“Supporting Organic Agriculture and Fair Trade in Palestine

Commenti

Transcript

“Supporting Organic Agriculture and Fair Trade in Palestine
equobio
palestine
progetti di cooperazione internazionale e agricoltura biologica
international cooperation programs and organic agriculture
Programma integrato di cooperazione in Palestina
Integrated Cooperation Program in Palestine
Programmi a sostegno del settore agricolo Palestinese
Ministero degli Affari Esteri Italiano – Progetto di sviluppo
 A sostegno del COAP e delle cooperative di microfinanza delle donne
Il programma ha due obiettivi principali: il primo è di costituire il primo ente di certificazione biologica palestinese, in collaborazione con ICEA (un ente di certificazione italiano) e con
PARC; il secondo è di sostenere 40 gruppi di microcredito di donne, attraverso la formazione
e l’uso di fondi di rotazione a favore di progetti di agricoltura biologica.
Ministero degli Affari Esteri Italiano – Progetto di emergenza
 Progetto integrato di agricoltura biologica e commercio equo a Jenin
Nella parte nord-occidentale del distretto di Jenin, il progetto intende mitigare le conseguenze sulla popolazione del conflitto israelo-palestinese e del Muro di Separazione. Il progetto
coinvolge quattro villaggi; Silat al-Arthiyya, Anin, Rummana e at-Taybe. La principale azione
è il recupero di terreni abbandonati, attraverso la coltivazione e produzione di mandorle, grano, sesamo e legumi, con il coinvolgimento di cooperative di agricoltori. Tutte le coltivazioni
saranno biologiche, certificate da COAP, trasformate da associazioni di donne e distribuite
attraverso il commercio equo e solidale.
Programma di sicurezza alimentare dell’Unione Europea – Cooperazione Decentrata Regione Puglia
 Sostegno al settore olivicolo biologico
Si sostiene il settore olivicolo palestinese attraverso un programma per il miglioramento qualitativo e la certificazione, al fine di migliorare le possibilità di marketing per i prodotti derivati
dalle olive palestinesi, nel mercato locale e a livello internazionale.
Cooperazione Decentrata Comune di Padova
 Gaza – Dai contadini poveri alle famiglie povere
A causa delle politiche di chiusura israeliane, che impediscono il movimento di beni e persone da e per la Striscia di Gaza, la povertà e la disoccupazione sono aumentate in città e
tra i contadini. Questo progetto consiste in formazione e assistenza tecnica per l’agricoltura
biologica, per piccoli produttori e cooperative di donne; il raccolto viene poi impacchettato e
distribuito come cesto base alimentare alle famiglie che vivono sotto la soglia di povertà.
“
Supporting Organic Agriculture
and Fair Trade in Palestine
Sostenere l’Agricoltura Biologica
e il Commercio Equo in Palestina
Country / Paese
Palestine
Implementing agency / Organizzazione responsabile
A.C.S. (Associazione di Cooperazione allo Sviluppo)
Donor / Finanziatori
Italian Ministry of Foreign Affairs
European Union
Puglia Region
Padova Municipality
Local counterpart / Partner locali
P.A.R.C. (Palestinian Agriculture Relief Commeties)
A.A.A. (Arab Agronomist Association)
C.O.A.P. (Center for Organic Agriculture Palestine)
Period / Periodo di Svolgimento
2005 - 2010
Objectives of the project
To contribute in the development of the Organic Agriculture and Fair trade, towards a paradigm of food security in a
population severely hit by the political and military situation.
Obiettivi del Progetto
Contribuire allo sviluppo dell’agricoltura biologica e del
commercio equo, per raggiungere un modello di sicurezza
alimentare in una popolazione gravemente colpita dalla
situazione politica e militare.
photo ~ Eduardo Castaldo
Different programs supporting the Palestinian agricultural sector
”
Italian Ministry of Foreign Affairs – Development Project
 Support the COAP and Women’s Microfinance Cooperatives
The program has two main objectives: the first is to set up a Palestinian Body Control for
Organic Certification in collaboration with ICEA (an Italian Certification Body) and PARC; the
second goal is to support 40 women’s micro-credit groups, through both training and revolving funds for organic agriculture projects.
Italian Ministry of Foreign Affairs – Emergency Project
 Integrated Project in Organic Agriculture and Fair Trade in Jenin
In the north-west area of Jenin district the project works towards mitigating the humanitarian consequences created by the Israeli-Palestinian conflict and the Separation Wall. The
project involves four villages: Silat al-Arthiyya, Anin, Rummana and at-Taybe. Its main activity is working with several women associations to recover abandoned fields through the
cultivation and production of almonds, wheat, sesame and beans involving different farmer
cooperatives. All the crops are going to be organic, certified by COAP, processed by women
associations and distributed through fairtrade channels.
European Union Food Security Program - Puglia Decentralized Cooperation
 Support to the Organic Olive Oil sector
Supporting the Palestinian olive sector through establishing comprehensive quality assurance and certification programs that improve marketing competence for Palestinian olive
products at local and international markets.
Padova Municipality Decentralized Cooperation
 Gaza - From poor farmers to poor families
Due to the closure policy of Israel for people and goods in the Gaza Strip, poverty and unemployment has increased among citizens and farmers. This project consists of a training
and extension program in organic agriculture for small farmers and women cooperatives; the
products produced are packed and distributed as a complete food basket for needy households living below the poverty line.
[email protected]