Seppuku - Paolo Melandri

Commenti

Transcript

Seppuku - Paolo Melandri
Seppuku
(omaggio a Yukio Mishima al modo d’un haiku)
Prima delle discendenze degli uomini,
riluttanti a svanire,
si disperdono i fiori
con la bufera che soffia nella notte.
Oggi, al primo gelo,
dopo lunga sopportazione,
risuonano i foderi
delle spade grandi dei guerrieri.
Paolo Melandri
5 settembre 2008
«I’ piansi, or rido / io risi, or piango»

Documenti analoghi