Comune di Sondrio

Commenti

Transcript

Comune di Sondrio
——————
Comune di Sondrio
—————
AGLI ORGANI
D’INFORMAZIONE
COMUNICATO n. 50
del 28.04.2016
PRIMA STAGIONE DI PROSA AL TEATRO SOCIALE: UN BILANCIO DA
RECORD GRAZIE AL PUBBLICO E AGLI “AMICI DEL TEATRO”.
E’ stata una splendida annata quella conclusasi il 21 aprile, con lo spettacolo “Il mio Enzo”,
che Moni Ovadia ha dedicato a Enzo Iannacci. Decimo appuntamento con SondrioTeatro, la
rassegna di prosa organizzata dal Comune di Sondrio che, nella nuova sede del Teatro
Sociale, ha segnato per tutto il corso dell’anno una enorme affluenza di pubblico e una vera e
propria corsa all’abbonamento.
I dati SIAE, legati ai posti venduti, sono significativi della voglia di teatro che esisteva in
città: 469 abbonati, una media di spettatori paganti di 560 (dati SIAE), e un bilancio più che
soddisfacente anche in termini di gradimento, che costituisce il miglior viatico per la stagione
prossima ventura.
Tra gli spettacoli che hanno avuto più riscontri, anche per numero di presenze, da tutto
esaurito, si annoverano “Cirino e Marilda non si può fare”, di e con Anna Marchesini, “La
Bisbetica Domata”, con Nancy Brilli, “Il Visitatore” con Alessandro Haber e “Morte di un
commesso viaggiatore” con Elio De Capitani.
La rassegna di SondrioTeatro ha riscosso successo anche grazie all’impegno che
l’Associazione “Amici del Teatro Sociale” ha profuso nel promuovere l’attività e l’amore per
il teatro proponendo incontri di approfondimento, letture speciali sugli spettacoli in scena,
approfondimenti su testi, autori e scenografie. Un apporto preziosissimo, ricorda l’Assessore
Marina Cotelli, di cui hanno beneficiato gli aderenti all’Associazione e tutti gli appassionati
di spettacolo dal vivo, e che ha costituito elemento di pregio della intera programmazione del
Teatro Sociale.
Il Comune di Sondrio desidera rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno
reso possibile il “miracolo” di un sipario che ogni volta si riapre, dando forma e sostanza ai
molteplici linguaggi possibili sul palcoscenico.
Anche la prossima Stagione, in corso di elaborazione, sarà all’insegna della pluralità di
linguaggi. Prima dell’estate, sarà presentata la prossima Stagione: arrivederci a presto!