scarica - Associazione Artistico Musicale Nino Rota

Commenti

Transcript

scarica - Associazione Artistico Musicale Nino Rota
“BRINDISICLASSICA”
2012/2013 - XXVIII EDIZIONE
BRINDISI
9 novembre 2012 – 20 aprile 2013
1
2
COMITATO D’ONORE
On.le Nichi Vendola
Presidente Regione Puglia
Prof.ssa Silvia Godelli
Assessore alla Cultura Regione Puglia
Dott. Nicola Prete
Prefetto di Brindisi
Mons. Rocco Talucci
Arcivescovo di Brindisi
Massimo Ferrarese
Presidente della Provincia di Brindisi
Dott. Francesco Mingolla
Vice Presidente Provincia di Brindisi
Dott.ssa Isabella Lettori
Assessore alla Cultura Provincia di Brindisi
Mimmo Consales
Sindaco di Brindisi
Dott.ssa Paola Baldassarre
Vice Sindaco del Comune di Brindisi
Dott.ssa Angela Marinazzo
Soprintendente Onorario Museo Archeologico
“F. Ribezzo” di Brindisi
M° Pierluigi Camicia
Direttore Conservatorio “T. Schipa” di Lecce
Prof. Luigi Melpignano
Preside Istituto Professionale Alberghiero
“S. Pertini” di Brindisi
3
PRESENTAZIONE
L’Associazione Musicale “Nino Rota” rinnova la tradizionale
offerta musicale con un cartellone di quindici appuntamenti,
ben articolati nei generi, nei contenuti e nella varietà delle
formazioni. La manifestazione impegna musicisti di chiara fama
e giovani talenti, solisti, complessi cameristici e orchestrali
classici e originali, con l’intento istituzionale di diffondere tra il
pubblico i contenuti e i valori della buona musica.
Per l’inaugurazione è stata scelta la spumeggiante operetta “Al
Cavallino Bianco”, prodotta dalla prestigiosa Compagnia stabile
di operette Alfa Folies di Torino, regia di Augusto Grilli. Tre i
concerti pianistici, affidati a interpreti di rango internazionale,
quali Pierluigi Camicia, Ioanna Trzeciak e il Duo Aurelio e Paolo
Pollice. Interpreteranno il repertorio cameristico classico
Cesaraccio/Nurchis (duo ob/pf), Hedlund/De Giorgi (duo vl/pf),
Renesto/Bruno (duo sax/pf) e l’ “Ensemble Variabile” (trio
cl/vl/pf). Per il repertorio tanguero si esibiranno i
“Contramilonga” nella formazione nella formazione Furia/Melis
(ban/pf) mentre per il Concerto di Natale sarà dato di
apprezzare la raffinata vocalità e la presenza scenica del
prestigioso gruppo a cappella “SeiOttavi”.
Per i classici della canzone napoletana c’è un “Omaggio” a Di
Giacomo, Bovio, Murolo e E.A. Mario, a cura dell’ensemble “La
Bottega dei Quattro” mentre la canzone d’autore sarà rivisitata
dalla “Small Jazz Orchestra” di Luigi Bubbico, che rievocherà da
par suo “I ruggenti anni ’20”.
Viva attesa c’è anche per l’esibizione della giovane “Orchestra
Filarmonica Nino Rota”, preparata dal M° Andrea Crastolla, che
si esibirà per il concerto di Pasqua sotto la direzione del
Direttore ospite portoghese Mario Mateus con la
collaborazione delle giovani cantanti liriche Simona Gubello e
Anna Brullo e del M° Fabio Anti al basso continuo. Alla lirica è
riservata una serata con il soprano Teresa Panunzio,
accompagnata da Annalisa Orlando, un talento del pianoforte,
che interpreterà da solista impegnativi brani classici.
Completa il quadro della manifestazione l’appuntamento
Pasquale con il “Coro Parsifal” di Mesagne, diretto dal M°
Andrea Crastolla, che presenta un programma impegnativo e di
rara esecuzione con la collaborazione del duo pianistico a
quattro mani Giampaolo e Stefania Argentieri.
L’Associazione confida d’incontrare il favore del pubblico, delle
istituzioni, della critica e ringrazia tutti per la partecipazione e il
consenso da sempre ricevuto.
4
PROGRAMMA GENERALE
Concerto inaugurale
Venerdì 09/11/12 – NUOVO TEATRO COMUNALE G. VERDI
A l C av a l lin o B ianco
Venerdì 16/11/12 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Duo Cesaraccio/Nurchis (ob/pf)
Venerdì 23/11/12 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Duo Hedlund/De Giorgi (vl/pf)
Sabato 01/12/12 - Istituto Professionale Alberghiero
Contramilonga - Duo Furia/Melis (ban/pf)
Giovedì 06/12/12 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Pierluigi Camicia - Piano recital
Venerdì 14/12/12 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Ensemble Variabile (trio cl/vl/pf)
Mercoledì 19/12/12 - Salone di Rappresentanza della Provincia
SeiOttavi – (Gruppo a cappella)
Giovedì 31/01/13 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Duo Renesto/Bruno (sax/pf)
Sabato 16/02/13 - Auditorium Istituto Professionale Alberghiero
La Bottega dei Quattro (Ensemble)
Venerdì 01/03/13 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Aurelio e Paolo Pollice (Duo pianistico a 4 mani)
Venerdì 15/03/13 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Joanna Trzeciak - Piano recital
Lunedì 25/03/13 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Orchestra Filarmonica Nino Rota – Dir. M. Mateus
Venerdì 05/04/13 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Panunzio (s)/Orlando (pf) - Recital lirico
Venerdì 12/04/13 - Salone di Rappresentanza della Provincia
Coro “Parsifal” – Dir. A. Crastolla
Sabato 20/04/13 - Auditorium Istituto Professionale Alberghiero
Small Jazz Orchestra - Direttore L. Bubbico
DIREZIONE ARTISTICA
Silvana Libardo · Francesca Salvemini
5
Venerdì 9 novembre 2012 – ore 20.30
NUOVO TEATRO VERDI - BRINDISI
Concerto inaugurale
AL CAVALLINO BIANCO
Musiche di Ralph Benatzky e Robert Stolz
Libretto di Hans Muller e Erick Charrell
REGIA DI AUGUSTO GRILLI
Compagnia di Operette Alfa Folies di Torino
Coro “C.Casciano” - Balletto Alfaballett - Scene e Costumi della Compagnia
La Trama: Siamo in Austria, sul lago di S. Wolfgang, dove è situato
l'Hotel Al Cavallino Bianco. Il primo cameriere dell'Hotel, Leopoldo,
ama la bella proprietaria Josepha, che però non lo degna di uno
sguardo perché invaghita dall'avvocato italiano Giorgio Bellati.
All'Hotel arrivano Pesamenole, ricco industriale, e sua figlia Ottilia.
Leopoldo intuisce che fra Ottilia e Bellati potrebbe sbocciare un amore
e così, per allontanare Bellati dalle premure della signora Josepha,
organizza un incontro vis-à-vis fra i due, ma Josepha, infuriata,lo
licenzia. Intanto Cogoli, che ha una causa giudiziaria in corso con
Pesamenole, manda al Cavallino Bianco suo figlio Sigismondo con la
speranza che si innamori di Ottilia, in modo da concludere la questione
con un matrimonio. Sigismondo però si invaghisce di Claretta, una
ragazza con buffi difetti di pronuncia e non ricca.
Lei e il padre, il professor Hinzelmann, possono permettersi un piccolo
viaggio solo ogni tre anni. Nel bel mezzo di queste tresche amorose
arriva l'Arciduca e Leopoldo riesce ad ottenere che sosti per una notte
al Cavallino Bianco. Josepha per ringraziarlo, lo riassume. Sono proprio
le parole dell’Arciduca che condurranno alla lieta conclusione della
vicenda: "non bisogna cercare la felicità lontano quando la si ha a
portata di mano".
6
La COMPAGNIA DI OPERETTE ALFA FOLIES nasce nel
1990 sotto la direzione artistica di Augusto Grilli presso il
teatro Alfa di Torino, dove presenta ogni anno una
stagione dedicata alla Piccola Lirica, che le fa guadagnare
l’appellativo di “Salotto dell’operetta”.
La compagnia cresce dal punto di vista artistico e
organizzativo fino a creare intorno a sé un centro di
produzione dedicato all’operetta con scuola di teatro,
coro e orchestra, laboratori di scene e costumi,
biblioteca teatrale specializzata.
Grilli orienta il lavoro verso la riscoperta filologica degli
spettacoli e pone la giusta cura agli aspetti musicali. La
produzione vede accanto ai grandi classici, titoli meno
noti al pubblico, in un percorso di valorizzazione e
riscoperta della Piccola Lirica. Vedono così la luce titoli di
autori celebri, ma sconosciuti al pubblico, quali Strauss,
Offenbach, Hervé, Christiné, Fall, etc.
AUGUSTO GRILLI, attore e regista, fonda
nel 1978 la Compagnia Marionette Grilli
e collabora all’allestimento del Museo
della Marionetta Lupi a Torino.
Nel 1982 fonda “L'Inventagiochi”, che
produce spettacoli delle marionette, di
animazione culturale e teatrale nelle
scuole materne, elementari e medie con
laboratori didattici mirati sull'arte, sulla
letteratura, sulla musica e sul teatro.
Nel 1990 ristruttura quello che diventerà l'Alfa Teatro,
sede della Compagnia di Operette Alfa Folies. Le due
Compagnie sono oggi una realtà unica in Italia in quanto
contenitore di varie attività, che realizza una propria
stagione di operette e di teatro per ragazzi, curando al
suo interno i laboratori per la costruzione degli
spettacoli, dalla preparazione delle marionette e dei
burattini alle baracche in cui farli agire, dalla sartoria per
i costumi alle scenografie per gli spettacoli d’operetta.
7
Venerdì 16 novembre 2012 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
DUO ELLIPSIS
ALBERTO CESARACCIO oboe
MICHELE NURCHIS pianoforte
programma
G. DONIZETTI
(1797-1848)
Sonata in fa maggiore
Andante
Allegro
R. SCHUMANN Tre romanze op. 94
(1810-1856)
1. Nicht schnell
2. Einfach, inning – Etwas lebhafter
3. Nicht schnell
F. CHOPIN
Scherzo n. 3 op. 39 in Do diesis minore
(1810-1849)
C. NIELSEN
(1865-1931)
Due Pezzi fantastici op. 2
Romanza
Humoresque

R. SCHUMANN Adagio e Allegro op. 70
(1810-1856)
J. BRAHMS
Variazioni su un tema di Paganini op.35
(1833-1897)
P. HINDEMITH Sonata per oboe e pianoforte (1938)
Munter
Sehr langsam
Lebhaft
(1895-1863)
A..CESARACCIO Ragtime blu
(1962)
8
ALBERTO CESARACCIO
Oboista e compositore, dopo aver fatto
parte del “Gruppo di Roma” e della
“Accademia Strumentale di Fiati”, ha
dato vita all’Ensemble Ellipsis, che si
esprime in formazioni dal duo
all’orchestra da camera.
Ha suonato per le maggiori Istituzioni
concertistiche
italiane
(Accademia
Chigiana, Festival dei Due Mondi,
Festivals di Taormina e di Cervo, Serate Musicali di
Milano, Accademia Filarmonica Romana, Festival
SpazioMusica di Cagliari, Festival de la Rive Gauche di
Torino, Roma Europa Festival e tantissime altre) e ha
svolto tournées in ogni parte d’Europa, Libano, Siria,
Egitto, Australia, Giappone, USA, Messico, Kazakistan.
Collabora con direttori, solisti e complessi d’alto livello.
Ha registrato per la RAI e per emittenti australiane.
Numerose le incisioni per le etichette Frequenz, Edipan e
Bongiovanni. E’ risultato finalista e vincitore in diversi
concorsi internazionali (Stresa, Martigny). Già Primo
Oboe Solista dell’Orchestra Sinfonica di Sassari, è
Docente al Conservatorio di Sassari.
MICHELE NURCHIS
Inizia gli studi musicali con H. Illy
Vignarelli e si diploma con lode in
Pianoforte, in Clavicembalo e in Organo e
composizione organistica. Consegue
brillantemente anche il Diploma di
Musica da Camera all’Accademia di Imola
e, per il pianoforte, segue i corsi di
perfezionamento di Lucchesini e di
Stellini all’Accademia di Pinerolo.
Vincitore di importanti concorsi: “Golfo degli aranci” (in
duo sax/pf), “Città di Formia”, Città di Barletta”, “Venaria
Reale” e “Euromediterranea” di Nuoro. Si esibisce con
successo in Italia e all’estero sia da solista, sia in
formazioni cameristiche con A. Persicchilli, M. Sirbu, M.
Paris, C. Rossi, F. Cusano, L. Piovano, Quartetto
Stradivari, S. Quarta, A. Perpich. Suona stabilmente con il
flautista Tony Chessa, con il trombettista Leonardo Sini e
con il clarinettista Lorenzo Baldoni.
9
Venerdì 23 novembre 2012 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Concerto del duo
LINDA HEDLUND
violino
VALERIO DE GIORGI
pianoforte
programma
C. DEBUSSY
(1862-1918)
E. GRIEG
(1843-1907)
E. RAUTAVAARA
Sonata per violino e pianoforte
Allegro vivo
Intermezzo, fantastico e leggero
Finale, molto animato
Sonata op 8 n. 1 in Fa magg.
Allegro con brio
Allegretto quasi Andantino
Allegretto molto vivace
Dithyrambos
(1928)
O. MERIKANTO
Valse Lente
(1868-1924)
A. .JARNEFELDT
Berceuse
(1869-1958)
J. SIBELIUS
Mazurka
(1865-1957)
10
LINDA HEDLUND
Ha ricevuto le sue prime lezioni di violino
all’età di cinque anni. Vincitrice di una
borsa di studio del Conservatorio
Tchaikovsky di Mosca, ha proseguito gli
studi all’Università di Musica e Arti
Sceniche di Vienna con il M° Rainer
Kuchl.
Ha inoltre studiato alla
Hochschule der Künste di Berlino con il
M° Uwe-Martin Haiberg) ed ha
partecipato a master class con i Maestri Mi-Kyung Lee,
Endre Wolf, Mikhail Kopelman (Borodin Quartet),
Günther Pichler (Quartetto Alban Berg), Nachum Erlich,
Yair Kless e Schlomo Mintz. A Vienna ha studiato musica
da camera con Johannes Meissl (Artis Quartet).
Si esibisce come solista e in gruppi da camera per i
maggiori festivals internazionali quali: Helsinki Festival
(Finlandia), Musica Nova (Helsinki), Grafenegg Festival
(Austria), Honart Festival Konzerthaus Vienna) e
Carnegie Hall (New York). Ha registrato per radio e TV in
Finlandia, Repubblica Ceca, in Austria (ORF), in USA
(WFMT Chicago).
VALERIO DE GIORGI
Diplomato con lode in Pianoforte al “Tito
Schipa” di Lecce, si è perfezionato con
Aldo Ciccolini e si è anche diplomato in
composizione, in Direzione di coro, in
Orchestrazione per banda e in Direzione
d’orchestra. Alla Scuola Superiore di
Musica di Milano ha diretto il Concerto
finale eseguendo Bartòk e Ruiz-Pipò.
Collabora con la Provincia di Lecce
nell’allestimento delle stagioni liriche al Politeama Greco
come Maestro di palcoscenico. Ha diretto l’opera “Il
Maestro di Cappella” di Cimarosa con il baritono
Giovanni Guarino. Nel campo compositivo si è distinto
con l’esecuzione e la pubblicazione di CD con brani
propri e di altri compositori su testi del celebre latinista
Joseph Tusiani.
È docente di pratica dell’accompagnamento e della
collaborazione al pianoforte nel biennio di secondo
livello presso il conservatorio della sua città.
11
Sabato 1 dicembre 2012 – ore 20.00
Auditorium Istituto Professionale Alberghiero
Buenos Aires Report
CONRAMILONGA
FABIO FURIA bandoneon
MARCELLO MELIS pianoforte
programma
PEDRO LAURENZ
La milonga de mis amores
(1902-1972)
ROSITA MELO
Desde el Alma
(1897-1981)
J. DE DIOS FILIBERTO
Quejas de bandoneon
(1885-1964)
JULIAN PLAZA
Nocturna
(1928-2003)
ANSELMO AIETA
Palomita Blanca
(1986-1964)
GIACOMO PUCCINI
“E lucevan le stelle” da Tosca
(1858-1926)
ASTOR PIAZZOLLA
(1921-1992)
Triunfal
La Milonga del Angel
La Muerte del Angel
Adios Nonino
Tangata
12
CONTRAMILONGA
Gruppo specializzato nel repertorio tanguero, che si
esibisce nei più prestigiosi teatri e festival del mondo in
varie formazioni con un repertorio esteso dal tango
tradizionale a quello contemporaneo di Piazzolla.
L’offerta artistica spazia dal concerto strumentale allo
spettacolo con ballerini all’esibizione con l’ausilio scenico
di supporti multimediali. La discografia annovera una
pubblicazione recente dal titolo “ContraMilonga” (2010),
che raccoglie una selezione di alcuni tra i più bei brani di
Astor Piazzolla, con arrangiamenti originali.
FABIO FURIA
Clarinettista, perfezionatosi con alcuni tra
i migliori clarinettisti, tra i quali Antony
Pay, Alessandro Carbonare e Wenzel
Fuchs, si è esibito in tutto il mondo nelle
più importanti sale da concerto e festival.
Una parte importantissima della sua
attività è dedicata al tango con il
bandoneon, lo strumento che meglio lo
rappresenta. E’ fondatore e solista del
gruppo “ContraMilonga”, Direttore della Scuola Civica di
Musica di Iglesias, Presidente dell'Associazione culturale
"A. Stadler" e ideatore e Direttore artistico di importanti
rassegne musicali.
MARCELLO MELIS
Pianista, si è perfezionato all’Accademia
Umetnosti dell’Università degli Studi di
Novi Sad (Serbia), dove ha conseguito,
con il massimo dei voti, i più alti diplomi
di specializzazione in pianoforte e musica
da camera con i Maestri Svetlana Bogino
e Vladimir Ogarkov. Ha affinato la sua
preparazione artistica con B. Mezzena, A.
Hinchev, J. Metzaros, K. Bogino, F. Scala,
W. Krafft e P. Badura-Skoda. Si è esibito in concerti
solistici, cameristici e con orchestra in Italia e all’estero.
Ha collaborato con prestigiosi musicisti ed ensemble:
Fabio Furia, Joaquin Palomares, Wenzel Fuchs, Claudi
Arimany. Nel gruppo ContaMilonga collabora alla
rivisitazione del migliore repertorio per la realizzazione
di arrangiamenti originali.
13
Giovedì, 6 dicembre 2012 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Piano recital
PIERLUIGI CAMICIA
programma
J. BRAHMS
Valzer op.39
(1833-1897)
Tre Rapsodie:
Op. 79, n.1
Op. 79, n.2
Op. 119, n.4

R. SCHUMANN
Papillons op.2
(1810-1856)
Humoresque op. 20
14
PIERLUIGI CAMICIA
Pianista nato, ha acquisito prestigio
interpretativo e tecnico con precocissima
frequentazione dello strumento all'alta
scuola dei Maestri Marvulli, Agosti,
Caporali e Badura Skoda. Inizia la carriera
sulla scia di premi conseguiti in Concorsi
Nazionali (Treviso) e Internazionali di
grande prestigio (Busoni, Ciani, Chopin) e
con l'ammirazione e la stima di artisti
quali Rostropovitch, Ferrara, Ciccolini. I suoi recitals in
Europa e USA (Salt Lake, Cleveland, Akron, Los Angeles,
Fresno, New York) riportano sempre ampi consensi.
Particolare attenzione rivolge a repertori inusuali, in
collaborazione anche con solisti e direttori di fama
(Ferro, Friedman, Haronovitch, Biscardi, Gusella) e con
orchestre europee e americane. Con M.Flaksman,
R.Ricci, A.Persichilli, F.Ayo, N.Beilina l'attività cameristica
è occasione di proposte musicali poliedriche e
affascinanti. Collabora anche con cantanti quali
K.Ricciarelli, M.Devia, A.Colaianni, A.Ruggiero e M.Nava.
Ha inciso musiche di Chopin, Giuliani, Rota, Grieg,
Brahms, Franck, Faurè e Van Westerhout per la Farelive,
la Abegg e la Bongiovanni.
E’ Direttore Artistico dell’Associazione “Auditorium” di
Castellana Grotte dal 1974 al 2007. Nel 2002/2003 dirige
artisticamente il “Talos Jazz Festival” a Ruvo di Puglia,
uno dei più importanti Festival Jazz Italiani, ospitando
artisti quali G.Gaslini, U.Caine, J.Taylor. Dal 2003 è
Direttore Artistico della Camerata Musicale Salentina di
Lecce.
Tiene Masterclasses per varie Università in USA,
Germania, Francia, Croatia, Polonia.
Ha suonato per importanti Istituzioni musicali, tra le
quali La Scala a Milano, la Carnegie Hall a N.Y., l’Oriental
Art Center a Shanghai, il Teatro Verdi a Trieste, L'Ente
Lirico Sinfonico a Cagliari, il Bellini di Catania, La Fenice di
Venezia e in ogni parte d’Europa.
Insignito del Premio per la Musica "N. Freni" nel 2001, è
titolare di cattedra al “N. Piccinni” di Bari dal '73,
chiamato dall'allora Direttore Nino Rota. Nel 2007 il
MIUR lo ha nominato, “per meritata fama”, Direttore del
Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.
15
Venerdì, 14 dicembre 2012 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
ENSEMBLE VARIABILE
CLAUDIO MANSUTTI clarinetto
ANDREA MUSTO violoncello
FEDERICA REPINI pianoforte
programma
L. Van
BEETHOVEN
Trio op. 11
(1770-1827)
Allegro con brio
Adagio
Tema e variazioni “Pria ch’io l’impegno”
M. BRUCH
Quattro brani dall’op.83: n.2-3-6-8
(1838-1920)
per clarinetto violoncello e pianoforte

J. BRAHMS
Trio op.114
(1833-1897)
per clarinetto violoncello e pianoforte
Allegro
Adagio
Andantino grazioso
Allegro
16
L’ENSEMBLE VARIABILE nasce da un’idea di C. Mansutti
rivolta a unire musicisti della Regione Alpe Adria,
desiderosi di eseguire repertori cameristici in varie
formazioni. E’ composto da musicisti vincitori di concorsi,
impegnati nello studio della musica cameristica.
Claudio Mansutti, si è diplomato con il massimo dei voti
al “J. Tomadini” di Udine e si è perfezionato con P. Borali
(RAI Milano) e K. Leister (Berliner Philarmoniker) e R.
Repini. Ha vinto 5 Concorsi nazionali ed internazionali di
musica da camera, ha registrato per la RAI e l’ORF. E’
stato fondatore del Diapason Ensemble e dell’Orchestra
Accademia Ars Musicae di Klagenfurt. Si è esibito da
solista con prestigiose orchestre e collabora il quartetto
d’archi dei Berliner. E’ stato premiato come personaggio
culturale friulano dell’anno 2001 con il Moret d’aur.
Andrea Musto, diplomatosi al Conservatorio di Vicenza,
si è perfezionato e laureato con lode al “Kärntner
Landeskonservatorium” di Klagenfurt (Austria) con M.
Mlejnik e alla “Hochschule für Musik” di Aquisgrana con
M. Kasper. Intensa l’attività concertistica da solista, in
formazioni cameristiche e con orchestra in Italia
(Sinfonica del Friuli-Venezia Giulia), Austria e Germania.
Ha registrato per varie emittenti europee.
Federica Repini, diplomata con lode al Conservatorio di
Trieste, si perfeziona con il M° Bertucci a Napoli e con il
M° Ortis alla Hochschule di Brema. Vincitrice del
concorso “F. Schubert” di Moncalieri, ha suonato come
solista, solista con orchestra e in formazioni
cameristiche. Ha registrato per la RAI e per le TV
Slovena, Croata e Tedesca. Ha collaborato a lungo ai
corsi di musica da camera di Follina e Colonia.
17
Mercoledì, 19 dicembre 2012 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Concerto di Natale
SEIOTTAVI
Alice Sparti, Lucia Caminita, Chiara Castello
Kristian Cipolla, Massimo Sigillò Massara
Vincenzo Gannuscio
“Around the world”
Rondò – Mozart (Swingle Singers)
Jingle bells rock (Barbershop) - natalizio
The most wonderful time of the year (Kirby Shaw) - natalizio
Silver Bells (Kirby Shaw) - natalizio
White Christmas – Berlin (SeiOttavi) - natalizio
Jingle bells (Swingle Singers) - natalizio
Danza Ungherese n. 5 – J. Brahms (SeiOttavi)
Santa Claus is coming to town (Johnson) - natalizio
Pastime with good company (Swingle Singers)
Medley Cinematica (SeiOttavi)
Libertango (Astor Piazzolla)
Blackbird (Beatles)
Arioso (G. Randazzo)
It's only a Papermoon (Ella Fitzgerald)
Gym (Randazzo)
Old english (Randazzo)
Palladio (SeiOttavi)
Lullaby carol (SeiOttavi)
Amarcord (SeiOttavi)
Somewhere over the rainbow (SeiOttavi)
I saw three ships (SeiOttavi)
Carol of the bells (SeiOttavi)
18
I SeiOttavi sono un gruppo a cappella, che si impone
all’attenzione del pubblico sin dalla sua costituzione per
l’originalità
del
repertorio
e
dell’esecuzione,
caratterizzata dalla polifonia e dalla riproduzione con le
soli voci di effetti strumentali, sonori, onomatopeici e di
mouth-drumming.
Ampi consensi hanno raccolto gli spettacoli “Sette voci
fra i secoli” (2005), “Il muto canta a cappella” (20062007), “Around the world” (2008-2010), “Cinematica”
(2009) e “VocalMente” (2011). Nel 2007 sono stati i
vincitori della prima edizione di Solevoci Competition per
la categoria gruppi vocali e assegnatari dei premi per il
miglior brano e per il programma di maggior interesse
artistico. Al prestigioso concorso internazionale Vokal
Total di Graz (Austria) ottengono il Diploma d’Oro nella
sezione Jazz e il Diploma d'Argento nella sezione Pop.
Nel 2010 si classificano al secondo posto nella sezione
Jazz/Pop del XIV Torneo Internazionale di Musica. Nel
luglio 2007 i SeiOttavi hanno preso parte al “Solevoci
Camp” a Cortina D’Ampezzo e negli anni successivi
frequentano Masterclasses tenute da Swingle Singers,
Matthias Becker, Mary Setrakian, Andrea Rodini, Kevin
Fox, Julie Kench ed altri accreditati docenti. Tra le
partecipazioni radiotelevisive si ricordano: “W Radio
Due” e “Scatole Cinesi” su Rai Radio Due e “Notturno
Italiano” di Radio Rai International. Raggiungono la più
ampia notorietà con la fortunata partecipazione come
concorrenti della prima edizione italiana di X-Factor in
onda su Rai Due (2008). Nel 2011 realizzano un video su
musica originale, chiamato “Vuccirìa”, che ha vinto premi
internazionali e nomination a festival mondiali.
19
Giovedì, 21 gennaio 2013 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Concerto del duo
VALENTINA RENESTO
sax
GIUSEPPE BRUNO
pianoforte
programma
R. SCHUMANN
3 romanze op. 94
(1810-1856)
per sax alto e pianoforte
A. PIAZZOLLA
Histoire du tango
(1921-1992)

R. SCHUMANN
Adagio e allegro op. 70
per sax contralto e pianoforte
K. WEILL
(1900-1950)
Songs from
“Mahagonny”
“L'opera da tre soldi"
"Happy end"
20
VALENTINA RENESTO
Inizia giovanissima lo studio del
Sassofono e si avvicina al Jazz con il M°
Andrea Imparato. Si diploma nel 2002
con il massimo dei voti sotto la guida del
M° M. Falaschi al “G. Puccini” di La
Spezia. Si perfeziona con i Maestri M.
Ferraguti, J. Y. Formeau, M. Marzi, A.
Tavernini, F. Moretti, G. Scarlatti, M.
Falaschi. Durante la carriera scolastica
svolge intensa attività concertistica in trio, in quartetto,
in ensemble di sassofoni e in orchestra di fiati. Dal 1999
al 2010 ha fatto parte della "Everytime Saxophone
Ensemble", diretto dal M° Alessio Bacci. Dal 2008 è
componente della "La Spezia Jazz Orchestra", fondata e
diretta dal M° Alessandro Fabbri. Nel 2010 inizia l'attività
con il "Exclusive Saxophone Quartet", ottenendo pieno
consenso di critica e di pubblico. Recentemente ha
conseguito con lode i Diplomi per l’insegnamento di
Educazione strumentale e quello di II livello in Discipline
Musicali ad indirizzo interpretativo compositivo.
GIUSEPPE BRUNO
E’ diplomato a pieni voti in Composizione,
Pianoforte e Direzione d’orchestra. Si è
perfezionato con P. Bordoni per il
pianoforte e con L. Hager per la direzione
d’orchestra. Ha anche frequentato un
seminario di composizione all’IRCAM di
Parigi. Ha suonato come solista con
importanti orchestre in vari paesi
d’Europa e in USA. Premiato al Concorso
Internazionale di Pianoforte “Roma 1991” e al “Viotti” di
Vercelli in duo con il violinista Alberto Bologni, ha
effettuato registrazioni radiotelevisive ed ha inciso per
Nova Fonit Cetra, Sheva Collection, Ars Publica,
Diapason, Tactus, Ars Musici, SAM. Attivo come direttore
d’orchestra, ha realizzato produzioni sinfoniche,
operistiche e musiche di scena per spettacoli teatrali. La
prestigiosa Universal Edition di Vienna ha pubblicato la
sua trascrizione per trio di “Purgatorio”, dalla X Sinfonia
di Malher. E’ Direttore del Conservatorio di Musica “G.
Puccini” di La Spezia.
21
Sabato, 16 febbraio 2013 – ore 20.00
Auditorium Istituto Professionale Alberghiero
LA BOTTEGA DEI QUATTRO
Orchestra classica della canzone napoletana
MARIA TUFANISCO e GINO GIANNELLI voci
LUIGI OTTAIANO flauto - CARLA SENESE mandolino
LORENZO MARINO chitarra
Con la partecipazione della cantante CLAUDIA RIBEZZI
Grandi autori della Canzone Napoletana
DI GIACOMO/COSTA
Era de maggio
Carulì cu st’uocchie nire nire
DI GIACOMO/
BUONGIOVANNI
Palomma ‘e notte
DI GIACOMO/DE LEVA
E’ spingule frangesi
BOVIO/LAMA
Reginella
GAMBARDELLA/OTTAVIANO ‘O marinariello
BOVIO/CANNIO
Tarantella luciana
BOVIO/FALVO
Guapparia
BOVIO/NARDELLA
Surdate
MUROLO/TAGLIAFERRI
Mandulinata ‘a Napule
O’ cunto ‘e Mariarosa
Piscatore ‘e Pusilleco
DENZA/TURCO
Funiculì Funiculà
MUROLO/DE CHIARA
Popolo po
RUSSO/DI CAPUA
I’ te vurria vasa’
E.A. MARIO
PARENTE/E.A. MARIO
Maggio si tù
Santa Lucia luntana
‘E Duje paravise Parente
NICOLARDI/E.A. MARIO
Tammurriata nera
PISANO/CIOFFI
‘Na sera ‘e maggio
22
LA BOTTEGA DEI QUATTRO – Orchestra classica della
Canzone Napoletana costituita nel 1997 per iniziativa di
Luigi Ottaiano col nome della gloriosa casa editrice
fondata da Bovio, Tagliaferri, Valente e Lama.
L’ensemble vuole esaltare i valori dell’epoca d’oro della
canzone napoletana: l’esaltazione dei luoghi partenopei,
l’amore e l’assoluto convincimento che Napoli fosse la
più bella città del mondo. Nelle sue interpretazioni il
gruppo si limita ad aggiungere alla tradizione dei vecchi
posteggiatori e degli chansonniers una punta di
classicismo mediante una più attenta lettura della
poesia, una pronuncia chiara e precisa e una musica
intima, di stile cameristico e con congeniali scelte
timbriche e dinamiche. Composto da musicisti di
estrazione partenopea, l’ensemble collabora con la sola
parte strumentale con molti cantanti, tra i quali A.
Amato, A. D’Agostino, M. Da Vinci, R. De Simone, L. Di
Domenico, N. Gallo, E. Gragnaniello, M. Laurito, C.
Licciardi, L. Lualdi, M. Maglione, M. Nazionale.
“La Bottega dei quattro” ha recentemente pubblicato i
CD “E’ Passione…. crideme” (etichetta “La Canzonetta”),
“Facimmele accussì”, dedicato a Renato Carosone (CIM)
e, per il repertorio natalizio, “A
Betlemme nascette nu Ninno”.
In questo concerto “La Bottega dei
Quattro”, farà omaggio all’Associazione
“Nino Rota” ospitando la cantante
salentina Claudia Ribezzi, che si esibirà
col complesso nella interpretazione di
alcuni dei brani del grande repertorio in
programma.
CLAUDIA RIBEZZI
23
Venerdì, 1 marzo 2013 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Duo pianistico a quattro mani
AURELIO E PAOLO POLLICE
Paolo SERRAO
(Filadelfia, 11 Aprile 1830 – Napoli, 17 Marzo 1907)
Divertimento sulla Lucia di Lammermoor di G. Donizetti
Vincenzo BELLINI
(Catania, 3 novembre 1801 – Puteaux, 23 settembre 1835)
Ouverture dalla Norma
Camille SAINT-SAENS
(Paris, 9 ottobre 1853 – Algeri, 16 dicembre 1921)
Carnaval des animaux
(Grande fantasia zoologica per pianoforte a quattro mani)
Introduzione e marcia reale del leone
Galline e galli
Emioni
Tartarughe
L’elefante
Canguri
Acquario
Personaggi dalle orecchie lunghe
Il cuculo nella foresta
Uccelliera
Pianisti
Fossili
Il cigno
Finale
Ottorino RESPIGHI
(Bologna, 9 giugno 1879 – Roma, 18 aprile 1936)
Poema sinfonico Le Fontane di Roma (1918)
Riduzione dell’autore per pianoforte a quattro mani
La fontana di valle Giulia all’alba
La fontana del Tritone al mattino
La fontana di Trevi al meriggio
La fontana di villa Medici al tramonto
Franz LISZT
(Raiding, 22 ottobre 1811 – Bayreuth, 31 luglio 1886)
Rapsodia Ungherese n. 2
24
AURELIO E PAOLO POLLICE
Svolgono un'intensa attività concertistica nelle più
importanti città italiane, Europee, Israele, U.S.A.,
Messico per prestigiose Istituzioni. Hanno eseguito
concerti con orchestre e con celebri complessi come I
Solisti di Sofia, I Solisti di Zagabria, la Camerata Russa,
l’Orchestra Filarmonica Polacca e registrato per Radio
France, Radio Vaticana, RAI Radio tre, e Radio Clásica de
Radio Nacional de Espana. Il Duo ha, tra l’altro,
presentato in prima esecuzione assoluta opere di
Anzaghi, Boccadoro, Bosco, Del Corno, Molino,
Castiglioni, Lorenzini.
Come solista Aurelio Pollice si è esibito con l'Orchestra
Filarmonica di Volgograd, la Sinfonica di Saratov,
l'Orchestra da Camera di Kaunas e ha collaborato con
direttori come G. Dalinkevicius, A. Marcosian, E. Serov.
Ha inciso con Arturo Bonucci un CD contenente
l'integrale delle opere per violoncello e pianoforte di
Cilea, Longo e Serrao che ha ottenuto ottimi consensi. E’
titolare di pianoforte al Conservatorio di Vibo Valentia.
Paolo Pollice, laureato con lode in musicologia, è stato
solista con l'Orchestra da Camera di Bruxelles, con
l’Orchestra da camera The Seasons di Mosca, con la
Latvian Philharmonic, con le Orchestre Filarmoniche di
Bacau e di Rimiciu Valsea, con la Sinfonica di Bucarest e
di Burgas. Appassionata e densa di riconoscimenti
l’attività didattica in Conservatorio e in corsi in Italia ed
all’estero (Bulgaria, Romania ed Ungheria).
25
Venerdì, 15 marzo 2013 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Piano recital
JOANNA TRZECIAK
programma
L. van BEETHOVEN
Variazioni in fa magg. op.34
(1770-1827)
K. SZYMANOWSKI
(1882-1937)
“Masks” op. 34 (1916)
Scheherazade
Tantris the clown
Serenade of Don Juan
*
F. CHOPIN
*
*
Rondo in do minore op.1
(1810-1849)
4 Mazurke op.68
n.1 in do maggiore
n.2 in la minore
n.3 in fa maggiore
n.4 in fa minore
4 Impromptus
n.1 in la bem. maggiore op.29
n.2 in fa diesis maggiore op.36
n.3 in sol bem. maggiore op.51
n.4 in do diesis minore op.66
26
JOANNA TRZECIAK nasce a Cracovia,
dove intraprende gli studi musicali, e si
diploma al Conservatorio di Varsavia
sotto la guida della Professoressa Jan
Ekier. Nel corso della sua formazione è
stata vincitrice di una borsa di studio
della Fondazione Chopin e nel 1977 è
stata selezionata dal Ministero Polacco
della Cultura per proseguire il suo
perfezionamento al Conservatorio di
Mosca con il M° Lev Vlasenko.
Nel 1980 vince il Festival dei Pianisti Polacchi a Slupsk e
inizia una carriera a livello internazionale: nel 1987 è alla
South Bank University di Londra e nel 1988 tiene la
prima di una lunga serie di concerti negli USA, dove
ritorna poi regolarmente anche per tenere corsi di
perfezionamento. Le sue tournée sono frequenti anche
in Canada, Argentina, Brasile, Uruguay, Libano, Turchia,
Egitto, Kazakistan, Israele. Suona da solista con
prestigiose orchestre, quali la Filarmonica di Anversa, di
Liegi, di Maastricht, con la Baden-Baden Philharmonic
Orchestra, la Beethoven Academie, la United Europe
Chamber Orchestra di Milano, con i Virtuosi di Praga e
altre. E’ presente ai Festival di Echternach, Lubiana,
all’Emilia Romagna Festival, al Maggio dei Monumenti, a
Napoli, al Jeux d'Art a Villa d'Este a Tivoli, al Nohant
Festival e altri. Nelle ultime stagioni ha suonato
all’Auditorium Verdi di Milano, al Rudolfinum a Praga,
alla Bolsa Palacio in Porto, all’Oratorio del Gonfalone a
Roma, al De Singel di Anversa, Palazzo Manasterly al
Cairo, Yamaha Hall e Steinway Hall di New York,
Philharmonic Hall a Baku e Sofia, Gateway Theatre di
Vancouver, Teatro Diana di Napoli, Teatro Sao Pedro di
Porto Alegre e altri. Per la musica da camera ha
collaborato con P. Hirshhorn, L. Bobesco, A. Krastev, J.
Gadulanka, P. Quartet, Rimski-Korsakov Quartet, U.
Kryger. Ha inciso musiche di Szymanowski, Chopin,
Johann Nepomuk Hummel. Nel 2006, per KNS classica,
ha inciso 5 Polacche di Chopin e 5 Etudes-tableaux op. 39
di Rachmaninov. Nel mese di ottobre 2010, ha ricevuto il
premio di merito del Ministro della Cultura polacco.
27
Lunedì,25 marzo 2013 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Concerto di Pasqua
ORCHESTRA FILARMONICA
NINO ROTA
Direttore MÁRIO MATEUS
Simona Gubello (s) - Anna Brull (a) - Fabio Anti (bc)
ANTONIO VIVALDI (1678-1741)
Sinfonia a 4 in si minore RV 169 ''al Santo Sepolcro''
per archi e continuo
Adagio molto
Allegro ma poco
ALESSANDRO SCARLATTI (1660-1725)
Stabat mater
Per Soprano, Contralto, Archi e Basso Continuo
Violino di spalla
Francesca PALMISANO
Primi violini
Luciana GIANNOTTI, Angelica DE LUCA, Elisa CARICATO
Secondi violini
Gabriella DI NOLA, Luca GORGONI, Paola LORENZO
Viole
Laura PELLE’, Arianna LATARTARA, Cristian MUSIO
Violoncelli
Angelica MOGAVERO, Claudia FIORE
Marco SCHIAVONE
Contrabbasso
Giuseppe PICA
Spinetta
Fabio ANTI
28
MARIO MATEUS, concertista e direttore
d’orchestra, si è laureato all’Università di
Aveiro. Didatta di chiara fama, ha diretto le
maggiori orchestre del Portogallo e molte
orchestre Europee e Americane.
Pioniere nella promozione della musica
contemporanea, ha diretto importanti Cori
ed è ora Direttore del Coro e Orchestra
della Fondazione "Conservatorio regionale
di Gaia” e direttore artistico di "Gaia de
Filarmonia". Ha partecipato ai festival internazionali
portoghesi e di Barcellona, Biarritz, Roma, Milano,
Firenze, Heidelberg, Manheim, Innsbruck, Wien, Varsov,
S. Paulo, Rio de Janeiro, Providence (USA), Macau,
Gdansk, Novosibirsk, Denver (USA). Nel 2002 ha diretto
la Polska Filharmonia Baltica in omaggio al Papa Giovanni
Paolo II. E’ Direttore Artistico del Conservatorio e del
Festival internazionale di Gaia-Oporto.
ORCHESTRA FILARMONICA
NINO ROTA
Nasce alla fine del 2011 per
iniziativa del M° Andrea Crastolla
e sceglie la denominazione in
omaggio al grande Maestro nel
centenario della nascita.
Composta da esperti professori e
da giovani talenti, sotto la guida del M° Crastolla,
l’orchestra si dedica all’approfondimento e alla
divulgazione del repertorio cameristico senza alcuna
limitazione. Nel suo primo anno di vita ha realizzato una
cospicua attività concertistica, collaborando spesso con il
prestigioso “Coro Polifonico Parsifal” con ampi consensi.
Collaborano al concerto le giovanissime cantanti Simona
GUBELLO e Anna BRULL e il basso continuo Fabio ANTI,
tutti con un brillante curriculum per gli studi, le
esperienze e i risultati artistici conseguiti a livello
nazionale e internazionale.
29
Venerdì, 5 aprile 2013 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
Recital lirico e pianistico
TERESA PANUNZIO soprano
ANNALISA ORLANDO pianoforte
programma
C. DEBUSSY
Romance
(1862-1918)
Soprano e pianoforte
W. A. MOZART
Dans un bois solitaire
(1756-1791)
Soprano e pianoforte
M. RAVEL
(1875-1937)
Valses nobles et
sentimentales - Pianoforte
W.A. MOZART
Porgi, amor - Le Nozze di Figaro
Soprano e pianoforte
G. DONIZETTI
Me voglio fa' ‘na casa
(1797-1848)
Soprano e pianoforte
BOVIO/LAMA
Reginella
Soprano e pianoforte
A. SCRIABIN
Sonata n.4, op. 30
(1872-1915)
Pianoforte
FRATELLI DE CURTIS
Torna a Surriento
Soprano e pianoforte
RUSSO/DI CAPUA
I’ te vurria vasà
Soprano e pianoforte
F. CHOPIN
Scherzo n.4 op.54
(1810-1849)
Pianoforte
CAPURRO/DI CAPUA
‘O sole mio
Soprano e pianoforte
30
TERESA PANUNZIO
E’ diplomata con il massimo dei voti in
Canto lirico al “N. Piccinni” di Bari sotto
la guida del M° D. Colaianni. Laureata in
Conservazione dei Beni Culturali,
frequenta il Biennio Specialistico di Alta
Formazione Artistica e Musicale al
Conservatorio di Bari ed è diplomanda in
Musicoterapia all’Istituto Superiore Pro
Civitate Christiana di Assisi.
Si è esibita in concerti e festival per importanti
Istituzioni, collaborando con direttori d’orchestra quali
G. Kuhnn, L. Mangiacavallo e N. Scardicchio. In duo con
la pianista Paola Negro è risultata vincitrice di numerosi
concorsi nazionali e internazionali: Esecuzione Musicale
di Massafra, Concorso Internazionale Magnificat Lupiae
di Lecce, Concorso Internazionale “Città di Crotone”,
Concorso Nazionale di Francavilla Fontana, Concorso
Internazionale “Città di Ostuni”. Svolge attività
concertistica spaziando dalla lirica alla liederistica,
dall’operetta ai successi internazionali. E’ Direttore
artistico dell’Associazione “G.Puccini” di Brindisi.
ANNALISA ORLANDO
Formatasi al Conservatorio “T. Schipa” di
Lecce, si è diplomata con lode e
menzione sotto la guida del M° Pierluigi
Camicia, dopo avere studiato con i
Maestri Silvana Libardo e Carlo Gallo. Ha
seguito i corsi di perfezionamento di
Michele Marvulli, A. Budrewicz-Jacobson
e J. Swann. Si è classificata ai primi posti
in importanti concorsi: A.M.A. Calabria,
Euterpe, Città del Barocco, F. Martire, Fratres-ONLUS,
Primaverart, Festival delle Arti (BO), Città di Barletta,
Premio Bernstein, Roma 2010, Le noveau jongleur,
Premio Eurorchestra, Nuova coppa pianisti di Osimo,
“Forty Fingers”. Si è esibita alla “Festa Europea della
Musica di Roma”, agli “Incontri d’Eccellenza”, “Quartieri
in festa”, “E’ qui la musica” (Fiera del Levante), “Il
cervello musicale”, ”Bernstein Music Festival 2011”,
“XVII Festival Savinese”. Solista con l’Orchestra
Nazionale dei Conservatori diretta da Xu Zhong, ha
collaborato con la ICO “T. Schipa” di Lecce.
31
Venerdì, 12 aprile 2013 – ore 20.00
Salone di Rappresentanza della Provincia
CORO POLIFONICO PARSIFAL
Direttore ANDREA CRASTOLLA
Pianoforte
Giampaolo e Stefania ARGENTIERI
programma
G. VERDI
Pater noster
(1813-1901)
A. DVORAK
Dnes à do skoku a do pisnitky
(1841-1904)
B. BETTINELLI
(1913-2004)
G. PETRASSI
Trittico madrigalistico
O dulcis Jesu
Già mi trovai di maggio
ll bianco e dolce cigno
Nonsense n. 2
(1904-2003)
G. BONATO
Or mira questo giardino
(1961)
Z. KODALY
Turot eszik a cigany
(1882-1967)
C. DEBUSSY
da Nocturnes: “Sirenes”
(1862-1918)
per coro femminile e pianoforte
M. RAVEL
L'enfante et les sortileges
(1875-1937)
per coro e pianoforte
J. BRAHMS
Liebeslieder Waltzes op. 52
(1833-1897)
per coro e pianoforte a 4 mani
32
ANDREA CRASTOLLA
Diplomato con il massimo dei voti in
Composizione Corale, Direzione di Coro,
Canto e Direzione d'orchestra ai
Conservatori di Bari e di Matera, si è
perfezionato con eminenti musicisti in
musica
rinascimentale,
composizione
polifonica contemporanea, direzione di
coro, musica barocca e sacra, frequentando
l'Accademia Europea di Fano, i Corsi
Internazionali “M. Ventre” di Bologna e L’Accademia
Musicale Pescarese.
Apprezzato per le sue esecuzioni filologiche e rispettose
della prassi esecutiva, ha all'attivo numerosi concerti in
Italia e all'estero (Germania, Albania, Olanda) e cinque
primi premi assoluti in concorsi nazionali ed
internazionali. E' stato maestro del coro per l'Accademia
del Teatro di Cagli, per il Festival Lirico di Casamari e in
diverse produzioni del Coro Pugliese e dell'Orchestra ICO
di Lecce in allestimenti operistici tra i quali le prime
esecuzioni del Pinocchio di Antonio Cericola. Ha diretto
prestigiose Orchestre e Cori, collaborando con musicisti
e Direttori di chiara fama.
E’ direttore stabile del Coro Polifonico “Parsifal”, di
“Apuliae Chorus” e dell’Orchestra Filarmonica Nino Rota.
STEFANIA e GIAMPAOLO ARGENTIERI
Diplomati con lode e menzione al
“T.Schipa” di Lecce, hanno conseguito
all’Accademia Musicale di Firenze il
Diploma di Alto Perfezionamento con il
M° Pier Narciso Masi. Affini per talento
e versatilità, si sono uniti in duo
giovanissimi, tanto da partecipare al
Festival “Under 18” di Ischia.
Si sono esibiti in ogni parte d’Italia per importanti
Istituzioni e hanno preso parte al prestigioso Festival
Europeo della Musica “Young Classic“ a Passau
(Germania), alla rassegna “Amici dei musei” e alla “Festa
della Musica” allestita a Brindisi dal MBAC. Hanno vinto
numerosissimi “Primi Premi” in concorsi nazionali e
internazionali e sono stati finalisti al prestigioso “Grieg
International Piano Competition” di Oslo nel 2011.
33
Sabato, 20 aprile 2013 – ore 20.00
Auditorium Istituto Professionale Alberghiero
“I Ruggenti anni ‘20”
SMALL JAZZ ORCHESTRA
Direttore LUIGI BUBBICO
Deborah De Blasi, Serena Spedicato e
Paola Pierri voci
Luigi Bubbico pianoforte
Antonio Todisco basso elettrico
Bruno Marotta batteria
Giorgio Palma sax
Tiberio Pati percussioni
programma
KRAMER/GIACOBETTI: Crapa pelada
D'ANZI/GALDIERI: Ma l'amore no
N. OTTO: Oh mamma mi ci vuol la fidanzata
M. VALICI: Un sassolino nella scarpa
MORBELLI/ASTORE: Ba baciami piccina
GARINEI/GIOVANNINI/KRAMER: Un bacio a mezzanotte
CASIROLI/CONSIGLIO/RASTELLI: Il pinguino innamorato
CONSIGLIO/PANZERI: Maramao perché sei morto
M. PANZERI: Pippo non lo sa
BRACCHI/D’ANZI: Non dimenticar le mie parole
BIXIO/NERI: Parlami d’amore Mariù
BRACCHI/D’ANZI: Ma le gambe
DEL PELO/DE TORRES/SIMEONI: Vecchia Roma
34
La SMALL JAZZ ORCHESTRA nasce da un’idea di Luigi
Bubbico e di Giuseppe Spedicati, entrambi docenti al
Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce, e
dall’esperienza musicale consolidata che il M° Bubbico
svolge con la Swing Big Band tenendo concerti in ogni
parte d’Italia.
Il gruppo è composto da docenti e da talentuosi allievi
dell’Istituto di Alta Formazione Musicale leccese. Il
repertorio si ispira al jazz dixieland e si identifica
nell’azione di rilancio di questo genere sviluppatosi negli
Stati Uniti della seconda metà degli anni trenta, rivolto a
salvaguardare e rivitalizzare la tradizione musicale
salentina con i suoi talenti.
LUIGI BUBBICO
Inizia a suonare da autodidatta all’età di
11 anni. Dopo svariate esperienze in
formazioni rock e blues, inizia gli studi
classici di armonia e di contrappunto
presso il Conservatorio “S. Cecilia” di
Roma e il Pontificio Istituto di Musica
Sacra. Frequenta corsi di jazz presso il
Conservatorio “L. Refice” di Frosinone, la
Scuola di Musica Popolare di “Testaccio”
e la “St. Louis” di Roma. Dal 1987 al 1989
studia jazz diplomandosi a pieni voti negli Stati Uniti
presso il Berklee College of Music di Boston.
Dal 1990 è titolare della cattedra di jazz presso il
Conservatorio “T. Schipa” di Lecce; dal 1995 fino al 1999
insegna al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna. Nel
2000 promuove la prima Orchestra di Musica Leggera e
Jazz del Conservatorio “T. Schipa” di Lecce. Dal 2004
dirige la Swing Big Band, formazione nata dalla classe di
Musica jazz.
35
36

Documenti analoghi