Progetto "Fabrica Europa 2020"

Commenti

Transcript

Progetto "Fabrica Europa 2020"
PROGETTO 2020
Il progetto transfrontaliero “Fabrica Europa” rappresenta la capitalizzazione delle attività di
collaborazione quinquennale tra il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa ed il
“sistema elbano”. Tale cooperazione, attivata nel 2007 tramite il progetto europeo CAFIM “Centro
di Alta Formazione per le Isole Minori”, si è rafforzata attraverso le collaborazioni con il sistema
economico ed istituzionale (nello specifico con il Comune di Portoferraio) nell’ambito del turismo
(progetto “Osservatorio Turistico di Destinazione”), dei trasporti e dello sviluppo urbano
sostenibile (progetto “Arcipelago Mediterraneo” e “Case Mediterranee”), e dell’innovazione a
supporto dello sviluppo locale sostenibile (progetto “Innolabs”). Attraverso il progetto INNOLABS è
stato attivata una fattiva collaborazione con il Comune di Portoferraio, aperta alla condivisione e
partecipazione, di tutte le altre amministrazioni comunali elbane, che ha portato all’apertura di
uno sportello informativo ed alla redazione di una newsletter settimanale sulle opportunità di
finanziamento europeo e sulle politiche comunitarie a supporto del sistema socio-economico
elbano. Lo sportello, denominato “sportello Innolabs”, localizzato presso il centro “De Laugier” di
Portoferraio ha assistito il territorio attraverso attività di front office (tre giorni di apertura
settimanale), e di back office, anche tramite l’assistenza alla presentazione di progetti ed alla
gestione di quelli già attivi. Per il 2013 il servizio è in attesa di attivazione.
Il progetto “Fabrica Europa” ha come tematica di riferimento la strategia europea “Europa 2020”
per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva.
Attraverso il progetto, così come definito nel documento che approva le strategie comunitarie di
Europa 2020, si realizzeranno le azioni necessarie a facilitare l’accesso all’innovazione delle PMI
localizzate all'Isola d'Elba.
L’obiettivo generale del progetto è quello di assistere lo sviluppo economico del sistema insulare
elbano, supportando l’accesso delle PMI ai processi i’innovazione.
Tali risultati si raggiungeranno attraverso la realizzazione delle seguenti attività:
 Attivazione di un partenariato locale per l’innovazione e la competitività dell’Isola d’Elba
(accordo di partenariato tra CCIAA di Livorno, Dipartimento di Scienze Politiche
dell’Università di Pisa e Comuni elbani);
 definizione di un piano strategico di sviluppo locale per assistere le istituzioni pubbliche e le
PMI dei territori insulari nell'ottenimento di finanziamenti comunitari durante il periodo di
programmazione 2014-2020;
 Voucher dell’innovazione: finalizzato alla promozione delle collaborazioni tra imprese e
“ricercatori”. Attraverso l’attivazione di “borse di ricerca” si fornirà assistenza a “cluster di
imprese” dell’Isola d’Elba per la pianificazione di strategie e la realizzazione di attività
d’innovazione;
 Mobilità giovani imprenditori: attraverso tali iniziative un “giovane imprenditore” dell’Isola
d’Elba (under 40) potrà beneficiare di un contributo forfettario di 250 euro al giorno (min 3
gg - max. 7 giorni) per effettuare un’attività di scambio presso un’impresa localizzata in un
altro sistema territoriale dello spazio di cooperazione transfrontaliera (Sardegna, Corsica,
Liguria)
 Attività di comunicazione finalizzate alla capitalizzazione dei risultati raggiunti e per
assistere il sistema insulare elbano nei processi d’innovazione della programmazione 20142020.