrataincrisi;2)secisonostatitentatividiriconciliazione;3)comeèlasituazione
delpartnerabbandonato;4)qualiconseguenzehalanuovarelazionesulrestodellafamigliaelacomunitàdei
fedeli;5)qualeesempioessaoffreaigiovanichesidevonoprepararealmatrimonio.Unasincerariflessionepuò
rafforzarelafiducianellamisericordiadiDiochenonvienenegataanessuno”(Relatiofinalis85).Sitrattadiun
itinerariodiaccompagnamentoedidiscernimentoche“orientaquestifedeliallapresadicoscienzadellalorosituazionedavantiaDio.Ilcolloquiocolsacerdote,inforointerno,concorreallaformazionediungiudiziocorretto
suciòcheostacolalapossibilitàdiunapiùpienapartecipazioneallavitadellaChiesaesuipassichepossonofavorirlaefarlacrescere.Datochenellastessaleggenonc’ègradualità(cfrFC,34),questodiscernimentononpotràmaiprescinderedalleesigenzediveritàedicaritàdelVangelopropostedallaChiesa.Perchéquestoavvenga,
vannogarantitelenecessariecondizionidiumiltà,riservatezza,amoreallaChiesaealsuoinsegnamento,nella
ricercasinceradellavolontàdiDioeneldesideriodigiungereadunarispostapiùperfettaadessa”. Questiatteggiamentisonofondamentaliperevitareilgraverischiodimessaggisbagliati,comel’ideachequalchesacerdote
possaconcedererapidamente“eccezioni”,ocheesistanopersonechepossanoottenereprivilegisacramentaliin
cambiodifavori.»(AL300:inumerideicriterineltestosonoiscrittiepostiinevidenzadame).
Ilnuovocamminoesigesapienzapastorale,amoreperlafamiglia,ascoltodellesitua
1G.DIANIN,«Famigliaferitaeunioniirregolari:qualeatteggiamentopastorale»,inA.BOZZOLO–M.CHIODI–G.DIA-
NIN – P. SEQUERI – M. TINTI, Famiglia e Chiesa. Un legame indissolubile. Contributo interdisciplinare per l’appro-
fondimentosinodale,LEV,CittàdelVaticano2015,301-347:320.
4
zioni,custodiadelvaloredelmatrimoniocristiano.Ancheilpercorsodiintegrazionenonpuò
essere immaginato come un facile colpo di spugna, ma come una vera riconciliazione della
storia della persona e della famiglia, perché anche in situazioni irreversibili si possa aprire
unospiragliodiautenticavitacristiana.
5

Documenti analoghi

deus caritas est - Caritas Diocesana di Palermo

deus caritas est - Caritas Diocesana di Palermo «Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, il Signore è uno solo» (Dt 6, 4). Esiste un solo Dio, che è il Creatore del cielo e della terra e perciò è anche il Dio di tutti gli uomini. Tutti gli...

Dettagli

Amoris Laetitia» Struttura e significato dell

Amoris Laetitia» Struttura e significato dell Ma soprattutto il Papa afferma subito e con chiarezza che bisogna uscire dal pantano fangoso della contrapposizione tra ansia di cambiamento e applicazione pura e semplice di norme astratte. Scrive...

Dettagli