repubblica italiana bollettinoufficiale della regione calabria

Commenti

Transcript

repubblica italiana bollettinoufficiale della regione calabria
Poste Italiane - Spedizione in a.p.
Tab. “D” Aut. DCO/DC - CZ/038/2003
valida dal 4 febbraio 2003
Supplemento straordinario n. 3 al n. 1 del 16 gennaio 2004
Parti I e II - Anno XXXV
REPUBBLICA ITALIANA
BOLLETTINO UFFICIALE
DELLA REGIONE CALABRIA
Catanzaro, giovedì 29 gennaio 2004
DIREZIONE, REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE ● CATANZARO, VIALE DE FILIPPIS, 98 ● (0961) 856628-29
Le edizioni ordinarie del Bollettino Ufficiale della Regione Calabria
sono suddivise in tre parti che vengono cosı̀ pubblicate:
Il 1o e il 16 di ogni mese:
PARTE PRIMA
●
ATTI DELLA REGIONE
SEZIONE I
◆
◆
◆
Leggi
Regolamenti
Statuti
SEZIONE II
◆
◆
◆
◆
◆
Decreti, ordinanze ed atti del Presidente della Giunta regionale
Deliberazioni del Consiglio regionale
Deliberazioni della Giunta regionale
Deliberazioni o comunicati emanati dal Presidente o dall’Ufficio
di Presidenza del Consiglio regionale
Comunicati di altre autorità o uffici regionali
PARTE SECONDA ● ATTI DELLO STATO
E DEGLI ORGANI GIURISDIZIONALI
SEZIONE I
◆
Provvedimenti legislativi statali e degli organi giurisdizionali
che interessano la Regione
SEZIONE II
◆
◆
Atti di organi statali che interessano la Regione
Circolari la cui divulgazione è ritenuta opportuna e gli avvisi prescritti dalle
leggi e dai regolamenti della Regione
Ordinariamente il venerdì di ogni settimana
PARTE TERZA ● ATTI DI TERZI
◆
◆
Annunzi legali
Avvisi di concorso
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
881
PARTE PRIMA
SEZIONE II
DECRETI DEI DIRIGENTI
DELLA REGIONE CALABRIA
SOMMARIO
DECRETO n. 18287 del 5 dicembre 2003
Liquidazione fattura ditta Archimedia s.r.l. di Catanzaro
pag. 901
PARTE PRIMA
DECRETO n. 18392 del 9 dicembre 2003
SEZIONE II
Legautonomie Calabria e ANCI Calabria − Pagamento acconto − Quote associative anno 2003
pag. 901
DECRETI DEI DIRIGENTI
DELLA REGIONE CALABRIA
DECRETO n. 18394 del 9 dicembre 2003
Dipartimento
PRESIDENZA
DECRETO n. 18396 del 9 dicembre 2003
Liquidazione contributo Associazione Culturale «Il Brigante»
pag. 902
Delibera G.R. n. 815 del 28 ottobre 2003 − Giuseppina Cipollina − Liquidazione acquisto libri
pag. 902
DECRETO n. 18151 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 18398 del 9 dicembre 2003
Adesione manifestazione a Buenos Aires Mendoza (Argentina)
pag. 899
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto − Omar Fedhan − Pagamento fornitura
pag. 902
DECETO n. 18418 del 9 dicembre 2003
DECRETO n. 18238 del 5 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo al comune di Roccella Jonica
pag. 903
Delibera G.R. n. 188 del 4 marzo 2003 «Manifestazione
Culturale per i dipendenti regionali in occasione dell’8 marzo
2003 − Festa della Donna» − Liquidazione fatture
pag. 899
DECRETO n. 18285 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18451 del 10 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto – Sig.ra Assunta Pedullà
– Pagamento fornitura
pag. 903
DECRETO n. 18486 del 10 dicembre 2003
Approvazione risultanze gara mediante licitazione privata
per la stampa periodico «I Calabresi nel Mondo 2»
pag. 900
Ufficio del Consigliere regionale di parità – Liquidazione
servizio di consulenza legale periodo settembre 2002/
febbraio 2003
pag. 903
DECRETO n. 18492 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18286 del 5 dicembre 2003
Impegno Cap. 3132108 − «Progetto Donna»
pag. 900
D.G.R. n. 1016 del 4 novembre 2002 – Liquidazione contributo in favore dell’Associazione Roglianesi dell’Ontario
pag. 905
882
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 18700 dell’11 dicembre 2003
DECRETO n. 19240 del 16 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 445 del 21 maggio 2002 – Liquidazione
contributo a favore dell’ACOI per il XV Congresso regionale
pag. 905
Delibera della Giunta regionale n. 146 25/2/2003 – Liquidazione contributo a favore dell’Associazione Misericordia
di Isola Capo Rizzuto
pag. 909
DECRETO n. 18701 dell’11 dicembre 2003
DECRETO n. 19242 del 16 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 658 del 26/8/2003 – Pagamento Ditta «A Flight Real Fancy»
pag. 905
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo in favore del comune di Cortale
pag. 909
DECRETO n. 18705 dell’11 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 658 del 26/8/2003 – Pagamento fattura Istituto Calabrese Raffaele Lombardi Satriani di Campo Calabro
pag. 906
DECRETO n. 18706 dell’11 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 814 del 28/10/2003 – Liquidazione Contibuto al Gruppo Sportivo Rugby di Catanzaro
pag. 906
DECRETO n. 19286 del 16 dicembre 2003
Liquidazione fatture Istituto di vigilanza notturna e
diurna di Catanzaro
pag. 910
DECRETO n. 19287 del 16 dicembre 2003
Liquidazione contributo all’Associazione Donne in Arte di
Catanzaro – Delibera G.R. n. 814 del 28/10/2003 pag. 910
DECRETO n. 19288 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 18707 dell’11 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 658 del 26/8/2003 – Pagamento a favore del sig. Pasquale Talarico
pag. 906
Delibera della Giunta regionale n. 815 28/10/2003 – Casa
Editrice De Luca Editori d’Arte S.r.l. di Roma – Liquidazione fattura
pag. 910
DECRETO n. 19289 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 18708 dell’11 dicembre 2003
Liquidazione spese di missione della Consigliera regionale
di parità periodo aprile/novembre 2003
pag. 907
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del comune di Tiriolo
pag. 911
DECRETO n. 19100 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 19290 del 16 dicembre 2003
Liquidazione fatture ditta Hotel Gugliemo di Catanzaro
pag. 907
DECRETO n. 19102 del 15 dicembre 2003
Liquidazione fatture ditta Legno Art di Tiriolo pag. 908
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore della pro Loco Intavolata «T.
Russo» di Acquappesa
pag. 911
DECRETO n. 19291 del 16 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del comune di Marano Marchesato
pag. 911
DECRETO n. 19234 del 16 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore dell’Associazione Culturale
Athena Parthenos di Roma
pag. 908
DECRETO n. 19292 del 16 dicembre 2003
Liquidazione contributo a favore della Società 3B Servizi
S.a.s. Roma
pag. 912
DECRETO n. 19238 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19293 del 16 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del Centro Studi e Spettacoli
«Il Palio» di Bisignano
pag. 909
Acquisto pagina redazionale «Sole 24 Ore» – Idea Pubblicità S.r.l.
pag. 912
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
883
DECRETO n. 19294 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 20462 del 29 dicembre 2003
«Anno Internazionale della Montagna» – Liquidazione
Premio agli Istituti Scolastici della Calabria
pag. 913
Delibera G.R. n. 1121/2002 – «Progetto Donna» – Croce
Rossa Italiana di Vibo Valentia – Adempimenti
pag. 916
DECRETO n. 20245 del 23 dicembre 2003
DECRETO n. 20588 del 30 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del prof. Carmelo Carabetta
pag. 914
Attribuzioni funzioni vicarie al dott. Antonio Cantafora,
dirigente del Settore legislativo
pag. 917
DECRETO n. 20640 del 30 dicembre 2003
DECRETO n. 20417 del 29 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21 luglio 2003 –
Liquidazione contributo a favore dell’ANPES di Lamezia
Terme
pag. 914
DECRETO n. 20418 del 29 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 858 del 26 agosto 2003 –
Liquidazione contributo a favore dell’Associazione Italiana
per il Partito Popolare Europeo AIPPE
pag. 914
Conferimento incarichi di dirigenti di Settore e di Servizio
pag. 917
Dipartimento
URBANISTICA
DECRETO n. 20633 del 30 dicembre 2003
Progetto Demar – Impegno spesa
pag. 918
DECRETO n. 20425 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 20642 del 30 dicembre 2003
Delibera G.R. 526 del 21/7/2003 − Liquidazione contributo
all’A.N.D.I. Calabria
pag. 915
Comune di Soverato – Nomina Commissario ad Acta per
adozione Variante Generale al Piano Regolatore Generale
pag. 918
DECRETO n. 20427 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo
all’Associazione culturale «Armonia e Contrasto» di Borgia
pag. 915
DECRETO n. 20429 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. 814 del 28/10/2003 – Liquidazione contributo Circolo Ellade di Bovalino
pag. 915
DECRETO n. 20431 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto 2003 – Marco Sabato –
Pagamento fornitura
pag. 916
DECRETO n. 20643 del 30 dicembre 2003
Conferimento di incarico ad interim dei Servizi: «Programmazione e Pianificazione integrata del territorio – Sistema informativo territoriale, Istruttoria e Vigilanza Urbanistica e Politiche di Sviluppo Urbano», al dott. arch. Andrea
Iovene, Dirigente del Settore Pianificazione e Programmazione Urbanistica e del «Servizio Demanio – Area Centrale
Catanzaro-Crotone», al dott. ing. Claudio Bertullo, Dirigente
del Settore Demanio – Modifica decreti dirigenziali 2155 del
6/3/03 e n. 15652 del 3/11/03
pag. 920
DECRETO n. 20644 del 30 dicembre 2003
Comune di Celico – Approvazione Variante al Piano Regolatore Generale e Nuovo Regolamento Edilizio
pag. 920
DECRETO n. 20432 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 20645 del 30 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto 2003 – Pagamento fattura Edizioni «I vini del sole» di Antelmi Giuseppe Ostuni
pag. 916
Comune di Diamante – Ditta: Cianni Vito – Nomina Commissario ad Acta
pag. 921
884
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Dipartimento
AMBIENTE
DECRETO n. 18955 del 15 dicembre 2003
Deliberazione della G.R. n. 1117 del 6/12/2002 – Finanziamenti interventi di recupero ambientale ed igienico Sanitario
di aree degradate – Legge 549 del 28/12/1995, art. 3 – Comune di Vallefiorita
pag. 923
DECRETO n. 19665 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Riparazione carrozzerie di autoveicoli con cabina di verniciatura – Ditta: Urso Gaetano – Sede: Via Firenze 15 – Cotronei
pag. 929
DECRETO n. 19674 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Lavorazione inerti e produzione calcestruzzo
– Ditta: M.C.B. S.a.s. di Borelli Giancarlo – Sede: Loc.
Grasso Bivio per Cropani – Sellia Marina
pag. 931
DECRETO n. 18956 del 15 dicembre 2003
Deliberazione della G.R. n. 1231 del 17/12/2002 – Finanziamenti interventi di recupero ambientale ed igienico Sanitario di aree degradate – Legge 549 del 28/12/1995, art. 3 –
Comune di Gizzeria
pag. 923
DECRETO n. 19677 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Produzione Laterizi – Ditta: Lasolpre S.r.l. –
Sede: Via Caduti sul Lavoro n. 7 – S. Maria di Catanzaro
pag. 932
DECRETO n. 18957 del 15 dicembre 2003
POP Calabria – 1994-99 – Misura 4.3 – Attività di divulgazione ambientale – Progetti attuati da scuole dell’obbligo e
medie superiori attive sul territorio calabrese – Direzione Didattica Statale di Trebisacce – Cod. 61 – I bando – Importo
finanziato di L. 20.000.000 (C 10.329,14) – Chiusura Convenzione
pag. 924
DECRETO n. 19680 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Impianto di betonaggio – Ditta: Calcestruzzo
Movimento Terra di Pietro Gentile – Sede: Via Delle Ginestre II Traversa – Carlopoli
pag. 932
DECRETO n. 19682 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 18958 del 15 dicembre 2003
POP Calabria – 1994-99 – Misura 4.3 – Pagamento saldo
per chiusura convenzione – Importo C 516,46 – Istituto Comprensivo «Aldo Moro» di Guardavalle – Cod. 5 – Per «Attività di Divulgazione Ambientale – Progetti attuati da scuole
dell’obbligo e medie superiori attive sul territorio calabrese –
II bando
pag. 925
DECRETO n. 18959 del 15 dicembre 2003
Attività di divulgazione ambientale – Progetti attuati da
scuole dell’obbligo e medie superiori attive sul territorio calabrese – 2o bando – Scuola Media Statale «V. Tieri» – Corigliano Calabro CS – Importo finanziamento L. 10.000.000 (C
5.164,57) – Chiusura Convenzione
pag. 927
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Produzione di conglomerati cementizi – Ditta:
F.lli Osso & C. S.n.c. – Sede: Via Stromboli n. 9 – Amantea
pag. 934
DECRETO n. 19994 del 19 dicembre 2003
D.G.R. n. 9 del 14/1/2003 e n. 268 dell’1/4/2003 – Struttura
organizzativa del Dipartimento Ambiente – Provvedimenti –
Assegnazione ing. Giorgio Catalano
pag. 935
DECRETO n. 19996 del 19 dicembre 2003
D.P.R. 12/4/1996 Valutazione Impatto Ambientale – Progetto per la coltivazione di una cava in località «Tronea –
Tiriolello» del Comune di Catanzaro (CZ) – Ditta: De Fazio
Palmerino
pag. 936
DECRETO n. 19598 del 18 dicembre 2003
L.R. n. 8 del 4/2/2002 – Spese per il recupero e la tutela
ambientale di aree di pregio – Attuazione alla delibera di
G.R. n. 676 del 30/4/2002 – Impegno di spesa
pag. 928
Dipartimento
TRASPORTI
DECRETO n. 18750 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 19599 del 18 dicembre 2003
PTTA 1994/96 – Area programmata B «aree urbane» – Impegno di spesa – Esercizio finanziario 2003 – Attuazione interventi
pag. 929
Studio di fattibilità per l’unione e la riqualificazione dei
lungomari di Roccella Jonica, Marina di Gioiosa, Grotteria a
mare, Siderno e Locri scavi, tramite pista ciclabile e infrastrutture ad essa connessa – Autorizzazione secondo esperimento di gara
pag. 938
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
885
DECRETO n. 20396 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 17827 del 2 dicembre 2003
Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 31 marzo 1999
art. 8 – Conferimento della Posizione Organizzativa di tipologia «in staff» al geom. Giuseppe Gigliotti
pag. 938
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Rosarno R.C. – 6a
anticipazione
pag. 941
DECRETO n. 20398 del 29 dicembre 2003
Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 31 marzo 1999
art. 8 – Conferimento della Posizione Organizzativa «in
staff» all’ing. Rodolfo Marsico
pag. 940
Dipartimento
FORESTE − FORESTAZIONE
PROTEZIONE CIVILE
DECRETO n. 17828 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Caulonia R.C. – 6a
anticipazione
pag. 941
DECRETO n. 17829 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Raggruppati di
Catanzaro – 6a anticipazione
pag. 942
DECRETO n. 17816 del 2 dicembre 2003
Piano AIB 2003 – Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi società AP Comunicazione – Liquidazione
pag. 941
DECRETO n. 17830 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Poro Mesima – 5a
anticipazione
pag. 942
DECRETO n. 17818 del 2 dicembre 2003
Piano AIB 2003 -- Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi società Mondial Video – Liquidazione
pag. 941
DECRETO n. 17833 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Versante J. M.
R.C. – 6a anticipazione
pag. 942
DECRETO n. 17822 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Area dello Stretto
R.C. – 6a anticipazione
pag. 941
DECRETO n. 17848 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica del Lao di Scalea –
5a anticipazione
pag. 942
DECRETO n. 17823 del 2 dicembre 2003
DECRETO n. 17850 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – A.Fo.R. – Azienda Forestale della Regione Calabria – 6a anticipazione
pag. 941
DECRETO n. 17825 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Zillastro R.C. – 6a
anticipazione
pag. 941
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Ferro Sparviero
di Trebisacce – 5a anticipazione
pag. 942
DECRETO n. 17852 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Pollino Morpag. 942
manno – 5a anticipazione
886
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 17897 del 2 dicembre 2003
DECRETO n. 18139 del 4 dicembre 2003
Informatizzazione progetti concernenti lavori di forestazione - Liquidazione canoni di manutenzione/aggiornamento
1o, 2o e 3o bimestre 2003
pag. 942
Dipartimento Nazionale della Protezione Civile – Regione
Calabria – Progetto «Estate Sicura 2003» – Liquidazione fatture ditte diverse
pag. 943
DECRETO n. 18091 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18142 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Nicola
Gallo – Prog. n. 113/b – Erogazione 1o S.A.L.
pag. 942
Aggiudicazione definitiva fornitura di capi di vestiario ed
attrezzature per il personale operativo e tecnico del Settore
Regionale della Protezione Civile
pag. 943
DECRETO n. 18122 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di Cotronei – Progetto n. 1431/c – Erogazione 1o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 942
DECRETO n. 18123 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune
di Pentone – Prog. n. 260/c – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 942
DECRETO n. 18124 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune
di Fossato Serralta -- Prog. n. 290/c – Erogazione saldo finale
– Trasferimento fondi
pag. 942
DECRETO n. 18144 del 4 dicembre 2003
Programma forestazione 1997/1999 – Consorzi di Bonifica
raggruppati di Catanzaro e Crotone – Liquidazione anticipazione
pag. 943
DECRETO n. 18145 del 4 dicembre 2003
Assegnazione agli Enti locali di contributi per la redazione
dei piani d’emergenza di Protezione Civile
pag. 943
DECRETO n. 18146 del 4 dicembre 2003
Progetto «Miglioramento dei sistemi di prevenzione e protezione delle foreste dagli incendi boschivi attraverso la formazione del personale» – REG. CEE 2158/92 anni 2001 e
2002 – Impegno spesa – Liquidazione anticipazione
pag. 943
DECRETO n. 18129 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 18147 del 4 dicembre 2003
Delibera Giunta regionale n. 3789 del 29/12/1999 – Realizzazione di un piano di comunicazione per la valorizzazione
delle foreste calabresi mediante libro e CD rom – Ditta aggiudicataria Grafiche Ghiani s.r.l. – Terza liquidazione del 15%
per la terza fase d’avanzamento
pag. 942
Pagamento parcelle e rimborso spese Commissione tecnico-amministrativa per verifica efficienza flotta elicotteri in
servizio per la lotta agli incendi boschivi in Calabria – Nominata con D.D.G. n. 9772 del 14/7/2003
pag. 943
DECRETO n. 18130 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 18148 del 4 dicembre 2003
Contributi agli Enti locali per la redazione dei piani
d’emergenza di Protezione Civile – D.D.G. n. 15419 del 25/
11/2002
pag. 942
Servizio spegnimento incendi con elicotteri contratto rep.
355 del 19/8/2002 – Liquidazione stazionamento e ore garantite mesi di novembre-dicembre 2002 – Aprile-maggio fino al
10/6/2003
pag. 943
DECRETO n. 18133 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 18170 del 5 dicembre 2003
Partecipazione al salone dell’Emergenza presso il Centro
fiera del Garda Montichiari (BS) – Liquidazioni fatture
pag. 942
Servizi di assistenza sistemistica finalizzata alle procedure
web-based per la gestione dei salari O.I.F. – Liquidazione
pag. 943
DECRETO n. 18135 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 18307 del 5 dicembre 2003
Settore Protezione Civile – Liquidazione fatture acquisto
mobili
pag. 942
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Salvatore
Tino – Prog. n. 111/b – Erogazione 1o S.A.L.
pag. 943
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
887
DECRETO n. 18310 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18461 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Domenico
Fossella – Prog. n. 112/b – Erogazione 1o S.A.L.
pag. 943
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Verbicaro
Ottavio – Prog. n. 24/a – Erogazione saldo finale
pag. 944
DECRETO n. 18311 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18462 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Consorzio di
Bonifica del Pollino – Progetto n. 705/b – Erogazione 1o
S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 943
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 126/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
DECRETO n. 18312 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18463 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana «Versante Tirrenico Meridionale» – Progetto n. 823/a –
Erogazione 1o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 943
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 124/a – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
DECRETO n. 18314 del 5 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Consorzio di
Bonifica del Pollino – Progetto n. 572/c – Erogazione 1o
S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 943
DECRETO n. 18464 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 126/a – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
DECRETO n. 18315 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18465 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana del Savuto – Prog. n. 26/b – Erogazione saldo finale –
Trasferimento fondi
pag. 943
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 125/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
DECRETO n. 18430 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18468 del 10 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Associazione culturale «le
Muse» − Liquidazione
pag. 943
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 121/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
DECRETO n. 18431 del 10 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Liquidazione contributo al
Circolo U.N. Enalcaccia – P.T. – Girifalco
pag. 944
DECRETO n. 18470 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 124/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
DECRETO n. 18433 del 10 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Liquidazione contributo all’Accademia Italiana del Peperoncino
pag. 944
DECRETO n. 18473 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 121/a – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
DECRETO n. 18435 del 10 dicembre 2003
Liquidazione compensi alla commissione giudicatrice la
gara d’appalto per la realizzazione di un piano di comunicazione per la valorizzazione delle foreste calabresi mediante
pubblicazione del libro e CD rom intitolato «Guida Verde»
pag. 944
DECRETO n. 18477 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 125/c – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi
pag. 944
888
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 18507 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18558 del 10 dicembre 2003
Approvazione 1o SAL realizzazione implementazione tecnologica della sala operativa regionale di cui alla tipologia
b.1 dell’azione 1.6b della misura 1.6 del POR Calabria 2000/
2006 – Protezione Civile
pag. 944
Completamento dei lavori inerenti alla realizzazione di
una elisuperfice, per attività di Antincendio Boschivo – Protezione Civile, presso la Sede del Settore regionale della Protezione Civile sito in Viale Europa (Loc. Germaneto) 88100
Catanzaro
pag. 945
DECRETO n. 18510 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di San
Giorgio Morgeto – Progetto n. 1477/b – Anticipazione 20%
pag. 944
DECRETO n. 18511 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di Rossano – Progetto n. 274/a – Anticipazione 20%
pag. 944
DECRETO n. 18512 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di San
Nicola dell’Alto – Progetto n. 201/b – Anticipazione 20%
pag. 944
DECRETO n. 18576 del 10 dicembre 2003
Organizzazione convegno e conferenza stampa presentazione volume «Foreste di Calabria»
pag. 945
DECRETO n. 18581 del 10 dicembre 2003
Acquisto n. 500 copie del Dossier Scientifico intitolato «Gli
eventi alluvionali calabresi del dicembre 2002-gennaio 2003»
redatto dal Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di
Ricerca per la Protezione Idrogeologica – Sezione di Rende
(CS) – Convegno del 17 novembre 2003 tenuto a Rende (CS)
pag. 945
DECRETO n. 18582 dell’11 dicembre 2003
Fornitura e messa in opera di insegne e cartelloni di indicazioni stradali – Liquidazione fatture
pag. 945
DECRETO n. 18516 del 10 dicembre 2003
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Simbario – Importo C 51.551,04 (pari a L.
99.816.732)
pag. 945
DECRETO n. 18517 del 10 dicembre 2003
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Roccella Jonica – Importo C 247.849,18
(pari a L. 479.902.931)
pag. 945
DECRETO n. 18518 del 10 dicembre 2003
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Filadelfia – Importo C 21.276,73 (pari a L.
41.197.494)
pag. 945
DECRETO n. 18519 del 10 dicembre 2003
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Davoli – Importo C 76.718,17 (pari a L.
148.547.091)
pag. 945
DECRETO n. 18583 dell’11 dicembre 2003
Fornitura arredi per tumazione H24 – Liquidazione fattura
pag. 945
DECRETO n. 18584 dell’11 dicembre 2003
Pagamento pubblicompass S.p.A. – Spese pubblicazione
avviso di selezione sulla Gazzetta del Sud
pag. 945
DECRETO n. 18586 dell’11 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Liquidazione contributo Comune di Castelsilano
pag. 945
DECRETO n. 18704 dell’11 dicembre 2003
Liquidazione restante 10% su contributi-fondo progetti a
sostegno dell’occupazione – Anno 2003
pag. 945
DECRETO n. 18863 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 18553 del 10 dicembre 2003
Convegno del 17 novembre 2003 svoltosi a Rende (CS) dal
titolo «Il dissesto idrogeologico in Calabria: dall’emergenza
alla programmazione» – Liquidazione fattura per spese di
rappresentanza
pag. 945
Pagamento alla Soc. Brutium Service di Lamezia Terme
(CZ) della fattura n. 13A del 30/11/2003 per l’affidamento di
servizi svolti precedentemente dalla Regione Calabria attraverso l’utilizzo di lavoratori temporanei – Stabilizzazione periodo 2003 (contratto firmato in data 28/2/2003; n. di repertorio 255/2003)
pag. 945
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
889
DECRETO n. 18864 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 19441 del 17 dicembre 2003
Pagamento alla Soc. Brutium Service di Lamezia Terme
(CZ) della fattura n. 10A del 31/10/2003 pari ad 1/12 dell’importo di aggiudicazione della gara per l’affidamento di servizi svolti precedentemente dalla Regione Calabria attraverso l’utilizzo di lavoratori temporanei – Stabilizzazione periodo 2003 (contratto firmato in data 28/2/2003; n. di
repertorio 255/2003)
pag. 945
Delibera Giunta regionale n. 3789 del 29/12/1999 – Realizzazione di un piano di comunicazione per la valorizzazione
delle foreste calabresi mediante libro e CD rom – Ditta aggiudicataria Grafiche Ghiani s.r.l. – Nomina del Responsabile
del Procedimento
pag. 945
DECRETO n. 19442 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 18865 del 12 dicembre 2003
Liquidazione mensilità di ottobre e novembre 2003 al Dr.
Alfonso Dattolo
pag. 945
DECRETO n. 19109 del 16 dicembre 2003
Iniziativa promozionale a carattere divulgativo culturale
del comparto agro-forestale – Beneficiario: Amministrazione
comunale di Magisano
pag. 945
DECRETO n. 19519 del 17 dicembre 2003
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sulle
emittenti televisive per la campagna AIB 2003 – Società Telitalia – Approvazione proroga – Liquidazione
pag. 945
Creazione e realizzazione software per la gestione dei decreti del Dipartimento Foreste, Forestazione, Protezione Civile e Pari Opportunità
pag. 945
DECRETO n. 19110 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 20576 del 30 dicembre 2003
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sulle
emittenti televisive per la campagna AIB 2003 – Società
Radio Tele International – Approvazione proroga – Liquidazione
pag. 945
Costituzione commissione interna per valutazione offerte
(fornitura di mezzi per il potenziamento della struttura regionale di Protezione Civile) – Fondo regionale di Protezione
Civile (Legge 23/12/2000 n. 388, art. 138)
pag. 945
DECRETO n. 19111 del 16 dicembre 2003
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sui
quotidiani per la campagna AIB 2003 – Società La Provincia
Crotonese – Approvazione preventivi e liquidazione
pag. 945
Dipartimento
CULTURA − ISTRUZIONE
E BENI CULTURALI
DECRETO n. 19501 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 19112 del 16 dicembre 2003
Piano AIB 2003 – Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi – Società RTC-Telecalabria – Edizione GEC spa –
Liquidazione
pag. 945
L.R. 16/85. D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano 2003 – Liquidazione sul Cap. 3132101 della somma di euro 10.000,00 a
favore dell’Assoc. «Vocational» di Reggio Calabria
pag. 947
DECRETO n. 19543 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 19113 del 16 dicembre 2003
Piano AIB 2003 – Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi – Società Video Più – Liquidazione
pag. 945
Decreto D.G. n. 16576/02 – Contributo al comune di Pizzo
Calabro (VV) per la gestione e valorizzazione del Castello
Murat. Liquidazione Annualità 2002
pag. 947
DECRETO n. 19544 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 19114 del 16 dicembre 2003
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sul
mensile «Il nuovo corriere della Sila» per la Campagna AIB
2003 – Liquidazione
pag. 945
Interventi per manutenzione straordinaria in edifici di
culto in occasione dell’anno giubilare (Delibera G.R. n. 326/
2001). Parrocchia San Teodoro di Lamezia Terme (CZ).
Saldo Finale
pag. 948
890
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19545 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 20403 del 29 dicembre 2003
Contributi straordinari alle vittime della criminalità organizzata – L.R. n. 7 del 2/5/2001 – Art. 9 – Comma 28 e 29 –
Liquidazione Borse di studio Cap. 3132169
pag. 948
Impegno di spesa in favore della Fondazione «Rubbettino»
di Cosenza di euro 50.000,00 ai sensi della Legge regionale n.
14 del 2/5/2001 – Anno 2003
pag. 959
DECRETO n. 19546 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 20406 del 29 dicembre 2003
L.R. 17/85 D.G.R. n. 1278 del 27/12/02 Piano annuale 2002
– Assegnazione di C 22.800,00 alla Casa Editrice Iiriti di RC
pag. 949
Impegno di spesa in favore dell’Ardis di Catanzaro cofinanziamento L. 388/2000
pag. 959
DECRETO n. 20408 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 19547 del 17 dicembre 2003
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano 2003 –
Liquidazione somma euro 15.500,00
pag. 950
Impegno di spesa e ripartizione fondo di cui al Cap.
42020311 Bilancio 2003
pag. 960
DECRETO n. 20419 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 19548 del 17 dicembre 2003
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 1279/2002 – Piano annuale 2002 –
Liquidazione somma euro 6.192,00 sul Cap. 3132101
pag. 951
Dr. Domenica Tallarico – Conferimento incarico P.O. «In
Staff»
pag. 960
DECRETO n. 20420 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 19804 del 19 dicembre 2003
Elisabetta Nocchi – Conferimento incarico P.O. «In Line»
pag. 961
Impegno di spesa e ripartizione fondo di cui al Cap.
3313202 Bilancio 2003
pag. 952
DECRETO n. 20421 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 20105 del 22 dicembre 2003
Liquidazione saldo in favore delle Istituzioni scolastiche
beneficiarie dei contributi FSE di cui alla misura 3.6 azione
3.6.b – Attuazione Decreti nn. 4802 del 6/5/2002 e 5258 del
14/5/02
pag. 952
Franca Larussa – Conferimento incarico P.O. «In Line»
pag. 962
DECRETO n. 20422 del 29 dicembre 2003
Pucci Luigi – Conferimento incarico P.O. «In Line»
pag. 963
DECRETO n. 20156 del 22 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 4270 del 5/8/98 – Reimpegno somme. Progetto PRS-13 – Parrocchia S. Elia Profeta di Reggio Calabria
– II Acconto
pag. 953
DECRETO n. 20424 del 29 dicembre 2003
Maria Rachele Smorfa – Conferimento incarico P.O. «In
Line»
pag. 964
DECRETO n. 20157 del 22 dicembre 2003
DECRETO n. 20426 del 29 dicembre 2003
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano Annuale
2003 – Liquidazione della somma di euro 201.500,00
pag. 954
Dr. Patrizia Carrozza – Conferimento incarico P.O. «In
Staff»
pag. 965
DECRETO n. 20401 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 20435 del 29 dicembre 2003
Impegno di spesa in favore dell’Unical – Progetto Sceps –
Lami – Integrazione
pag. 958
Dr. Giacinto Gaetano – Conferimento incarico P.O. «In
Staff»
pag. 966
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
891
DECRETO n. 20438 del 29 dicembre 2003
DECRETO n. 20693 del 30 dicembre 2003
Fregola Maria Anna – Conferimento incarico P.O. «In
Line»
pag. 967
Presa atto verbali Commissione di valutazione Sistema Bibliotecario regionale (SBR) – Aggiudicazione provvisoria
pag. 977
DECRETO n. 20440 del 29 dicembre 2003
Amedeo Rovella – Conferimento incarico P.O. «In Line»
pag. 967
DECRETO n. 20459 del 29 dicembre 2003
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano Annuale
2003 – Liquidazione della somma di euro 13.000,00 pag. 968
DECRETO n. 20466 del 29 dicembre 2003
Liquidazione alla Fondazione «V. Padula», con sede in
Acri, del contributo regionale, concesso per l’anno 2003 come
sostegno alle attività programmate, ai sensi della Legge regionale 20/95 e successive modificazioni ed integrazioni
pag. 969
DECRETO n. 20712 del 31 dicembre 2003
Attività Culturale anno 2003 – Impegno e modalità d’erogazione della somma di euro 50.000,00 sul Cap. 3132136 del
B.R. a favore della Fondazione «Piccolo Museo San Paolo» di
Reggio Calabria – L.R. 36/95
pag. 988
DECRETO n. 20713 del 31 dicembre 2003
L.R. 15/03 – Norme per la tutela e la valorizzazione della
lingua e del patrimonio culturale delle Minoranze Linguistiche e storiche di Calabria – Impegno della somma di euro
200.000,00 sul Cap. 52010243 del B.R. 2003
pag. 989
DECRETO n. 20725 del 31 dicembre 2003
DECRETO n. 20467 del 29 dicembre 2003
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Crotone
pag. 989
L.R. 27/85 – art. 9 – Contributi ai Comuni per attività musicale ad indirizzo bandistico – Anno Finanziario 2003
pag. 970
DECRETO n. 20727 del 31 dicembre 2003
DECRETO n. 20468 del 29 dicembre 2003
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Cosenza
pag. 993
L.R. 17/85 D.G.R. n. 1278 del 27/12/2003 – Piano annuale
2002 – Attività 2003 – Liquidazione di euro 18.000,00 Casa
Editrice Iiriti di RC
pag. 971
DECRETO n. 20729 del 31 dicembre 2003
DECRETO n. 20541 del 30 dicembre 2003
Contributo in favore del comune di Trenta (CS) – Legge
448/98 art. 27
pag. 972
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Reggio Calabria
pag. 1000
DECRETO n. 20733 del 31 dicembre 2003
DECRETO n. 20691 del 30 dicembre 2003
L.R. 27/85 art. 9 – Interventi diretti della Regione per la
realizzazione di progetti di sperimentazione presentati da
Enti, Associazioni Culturali e Istituzioni scolastiche – Es. Fin.
2003 – Capitolo 3313101
pag. 973
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Catanzaro
pag. 1006
DECRETO n. 20735 del 31 dicembre 2003
DECRETO n. 20692 del 30 dicembre 2003
Registro delle Fondazioni, Associazioni ed Istituti Culturali – L.R. n. 16 art. 6 – comma 3o – Provincia di Cosenza –
Revoca iscrizione Associazione Cult. «Novalia»
pag. 977
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Vibo Valentia
pag. 1013
892
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Dipartimento
SANITÀ
DECRETO n. 18328 del 5 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o anno a favore S.a.s. Info.Sys. – Catanzaro
pag. 1021
DECRETO n. 19766 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 18378 del 9 dicembre 2003
Casa di Cura «Istituto S. Anna S.r.l.» con sede in Crotone
alla Via Capocolonna − Autorizzazione apertura e gestione
di ambulatori specialistici
pag. 1016
DECRETO n. 19768 del 18 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Select S.n.c.» Bovalino – Liquidazione
pag. 1022
DECRETO n. 18379 del 9 dicembre 2003
Autorizzazione ampliamento classificazione del laboratorio di analisi cliniche «DARWIN S.r.l.» con sede in Crotone
alla Via Firenze n. 151
pag. 1017
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Inteldigit S.a.s.» Pianopoli –
Liquidazione
pag. 1023
DECRETO n. 19921 del 19 dicembre 2003
DECRETO n. 18380 del 9 dicembre 2003
Convenzione tra CNR-Centro di Fisiologia Clinica di
Reggio Calabria e la Regione Calabria. Impegno di spesa
pag. 1017
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Società FRA.MO S.a.s.» Santa
Domenica di Ricadi – Liquidazione
pag. 1024
DECRETO n. 19922 del 19 dicembre 2003
Legge 1/4/1999, n. 91. «Disposizioni in materia di prelievi e
di trapianti di organi e tessuti. Impegno di spesa»
pag. 1018
DECRETO n. 18381 del 9 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Coop. a r.l. Vela Azzurra»
San Fili – Liquidazione
pag. 1025
DECRETO n. 18382 del 9 dicembre 2003
Dipartimento
POLITICHE DEL LAVORO
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1150 del 6/12/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «S.a.s. Tarfarming» Feroleto Antico – Liquidazione
pag. 1025
DECRETO n. 18316 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18383 del 9 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Erogazione 30% a favore «Coop.
a.r.l. Marecometa» – Liquidazione
pag. 1019
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o anno ed anticipazione 50% del 2o anno a favore Piccola
Soc. Coop. a r.l. Centro Produzioni Rilevamento C.P.R. – Lamezia Terme
pag. 1026
DECRETO n. 18317 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18384 del 9 dicembre 2003
Ex L.R. n. 2/88 – Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Erogazione 30% a favore «S.n.c. 3T Cucine componibili Melissa (KR)» – Liquidazione pag. 1020
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Coop. a r.l. Circolo Tennis S.
Elia» Palmi – Liquidazione
pag. 1027
DECRETO n. 18318 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 19569 del 18 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Erogazione 30% a favore «S.n.c.
Canguro Verde» – Liquidazione
pag. 1021
Iniziativa Imprenditoriale art. 2 Legge Regionale n. 23 del
22/5/2002 – Delibera Giunta Regionale n. 1067 del 13/11/2002
– Erogazione finale a favore S.n.c. Produzione e Servizi di
Figlia Massimo & C. – Cosenza
pag. 1028
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
893
DECRETO n. 19570 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19579 del 18 dicembre 2003
Iniziativa Imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore Soc. Coop. a r.l. Agritur
Fassi – Guardavalle
pag. 1031
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
anticipazione 50% del 1o anno a favore S.n.c. Agro Turist di
Giglio Giuseppe & C. – Crotone
pag. 1045
DECRETO n. 19571 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19580 del 18 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22 maggio 2002 art. 2 – Interventi relativi al
sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Delibera G.R. n.
1067 del 13/11/2000 – Modifica piano degli investimenti S.r.l.
SA.FRA.
pag. 1033
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore S.n.c. Mavian di Fusto Salvatore
– Lamezia Terme
pag. 1046
DECRETO n. 19573 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19581 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione 2o S.A.L. contributo c/capitale a favore
Piccola Soc. Coop. a r.l. Torre – Cinquefrondi
pag. 1034
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore Soc. Coop. a r.l. agritur Fassi –
Guardavalle
pag. 1047
DECRETO n. 19574 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 1o anno ed anticipazione 50% del 2o anno a favore Soc. Coop. a r.l. Orchestrale Leoncavallo – Catanzaro
pag. 1035
DECRETO n. 19582 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19575 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19585 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 1o anno ed anticipazione 50% del 2o anno a favore S.n.c. La Mimosa di Alviggi & C. – Catanzaro
pag. 1036
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «S.n.c. S.C.O.D.A. di Luca Spadafora & C.» – Catanzaro Lido – Liquidazione
pag. 1053
Iniziativa Imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore Soc. Coop. a r.l. S.
Agazio – Squillace
pag. 1048
DECRETO n. 19586 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19576 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
anticipazione 50% del 1o anno a favore S.n.c. Turist Agro di
Cimino Rosella & C. – Crotone
pag. 1037
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale contributo c/capitale a favore
S.n.c. Centro D’Arte e Restauro – Catanzaro
pag. 1054
DECRETO n. 19588 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19577 del 18 dicembre 2003
Iniziativa imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore S.n.c. Turist Agro di
Cimino Rosella & C. – Crotone
pag. 1038
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o semestre 1o anno a favore Soc. Coop. a r.l. Agropolis –
Scilla
pag. 1058
DECRETO n. 19590 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 19578 del 18 dicembre 2003
Iniziativa Imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore S.n.c. Agro Turist – Crotone
pag. 1042
Imprenditoria Giovanile – Ex Legge n. 2/88 – Piano 1990 –
Cessione quote e modifica patti sociali – Presa atto ed approvazione delle modifiche al piano degli investimenti «Fox
S.n.c.»
pag. 1059
894
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19592 del 18 dicembre 2003
DECRETO n. 18932 del 12 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
anticipazione del 50% del 1o anno a favore S.n.c. Centro
D’Arte e Restauro – Catanzaro
pag. 1061
CT n. 3357/03 – Giudice di Pace di Caulonia – Sentenza n.
1653/03 – Vallelonga Luigi c/Regione Calabria, ETR S.p.A. –
Determinazione di proposizione di ricorso per cassazione
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Benito Spanti dell’Avvocatura regionale
pag. 1065
DECRETO n. 19594 del 18 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22 maggio 2002 art. 2 – Interventi relativi al
sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Delibera G.R. n.
1150 del 6/12/2002 – Modifica piano degli investimenti S.n.c.
La Cantina – Casignana
pag. 1062
Dipartimento
FORMAZIONE PROFESSIONALE
ED ECONOMATO
DECRETO n. 20586 del 30 dicembre 2003
Compensi collaboratori professionali segreteria tecnica ed
amministrativa – Progetto FIELD – Liquidazione periodo:
ottobre 2003
pag. 1064
DECRETO n. 18934 del 12 dicembre 2003
CT n. 1037/03 – Giudice di Pace di Caulonia – Sentenza n.
1792/03 – Vallelonga Luigi c/Regione Calabria, ETR S.p.A. –
Determinazione di proposizione di ricorso per cassazione
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Benito Spanti dell’Avvocatura regionale
pag. 1066
DECRETO n. 18935 del 12 dicembre 2003
CT n. 812/00 – Tribunale di Palmi – sez. di Cinquefrondi –
Sentenza n. 92/03 – Giovinazzo Antonino c/ASL n. 10 di
Palmi, USL n. 27 di Taurianova – Gestione liquidatoria,
nonché Regione Calabria – Determinazione di proposizione
di ricorso in appello nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1066
DECRETO n. 18936 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 20646 del 30 dicembre 2003
Realizzazione coblaggio strutturato e rete LAN presso i
locali dell’Avvocatura regionale via Tripepi, 92 – Reggio Calabria – Approvazione preventivo di spesa
pag. 1064
CT n. 3534/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Malara Marcello c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Lucio Romualdo dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria
pag. 1067
DECRETO n. 20647 del 30 dicembre 2003
DECRETO n. 18939 del 12 dicembre 2003
Lavori urgenti di recupero e ristrutturazione all’interno
dei locali dell’Assessorato ai Trasporti – Autorizzazione
pag. 1064
CT n. 3551/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Pelli Vittorino, n.q. di titolare dell’Hotel Lido c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Lucio Romualdo
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1067
AVVOCATURA REGIONALE
DECRETO n. 18930 del 12 dicembre 2003
CT n. 331/1993 – Corte d’Appello di Reggio calabria – Atto
di citazione in appello – Farsura Costruzioni S.p.A. c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e
nomina del difensore – Conferimento incarico all’avv. Angela Marafioti dell’Avvocatura regionale
pag. 1064
DECRETO n. 18940 del 12 dicembre 2003
CT n. 3550/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Pelli Vittorino, n.q. di titolare dell’Hotel Lido c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Lucio Romualdo
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1068
DECRETO n. 18931 del 12 dicembre 2003
CT n. 3631/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sezione di Reggio Calabria – Ricorso – Biasi
Francesco ed altri c/Regione Calabria (Dipartimento Sanità)
– Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina
difensore – Conferimento incarico all’avv. Angela Marafioti
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1065
DECRETO n. 18944 del 12 dicembre 2003
CT n. 3643/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Comune di
Campo Calabro c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1068
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
895
DECRETO n. 18945 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 18967 del 15 dicembre 2003
CT n. 2773/03 – Consiglio di Stato in S.G. – Roma – Ricorso in appello – ASL n. 9 Locri c/Corrado Piscopo e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in appello
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Benito Spanti dell’Avvocatura regionale
pag. 1069
CT n. 715/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Pezzimenti Olimpia c/Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore –
Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1072
DECRETO n. 18961 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18968 del 15 dicembre 2003
CT n. 3455/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Valenti Caterina c/Ministero dell’Economia e
delle Finanze, INPS e Regione Calabria – Determinazione di
costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1069
CT n. 3278/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Sansalone Michelangelo c/Ministero del Tesoro,
INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria
pag. 1073
DECRETO n. 18962 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18969 del 15 dicembre 2003
CT n. 3373/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Princi Antonia Cosima c/Ministero del Tesoro,
Ministero degli Interni, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore
– Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1070
CT n. 829/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Rocco Palermiti c/Ministero del Tesoro, Ministero
dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di
costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1073
DECRETO n. 18963 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18970 del 15 dicembre 2003
CT n. 1854/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Gulluni Francesco Antonio c/Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria
pag. 1070
CT n. 3371/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Marazziti Maria c/Ministero dell’Economia e
delle Finanze, Ministero degli Interni, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele
Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1074
DECRETO n. 18964 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18971 del 15 dicembre 2003
CT n. 1832/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Caracciolo Rosina c/Ministero dell’Interno, INPS
e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 1071
CT n. 3279/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Maiolo Maria Immacolata c/Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria
pag. 1074
DECRETO n. 18965 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18972 del 15 dicembre 2003
CT n. 1982/03 – Tribunale Civile di Palmi – Sezione lavoro
– Ricorso – Saffioti Antonino c/Ministero del Tesoro, INPS e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 1071
CT n. 683/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Trimboli Gaetano c/Ministero del Tesoro, INPS e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 1075
DECRETO n. 18973 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18966 del 15 dicembre 2003
CT n. 2156/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Panetta Rocco c/Ministero del Tesoro, Ministero
dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di
costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1072
CT n. 714/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Pirino Vincenzo n.q. di erede del sig. Pirino Paolo
c/Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 1075
896
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 18974 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 19132 del 16 dicembre 2003
CT n. 3282/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Scordino Domenico c/Ministero del Tesoro, INPS
e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 1076
CT n. 2569/03 – Tribunale di Rossano – Sezione lavoro –
Cosenza Teresa c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico pag. 1079
DECRETO n. 19135 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 18975 del 15 dicembre 2003
CT n. 2433/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Bevilacqua Antonio c/Ministero dell’Economia e
delle Finanze, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele
Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1076
DECRETO n. 19123 del 16 dicembre 2003
CT n. 2053/01 – Determinazione di resistere a ricorso per
Cassazione avverso la sentenza del Tribunale di Cosenza n.
1444/2003 – Barberio Giovanni c/Regione Calabria (Dipartimento Agricoltura) – Conferimento incarico all’avv. Giovanni Montera dell’Avvocatura regionale e domiciliazione
pag. 1077
CT n. 2614/03 – Tribunale di Rossano – Sezione lavoro –
Meligeni Maria c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico pag. 1080
DECRETO n. 19137 del 16 dicembre 2003
CT n. 2481/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Anzellotta Lucia c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 1080
DECRETO n. 19140 del 16 dicembre 2003
CT n. 2478/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Cino Antonio Luigi c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 1080
DECRETO n. 19124 del 16 dicembre 2003
CT n. 3715/2003 – Ricorso al TAR -- Catanzaro – La Pineta s.c.a.r.l. c/Regione Calabria (Demanio) – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Giuseppina Maletta
pag. 1077
DECRETO n. 19156 del 16 dicembre 2003
CT n. 2419/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Pignataro Antonia c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 1081
DECRETO n. 19126 del 16 dicembre 2003
CT n. 2234/2003 – Ricorso dinanzi al Tribunale di Castrovillari – Sez. lavoro e previdenza – Annunziata Servidio c/Regione Calabria e altri (Servizi Sociali) – Determinazione di
costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Giuseppina Maletta dell’Avvocatura
regionale
pag. 1078
DECRETO n. 19160 del 16 dicembre 2003
CT n. 2464/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Amato Domenico c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 1081
DECRETO n. 19127 del 16 dicembre 2003
CT n. 2256/2003 – Ricorso dinanzi al Tribunale di Castrovillari – Sez. lavoro e previdenza – Trani Mariangela + altri
c/Regione Calabria e altri (Servizi Sociali) – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Giuseppina Maletta dell’Avvocatura regionale
pag. 1078
DECRETO n. 19166 del 16 dicembre 2003
CT n. 2549/03 – Tribunale di Paola – Sezione lavoro – Lombardi Rocco c/Regione Calabria + altri – Determinazione di
costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 1082
DECRETO n. 19167 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19129 del 16 dicembre 2003
CT n. 1538/03 – Tribunale di Cosenza – Sezione lavoro –
Trotta Concetta c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico pag. 1079
CT n. 2362/03 – Tribunale di Cosenza – Sezione lavoro –
Scovino Mafalda c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico
pag. 1082
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
897
DECRETO n. 19170 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19202 del 16 dicembre 2003
CT n. 2551/03 – Tribunale di Paola – Sezione lavoro –
Crusco Filippo c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico pag. 1083
CT n. 3380/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Panaia
Carmelo c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria
pag. 1086
DECRETO n. 19194 del 16 dicembre 2003
CT n. 3374/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig.ra Muriale Stella c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria
pag. 1083
DECRETO n. 19204 del 16 dicembre 2003
CT n. 2847/03 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig.ra Ventrici Francesca c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1087
DECRETO n. 19195 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19206 del 16 dicembre 2003
CT n. 2645/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Albanese Salvatore c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1084
CT n. 2139/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sigg.ri Baggetta Paolo e Cherubino Rosa Maria, n.q. di genitori esercenti la patria potestà sul figlio minore Baggetta Antonio
c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore
– Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
pag. 1087
DECRETO n. 19196 del 16 dicembre 2003
CT n. 3376/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig.ra Zappavigna Teresa c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria
pag. 1084
DECRETO n. 19207 del 16 dicembre 2003
CT n. 2846/03 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig.ra Bagnato Maria Antonia c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione
Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1088
DECRETO n. 19197 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19209 del 16 dicembre 2003
CT n. 3375/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig.ra Panetta Caterina c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria
pag. 1085
DECRETO n. 19198 del 16 dicembre 2003
CT n. 2140/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Silipo
Bruno Domenico c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1085
CT n. 2845/03 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig.ra Spadaro Maria c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria
– Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina
difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1088
DECRETO n. 19212 del 16 dicembre 2003
CT n. 3581/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Altomonte Angelo c/INPS, Ministero dell’Economia e delle Finanze. Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore
– Conferimento incarico all’avv. Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1089
DECRETO n. 19200 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19213 del 16 dicembre 2003
CT n. 2678/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Romeo
Antonio c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria –
Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina
difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1086
CT n. 4414/02 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig. Rachele Carmelo c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Iolanda
Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1089
898
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19214 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19513 del 17 dicembre 2003
CT n. 2787/03 – Tribunale di Vibo Valentia – Ricorso – Sig.
Voci Antonietta c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale
pag. 1090
CT n. 16/03 – Ricorso in appello dinanzi il Consiglio di
Stato proposto da Tavella Teresa e Antonio avverso l’Ordinanza n. 510/2003 del T.A.R. Calabria – Sez. Catanzaro –
Determinazione di costituzione in giudizio e nomina difensore, nella persona del Dirigente dell’Avvocatura regionale
pag. 1093
DECRETO n. 19215 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19514 del 17 dicembre 2003
CT n. 2788/03 – Tribunale di Vibo Valentia – Ricorso –
Sig.ra Mauro Maria Carmela c/INPS, Ministero del Tesoro e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale
pag. 1090
CT n. 3516/03 – Consiglio di Stato – Società Autoservizi
Parise Rocco e Antonio a r.l. c/Regione Calabria – Determinazione di proporre appello avverso ordinanza cautelare del
TAR Catanzaro e nomina di un difensore – Assegnazione incarico di difensore all’avv. Giovanni Montera dell’Avvocatura regionale
pag. 1094
DECRETO n. 19216 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19668 del 18 dicembre 2003
CT n. 3113/03 – Tribunale di Reggio Calabria – Ricorso –
Sig.ra Zagari Domenica c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio
nonché nomina difensore -- Conferimento incarico all’avv.
Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria
pag. 1091
CT n. 3711/2003 – Tribunale di Lamezia Terme – Torchia
Pietro c/Comune di Pianopoli – Citazione per chiamata di
terzo formulata dal comune di Pianopoli nei confronti della
Regione Calabria – Determinazione di costituzione e nomina
di difensore – Conferimento incarico all’avv. Domenico
Gullo (Dipartimento della Forestazione)
pag. 1094
DECRETO n. 19217 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19670 del 18 dicembre 2003
CT n. 2735/03 – Tribunale di Reggio Calabria – Ricorso –
Sig. Vazzana Antonino c/INPS, Ministero dell’Economia e
Finanze e Regione Calabria – Determinazione di costituzione
in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria
pag. 1091
CT n. 2464/01 – Istanza di sospensione esecutorietà lodo
arbitrale – Regione Calabria/ATI Mazzittelli – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di difensore
(LL.PP.) – Conferimento incarico all’avv. Giuseppe Naimo,
con delega e domiciliazione esterna
pag. 1095
DECRETO n. 19218 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19672 del 18 dicembre 2003
CT n. 3111/03 – Tribunale di Reggio Calabria – Ricorso –
Sig.ra Pirrotta Vincenzina c/INPS, Ministero del Tesoro e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria
pag. 1092
CT n. 3808 - 3809 - 3810/2003 – Procedimenti avanti al
Giudice di Pace di Filadelfia, promossi da Campisano Mario,
Campisano Marco Antonio e Campisano Carmine – Determinazione di costituirsi in giudizio e nominare gli avv.ti Enrico Ventrice e Domenico Gullo dell’Avvocatura regionale
pag. 1095
DECRETO n. 19220 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19676 del 18 dicembre 2003
CT n. 2067/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Misiano Annunziato c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria
pag. 1092
CT n. 3748 - 3749 - 3750/2003 – Procedimenti avanti al
Tribunale Amministrativo Regionale di Catanzaro, promossi
da Medical Sport Centrer S.r.l., Sadel S.n.c. e Associazione
Vivere insieme Onlus – Determinazione di costituirsi in giudizio e nominare gli avv.ti Enrico Ventrice e Domenico Gullo
dell’Avvocatura regionale
pag. 1095
DECRETO n. 19512 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 19679 del 18 dicembre 2003
CT n. 2371/03 – Ricorso al Consiglio di Stato – Greco Aldo
c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione
in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico
all’avv. Giovanni Montera dell’Avvocatura regionale
pag. 1093
CT n. 3630/2003 – Procedimenti avanti al Tribunale Amministrativo Regionale di Catanzaro, promosso da Miceli
Antonio – Determinazione di costituirsi in giudizio e nominare l’avv. Enrico Ventrice dell’Avvocatura regionale
pag. 1096
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
PARTE PRIMA
SEZIONE II
DECRETI DEI DIRIGENTI
DELLA REGIONE CALABRIA
Dipartimento
PRESIDENZA
899
— dal sig. Giosuè Dragone Funzionario del Settore Emigrazione;
a recarsi a Buenos Aires (Argentina) giorno 6 dicembre 2003 e
proseguire per Mendoza giorno 10 dicembre 03 e rientro in Calabria giorno 14 dicembre 03;
2. di dare atto che le spese di missione, determinate come
per legge, graveranno sui competenti capitoli del bilancio regionale anno 2003.
Di trasmettere il presente atto al B.U.R. per la pubblicazione e
di notificarlo in conformità al D.P.G.R. 354/99.
Catanzaro, lì 4 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Avv. Giorgio Rotella
DECRETO n. 18151 del 4 dicembre 2003
Adesione manifestazione a Buenos Aires Mendoza (Argentina).
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che l’Associazione Liga de Miures Calabresas
organizza nei giorni 6-7 e 8 dicembre 2003 il 1° Congresso della
Donna Calabrese nel mondo.
CHE nei giorni 8 e 9 dicembre 2003, si svolgerà a Mendoza il
Congresso Latinoamericano dei calabresi.
DECRETO n. 18238 del 5 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 188 del 4 marzo 2003 «Manifestazione
Culturale per i dipendenti regionali in occasione dell’8 marzo
2003 − Festa della Donna» − Liquidazione fatture.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
CHE nell’occasione sono stati previsti incontri con le Associazioni del sud America per la definizione delle problematiche afferenti il ruolo delle Associazioni alla luce dei criteri di attuazione della programmazione relativa all’anno 2003.
CHE in adesione all’invito pervenuto dal Consultore Dino Novello e dalla Presidente della Associazione Liga de Miures Calabresas si ritiene opportuno autorizzare una delegazione Regionale a rappresentare la Regione alle citate manifestazioni.
VISTA la Legge regionale n. 17 del 9/4/90.
VISTO l’art. 10 della citata legge che prevede iniziative culturali e sociali in concorso con le associazioni degli emigrati all’estero.
CHE in adesione agli inviti pervenuti dalle suddette associazioni, si ritiene opportuno autorizzare una delegazione regionale
a rappresentare il Settore Segreteria di Giunta Servizio Relazioni
e Cooperazione Internazionale, Politiche dell’Emigrazione alle
sopra descritte manifestazioni.
CHE in merito è stata data comunicazione alla Presidenza del
Consiglio dei Ministri Dipartimento affari regionali Servizio attività all’estero ai sensi del D.P.R. 31 marzo 1994.
VISTO il decreto del Direttore Generale n.11027 del 4 agosto
2003.
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99.
DECRETA
Per i motivi descritti in premessa che qui si intendono integralmente riportati:
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 188 del 4 marzo
2003 con la quale è stato approvato il programma inerente la
celebrazione della Festa della Donna per l’anno 2003, nonché i
relativi costi riferiti alle singole iniziative.
RILEVATO che con il citato provvedimento si è anche determinato di conferire all’Agenzia Chronos di Catanzaro tutta l’attività di coordinamento della manifestazione.
VISTA la nota n. 574 del 28 ottobre 2003 con la quale il Dirigente Generale del Dipartimento Organizzazione e Personale ha
trasmesso il resoconto e le relative fatture presentate dalla ditta
Chronos e che qui di seguito si elencano:
Ditta
Fattura
Importo
Rio bar
8/2003
1.500,00
L’Agave s.a.s.
1/2003
1.200,00
Sa.Fa.
43/2003
384,00
Prosdocino
27/2003
1.032,82
Chronos
66/2003
2.726,92
Ass.ne Teatrale A. Musco
1/2003
3.000,00
Ass.ne Orchestra Provincia CZ 2/2003
7.200,00
F. Cilea Coro Lirico
3/2003
5.271,00
SIAE
917/2003
Arcobaleno
10/2003
98,36
1.500,00
1. autorizzare una delegazione regionale composta:
RISCONTRATA la regolarità delle stesse.
— dal sig. Francesco Aloisi Funzionario del Settore Emigrazione;
RITENUTO dover provvedere alla relativa liquidazione.
900
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
PRESO ATTO dei lavori della Commissione preposta, che
nella seduta del 27 ottobre 2003, con verbale n. 3 ha dichiarato
conclusi i lavori approvando all’unanimità pervenuta dalla Ditta
Rubbettino con sede in Viale Rosario Rubbettino di Soveria
Mannelli, in quanto economicamente più vantaggiosa per l’Ente.
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, le fatture qui di seguito elencate, tutte relative alla fornitura di beni e/o
servizi resi in occasione della Festa della Donna per l’anno 2003:
Ditta
Fattura
Importo
Rio bar
8/2003
1.500,00
L’Agave s.a.s.
1/2003
1.200,00
Sa.Fa.
43/2003
384,00
Prosdocino
27/2003
1.032,82
Chronos
66/2003
2.726,92
Ass.ne Teatrale A. Musco
1/2003
3.000,00
Ass.ne Orchestra Provincia CZ 2/2003
7.200,00
F. Cilea Coro Lirico
3/2003
5.271,00
SIAE
917/2003
Arcobaleno
10/2003
VISTA la regolarità della documentazione agli atti di questo
Settore.
VISTO il D.P.G.R. 354/99 e successive modifiche.
VISTO il decreto del Direttore Generale 11027 del 4 agosto
2003.
DECRETA
Per i motivi sopra espressi che qui s’intendono integralmente
riportati:
1. di approvare i verbali n. 1 del 13/10/03, n. 2 del 24/10/03
e n. 3 del 27/10/03;
2. di aggiudicare alla ditta Rubbettino con sede a Soveria
Mannelli Viale Rosario Rubbettino;
3. con successiva ed apposita convenzione tra le parti saranno stabilite le modalità di pagamento.
98,36
1.500,00
— di impegnare la complessiva somma di C 23.913,1 sul cap.
3132107 del corrente esercizio finanziario, giusta impegno n.
425 dell’11 marzo 2003, assunto con delibera n. 188 del 4 marzo
2003;
Il presente decreto viene redatto e notificato secondo le modalità indicate dal D.P.G.R. n. 354/99 e sarà pubblicato sul Bollettino Regionale.
Catanzaro, lì 5 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Avv. Giorgio Rotella
— di autorizzare l’Ufficio di ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, i relativi mandati di pagamento in favore dei beneficiari secondo modalità e termini richiesti.
DECRETO n. 18286 del 5 dicembre 2003
Catanzaro, lì 5 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
Impegno Cap. 3132108 − «Progetto Donna».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
DECRETO n. 18285 del 5 dicembre 2003
Approvazione risultanze gara mediante licitazione privata
per la stampa periodico «I Calabresi nel Mondo 2».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Vista la Delibera della G.R. n. 563 del 4 agosto 2003, con cui
veniva indetta la gara mediante licitazione privata per l’appalto
del servizio di stampa e spedizione del periodico mensile «I Calabresi nel Mondo» notiziario dell’Assessorato all’Emigrazione.
ATTESO che con la citata delibera veniva approvato lo
schema di bando ed il relativo capitolato d’appalto e la composizione della relativa Commissione preposta alla valutazione delle
offerte.
CONSIDERATO che sono state esperite tutte le procedure di
alla citata delibera ed osservato le norme previste dal D.Lgs. n.
157/95.
PREMESSO che la disponibilità riferita al CAP. 3132108
Anno 2003, ancorché in presenza di motivate richieste in ordine
all’utilizzo della stessa risulta essere di C 290.541,34.
TENUTO presente le esigenze che il Coordinamento ha
espresso nella seduta del 23/10/2003 per definire n. 3 distinti
progetti, intesi a:
— istituire sportelli provinciali, il cui compito sarà di informazione e divulgazione di ogni utile notizia in ordine a tutte le
opportunità che ruotano intorno al pianeta donna;
— fruire su tutto il territorio regionale di spazi radio-televisivi, finalizzati al confronto dialettico sui pricipali temi di attualità delle politiche femminili;
— finanziarie progetti presentati da singole Associazioni inerenti alle tematiche già individuate dal Coordinamento del Progetto Donna.
CHE, pertanto, si rende necessario procedere all’impegno
della disponibilità sul Cap. 3132108, rinviandone a successivi
atti l’utilizzo.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
901
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore della Ditta Archimedia s.r.l. secondo le modalità richieste.
VISTO l’art. 43 della L.R. n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99.
Catanzaro, lì 5 dicembre 2003
DECRETA
Il Dirigente del Settore
Ranieri Antonio
— di approvare, per le motivazioni di cui in premessa che qui
si intendono integralmente riportate, i tre progetti intesi a:
− istituire sportelli provinciali, il cui compito sarà di informazione e divulgazione di ogni utile notizia in ordine a tutte le
opportunità che ruotano intorno al pianeta donna;
− fruire su tutto il territorio regionale di spazi radio-televisivi, finalizzati al confronto dialettico sui principali temi di attualità delle politiche femminili;
− finanziare progetti presentati da singole Associazioni
inerenti alle tematiche già individuate dal Coordinamento del
Progetto Donna;
— di impegnare la somma complessiva di C 290.541,34 sul
Cap. 3132108 del corrente bilancio, che presenta necessaria disponibilità, demandando a successivi provvedimenti l’utilizzo
delle somme.
Catanzaro, lì 5 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dr. Antonio Ranieri
DECRETO n. 18287 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18392 del 9 dicembre 2003
Legautonomie Calabria e ANCI Calabria − Pagamento acconto − Quote associative anno 2003.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la nota n. 104/03 del 10 settembre con la quale la Legautonomie Calabria ha richiesto il pagamento della quota associativa relativa all’anno 2003 determinata in C 50.000,00.
VISTA la nota del 14 ottobre 2003 con la quale l’ANCI Calabria ha richiesto il pagamento della quota associativa relativa
all’anno 2003 determinata in C 100.000,00.
CONSIDERATO che le stesse richieste non possono essere
liquidate al momento nella loro interezza per la non sufficiente
disponibilità finanziaria sull’apposito capitolo del bilancio.
RITENUTO, comunque, di erogare tutta la disponibilità in
atto pari a C 49.707,14 di cui C 44.961,37 già impegnati con
decreto 17962 del 16/12/2002 e, pertanto, liquidare alla Lega
delle Autonomie Locali C 25.000 e all’ANCI Calabria C
24.707,14.
VISTO l’art. 43 della Legge regionale n. 8/2002.
Liquidazione fattura ditta Archimedia s.r.l. di Catanzaro.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la ditta Archimedia s.r.l. di Ferrara & Capecchi di Catanzaro, ha realizzato, a seguito di richiesta del dott.
Fausto Taverniti − Portavoce del Presidente della Giunta regionale − un filmato sulle più importanti località turistiche della
Regione da utilizzare quale sigla della manifestazione televisiva
«Selezione di Miss Universo».
VISTA la nota del 17/11/2003, con la quale il Portavoce del
Presidente ha trasmesso, per la liquidazione la fatt. n. 86 del 3/9/
2003 di C 960,00 relativa alla realizzazione del servizio di che
trattasi.
RISCONTRATA la regolarità della stessa.
RITENUTO dover aderire alla richiesta.
VISTO l’art. 43 della L.R. n. 8/2002.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni di cui all’art.
45 della L.R. n. 8/2002.
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni espresse in narrativa, la
fatt. n. 86 del 3/9/2003 della Ditta Archimedia s.r.l. di Ferrara &
Capecchi di C 960,00;
— di imputare la relativa spesa di C 960,00 sul Cap. 1002101
del corrente bilancio che presenta la necessaria disponibilità;
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, alla
Legautonomie Calabria la somma di C 25.000,00 e all’ANCI
Calabria la somma di C 24.707,14;
— di gravare la complessiva spesa di C 49.707,14 ripartendola per C 44.961,37 sul cap. 1011104 del bilancio 2002, giusta
impegno n. 6264 del 12/12/2002 assunto con decreto n. 17962
del 16/12/2002, e per C 4.745,77 da impegnare sullo stesso capitolo del corrente esercizio finanziario 2003 che presenta la necessaria disponibilità;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere relativi
mandati di pagamento a favore della Legautonomie Calabria e
dell’ANCI Calabria, secondo modalità e termini richiesti;
— di richiedere al Dipartimento Bilancio di iscrivere nel bilancio anno 2004 la maggiore somma di C 100.292,86 da destinare quale differenza per quota associativa anno 2003, già determinata, per C 25.000,00 a favore della Legautonomie Calabria e
per C 75.292,86 a favore dell’ANCI Calabria.
Catanzaro, lì 9 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
902
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 18394 del 9 dicembre 2003
Liquidazione contributo Associazione Culturale «Il Brigante».
nella poesia di Giusi Verbaro», nome d’arte di Giuseppina Cipollina, al prezzo complessivo di C 3.000,00, edito dalla Casa Editrice Book Editore di Castelmaggiore.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
ACCERTATO che l’autrice ha provveduto, in data 13 novembre 2003, alla consegna delle citate pubblicazioni direttamente agli uffici della Presidenza della Giunta.
Premesso che con delibera n. 3719 del 22/12/1999 è stato concesso alla Associazione Culturale «Il Brigante» un contributo di
lire 15.000.000 per la realizzazione di un atlante fotografico e
per la pubblicazione di un contributo sperimentale sulla flora
pteridiologica dell’altopiano delle Serre.
VISTA la nota del 14 novembre 2003 con la quale la sig.ra
Giuseppina Cipollina richiede il pagamento relativo alla fornitura di che trattasi, precisando, trattandosi di prestazione occasionale, di essere esente da IVA ai sensi del DPR n. 600/1973.
Vista la nota del 15/11/200 con la quale il Presidente della
citata Associazione ha trasmesso la documentazione richiesta in
data 30/5/2001, corredata da copie della pubblicazione sull’erbario e copia dell’Atlante fotografico.
Preso atto delle dichiarazioni sottoscritte dal Presidente dell’Associazione in ordine alla definizione degli adempimenti contabili amministrativi.
Considerato che l’impegno assunto con atto deliberativo 3719/
1999 è caduto in perenzione amministrativa e che, per poter
adempiere al pagamento di quanto dovuto all’Associazione culturale «Il Brigante» si ricorre alla disponibilità presente sul capitolo 1008103 anno 2002, giusta impegno al n. 6266 del 12/12/
2002 assunto con decreto Dirigenziale n. 17963 del 16/12/2002,
trattandosi nella fattispecie di erogazione di contributo per la
pubblicazione di particolari studi e ricerche su una specifica tematica.
Attestato che per la liquidazione della spesa si sono verificate
le condizioni stabilite dalla L.R. n. 8/2002, art. 45.
RITENUTO dover aderire alla richiesta.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, alla
sig.ra Giuseppina Cipollina la somma di C 3.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 3.000,00 sul cap.
1002101, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 4085 del
28/10/2003 assunto con delibera n. 815 del 28 ottobre 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria, giusta documentazione in atti, ad emettere relativo mandato di pagamento in favore
della
sig.ra
Giuseppina
Cipollina
(CF
GPLGPP38C66C352E) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lì 9 dicembre 2003
Visto il DPGR n. 354 del 24/6/1999.
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, la
somma di Euro 7746,00 (lire 15.000.000) a favore dell’Associazione «Il Brigante»;
DECRETO n. 18398 del 9 dicembre 2003
— di far gravare la somma di Euro 7746,00 sul capitolo
1008103 anno 2002, giusta impegno n. 6266 del 12/12/2002, assunto con decreto dirigenziale n. 17963 del 16/12/2002;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere il relativo mandato di pagamento a favore dell’Associazione «Il Brigante» con quietanza del Presidente dell’Associazione sig. Catroppa Stefano, nato a Serra San bruno il 10/11/1964.
Catanzaro, lì 9 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Antonio Ranieri
DECRETO n. 18396 del 9 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 815 del 28 ottobre 2003 − Giuseppina Cipollina − Liquidazione acquisto libri.
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto − Omar Fedhan − Pagamento fornitura.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 658 del 26 agosto
2003 con la quale è stato disposto, tra l’altro, di procedere all’acquisto di n. 20 cartelle contenenti ciascuna n. 5 litografie dell’artista Omar Fedhan, al prezzo unitario di C 720,00 per una spesa
complessiva di C 14.400,00.
ACCERTATO che l’artista ha provveduto a consegnare, in
data 19 novembre 2003, le citate cartelle direttamente agli Uffici
della Presidenza della Giunta regionale.
PRESO ATTO che con nota acquisita agli atti con prot. n. 6959
del 2 dicembre 2003, l’artista ha richiesto il pagamento relativo
alla suddetta fornitura precisando, altresì, che trattandosi di prestazione saltuaria di non essere soggetto ad IVA.
RITENTO dover aderire alla citata richiesta.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la delibera della Giunta regionale n. 815 del 28 ottobre
2003 con la quale è stato disposto, tra l’altro, l’acquisto di n. 200
copie del volume «Senza fine» senza terra, metafore del viaggio
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETA
903
DECRETO n. 18451 del 10 dicembre 2003
Di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’artista
Omar Fedhan la somma di C 14.400,00.
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto – Sig.ra Assunta Pedullà
– Pagamento fornitura.
Di imputare la relativa spesa sul cap. 1002101 dell’esercizio
finanziario 2003, giusta impegno n. 3150 dell’1 settembre 2003,
assunto con delibera n. 658 del 26 agosto 2003.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore
del sig. Omar Fedhan (C.F. MROFHN32R15Z229J) secondo
modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lì 9 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 18418 del 9 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo al comune di Roccella Jonica.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 658 del 26 agosto
2003 con la quale è stato disposto, tra l’altro, di procedere all’acquisto di n. 200 copie del volume «Con le radici nel sole» di
Francesco Origlia , al prezzo unitario di C 8,00 per una spesa
complessiva di C 1.600,00, proposto dalla sig.ra Assunta Pedullà
vedova dell’autore.
ACCERTATO che la sig.ra Pedullà ha provveduto a consegnare, in data 7 ottobre 2003, i citati volumi direttamente agli
Uffici della Presidenza della Giunta Regionale.
PRESO ATTO che con nota del 7 ottobre 2003, acquisita agli
atti con prot. n. 5524 dell’8/10/2003, la sig.ra Pedullà ha richiesto
il pagamento relativo alla suddetta fornitura.
RITENUTO dover aderire alla citata richiesta.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
DECRETA
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso al Comune di Roccella Jonica un contributo pari ad C 5.000,00 per l’organizzazione del
15o giro d’Italia a vela.
PRESO ATTO che con nota n. 12915 del 9/12/2003 inviata via
fax ed acquisita agli atti con prot. n. 7134 in pari data, il Sindaco
del citato Comune ha comunicato a questo Settore che il 15o giro
d’Italia si è regolarmente svolto dal 12 a1 14 luglio u.s. e le spese
sostenute per la realizzazione della manifestazione ammontano a
complessivi C 21.784,69.
ATTESTATO che, in base alla sopra detta comunicazione del
Sindaco, si sono realizzate le condizioni stabilite di cui all’art.
45, 2 comma, lettera b), legge Reg. 8/2002.
Di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, alla sig.ra
Assunta Pedullà la somma di C 1.600.000.
Di imputare la relativa spesa sul cap. 1002101 dell’esercizio
finanziario 2003, giusta impegno n. 3150 dell’1 settembre 2003,
assunto con delibera n. 658 del 26 agosto 2003.
Di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore
della sig.ra Assunta Pedullà ( C.F. PDLSNT42T42D976R) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 10 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dr. A. Ranieri
VISTO il D.P.G.R.. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
DECRETO n. 18486 del 10 dicembre 2003
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al Comune di Roccella Jonica la somma di C 5.000,00 (cinquemila);
— di imputare la relativa spesa di C 5.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere relativo
mandato di pagamento in favore a1 Comune di Roccella Jonica
secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
Ufficio del Consigliere regionale di parità – Liquidazione
servizio di consulenza legale periodo settembre 2002/
febbraio 2003.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 1050 del 13 novembre 2002, con la quale si istituisce l’Ufficio del Consigliere
Regionale di Parità e si approva lo schema di Convenzione tra il
Ministero del Lavoro e la Regione Calabria, in attuazione di
quanto disposto dal D.Lgs. n. 196 del 2000.
CONSIDERATO che la stessa Delibera di G.R. n. 1050 del
13/11/2002, approva, altresı̀, lo schema di riparto del Fondo che
il Ministero del Lavoro assegna alla Regione Calabria e di tale
assegnazione, C 199.220,60, vengono destinati al finanziamento
dell’Ufficio regionale della Consigliera di Parità.
904
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DATO ATTO che la già citata convenzione definisce l’organizzazione dell’Ufficio del Consigliere di Parità che, funzionalmente autonomo, viene ubicato presso il Dipartimento della Presidenza della Regione Calabria.
VISTA la nota n. 1591 del 13 marzo 2003 del Direttore Generale del Dipartimento della Presidenza con il quale il dott. Antonino Musolino è stato nominato referente per l’Ufficio del Consigliere Regionale di Parità nonché responsabile del procedimento.
il pagamento delle spettanze dovute alle Legali per prestazioni
professionali dalle stesse rese per il periodo settembre 2002/febbraio 2003, giuste convenzioni stipulate con l’Ufficio del Consigliere Regionale di parità che vengono allegate al presente provvedimento per farne parte integrante e sostanziale.
RITENUTO di dover aderire alla citata richiesta provvedendo
a corrispondere alle sottoelencate professioniste la somma che
a fianco viene indicata, al lordo delle ritenute di legge:
VISTA la nota n. 2838 del 7/11/2003 con la quale la Consigliera di Parità, Prof.ssa Maria Teresa Fagà, richiede di disporre
Codice fiscale
Importo Lordo
Irpef
Importo Netto
Santoro Maria Vita
Cognome e Nome
Catanzaro, 13/3/1967
SNTMVT67C53C352I
5.165,00
1.033,00
4.132,00
Elia Maria Candida
Cerva (CZ), 2/2/1948
LEIMNC48B42C542D
5.165,00
1.033,00
4.132,00
Ceniti Cynthia
Roma, 25/1/1952
CNTENT52A65H501Y
5.165,00
1.033,00
4.132,00
Cosco Maria F.sca
Catanzaro, 6/2/1970
CSCMFR70B46C352V
5.165,00
1.033,00
4.132,00
Cognome e Nome
Luogo e data di nascita
Luogo e data e nascita
Partita IVA
Importo
lordo
CPA
IVA
IRPEF
Importo
netto
Chimirri Nerina
Tropea 24/5/1947
02205340793
5.165,00
84,40
860,83
860,83
4.304,17
Surace Loredana
Catanzaro, 10/6/1964
01947490791
5.165,00
84,40
860,83
860,83
4.304,17
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999»;
DECRETA
— di liquidare per le motivazioni espresse in narrativa, giusta richiesta avanzata della Consigliera di Parità, Prof.ssa Maria Teresa
Fagà, alle sottoelencate professioniste la somma a fianco di ciascuna indicata al lordo delle ritenute di legge:
Cognome e Nome
Luogo e data di nascita
Codice fiscale
Importo Lordo
Irpef
Importo Netto
Santoro Maria Vita
Catanzaro, 13/3/1967
SNTMVT67C53C352I
5.165,00
1.033,00
4.132,00
Elia Maria Candida
Cerva (CZ), 2/2/1948
LEIMNC48B42C542D
5.165,00
1.033,00
4.132,00
Ceniti Cynthia
Roma, 25/1/1952
CNTENT52A65H501Y
5.165,00
1.033,00
4.132,00
Cosco Maria F.sca
Catanzaro, 6/2/1970
CSCMFR70B46C352V
5.165,00
1.033,00
4.13200
Cognome e Nome
Luogo e data e nascita
Partita IVA
Importo
lordo
CPA
IVA
IRPEF
Importo
netto
Chimirri Nerina
Tropea 24/5/1947
02205340793
5.165,00
84,40
860,83
860,83
4.304,17
Surace Loredana
Catanzaro, 10/6/1964
01947490791
5.165,00
84,40
860,83
860,83
4.304,17
Di gravare la spesa complessiva di C 30.990,00 sul capitolo 43030201 esercizio finanziario 2002, giusta impegno n. 4593 del
4/11/2002, assunto con delibera n. 1050 del 13/11/2002.
Di autorizzare il competente Settore Ragioneria Generale ad emettere i relativi mandati di pagamento in favore delle interessate, al
netto delle relative ritenute di legge e secondo le modalità indicate nelle ricevute e fatture emesse dalle stesse.
Il presente decreto sarà pubblicato, ai sensi della legge regionale 4 settembre 2001, n. 19, sul Bollettino Ufficiale della Regione
Calabria.
Catanzaro, lı̀ 10 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 18492 del 10 dicembre 2003
D.G.R. n. 1016 del 4 novembre 2002 – Liquidazione contributo in favore dell’Associazione Roglianesi dell’Ontario.
IL DIRIGENTE DI SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
1016 del 4 novembre 2002 ha concesso all’AROC – Associazione Roglianesi dell’Ontario – Canada – un contributo pari
ad C 3.000,00 per la realizzazione di particolari inchieste e servizi sulle problematiche dell’emigrazione sulla rivista «Il Roglianesi nel mondo».
PRESO ATTO che con nota del 27 gennaio, acquisita agli atti
con prot. n. 903 dell’11 febbraio, il Presidente dell’AROC ha
trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine
di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
ACCERTATO dall’esame della documentazione che la spesa
ammissibile a contributo risulta essere pari ad C 4.912,54.
905
PRESO ATTO che con apposita nota il Presidente Nazionale
dell’ACOI ha delegato alla riscossione del contributo di che trattasi il dott. Raffaele Miceli Presidente del citato Congresso Regionale.
VISTA la nota, acquisita agli atti con prot. 6601 del 12 settembre 2002, con la quale il Presidente del Congresso dott. Raffaele Miceli ha trasmesso a questo Settore la documentazione
necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
RILEVATO che la fattura n. 233 del 6 settembre 2002 di C
6.500,00 rilasciata dall’Agenzia Chronos di Catanzaro, giusta dichiarazione in atti, per i servizi resi per il Congresso di che trattasi è stata erroneamente intestata alla Presidenza della Giunta
anziché all’ACOI.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R.. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
VISTA la dichiarazione sostitutiva di certificazione resa ai
sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000, dalla quale risulta il Sig.
Raffaele Clausi nato a Rogliano il 15/4/1934 Presidente e Legale
rappresentante dell’Associazione Roglianesi dell’Ontario.
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’
ACOI la somma di C 5.000,00;
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002.
— di imputare la relativa spesa di C 5.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2002, giusta impegno n. 1451 del
24 maggio 2002 assunto con delibera n. 445 del 21 maggio 2002;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’AROC – Associazione Roglianesi dell’Ontario – Canada – la
somma di C 3.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 3.000,00 sul Cap.
1004102, esercizio finanziario 2002, giusta impegno n. 4652 del
7/11/2002 assunto con delibera n. 1016 del 4/11/2002;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del Sig. Clausi Raffaele nato a Rogliano il 15/4/1934 – Presidente e Legale rappresentante dell’Associazione Roglianesi
dell’Ontario.
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore dell’ACOI (C.F. 97015540582) mediante assegno circolare
non trasferibile e con quietanza del dott. Raffaele Miceli.
Catanzaro, lı̀ 11 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 18701 dell’11 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 658 del 26/8/2003 – Pagamento Ditta «A Flight Real Fancy».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Catanzaro, lı̀ 10 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Ranieri Antonio
DECRETO n. 18700 dell’11 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 445 del 21 maggio 2002 – Liquidazione
contributo a favore dell’ACOI per il XV Congresso regionale.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
445 del 21 maggio 2002 ha concesso all’ACOI – Associazione
Chirurghi Ospedalieri Italiani – un contributo pari ad C 5.000,00
per l’organizzazione del XV Congresso Regionale.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 658 del 26 agosto
2003 con la quale è stato disposto, tra l’altro, di procedere all’acquisto dalla Ditta A Flight Real Fancy di Catanzaro di n. 1000
copie del Calendario d’Arte della Calabria anno 2004, per una
spesa complessiva di C 10.800,00
ACCERTATO che la Ditta ha provveduto a consegnare, in data
28 novembre 2003, i citati calendari direttamente agli Uffici
della Presidenza della Giunta Regionale.
VISTA la fattura n. 19 del 28 novembre 2003, relativa alla
fornitura di che trattasi.
RISCONTRATA la regolarità della stessa.
RITENUTO dover procedere al relativo pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002.
906
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
Di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, alla Ditta
A Flight Real Fancy di Catanzaro la somma di C 10.800,00;
Di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore
dell’Istituto Calabrese Raffaele Lombardi Satriani di Campo Calabro (P.I. 96000490803) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 11 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dr. A. Ranieri
di imputare la relativa spesa sul cap. 1002101 dell’esercizio
finanziario 2003, giusta impegno n. 3150 dell’1 settembre 2003,
assunto con delibera n. 658 del 26 agosto 2003;
di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore
della Ditta A Flight Real Fancy di Catanzaro (P.I. 00823920798)
secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 11 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 18705 dell’11 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 658 del 26/8/2003 – Pagamento fattura Istituto Calabrese Raffaele Lombardi Satriani di Campo Calabro.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
DECRETO n. 18706 dell’11 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 814 del 28/10/2003 – Liquidazione Contibuto al Gruppo Sportivo Rugby di Catanzaro.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
814 del 28/10/2003 ha concesso al Gruppo Sportivo Rugby Catanzaro, un contributo pari ad C 1.000,00 per la partecipazione al
campionato nazionale di rugby serie C.
PRESO ATTO che con nota del 24/11/2003, acquisita agli atti
con prot. n. 6752 del 26/11/2003, il suddetto Gruppo Sportivo ha
trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine
di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
VISTA la Delibera della Giunta regionale n. 658 del 26 agosto
2003 con la quale è stato disposto, tra l’altro, di procedere all’acquisto dall’Istituto Calabrese Raffaele Lombardi Satriani di
Campo Calabro di n. 100 copie del volume «Paroli efficaci» a
cura di Maria Pascuzzi, al prezzo unitario di C 10,00 per un
importo complessivo di C 1.000,00.
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, la
somma di C 1.000,00 a favore del Gruppo Sportivo Rugby di
Catanzaro;
ACCERTATO che il citato Istituto ha provveduto a consegnare, in data 30 settembre, i predetti volumi direttamente agli
Uffici della Presidenza della Giunta Regionale.
— di far gravare la somma di C 1.000,00 sul capitolo
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 4183 del
3/11/2003, assunto con delibera n. 814 del 28/10/2003;
VISTA la fattura n. 11 del 26 settembre 2003, relativa alla
fornitura di che trattasi.
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, il relativo mandato di pagamento a favore del Gruppo Sportivo Rugby di Catanzaro C.F.
97038720799, secondo modalità e termini richiesti.
DECRETA
RISCONTRATA la regolarità della stessa.
Catanzaro, lı̀ 11 dicembre 2003
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002.
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
Di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’Istituto Calabrese Raffaele Lombardi Satriani di Campo Calabro la
somma di C 1.000,00.
DECRETO n. 18707 dell’11 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 658 del 26/8/2003 – Pagamento a favore del sig. Pasquale Talarico.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Di imputare la relativa spesa sul cap. 1002101 dell’esercizio
finanziario 2003, giusta impegno n. 3150 dell’l settembre 2003,
assunto con delibera n. 658 del 26 agosto 2003.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 658 del 26 agosto
2003 con la quale è stato disposto, tra l’altro, di procedere diret-
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
tamente dall’autore Pasquale Talarico di Catanzaro, all’acquisto
di: n. 100 copie del volume «L’Ombra» , al prezzo unitario di C
6,12 per un importo complessivo di C 612,00;
n. 100 copie del volume «Fiori e fantasmi», al prezzo unitario
di 7,00, per un importo complessivo di C 700,00;
n. 100 copie del volume «L’artista e la memoria», al prezzo
unitario di C 7,65 per un importo complessivo di C 765,00.
ACCERTATO che l’autore ha provveduto a consegnare, in
data 6 ottobre 2003, i predetti volumi direttamente agli Uffici
della Presidenza della Giunta Regionale.
PRESO ATTO che con nota del 6 ottobre 2003 l’autore ha
precisato, ai sensi del DPR n. 600/1973, di essere esente da IVA,
trattandosi di prestazione saltuaria non avente il requisito della
continuità.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.r. n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
907
VISTA la nota n. 1591 del 13 marzo 2003 del Direttore Generale del Dipartimento della Presidenza con il quale il dott. Antonino Musolino è stato nominato referente per l’Ufficio del Consigliere Regionale di Parità nonché responsabile del procedimento.
VISTA la nota n. 3080 del 27 novembre 2003, con la quale la
Consigliera di Parità chiede che le vengano rimborsate le spese
di missione, sostenute in ragione del suo incarico, per il periodo
aprile/novembre 2003.
PRESO ATTO che con nota n. 30899 del 4/12/2003, l’Ufficio
Missioni del Dipartimento «Organizzazione e Personale» ha attestato la esattezza dei conteggi e la regolarità contabile delle
tabelle di missioni, quantificando l’importo da liquidare in C
2.385,56.
RITENUTO dover aderire alla citata richiesta
ATTESTATO che, per la liquidazione della spesa, si sono verificate le condizioni stabilite dalla L.R. n. 8/2002, art. 45.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/06/1999;
DECRETA
DECRETA
Di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al sig.
Pasquale Talarico la somma di C 2.077,00.
— di liquidare, per le motivazioni espresse in narrativa, alla
Consigliera di Parità, Prof.ssa Maria Teresa Fagà, la somma complessiva di C 2.385,56, per le missioni effettuate nel periodo
aprile/novembre 2003;
Di imputare la relativa spesa sul cap. 1002101 dell’esercizio
finanziario 2003, giusta impegno n. 3150 dell’l. settembre 2003,
assunto con delibera n. 658 del 26 agosto 2003.
Di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore
del sig. Pasquale Talarico (C.F. TLRPQL47A021671N) secondo
modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 11 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
— di gravare la somma complessiva di C 2.385,56 sul cap.
43030201 esercizio finanziario 2002, giusta impegno n. 4593 del
4/11/2002, assunto con delibera n. 1050 del 13 novembre 2002;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere, giusta
documentazione allegata, il relativo mandato di pagamento di C
2.385,56 in favore dell’interessata mediante accredito sul C/C n.
100852/55, Banca Intesa – di Catanzaro, codice banca 3069-2,
Cab 04410-7.
Catanzaro, lı̀ 11 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 18708 dell’11 dicembre 2003
Liquidazione spese di missione della Consigliera regionale
di parità periodo aprile/novembre 2003
DECRETO n. 19100 del 15 dicembre 2003
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Liquidazione fatture ditta Hotel Gugliemo di Catanzaro.
VISTA la Delibera di Giunta Regionale n. 1050 del 13 novembre 2002, con la quale si istituisce l’Ufficio del Consigliere
di parità regionale e si approva lo schema di Convenzione tra il
Ministero del Lavoro e la Regione Calabria, in attuazione di
quanto disposto dal D.Lgs. n. 196 del 2000.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
CONSIDERATO che la stessa Delibera di G.R. n. 1050 del
13/11/2002, approva, altresı̀, lo schema di riparto del Fondo che
il Ministero assegna alla Regione Calabria e di tale assegnazione,
C 199.220,60, vengono destinati al finanziamento dell’ufficio
regionale della Consigliera di Parità.
DATO ATTO che la già citata convenzione definisce l’organizzazione dell’Ufficio del Consigliere di Parità che, funzionalmente autonomo, viene ubicato presso il Dipartimento della Presidenza della Regione Calabria.
VISTE le sottoelencate fatture dell’Hotel Guglielmo di Catanzaro relative a forniture di beni e servizi resi per incontri politicoistituzionali, su richiesta dell’Ufficio di Gabinetto della Presidenza della G.R. e del Direttore Generale del Dipartimento Bilancio.
Hotel Guglielmo – Catanzaro
Fatt. n. 569 del 14/3/2003
C
300,00
Ric. Fisc. n. 1189 del 4/7/2003
C
138,00
Ric. Fisc. n. 1217 del 5/7/2003
C
241,50
908
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Fatt. n. 2004 del 6/10/2003
C
97,20
DECRETA
Fatt. n. 2231 del 24/10/2003
C
55,00
Fatt. n. 2136 del 16/10/2003
C
116,60
— di liquidare, per le motivazioni espresse in narrativa, alla
Ditta Legno Art di Tiriolo le fatt. n. 14 del 17/10/2003 e n. 16 del
27/11/2003 per un importo complessivo di C 1.200,00;
Fatt. n. 2530 del 27/11/2003
C
200,00
Totale C
1.148,30
RISCONTRATA la regolarità delle stesse.
RITENUTO dover liquidare le citate fatture facendo gravare
sul Cap. 1002101 dell’esercizio finanziario 2003 la somma complessiva di C 1.148,30.
— di imputare la relativa spesa di C 1.200,00 sul Cap.
1002101 del corrente bilancio che presenta la necessaria disponibilità;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere relativo
mandato di pagamento in favore della Ditta Legno Art mediante
accredito sul c/c/b n. 5183243 CAB 42810 ABI 03067 c/o Banca
CARIME di Tiriolo.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
VISTO l’art. 43 della L.R. n. 8/2002.
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
ATTESTATO che per la liquidazione della spesa si sono verificate le condizioni stabilite dalla L.R. n. 8/2002, art. 45.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
DECRETO n. 19234 del 16 dicembre 2003
DECRETA
— di liquidare, per i motivi espressi in premessa, alla Ditta
Hotel Guglielmo di Catanzaro la somma di C 1.148,30;
— di imputare la somma complessiva di C 1.148,30 sul Cap.
1002101 del corrente bilancio che presenta la necessaria disponibilità;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere il relativo mandato di pagamento a favore del beneficiario secondo le
modalità richieste.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore dell’Associazione Culturale
Athena Parthenos di Roma.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso alla Associazione Culturale
Scambi Internazionali «Athena Parthenos» di Roma un contributo pari ad C 2.500,00 per la realizzazione della manifestazione
«Il Mito e il Belcanto – opere di Giovanni Truncellito».
PRESO ATTO che con nota del 25 ottobre 2003, acquisita agli
atti con prot. n. 7020 del 3 dicembre 2003, la citata Associazione
ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al
fine di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento, precisando, altresı̀, di non essere soggetta ad IVA.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
DECRETO n. 19102 del 15 dicembre 2003
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
Liquidazione fatture ditta Legno Art di Tiriolo.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTE le note n. 1767/GAB e n. 1948/GAB del 29/11/2003
con le quali il Capo Gabinetto della Presidenza, ha trasmesso per
la liquidazione le fatt. n. 14 del 17/10/2003 e n. 16 del 27/11/
2003 per un importo complessivo di C 1.200,00 della Ditta
Legno Art di Tiriolo, relative alla fornitura di beni di rappresentanza.
RITENUTO di dover aderire alla citata richiesta.
VISTO l’art. 43 della Legge Regionale n. 8/2002.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’Associazione Culturale Scambi Internazionali «Athena Parthenos» di Roma la somma di C 2.500,00;
— di imputare la relativa spesa di C 2.500,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore dell’Associazione Culturale Scambi Internazionali «Athena
Parthenos» di Roma il ( C.F. 96110010582), secondo modalità e
termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19238 del 16 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del Centro Studi e Spettacoli
«Il Palio» di Bisignano.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso al Centro Studi e Spettacoli
«Il Palio» di Bisignano un contributo pari ad C 5.000,00 per
l’organizzazione della manifestazione «Palio del Principe di Bisignano».
PRESO ATTO che con nota del 23 novembre 2003, acquisita
agli atti con prot. n. 6996 del 3 dicembre 2003, il citato Centro
Studi ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo mandato di
pagamento.
909
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’Associazione Misericordia di Isola Capo Rizzuto la somma
di C 5.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 5.000,00 sul cap.
1002103, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 424
dell’11/3/2003 assunto con delibera n. 146 del 25/2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore dell’Associazione Misericordia di Isola Capo Rizzuto (C.F.
91013520795), secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
DECRETO n. 19242 del 16 dicembre 2003
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al
Centro Studi e Spettacoli «Il Palio» di Bisignano la somma di C
5.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 5.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del Centro Studi e Spettacoli «Il Palio» di Bisignano (C.F.
90001360784), secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo in favore del comune di Cortale.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso al Comune di Cortale un
contributo pari ad C 1.000,00 per l’organizzazione della manifestazione «Estate Cortalese 2003».
PRESO ATTO che con nota n. 3155 del 31 ottobre 2003, acquisita agli atti con prot. n. 6903 dell’1 dicembre 2003, l’Amministrazione Comunale ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo
mandato di pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETO n. 19240 del 16 dicembre 2003
DECRETA
Delibera della Giunta regionale n. 146 25/2/2003 – Liquidazione contributo a favore dell’Associazione Misericordia
di Isola Capo Rizzuto.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
146 del 25 febbraio 2003 ha concesso all’Associazione Misericordia di Isola Capo Rizzuto un contributo di C 5.000,00 per
l’organizzazione della festa «La Madonna Greca».
PRESO ATTO che con nota n. 456 del 12 novembre 2003
acquisita agli atti con prot. n. 6653 del 21 novembre 2003, la
suddetta Associazione ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al Comune di Cortale la somma di C 1.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 1.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del Comune di Cortale.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
910
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19286 del 16 dicembre 2003
Liquidazione fatture Istituto di vigilanza notturna e
diurna di Catanzaro.
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere relativo
mandato di pagamento a favore dell’Istituto di Vigilanza Notturna e Diurna S.r.l. di Catanzaro.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che in occasione di incontri istituzionali tenutisi
presso la sede della Giunta Regionale e di altre manifestazioni di
rilevanza nazionale svoltesi in altri sedi, si è ravvisata l’opportunità di utilizzare vigilantes in grande uniforme al fine di presenziare con il Gonfalone della Regione Calabria.
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 19287 del 16 dicembre 2003
RILEVATO che le relative spese sono da ritenersi non comprese tra quelle dei servizi contrattuali assicurati dall’Istituto di
Vigilanza Notturna e Diurna S.r.l., aggiudicatario del contratto di
appalto per gli stessi servizi.
Liquidazione contributo all’Associazione Donne in Arte di
Catanzaro – Delibera G.R. n. 814 del 28/10/2003.
VISTE le note del Direttore Generale della Presidenza, con le
quali è stata richiesta la presenza di vigilantes in occasione delle
manifestazioni di che trattasi.
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
814 del 28/10/2003 ha concesso all’Associazione Donne in Arte
di Catanzaro, un contributo pari ad C 5000,00 per la organizzazione del Festival d’Autunno.
VISTE le sottoelencate fatture presentate dall’Istituto di Vigilanza Notturna e Diurna S.r.l. di Catanzaro, tutte relative a forniture di servizi resi in occasione di incontri istituzionali e di manifestazioni svoltesi anche fuori sede e patrocinate dalla Regione;
PRESO ATTO che con nota del 5/12/2003, acquisita agli atti
con prot. n. 7168 del 10/12/2003, la su detta Associazione ha
trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine
di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
Fatt: n. 64S dell’1/10/2003
C
123,84
Fatt. n. 65/S dell’1/10/2003
C
495,36
Fatt. n. 66/S dell’1/10/2003
C
1.424,16
Fatt. n. 73/S del 3/11/2003
C
701,76
Fatt. n. 81/S dell’1/12/2003
C
227,04
Fatt. n. 82/S dell’1/12/2003
C
228,96
Totale C
2.499,36
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
PRESO ATTO che con nota del 30/10/2002 l’Istituto di Vigilanza dichiara che il corrispettivo dei sopra richiamati servizi ed
assimilabili a quelli contrattuali, sono stati fatturati allo stesso
costo di quelli indicati nel contratto in essere con la stessa Regione Calabria.
RITENUTO dover provvedere al pagamento dei citati titoli di
credito.
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, la
somma di C 5000,00 a favore dell’Associazione Donne in Arte
di Catanzaro;
— di imputare la relativa spesa di Euro 5000,00 sul capitolo
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 4183 del
3/11/2003, assunto con delibera n. 814 del 28/10/2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, il relativo mandato di pagamento a favore dell’Associazione Donne in Arte di Catanzaro C.F.
97038550790, secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
VISTO l’art. 43 della L.R. n. 8/2002.
ATTESTATO che, per la liquidazione della spesa, si sono verificate le condizioni stabilite dalla L.R. n. 8/2002, art. 45.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETO n. 19288 del 16 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 815 28/10/2003 – Casa
Editrice De Luca Editori d’Arte S.r.l. di Roma – Liquidazione fattura.
DECRETA
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— di liquidare per le motivazioni esposte in narrativa, all’Istituto di Vigilanza Privata Notturna e Diurna S.r.l. di Catanzaro, la
somma di C 2.499,36 sul Cap. 1002101 dell’esercizio finanziario 2003 che presenta la necessaria disponibilità;
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 815 del 28 ottobre 2003 con la quale è stato disposto, tra l’altro, di procedere
all’acquisto di n. 1000 copie del volume «Calabria Arte Bizantina», edito dalla De Luca Editori d’Arte S.r.l. di Roma, per un
importo complessivo di C 60.000,00.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
911
ACCERTATO che la citata Casa Editrice ha provveduto a consegnare, in data 2 dicembre 2003, i predetti volumi direttamente
agli Uffici della Presidenza della Giunta Regionale.
— di imputare la relativa spesa di C 2.500,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21/7/2003;
VISTA la fattura n. 537 del 5/12/2003 di C 60.000,00 della
«De Luca Editori».
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del Comune di Tiriolo.
RISCONTRATA la regolarità della stessa.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
RITENUTO dover provvedere alla relativa liquidazione.
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETO n. 19290 del 16 dicembre 2003
DECRETA
Di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, alla Casa
Editrice De Luca Editori d’Arte S.r.l. la somma di C 60.000,00.
Di imputare la relativa spesa sul cap. 1002103 dell’esercizio
finanziario 2003, giusta impegno n. 4084 del 28 ottobre 2003,
assunto con delibera n. 815 del 28 ottobre 2003.
Di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore
della Casa Editrice De Luca Editori d’Arte S.r.l. (C.F.
06816781006) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore della pro Loco Intavolata «T.
Russo» di Acquappesa.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso alla Pro Loco Intavolata «T.
Russo» di Acquappesa un contributo pari ad C 2.000,00 per l’organizzazione del premio nazionale «Luigiano d’Oro».
PRESO ATTO che con nota, acquisita agli atti con prot. n.
6829 del 28 novembre 2003, la citata Pro Loco ha trasmesso a
questo Settore la documentazione necessaria al fine di procedere
all’emissione del relativo mandato di pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
DECRETO n. 19289 del 16 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del comune di Tiriolo.
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, alla
Pro Loco Intavolata «T. Russo» la somma di C 2.000,00;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
— di imputare la relativa spesa di C 2.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 dei
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21/7/2003;
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso al Comune di Tiriolo un
contributo pari ad C 2.500,00 per l’organizzazione della manifestazione «Estate 2003».
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore della Pro Loco Intavolata «T. Russo» di Acquappesa (PI
02589390786) secondo modalità e termini e richiesti.
PRESO ATTO che con nota n. 11234 del 12 novembre 2003 –
acquisita agli atti con prot. n. 6725 del 25 novembre 2003, l’Amministrazione Comunale ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
RILEVATO che dalla citata documentazione la spesa ammissibile a contributo risulta pari ad C 2.500,00.
DECRETO n. 19291 del 16 dicembre 2003
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del comune di Marano Marchesato.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al Comune di Tiriolo la somma di C 2.500,00;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso al Comune di Marano Marchesato un contributo pari ad C 2.500,00 per l’organizzazione
della manifestazione «V Edizione Estate Maranese».
912
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
PRESO ATTO che con nota n. 7184 del 19 novembre 2003 –
acquisita agli atti con prot. n. 6598 del 20 novembre 2003, l’Amministrazione Comunale ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
— di autorizzare la Ragioneria generale ad emettere ordinativo di pagamento a favore della Società 3B Servizi S.a.s.di
Brolis Alvaro di Roma, mediante accredito sul c/c bancario n.
1009 – ABI 05048 – CAB 03211.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
DECRETO n. 19293 del 16 dicembre 2003
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al Comune di Marano Marchesato la somma di C 2.500,00;
— di imputare la relativa spesa di C 2.500,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21/7/2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del Comune di Marano Marchesato.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 19292 del 16 dicembre 2003
Liquidazione contributo a favore della Società 3B Servizi
S.a.s. Roma.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la G.R. con atto deliberativo n. 657 del 26/8/
2003 ha disposto la concessione di contributo di C 7.500,00 a
favore della Società 3B Servizi S.a.s. di Brolis Alvaro di Roma,
nella qualità di coordinatrice delle manifestazioni in onore di Raf
Vallone, nell’ambito della 60a edizione della Biennale Cinematografica di Venezia.
VISTO il successo della manifestazione.
VISTA la fattura n. 135 del 2/12/2003 trasmessa dalla suddetta
Società dell’importo di C 7.500,00 I.V.A. compresa.
RITENUTO di dover liquidare il detto contributo.
ATTESTATO che per la liquidazione della spesa, si sono verificate le condizioni stabilite dalla L.R. n. 8/2002, art. 45;
DECRETA
— di liquidare per le motivazioni espresse in narrativa il contributo di C 7.500,00 a favore della Società 3B Servizi S.a.s. di
Brolis Alvaro di Roma;
— di imputare la somma di C 7.500,00 sul cap. 1002101,
giusta impegno n. 4920 dell’1/12/2003 del corrente bilancio che
presenta la necessaria disponibilità;
Acquisto pagina redazionale «Sole 24 Ore» – Idea Pubblicità S.r.l..
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che:
La Giunta Regionale con atto deliberativo n. 979 del 28/11/
2001, ad oggetto: «Iniziative per l’Anno internazionale per la
Montagna» ha costituito un Comitato d’Onore e un Comitato
Esecutivo con il compito di predisporre, curare e gestire il programma di tutte le iniziative che si svolgeranno in Calabria.
Con deliberazione n. 461 del 20/5/2002 è stato approvato il
programma di massima dell’iniziativa.
PRESO ATTO che con nota n. 9155 del 17/12/2002 l’arch.
Maurizio Rubino quale responsabile della Commissione delle richiamate iniziative ha espresso l’opportunità di un redazionale
sul quotidiano economico «Sole 24 Ore» per veicolare le idee ed
i programmi che la Regione ha avviato sul futuro della Montagna
e concludere al meglio una comunicazione già avviata con le
iniziative di cui in premessa.
DATO ATTO che con nota n. 9155 del 17/12/2002, è stato
richiesto preventivo alla testata nazionale del Sole 24 Ore che ha
indicato, con proprio fax di pari data, nell’Agenzia «Idea Pubblicità» S.r.l. il loro referente da contattare per avere la migliore
resa dell’iniziativa.
ATTESO che la stessa Agenzia con propria nota del 18/12/02,
anticipata via fax, facendo seguito alla comunicazione avuta
dalla Redazione del Sole 24 ore Sede di Napoli, ha trasmesso
miglior preventivo per un redazionale di una intera o mezza pagina dello stesso quotidiano.
CHE con successiva nota del 19/12/2002 il Direttore Esecutivo Dr. Vincenzo Mazzei ha condiviso l’opportunità di procedere all’acquisto di una pagina redazionale sul richiamato quotidiano economico.
DATO ATTO che con nota del 2/2/2003 prot. n. 32 si è provveduto, per il tramite dell’«Idea Pubblicità» S.r.l., all’acquisto di
una intera pagina redazionale, salvo definirne modalità e contenuti con il responsabile Tecnico e il Direttore Esecutivo.
DATO ATTO, altresı̀, che lo stesso Direttore Esecutivo ha comunicato di aver curato il redazionale realizzato e pubblicato da
«Il Sole 24 Ore» in data 3/11/2003.
CONSIDERATO che la Agenzia «Idea Pubblicità» S.r.l. ha
trasmesso fattura n. 22 del 3/11/2003 per la fornitura della richiamata pagina redazionale e per l’importo preventivamente concordato di C 51.840,00.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DATO ATTO che l’onere derivante dal presente decreto trova
copertura sul capitolo 32040405/R giusto impegno 6405 del 13/
12/2002.
ATTESTATO che per la liquidazione si sono verificate le condizioni stabilite dalla L.R. n. 8/2002, art. 45;
DECRETA
Per le motivazione in premessa esplicitate che qui si ritengono
integralmente riportate,
— di liquidare l’importo di C 51.848,00 a favore dell’Agenzia «Idea Pubblicità» S.r.l.;
— di far gravare sul cap. 32040405 la suddetta spesa giusto
impegno n. 6405 del 13/12/2003;
— di autorizzare l’ufficio di Ragioneria ad emettere relativo
mandato di pagamento.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Antonio Ranieri
913
— Istituto Comprensivo di San Calogero: elaborato scritto e
illustrato con simpatici fumetti;
— Istituto Istruzione Superiore «Malafarina» di Soverato:
«poster con immagini suggestive delle nostre montagne» accompagnate da versi di poeti conterranei e di alunni.
DATO ATTO che alle prime cinque Istituzioni Scolastiche è
stato assegnato un premio di C 2.600,00 e all’Istituto «Malafarina» di Soverato, per menzione speciale, è stato assegnato un
premio speciale di C 1.000,00.
VISTA la nota n. 17830/P del 09/10/2003, con la quale la Direzione Generale Scolastica Regionale comunica, altresì, i dati
generali delle Scuole interessate.
RITENUTO, pertanto, doversi procedere alla liquidazione di
che trattasi.
ATTESO che si sono verificate le condizioni previste dall’art.
45 della L.R. n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999;
DECRETA
DECRETO n. 19294 del 16 dicembre 2003
«Anno Internazionale della Montagna» – Liquidazione
Premio agli Istituti Scolastici della Calabria.
di liquidare, per le motivazioni espresse in premessa, agli Istituti Scolastici di seguito elencati, l’importo a fianco di ciascuno
indicato:
Istituto Superiore «Maresca» di Catanzaro:
«Conoscere la montagna»
C
2.600,00
Istituto Tecnico «Tommasi» di Cosenza:
«Conoscere la montagna, la Sila , il Pollino,
l’Aspromonte»
C
2.600,00
Istituto Comprensivo «5 martiri di Gerace»
di Gerace: elaborato grafico-pittorico dal titolo «Un bosco»
C
2.600,00
CHE con deliberazione n. 461 del 20/5/2002 è stato approvato
il programma di massima dell’iniziativa.
Direzione Didattica di Petilia Policastro:
«Lettera aperta scritta da un alunno»
C
2.600,00
CHE tra l’altro veniva compreso nel richiamato programma
un premio «Conoscere la montagna calabrese» rivolto a tutte le
scuole Elementari, Medie e Superiori della Regione.
Istituto Comprensivo di San Calogero: elaborato scritto e illustrato con simpatici fumetti C
2.600,00
CHE con decreto n. 12959 del 16/10/2002, si è provveduto
all’impegno della somma necessaria per far fronte alle spese per
la realizzazione di detta iniziativa.
Istituto Istruzione Superiore «Malafarina»
di Soverato: «poster con immagini suggestive
delle nostre montagne» accompagnate da
versi di poeti conterranei e di alunni
C
1.000,00
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
979 del 28/11/2001, ad oggetto iniziative per l’anno Internazionale delle montagne”, ha deliberato di costituire un Comitato
d’Onore ed un Comitato Esecutivo con il compito di predisporre,
curare e gestire il programma di tutte le iniziative che si svolgeranno in Calabria.
VISTA la nota n. 8341/P del 15/5/2003, del Direttore Generale
della Direzione Scolastica di Catanzaro, con la quale comunica
che dopo la nomina di apposita Commissione, sono stati selezionati i seguenti elaborati:
— Istituto Superiore «Maresca» di Catanzaro: «Conoscere la
montagna»;
— Istituto Tecnico «Tommasi» di Cosenza: «Conoscere la
montagna, la Sila, il Pollino, l’Aspromonte»;
— Istituto Comprensivo «5 martiri di Gerace» di Gerace: elaborato grafico-pittorico dal titolo «Un bosco»;
— Direzione Didattica di Petilia Policastro: «Lettera aperta
scritta da un alunno».
— di gravare la somma complessiva di C 14.000,00 sul Cap.
32040405/R dell’esercizio finanziario 2003, giusta impegno n.
4176 del 9/10/2002;
— di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere mandato di pagamento a favore dei beneficiari, secondo le modalità
richieste.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
914
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20245 del 23 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo a favore del prof. Carmelo Carabetta.
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’Associazione Nazionale Pensionati Scuola – ANPES – di Lamezia Terme la somma di C 1.000,00;
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso al prof. Carmelo Carabetta
contributo di C 1.500,00 per la presentazione del suo volume
«Amore e trasformazioni culturali e sociali» presso i circoli Calabresi e Calabro Lombardi di Milano.
PRESO ATTO che con nota del 15 dicembre 2003 il prof. Carmelo Carabetta ha trasmesso a questo Settore la documentazione
necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
— di imputare la relativa spesa di C 1.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore dell’Associazione Nazionale Pensionati Scuola – ANPES –
di Lamezia Terme (C.F. 92016100791), secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al
prof. Carmelo Carabetta la somma di C 1.500,00;
— di imputare la relativa spesa di C 1.500,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del prof. Carmelo Carabetta (CRBCML45D12H903L), secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 23 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 20418 del 29 dicembre 2003
Delibera della Giunta regionale n. 858 del 26 agosto 2003 –
Liquidazione contributo a favore dell’Associazione Italiana
per il Partito Popolare Europeo AIPPE.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 658 del 26 agosto
2003 con la quale è stato disposto, fra l’altro, la concessione di
un contributo di C 2.500,00 all’Associazione Italiana per il Partito Popolare Europeo –AIPPE – di Roma finalizzato alla diffusione di n. 500 copie della rivista «Civiltà Europea» agli ambienti culturali, politici ed informativi della Regione.
DECRETO n. 20417 del 29 dicembre 2003
PRESO ATTO che l’AIPPE ha provveduto a consegnare, in
data 26 novembre 2003, le citate riviste direttamente agli uffici
della Presidenza della Giunta Regionale, che ne curerà la distribuzione.
Delibera della Giunta regionale n. 526 del 21 luglio 2003 –
Liquidazione contributo a favore dell’ANPES di Lamezia
Terme.
VISTA la nota del 24 novembre 2003, acquisita agli atti con
prot. n. 7167 del 10 dicembre 2003, con la quale la suddetta
Associazione sollecita l’erogazione del contributo.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso alla Associazione Nazionale
Pensionati Scuola – ANPES – di Lamezia Terme un contributo
pari ad C 1.000,00 per l’organizzazione del convegno sul tema
«Privato e Pubblico nella Scuola e nella Pubblica Ammnistrazione: un equivoco».
RITENUTO dover aderire alla citata richiesta.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
PRESO ATTO che con nota dell’11/12/2003, acquisita agli
atti con prot. n. 7237 del 12 dicembre 2003, la citata Associazione ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di procedere all’emissione del relativo mandato di
pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’Associazione Italiana per il Partito Popolare Europeo di Roma
la somma di C 2.500,00;
— di imputare la relativa spesa di C 2.500,00 sul cap.
1002101, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 3150
dell’1 settembre 2003 assunto con delibera n. 658 del 26 agosto
2003;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere relativo
mandato di pagamento in favore dell’Associazione Italiana per il
Partito Popolare Europeo di Roma ( C.F. 97249290582), secondo
modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
915
PRESO ATTO che con nota del 4/12/2003, acquisita agli atti
con prot. n. 7062 del 4/12/2003, la suddetta Associazione ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di
procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
DECRETO n. 20425 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. 526 del 21/7/2003 − Liquidazione contributo
all’A.N.D.I. Calabria.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso al A.N.D.I. Calabria un contributo pari ad C 3.000,00 per l’organizzazione del convegno
regionale A.N.D.I. Calabria.
PRESO ATTO che con nota dell’l/12/2003, acquisita agli atti
con prot. n. 7036 del 4/12/2003, il suddetto Comitato ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di
procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’Associazione culturale «Armonia e Contrasto» di Borgia la
somma di C 2.500,00;
— di imputare la relativa spesa di C 2.500,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con Delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore dell’Associazione Culturale «Armonia e Contrasto» di
Borgia (C.F. 97038950792) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
DECRETO n. 20429 del 29 dicembre 2003
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, al
A.N.D.I. Calabria la somma di C 3.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 3.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 2299 del
23 luglio 2003 assunto con delibera n. 526 del 21 luglio 2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore dell’A.N.D.I. Calabria (C.F 91025890798) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
Delibera G.R. 814 del 28/10/2003 – Liquidazione contributo Circolo Ellade di Bovalino.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta Regionale con atto deliberativo n.
814 del 28/10/2003 ha concesso al Circolo ELLADE di Bovalino un contributo pari ad C 3.000,00 per l’organizzazione del
Premio Pericle d’Oro 2003.
PRESO ATTO che con nota del 25/11/2003, acquisita agli atti
con prot. n. 6751 del 26/11/2003, il suddetto Circolo ha trasmesso a questo Settore la documentazione necessaria al fine di
procedere all’emissione del relativo mandato di pagamento.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
DECRETO n. 20427 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. 526 del 21/7/2003 – Liquidazione contributo
all’Associazione culturale «Armonia e Contrasto» di Borgia.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che la Giunta regionale con atto deliberativo n.
526 del 21 luglio 2003 ha concesso all’Associazione Culturale
«Armonia e Contrasto» di Borgia un contributo pari ad C
2.500,00 per l’organizzazione della manifestazione «FAME saranno famosi».
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, Circolo Ellade di Bovalino la somma di C 3.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 3.000,00 sul cap.
1004102, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 4183 del
3/11/2003 assunto con delibera n. 814 del 28/10/2003;
916
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del Circolo Ellade di Bovalino (C.F 90002530807) secondo
modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
DECRETO n. 20432 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto 2003 – Pagamento fattura Edizioni «I vini del sole» di Antelmi Giuseppe Ostuni.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 20431 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 658 del 26 agosto 2003 – Marco Sabato –
Pagamento fornitura.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 658 del 26 agosto
2003, con la quale è stato disposto, tra l’altro di procedere all’acquisto di 100 copie del volume con cofanetto «Tavole e bottiglie
eccellenti della Calabria» edito dai «I Vini del Sole» di Antelmi
Giuseppe di Ostuni, al prezzo unitario di C 38,00 per una spesa
complessiva di Euro 3.800,00.
ACCERTATO che la predetta casa Editrice ha provveduto alla
consegna delle pubblicazioni di che trattasi direttamente agli Uffici della Presidenza della Giunta.
VISTA la fattura n. 17 del 21/11/2003 di C 3.800.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
RISCONTRATA la regolarità della stessa.
VISTA la delibera della Giunta Regionale n. 658 del 26 agosto
2003, con la quale è stato disposto, tra l’altro di procedere all’acquisto di 200 copie del CD Voka Jone dall’autore Marco Sabato
di San Benedetto Ullano, al prezzo unitario di C 10,00 per una
spesa complessiva di C 2.000,00.
ACCERTATO che l’autore ha provveduto a consegnare in data
1/12/2003 i CD di che trattasi direttamente agli Uffici della Presidenza della Giunta.
PRESO ATTO che con nota acquisita agli atti con protocollo
6902 dell’1/12/2003, l’autore ha richiesto il pagamento relativo
alla suddetta fornitura, precisando che trattandosi di prestazioni
saltuaria non è soggetto ad IVA.
RITENUTO dover aderire alla citata richiesta.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
RITENUTO dover procedere alla liquidazione della citata fattura.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della Legge Regionale n. 8/2002.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, la fattura n. 17 del 21/11/2003 dei «I Vini del Sole» di Antelmi Giuseppe di Ostuni di C 3.800,00;
— di imputare la relativa spesa di C 3.800,00 sul cap.
1002101, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 3150
dell’1 settembre 2003, assunto con delibera n. 658 del 26 agosto
2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore dei «Vini del Sole» di Antelmi Giuseppe di Ostuni (P.IVA
00261240741) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
— di liquidare, per le motivazioni esposte in narrativa, all’autore Marco Sabato la somma di C 2.000,00;
— di imputare la relativa spesa di C 2.000,00 sul cap.
1002101, esercizio finanziario 2003, giusta impegno n. 3150
dell’1 settembre 2003, assunto con delibera n. 658 del 26 agosto
2003;
— di autorizzare l’Ufficio di Ragioneria ad emettere, giusta
documentazione allegata, relativo mandato di pagamento in favore del sig. Marco Sabato (C.F SBTMRC70A25B086F) secondo modalità e termini richiesti.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
Il Dirigente Generale
Dott. Antonio Ranieri
DECRETO n. 20462 del 29 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 1121/2002 – «Progetto Donna» – Croce
Rossa Italiana di Vibo Valentia – Adempimenti.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
PREMESSO che con deliberazione n. 1121 del 6/12/2002 è
stata disposta l’approvazione del programma di attività per
l’anno 2002, cosı̀ per come determinato dal Coordinamento del
«Progetto Donna».
CHE nello stesso programma veniva compreso un contributo
di C 41.316,00 alla Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale
di Vibo Valentia.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la nota del Commissario della CRI – di Vibo Valentia,
acquisita al prot. di questa Presidenza con n. 7091 del 5/12/2003
con la quale è stata trasmessa la documentazione necessaria per
l’emissione del mandato di pagamento.
DATO ATTO che il progetto di cui trattasi è stato regolarmente svolto nei modi e nei tempi previsti, come da relazione in
atti.
ACCERTATO altresı̀, da riscontri contabili, che la spesa sostenuta per la realizzazione del progetto ammonta a complessivi C
29.471,10.
ATTESTATO che si sono verificate le condizioni previste dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002.
917
DECRETA
In caso di assenza od impedimento dello scrivente Dirigente
Generale, le funzioni vicarie vengono esercitate dal dott. Antonio Cantafora, dirigente del Settore Legislativo di questo Dipartimento.
Il presente decreto sarà pubblicato nel Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Giancarlo Perani
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99;
DECRETA
DECRETO n. 20640 del 30 dicembre 2003
Di liquidare, per le motivazioni in premessa indicate, alla
Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale – di Vibo Valentia,
la somma di C 29.471,10.
Conferimento incarichi di dirigenti di Settore e di Servizio.
Di autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere, giusta documentazione allegata, mandato di pagamento in favore della
Croce Rossa Italiana Comitato Provinciale di Vibo Valentia, mediante accredito su c/c banc. n. 200025 ABI 01005 CAB 42830
Banca Nazionale Lavoro C.F.: 01906810583.
VISTA la deliberazione n. 9 del 14/1/2003, mediante la quale
la Giunta Regionale ha determinato il nuovo modello delle proprie strutture organizzative.
Di imputare la somma di C 29.471,10 sul CAP. 3132108/R,
giusta impegno n. 6046 del 09/12/2002, assunto con atto deliberativo n. 1121 del 6/12/2002.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Dott. Antonio Ranieri
II DIRIGENTE GENERALE
PRESO ATTO dei Settori e dei Servizi istituiti nell’ambito del
Dipartimento «Presidenza».
VISTO il decreto n. 6151 del 12/5/2003, con il quale il Dirigente Generale del Dipartimento Presidenza pro tempore, nell’ambito dei dirigenti assegnati al predetto Dipartimento con Deliberazione della G.R. n. 30 del 14/1/2003, ha conferito come
segue gli incarichi di dirigente di Settore e di Servizio:
— Cantafora Antonio – Settore «Legislativo»;
— Ranieri Antonio – Settore «Affari generali giuridico-istituzionali»;
DECRETO n. 20588 del 30 dicembre 2003
Attribuzioni funzioni vicarie al dott. Antonio Cantafora,
dirigente del Settore legislativo.
— Musolino Antonino – Servizio «Attività istituzionali, persone giuridiche, albo associazioni»;
— Porcelli Roberta – Servizio «Gestione atti Dipartimentali»;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante:
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale».
VISTO, in particolare, l’art. 32, il quale stabilisce che «in caso
di assenza od impedimento del dirigente preposto ad un Dipartimento le funzioni vicarie vengono esercitate, su designazione
del dirigente medesimo, da un dirigente di Settore appartenente
al Dipartimento».
VISTA la deliberazione n. 30 del 14 gennaio 2003 mediante la
quale la Giunta, tra l’altro, ha assegnato al Dipartimento il personale dirigenziale.
VISTO il proprio decreto n. 6151 del 12 maggio 2003, con il
quale sono stati conferiti al suddetto personale gli incarichi dirigenziali ed, in particolare, al dott. Antonio Cantafora sono state
attribuite le funzioni di responsabile del Settore Legislativo.
RITENUTO dover provvedere in conseguenza;
— Rotella Giorgio – Servizio «Gestione ed istruttoria atti
Giunta».
VISTO, altresı̀, il decreto del Dirigente Generale n. 6306 del
14/5/2003, con il quale, attesa l’opportunità al fine di assicurare
un miglior funzionamento di alcuni servizi privi dei relativi responsabili, lo stesso conferiva i seguenti incarichi, ad interim, di
dirigente di servizio:
— Musolino Antonino – Servizio «Bollettino Ufficiale Regionale, Repertoriazione Contratti»;
— Porcelli Roberta – Servizio «Legislazione ed Osservatorio, Regolamenti, Decreti del Presidente»;
— Giorgio Rotella – Servizio «Relazioni e Cooperazione Internazionale, Politiche dell’Emigrazione».
VISTO il decreto n. 11027 del 4/8/2003, con il quale il Dirigente Generale conferiva all’Avv. Giorgio Rotella l’incarico di
dirigente del Settore «Segreteria di Giunta».
918
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO l’art. 13 del vigente C.C.N. L. relativo all’area della
dirigenza del Comparto «Regioni – Autonomie Locali» sottoscritto il 23/12/1999, nonché l’art. 12 del vigente C.C.D.I. del
personale del ruolo della Giunta regionale con qualifica dirigenziale e gli artt. 24, comma 2, della L.R. 7/96 e 19 del D.Lgs
165/01, cosı̀ come modificato dall’art. 3 della Legge 145/02 in
materia di incarichi dirigenziali.
VISTI i curricula degli interessati, in atti;
Dipartimento
URBANISTICA
DECRETO n. 20633 del 30 dicembre 2003
Progetto Demar – Impegno spesa.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
DECRETA
1. di confermare nei loro incarichi i seguenti dirigenti:
— Cantafora Antonio – Settore «Legislativo»;
— Ranieri Antonio – Settore «Affari generali giuridico-istituzionali»;
— Rotella Giorgio – Settore «Segreteria di Giunta»;
— Musolino Antonino – Servizio «Attività istituzionali, persone giuridiche, albo associazioni»;
— Porcelli Roberta – Servizio «Gestione atti Dipartimentali»;
2) di attribuire, ad interim, ai seguenti dirigenti anche le funzioni di responsabili dei servizi a fianco di ciascuno indicati:
— Musolino Antonino – Servizio «Bollettino Ufficiale Regionale, Repertoriazione Contratti» e Servizio «Relazioni e Cooperazione Internazionale, Politiche dell’Emigrazione»;
— Porcelli Roberta – Servizio «Legislazione ed Osservatorio, Regolamenti, Decreti del Presidente»;
VISTO il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTO l’art. 30 della Legge Regionale 7/96;
VISTO il D.P.G.R. n. 354/99, per come modificato ed integrato con D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;
VISTO il decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Urbanistica n. 15652 del 3/11/2003;
VISTA l’art. 43 della L.R. n. 8/2002;
VISTO la Delibera della Giunta regionale n. 1267 del 27 dicembre 2002, che impegna la somma di C 50.127,69 sul capitolo
1009102 dell’esercizio finanziario anno 2002 e che stabilisce di
impegnare l’ulteriore somma di C 156.452,31 nei successivi
esercizi finanziari 2003-2004 per l’esecuzione del progetto
Demar;
CONSIDERATO che il suddetto progetto Demar ha avuto regolare inizio ed è in fase di esecuzione;
RITENUTO, pertanto, doversi procedere all’impegno della
quota imputabile all’esercizio finanziario anno 2003;
DECRETA
Per quanto in premessa indicato:
3) di trasmettere copia del presente provvedimento al Dipartimento Organizzazione e Personale per quanto di competenza;
4) di pubblicare il presente provvedimento sul BUR della
Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
— di impegnare, ai sensi dell’art. 43 della L.R. n. 8/2002 la
somma di C 30.000,00 sul capitolo 1009102 dell’esercizio finanziario 2003, che presenta la necessaria disponibilità.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Giancarlo Perani
Il Dirigente del Settore
Ing. Claudio Bertullo
DECRETO n. 20642 del 30 dicembre 2003
Comune di Soverato – Nomina Commissario ad Acta per
adozione Variante Generale al Piano Regolatore Generale.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 522 del 21/7/03 con
la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del
Dipartimento Urbanistica ed Ambiente al dott. Giancarlo Perani;
VISTA la d.g.r. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/00;
PREMESSO che con nota n. 13877 del 21/10/03 il Presidente
del Consiglio Comunale di Soverato ha chiesto al Presidente
della Regione Calabria la nomina del Commissario ad Acta per
l’adozione della Variante Generale al Piano Regolatore Generale
vigente in quanto nella seduta consiliare del 16/10/2003 si è
preso atto che la maggioranza dei Consiglieri comunali si sono
allontanati dall’aula in quanto versano in situazioni di incompatibilità tali da invalidare la seduta del Consiglio Comunale sia in
prima che in seconda convocazione;
919
Programmazione Urbanistica, con il compito di sostituirsi al
Consiglio Comunale del Comune di Soverato per l’adozione
della Variante Generale al Piano Regolatore Generale e per ogni
altro atto eventualmente necessario per pervenire all’adozione
dello stesso, con onere a carico del Comune inadempiente, rimettendo l’emanazione dell’atto di esternazione al Dirigente Generale del Dipartimento competente;
VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 1865 del
3/6/99, esecutiva, con la quale sono stati stabiliti i compensi da
corrispondersi ai Commissari ad Acta per l’espletamento delle
funzioni in materia urbanistica di competenza del Sindaco e del
Consiglio comunale;
VISTA la legge 17/8/42, n. 1150 e succ. modif. ed integr.;
VISTA la legge regionale 8/9/81 n. 15, artt. 1 e 3;
VISTO l’art. 19 della legge 265/99;
VISTO l’art. 78 del decreto legislativo 267/2000;
DECRETA
CHE con nota n. 14297 del 30/10/03 il Segretario Generale del
Comune di Soverato ha trasmesso la deliberazione del Consiglio
Comunale n. 91 del 16/10/03 riunitosi in prima convocazione
con la quale si dichiara sciolta la seduta per mancanza del
quorum necessario;
CHE successivamente con nota 14182 del 28/10/03, trasmessa
all’Assessore Regionale all’Urbanistica per conoscenza, il Presidente di quel Consiglio Comunale ha riscontrato le richieste di
alcuni Consiglieri Comunali di convocazione del Consiglio in
seduta straordinaria, seconda convocazione, ritenendo inutile
tale riconvocazione in quanto l’art. 78, comma 2, del decreto lgs.
267/2000 prevede anche l’astensione obbligatoria dal prendere
parte alla discussione, e pertanto l’allontanemento dall’aula. Richiama a tale scopo alcune decisioni del Consiglio di Stato;
CHE nella fattispecie trova applicazione il combinato disposto
degli articoli 1 e 3 della legge regionale 15/81 che fissa tra l’altro
la procedura ed i termini per l’adozione ed approvazione degli
strumenti urbanistici;
CHE la diffida al Comune prevista dal I comma del già citato
art. 3 si rende superflua in quanto l’applicazione dei poteri sostitutivi è stata invocata dalla stessa Amministrazione;
CHE pertanto si rende necessario procedere alla nomina del
Commissario ad acta;
Sono nominati Commissari ad Acta i sigg.: ing. Luciano Matragrano, arch. Walter Canino e geom. Giacomo Greco, tutti Funzionari regionali in servizio presso il Settore Pianificazione e
Programmazione Urbanistica, con il compito di sostituirsi al
Consiglio comunale del Comune di Soverato per l’adozione della
Variante Generale al Piano Regolatore Generale e per ogni altro
atto eventualmente necessario per pervenire all’adozione dello
stesso.
I predetti Funzionari potranno avvalersi nello svolgimento del
loro incarico, ove necessario, del supporto dei consulenti dell’assessore, prof. avv. Michele Pallottino e prof. arch. Pompeo
Fabbri.
I nominati Commissari dovranno assolvere al mandato loro
conferito in tempi brevi, e comunque non oltre i termini previsti
dalla legge regionale 15/81.
Ai Commissari per l’espletamento delle loro funzioni, sono
conferiti tutti i poteri degli Organi Comunali in materia, ivi compresa la facoltà di utilizzare i competenti uffici comunali.
Gli oneri derivanti dall’attività dei nominati Commissari pari
ad C 6.713,94 pro-capite, di cui C 2.582,28 per le contradeduzioni, oltre l’indennità di trasferta e rimborso spese, saranno a
carico del Comune inadempiente.
CHE detto Commissario, in considerazione che il territorio
comunale di Soverato risulta essere di particolare suscettibilità
naturalistica, paesaggistica ed ambientale, è stato individuato
nelle persone di: ing. Luciano Matragrano, arch. Walter Canino e
Geom. Giacomo Greco, tutti funzionari regionali in servizio
presso il Settore Pianificazione e Programmazione Urbanistica,
per i quali non sussistono impedimenti discendenti dalla normativa antimafia di cui all’art. 1 della legge 16/92, con onore a
carico del Comune inadempiente;
Copia del presente atto sarà trasmessa al Settore Regionale 12
(servizio n. 42, Ufficio 133 – gestione CED) per l’ulteriore seguito di competenza di quest’ultima struttura ai sensi della circolare 24/95 del Ministero della Funzione Pubblica.
CHE con deliberazione n. 1033 del 16/12/03 la Giunta Regionale ha nominato Commissari ad Acta i sigg.: ing. Luciano Matragrano, arch. Walter Canino e geom. Giacomo Greco, tutti Funzionari regionali in servizio presso il Settore Pianificazione e
Il Dirigente Generale
Dott. Giancarlo Perani
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
920
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20643 del 30 dicembre 2003
Conferimento di incarico ad interim dei Servizi: «Programmazione e Pianificazione integrata del territorio – Sistema informativo territoriale, Istruttoria e Vigilanza Urbanistica e Politiche di Sviluppo Urbano», al dott. arch. Andrea
Iovene, Dirigente del Settore Pianificazione e Programmazione Urbanistica e del «Servizio Demanio – Area Centrale
Catanzaro-Crotone», al dott. ing. Claudio Bertullo, Dirigente
del Settore Demanio – Modifica decreti dirigenziali 2155 del
6/3/03 e n. 15652 del 3/11/03.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 522 del 21/7/2003
con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del
Dipartimento Urbanistica al dott. Giancarlo Perani;
VISTA la d.g.r. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/00;
VISTO il D.Lgs 165/2001 come modificato con la Legge 145/
2002;
VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 9 del 14
gennaio 2003 avente ad oggetto «Progressivo riordino della
struttura della Giunta Regionale», con la quale è stato determinato l’ordinamento della struttura della Giunta regionale,
PREMESSO che a fronte dell’Organizzazione del Dipartimento Urbanistica che prevede n. 2 Settori e n. 7 servizi, risultano attualmente assegnati complessivamente n. 4 Dirigenti essendo stato il dott. Michele Scornajenghi, già Dirigente del Settore Demanio, collocato a riposo dall’1/10/03 e l’ing. Giorgio
Catalano, Dirigente del Servizio Istruttoria e Vigilanza Urbanistica, trasferito al Dipartimento Ambiente, Servizio decentrato di
Reggio Calabria, con deliberazione della Giunta Regionale n.
910 del 17/11/03;
CHE pertanto, con proprio decreto n. 14874 del 16/10/03 rettificato con decreto n. 15652 del 3/11/03, all’ing. Claudio Bertullo è stato conferito l’incarico di Dirigente del Settore Demanio;
CONSIDERATO che, al fine di garantire efficacia ed efficienza nell’azione amministrativa, tenuto tra l’altro conto che i
Settori sono allocati in sedi diverse e distanti tra loro, di dover
riassegnare gli interim dei Servizi rimasti vacanti attribuendoli ai
Dirigenti dei rispettivi Settori;
DECRETA
A modifica di quanto disposto con i decreti dirigenziali n. 2155
del 6/3/03 e n. 15652 del 3/11/03.
È conferito al Dirigente dott. arch. Andrea Iovene, a decorrere
dalla data odierna, l’incarico ad interim di Dirigente dei Servizi:
Programmazione e Pianificazione integrata del territorio – Sistema informativo territoriale, Istruttoria e Vigilanza Urbanistica
e Politiche di Sviluppo Urbano del Settore Pianificazione e Programmazione Urbanistica.
È conferito al dott. ing. Claudio Bertullo, a decorrere dalla
data odierna, l’incarico ad interim di Dirigente del Servizio Demanio – Area Centrale Catanzaro-Crotone, del Settore Demanio.
Di trasmettere il presente provvedimento al Dipartimento «Organizazione e Personale» della Regione Calabria.
Di notificare il presente provvedimento ai Dirigenti interessati.
Di pubblicare il presente provvedimento sul BUR della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Giancarlo Perani
DECRETO n. 20644 del 30 dicembre 2003
Comune di Celico – Approvazione Variante al Piano Regolatore Generale e Nuovo Regolamento Edilizio.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 522 del 21/7/2003
con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del
Dipartimento Urbanistica al dott. Giancarlo Perani;
VISTA la d.g.r. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/00;
PREMESSO che il comune di Celico è dotato di Piano Regolatore Generale approvato con D.P.G.R. 9156 dell’11/7/94 e di
Regolamento Edilizio approvato con D.P. n. 2036/71;
CHE con deliberazione n. 20 del 18/7/02 il Consiglio Comunale del predetto comune ha adottato la Variante al Piano Regolatore Generale unitamente al Nuovo Regolamento Edilizio;
CHE la variante proposta si sostanzia nella individuazione di
due aree nuove da destinare ad attività artigianali ed industriali e
alla localizzazione di un area da destinare ad attività turisticoalberghiera in località Fago del Soldato in prossimità degli impianti sciistici e al centro urbano di Camigliatello Silano;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
CHE gli atti di detta Variante sono stati regolarmente pubblicati e depositati e che nei termini di legge sono state prodotte n. 2
osservazioni + 1 pervenuta fuori termine alle quali il Consiglio
Comunale ha contradedotto con atto n. 10 dell’8/5/03;
CHE con nota n. 641/691 del 13/6/02 il Settore Geologico
Regionale (ex Ufficio del Genio Civile di Cosenza) ha espresso
il proprio parere favorevole ai sensi dell’art. 13 della legge 64/74;
CHE il Comune di Celico con nota n. 2366 del 19/6/03 assunta
al protocollo in data 23/6/03, ha trasmesso la Variante al Piano
Regolatore Generale unitamente al nuovo Regolamento Edilizio
di cui trattasi all’Assessorato Regionale all’Urbanistica;
CHE in data 11/7/03 sono stati richiesti atti integrativi, pervenuti successivamente in data 30/7/03;
CHE il Servizio Regionale Strumenti Urbanistici ha reso la
propria istruttoria in data 25/8/03;
CHE la Commissione Urbanistica Regionale, ai sensi della
legge regionale 16/94 e succ. modif., in considerazione che le
previsioni per la località «Fago del Soldato» investono un territorio di particolare pregio paesaggistico, naturalistico e ambientale la cui nuova zonizzazione è opportuno sia prevista solo nell’ambito di uno studio complessivo dell’intero territorio che motivi adeguatamente l’esigenza effettiva della utilizzazione di aree
di tale pregio, inquadrandone la problematica nello spirito della
nuova L.R. 19/02 che pretende che l’utilizzazione di nuove aree
sia sempre legata alla dimostrazione di sostenibilità dello sviluppo, ha espresso, nella seduta del 17/9/03, parere favorevole
all’approvazione della Variante in questione limitatamente all’inserimento delle nuove zone di tipo «D» la cui individuazione
dovrà essere comunque riportata in un elaborato generale di zonizzazione da presentare in fase di controdeduzioni, e con le seguenti ulteriori prescrizioni:
1) vengano osservate le limitazioni e prescrizioni di cui al
parere geomorfologico ai sensi dell’art. 13 della legge 64/74 reso
dall’ex Ufficio del Genio Civile di Cosenza con nota n. 641/691
del 13/6/02;
2) venga soppresso l’art. 61 del Regolamento Edilizio Comunale laddove disciplina le costruzioni accessorie;
3) l’utilizzazione dei parcheggi privati di cui all’art. 62 del
Regolamento Edilizio dovrà avvenire in conformità a quanto previsto dalla legge n. 122/89 e succ. modif. ed integr.;
921
Edilizio con atto consiliare n. 20 del 18/7/02, secondo il parere
della C.U.R. soprarichiamato rimettendo l’emanazione dell’atto
di esternazione al Dirigente Generale del Dipartimento competente;
VISTO il D.P.R. n. 8 del 15/1/72;
VISTE le leggi regionali n. 16/94 e succ. modif. ed integr. e n.
19/02;
DECRETA
È approvata la Variante al Piano Regolatore Generale del Comune di Celico, adottata unitamente al Nuovo Regolamento Edilizio con atto consiliare n. 20 del 18/7/02, limitatamente all’inserimento delle nuove zone di tipo «D» per come individuate nell’elaborato grafico approvato con deliberazione consiliare n. 26
del 28/10/03, e con le seguenti prescrizioni:
1) vengano osservate le limitazioni e prescrizioni di cui al
parere geomorfologico ai sensi dell’art. 13 della legge 64/74 reso
dall’ex Ufficio del Genio Civile di Cosenza con nota n. 641/691
del 13/6/02;
2) venga soppresso l’art. 61 del Regolamento Edilizio Comunale laddove disciplina le costruzioni accessorie;
3) l’utilizzazione dei parcheggi privati di cui all’art. 62 del
Regolamento Edilizio dovrà avvenire in conformità a quanto previsto dalla legge n. 122/89 e succ. modif. ed integr.;
il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Giancarlo Perani
DECRETO n. 20645 del 30 dicembre 2003
Comune di Diamante – Ditta: Cianni Vito – Nomina Commissario ad Acta.
IL DIRIGENTE GENERALE
CHE dette prescrizioni con nota racc.a.r. n. 2151-2515 del 24/
9/03, ricevute in data 2/10/03 sono state notificate al Comune ai
sensi della legge regionale 16/94 e succ. modif. ed integr.;
CHE il Comune di Celico con deliberazione consiliare n. 26
del 28/10/03 ha recepito le prescrizioni della CUR sopra richiamate ed ha presentato un nuovo elaborato grafico per le aree di
Fago del Soldato per le quali chiede il mantenimento della destinazione proposta, avendone accertata la compatibilità con le caratteristiche paesaggistiche, naturalistiche ed ambientali dell’area, e rinviando alla destinazione agricola le aree ritenute invece incompatibili;
CHE al riguardo, si ritiene di non poter condividere le contradeduzioni formulate allo stralcio effettuato dalla C.U.R. e, pertanto, di confermare le prescrizioni introdotte dalla stessa Commissione ed accettate dal Comune col suddetto atto deliberativo;
CHE con deliberazione n. 1031 del 16/12/03 la Giunta regionale ha approvato la Variante al Piano Regolatore Generale del
Comune di Celico, adottata unitamente al Nuovo Regolamento
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 522 del 21/7/2003
con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del
Dipartimento Urbanistica al dott. Giancarlo Perani;
VISTA la d.g.r. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante «separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione», rettificato con
D.P.G.R. n. 206 del 15/12/00;
922
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
PREMESSO che con istanza acquisita al protocollo dell’Assessorato Regionale all’Urbanistica in data 7/11/03 la Ditta
Cianni Vito ha avanzato richiesta al Presidente della Giunta Regionale di nomina del Commissario ad Acta per il rilascio del
permesso a costruire relativamente alla realizzazione di un
ascensore al fabbricato sito in via Poseidone n. 77 del Comune di
Diamante, per l’eliminazione delle barriere architettoniche, in
favore del minore Mauro Cianni;
CHE dalla suddetta istanza e dagli atti allegati risulta:
— che già in data 28/5/03 erano stati presentati al Comune gli
elaborati progettuali con D.I.A. nonché il N.O. paesaggistico
della soprintendenza per i beni architettonici prot. n. 20/6/03
prot. n. 354/3P;
— che in data 14/7/03 è stato richiesto, ai sensi del D.P.R.
380/2001 «Testo Unico in materia di Edilizia», permesso a costituire per la realizzazione dei lavori di cui trattasi;
— che non essendo intervenuto alcun provvedimento definitivo, la Ditta interessata con nota acquisita presso l’Ufficio Tecnico Comunale in data 23/9/03, ha diffidato il Comune predetto a
determinarsi sul rilascio dell’invocato permesso a costruire;
CONSIDERATO che a tutt’oggi non risulta che il Comune di
Diamante si sia determinato sulla pratica di cui trattasi;
RITENUTO che pertanto ricorrono i presupposti per nominare il richiesto Commissario ad Acta, ai sensi del 2 comma dell’art. 21 del Testo Unico per l’Edilizia approvato con D.P.R. 380
del 6/6/01, con onere a carico del Comune interessato;
CHE con deliberazione n. 979 del 2/12/03 la Giunta Regionale
ha nominato Commissario ad Acta il geom. luigi Papaleo, dipendente regionale in servizio presso il Settore Pianificazione e Programmazione Urbanistica, per il quale non esistono impedimenti
discendenti dalla normativa antimafia di cui all’art. 1 della legge
16/92, con il mandato di pronunciarsi sull’istanza di permesso a
costruire avanzata dalla Ditta Cianni Vito al Comune di Diamante, con onere a carico del Comune inadempiente;
CHE con deliberazione della Giunta regionale n. 1865 del
3/6/99, esecutiva, sono stati stabiliti i compensi da corrispondersi ai Commissari ad Acta per l’espletamento delle funzioni in
materia urbanistica di competenza del Sindaco;
VISTO il D.P.R. 6/6/01, n. 380, art. 21, comma 2;
DECRETA
È nominato Commissario ad Acta, ai sensi del 2o comma dell’art. 21 del Testo Unico per l’Edilizia approvato con D.P.R. 380
del 6/6/01, il geom. Luigi Papaleo, dipendente regionale in servizio presso il Settore Pianificazione e Programmazione Urbanistica, con il mandato di pronunciarsi adottando conseguente
provvedimento entro il termine di 60 giorni dalla notifica del
presente atto, sull’istanza di permesso a costruire avanzata dalla
Ditta Cianni Vito al Comune di Diamante.
Al Commissario, per l’espletamento delle sue funzioni sono
conferiti tutti i poteri spettanti agli Organi Comunali in materia,
ivi compresa la facoltà di utilizzare i competenti uffici comunali.
Gli oneri derivanti dall’attività del nominato Commissario
pari a C 2.065,83, oltre l’indennità di trasferta e rimborso spese,
saranno a carico del Comune inadempiente.
Copia del presente atto sarà trasmessa al Settore Regionale 12
(servizio n. 42, Ufficio 133 – gestione CED) per l’ulteriore seguito di competenza di quest’ultima struttura ai sensi della circolare 24/95 del Ministero della Funzione Pubblica.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Giancarlo Perani
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Dipartimento
AMBIENTE
DECRETO n. 18955 del 15 dicembre 2003
Deliberazione della G.R. n. 1117 del 6/12/2002 – Finanziamenti interventi di recupero ambientale ed igienico Sanitario
di aree degradate – Legge 549 del 28/12/1995, art. 3 – Comune di Vallefiorita.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è
stato attribuito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Ambiente e Beni Ambientali;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante
«adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal
D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO:
— che con deliberazione del G.R. n. 1117 del 6/12/2002 è
stato concesso ad alcuni comuni delle Regione Calabria un finanziamento finalizzato ad interventi di recupero ambientale ed
igienico sanitario di aree degradate ai sensi della legge 549 del
28/12/1995, art. 3;
— che con la stessa delibera succitata è stata impegnata la
somma complessiva di C 310.000,00 (trecentodiecimila) conto
impegno n. 6059 del 9/12/2002 a fronte dell’impegno complessivo di C 929.803,77 (novecentoventinovemilaottocentotre/77)
sul capitolo 2131203 anno 2002;
— che tra i comuni beneficiari dei finanziamenti è compreso
il comune di Vallefiorita destinatario della somma di C
15.000,00 (quindicimila), per i lavori di risanamento ambientale
di un’area degradata del centro abitato denominata via dello
Stadio;
923
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti richiesti che comprovano il diritto del credito e che quindi si sono
realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa
(art. 45 del L.R. n. 8 del 4/2/2002);
DECRETA
per i motivi di cui sopra esposti e che qui si intendono integralmente riportati:
1. di autorizzare il Settore Ragioneria Assessorato al Bilancio Regione Calabria, all’accreditamento della somma di C
15.000,00 (quindicimila) a favore del comune di Vallefiorita, per
l’intervento di recupero ambientale ed igienico sanitario di aree
degradate ai sensi della legge 549 del 28/12/1995, art. 3;
2. di fare obbligo all’Amministrazione Comunale interessata ad effettuare l’intervento nella località individuata dalla
stessa Amministrazione e secondo quanto previsto dalla determina comunale n. 108 del 10/12/2002;
3. di far gravare la complessiva spesa di C 15.000,00 (quindicimila) con parte dell’impegno assunto sul cap. 2131203 anno
2002 conto impegno n. 6059 del 9/12/2002 con delibera n. 1117
del 6/12/2002;
4. è fatto obbligo all’Ente beneficiario di detto contributo, di
rendicontare entro 60 giorni dall’ultima azione degli interventi,
il cui inizio dovrà avvenire entro 60 giorni dall’accreditamento
della somma assegnata, tenendo conto che in caso di inosservanza dei termini si procederà al recupero della somma accreditata;
5. di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
DECRETO n. 18956 del 15 dicembre 2003
Deliberazione della G.R. n. 1231 del 17/12/2002 – Finanziamenti interventi di recupero ambientale ed igienico Sanitario di aree degradate – Legge 549 del 28/12/1995, art. 3 –
Comune di Gizzeria.
IL DIRIGENTE GENERALE
CONSIDERATO
— che, il comune di Vallefiorita, ha trasmesso con nota prot.
n. 194 del 17/1/2003, copia della delibera di G.M. n. 108 del
10/12/2002 relativa all’approvazione della perizia per gli interventi di risanamento ambientale ed igienico sanitario. Delibera
che era stata richiesta da parte dell’ufficio di questo Dipartimento
in data 9/1/2003, prot. n. 86;
VISTA la legge regionale n. 8 art. 45 del 4/2/2002;
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la Deliberazione G.R.. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è
stato attribuito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Ambiente e Beni Ambientali;
VISTA la legge regionale n. 21 del 13/5/2002;
RITENUTO di dover autorizzare l’accreditamento al comune
di Vallefiorita, la somma di C 15.000,00 (quindicimila), già deliberata dalla G.R. con proprio atto n. 1117 del 6/12/2002;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante
«adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal
D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
924
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
della somma assegnata, tenendo conto che in caso di inosservanza dei termini si procederà al recupero della somma accreditata;
5. di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
PREMESSO:
— che con deliberazione del G.R. n. 1231 del 17/12/2002 è
stato concesso ad alcuni comuni delle Regione Calabria un finanziamento finalizzato ad interventi di recupero ambientale ed
igienico sanitario di aree degradate ai sensi della legge 549 del
28/12/1995, art. 3;
— che con la stessa delibera succitata è stata impegnata la
somma complessiva di C 110.000,00 (centodiecimila) conto impegno n. 6496 del 16/12/2002 a fronte dell’impegno complessivo di C 929.803,77 (novecentoventinovemilaottocentotre/77)
sul capitolo 2131203 anno 2002;
— che tra i comuni beneficiari dei finanziamenti è compreso
il comune di Gizzeria destinatario della somma di C 15.000,00
(quindicimila), per i lavori di risanamento ambientale di un’area
degradata denominata Lido-Maricello – via C. Colombo;
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
DECRETO n. 18957 del 15 dicembre 2003
POP Calabria – 1994-99 – Misura 4.3 – Attività di divulgazione ambientale – Progetti attuati da scuole dell’obbligo e
medie superiori attive sul territorio calabrese – Direzione Didattica Statale di Trebisacce – Cod. 61 – I bando – Importo
finanziato di L. 20.000.000 (C 10.329,14) – Chiusura Convenzione.
CONSIDERATO
— che, il comune di Gizzeria, ha trasmesso con nota prot. n.
5167 del 28/5/2003, copia della determina n. 108 del 28/5/2003,
relativa all’approvazione della perizia per gli interventi di risanamento ambientale ed igienico sanitario. Delibera e/o determina che era stata richiesta da parte dell’ufficio di questo Dipartimento in data 9/1/2003;
VISTA la legge regionale n. 8 art. 45 del 4/2/2002;
VISTA la legge regionale n. 21 del 13/5/2002;
RITENUTO di dover autorizzare l’accreditamento al comune
di Gizzeria, la somma di C 15.000,00 (quindicimila), già deliberata dalla G.R. con proprio atto n. 1231 del 17/12/2002;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti richiesti che comprovano il diritto del credito e che quindi si sono
realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa
(art. 45 del L.R. n. 8 del 4/2/2002);
DECRETA
per i motivi di cui sopra esposti e che qui si intendono integralmente riportati:
1. di autorizzare il Settore Ragioneria Assessorato al Bilancio Regione Calabria, all’accreditamento della somma di C
15.000,00 (quindicimila) a favore del comune di Gizzeria, per
l’intervento di recupero ambientale ed igienico sanitario di aree
degradate ai sensi della legge 549 del 28/12/1995, art. 3;
2. di fare obbligo all’Amministrazione Comunale interessata ad effettuare l’intervento nella località individuata dalla
stessa Amministrazione e secondo quanto previsto dalla determina comunale n. 108 del 28/5/2003;
3. di far gravare la complessiva spesa di C 15.000,00 (quindicimila) con parte dell’impegno assunto sul cap. 2131203 anno
2002 conto impegno n. 6496 del 16/12/2002 con delibera n. 1231
del 17/12/2002;
4. è fatto obbligo all’Ente beneficiario di detto contributo, di
rendicontare entro 60 giorni dall’ultima azione degli interventi,
il cui inizio dovrà avvenire entro 60 giorni dall’accreditamento
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO:
— che con deliberazione della G.R. n. 3136 del 7/9/99, avente
ad oggetto «provvedimenti atti a favorire la Formazione della
Coscienza Ecologica» è stato stabilito:
a) di approvare i criteri e le modalità per l’erogazione di contributi diretti a favorire la formazione della coscienza ambientale;
b) di autorizzare il Dirigente Generale del 5o Dipartimento –
Ambiente – per gli ulteriori adempimenti;
— che con delibera di G.R. n. 3749 del 29/12/99 si è stabilito
di utilizzare, per gli interventi di divulgazione ambientali, punto
2.A della misura 4.3 Ambiente POP Calabria 94/99, l’importo
di C 2.478.993,12 nei termini del progetto allegato alla stessa
deliberazione a firma dell’On. Pappaterra;
— che è stato pubblicato sul BUR n. 43 del 7/11/2000 il
bando per l’affidamento di progetti di informazioni e di divulgazione ambientale a scuole dell’obbligo e medie superiori attive
sul territorio calabrese;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— che con decreto Dirigente Generale n. 275 del 30/12/1999
per interventi di Divulgazione ed Informazione Ambientale,
punto 2.A della Misura 4.3 – Ambiente – POP 1994/99, è stata
impegnata la somma complessiva di L. 4.800.000.000 (C
2.478.993,12) cosı̀ distinta per capitoli ed importi nell’anno
1999;
Capitolo
Impegno
Lire
Euro
925
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
richiesti che comprovano il diritto del creditore e che quindi si
sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della
spesa art. 45 della L.R. 4/2/2002 n. 8;
VISTA la circolare n. 1154 del 10/4/2002 del 3o Dipartimento
Bilancio e Finanze;
VISTA la legge 22/5/1978 n. 5 art. 68;
n. 2262204
6550 del
(quota Stato) 31/12/99
1.219.452.000
629.794,40
RISCONTRATA dall’ufficio competente la regolarità degli
atti;
n. 2262205
(quota U.E.)
2.880.000.000
1.487.395,87
VISTO il D.L. 29/93 e successive modifiche ed integrazioni;
n. 2262206
(quota
Regione)
6549 del
31/12/99
VISTA la Legge Regionale n. 5/96;
6548 del
31/12/99
700.548.000
361.802,85
4.800.000.000
2.478.993,12
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
TOTALE
— che con decreto Dirigente Generale n. 52 del 22/2/2000 è
stata costituita la commissione di monitoraggio e controllo per la
divulgazione ambientale;
CONSIDERATO:
— che la commissione di monitoraggio e controllo, su verifica dei progetti presentati, ha espresso giudizio valutativo con la
formulazione della graduatoria, di cui alla presa d’atto D.D.G. n.
251 del 7/7/2000 per un importo totale di C 1.335.461,06 (L.
2.585.813.200);
— che la somma di L. 2.585.813.200 trova capienza nei fondi
di cui al decreto Dirigente Generale n. 275 del 30/12/99 per interventi di Divulgazione ed Informazione Ambientale, punto 2.A
della Misura 4.3 – Ambiente – POP 1994/99;
— che, in tale ambito è stato assegnato alla Direzione Didattica Statale di Trebisacce un contributo finanziario nella misura
di lire 20.000.000 (C 10.329,14) e conseguentemente alla stessa,
con Decreto del D.G. n. 6328 del 3/7/01 è stata erogata una prima
anticipazione di lire 12.000.000 (C 6.197,48) e successivamente
con Decreto del D.G. n. 9306 del 23/7/02 la somma di L.
6.000.000 (C 3.098,74) quale seconda anticipazione;
per quanto in premessa esposto che qui di seguito s’intende
integralmente riportato:
1. è autorizzato l’impegno, il pagamento e la liquidazione in
favore della Direzione Didattica Statale di Trebisacce della
somma complessiva di C 1.032,91 (L. 2.000.000) quale chiusura
convenzione del finanziamento concesso, imputando la spesa secondo la seguente ripartizione:
Capitolo
7003201/03
ex Impegno
Euro
Lire
n. 2262204
6550 del
(quota Stato) 31/12/99
283,02
548.000
n. 2262205
(quota U.E.)
6549 del
31/12/99
619,75
1.200.000
n. 2262206
(quota
Regione)
6548 del
31/12/99
130,15
252.000
1.032,91
2.000.000
TOTALE
2. di autorizzare il Settore Ragioneria Assessorato al Bilancio della Regionale Calabria, all’accredito della somma di C
1.032,91 presso Banca Antonveneta di Trebisacce sul C/C n.
10377Q – ABI 5040 – CAB 81080 Intestato a Scuola Elementare
– Servizio Cassa di Trebisacce;
— che la Direzione Didattica Statale di Trebisacce ha provveduto a documentare la spesa effettuata fornendo copie del lavoro prodotto;
il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino della Regione
Calabria.
— pertanto si rende necessario procedere al pagamento ed
alla liquidazione della rimanente somma in favore della Direzione Didattica Statale di Trebisacce di C 1.032,91 (L.
2.000.000) imputando la spesa secondo la seguente ripartizione:
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
Capitolo
ex Impegno
Euro
Lire
n. 2262204
6550 del
(quota Stato) 31/12/99
283,02
548.000
n. 2262205
(quota U.E.)
6549 del
31/12/99
619,75
1.200.000
n. 2262206
(quota
Regione)
6548 del
31/12/99
130,15
252.000
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18958 del 15 dicembre 2003
POP Calabria – 1994-99 – Misura 4.3 – Pagamento saldo
per chiusura convenzione – Importo C 516,46 – Istituto Comprensivo «Aldo Moro» di Guardavalle – Cod. 5 – Per «Attività di Divulgazione Ambientale – Progetti attuati da scuole
dell’obbligo e medie superiori attive sul territorio calabrese –
II bando.
IL DIRIGENTE GENERALE
1.032,91
2.000.000
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
926
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è
stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO:
— che con deliberazione della G.R. n. 3136 del 7/9/99, avente
ad oggetto «provvedimenti atti a favorire la Formazione della
Coscienza Ecologica» è stato stabilito:
— di approvare i criteri e le modalità per l’erogazione di contributi diretti a favorire la formazione della coscienza ambientale;
— di autorizzare il Dirigente Generale del Dipartimento –
Ambiente – per gli ulteriori adempimenti;
— che con delibera di G.R. n. 3749 del 29/12/99 si è stabilito
di utilizzare, per gli interventi di divulgazione ambientali, punto
2.A della misura 4.3 Ambiente POP Calabria 94/99, l’importo
di C 2.478.993,12 nei termini del progetto allegato alla stessa
deliberazione a firma dell’On. Pappaterra;
— che è stato pubblicato sul BUR n. 43 Parte III del 17/11/
2000 il bando per l’affidamento di progetti di informazioni e di
divulgazione ambientale a scuole dell’obbligo e medie superiori
attive sul territorio calabrese;
— che con decreto Dirigente Generale n. 275 del 30/12/1999
per interventi di Divulgazione ed Informazione Ambientale,
punto 2.A della Misura 4.3 – Ambiente – POP 1994/99, è stata
impegnata la somma complessiva di C 2.478.993,12 cosı̀ distinta
per capitoli ed importi nell’anno 1999;
Capitolo
n. 2262204
(quota Stato)
n. 2262205
(quota U.E.)
n. 2262206
(quota Regione)
TOTALE
Impegno
6550 del 31/12/99
6549 del 31/12/99
Euro
629.794,40
1.487.395,87
— che la somma pari a C 516.151,16 trova capienza nei fondi
di C 2.478.993,12 di cui al decreto Dirigente Generale n. 275 del
30/12/99 per interventi di Divulgazione ed Informazione Ambientale, punto 2.A della Misura 4.3 – Ambiente – POP 1994/99;
— che, in tale ambito è stato assegnato all’Istituto Comprensivo «Aldo Moro» di Guardavalle un contributo finanziario nella
misura di C 5.164,57 e conseguentemente, stipulata tra l’Istituto
Comprensivo «Aldo Moro» di Guardavalle e la Regione Calabria regolare convenzione in data 29/10/01 n. 1328/01 di Rep.,
con Decreto del Dirigente Generale n. 13760 dell’11/12/2001 è
stata erogata una prima anticipazione di C 3.098,74, successivamente con Decreto del Dirigente Generale n. 18011 della somma
di C 1.549,37, quale seconda anticipazione;
— che l’Istituto Comprensivo «Aldo Moro» di Guardavalle
ha provveduto a documentare la spesa effettuata in conto al completamento del progetto finanziato, fornendo copia del lavoro
prodotto;
— poiché gli impegni sui citati capitoli istituiti con L.R.
27/99 sono divenuti perenti ai sensi dell’art. 68 della L.R. n. 5/78
e gli stessi sono stati reclamati dai creditori e che quindi la relativa somma quale saldo pari C 516,46 trova capienza nel bilancio 2003 sul corrispondente capitolo 7003201;
— pertanto si rende necessario procedere al pagamento ed
alla liquidazione alla scuola quale saldo la somma di C 516,46
imputando la spesa sul capitolo 7003201/03 secondo la seguente
ripartizione:
Capitolo
7003201
ex Impegno
Euro
(quota Stato)
6550 del 31/12/99
141,51
(quota U.E.)
6549 del 31/12/99
309,87
(quota Regione)
6548 del 31/12/99
65,07
TOTALE
516,46
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto del creditore e che quindi si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa art.
45 della L.R. 4/2/2002 n. 8;
VISTA la circolare n. 1154 del 10/4/2002 del 3o Dipartimento
Bilancio e Finanze;
VISTA la legge 22/5/1978 n. 5 art. 68;
RISCONTRATA dall’ufficio competente la regolarità degli
atti;
VISTO il D.L. 29/93 e successive modifiche ed integrazioni;
6548 del 31/12/99
361.802,85
2.478.993,12
— che con decreto Dirigente Generale n. 459 del 9/2/2001 è
stata costituita la commissione di monitoraggio e controllo per la
divulgazione ambientale;
VISTA la Legge Regionale n. 5/96;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
per quanto in premessa esposto che qui di seguito s’intende
integralmente riportato:
CONSIDERATO:
— che la commissione di monitoraggio e controllo, su verifica dei progetti presentati, ha espresso giudizio valutativo con la
formulazione della graduatoria, di cui alla presa d’atto D.D.G. n.
6217 del 28/6/2001 per un importo totale di C 516.151,16;
1. di chiudere la convenzione stipulata con l’«Istituto Comprensivo «Aldo Moro» di Guardavalle per la realizzazione di
Attività di Divulgazione Ambientale – Progetti attuati da scuole
dell’obbligo e medie superiori attive sul territorio calabrese –
finanziata per un importo di C 5.164,57;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
2. di autorizzare il pagamento in favore dell’Istituto Comprensivo «Aldo Moro» di Guardavalle della somma complessiva
di C 516,46, quale saldo del finanziamento concesso, imputando
la spesa sul capitolo 7003201/03 secondo la seguente ripartizione:
Capitolo 7003201
ex Impegno
Euro
(quota Stato)
6550 del 31/12/99
141,51
(quota U.E.)
6549 del 31/12/99
309,87
(quota Regione)
6548 del 31/12/99
65,07
TOTALE
516,46
3. di autorizzare il Settore Ragioneria Assessorato al Bilancio della Regionale Calabria, all’accreditamento della somma
di C 516,46 presso la Banca Carime – Guardavalle – C/C n.
151098 – «Istituto Comprensivo «Aldo Moro» Guardavalle –
ABI 3067 – CAB 42600;
il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino della Regione
Calabria.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
DECRETO n. 18959 del 15 dicembre 2003
Attività di divulgazione ambientale – Progetti attuati da
scuole dell’obbligo e medie superiori attive sul territorio calabrese – 2o bando – Scuola Media Statale «V. Tieri» – Corigliano Calabro CS – Importo finanziamento L. 10.000.000 (C
5.164,57) – Chiusura Convenzione.
927
b) di autorizzare il Dirigente Generale del 5o Dipartimento –
Ambiente – per gli ulteriori adempimenti;
— che con delibera di G.R. n. 3749 del 29/12/99 si è stabilito
di utilizzare, per gli interventi di divulgazione ambientali, punto
2.A della misura 4.3 Ambiente POP Calabria 94/99, l’importo
di C 2.478.993,12 nei termini del progetto allegato alla stessa
deliberazione a firma dell’On. Pappaterra;
— che è stato pubblicato sul BUR n. 43 Parte III del 7/11/
2000 il bando per l’affidamento di progetti di informazioni e di
divulgazione ambientale a scuole dell’obbligo e medie superiori
attive sul territorio calabrese;
— che con decreto Dirigente Generale n. 275 del 30/12/1999
per interventi di Divulgazione ed Informazione Ambientale,
punto 2.A della Misura 4.3 – Ambiente – POP 1994/99, è stata
impegnata la somma complessiva di L. 4.800.000.000 (C
2.478.993,12) cosı̀ distinta per capitoli ed importi nell’anno
1999;
Capitolo
Impegno
Lire
Euro
n. 2262204
6550 del
(quota Stato) 31/12/99
1.219.452.000
629.794,40
n. 2262205
(quota U.E.)
6549 del
31/12/99
2.880.000.000
1.487.395,87
n. 2262206
(quota
Regione)
6548 del
31/12/99
700.548.000
361.802,85
4.800.000.000
2.748.993,12
TOTALE
— che con decreto Dirigente Generale n. 52 del 22/2/2000 è
stata costituita la commissione di monitoraggio e controllo per la
divulgazione ambientale;
IL DIRIGENTE GENERALE
CONSIDERATO:
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO:
— che la commissione di monitoraggio e controllo, su verifica dei progetti presentati, ha espresso giudizio valutativo con la
formulazione della graduatoria, di cui alla presa d’atto D.D.G. n.
6217 del 28/6/2001 per un importo totale di L. 999.408.000;
— che la somma di L. 999.408.000 trova capienza nei fondi
di cui al decreto Dirigente Generale n. 275 del 30/12/99 per interventi di Divulgazione ed Informazione Ambientale, punto 2.A
della Misura 4.3 – Ambiente – POP 1994/99;
— che, in tale ambito è stato assegnato alla Scuola Media
Statale «V. Tieri» un contributo finanziario nella misura di lire
10.000.000 (C 5.164,57) e, conseguentemente alla stessa, con
Decreto del D.G. n. 11815 del 24/9/02 è stata erogata una prima
anticipazione di lire 6.000.000 (C 3.098,74);
— che con deliberazione della G.R. n. 3136 del 7/9/99, avente
ad oggetto «provvedimenti atti a favorire la Formazione della
Coscienza Ecologica» è stato stabilito:
— che la Scuola Media Statale «V. Tieri» ha provveduto a
documentare la spesa effettuata in conto al completamento del
progetto finanziato, fornendo copie del lavoro prodotto;
a) di approvare i criteri e le modalità per l’erogazione di contributi diretti a favorire la formazione della coscienza ambientale;
— che, pertanto si rende necessario procedere al pagamento
ed alla liquidazione della rimanente somma C 2.065,83 pari a L.
4.000.000 imputando la spesa secondo la seguente ripartizione:
928
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Capitolo
7003201/03
DECRETO n. 19598 del 18 dicembre 2003
ex Impegno
Lire
Euro
n. 2262204
6550 del
(quota Stato) 31/12/99
1.096.000
566,04
n. 2262205
(quota U.E.)
6549 del
31/12/99
2.400.000
1.239,50
n. 2262206
(quota
Regione)
6548 del
31/12/99
TOTALE
504.000
260,29
4.000.000
2.065,83
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto del creditore e che quindi si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa art.
45 della L.R. 4/2/2002 n. 8;
VISTA la circolare n. 1154 del 10/4/2002 del 3o Dipartimento
Bilancio e Finanze;
VISTA la legge 22/5/1978 n. 5 art. 68;
RISCONTRATA dall’ufficio competente la regolarità degli
atti;
L.R. n. 8 del 4/2/2002 – Spese per il recupero e la tutela
ambientale di aree di pregio – Attuazione alla delibera di
G.R. n. 676 del 30/4/2002 – Impegno di spesa.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la Deliberazione G.R.. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è
stato attribuito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Ambiente e Beni Ambientali;
VISTA la Deliberazione G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante
«adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore
per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal
D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO:
VISTO il D.L. 29/93 e successive modifiche ed integrazioni;
— che con deliberazione della G.R. n. 676 del 30/7/2002 è
stato concesso ad alcuni Enti della Regione Calabria un contributo finalizzato al recupero e la tutela ambientale di aree di
pregio, anche attraverso l’acquisizione e la demolizione di immobili costruiti in violazione di legge per come prevede l’art. 3,
comma 6 della L.R. n. 7 del 2/5/2001;
VISTA la Legge Regionale n. 5/96;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999;
DECRETA
1. è autorizzato l’impegno, il pagamento e la liquidazione in
favore della Scuola Media Statale «V. Tieri» della somma di C
2.065 pari a L. 4.000.000 quale saldo, imputando la spesa sul
capitolo 7003201/03 secondo la seguente ripartizione:
Capitolo
7003201/03
ex Impegno
Euro
(quota Stato)
6550 del 31/12/99
566,04
(quota U.E.)
6549 del 31/12/99
1.239,50
(quota Regione)
6548 del 31/12/99
260,29
TOTALE
2.065,83
2. di autorizzare il Settore Ragioneria Assessorato al Bilancio della Regionale Calabria, all’accredito della somma di C
2.065,83 presso Banca Nazionale del Lavoro di Corigliano Calabro sul C/C n. 200085 – ABI 1005 – CAB 80690 Intestato a
Scuola Media Statale «V. Tieri»;
il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino della Regione
Calabria.
— che con Legge Regionale n. 8 del 26/6/2003, è stato approvato il bilancio annuale di previsione della Regione Calabria per
l’anno finanziario 2003;
— che ai sensi dell’art. 7 comma 8 della L.R. n. 8/2003 viene
garantita la liquidazione ed il pagamento delle spese relative a
contributi già concessi ai sensi dell’art. 3 comma 6, della L.R. n.
7 del 2/5/2001, i cui impegni giuridicamente vincolanti sono stati
assunti con la delibera di G.R. n. 676 del 30/7/2002;
— che ai sensi dell’art. 7 comma 9, l’onere finanziario viene
assolto con le risorse disponibili al U.P.B. 3.2.01.01 capitolo
2131205 del bilancio Regionale 2003;
— che con delibera di G.R. n. 499 dell’8/7/2003 è stato approvato il documento tecnico articolato per unità previsionali di
base e per capitoli inerenti il bilancio di previsione per l’anno
2003, dove è stato previsto per gli interventi di cui trattasi, sul
capitolo 2131205 U.P.B. 3.2.01.01, uno stanziamento di C
800.000,00 per competenza;
RITENUTO di dare attuazione alla delibera di G.R. n. 676 del
30/7/2002 ed agli atti successivi richiamati nel presente decreto;
DECRETA
per i motivi di cui sopra esposti e che qui si intendono integralmente riportati:
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
1. di impegnare la somma di C 245.000,00 sul capitolo
2131205 U.P.B. 3.2.01.01 del bilancio della Regione Calabria
esercizio finanziario 2003, al fine di attuare quanto deliberato
con atto della G.R. n. 676 del 30/7/2002;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
2. di rendere immediatamente esecutivo l’impegno di spesa
con il presente Decreto;
3. di provvedere con atti successivi all’accreditamento delle
somme stanziate ai beneficiari di cui alla delibera di G.R. n. 676/
2002, atteso che vengano acquisiti i documenti che comprovano
il diritto del credito (art. 45 L.R. n. 8/2002);
4. di pubblicare il presente decreto sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
929
CONSIDERATO che con legge regionale n. 9 del 26/6/2003 è
stato approvato il bilancio annuale di previsione della Regione
Calabria per l’anno 2003 ed il pluriennale per il biennio 20032005;
CHE con deliberazione della G.R. n. 499 dell’8/7/2003 è stato
approvato il documento tecnico articolato per unità previsionali
di base e per capitoli inerente il bilancio di previsione per l’anno
2003 dove è stato previsto, sul cap. 2135212 – U.P.B.
3.2.01.01.24 uno stanziamento di C 993.427,98 quali spese a
carico della Regione per consentire la prosecuzione degli interventi relativi al risanamento atmosferico ed acustico di alcune
aree urbane della Calabria di cui alla citata deliberazione CIPE
21/XII 1993;
VISTA la circolare n. 1154 del 10/4/2002 del 3o Dipartimento
Bilancio e Finanze;
VISTA la Legge Regionale n. 9 del 26/6/2003;
DECRETO n. 19599 del 18 dicembre 2003
PTTA 1994/96 – Area programmata B «aree urbane» – Impegno di spesa – Esercizio finanziario 2003 – Attuazione interventi.
RITENUTO di provvedere all’impegno dell’intera somma
di C 993.427,98 al fine di fare fronte alle spese del programma di
cui trattasi;
DECRETA
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «l’adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
— di autorizzare sul capitolo n. 2135212 (3.2.01.01.24) l’impegno della complessiva spesa di C 993.427,98 per la prosecuzione degli interventi di cui al Documento Regionale di programma adottato con delibera G.R. n. 3579 del 2 luglio 1996,
approvata dal Consiglio Regionale in data 30 luglio 1996, atto n.
131, e pubblicato sul BUR n. 110 del 5 ottobre 1996, ed approvato dal competente Ministero con provvedimento prot. n. 167/
96/SIAR/MIN del 25 settembre 1996;
— di pubblicare il presente decreto sul BUR della Regione
Calabria.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
VISTO il decreto n. 206 del 15/12/2000 del Presidente di rettifica del decreto n. 354 del 24/6/1999;
DECRETO n. 19665 del 18 dicembre 2003
PREMESSO:
— che con deliberazione CIPE 21 Dicembre 1993, pubblicata
sul S.O. alla G.U. serie generale n. 58 dell’1 marzo 1994 è stato
approvato il programma triennale 1994/96 per la tutela ambientale;
— che con D.M. Ambiente 14 settembre 1994, pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 286 del 7 dicembre
1994/96 per la tutela ambientale, da destinare alle Regioni per gli
interventi CIPE del 21 dicembre 1993;
— che con delibera n. 3579 del 2 luglio 1996, approvata dal
Consiglio Regionale in data 30 luglio 1996, atto n. 131, e pubblicato sul BUR n. 110 del 5 ottobre 1996, è stato approvato il
documento di Programma Regionale dell’Area Programmata
«Aree Urbane» del P.T.T.A. 94/96, unitamente alle schede degli
interventi di competenza regionale;
— che detto Documento Regionale di programma è stato approvato dal competente Ministero con provvedimento prot. n.
167/96/SIAR/MIN del 25 settembre 1996;
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Riparazione carrozzerie di autoveicoli con cabina di verniciatura – Ditta: Urso Gaetano – Sede: Via Firenze 15 − Cotronei.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
930
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
— di stabilire che
1) la ditta osservi le prescrizioni ed i limiti stabili dal D.M.
12/7/1990;
PREMESSO che:
— il DPR 24/5/88 n. 203 «attuazione delle direttive CEE numeri 80/779, 82/883, 84/360 e 85/203 concernenti norme in materia di qualità dell’aria, relativamente a specifici agenti inquinanti e di inquinamento prodotto da impianti industriali» attribuisce le relative autorizzazioni alla competenza delle Regioni;
— con il decreto Ministeriale del 12 luglio 1990, pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 51 del 30
luglio 1990, il Ministero dell’Ambiente ha approvato le linee
guida per il contenimento delle emissioni inquinanti degli impianti industriali e la fissazione dei valori minimi di emissione,
nonché i metodi di campionamento dell’impianto esistente;
VISTA
— l’istanza per il rilascio dell’autorizzazione ai sensi del
D.P.R. 24/5/1988 n. 203, ad immettere in atmosfera le emissioni
prodotte da un impianto per la riparazione di carrozzerie di autoveicoli con annessa cabina di verniciatura ubicato in via Firenze
n. 15, Comune di Cotronei, assunta dall’assessorato in data 30/
10/2003 prot. n. 6696;
2) la validità della presente autorizzazione temporanea semestrale all’emissione in atmosfera di fumi dichiarati derivanti
dal processo industriale è subordinata all’ottenimento delle ulteriori autorizzazioni necessarie, ivi compresa quella all’esercizio
rilasciata dall’Autorità competente;
3) la validità della presente autorizzazione temporanea è altresı̀ subordinata ai provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria;
4) dalla ricezione del presente decreto la ditta deve certificare ogni centottanta giorni, che i valori delle emissioni inquinanti sono conformi ai limiti di accettabilità vigenti per la qualità
dell’aria mediante determinazioni analitiche effettuate da un laboratorio chimico autorizzato e in possesso di documentata e
specifica competenza;
5) i risultati delle analisi di laboratorio devono essere comunicati, con la stessa cadenza temporale prescritta al punto 2 del
presente decreto, a questo Assessorato al seguente indirizzo: Regione Calabria – Assessorato Ambiente, via Cosenza – Catanzaro Lido;
— la documentazione presentata dalla ditta istante a corredo
della prefata domanda e precisamente:
6) la ditta comunichi a questo assessorato entro quindici
giorni dalla ricezione della presente autorizzazione il nominativo
del responsabile tecnico dello stabilimento;
1) relazione tecnico ambientale con descrizione del ciclo
produttivo dell’impianto, i sistemi di abbattimento degli inquinanti, quantità e qualità di vernici impiegate;
7) per quanto riguarda i controlli tecnici devono essere rispettati i metodi di campionamento, analisi e valutazioni emissioni previsti nell’art. 4 del D.M. del 12/7/1990;
2) planimetria dell’impianto;
3) schede tecniche filtri;
4) analisi della qualità e quantità delle emissioni atmosferiche;
VISTO il D.P.R. 203/88;
VISTO il D.M. del 12/7/1990;
VISTO il D.P.R. del 25/7/1991;
8) i settori Chimico e Fisico – Ambientale dell’ARPACAL
(ex P.M.P.) effettuino almeno due controlli tecnici annui dei valori delle emissioni e delle altre indicazioni tecniche riportate nel
D.M. del 12/7/1990, comunicandone immediatamente i risultati
all’Assessorato Regionale all’Ambiente – Dipartimento Ambiente;
9) la verifica del rispetto delle norme di prevenzione e di
sicurezza è demandata al Settore Impiantistico dell’ARPACAL
(ex P.M.P.);
10) all’Amministrazione Provinciale è demandata la competenza di cui all’art. 5 del DPR n. 203/88;
CONSIDERATO che
— dalla relazione tecnica presentata dalla ditta istante sull’emissioni inquinanti, i valori analizzati risultano conformi ai
parametri prescritti dal D.M. del 12/7/1990;
— dalla relazione tecnica presentata dalla ditta istante, risulta
un consumo giornaliero di vernici pronte all’uso inferiore a 20
kg/g.;
— il D.M. del 12/7/1991, allegato 2, punto 2, qualifica come
attività a ridotto inquinamento atmosferico la riparazione e verniciatura di carrozzerie di autoveicoli, mezzi e macchine agricole con utilizzo di impianti a ciclo aperto e utilizzo di prodotti
vernicianti pronti non superiore a 20 Kg/g.;
DECRETA
— ai sensi del D.P.R. del 203/88, di autorizzare la ditta Urso
Gaetano con opificio ubicato in via Firenze n. 15, Comune di
Cotronei, alle emissioni derivanti dall’impianto di riparazione di
autoveicoli con annessa cabina di verniciatura;
11) il presente atto sia notificato, mediante raccomandata
A.R.
— alla Ditta Urso Gaetano;
— al Sindaco del Comune di Cotronei;
— all’ARPACAL;
— al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Crotone.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19674 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Lavorazione inerti e produzione calcestruzzo
– Ditta: M.C.B. S.a.s. di Borelli Giancarlo – Sede: Loc.
Grasso Bivio per Cropani – Sellia Marina.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO che:
— il D.P.R. 24/5/88 n. 203 «attuazione delle direttive CEE
numeri 80/779, 82/883, 84/360 e 85/203 concernenti norme in
materia di qualità dell’aria, relativamente a specifici agenti inquinanti e di inquinamento prodotto da impianti industriali» attribuisce le relative autorizzazioni alla competenza delle Regioni;
— con il decreto Ministeriale del 12 luglio 1990, pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 51 del 30
luglio 1990, il Ministero dell’Ambiente ha approvato le linee
guida per il contenimento delle emissioni inquinanti degli impianti industriali e la fissazione dei valori minimi di emissione,
nonché i metodi di campionamento dell’impianto esistente;
VISTA
— l’istanza per il rilascio dell’autorizzazione ai sensi dell’art.
6 del D.P.R. 24/5/1988 n. 203, ad immettere in atmosfera le emissioni prodotte durante il ciclo di lavoro di un impianto per la
lavorazione di inerti e produzione di calcestruzzo ubicato nel
Comune di Sellia Marina, assunta con prot. n. 6194 del 15/10/
2003 dell’Assessorato all’Ambiente – Regione Calabria;
— la documentazione presentata dalla ditta istante a corredo
della prefata domanda e precisamente:
1) relazione tecnica dell’impianto;
2) Schema impianti;
3) elaborati grafici e planimetria dell’area interessata dall’impianto;
4) concessione edilizia;
5) contratto di comodato;
931
CONSIDERATO che
— l’Assessorato all’Ambiente ha inoltrato al Comune di
Sellia Marina richiesta di parere prot. n. 6194 del 23/10/2003 ai
sensi e per gli effetti dell’art. 7 del D.P.R. 203/88;
— che il Comune di Sellia Marina con nota del 7/11/2003
prot. n. 9004 ha espresso parere favorevole sull’installazione dell’impianto;
— VISTO il D.P.R. 203/88;
— VISTO il D.M. del 12/7/1990;
DECRETA
— ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. del 203/88, di autorizzare in
via provvisoria per un periodo di 180 (centottanta) giorni la ditta
M.C.B. S.a.s. di Borelli Giancarlo alle emissione derivanti dall’impianto di betonaggio ubicato nel Comune di Sellia Marina;
— di stabilire che
1) la presente autorizzazione ha una validità limitata essendo
fissato il termine in 180 giorni a decorrere dalla ricezione della
stessa;
2) la validità della presente autorizzazione temporanea semestrale all’emissione in atmosfera di fumi dichiarati derivanti
dal processo industriale è subordinata all’ottenimento delle ulteriori autorizzazioni necessarie, ivi compresa quella all’esercizio
rilasciata dall’Autorità competente;
3) la validità della presente autorizzazione temporanea è altresı̀ subordinata ai provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria;
4) l’autorizzazione definitiva sarà rilasciata entro quarantacinque giorni dalla scadenza dell’autorizzazione provvisoria a
condizione che la ditta abbia osservato tutte le prescrizioni stabilite nel presente decreto e che i risultati dei controlli sull’emissioni effettuati dall’ARPACAL e dalla Ditta stessa risultino conformi a quelli previsti nel D.M. del 12/7/1990;
5) la ditta osservi le prescrizioni di cui all’allegato 6, paragrafi 6.2 e 6.3 del D.M. 12/7/1990;
6) dalla ricezione del presente decreto la ditta deve certificare ogni sessanta giorni, che i valori delle emissioni inquinanti
sono conformi ai limiti di accettabilità vigenti per la qualità dell’aria mediante determinazioni analitiche effettuate da un laboratorio chimico autorizzato e in possesso di documentata e specifica competenza comunicandone, con la stessa cadenza temporale, i risultati a questo Assessorato ed al seguente indirizzo:
Regione Calabria – Assessorato Ambiente, via Cosenza – Catanzaro Lido;
7) la ditta comunichi a questo assessorato entro quindici
giorni dalla ricezione della presente autorizzazione il nominativo
del responsabile tecnico dello stabilimento;
8) di stabilire che la ditta osservi le prescrizioni contenute
nell’art. 8 del D.P.R. 203/88 relativamente alle comunicazioni ed
adempimenti da effettuare nei confronti della Regione Calabria e
del Comune, nel cui territorio ricade l’impianto;
9) per quanto riguarda i controlli tecnici devono essere rispettati i metodi di campionamento, analisi e valutazioni emissioni previsti nell’art. 4 del D.M. del 12/7/1990;
932
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
10) i settori Chimico e Fisico – Ambientale dell’ARPACAL
(ex P.M.P.) effettuino durante il periodo di esercizio provvisorio,
almeno due controlli tecnici dei valori delle emissioni e delle
altre indicazioni tecniche riportate nel D.M. del 12/7/1990, comunicandone immediatamente i risultati all’Assessorato Regionale all’Ambiente – Dipartimento Ambiente;
11) la verifica del rispetto delle norme di prevenzione e di
sicurezza è demandata al Settore Impiantistico dell’ARPACAL
(ex P.M.P.);
12) all’Amministrazione Provinciale è demandata la competenza di cui all’art. 5 del D.P.R. n. 203/88;
13) il presente atto sia notificato, mediante raccomandata
A.R.
— alla Ditta M.C.B. S.a.s. di Borelli Giancarlo;
— al Sindaco del Comune di Sellia Marina;
— con il decreto Ministeriale del 12 luglio 1990, pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 51 del 30
luglio 1990, il Ministero dell’Ambiente ha approvato le linee
guida per il contenimento delle emissioni inquinanti degli impianti industriali e la fissazione dei valori minimi di emissione,
nonché i metodi di campionamento dell’impianto esistente;
VISTA
— l’istanza per il rilascio dell’autorizzazione ai sensi del
D.P.R. 24/5/1988 n. 203, ad immettere in atmosfera le emissioni
prodotte durante il ciclo di lavoro di un impianto per la produzione di laterizi ubicato nel Comune di Catanzaro, fraz. S. Maria,
assunta con prot. n. 10159 del 4/7/1989 dalla Regione Calabria –
Ufficio Presidenza;
— la richiesta di integrazione documentale formulata dall’Assessorato all’Ambiente – Regione Calabria in data 7/2/2003
prot. 585;
— la documentazione presentata dalla ditta istante a corredo
della prefata domanda e precisamente:
— all’ARPACAL;
— al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
1) relazione tecnica dell’impianto;
2) Schema a blocchi impianti;
3) indicazioni dei tipi di bruciatori utilizzati nello stabilimento;
4) indicazione della tipologia dei combustibili utilizzati;
5) elaborati grafici e planimetria dell’area interessata dall’impianto;
6) concessione edilizia;
DECRETO n. 19677 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Produzione Laterizi – Ditta: Lasolpre S.r.l. –
Sede: Via Caduti sul Lavoro n. 7 – S. Maria di Catanzaro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO che:
— il DPR 24/5/88 n. 203 «attuazione delle direttive CEE numeri 80/779, 82/883, 84/360 e 85/203 concernenti norme in materia di qualità dell’aria, relativamente a specifici agenti inquinanti e di inquinamento prodotto da impianti industriali» attribuisce le relative autorizzazioni alla competenza delle Regioni;
7) certificati di analisi delle emissioni inquinanti;
CONSIDERATO che
— dalla relazione tecnica sull’emissioni inquinanti, i valori
analizzati risultano conformi ai parametri prescritti dal D.M. n.
51 del 12/7/1990;
VISTO il D.P.R. 203/88;
VISTO il D.M. del 12/7/1990;
DECRETA
— ai sensi del D.P.R. del 203/88, di autorizzare in via provvisoria per un periodo di 180 (centottanta) giorni la ditta Lasolpre
S.r.l. alle emissioni derivanti dall’impianto di produzione di laterizi ubicato nel Comune di Catanzaro, fraz. S. Maria;
— di stabilire che
1) la presente autorizzazione ha una validità limitata essendo
fissato il termine in 180 giorni a decorrere dalla ricezione della
stessa;
2) la validità della presente autorizzazione temporanea semestrale all’emissione in atmosfera di fumi dichiarati derivanti
dal processo industriale è subordinata all’ottenimento delle ulteriori autorizzazioni necessarie, ivi compresa quella all’esercizio
rilasciata dall’Autorità competente;
3) l’autorizzazione definitiva sarà rilasciata entro quarantacinque giorni dalla scadenza dell’autorizzazione provvisoria a
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
condizione che la ditta abbia osservato tutte le prescrizioni stabilite nel presente decreto e che i risultati dei controlli sull’emissioni effettuati dall’ARPACAL e dalla Ditta stessa risultino conformi a quelli previsti nel D.M. del 12/7/1990;
4) la ditta osservi le prescrizioni di cui al D.M. 12/7/1990;
5) dalla ricezione del presente decreto la ditta deve certificare ogni sessanta giorni, che i valori delle emissioni inquinanti
sono conformi ai limiti di accettabilità vigenti per la qualità dell’aria mediante determinazioni analitiche effettuate da un laboratorio chimico autorizzato e in possesso di documentata e specifica competenza comunicandone, con la stessa cadenza temporale, i risultati a questo Assessorato ed al seguente indirizzo:
Regione Calabria – Assessorato Ambiente, via Cosenza – Catanzaro Lido;
6) la ditta comunichi a questo assessorato entro quindici
giorni dalla ricezione della presente autorizzazione il nominativo
del responsabile tecnico dello stabilimento;
7) di stabilire che la ditta osservi le prescrizioni contenute
nell’art. 8 del D.P.R. 203/88 relativamente alle comunicazioni ed
adempimenti da effettuare nei confronti della Regione Calabria e
del Comune, nel cui territorio ricade l’impianto;
8) per quanto riguarda i controlli tecnici devono essere rispettati i metodi di campionamento, analisi e valutazioni emissioni previsti nell’art. 4 del D.M. del 12/7/1990;
9) i settori Chimico e Fisico – Ambientale dell’ARPACAL
(ex P.M.P.) effettuino durante il periodo di esercizio provvisorio,
almeno due controlli tecnici dei valori delle emissioni e delle
altre indicazioni tecniche riportate nel D.M. del 12/7/1990, comunicandone immediatamente i risultati all’Assessorato Regionale all’Ambiente – Dipartimento Ambiente;
10) la verifica del rispetto delle norme di prevenzione e di
sicurezza è demandata al Settore Impiantistico dell’ARPACAL
(ex P.M.P.);
11) all’Amministrazione Provinciale è demandata la competenza di cui all’art. 5 del DPR n. 203/88;
12) il presente atto sia notificato, mediante raccomandata
A.R.
— alla Ditta Lasolpre S.r.l.;
— al Sindaco del Comune di Catanzaro;
933
DECRETO n. 19680 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Impianto di betonaggio – Ditta: Calcestruzzo
Movimento Terra di Pietro Gentile – Sede: Via Delle Ginestre II Traversa – Carlopoli.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO che:
— il DPR 24/5/88 n. 203 «attuazione delle direttive CEE numeri 80/779, 82/883, 84/360 e 85/203 concernenti norme in materia di qualità dell’aria, relativamente a specifici agenti inquinanti e di inquinamento prodotto da impianti industriali» attribuisce le relative autorizzazioni alla competenza delle Regioni;
— con il decreto Ministeriale del 12 luglio 1990, pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 51 del 30
luglio 1990, il Ministero dell’Ambiente ha approvato le linee
guida per il contenimento delle emissioni inquinanti degli impianti industriali e la fissazione dei valori minimi di emissione,
nonché i metodi di campionamento dell’impianto esistente;
VISTA
— l’istanza per il rilascio dell’autorizzazione ai sensi dell’art.
6 del D.P.R. 24/5/1988 n. 203, ad immettere in atmosfera le emissioni prodotte durante il ciclo di lavoro di un impianto di betonaggio ubicato nel Comune di Carlopoli, assunta con prot. n.
5529 del 6/10/2003 dell’Assessorato all’Ambiente – Regione
Calabria;
— la documentazione presentata dalla ditta istante a corredo
della prefata domanda e precisamente:
— all’ARPACAL;
1) relazione tecnica dell’impianto;
— al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
2) indicazione delle emissioni inquinanti;
3) elaborati grafici e planimetria dell’area interessata dall’impianto;
4) relazione antinquinamento;
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
CONSIDERATO che
— l’Assessorato all’Ambiente ha inoltrato al Comune di Carlopoli richiesta di parere prot. n. 6736 del 3/11/2003 ai sensi e per
gli effetti dell’art. 7 del D.P.R. 203/88;
934
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— che il Comune di Carlopoli con nota dell’11/11/2003 prot.
n. 3412 ha espresso parere favorevole sull’installazione dell’impianto;
VISTO il D.P.R. 203/88;
11) la verifica del rispetto delle norme di prevenzione e di
sicurezza è demandata al Settore Impiantistico dell’ARPACAL
(ex P.M.P.);
12) all’Amministrazione Provinciale è demandata la competenza di cui all’art. 5 del DPR n. 203/88;
VISTO il D.M. del 12/7/1990;
DECRETA
— ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. del 203/88, di autorizzare in
via provvisoria per un periodo di 180 (centottanta) giorni la ditta
Calcestruzzo Movimento Terra di Pietro Gentile alle emissioni
derivanti dall’impianto di betonaggio ubicato nel Comune di
Carlopoli;
— di stabilire che
1) la presente autorizzazione ha una validità limitata essendo
fissato il termine in 180 giorni a decorrere dalla ricezione della
stessa;
2) la validità della presente autorizzazione temporanea semestrale all’emissione in atmosfera di fumi dichiarati derivanti
dal processo industriale è subordinata all’ottenimento delle ulteriori autorizzazioni necessarie, ivi compresa quella all’esercizio
rilasciata dall’Autorità competente;
3) la validità della presente autorizzazione temporanea è altresı̀ subordinata ai provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria;
4) l’autorizzazione definitiva sarà rilasciata entro quarantacinque giorni dalla scadenza dell’autorizzazione provvisoria a
condizione che la ditta abbia osservato tutte le prescrizioni stabilite nel presente decreto e che i risultati dei controlli sull’emissioni effettuati dall’ARPACAL e dalla Ditta stessa risultino conformi a quelli previsti nel D.M. del 12/7/1990;
5) la ditta osservi le prescrizioni di cui all’allegato 6, paragrafi 6.2 e 6.3 del D.M. 12/7/1990;
6) dalla ricezione del presente decreto la ditta deve certificare ogni sessanta giorni, che i valori delle emissioni inquinanti
sono conformi ai limiti di accettabilità vigenti per la qualità dell’aria mediante determinazioni analitiche effettuate da un laboratorio chimico autorizzato e in possesso di documentata e specifica competenza comunicandone, con la stessa cadenza temporale, i risultati a questo Assessorato ed al seguente indirizzo:
Regione Calabria – Assessorato Ambiente, via Cosenza – Catanzaro Lido;
7) la ditta comunichi a questo assessorato entro quindici
giorni dalla ricezione della presente autorizzazione il nominativo
del responsabile tecnico dello stabilimento;
8) di stabilire che la ditta osservi le prescrizioni contenute
nell’art. 8 del D.P.R. 203/88 relativamente alle comunicazioni ed
adempimenti da effettuare nei confronti della Regione Calabria e
del Comune, nel cui territorio ricade l’impianto;
13) il presente atto sia notificato, mediante raccomandata
A.R.
— alla Ditta Calcestruzzo Movimento Terra di Pietro Gentile;
— al Sindaco del Comune di Carlopoli;
— all’ARPACAL;
— al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
DECRETO n. 19682 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione Regionale ai sensi del D.P.R. del 24/5/88 n.
203 – Attività: Produzione di conglomerati cementizi – Ditta:
F.lli Osso & C. S.n.c. – Sede: Via Stromboli n. 9 – Amantea.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
PREMESSO che:
9) per quanto riguarda i controlli tecnici devono essere rispettati i metodi di campionamento, analisi e valutazioni emissioni previsti nell’art. 4 del D.M. del 12/7/1990;
— il DPR 24/5/88 n. 203 «attuazione delle direttive CEE numeri 80/779, 82/883, 84/360 e 85/203 concernenti norme in materia di qualità dell’aria, relativamente a specifici agenti inquinanti e di inquinamento prodotto da impianti industriali» attribuisce le relative autorizzazioni alla competenza delle Regioni;
10) i settori Chimico e Fisico – Ambientale dell’ARPACAL
(ex P.M.P.) effettuino durante il periodo di esercizio provvisorio,
almeno due controlli tecnici dei valori delle emissioni e delle
altre indicazioni tecniche riportate nel D.M. del 12/7/1990, comunicandone immediatamente i risultati all’Assessorato Regionale all’Ambiente – Dipartimento Ambiente;
— con il decreto Ministeriale del 12 luglio 1990, pubblicato
sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 51 del 30
luglio 1990, il Ministero dell’Ambiente ha approvato le linee
guida per il contenimento delle emissioni inquinanti degli impianti industriali e la fissazione dei valori minimi di emissione,
nonché i metodi di campionamento dell’impianto esistente;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA
— l’istanza per il rilascio dell’autorizzazione ai sensi dell’art.
6 del D.P.R. 24/5/1988 n. 203, ad immettere in atmosfera le emissioni prodotte durante il ciclo di lavoro di un impianto per la
produzione di conglomerati cementizi ubicato nel Comune di S.
Lucido, assunta con prot. n. 3209 del 9/6/2003 dell’assessorato
all’Ambiente – Regione Calabria;
— la documentazione presentata dalla ditta istante a corredo
della prefata domanda e precisamente:
1) relazione tecnica dell’impianto;
2) scheda informativa impianti;
3) elaborati grafici e planimetria dell’area interessata dall’impianto;
4) concessione edilizia;
CONSIDERATO che
— l’Assessorato all’Ambiente ha inoltrato al Comune di San
Lucido richiesta di parere prot. n. 3209 del 25/9/2003 ai sensi e
per gli effetti dell’art. 7 del D.P.R. 203/88;
— che il Comune di San Lucido con nota del 13/10/2003 prot.
n. 11882 ha espresso parere favorevole sull’installazione dell’impianto;
VISTO il D.P.R. 203/88;
VISTO il D.M. del 12/7/1990;
DECRETA
— ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. del 203/88, di autorizzare in
via provvisoria per un periodo di 180 (centottanta) giorni la ditta
F.lli Osso
— C. S.n.c. alle emissioni derivanti dall’impianto di produzione di conglomerati cementizi ubicato nel Comune di San Lucido;
— di stabilire che
1) la presente autorizzazione ha una validità limitata essendo
fissato il termine in 180 giorni a decorrere dalla ricezione della
stessa;
2) la validità della presente autorizzazione temporanea semestrale all’emissione in atmosfera di fumi dichiarati derivanti
dal processo industriale è subordinata all’ottenimento delle ulteriori autorizzazioni necessarie, ivi compresa quella all’esercizio
rilasciata dall’Autorità competente;
3) la validità della presente autorizzazione temporanea è altresı̀ subordinata ai provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria;
4) l’autorizzazione definitiva sarà rilasciata entro quarantacinque giorni dalla scadenza dell’autorizzazione provvisoria a
condizione che la ditta abbia osservato tutte le prescrizioni stabilite nel presente decreto e che i risultati dei controlli sull’emissioni effettuati dall’ARPACAL e dalla Ditta stessa risultino conformi a quelli previsti nel D.M. del 12/7/1990;
5) la ditta osservi le prescrizioni di cui all’allegato 6, paragrafi 6.2 e 6.3 del D.M. 12/7/1990;
935
6) dalla ricezione del presente decreto la ditta deve certificare ogni sessanta giorni, che i valori delle emissioni inquinanti
sono conformi ai limiti di accettabilità vigenti per la qualità dell’aria mediante determinazioni analitiche effettuate da un laboratorio chimico autorizzato e in possesso di documentata e specifica competenza comunicandone, con la stessa cadenza temporale, i risultati a questo Assessorato ed al seguente indirizzo:
Regione Calabria – Assessorato Ambiente, via Cosenza – Catanzaro Lido;
7) la ditta comunichi a questo assessorato entro quindici
giorni dalla ricezione della presente autorizzazione il nominativo
del responsabile tecnico dello stabilimento;
8) di stabilire che la ditta osservi le prescrizioni contenute
nell’art. 8 del D.P.R. 203/88 relativamente alle comunicazioni ed
adempimenti da effettuare nei confronti della Regione Calabria e
del Comune, nel cui territorio ricade l’impianto;
9) per quanto riguarda i controlli tecnici devono essere rispettati i metodi di campionamento, analisi e valutazioni emissioni previsti nell’art. 4 del D.M. del 12/7/1990;
10) i settori Chimico e Fisico – Ambientale dell’ARPACAL
(ex P.M.P.) effettuino durante il periodo di esercizio provvisorio,
almeno due controlli tecnici dei valori delle emissioni e delle
altre indicazioni tecniche riportate nel D.M. del 12/7/1990, comunicandone immediatamente i risultati all’Assessorato Regionale all’Ambiente – Dipartimento Ambiente;
11) la verifica del rispetto delle norme di prevenzione e di
sicurezza è demandata al Settore Impiantistico dell’ARPACAL
(ex P.M.P.);
12) all’Amministrazione Provinciale è demandata la competenza di cui all’art. 5 del D.P.R. n. 203/88;
13) il presente atto sia notificato, mediante raccomandata
A.R.
— alla Ditta F.lli Osso & C. S.n.c.;
— al Sindaco del Comune di San Lucido;
— all’ARPACAL;
— al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Cosenza.
Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
DECRETO n. 19994 del 19 dicembre 2003
D.G.R. n. 9 del 14/1/2003 e n. 268 dell’1/4/2003 – Struttura
organizzativa del Dipartimento Ambiente – Provvedimenti –
Assegnazione ing. Giorgio Catalano.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
936
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare:
a) l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/1999 recante «adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24/6/1999 del Presidente, recante
«Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
DECRETO n. 19996 del 19 dicembre 2003
D.P.R. 12/4/1996 Valutazione Impatto Ambientale – Progetto per la coltivazione di una cava in località «Tronea –
Tiriolello» del Comune di Catanzaro (CZ) – Ditta: De Fazio
Palmerino.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla Dirigenza regionale» ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la D.G.R. n. 4 del 7/1/2003 con la quale è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente;
PREMESSO:
— che con deliberazione della G.R. n. 9 del 14/1/2003, notificata al Dipartimento Ambiente in data 12/2/2003 con nota n.
3252, si è deliberato l’ordinamento della struttura della Giunta
Regionale determinando nei relativi dipartimenti i settori e i servizi sulla base delle schede allegate al citato atto deliberativo;
— che con deliberazione della G.R. n. 910 del 17/11/2003 si è
stabilito di assegnare al Dipartimento Ambiente il dirigente, ing.
Giorgio Catalano, già in servizio al Dipartimento Urbanistica;
RITENUTO
— Pertanto, di dover, provvedere all’assegnazione del Dirigente ing. Giorgio Catalano al servizio n. 3.3 del Settore Tutela e
Valorizzazione delle Risorse Ambientali del Dipartimento Ambiente al fine di assicurare l’esigenze operative e strutturali dello
stesso, resosi vacante in seguito al collocamento a riposo del Dirigente dr. Pasquale Passari;
VISTE
— le direttive generali dell’assessore al Personale di cui alla
nota n. 62/SP del 10/2/2003;
DECRETA
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante «adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per
l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D.Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il Decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
VISTO il decreto n. 206 del 15/12/2000 del Presidente della
Regione recante «D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999, ad oggetto: separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo,
da quella della gestione – rettifica»;
VISTO il DPR 12/4/1996 «Atto d’indirizzo e coordinamento
per l’attuazione dell’art. 40, comma 1, della legge 22 febbraio
1994 n. 146, concernente disposizioni in materia di valutazione
d’Impatto Ambientale;
VISTA la domanda di pronuncia di compatibilità ambientale,
concernente il progetto per la coltivazione di una cava in località
«Tronea – Tiriolello» del Comune di Catanzaro (CZ), presentata
al Settore Ambiente dalla Ditta «De Fazio Palmerino», l’11/7/
2003, prot. 4033;
VISTA la nota del Comune di Catanzaro del 12/11/2003, di
riscontro ai chiarimenti chiesti dal Nucleo VIA nella seduta del
17/9/2003;
VISTO il parere formulato in data 4/12/2003, dal Nucleo di
valutazione d’impatto ambientale, organo tecnico Regionale, a
seguito dell’istruttoria del progetto medesimo;
Per i motivi in premessa indicati;
— di assegnare al Servizio 3.3 del Settore Tutela e Valorizzazione delle Risorse Ambientali l’ing. Giorgio Catalano con decorrenza dalla data di notifica del presente provvedimento e fino
a nuova disposizione;
— di disporre la notifica del presente provvedimento oltre al
dirigente di cui sopra al Dipartimento Organizzazione e Personale per quanto di competenza;
— di disporre la pubblicazione del presente provvedimento
sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
CONSIDERATO:
— che in detto parere, il Nucleo ha esaminato la documentazione tecnica trasmessa che consiste in un progetto per la coltivazione di una cava in località «Tronea – Tiriolello» del Comune
di Catanzaro (CZ);
— che l’opera si integra correttamente con l’ambiente ed il
territorio circostante;
— che gli effetti sull’ambiente sono caratterizzati da impatti
irrilevanti e/o poco significativi, tali da consentire la fattibilità
dell’intervento;
Catanzaro, lı̀ 19 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
— che il Nucleo ha ritenuto, in conclusione, di esprimere parere favorevole con prescrizioni in merito alla compatibilità ambientale dell’opera proposta;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
PRESO ATTO
— che non sono pervenute osservazioni durante la fase di
pubblicazione del progetto;
— che non sono pervenuti i pareri di cui al comma 2 dell’art.
5 del D.P.R. 12/4/1996, da parte del Comune di Catanzaro e della
provincia di Catanzaro;
RITENUTO di dover provvedere ai sensi e agli effetti degli
artt. 5 e seguenti del DPR 12/4/1996 e successive modifiche ed
integrazioni alla pronuncia di compatibilità ambientale dei lavori
sopraindicati;
DECRETA
per quanto in premessa,
è approvato, ai fini della compatibilità ambientale il progetto
relativo alla coltivazione di una cava in Località «Tronea – Tiriolello» del Comune di Catanzaro (CZ), secondo le prescrizioni
formulate, nel richiamato parere, dal nucleo V.I.A. regionale:
1. venga approvato dal Comune il progetto definitivo, che
dovrà essere corredato del programma d’intervento di coltivazione per lotti non molto estesi e comunque tali lotti non devono
ricadere in aree vincolate dal piano di assetto idrogeologico;
2. venga previsto nella fase di ripristino ambientale e ricomposizione della cava, un idoneo sistema di canalizzazioni di drenaggio e raccolta delle acque meteoriche, le quali, dovranno essere convogliate nei canali di scolo naturali attraverso un numero
adeguato di collettori di deflusso che evitino di concentrare lo
scarico delle acque in pochi punti con grandi portate;
3. venga localizzato, nell’ambito dell’area di coltivazione,
per tutto il periodo di estrazione, il piazzale di deposito del ma-
937
teriale di coltivazione, dello sterile e di manovra degli automezzi,
sono vietati altri siti all’esterno della zona perimetrata come cantiere attivo;
4. venga mantenuta la profondità del piano di massimo sbancamento per come definita nelle sezioni allegate, tale profondità
dovrà in ogni caso essere continuamente monitorata durante i
lavori in funzione del livello della falda nella sua massima espansione;
5. venga inviato al Comune, territorialmente competente, a
cura della ditta di cui sopra entro il 31 dicembre di ogni anno, il
programma dei lavori che s’intende attuare nell’anno successivo
nell’ambito del cantiere autorizzato con Concessione, assieme
ad un rendiconto dettagliato dei lavori effettuati nell’anno precedente, con particolare riguardo alla quantità di materiale prelevato ed allo stato di sistemazione dei versanti, dal punto di vista
statico e ambientale.
DISPONE
Che il presente provvedimento sia comunicato:
— alla Ditta «De Fazio Palmerino»;
— al Comune di Catanzaro (CZ)
— all’Amministrazione Provinciale di Catanzaro;
il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale
della Regione Calabria.
Catanzaro, lı̀ 19 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giuseppe Mazzitello
938
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Dipartimento
TRASPORTI
DECRETO n. 18750 del 12 dicembre 2003
Studio di fattibilità per l’unione e la riqualificazione dei
lungomari di Roccella Jonica, Marina di Gioiosa, Grotteria a
mare, Siderno e Locri scavi, tramite pista ciclabile e infrastrutture ad essa connessa – Autorizzazione secondo esperimento di gara.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO:
— che la legge 19 ottobre 1998 n. 366, recante «Norme per il
finanziamento della mobilità ciclistica», finanzia e autorizza le
Regioni ad interventi finalizzati alla valorizzazione e allo sviluppo della mobilità ciclistica;
— che, ai sensi dell’art. 6 lett. g), le Regioni possono conseguire tali obiettivi anche con la «progettazione e realizzazione di
itinerari ciclabili e delle infrastrutture ad essi connesse;
— che con deliberazione della Giunta Regionale n. 440 del
21/5/2002 avente per oggetto: «Interventi di sviluppo e di valorizzazione della mobilità ciclistica. Studio di fattibilità per
l’unione e la riqualificazione dei lungomari di Roccella Jonica,
Marina di Gioiosa, Grotteria mare, Siderno e Locri scavi tramite
pista ciclabile e infrastrutture ad essa connesse» veniva approvato il bando di gara per l’affidamento dell’elaborato attraverso
procedura concorsuale ad evidenza pubblica;
— che il bando di gara è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria n. 33 del 16 agosto 2002;
— che la commissione di valutazione costituita con decreto
del Dirigente Generale del Dipartimento Trasporti, con nota del
10 marzo 2003, avendo concluso i lavori relativi alle sedute di
valutazione delle offerte pervenute, ha trasmesso al Dipartimento
ai Trasporti i verbali delle riunioni;
VISTO:
— che, a cura degli uffici del Dipartimento trasporti, è stato
redatto l’allegato schema di bando e capitolato d’oneri per l’aggiudicazione tramite procedura concorsuale ad evidenza pubblica dell’affidamento progettuale in oggetto;
VISTA la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
VISTA la deliberazione di G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999
recante: «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari
in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R.
7/96 e dal D. Lgs 29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione;
DECRETA
1. di richiamare e approvare preambolo, narrativa e motivazioni come parte integrante del presente dispositivo;
2. di autorizzare il secondo esperimento di gara per l’aggiudicazione dello «studio di fattibilità per l’unione e la riqualificazione dei lungomari di Roccella Jonica, Marina di Gioiosa, Grotteria a mare, Siderno e Locri scavi, tramite pista ciclabile e infrastrutture ad essa connessa», tramite procedura concorsuale ad
evidenza pubblica di cui al decreto legislativo n. 157/95;
3. di dare atto che l’onere previsto dal presente atto trova
copertura finanziaria nel bilancio di previsione dell’esercizio
2003 con imputazione al capitolo di spesa 23010303
(U.P.B.2.3.01.03) residui passivi per effetto dell’impegno di cui
al Decreto Dirigenziale n. 17362 del 10/12/2002;
4. di precisare che avverso il presente decreto è ammesso
ricorso in sede giurisdizionale innanzi al T.A.R. della Calabria da
chiunque ne abbia legittimo interesse, entro 60 giorni dalla conoscenza e, entro 120 giorni dalla stessa data, ricorso al Capo dello
Stato.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
— che dal verbale del 30 settembre 2002 risulta che sono state
ammesse alla gara le società: T.T.A. di Genova e R.T.P. S.T.I.
s.r.l. di Varapodio;
— che dal verbale del 24 gennaio 2003 risulta che la società
TTA S.r.l., è stata esclusa dalla gara in quanto, quale migliore
offerente per l’affidamento dello studio di fattibilità, non ha trasmesso, nei termini prescritti la documentazione comprovante il
possesso dei requisiti dichiarati in sede di offerta;
— che dal verbale del 10 marzo 2003 risulta che la società
R.T.P. è stata esclusa dalla gara in quanto la documentazione
inviata risulta carente dei certificati d’iscrizione agli albi professionali degli architetti Asprea e Polifroni;
— che con decreto n. 12114 dell’1 settembre 2003 il dipartimento ha preso atto dei verbali della commissione ed ha dichiarato «infruttuoso il tentativo di aggiudicazione»;
CONSIDERATO
— che occorre riproporre il bando di gara per l’affidamento
dello studio di fattibilità di che trattisi;
Il Dirigente Generale
Avv. Antonio Izzo
DECRETO n. 20396 del 29 dicembre 2003
Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 31 marzo 1999
art. 8 – Conferimento della Posizione Organizzativa di tipologia «in staff» al geom. Giuseppe Gigliotti.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO:
— che, con deliberazione di Giunta regionale n. 651 del 24
luglio 2001, ad oggetto «Attuazione delle linee di indirizzo e
direttive di cui alla deliberazione di G.R. n. 198 del 6 giugno
2001. Provvedimenti» sono state istituite, ai sensi dell’art. 8 del
C.C.N.L. del 31 marzo 1999 le posizioni organizzative all’interno della struttura organizzativa della Giunta regionale;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— che con deliberazione di Giunta Regionale n. 944 del 15
ottobre 2002 ad oggetto «Adeguamento struttura Giunta regionale», è stata rideterminata in via provvisoria la struttura organizzativa della Giunta regionale;
— che, con decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione Personale» n. 15779 del 4 novembre 2003, sono state
distribuite nell’ambito della ridefinita struttura organizzativa le
posizioni organizzative;
— che con decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione e Personale» n. 15780 del 4 novembre 2003, sono stati
emanati i criteri e le procedure per il conferimento delle posizioni organizzative;
— che, con decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione e Personale» n. 17115 del 21 novembre 2003, sono state
apportate modifiche e integrazioni al decreto n. 15780/2003;
PRESO ATTO:
— che al Dipartimento Trasporti sono state assegnate n. 2 Posizioni Organizzative «in staff» e n. 2 Posizioni Organizzative
«in line» a cui corrispondono le indennità di posizione previste
dalla contrattazione;
RITENUTO
— di dover provvedere al conferimento delle singole posizioni organizzative all’interno della struttura dipartimentale;
CONSIDERATO:
— che l’assegnazione delle posizioni organizzative contribuisce al rafforzamento dell’operatività della pubblica amministrazione e più in particolare del Dipartimento Trasporti molto
carente nell’attuale dotazione organica rispetto ai compiti assegnati;
— che il conferimento degli incarichi in oggetto, affidati fino
al 31 dicembre 2004, tiene conto di un’attività di valutazione e
selezione limitata al personale avente diritto e che non riveste
alcun altro incarico, e, quindi, con esclusione delle unità lavorative di fascia D attualmente impegnate in Strutture Speciali dipartimentali e Segreterie assessorili;
— che, d’intesa con il Dirigente del Settore Operativo Trasporti Regionali e con il Dirigente del Servizio Amministrativo,
è stata definita l’attribuzione di due posizioni organizzative di
tipologia «in staff»;
939
DECRETA
1. di richiamare le motivazioni e le considerazioni in premessa esposte come parte integrante del dispositivo;
2. di conferire al geom. Giuseppe Gigliotti, matricola
358500, categoria fascia D, posizione economica D/3, l’incarico
nella Posizione Organizzativa di tipologia «in staff» assegnata al
Dipartimento Trasporti per l’espletamento dei compiti descritti
nella scheda allegata al presente provvedimento come parte integrante;
3. di dare atto che
a) l’incarico ha decorrenza dalla data del presente provvedimento e avrà durata fino al 31 dicembre 2004;
b) per l’espletamento dell’incarico in oggetto spettano le retribuzioni massime previste dal decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione e Personale» n. 15780 del 4 novembre
2003;
c) il trattamento economico di cui sopra assorbe ogni altra
competenza accessoria e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario;
4. di trasmettere il presente provvedimento sarà trasmesso al
Dipartimento «Organizzazione del Personale» per gli atti consequenziali ed al Bollettino Ufficiale Regionale per la prescritta
pubblicazione;
5. di precisare che avverso il presente decreto è ammesso
ricorso in sede giurisdizionale innanzi al T.A.R. della Calabria da
chiunque ne abbia legittimo interesse, entro 60 giorni dalla conoscenza e, entro 120 giorni dalla stessa data, ricorso al Capo dello
Stato.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Antonio Izzo
SCHEDA del Geom. Giuseppe Gigliotti – Matricola 358500
Dipartimento: Trasporti
Settore: 47
Servizio: 178
VISTO:
— la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
P.O.: «in staff»
Descrizione sintetica funzioni:
— la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D. Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
1) adempimenti connessi alle modifiche concessionali delle
autolinee interurbane regionali e biregionali e di Gran Turismo,
di competenza della regione Calabria con particolare riferimento
alla predisposizione dei decreti dirigenziali relativi alla riorganizzazione della rete dei servizi concessi ed alla soppressione di
corse non più rispondenti a concreto ed attuale pubblico interesse, in esecuzione della deliberazione della Giunta regionale n.
580/2002;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Regione recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, modificato con
D.P.G.R. 206 del 15 dicembre 2000;
2) organizzazione del servizio di vigilanza finalizzato in particolare, alla verifica del regolare svolgimento dei servizi autorizzati ed al monitoraggio delle corse ai fini del rilevamento dei
flussi di traffico;
940
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) determinazione del parco tecnico rotabile aziendale in
funzione dei servizi concessi e adempimenti connessi al rilascio
delle autorizzazioni per l’immissione sulle linee di autobus facenti parte del parco tecnico aziendale;
4) procedure connesse al processo di razionalizzazione del
Trasporto Pubblico Locale con riferimento a quanto previsto
dalla L.R. 7 agosto 1999 n. 23 e successive modifiche, con particolare riferimento all’individuazione dei servizi minimi;
5) adempimenti connessi al Conto Nazionale Trasporti d’intesa con il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture.
Il Dirigente Generale
avv. Antonio Izzo
DECRETO n. 20398 del 29 dicembre 2003
Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 31 marzo 1999
art. 8 – Conferimento della Posizione Organizzativa «in
staff» all’ing. Rodolfo Marsico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO:
— che, con deliberazione di Giunta regionale n. 651 del 24
luglio 2001, ad oggetto «Attuazione delle linee di indirizzo e
direttive di cui alla deliberazione di G.R. n. 198 del 6 giugno
2001. Provvedimenti» sono state istituite, ai sensi dell’art. 8 del
C.C.N.L. del 31 marzo 1999 le posizioni organizzative all’interno della struttura organizzativa della Giunta regionale;
— che con deliberazione di Giunta Regionale n. 944 del 15
ottobre 2002 ad oggetto «Adeguamento struttura Giunta regionale», è stata rideterminata in via provvisoria la struttura organizzativa della Giunta regionale;
— che, con decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione Personale» n. 15779 del 4 novembre 2003, sono state
distribuite nell’ambito della ridefinita struttura organizzativa le
posizioni organizzative;
— che con decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione e Personale» n. 15780 del 4 novembre 2003, sono stati
emanati i criteri e le procedure per il conferimento delle posizioni organizzative;
— che, con decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione e Personale» n. 17115 del 21 novembre 2003, sono state
apportate modifiche e integrazioni al decreto n. 15780/2003;
PRESO ATTO:
— che al Dipartimento Trasporti sono state assegnate n. 2 Posizioni Organizzative «in staff» e n. 2 Posizioni Organizzative
«in line» a cui corrispondono le indennità di posizione previste
dalla contrattazione;
RITENUTO
— di dover provvedere al conferimento delle singole posizioni organizzative all’interno della struttura dipartimentale;
CONSIDERATO:
— che l’assegnazione delle posizioni organizzative contribuisce al rafforzamento dell’operatività della pubblica amministrazione e più in particolare del Dipartimento Trasporti molto
carente nell’attuale dotazione organica rispetto ai compiti assegnati;
— che il conferimento degli incarichi in oggetto, affidati fino
al 31 dicembre 2004, tiene conto di un’attività di valutazione e
selezione limitata al personale avente diritto e che non riveste
alcun altro incarico, e, quindi, con esclusione delle unità lavorative di fascia D attualmente impegnate in Strutture Speciali dipartimentali e Segreterie assessorili;
— che, d’intesa con il Dirigente del Settore Operativo Trasporti Regionali e con il Dirigente del Servizio Amministrativo,
è stata definita l’attribuzione di due posizioni organizzative di
tipologia «in staff»;
VISTO:
— la Legge Regionale n. 7 del 13 maggio 1996 recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta regionale e sulla dirigenza regionale» ed in particolare
l’articolo 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente
con funzioni di Dirigente Generale;
— la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999 recante: «Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e dal D. Lgs
29/93 e successive integrazioni e modificazioni»;
— il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente della
Regione recante «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione, modificato con
D.P.G.R. 206 del 15 dicembre 2000;
DECRETA
1. di richiamare le motivazioni e le considerazioni in premessa esposte come parte integrante del dispositivo;
2. di conferire all’ing. Rodolfo Marsico, matricola 505550,
categoria fascia D, posizione economica D/5, l’incarico nella Posizione Organizzativa di tipologia «in staff» assegnata al Dipartimento Trasporti per l’espletamento dei compiti descritti nella
scheda allegata al presente provvedimento come parte integrante;
3. di dare atto che
a) l’incarico ha decorrenza dalla data del presente provvedimento e avrà durata fino al 31 dicembre 2004;
b) per l’espletamento dell’incarico in oggetto spettano le retribuzioni massime previste dal decreto dirigenziale del Dipartimento «Organizzazione e Personale» n. 15780 del 4 novembre
2003;
c) il trattamento economico di cui sopra assorbe ogni altra
competenza accessoria e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
4. di trasmettere il presente provvedimento sarà trasmesso al
Dipartimento «Organizzazione del Personale» per gli atti consequenziali ed al Bollettino Ufficiale Regionale per la prescritta
pubblicazione;
5. di precisare che avverso il presente decreto è ammesso
ricorso in sede giurisdizionale innanzi al T.A.R. della Calabria da
chiunque ne abbia legittimo interesse, entro 60 giorni dalla conoscenza e, entro 120 giorni dalla stessa data, ricorso al Capo dello
Stato.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
941
Dipartimento
FORESTE − FORESTAZIONE
PROTEZIONE CIVILE
DECRETO n. 17816 del 2 dicembre 2003
Piano AIB 2003 – Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi società AP Comunicazione – Liquidazione.
Il Dirigente Generale
Avv. Antonio Izzo
DECRETO n. 17818 del 2 dicembre 2003
SCHEDA dell’ing. Rodolfo Marsico – Matricola 505550
Dipartimento: Trasporti
Piano AIB 2003 – Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi società Mondial Video – Liquidazione.
Settore: 47
Servizio: 178
DECRETO n. 17822 del 2 dicembre 2003
P.O.: «in staff»
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Area dello Stretto
R.C. – 6a anticipazione.
Descrizione sintetica funzioni:
1) attuazione piano pluriennale per la sostituzione degli autobus adibiti al TPL in esercizio da oltre 15 anni ed altri interventi giusto D.G.R. n. 515/2003;
2) attuazione investimenti ex art. 15 D.lgs 422/97 previsti
dall’AdP stipulato tra Regione e Ministero delle Infrastrutture e
dei Trsporti in data 19/12/02 il cui schema è stato approvato con
D.G.R. n. 1105/02;
3) attuazione e adempimenti ex artt. 8, 9 e 12 del D.lgs
422/97 inerenti i compiti e le funzioni attribuiti alla Regione sui
servizi ferroviari dell’ex Gestione Commissariale Governativa
delle Ferrovie della Calabria e Trenitalia, giusto accordi di programma stipulati in data 11/2/00;
DECRETO n. 17823 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – A.Fo.R. – Azienda Forestale della Regione Calabria – 6a anticipazione.
DECRETO n. 17825 del 2 dicembre 2003
4) adempimenti per attuazione investimenti per infrastrutture su TPL, parcheggi, impianti a fune.
Il Dirigente Generale
avv. Antonio Izzo
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Zillastro R.C. – 6a
anticipazione.
DECRETO n. 17827 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Rosarno R.C. – 6a
anticipazione.
DECRETO n. 17828 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Caulonia R.C. – 6a
anticipazione.
942
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 17829 del 2 dicembre 2003
DECRETO n. 18091 del 5 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Raggruppati di
Catanzaro – 6a anticipazione.
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Nicola
Gallo – Prog. n. 113/b – Erogazione 1o S.A.L.
DECRETO n. 18122 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 17830 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Poro Mesima – 5a
anticipazione.
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di Cotronei – Progetto n. 1431/c – Erogazione 1o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18123 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 17833 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Versante J. M.
R.C. – 6a anticipazione.
DECRETO n. 17848 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica del Lao di Scalea –
5a anticipazione.
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune
di Pentone – Prog. n. 260/c – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18124 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune
di Fossato Serralta – Prog. n. 290/c – Erogazione saldo finale
– Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18129 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 17850 del 2 dicembre 2003
Delibera Giunta regionale n. 3789 del 29/12/1999 – Realizzazione di un piano di comunicazione per la valorizzazione
delle foreste calabresi mediante libro e CD rom – Ditta aggiudicataria Grafiche Ghiani s.r.l. – Terza liquidazione del 15%
per la terza fase d’avanzamento.
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Ferro Sparviero
di Trebisacce – 5a anticipazione.
DECRETO n. 18130 del 4 dicembre 2003
Contributi agli Enti locali per la redazione dei piani
d’emergenza di Protezione Civile – D.D.G. n. 15419 del 25/
11/2002.
DECRETO n. 17852 del 2 dicembre 2003
Programma Triennale 2003-2005 per l’attività di Forestazione e la gestione del patrimonio forestale – Intervento n. 1 –
Piano attuativo 2003 – Consorzio Bonifica Pollino Mormanno – 5a anticipazione.
DECRETO n. 18133 del 4 dicembre 2003
Partecipazione al salone dell’Emergenza presso il Centro
fiera del Garda Montichiari (BS) – Liquidazioni fatture.
DECRETO n. 17897 del 2 dicembre 2003
Informatizzazione progetti concernenti lavori di forestazione - Liquidazione canoni di manutenzione/aggiornamento
1o, 2o e 3o bimestre 2003.
DECRETO n. 18135 del 4 dicembre 2003
Settore Protezione Civile – Liquidazione fatture acquisto
mobili.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
943
DECRETO n. 18139 del 4 dicembre 2003
DECRETO n. 18170 del 5 dicembre 2003
Dipartimento Nazionale della Protezione Civile – Regione
Calabria – Progetto «Estate Sicura 2003» – Liquidazione fatture ditte diverse.
Servizi di assistenza sistemistica finalizzata alle procedure
web-based per la gestione dei salari O.I.F. – Liquidazione.
DECRETO n. 18307 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18142 del 4 dicembre 2003
Aggiudicazione definitiva fornitura di capi di vestiario ed
attrezzature per il personale operativo e tecnico del Settore
Regionale della Protezione Civile.
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Salvatore
Tino – Prog. n. 111/b – Erogazione 1o S.A.L.
DECRETO n. 18310 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18144 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Domenico
Fossella – Prog. n. 112/b – Erogazione 1o S.A.L.
Programma forestazione 1997/1999 – Consorzi di Bonifica
raggruppati di Catanzaro e Crotone – Liquidazione anticipazione.
DECRETO n. 18311 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18145 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Consorzio di
Bonifica del Pollino – Progetto n. 705/b – Erogazione 1o
S.A.L. – Trasferimento fondi.
Assegnazione agli Enti locali di contributi per la redazione
dei piani d’emergenza di Protezione Civile.
DECRETO n. 18312 del 5 dicembre 2003
DECRETO n. 18146 del 4 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana «Versante Tirrenico Meridionale» – Progetto n. 823/a –
Erogazione 1o S.A.L. – Trasferimento fondi.
Progetto «Miglioramento dei sistemi di prevenzione e protezione delle foreste dagli incendi boschivi attraverso la formazione del personale» – REG. CEE 2158/92 anni 2001 e
2002 – Impegno spesa – Liquidazione anticipazione.
DECRETO n. 18314 del 5 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Consorzio di
Bonifica del Pollino – Progetto n. 572/c – Erogazione 1o
S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18147 del 4 dicembre 2003
Pagamento parcelle e rimborso spese Commissione tecnico-amministrativa per verifica efficienza flotta elicotteri in
servizio per la lotta agli incendi boschivi in Calabria – Nominata con D.D.G. n. 9772 del 14/7/2003.
DECRETO n. 18315 del 5 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana del Savuto – Prog. n. 26/b – Erogazione saldo finale –
Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18148 del 4 dicembre 2003
Servizio spegnimento incendi con elicotteri contratto rep.
355 del 19/8/2002 – Liquidazione stazionamento e ore garantite mesi di novembre-dicembre 2002 – Aprile-maggio fino al
10/6/2003.
DECRETO n. 18430 del 10 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Associazione culturale «le
Muse» – Liquidazione.
944
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 18431 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18468 del 10 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Liquidazione contributo al
Circolo U.N. Enalcaccia – P.T. – Girifalco.
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 121/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18433 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18470 del 10 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Liquidazione contributo all’Accademia Italiana del Peperoncino.
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 124/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18435 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18473 del 10 dicembre 2003
Liquidazione compensi alla commissione giudicatrice la
gara d’appalto per la realizzazione di un piano di comunicazione per la valorizzazione delle foreste calabresi mediante
pubblicazione del libro e CD rom intitolato «Guida Verde».
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 121/a – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18461 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18477 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Ditta Verbicaro
Ottavio – Prog. n. 24/a – Erogazione saldo finale.
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 125/c – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18462 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18507 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 126/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
Approvazione 1o SAL realizzazione implementazione tecnologica della sala operativa regionale di cui alla tipologia
b.1 dell’azione 1.6b della misura 1.6 del POR Calabria 2000/
2006 – Protezione Civile.
DECRETO n. 18463 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 124/a – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18510 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di San
Giorgio Morgeto – Progetto n. 1477/b – Anticipazione 20%.
DECRETO n. 18464 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 126/a – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18465 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria misura 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comunità Montana Fossa del Lupo – Prog. n. 125/b – Erogazione 2o S.A.L. – Trasferimento fondi.
DECRETO n. 18511 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di Rossano – Progetto n. 274/a – Anticipazione 20%.
DECRETO n. 18512 del 10 dicembre 2003
P.O.R. Calabria 1.5 – «Sistemi Naturali» – Comune di San
Nicola dell’Alto – Progetto n. 201/b – Anticipazione 20%.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
945
DECRETO n. 18516 del 10 dicembre 2003
DECRETO n. 18581 del 10 dicembre 2003
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Simbario – Importo C 51.551,04 (pari a L.
99.816.732) .
Acquisto n. 500 copie del Dossier Scientifico intitolato «Gli
eventi alluvionali calabresi del dicembre 2002-gennaio 2003»
redatto dal Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di
Ricerca per la Protezione Idrogeologica – Sezione di Rende
(CS) – Convegno del 17 novembre 2003 tenuto a Rende (CS).
DECRETO n. 18517 del 10 dicembre 2003
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Roccella Jonica – Importo C 247.849,18
(pari a L. 479.902.931).
DECRETO n. 18582 dell’11 dicembre 2003
Fornitura e messa in opera di insegne e cartelloni di indicazioni stradali – Liquidazione fatture.
DECRETO n. 18583 dell’11 dicembre 2003
DECRETO n. 18518 del 10 dicembre 2003
Fornitura arredi per tumazione H24 – Liquidazione fattura.
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Filadelfia – Importo C 21.276,73 (pari a L.
41.197.494).
DECRETO n. 18584 dell’11 dicembre 2003
Pagamento pubblicompass S.p.A. – Spese pubblicazione
avviso di selezione sulla Gazzetta del Sud.
DECRETO n. 18519 del 10 dicembre 2003
Legge 752/86 – Liquidazione somme reclamata dai creditori – Comune di Davoli – Importo C 76.718,17 (pari a L.
148.547.091).
DECRETO n. 18586 dell’11 dicembre 2003
Iniziative promozionali a carattere divulgativo-culturale
del comparto agro-forestale – Liquidazione contributo Comune di Castelsilano.
DECRETO n. 18553 del 10 dicembre 2003
Convegno del 17 novembre 2003 svoltosi a Rende (CS) dal
titolo «Il dissesto idrogeologico in Calabria: dall’emergenza
alla programmazione» – Liquidazione fattura per spese di
rappresentanza.
DECRETO n. 18704 dell’11 dicembre 2003
Liquidazione restante 10% su contributi-fondo progetti a
sostegno dell’occupazione – Anno 2003.
DECRETO n. 18863 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 18558 del 10 dicembre 2003
Completamento dei lavori inerenti alla realizzazione di
una elisuperfice, per attività di Antincendio Boschivo – Protezione Civile, presso la Sede del Settore regionale della Protezione Civile sito in Viale Europa (Loc. Germaneto) 88100
Catanzaro.
Pagamento alla Soc. Brutium Service di Lamezia Terme
(CZ) della fattura n. 13A del 30/11/2003 per l’affidamento di
servizi svolti precedentemente dalla Regione Calabria attraverso l’utilizzo di lavoratori temporanei – Stabilizzazione periodo 2003 (contratto firmato in data 28/2/2003; n. di repertorio 255/2003).
DECRETO n. 18864 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 18576 del 10 dicembre 2003
Organizzazione convegno e conferenza stampa presentazione volume «Foreste di Calabria».
Pagamento alla Soc. Brutium Service di Lamezia Terme
(CZ) della fattura n. 10A del 31/10/2003 pari ad 1/12 dell’importo di aggiudicazione della gara per l’affidamento di servizi svolti precedentemente dalla Regione Calabria attraverso l’utilizzo di lavoratori temporanei – Stabilizzazione periodo 2003 (contratto firmato in data 28/2/2003; n. di
repertorio 255/2003) .
946
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 18865 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 19114 del 16 dicembre 2003
Liquidazione mensilità di ottobre e novembre 2003 al Dr.
Alfonso Dattolo.
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sul
mensile «Il nuovo corriere della Sila» per la Campagna AIB
2003 – Liquidazione.
DECRETO n. 19109 del 16 dicembre 2003
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sulle
emittenti televisive per la campagna AIB 2003 – Società Telitalia – Approvazione proroga – Liquidazione.
DECRETO n. 19110 del 16 dicembre 2003
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sulle
emittenti televisive per la campagna AIB 2003 – Società
Radio Tele International – Approvazione proroga – Liquidazione.
DECRETO n. 19111 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19441 del 17 dicembre 2003
Delibera Giunta regionale n. 3789 del 29/12/1999 – Realizzazione di un piano di comunicazione per la valorizzazione
delle foreste calabresi mediante libro e CD rom – Ditta aggiudicataria Grafiche Ghiani s.r.l. – Nomina del Responsabile
del Procedimento.
DECRETO n. 19442 del 17 dicembre 2003
Iniziativa promozionale a carattere divulgativo culturale
del comparto agro-forestale – Beneficiario: Amministrazione
comunale di Magisano.
Campagna divulgativa sul problema incendi boschivi sui
quotidiani per la campagna AIB 2003 – Società La Provincia
Crotonese – Approvazione preventivi e liquidazione.
DECRETO n. 19519 del 17 dicembre 2003
DECRETO n. 19112 del 16 dicembre 2003
Creazione e realizzazione software per la gestione dei decreti del Dipartimento Foreste, Forestazione, Protezione Civile e Pari Opportunità.
Piano AIB 2003 – Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi – Società RTC-Telecalabria – Edizione GEC spa –
Liquidazione.
DECRETO n. 20576 del 30 dicembre 2003
DECRETO n. 19113 del 16 dicembre 2003
Piano AIB 2003 – Irradiazione di messaggi spot televisivi
per la campagna di sensibilizzazione sul problema incendi
boschivi – Società Video Più – Liquidazione.
Costituzione commissione interna per valutazione offerte
(fornitura di mezzi per il potenziamento della struttura regionale di Protezione Civile) – Fondo regionale di Protezione
Civile (Legge 23/12/2000 n. 388, art. 138).
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Dipartimento
CULTURA − ISTRUZIONE
E BENI CULTURALI
DECRETO n. 19501 del 17 dicembre 2003
L.R. 16/85. D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano 2003 – Liquidazione sul Cap. 3132101 della somma di euro 10.000,00 a
favore dell’Assoc. «Vocational» di Reggio Calabria.
947
— di richiedere alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo mandato di pagamento gravando l’onere sul Cap. 3132101
del B.R. 2003, imp. n. 2716 del 5/8/2003 assunto con D.G.R. n.
553 del 4/8/2003;
— di autorizzare il Servizio 143 ad eseguire il presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. 16/85 «Norme per interventi in materia di Promozione Culturale».
DECRETO n. 19543 del 17 dicembre 2003
VISTA la D.G.R. n. 553 del 4/8/03, ad oggetto «L.R. 16/85 –
Piano 2003. Proposta al Consiglio Regionale per i provvedimenti
di competenza», con la quale tra l’altro è stata impegnata la
somma di C 1.990.000,00 sul capitolo 3132101 del B.R. 2003,
impegno n. 2716 del 5/8/2003.
VISTA la D.G.R. n. 853 del 28/10/2003, ad oggetto «L.R.
16/85 – Piano 2003 – Presa d’atto silenzio assenso D.G.R. n. 553
del 4/8/03».
RILEVATO che il piano 2003 di cui alla L.R. 16/85, per le
attività da svolgersi nel corso dell’anno 2003, è distinto in contributi cosiddetti ordinari, analiticamente riportati quali allegati
alla già chiamata D.G.R. 553/03 e interventi da destinare ad attività ed eventi diretti della Regione, la cui individuazione è lasciata a determinazioni successive.
CONSIDERATO che l’Associazione «Vocational» di Reggio
Calabria, ha presentato regolare richiesta di liquidazione delle
spettanze per attività culturali 2003 per un ammontare di C
10.000,00.
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti che
comprovano il diritto dei creditori e che, quindi, si sono verificate le condizioni per la liquidazione delle spese (art. 45 L.R. n.
8/2003).
VISTO l’impegno n. 2716 assunto con D.G.R. n. 553 del 4/8/
2003.
VISTA la L.R. 13/5/96, n. 7.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2003 ad oggetto: Conferimento incarico di Dirigente Generale per Dipartimento «Cultura,
Istruzione, Beni Culturali, Università e Ricerca Scientifica» al
Dott. Gaetano Princi.
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Servizio e del
Settore competente, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi Dirigenti;
Decreto D.G. n. 16576/02 – Contributo al comune di Pizzo
Calabro (VV) per la gestione e valorizzazione del Castello
Murat. Liquidazione Annualità 2002.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dott. Gaetano
Princi».
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il D.D.G. n. 108 del 18/1/01.
VISTO il Decreto del Dirigente Generale n. 16576 del 5/12/02
con il quale è stata impegnata sul 3131208 la somma di C
250.000,00 a favore dei Comuni di Corigliano Calabro, Pizzo,
Santa Severina e Scilla, per la gestione e valorizzazione dei Castelli (Annualità 2002).
VISTA la nota n. 16715 del 29/11/02 a firma del Dirigente del
Settore 36 «Beni Culturali» con la quale è stata ripartita la suddetta somma di C 250.000,00 assegnando al Comune di Pizzo
(VV) il finanziamento di C 62.500,00 per la gestione e valorizzazione del Castello Murat (Annualità 2002).
VISTA la nota del Comune di Pizzo Calabro prot. n. 13708 del
7/8/02, acquisita al nostro protocollo col n. 12297 del 13/8/02 a
firma del Responsabile del Servizio, con la quale è stato trasmesso il piano finanziario relativo all’utilizzo del contributo
sulla gestione e valorizzazione del «Castello Murat» di Pizzo,
Annualità 2002.
CONSIDERATO CHE il Comune di Pizzo con nota protocollo n. 22642 del 2/12/03 acquisita al nostro protocollo col n.
21051 del 2/12/03, ha fatto richiesta della liquidazione trasmettendo dettagliata rendicontazione – approvata con Determina n.
224 dell’1/12/03 – relativa alle spese sostenute per la gestione e
valorizzazione del Castello Murat (Annualità 2002).
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole:
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti ritenuti idonei che comprovano il diritto del creditore e, che quindi
si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della
spesa (art. 45 Legge 8/2002).
— di liquidare all’associazione «Vocational» di Reggio Calabria la somma complessiva di C 10.000,00;
CONSIDERATO che dalla documentazione in atti si evince
che si può procedere all’erogazione di C 62.500,00.
DECRETA
948
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
SU CONFORME proposta del Dirigente del Settore 36, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate, nonché dell’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dallo stesso;
CONSIDERATO che nell’allegato elenco della precitata Delibera n. 326/01 figura quale soggetto beneficiario la Parrocchia
San Teodoro di Lamezia Terme (CZ), con un finanziamento di L.
15.000.000.
DECRETA
CONSIDERATO che con nota n. 4917 del 23/4/01 sono state
indicate le modalità di presentazione della documentazione e i
relativi atti da allegare ai fini dell’attivazione del finanziamento.
Per i motivi espressi in narrativa e che si intendono qui integralmente riportati:
Di liquidare in favore del Comune di Pizzo (Castello Murat) la
somma complessiva di C 62.500,00, facendo gravare la spesa sul
capitolo 3131208, del Bilancio Regionale, impegno n. 5794 del
5/12/02 assunto con Decreto del Dirigente Generale n. 16576 del
5/12/02.
Di autorizzare la Ragioneria Generale di procedere al pagamento dell’importo di C 62.500,00 in favore del Comune di
Pizzo (Castello Murat), quale totale erogazione del finanziamento relativo all’Annualità 2002.
VISTA la nota del Parroco prot. n. 364 del 12/11/03, acquisita
al nostro protocollo col n. 20384 del 18/11/03 con la quale in
qualità di legale rappresentante dell’ente religioso, richiede l’accredito del saldo finale trasmettendo la Determina dell’Ufficio
Tecnico Comunale n. 334 del 17/7/03 relativa alla validazione
degli atti.
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti ritenuti idonei che comprovano il diritto del creditore e che quindi si
sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della
spesa (art. 45 Legge 8/2002).
VISTO l’impegno n. 4868 dell’11/10/00.
Di autorizzare l’Assessorato ai Beni Culturali Settore n. 36
Servizio n. 144 a dare esecuzione alle determinazioni assunte
con il presente provvedimento.
CONSIDERATO che dalla documentazione in atti, relativa al
saldo, si evince che si può procedere all’erogazione del saldo
finale di C 6.197,49.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
SU CONFORME proposta del Dirigente del Settore 36, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate, nonché dell’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dallo stesso;
DECRETA
DECRETO n. 19544 del 17 dicembre 2003
Interventi per manutenzione straordinaria in edifici di
culto in occasione dell’anno giubilare (Delibera G.R. n. 326/
2001). Parrocchia San Teodoro di Lamezia Terme (CZ).
Saldo Finale.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dott. Gaetano
Princi».
Per i motivi espressi in narrativa e che si intendono qui integralmente riportati:
Di liquidare la somma di C 6.197,49 alla Parrocchia San Teodoro di Lamezia Terme (CZ) in persona dei suo legale rappresentante, gravante sull’impegno n. 4868 dell’11/10/00, assunto con
Decreto del Dirigente Generale n. 398 del 9/10/00 sul capitolo n.
2233216.
Di autorizzare la Ragioneria Generale di procedere al pagamento dell’importo di C 6.197,49 in favore della Parrocchia San
Teodoro di Lamezia Terme (CZ), quale saldo finale.
Di autorizzare l’Assessorato ai Beni Culturali Settore 36 Servizio 144 a dare esecuzione alle determinazioni assunte con il
presente provvedimento.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
VISTA la Delibera della Giunta Regionale n. 2961/99 avente
ad oggetto «determinazione e definizione delle iniziative per la
realizzazione del progetto Calabria Giubileo del 2000».
VISTA la Delibera di G.R. n. 326 del 17/4/2001 avente ad
oggetto «Interventi per manutenzione straordinaria in edifici di
culto in occasione dell’anno giubilare» con la quale è stato disposto l’impegno di spesa di lire 400.000.000 da imputarsi sull’impegno n. 4868 dell’11/10/2000 capitolo 2233216 del Bilancio Regionale, assunto con Decreto del Dirigente Generale n.
398 del 09/10/2000 che con il presente atto si richiama.
VISTA la Legge Regionale n. 10/98 «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale 1998 e pluriennale 98/00 della Regione Calabria (Legge Finanziaria) la quale all’art. 37/bis
comma 8 stabilisce le modalità di erogazione delle risorse finanziarie.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 19545 del 17 dicembre 2003
Contributi straordinari alle vittime della criminalità organizzata – L.R. n. 7 del 2/5/2001 – Art. 9 – Comma 28 e 29 –
Liquidazione Borse di studio Cap. 3132169.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che la Legge finanziaria n. 7 del 2/5/2001, art. 9
comma 28 e 29, sul Cap. 3132169 ha destinato una spesa pari ad
C 257.466,53 per la concessione di contributi straordinari alle
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
vittime della criminalità organizzata, sulla base di criteri individuati con apposito regolamento da approvarsi con delibera di
Giunta Regionale.
CHE la Giunta Regionale con delibera n. 1163 del 27/12/2001
ha approvato il regolamento per l’attribuzione di contributi
straordinari alle vittime della criminalità organizzata, ai sensi
della L.R. n. 7 del 2/5/2001, che prevedeva l’attribuzione di C
206.582,76 per l’assegnazione di borse di studio in favore dei
figli delle vittime della criminalità organizzata ed C 51.645,69
per elargizioni in favore del coniuge superstite.
CHE con Decreto Dirigenziale n. 2403 del 12/3/2003 sono
state liquidate n. 18 borse di studio per un importo pari ad C
208.547,89.
CONSIDERATO che sul cap. 3132169 si sono resi disponibili C 49.680,56 da cui si può attingere per l’attribuzione di altre
borse di studio ai signori Barbalace Antonino C 15.493,71 (istruzione universitaria), Biccheri Valentina C 10.329,14 (scuola secondaria superiore), Marino Francesco Tommaso C 7.746,85
(Istruzione di primo grado), Marino Antonino C 7.746,85 (istruzione di primo grado) non rientrati nel decreto n. 2403 del 12/3/
2003 perché in attesa del rilascio della certificazione prefettizia
come previsto dal regolamento n. 1 dell’11/1/2002, per un importo complessivo di C 41.316,55.
949
Biccheri Valentina – C 10.329,14 (scuola secondaria superiore);
Marino Francesco Tommaso – C 7.746,85 (istruzione di primo
grado);
Marino Antonino − C 7.746,85 (istruzione di primo grado).
2) di far fronte agli oneri del presente decreto imputando la
spesa di C 41.316,55 sul capitolo 3132169 del bilancio 2001,
imp. n. 10791 del 6/12/01 – decreto dirigenziale n. 13460 del
7/12/2001.
3) di inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della G.R. e copia all’Assessore alla Pubblica
Istruzione.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 19546 del 17 dicembre 2003
PRESO ATTO che i figli delle vittime della criminalità organizzata sopra citati hanno provveduto ad integrare le domande
per l’assegnazione di borse di studio ai sensi del regolamento n.
1 dell’11/1/2002.
L.R. 17/85 D.G.R. n. 1278 del 27/12/02 Piano annuale 2002
– Assegnazione di C 22.800,00 alla Casa Editrice Iiriti di RC.
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto dei creditori e che quindi si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa (art.
45 L. R. 8/2002).
VISTO il decreto n. 16577 del 5/12/2002 ad oggetto
«L.R.17/85 Norme in materia di biblioteche di Enti Locali e di
Interesse locale. Impegno della somma di C 1.450.000,00 sul
cap. 3131102 del B.R. 2002».
VISTA la L. R. n. 7/2001.
VISTA la D.G.R.C. n. 767 del 10/11/2003 con la quale è stato
conferito al Dott. Gaetano Princi l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 10.
VISTA la L. R. n. 7 del 13 Maggio 1996.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/2/2000.
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla Struttura interessata,
nonché dall’espressa dichiarazione di regolarità dell’atto resa dal
responsabile del procedimento;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero:
1. di autorizzare la Ragioneria Generale a procedere al pagamento della somma complessiva di C 41.316,55 per l’assegnazione delle borse di studio previste dalla L. R. n. 7/2001 in favore
dei figli delle vittime della criminalità organizzata, di seguito
elencati, in quanto si sono realizzate le condizioni stabilite per la
liquidazione – L.R. 8/02 art. 45:
Barbalace Antonino – C 15.493,71( istruzione universitaria);
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la D.G.R. n. 1278 del 27/12/01 ad oggetto «L.R. 17/85
– Norme in materia di Biblioteche di EE.LL. e di Interesse Locale – Proposta al consiglio Regionale – Piano annuale 2002».
VISTA la D.G.R. n. 220 dell’11/3/2003 ad oggetto «L.R.
17/85 – Piano annuale 2002 – Presa d’atto silenzio assenso
D.G.R. n. 1278 del 27/12/2002» con la quale la Giunta Regionale ha reso esecutiva la succitata deliberazione, ai sensi dell’art.
37 bis della L.R. 14/99;
RILEVATO che il suddetto piano ha riservato la somma di C
274.000,00 per attività e manifestazioni che promuovono la diffusione della cultura calabrese attraverso le più diversificate iniziative, quali partecipazioni a fiere, convegni e seminari, da organizzare in forma diretta o, sentita la Consulta, in collaborazione con altri soggetti, nonché la realizzazione di iniziative di
rilevanza nazionale ed internazionale a carattere di reciprocità
con paesi stranieri dove è forte la presenza di emigrati calabresi.
ATTESO che la Casa Editrice Iiriti di Reggio Calabria ha appena pubblicato in un unico volume e in edizione anastatica, due
testi introvabili e poco conosciuti di Corrado Alvaro: «La Calabria – Libro sussidiario di cultura regionale» e «Calabria».
CHE il primo testo è un libro illustrato che lo scrittore di San
Luca preparò nel 1925 destinato alle scuole, in cui l’autore nel
proporre un ritratto della Regione, dà voce ai propri ricordi e alle
storie della sua terra, in particolare dell’Aspromonte; il secondo
è il testo di una conferenza tenuta dallo scrittore al Lyceum di
Firenze, in cui traccia non solo i caratteri della sua Calabria ma
anche quelli dell’Aspromonte.
950
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
CHE la suddetta Casa Editrice ha proposto all’Assessorato ai
BB.CC. l’acquisto dell’opera letteraria sopra descritta.
CHE l’Assessorato ai BB.CC. ritiene di poter aderire alla proposta presentata dalla Casa Editrice Iiriti di Reggio Calabria con
un contributo di C 22.800,00, per l’alto valore culturale dello
scrittore, unico, tra gli scrittori calabresi di questo secolo, ad essere entrato nella dimensione della classicità.
VISTA la L.R. 17/85.
VISTA la L.R.13/05/96, n. 7.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
VISTA la L.R. 51 del 27/12/2002.
VISTA la D.G.R. 767 del 14/10/03 con la quale è stato conferito al Dott. Gaetano Princi l’incarico di Dirigente Generale del
Dipartimento n. 10, Pubblica Istruzione – Cultura – Beni Culturali – Diritto allo Studio – Università – Ricerca Scientifica e Tecnologica – Informazione.
VISTA la D.G.R. n. 853 del 28/10/2003 ad oggetto «L. R.
16/85 – Piano annuale 2003 – Presa atto silenzio assenso D.G.R.
n. 553 del 4/8/2003».
RILEVATO che il piano 2003 di cui alla L.R. 16/85, per le
attività da svolgersi nel corso dell’anno 2003, è distinto in contributi cosiddetti ordinari, analiticamente riportati quali allegati
alla già richiamata D.G.R. 553/03 e interventi da destinare ad
attività ed eventi diretti della Regione la cui individuazione è
lasciata a determinazioni successive.
CONSIDERATO che i creditori, di cui all’Allegato A, parte
integrante e sostanziale del presente decreto, hanno presentato
regolare richiesta di liquidazione delle spettanze per l’attività
culturale 2003, per un ammontare complessivo di C 15.500,00.
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti che
comprovano il diritto dei creditori e che quindi si sono realizzate
le condizioni stabilite per la liquidazione delle spese (art. 45 L.R.
8/2002).
VISTA la Legge Regionale 13/5/96, n. 7.
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del servizio e del
settore competenti, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate, nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole:
— Di assegnare alla Casa Editrice Iiriti di Reggio Calabria la
somma di C 22.800,00 per la fornitura di n. 1.425 copie del volume di Corrado Alvaro: «La Calabria. Libro sussidiario di cultura regionale» e «Calabria» al costo unitario di C 16,00, da utilizzare nelle manifestazioni culturali in cui è presente la Regione
Calabria.
— Di liquidare alla Casa Editrice Iiriti di Reggio Calabria,
con successivo atto, la somma spettante previa consegna all’Assessorato ai BB.CC. delle copie acquistate, gravando l’onere sul
cap. 3131102 del B.R. 2002, impegno n. 5792 del 5/12/02 assunto con decreto n. 16577 del 5/12/02.
Di autorizzare il servizio n. 143 ad eseguire il presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
VISTA la Delibera di G. R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento
incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione –
Beni Culturali – Università e Ricerca Scientifica al Dott. Gaetano Princi».
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Settore e del
Servizio competenti, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole
Di liquidare ai beneficiari di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente decreto, le somme a fianco di
ciascuno indicate per un importo complessivo di C 15.500,00.
Di chiedere alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento gravando l’onere sul capitolo 3132101,
impegno n. 2716 del 5/8/03, assunto con D.G.R. n. 553/03.
Di autorizzare il servizio 143 ad eseguire il presente Decreto.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 19547 del 17 dicembre 2003
Allegato A
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano 2003 –
Liquidazione somma euro 15.500,00.
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 553/03 – Piano 2003.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. 16/85.
VISTA la D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 ad oggetto «L.R. 16/85 –
Piano annuale 2003 – Proposta al Consiglio Regionale per i provvedimenti di competenza» con la quale, tra l’altro, è stata impegnata la somma di C 1.990.000,00 sul capitolo 3132101 del B.
R. 2003, impegno n. 2716 del 5/8/2003.
1. Ass. Cult. IF – Catanzaro – C.F.
97031250794
C
5.500,00
2. Ass. Athena Skylletria – Soverato – C.F.
94004030790
C
10.000,00
Totale C
15.500,00
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19548 del 17 dicembre 2003
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 1279/2002 – Piano annuale 2002 –
Liquidazione somma euro 6.192,00 sul Cap. 3132101.
951
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2003 ad oggetto: Conferimento incarico di Dirigente Generale per Dipartimento «Cultura,
Istruzione, Beni Culturali, Università e Ricerca Scientifica» al
Dott. Gaetano Princi.
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Servizio e del
Dirigente del Settore competente, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R 16/85.
VISTO il D.D.G. n. 16578 del 5/12/2002 ad oggetto «L.R.
16/85 Piano annuale 2002. Impegno sul capitolo 3132101 B.R.
2002 della somma di C 1.549.370,70».
VISTA la D.G.R. n. 1279 del 27/12/2002, ad oggetto «L.R.
16/85 – Piano annuale 2002. Proposta al Consiglio Regionale per
i provvedimenti di competenza».
VISTA la D.G.R. n. 219 dell’11/3/2003 ad oggetto L.R. 16/85.
Piano annuale 2002 – Attività 2003. Presa d’atto silenzio assenso
D.G.R. n. 1279 del 27/12/2002.
RILEVATO che il piano annuale 2002 di cui alla L.R. 16/85,
per le attività da svolgersi nel corso dell’anno 2003, è distinto in
contributi cosiddetti ordinari, analiticamente riportati quali allegati alla già richiamata D.G.R. 1279/02 e interventi da destinare
ad attività ed eventi diretti della Regione la cui individuazione è
lasciata a determinazioni successive.
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole:
— di liquidare ai beneficiari di cui all’Allegato A, parte integrante e sostanziale del presente decreto, le somme a fianco di
ciascuno indicate per un importo complessivo di C 6.192,00;
— di richiedere alla Ragioneria Generale l’emissione dei relativi mandati di pagamento gravando l’onere sul cap. 3132101
del B.R. 2002, giusto decreto n. 16578 del 5/12/2002, imp. n.
5787 del 5/12/2002;
— di autorizzare il Servizio n. 143 ad eseguire il presente
Decreto.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
CONSIDERATO che i creditori, di cui allegato A, parte integrante e sostanziale del presente decreto, hanno presentato regolare richiesta di liquidazione delle spettanze per l’attività culturale 2003, per un ammontare complessivo di C 6.192,00.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti che
comprovano il diritto del creditore e che quindi si sono realizzate
le condizioni stabilite per la liquidazione (art. 45 L.R. 8/2002).
REGIONE CALABRIA
GIUNTA REGIONALE
Dipartimento n. 10
Cultura – Istruzione – Beni Culturali
VISTO l’impegno n. 5787 del 5/12/02.
VISTA la Legge Regionale 13/05/96, n. 7.
Allegato A
VISTA la Legge Regionale n. 8/2002 art. 45.
L. R 16/85 – D.G.R. 1279/02. Piano annuale 2002
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
Città
Ente
Euro
C. F. o P.I.
Modalità di Pagamento
Vibo Valentia
Associazione Culturale
Monteleone
1.353,00
96004530794
Assegno circolare n.t.
Pizzo
Circolo del Cinema Lanterna Magica
1.613,00
96003560792
Assegno circolare n.t.
S. Giov. Mileto
Associazione Culturale Jubileaum 2000
1.613,00
960112350797
Assegno circolare n.t.
Pannaconi Cessaniti
Associazione L’Altro Aiuto
1.613,00
96014800799
Assegno circolare n.t.
Totale
6192,00
Il Responsabile
Dott. Salvatore Lopreiato
952
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19804 del 19 dicembre 2003
Impegno di spesa e ripartizione fondo di cui al Cap.
3313202 Bilancio 2003
4. Inviare n. 2 copie originali del presente decreto alla segreteria di G.R., copia all’Assessore alla P.I. e copia per la relativa
pubblicazione sul BUR.
Catanzaro, lı̀ 19 dicembre 2003
IL DIRIGENTE GENERALE
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
PREMESSO CHE la legge finanziaria regionale n. 8/2003 ha
destinato un fondo pari a C 1.000.000,00 alle Università calabresi per promuovere la diffusione dell’istruzione nel territorio
della Calabria attraverso l’istituzioni di nuove facoltà.
DECRETO n. 20105 del 22 dicembre 2003
CHE con delibera di G.R. n. 966 del 13/11/2001 è stata definita d’intesa con i Rettori dell’Unical e dell’Università di Reggio
Calabria, la programmazione della materia di che trattasi, assegnando per l’anno 2001 alla Facoltà di Giurisprudenza di Reggio
Calabria un contributo di C 774.685,35 e alla Facoltà di Scienze
Politiche dell’UNICAL un contributo di C 258.228,45.
Liquidazione saldo in favore delle Istituzioni scolastiche
beneficiarie dei contributi FSE di cui alla misura 3.6 azione
3.6.b – Attuazione Decreti nn. 4802 del 6/5/2002 e 5258 del
14/5/02.
IL DIRIGENTE GENERALE
CHE le condizioni richieste dalla legge permangono solo per
queste facoltà di nuova istituzione.
TENUTO PRESENTE che l’art. 8 comma 7 della L.R. 7/2001
autorizza la concessione del contributo regionale di cui al Capitolo 3313202 per sei anni.
VISTA la L.R. 8/2002 art. 43.
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la delibera di G.R n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al dott. Gaetano Princi».
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
SU conforme proposta del Dirigente di settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa
dallo stesso Dirigente che si è espresso;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. destinare in favore dell’Università di Reggio Calabria un
contributo di C 750.000,00 a sostegno della Facoltà di Giurisprudenza ed in favore dell’UNICAL un contributo di C
250.000,00 a sostegno della Facoltà di Scienze politiche.
PREMESSO che la misura 3.6 azione 3.6.b prevede l’attuazione dei progetti integrati per la prevenzione e il recupero della
dispersione scolastica nella scuola dell’obbligo nelle aree a massimo rischio sociale e nelle aree rurali interne.
CHE con Decreti dirigenziali n. 4802 del 6/5/02 e 5258 del
14/5/02 è stata approvata la graduatoria della misura 3.6 azione
3.6.b.
CHE con successivi Decreti si è proceduto alla liquidazione
del contributo alle Istituzioni scolastiche in regola con la documentazione richiesta.
RILEVATO che ad oggi hanno trasmesso la scheda di monitoraggio fisico finale, attestante la conclusione del progetto e la
relativa dichiarazione di spesa, le Scuole riportate nell’allegato
elenco che fa parte integrante del presente atto.
RITENUTO pertanto necessario, procedere alla liquidazione
del saldo in favore delle Istituzioni scolastiche che hanno trasmesso la certificazione di rito corrispondente alle prescrizioni
contenute nelle linee guida approvata con D.G.R. n. 837 dell’8/
10/2001.
VISTO il bando approvato con Delibera D.G.R. n. 837 dell’8/
10/2001 e pubblicato sul supplemento straordinario del BUR n. 1
al n. 101 del 16/10/2001.
VISTA la D.G.R. n. 735 del 2/8/01.
VISTO il complemento di programmazione del POR Calabria, approvato con D.G.R. n. 735/01.
VISTA la D.G.R. 767 del 14/10/2003 di conferimento al Dott.
Gaetano Princi dell’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 10, Cultura – Istruzione – Beni Culturali – Università –
Ricerca Scientifica.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/99.
2. Rinviare a successivo provvedimento l’approvazione
dello schema di convenzione da stipularsi rispettivamente tra
l’Università degli studi di Reggio Calabria e l’UNICAL con la
Regione Calabria, per regolare modalità e tempi di attuazione
dell’intervento regionale.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
3. Far fronte agli oneri conseguenti di C 1.000.000,00 con
imputazione della spesa sul Cap. 3313202 del bilancio 2003.
VISTA la L.R. n. 8/2002 art. 45.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
953
Su conforme proposta del Dirigente del Settore formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dal responsabile di misura e corredata dalla dichiarazione di legittimità dell’atto resa dallo stesso
Dirigente;
2. Far fronte agli oneri conseguenti del presente provvedimento ammontanti complessivamente ad C 19.845,15 giusto impegno n. 3785 del 3/10/03 Decreto Dirigenziale n. 14409 dell’8/
10/03 capitolo 3421106 esercizio finanziario 2003.
DECRETA
3. Autorizzare la Ragioneria Generale ad emettere i relativi
mandati di pagamento in favore delle Istituzioni scolastiche beneficiarie.
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero e in quanto si sono verificate le condizioni
prescritte dall’art. 45 della L.R. n. 8/2002 di:
1. Autorizzare la liquidazione del saldo del contributo assegnato con Decreti Dirigenziali nn. 4802 del 6/5/02 e 5258 del
14/5/2002 alle Istituzioni scolastiche riportate nell’allegato
elenco che fa parte integrante del presente atto per l’importo a
fianco di ciascuna assegnato e regolarmente rendicontato dalle
Scuole beneficiarie.
4. Inviare n. 4 copie originali del presente Decreto alla Segreteria Generale della G.R. e copia all’Assessore alla Pubblica
Istruzione.
Catanzaro, lı̀ 22 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
Pagamenti saldo POR Mis. 3.6 Azione B
Codice
Contr. Conc. C
Saldo C
Fabrizia
36b.2002.179
11.465,34
4.586,13
Istituto Comprensivo St.
Fabrizia
36b.2002.180
11.465,34
4.586,13
3
Istituto Comprensivo St.
Fabrizia
36b.2002.195
11.465,34
4.586,13
4
Ist. Tec. Comm. «L. Palma» Corigliano
36b.2002.137
11.465,34
2.411,69
5
Ist. Istruz. Sup. «M. GuerReggio Calabria
risi» Reggio Calabria
36b.2002.212
11.465,34
3.675,07
57.326,72
19.845,15
N.
Istituzione Scolastica
1
Istituto Comprensivo St.
2
Comune
Totale
DECRETO n. 20156 del 22 dicembre 2003
Delibera G.R. n. 4270 del 5/8/98 – Reimpegno somme. Progetto PRS-13 – Parrocchia S. Elia Profeta di Reggio Calabria
– II Acconto.
VISTA la delibera di G.R. n. 3852 del 29/12/1999 con la quale
tra l’altro si conferma che gli oneri derivanti dagli interventi di
cui all’elenco allegato alla delibera di G.R. n. 4270/98 per un
importo di lire 7.029.000.000 graveranno sull’impegno n.
2168/90 assunto con delibera n. 1659/90 sul capitolo n.
6128201/90.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dott. Gaetano
Princi».
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
VISTA la delibera della G.R. n. 1659 del 29/3/90 con la quale
è stato approvato il programma di intervento nel settore dei
BB.CC. per un importo complessivo di L. 57.844.000.000 con
impegno n. 2168/90.
VISTA la delibera di G.R. n. 4270 del 5/8/1998 «Revoca e
riassegnazione fondi PRS» dove figura tra gli altri quale soggetto beneficiario la Parrocchia S. Elia Profeta di Reggio Calabria.
VISTO il D.D.G. n. 2856 del 2/4/01 con il quale è stato disposto in favore della Parrocchia S. Elia Profeta di Reggio Calabria l’affidamento della Convenzione avente per oggetto: «Ristrutturazione Parrocchia S. Elia Profeta» Prog. PRS-13 per un
importo omnicomprensivo di L. 450.000.000.
DATO ATTO che l’atto medesimo è stato notificato all’Ente
Attuatore in data 13/4/01.
RILEVATO CHE per come previsto dall’art. 3 della Convenzione l’Ente beneficiario deve provvedere alla realizzazione dell’opera, entro mesi 14 consecutivi e continui, dalla data di accettazione della Convenzione.
VISTO il Decreto del Dirigente Generale n. 8684 del 24/6/03
con il quale è stato modificato l’art. 3 della Convenzione, limitatamente alla parte che riguarda la fissazione del termine, in complessivi mesi 35 (Trentacinque).
CONSIDERATO che il Parroco della Chiesa S. Elia Profeta di
Reggio Calabria, con note nostro protocollo n. 20561 e n. 20562
del 21/11/03, ha fatto richiesta della II anticipazione trasmettendo la necessaria documentazione.
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti ritenuti idonei che comprovano il diritto del creditore e che quindi si
sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della
spesa (art. 45 Legge 8/2002).
954
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
CONSIDERATO che dalla documentazione in atti, si evince
che si può procedere all’erogazione del II acconto di C
61.324,74.
SU CONFORME proposta del Dirigente del Settore 36, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle strutture interessate, nonché dell’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dallo stesso;
DECRETA
Per i motivi espressi in narrativa e che si intendono qui integralmente riportati:
Di reimpegnare la somma di C 61.324,74 sul cap. n. 7003201
del Bilancio Regionale che presenta la necessaria capienza, gravando l’onere sull’ex impegno n. 2168/90 assunto con delibera
G.R. n. 1659/90 sul capitolo n. 6128201/90.
Di liquidare alla Parrocchia S. Elia Profeta in Reggio Calabria
la somma di C 61.324,74 quale II acconto relativo al progetto
PRS-13 «Ristrutturazione Parrocchia S. Elia Profeta».
Di autorizzare la Ragioneria Generale di procedere al pagamento dell’importo di C 61.324,74 in favore della Parrocchia S.
Elia Profeta in Reggio Calabria quale II Acconto.
Di autorizzare l’Assessorato ai Beni Culturali Settore 36 Servizio 144 a dare esecuzione alle determinazioni assunte con il
presente provvedimento.
RILEVATO che, il Piano 2003 di cui alla L.R. 16/85, per le
attività da svolgersi nel corso dell’anno 2003, è distinto in contributi cosiddetti ordinari, analiticamente riportati quali allegati
alla già richiamata D.G.R n. 553/03 e interventi da destinare ad
attività ed eventi diretti della Regione la cui individuazione è
lasciata a determinazioni successive.
TENUTO CONTO di poter liquidare, ai sensi dell’articolo 158
del D.Lgs n. 267/2000, le somme spettanti ai Comuni di cui all’allegato «A», parte integrante e sostanziale del presente decreto, per un totale complessivo di C 201.500,00.
TENUTO CONTO, quindi, che si sono verificate le condizioni per la liquidazione delle spese (Art. 45, L.R n. 8/2002).
VISTA la L.R. 13/05/1996, n 7.
VISTO il D.Lgs. n. 267/2000.
VISTO il D.P.G.R n 354 del 24/6/1999.
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 ad oggetto
«Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento
Istruzione – Beni Culturali – Università – Ricerca Scientifica – al
Dott. Gaetano Princi».
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Servizio e del
Settore competente, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi;
Catanzaro, lı̀ 22 dicembre 2003
DECRETA
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 20157 del 22 dicembre 2003
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano Annuale
2003 – Liquidazione della somma di euro 201.500,00.
Per le motivazioni indicate in premessa che qui si richiamano
per intero approvandole;
— di liquidare ai Comuni di cui all’allegato «A», parte integrante e sostanziale del presente decreto, ai quali è dovuto presentare rendicontazione nei termini e nelle modalità di cui all’art.
158 del D.Lgs n. 267/2000, le somme a fianco di ciascuno indicate per un importo complessivo di C 201.500,00;
— di chiedere alla Ragioneria Generale l’emissione dei relativi mandati di pagamento gravando l’onere sul cap. 3132101,
B.R. 2003, impegno n. 2716 del 5/8/2003, giusta D.G.R. 553 del
4/8/2003;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. n. 16/85.
VISTA la D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 ad Oggetto «L.R. 16/85
– Piano annuale 2003 – Proposta al Consiglio Regionale per i
provvedimenti di competenza» con la quale, tra l’altro, è stata
impegnata la somma di C 1.990.000,00 sul cap. 3132101 del
B.R. 2003, impegno n. 2716 del 5/8/2003.
— di autorizzare il Servizio n. 143 ad eseguire il presente
decreto.
Catanzaro, lı̀ 22 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
VISTA la D.G.R. n. 853 del 28/10/2003 ad Oggetto «L.R.
16/85 – Piano 2003 – Presa d’atto silenzio assenso D.G.R. n. 553
del 4/8/2003».
Allegato A
N.
Cod. Terr.
Cod. Benef.
1
79023
13577
2
79023
01713
Modalità di pagamento
Importo C
Aiello Calabro
CS n. 60-02-29 – ABI 3067 – CAB 80590 – Carime Aiello Calabro – Tesoreria comune di Aiello
Calabro
2.000,00
Altomonte
CS n. 60-03-20 – ABI 3067 – CAB 88790 – Carime Altomonte – Servizio Tesoreria Comune di
Altomonte
5.000,00
Comune
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
N.
Cod. Terr.
Cod. Benef.
Comune
955
Modalità di pagamento
Importo C
2.000,00
3
79023
18181
Amantea
CS n. 060000004/45 – ABI 3067 – CAB 80600 –
Carime Amantea – Tesoreria Comune di Amantea
4
79023
11518
Bisignano
CS n. 60/1/66 ABI 3067 – CAB 80630 – Carime di
Bisignano – Tesoreria Comune Di Bisignano
3.000,00
5
79023
10809
Bonifati
CS n. 60000005 – ABI 3067 – CAB 80621 – Carime Di Belvedere – Servizio Tesoreria Comune di
Bonifati
2.000,00
2.000,00
6
79023
10199
Calopezzati
CS n. 244/45/001 – ABI 8872 – CAB 80700 – Credito Cooperativo della Sibaritide di Spezzano Albanese – Filiale di Mirto Crosia – Tesoreria Comune di Calopezzati
7
79023
10045
Castrovillari
CS n. 60633 – ABI 3067 – CAB 80670 – Carime di
Castrovillari Tes. Comune di Castrovillari
5.000,00
8
79023
20198
Celico
CS n. 13464870 ABI 07601 CAB 16200 Ufficio
Postale di Celico Tesoreria Comune Di Celico
6.000,00
9
79023
13315
Cellara
CS n. 522512 – ABI 3067 – CAB 80910 – Carime
di Rogliano Tesor. comune di Cellara
2.000.00
10
79023
15576
Cerisano
CS n. 3184/20/1 ABI 8531 – CAB 80720 Credito
Cooperativo di Dipignano – Tesoreria Comune di
Cerisano
3.500,00
11
79023
10105
Cetraro
CS n. 151511/16 – ABI 3067 – CAB 80681 – Carime Agenzia di Cetraro Marina – Servizio Tesoreria Comune di Cetraro
4.000,0
12
79023
12097
CS n. 60/3/96 – ABI 3067 – CAB 80690 – Banca
Corigliano CaCarime di Corigliano Calabro – Servizio Tesoreria
labro
comune di Corigliano Calabro
6.000,00
13
79023
12048
Domanico
CS n. 12577896 – ABI 3067 – CAB 80650 – Banca
Carime Agenzia di Carolei – Servizio Tesoreria comune di Domanico
2.000,00
14
79023
15231
Firmo
CS n. 01/01/0015052 – ABI 8872 – CAB 81030 –
Credito Cooperativo della Sibaritide di Spezzano
Albanese – Servizio Tesoreria Comune di Firmo
6.000,00
15
79023
20898
Fiumefreddo
Bruzio
CS n. 845017 – ABI 5256 – CAB 80850 – Banca
Popolare di Crotone Filiale di Paola – Tesoreria
Comune di Fiumefreddo Bruzio
2.000,00
Totale
52.500,00
Modalità di pagamento
Importo C
Laino Borgo
CS n. 147441/26 ABI 3069 – CAB 80671 Intesa –
Banco Veneto – Castrovillari – Tesoreria comune
di Laino Borgo
3.000,00
10374
Malito
CS n. 0000000 ABI 3067 – CAB 80750 – Banca
Carime di Grimaldi – Servizio Tesoreria comune
di Malito
4.000,00
79023
11466
Mandatoriccio
CS n. 244/45/18 ABI 8872 CAB 80700 Credito
Cooperativo della Sibaritide – Mirto/Crosia – Servizio Tesoreria comune di Mandatoriccio
2.000,00
4
79023
18026
Marzi
CS n. 52/25/12 – ABI 3067 – CAB 80910 – Carime di Rogliano – Tesoreria comune di Marzi
2.000,00
5
79023
16061
Mongrassano
CS n. 1/00676/01 – ABI 08967 – CAB 81130 –
Credito Cooperativo di Tarsia – Tesoreria comune
di Mongrassano
2.000,00
N.
Cod. Terr.
Cod. Benef.
1
79023
09929
2
79023
3
Comune
956
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
N.
Cod. Terr.
Cod. Benef.
Comune
Modalità di pagamento
Importo C
6
79023
18675
Morano Calabro
CS n. 60/01/02 − ABI 3067 − CAB 88840 − Banca
Carime di Morano Calabro − Servizio di Tesoreria
comune di Morano Calabro
3.000,00
7
79023
12429
Mormanno
CS n. 60/01 – ABI 3067 – CAB 80830 – Banca
Carime di Mormanno – Tesor. comune di Mormanno
6.000,00
8
79023
12841
Mottafollone
CS n. 8841 ABI 8892 CAB 88830 Credito Cooperativo dei due Mari di Terranova da Sibari – Tes.
comune di Mottafollone
2.000,00
9
79023
11284
Oriolo
CS n. 105498 – ABI 05132 – CAB 80840 Banca
Nuova S.p.A. Filiale di Oriolo – Servizio Tesoreria
comune di Oriolo
5.000,00
10
79023
09976
Panettieri
CS n. 215 – ABI 8150 – CAB 88720 – Credito
Cooperativo di Carlopoli – Servizio Tesoreria comune di Panettieri
3.000,00
11
79023
15230
Papasidero
CS n. 607 – ABI 3067 – CAB 81020 – Banca Carime Agenzia di Scalea – Tesoreria comune di Papasidero
2.000,00
12
79023
12099
Pedace
CS n. 12601894 – ABI 7601 CAB 16200 Ufficio
Postale di Pedace – Tesoreria comune di Pedace
2.000,00
13
79023
20821
Pietrafitta
CS n. 03093076 ABI 7061 CAB 80860 Credito
Cooperativo della Presila di Scigliano – Agenzia di
Pietrafitta – Tesoreria comune di Pietrafitta
2.000,00
14
79023
11008
Plataci
CS n. 46101 ABI 08934 – CAB 81090 – Credito
Cooperativo di Villapiana Scalo – Servizio Tesoreria comune di Plataci
2.000,00
15
79023
12101
Praia a Mare
CS n. 001 – ABI 3067 – CAB 80870 – Carime di
Praia a Mare – Tesoreria comune di Praia a Mare
3.500,00
Totale
43.500,00
Modalità di pagamento
Importo C
Rende
CS n. 60/2 – ABI 3067 – CAB 80880 – Banca Carime Rende Centro Storico – Servizio Tesoreria
comune di Rende
5.000,00
09982
Rogliano
CS n 60/5/57 – ABI 3067 – CAB 80910 – Banca
Carime di Rogliano – Tesoreria comune di Rogliano
4.500,00
79023
10683
Rossano
CS n. 600610 – ABI 3067 – CAB 80920 – Carime
di Rossano – Servizio Tesoreria comune di Rossano
6.500,00
4
79023
17717
S. Agata D’Esaro
CS n. 12617890 Cod. 21144 Ufficio Postale di S.
Agata D’Esaro − Servizio Tesoreria comune di
Sant’Agata D’Esaro
5.000,00
5
79023
18246
S. Sofia D’Epiro
CS n. 269/01 ABI 8967 CAB 81130 Credito Cooperativo di Tarsia Filiale di Mongrassano – Servizio Tesoreria comune di S. Sofia D’Epiro
2.000,00
6
79023
13895
CS n. 7/10 ABI 08847 CAB 81000 – Credito CooSan Vincenzo La
perativo di San Vincenzo La Costa – Tesoreria coCosta
mune di S. Vincenzo La Costa
3.000,00
N.
Cod. Terr.
Cod. Benef.
1
79023
10695
2
79023
3
Comune
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
N.
Cod. Terr.
Cod. Benef.
Comune
957
Importo C
Modalità di pagamento
7
79023
11732
CS n. 2 – 50217 – 01 ABI 8967 CAB 80980 CreSan Donato di dito Cooperativo di Tarsia – Filiale di S. Marco
Ninea
Argentano Scalo – Tesoreria comune di San Donato di Ninea
8
79023
12547
S. Fili
CS n. 20/10 ABI 8847 – CAB 81000 Credito cooperativo di San Vincenzo La Costa – Tesoreria comune di San Fili
5.000,00
11974
CS n. 87018 – ABI 8892 – CAB 80730 – Banca
S. Marco Argen- Credito Cooperativo dei due Mari di Terranova da
tano
Sibari – Sevizio Tesoreria comune di San Marco
Argentano
2.000,00
4.000,00
9
79023
6.000,00
10
79023
10075
S. Nicola Arcella
CS n. 25327 – ABI 8365 – CAB 81110 Credito
Cooperativo dell’Alto Tirreno della Calabria –
Verbicaro – Servizio Tesoreria comune di San Nicola Arcella
11
79023
10379
San Sosti
CS n. 151156 – ABI 3067 – CAB 80990 Carime
Agenzia di San Sosti – Tesoreria comune di San
Sosti
3.500,00
12
79023
03009
Sangineto
CS n. 000060000004 – ABI 3067 – CAB 80621 –
Carime di Belvedere Marittimo – Servizio Tesoreria Comune di Sangineto
3.000,00
13
79023
03660
CS n. 25328/1 – ABI 8365 – CAB 81110 Credito
Santa Domenica
Cooperativo dell’Alto Tirreno della Calabria – TeTalao
soreria comune di Santa Domenica Talao
2.000,00
14
79023
10110
Scalea
CS n. 188351 – Banca d’Italia – Tesoreria Provinciale dello Stato Sezione di Cosenza (Tesoreria
unica)
6.000,00
15
79023
14074
Serra Pedace
CS n. 03093077 ABI 7061 CAB 80860 Credito
Cooperativo della Presila di Scigliano – Agenzia di
Pietrafitta – Tesoreria comune di Serra Pedace
2.000,00
Totale
59.500,00
Comune
Modalità di pagamento
Importo C
N.
Cod. Terr.
Cod. Benef.
1
79023
11519
CS n. 522512 – ABI 3067 – CAB 81030 – Carime
Spezzano Albadi Spezzano Albanese – Servizio Tesoreria comune
nese
di Spezzano Albanese
5.000,00
2
79023
12845
CS n. 10108A – ABI 05040 – CAB 81040 Banca
Spezzano Piccolo Antonveneta Agenzia di Camigliatello Silano – Tesoreria comune di Spezzano Piccolo
4.000,00
3
79023
09944
Spezzano Sila
CS n. 60000008 – ABI 3067 – CAB 81040 – Carime di Spezzano Sila – Servizio di Tesoreria comune di Spezzano Sila
2.000,00
4
79023
13847
Tarsia
CS n. 551/01 − ABI 08967 – CAB 81050 Credito
Cooperativo di Tarsia – Tesoreria comune di Tarsia
2.000,00
5
79023
12827
CS n. 555510 ABI 8892 – CAB 81060 – Banca dei
Terranova da SiDue Mari di Calabria di Terranova da Sibari – Serbari
vizio Tesoreria comune di Terranova da Sibari
2.500,00
6
79023
15482
Torano Castello
CS n. 60/3/43 ABI 3067 CAB 81070 Banca Carime di Torano Castello – Servizio Tesoreria comune di Torano Castello
5.000,00
7
79023
12123
Trenta
CS n. 10430 ABI 5040 CAB 16200 Banca Antoniana Veneta filiale di Cosenza – Servizio Tesoreria comune di Trenta
2.000,00
958
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
N.
8
9
10
11
Cod. Terr.
79023
79023
79023
79023
Modalità di pagamento
Importo C
10170
Villapiana
CS n. 472 – ABI 8934 – CAB 81090 – Credito
Cooperativo di Villapiana Scalo – Tesoreria comune di Villapiana
3.000,00
17267
Malvito: «ComuCS n. 555590 – ABI 8892 – CAB 88830 – Credito
nità
montana
Cooperativo filiale di Malvito – Servizio Tesoreria
Unione
delle
comunità Montana «Unione delle Valli»
Valli»
2.000,00
83095
Marano PrinciCS n. 35527954 ABI 07601 CAB 16200 Tesoreria
pato – Unione dei
Unione comuni «Pandosia» c/o comune di Castrocomuni «Pandolibero
sia»
2.000,00
12373
Mendicino: CoCS n. 67542.05 ABI 1030 CAB 16200 Monte Pamunità Montana
schi di Siena Filiale di Cosenza – Servizio Teso«Serre Cosenreria Comunità Montana «Serre Cosentine»
tine»
4.500,00
CS n. 999999999 ABI 05256 CAB 80850 Banca
Popolare di Crotone filiale di Paola – Tesoreria
Comunità Montana Medio Tirreno e Pollino o Appennino Paolano
3.000,00
Cod. Benef.
Comune
12
79023
21190
Paola: Comunità
Montana «Medio
Tirreno e Pollino»
o Appennino Paolano
13
79023
10293
Rogliano: Co- CS n. 52/25/12 – ABI 3067 – CAB 80910 – Camunità Montana rime Agenzia di Rogliano – Tesoreria Comunità
del Savuto
Montana del Savuto
2.000,00
14
79023
12133
Verbicaro (Comu- CS n. 9999 ABI 8365 CAB 81110 Credito Coopenità Montana rativo dell’Alto Tirreno della Calabria – Verbicaro
«Alto Tirreno»)
– Tesoreria Comunità Montana «Alto Tirreno»
7.000,00
Totale
46.000,00
Totale Generale
201.500,00
Il Responsabile del Procedimento
Dr. Amedeo Rovella
DECRETO n. 20401 del 29 dicembre 2003
Impegno di spesa in favore dell’Unical – Progetto Sceps –
Lami – Integrazione.
RITENUTO opportuno integrare la somma assegnata di C
40.000,00 con la disponibilità presente sul capitolo di bilancio
pari a C 10.000,00.
VISTO l’art. 43 della L.R. 8/2000.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che nel bilancio regionale anno 2003 al capitolo
3313126 è previsto un apposito fondo pari a C 250.000,00 per
attivare contributi alle tre Università Calabresi per il potenziamento dell’attività di ricerca.
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 di conferimento di incarico al dr. Gaetano Princi di Dirigente Generale del
Dipartimento n. 10.
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999.
CONSIDERATO che con Decreto n. 13480 del 24/9/2003 è
stato assegnato al Laboratorio di Applicazioni della Matematica
e dell’Ingegneria (L.A.M.I.) dell’Unical un contributo di C
40.000,00 per il progetto denominato S.C.E.P.S..
VISTO il D.P.G.R. n. 34 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
CHE la responsabile Scientifica del LAMI prof. Adelina Fabiano ha chiesto una integrazione al contributo per il progetto
S.C.E.P.S., in quanto la somma assegnata non riesce a coprire
tutte le spese per la piena realizzazione del progetto, a suo tempo
presentato, che ammontano quasi a 100.000,00.
SU conforme proposta del Dirigente del Settore competente,
formulata sulla base dell’istruttoria compiuta dal responsabile
dell’ufficio e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa dallo stesso Dirigente;
CONSIDERATA la disponibilità esistente sul Capitolo
3313126 del bilancio 2003 pari a 10.000,00.
Per le motivazioni dette in premessa, che si richiamano e si
approvano per intero;
DECRETA
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1) Di erogare in favore del Lami la somma di C 10.000,00
ad integrazione del contributo già assegnato con il Decreto n.
13480 del 24/9/2003.
2) Di determinare che l’assegnazione delle risorse regionali
sarà effettuata con le stesse modalità previste dall’art. 4 della
Convenzione.
3) Far fronte agli oneri conseguenti di C 10.000,00 con imputazione della spesa sul Cap. n. 3313126 anno 2003.
4) Di autorizzare la pubblicazione del presente Decreto sul
BUR Calabria.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
959
SU conforme proposta del Dirigente del Settore competente,
formulata sulla base dell’istruttoria compiuta dal responsabile
dell’Ufficio e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto, resa dallo stesso Dirigente;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole:
1. Di impegnare il fondo di C 50.000,00 sul capitolo
3132170 del Bilancio 2003 in favore della Fondazione «Rubbettino» L.R. 14/01.
2. Di rinviare a successivo atto la liquidazione del fondo
dopo che la fondazione avrà prodotto tutta la documentazione di
spesa.
3. Di pubblicare il presente atto sul BUR Calabria.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
DECRETO n. 20403 del 29 dicembre 2003
Impegno di spesa in favore della Fondazione «Rubbettino»
di Cosenza di euro 50.000,00 ai sensi della Legge regionale n.
14 del 2/5/2001 – Anno 2003.
IL DIRIGENTE GENERALE
PEMESSO che con Legge regionale n. 14 del 2/5/2001 è stata
riconosciuta la rilevanza socio-culturale delle iniziative promosse dalla Fondazione «Rubbettino» con sede in Cosenza, ente
morale, destinando alla stessa un fondo di C 51.645,68 (lire
100.000.000), sul bilancio regionale, per il sostegno delle attività
culturali e formative programmate e realizzate dalla Fondazione.
CONSIDERATO che per l’anno 2003 sul capitolo 3132170
del Bilancio regionale, in favore della Fondazione «Rubbettino»,
è previsto un fondo pari a C 50.000,00.
RILEVATO che la Fondazione «Rubbettino», ha provveduto
ad inviare alla struttura competente il programma delle attività
per l’anno 2003, che risultano rispondenti con quanto stabilito
dalla Legge regionale n. 14 del 2001.
PRESO ATTO della programmazione delle attività culturali e
formative presentate e in parte realizzate dalla Fondazione «Rubbettino».
RITENUTO di dover impegnare il fondo previsto sul Bilancio
2003 pari ad C 50.000,00.
VISTA la Legge regionale n. 14/2001.
DECRETO n. 20406 del 29 dicembre 2003
Impegno di spesa in favore dell’Ardis di Catanzaro cofinanziamento L. 388/2000.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che al Capitolo di Bilancio n. 42010105 anno
2003 è previsto un fondo pari a C 1.000.000,00 per il cofinanziamento di interventi di recupero, ristrutturazione, adeguamento
nonché di nuova costruzione di alloggi e residenze per studenti
universitari.
CHE l’ARDIS di Catanzaro ha inviato al Miur la richiesta e la
relativa scheda, nei tempi previsti dalla L. 388/2000.
CHE l’ARDIS ha ottenuto da parte di questo Dipartimento
l’autorizzazione a iscrivere nel proprio bilancio la quota di cofinanziamento pari a C 1.000.000,00.
CHE con nota n. 906 del 17/12/2003 l’Ardis di Catanzaro richiede la conferma dell’integrazione a suo tempo autorizzata.
CHE è necessario impegnare la somma sul bilancio 2003 prevista al capitolo n. 42010105.
VISTA la Legge regionale n. 8/2003 1999.
VISTO l’art. 43 della Legge 8/2002.
VISTO l’art. 44 della L.R. 8/02.
VISTA la Legge regionale n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la Delibera di G.R. n. 925 dell’11/10/2002 di conferimento di incarico al dr. Giuseppe Del Grande di Dirigente Generale del Dipartimento n. 10.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999.
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 di conferimento di incarico al dr. Gaetano Princi di Dirigente Generale del
Dipartimento n. 10.
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21 giugno 1999.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
960
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Su conforme proposta del Dirigente del Settore competente,
formulata sulla base dell’istruttoria compiuta dal responsabile
dell’ufficio e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto, resa dallo stesso Dirigente;
1. destinare in favore dell’Amministrazione Provinciale di
Catanzaro un contributo di C 50.000,00 per il pagamento delle
competenze arretrate del personale dipendente dell’ex ISEF.
2. Far fronte agli oneri conseguenti di C 50.000,00 con imputazione della spesa sul Cap. 42020311 del Bilancio 2003.
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa, che si richiamano per
intero approvandole:
1. di destinare in favore dell’ARDIS di Catanzaro il contributo di C 1.000.000,00 per il cofinanziamento per la costruzione
di residenze per studenti universitari.
2. Far fronte agli oneri conseguenti di C 1.000.000,00, con
imputazione della spesa sul Capitolo 42010105 Bilancio 2003.
3. Inviare n. 2 copie originali del presente Decreto alla Segreteria di G.R., copia all’Assessore alla P.I. e copia per la relativa pubblicazione sul BUR.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
3. Di pubblicare il presente provvedimento sul BUR della
Regione Calabria.
DECRETO n. 20419 del 29 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dr. Domenica Tallarico – Conferimento incarico P.O. «In
Staff».
IL DIRIGENTE GENERALE
DECRETO n. 20408 del 29 dicembre 2003
Impegno di spesa e ripartizione fondo di cui al Cap.
42020311 Bilancio 2003.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE la Legge finanziaria regionale n. 8/2003 ha
destinato sul Cap. 42020311 un fondo pari a C 50.000,00 all’Amministrazione provinciale di Catanzaro per il pagamento
delle competenze arretrate del personale dipendente dell’ex Istituto Superiore di Educazione Fisica.
VISTA la nota dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro
prot. n. 78545 dell’11/12/2003 di richiesta del contributo spettante previsto dalla Legge finanziaria 8/2003.
VISTA la L.R. 8/2002 art. 43.
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n.198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «in
Staff» e «in Line».
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Staff», istituita presso questo
Dipartimento.
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 35 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Dr. Domenica Tallarico matricola n.
800900, Categoria D, posizione economica D3.
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al dott. Gaetano Princi».
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
SU conforme proposta del Dirigente di servizio, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa
dallo stesso Dirigente che si è espresso;
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «in Staff» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare il Dipendente dr. Giacinto Gaetano della
P.O. «in Staff» di cui sopra.
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Retribuzione di posizione C 12.500,00, annui lordi per 13
mensilità.
DECRETA
Per le motivazioni indicata in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
Retribuzione di risultato fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
961
Cura dei rapporti con il Ministero Pubblica Istruzione e con il
Dipartimento delle Politiche Comunitarie.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/3/99.
DECRETO n. 20420 del 29 dicembre 2003
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
Dr. Elisabetta Nocchi – Conferimento incarico P.O. «In
Line».
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n. 198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTA la L.R. 7/96.
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «in
Staff» e «in Line».
DECRETA
— di conferire al dipendente Dr. Domenica Tallarico Cat. D,
posizione economica D3, su proposta del Dirigente di Settore
d’intesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia «In Staff», istituita presso questo Dipartimento e descritta
nella scheda allegata al presente decreto;
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico − per l’adozione degli atti
consequenziali;
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Line», istituita presso questo
Dipartimento.
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 35 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Elisabetta Nocchi matricola n. 592250, Categoria D, posizione economica D5.
Accertato che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «in Line» istituita presso
questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte
integrante del presente atto.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica
Settore Istruzione e Diritto allo Studio – Edilizia Scolastica –
Servizi Tecnici
Servizio Istruzione e Diritto allo Studio
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare la Dipendente Elisabetta Nocchi della P.O.
«in Line» di cui sopra.
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Retribuzione di posizione = C 10.000,00, annui lordi per 13
mensilità.
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
Titolare della Posizione «in Staff» D.ssa Domenica Tallarico.
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O.«in Staff»:
Cordinamento di tutte le attività relative al Diritto allo Studio
e alla Edilizia scolastica.
Coordinamento degli interventi di programmazione e di gestione delle Misure del POR Istruzione 3.6 e 3.15.
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/3/99.
962
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la L.R. 7/96.
DECRETO n. 20421 del 29 dicembre 2003
Franca Larussa – Conferimento incarico P.O. «In Line».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n. 198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «In
Staff» e «in Line».
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
DECRETA
— di conferire al dipendente Elisabetta Nocchi Cat. D, posizione economica D5, su proposta del Dirigente di Settore d’intesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia
«In line», istituita presso questo Dipartimento e descritta nella
scheda allegata al presente decreto;
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico – per l’adozione degli atti
consequenziali;
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica
Settore Istruzione e Diritto allo Studio – Edilizia Scolastica –
Servizi Tecnici
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Line», istituita presso questo
Dipartimento.
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 35 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Franca Larussa matricola n. 421350, Categoria D, posizione economica D3.
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «in Line» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare la Dipendente Franca Larussa della P.O.
«in Line» di cui sopra.
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Retribuzione di posizione = C 10.000,00, annui lordi per 13
mensilità.
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
Servizio Istruzione e Diritto allo Studio
Titolare della Posizione «in line»: Rag. Elisabetta Nocchi.
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O.«in line»:
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
Adozione di tutti gli adempimenti relativi alla qualificazione
del sistema scolastico e formativo (Legge regionale 27/85).
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/03/99.
Cura delle procedure e gestione della Legge 62/2000 e fornitura dei libri di testo. Redazione convenzioni e protocolli d’intesa con Enti e Associazioni.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la L.R. 7/96.
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETA
— di conferire al dipendente Franca Larussa Cat. D, posizione economica D3, su proposta del Dirigente di Settore d’intesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia
«In Line», istituita presso questo Dipartimento e descritta nella
scheda allegata al presente decreto;
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico − per l’adozione degli atti
consequenziali;
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica
Settore 35 bis Università ricerca e Alta Formazione
963
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Line», istituita presso questo
Dipartimento.
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 35 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Pucci Luigi matricola n. 675900, Categoria
D, posizione economica D5.
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «in Line» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare il Dipendente Pucci Luigi della P.O. «In
Line» di cui sopra.
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Retribuzione di posizione = C 10.000,00, annui lordi per 13
mensilità.
Servizio Università Diritto allo Studio
Titolare della Posizione «In Line» A.S. Franca Larussa.
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O. «In
Line»:
Adozione di tutte le procedure e della gestione della Legge
regionale 2/86.
Coordinamento dei rapporti e delle attività del Comitato regionale per la legalità.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 20422 del 29 dicembre 2003
Pucci Luigi – Conferimento incarico P.O. «In Line».
IL DIRIGENTE GENERALE
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/3/99.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la L.R. 7/96.
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n. 198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «In
Staff» e «In Line».
DECRETA
— di conferire al dipendente Pucci Luigi Cat. D, posizione
economica D5, su proposta del Dirigente di Settore d’intesa con
il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia «In line»,
istituita presso questo Dipartimento e descritta nella scheda allegata al presente decreto;
964
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico – per l’adozione degli atti
consequenziali;
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 35 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Rachele Maria Smorfa matricola n. 774600,
Categoria D, posizione economica D3.
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «In Line» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare la Dipendente Rachele Maria Smorfa della
P.O. «In Line» di cui sopra.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica
Dato atto, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Settore Istruzione e Diritto allo Studio – Edilizia Scolastica –
Servizi Tecnici
Retribuzione di posizione = C 10.000,00, annui lordi per 13
mensilità.
Servizio Istruzione e Diritto allo Studio
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
Titolare della Posizione «In Line» Geom. Pucci Luigi.
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O. «In
Line»:
Cura degli affari generali di tutto il Dipartimento, del protocollo informatico e della gestione del personale.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 20424 del 29 dicembre 2003
Maria Rachele Smorfa – Conferimento incarico P.O. «In
Line».
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/3/99.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n. 198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01- Redistribuzione P.O. «In
Staff» e «In Line».
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Line», istituita presso questo
Dipartimento.
VISTA la L.R. 7/96.
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
DECRETA
— di conferire al dipendente Rachele Maria Smorfa Cat. D,
posizione economica D3, su proposta del Dirigente di Settore
d’intesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia «In line», istituita presso questo Dipartimento e descritta
nella scheda allegata al presente decreto;
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico – per l’adozione degli atti
consequenziali;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica
Settore Istruzione e Diritto allo Studio – Edlizia Scolastica –
Servizi Tecnici
965
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «In Staff» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare il Dipendente dr. Carrozza Patrizia della
P.O. «In Staff» di cui sopra.
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Retribuzione di posizione = C 12.500,00, annui lordi per 13
mensilità.
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
Servizio Istruzione e Diritto allo Studio
Titolare della Posizione «In Line» A.S. Maria Rachele Smorfa.
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O.: «in line»
Adozione di tutti gli adempimenti relativi ai servizi di base
della Legge regionale 27/85.
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/3/99.
Cura dei rapporti con le istituzioni scolastiche non statali.
Cura delle procedure e delle gestione della legge n. 641/67 e n.
23/96 e predisposizione del piano triennale e dei piani annuali
relativi all’edilizia scolastica.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la L.R. 7/96.
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
DECRETA
DECRETO n. 20426 del 29 dicembre 2003
Dr. Patrizia Carrozza – Conferimento incarico P.O. «In
Staff».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n. 198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «In
Staff» e «In Line».
— di conferire al dipendente Dr. Carrozza Patrizia Cat. D.,
posizione economica D3, su proposta del Dirigente di Settore
d’intesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia «In Staff», istituita presso questo Dipartimento e descritta
nella scheda allegata al presente decreto;
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico – per l’adozione degli atti
consequenziali;
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Staff», istituita presso questo
Dipartimento.
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica
Settore 35 bis Università ricerca e Alta formazione
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 35 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Dr. Carrozza Patrizia matricola n. 145320,
Categoria D, posizione economica D3.
Servizio Università Diritto allo Studio
Titolare della Posizione «in staff» D.ssa Patrizia Carrozza.
966
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O. «In
Staff»:
Cordinamento con il Ministero degli Interni, Prefetture e Questure per gli adempimenti relativi al Pon sicurezza.
Coordinamento degli interventi di programmazione nelle
scuole e per lo sviluppo alla legalità.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/3/99.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la L.R. 7/96.
DECRETO n. 20435 del 29 dicembre 2003
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
DECRETA
Dr. Giacinto Gaetano – Conferimento incarico P.O. «In
Staff».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n.198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «In
Staff» e «in Line».
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Staff», istituita presso questo
Dipartimento.
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 36 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Dr. Giacinto Gaetano matricola n. 333300,
Categoria D, posizione economica D3.
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «In Staff» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare il Dipendente dr. Giacinto Gaetano della
P.O. «in Staff» di cui sopra.
— di conferire al dipendente Dr. Giacinto Gaetano Cat. D.,
posizione economica D3, su proposta del Dirigente di Settore
d’intesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia «In Staff», istituita presso questo Dipartimento e descritta
nella scheda allegata al presente decreto;
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico − per l’adozione degli atti
consequenziali;
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica – Beni
Culturali
Settore Beni Culturali
Titolare della posizione «In Staff» dott. Giacinto Gaetano
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O. «In
Staff»:
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Cordinamento di tutte le attività relative alla Promozione Culturale e ai Beni Culturali.
Retribuzione di posizione = C 12.500,00, annui lordi per 13
mensilità.
Coordinamento delle attività di programmazione, gestione e
controllo legate agli interventi delle Misure 2.1 – 2.2 – 2.3 del
POR Calabria.
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
Cura dei rapporti con il Ministero dei Beni e Attività Culturali
e Ministero Economia e Finanze e Dipartimento Politiche Comunitarie.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20438 del 29 dicembre 2003
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
Fregola Maria Anna – Conferimento incarico P.O. «In
Line».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n. 198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «In
Staff» e «In Line».
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O..».
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Line», istituita presso questo
Dipartimento.
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 36 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Fregola Maria Anna matricola n. 326050,
Categoria D, posizione economica D3.
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «in Line» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare la Dipendente Fregola Maria Anna della
P.O. «In Line» di cui sopra.
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Retribuzione di posizione = C 10.000,00, annui lordi per 13
mensilità.
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
STABILITO che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste
dall’art. 9 del CCNL, 31/3/99.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
967
DECRETA
— di conferire al dipendente Fregola Maria Anna Cat. D.,
posizione economica D3, su proposta del Dirigente di Settore
d’intesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia «In Line», istituita presso questo Dipartimento e descritta
nella scheda allegata al presente decreto;
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico – per l’adozione degli atti
consequenziali;
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica – Beni
Culturali
Settore Beni Culturali
Servizio Promozione Culturale
Titolare della Posizione «In Line» D.ssa Maria Anna Fregola.
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O. «In
Line»:
Cura e adozione di tutti gli adempimenti per le attività relative
alla L.R. 17/85.
Cura e adozione di tutti gli adempimenti per le attività relative
alla L. 482/99 sulle minoranze linguistiche.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 20440 del 29 dicembre 2003
Amedeo Rovella – Conferimento incarico P.O. «In Line».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la L.R. 7/96.
VISTA la delibera della G.R. n. 651/01 – Attuazione delle
Linee di indirizzo e direttive straordinarie di cui alla deliberazione di G.R. n. 198, del 6/3/01 – Provvedimenti – cosı̀ come
modificata ed integrata con D.G.R. n. 737/02.
968
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15779 del 4/11/03
avente ad oggetto: «D.G.R. n. 651/01 – Redistribuzione P.O. «In
Staff» e «In Line».
tesa con il Dirigente di Servizio, l’incarico della P.O., tipologia
«In Line», istituita presso questo Dipartimento e descritta nella
scheda allegata al presente decreto;
VISTO il decreto del Dipartimento n. 4 n. 15780 del 4/11/03 e
successive modificazioni ed integrazioni, avente ad oggetto:
«D.G.R. n. 737/20021 – Criteri conferimenti P.O.».
— di stabilire che il presente incarico è conferito secondo le
modalità, i termini e le condizioni fissate nella parte narrativa del
presente atto che qui si intende integralmente trascritta;
RITENUTO necessario procedere al conferimento dell’incarico relativo alla P.O. tipologia «In Line», istituita presso questo
Dipartimento.
— di trasmettere il presente atto al Dipartimento del Personale – Settori Giuridico ed Economico − per l’adozione degli atti
consequenziali;
SENTITA la proposta del Dirigente del Settore 36 d’intesa con
il Dirigente di Servizio, concernente il conferimento di detto incarico al Dipendente Rovella Amedeo matricola n. 718260, Categoria D, posizione economica D3.
— di disporre la pubblicazione del presente atto sul BURC
limitatamente alla parte dispositiva.
ACCERTATO che il Dipendente proposto ha i requisiti professionali a ricoprire l’incarico della P.O. «In Line» istituita
presso questo Dipartimento e descritta nella scheda che costituisce parte integrante del presente atto.
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
Dipartimento Cultura – Istruzione – Ricerca Scientifica – Beni
Culturali
RITENUTO, quindi, d’intesa con il Dirigente di Settore e di
Servizio, di incaricare il Dipendente Rovella Amedeo della P.O.
«In Line» di cui sopra.
Settore Beni Culturali
DATO ATTO, che in ossequio a quanto stabilito dal decreto
4/11/03 n. 15780 e successive modificazioni ed integrazioni, ai
sensi dell’art. 10 del CCNL 31/3/99 al dipendente verrà corrisposta la seguente retribuzione:
Titolare della Posizione «In Line» dott. Amedeo Rovella.
Servizio Promozione Culturale
Descrizione delle funzioni assegnate al titolare di P.O.: «In
Line»
Retribuzione di posizione = C 10.000,00, annui lordi per 13
mensilità.
Cura e adozione di tutti gli adempimenti per le attività relative
alla L.R. 16/85.
Retribuzione di risultato = fino ad un massimo del 25% della
retribuzione di posizione. Essa sarà corrisposta a seguito di valutazione annuale.
Coordinamento e cura dei rapporti con gli uffici periferici per
l’adozione degli adempimenti di loro competenza.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DATO ATTO che detto trattamento economico assorbe tutte le
competenze accessorie e le indennità previste dal vigente contratto collettivo nazionale, compreso il compenso per il lavoro
straordinario, secondo la disciplina del CCNL per il quadriennio
1998/2001.
DECRETO n. 20459 del 29 dicembre 2003
Stabilito che detto incarico scade il 31/12/04 e che la revoca
dello stesso può avvenire dei casi e con le garanzie previste dall’art. 9 del CCNL 31/3/99.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/03 «Conferimento incarico
di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni Culturali – Ricerca Scientifica al Dr. Gaetano Princi».
VISTI gli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/3/99.
VISTI i decreti n. 15779, 15780 e 17115/03.
VISTA la L.R. 7/96.
VISTO il D.P.G.R. 354/99;
L.R. 16/85 – D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 – Piano Annuale
2003 – Liquidazione della somma di euro 13.000,00.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. n. 16/85.
VISTA la D.G.R. n. 553 del 4/8/2003 ad Oggetto «L.R. 16/85
– Piano annuale 2003 – Proposta al Consiglio Regionale per i
provvedimenti di competenza» con la quale, tra l’altro, è stata
impegnata la somma di C 1.990.000,00 sul cap. 3132101 del
B.R. 2003, impegno n. 2716 del 5/8/2003.
VISTA la D.G.R. n. 853 del 28/10/2003 ad oggetto «L.R.
16/85 – Piano 2003 – Presa d’atto silenzio assenso D.G.R. n. 553
del 4/8/2003».
DECRETA
— di conferire al dipendente Rovella Amedeo Cat. D., posizione economica D3, su proposta del Dirigente di Settore d’in-
RILEVATO che, il Piano 2003 di cui alla L.R. 16/85, per le
attività da svolgersi nel corso dell’anno 2003, è distinto in contributi cosiddetti ordinari, analiticamente riportati quali allegati
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
alla già richiamata D.G.R. n. 553/03 e interventi da destinare ad
attività ed eventi diretti della Regione la cui individuazione è
lasciata a determinazioni successive.
CONSIDERATO:
— che, i creditori di cui all’allegato «A», parte integrante del
presente decreto, hanno presentato regolare richiesta di liquidazione delle spettanze per l’attività culturale 2003, per un ammontare complessivo di C 13.000,00.
TENUTO CONTO, quindi, che si sono verificate le condizioni per la liquidazione delle spese (Art. 45, L.R. n. 8/2002).
VISTA la L.R. 13/5/1996, n. 7.
969
DECRETO n. 20466 del 29 dicembre 2003
Liquidazione alla Fondazione «V. Padula», con sede in
Acri, del contributo regionale, concesso per l’anno 2003 come
sostegno alle attività programmate, ai sensi della Legge regionale 20/95 e successive modificazioni ed integrazioni.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che con legge regionale n. 20 del 19/4/1995 è
stata promossa l’istituzione di Fondazioni che, avvalendosi della
collaborazione delle Istituzioni Universitarie, realizzino programmi di valorizzazione culturale per promuovere lo sviluppo
del territorio, con particolare riferimento alle specificità di personalità di rilevanza culturale e sociale, dal cui nome le Fondazioni prendono il nome.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/1999.
VISTA la Delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 ad oggetto
«Conferimento incarico di Dirigente generale del Dipartimento
Cultura – Istruzione – Beni Culturali – Università – Ricerca
Scientifica – al dott. Gaetano Princi».
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Servizio e del
Settore competente, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi.
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che qui si richiamano
per intero approvandole:
— di liquidare le some spettanti ai beneficiari di cui all’allegato «A», parte integrante e sostanziale del presente decreto, le
somme a fianco di ciascuno indicate per un importo complessivo
di C 13.000,00;
— di chiedere alla Ragioneria Generale l’emissione dei relativi mandati di pagamento gravando l’onere sul cap. 3132101,
B.R. 2003, impegno n. 2716 del 5/8/2003, giusta D.G.R. 553 del
4/8/2003;
— di autorizzare il Servizio n. 143 ad eseguire il presente
decreto.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
Allegato A
Elenco richieste di emissione mandati di pagamento – Attività 2003 – D.G.R. 553 – Provincia di Cosenza
N.
Comune
Denominazione
Importo
euro
C.F.
o P. Iva
Ass. Mus. «The
Brass Collection»
6.000,00
02216590782
1
Mendicino
2
Centro InternazioMontalto Ufnale d’arte «R. Leonfugo
cavallo»
7.000,00
Totale
13.000,00
980016308783
CONSIDERATO che con delibera di Giunta Regionale n. 696
del 10/9/2003 è impegnato un fondo pari a euro 430.000,00, indicato al capitolo 3132134 del Bilancio regionale 2003, in favore
delle Fondazioni indicate nella legge regionale n. 20 del 19/4/
1995 e successive modificazioni ed integrazioni.
CONSIDERATO, inoltre, che con la citata delibera n. 696 del
10/9/2003 alla Fondazione «V. Padula», con sede in Acri, inclusa
tra quelle destinatarie di risorse regionali, ai sensi della su citata
legge regionale n. 20/95, e successive modificazioni ed integrazioni, è stato destinato come sostegno al programma di attività
2003, un contributo di C 60.000,96.
RILEVATO che la citata Fondazione ha provveduto ad inviare
alla struttura competente tutta la documentazione contabile a rendiconto delle spese sostenute con il fondo assegnatole per l’anno
2003 per la realizzazione del programma di attività.
RITENUTO di poter autorizzare la liquidazione della somma
totale di C 60.000,96 in favore della Fondazione «V. Padula»,
come sostegno alle attività programmate, in quanto si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione delle spese (art.
45 comma 2 lettera b) – L.R. 8/2002).
VISTA la legge regionale n. 20/95 e successive modificazioni
ed integrazioni.
VISTA la Legge regionale n. 8 del 4/2/2002, recante «Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
VISTA la legge regionale n. 7 del 13 Maggio 1996, recante
«Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della
Giunta Regionale e sulla dirigenza regionale», ed in particolare
l’art. 28 che individua compiti e responsabilità del Dirigente con
funzioni di Dirigente Generale.
VISTA la delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 di conferimento di incarico al dr. Gaetano Princi di Dirigente Generale del
Dipartimento n. 10.
VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21 giugno
1999, recante «Adeguamento alle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla
legge regionale 7/96 e dal decreto legislativo n. 29/93 e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354
del 24 Giugno 1999, relativo alla «separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella della gestione».
VISTO il decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 206
del 15/12/2000.
970
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Settore formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata e corredata dalla dichiarazione di regolarità e di legittimità dell’atto resa dallo stesso Dirigente;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la D.G.R. n. 1019 del 4/12/2000.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura – Istruzione
e Beni Culturali al Dott. Gaetano Princi».
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole:
1. Di erogare a favore della Fondazione «V. Padula» la
somma di C 60.000,96 come sostegno alle attività programmate
per l’anno 2003, ai sensi della legge regionale n. 20/95, e successive modificazioni ed integrazioni.
2. Di autorizzare, la liquidazione dell’importo di C
60.000,96 del contributo assegnatole con delibera di G.R. n. 696
del 10/9/2003.
3. Di fare fronte agli oneri conseguenti, ammontanti ad C
60.000,96 con l’impegno n. 3133 dell’1/9/2003 capitolo n.
3132134 del Bilancio Regionale per l’anno 2003, assunto con
atto di G.R. n. 696 del 10/9/2003.
4. Di richiedere alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo mandato di pagamento, in quanto si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione delle spese (art. 45 comma 2
lettera b) – L.R. 8/2002) con accredito sul c.c.b. n. 2700148
banco di Napoli agenzia di Cari ABI 01010 CAB 8058 – C.F. n.
90001710780.
5. Di pubblicare sul BUR Calabria il presente provvedimento.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
DECRETO n. 20467 del 29 dicembre 2003
L.R. 27/85 – art. 9 – Contributi ai Comuni per attività musicale ad indirizzo bandistico – Anno Finanziario 2003
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
SU conforme proposta del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa
dallo stesso Dirigente;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. assegnare ai Comuni, riportati nell’elenco allegato, che fa
parte integrante del presente decreto le somme a fianco di ciascuno segnate per attività di educazione musicale ad indirizzo
bandistico;
2. far fronte – agli oneri conseguenti all’attuazione del presente decreto ammontanti a C 140.000,00 con imputazione della
spesa sul capitolo 3313101 del bilancio 2003, impegno n. 2483
del 31/7/2003 delibera n. 613 del 4/8/2003;
3. autorizzare la Ragioneria Generale della Regione all’emissione del relativo mandato in favore dei Comuni, indicati
nell’elenco allegato, previa comunicazione inizio attività;
4. dare comunicazione del presente decreto ai soggetti interessati;
5. inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla
P.I..
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO
CHE con delibera n. 850 del 28 ottobre 2003 la Giunta Regionale ha approvato il piano del diritto allo studio anno 2003.
Contributi ai Comuni per attività musicale di genere bandistico – Anno finanziario 2003.
CHE il suddetto piano prevede interventi per la formazione
permanente attraverso attività di educazione musicale da realizzare con le Istituzioni scolastiche di I grado e con la collaborazione dei Comuni dove sono operanti gruppi orchestrali bandistici.
PROVINCIA DI CATANZARO
RILEVATO che l’educazione musicale connessa ad un’istituzione locale che organizza un gruppo orchestrale bandistico può
svolgere un ruolo di formazione extrascolastica ad integrazione
delle varie fasi di apprendimento realizzate a scuola.
VALUTATE le richieste presentate dai Comuni interessati e
riscontrata l’esistenza dei requisiti richiesti dal piano annuale
2003.
VISTA la Legge Regionale n. 27/85 art. 9.
N. ord
Comuni
Contributo
C
1
Chiaravalle C.Le
4.000,00
2
Gasperina
4.000,00
3
Girifalco
4.000,00
4
Guardavalle
4.000,00
5
Magisano
4.000,00
6
Martirano
4.000,00
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
N. ord
PROVINCIA DI CROTONE
Contributo
C
Comuni
7
Montauro
4.000,00
N. ord
8
Pentone
4.000,00
1
9
Sersale
4.000,00
10
Soveria Simeri
4.000,00
Comuni
Soverato
4.000,00
12
S. Pietro a Maida
4.000,00
13
Taverna
4.000,00
Totale
Contributo
C
Isola Capo Rizzuto
4.000,00
PROVINCIA DI VIBO VALENTIA
N. ord
11
971
1
Comuni
Zaccanopoli
Contributo
C
4.000,00
52.000,00
DECRETO n. 20468 del 29 dicembre 2003
PROVINCIA DI COSENZA
N. ord
Contributo
C
Comuni
L.R. 17/85 D.G.R. n. 1278 del 27/12/2003 – Piano annuale
2002 – Attività 2003 – Liquidazione di euro 18.000,00 Casa
Editrice Iiriti di RC.
1
Canna
4.000,00
IL DIRIGENTE GENERALE
2
Cariati
4.000,00
VISTA la L.R. 17/85 «Norme in materia di Biblioteche di Enti
Locali o di Interesse locale».
3
Cerisano
4.000,00
4
Corigliano
4.000,00
5
Mendicino
4.000,00
6
S. Cosmo Albanese
4.000,00
7
S. Giorgio Albanese
4.000,00
8
Terranova da Sibari
4.000,00
9
Trebisacce
4.000,00
10
Verbicaro
4.000,00
Totale
40.000,00
PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA
N. ord
Contributo
C
Comuni
VISTO il Decreto n. 16577 del 5/12/2002 con il quale è stata
impegnata sul cap. 3131102 del B.R. 2002, la somma di C
1.450.000,00, per gli interventi previsti dalla L.R. 17/85.
VISTA la D.G.R. n. 1278 del 27/12/2002, ad oggetto «L.R.
17/85 –. Norme in materia di Biblioteche di Enti Locali e di
Interesse Locale – Proposta al Consiglio Regionale – Piano annuale 2002».
VISTO il successivo atto D.G.R. n. 220 dell’11/3/2003 con il
quale la G.R. ha reso esecutiva la Delibera G.R. n. 1278 del 27/
12/2002, ai sensi dell’art. 37 bis della L.R. 14/99.
VISTO il decreto n. 17440 del 26/11/2003 con il quale è stato
assegnato alla Casa Editrice Iiriti di Reggio Calabria la somma
di C 18.000,00 per la fornitura di n. 2000 copie di un calendario
da tavolo al costo di C 3,50 cd. + IVA, n. 2.000 copie del poster
«Bronzo A» al costo di C 2,00 cd + IVA e n. 2.000 copie del
poster «Bronzo B» al costo di C 2,00 cd. + IVA.
PRESO ATTO che la Casa Editrice Iiriti di Reggio Calabria ha
provveduto a trasmettere all’Assessorato ai BB.CC. la fattura n.
86 del 9/12/2003 di C 18.000,00 ed a consegnare all’Assessorato
ai BB.CC. materiale editoriale sopra elencato, acquistato con il
decreto n. 17440/03.
1
Bagnara Calabra
4.000,00
2
Bianco
4.000,00
3
Bivongi
4.000,00
4
Bova
4.000,00
5
Caulonia
4.000,00
6
Cinquefrondi
4.000,00
7
Giffone
4.000,00
VISTA la L.R. 13/5/96, n.7.
8
Gioiosa J.
4.000,00
VISTA la L.R. n. 8/2002, art. 43 e art. 45.
9
Melicuccà
4.000,00
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
10
S. Agata del Bianco
4.000,00
Totale
40.000,00
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti i documenti che
comprovano il diritto del creditore e che quindi si sono realizzate
le condizioni per la liquidazione (art. 45 L.R. 8/2002).
VISTO l’impegno n. 5792 del 5/12/2002, assunto con decreto
n. 16577 del 5/12/2002.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2003. «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento n. 10 al dott. Gaetano Princi».
972
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Servizio e del
Settore competenti, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, nonché dell’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi;
TENUTO CONTO che sono stati acquisiti tutti i documenti
che comprovano il diritto del creditore e che quindi si sono realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa
(art.45 L.R. n. 8/2002).
DECRETA
VISTO l’impegno n. 2483 del 31/7/2003 delibera G.R. n. 613
del 4/8/2003.
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole
Di liquidare alla Casa Editrice Iiriti di Reggio Calabria la
somma di C 18.000,00 per la fornitura di n. 2000 copie del calendario da tavolo al costo di C 3,50 cd. + IVA, n. 2.000 copie del
poster «Bronzo A» al costo di C 2,00 cd + IVA e n. 2.000 copie
del poster «Bronzo B» al costo di C 2,00 cd. + IVA.
Di gravare l’onere conseguente sul cap. 3131102, B.R. 2002
giusta impegno n. 5792 del 5/12/2002, assunto con decreto n.
16577 del 5/12/2002.
Di chiedere alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento.
Di autorizzare il servizio 143 ad eseguire il presente decreto.
VISTA la delibera di G.R. n. 850 del 28/10/2003, di approvazione del piano per il diritto allo studio 2003 punti 5 e 6.
VISTA la L.R. n. 8 del 4/2/2002 art. 45.
VISTA la legge regionale n. 7 del 31 maggio 1996.
VISTA la D.G.R. n. 1019 del 4/12/2000.
VISTA la delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al dott. Gaetano Princi».
VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 2661 del 21 Giugno
1999.
VISTO il decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 354
del 24 Giugno 1999.
Catanzaro, lı̀ 29 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
DECRETO n. 20541 del 30 dicembre 2003
Contributo in favore del comune di Trenta (CS) – Legge
448/98 art. 27.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che la legge 448 del 28/12/2001 ha previsto, per
il triennio 2002/2004, la destinazione di un apposito stanziamento per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo in
attuazione dell’art. 27 della legge 448/98.
CHE con decreto Dipartimentale n. 20 del 16/7/2003 del
MIUR è stato ripartito il fondo per l’anno scolastico 2003/2004
per la fornitura di libri di testo prevista dalla legge 28/12/2001 n.
448.
CHE con decreto dirigenziale n. 11643 dell’11 agosto 2003 è
stato approvato il piano di riparto regionale di fondi, gestiti dal
Ministero dell’Interno, assegnando la quota spettante a ciascun
Comune per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo
agli alunni aventi diritto ai sensi del D.P.C.M. n. 320/99.
RISCONTRATO che, per errore materiale, non è stato inserito
nel succitato riparto il Comune di Trenta, al quale spetta un contributo di C 4.450,00 per gli alunni della scuola media, sezione
staccata della scuola media di Rovito, di nuova istituzione, come
comunicato con nota n. 33325 del 25/10/2002 dal Sindaco del
Comune di Trenta.
RILEVATA la necessità di far fronte con fondi regionali alle
esigenze degli alunni della scuola media di Trenta, ponendo rimedio all’ingiusta esclusione conseguente ad errore materiale.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
Su conforme proposta del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa
dallo stesso Dirigente;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. Assegnare al Comune di Trenta la somma di C 4.450,00
per la fornitura dei libri di testo per gli alunni della scuola media
aventi diritto ai sensi del D.P.C.M. n. 320/99.
2. Far fronte agli oneri derivanti dall’attuazione del presente
provvedimento ammontante a C 4.450,00, giusto precedente impegno n. 2483 del 31/7/03 delibera G.R. n. 613 del 4/8/03 Cap. n.
3313101 Bilancio 2002.
3. Autorizzare la Ragioneria Generale a liquidare la somma
di C 4.450,00, in favore del Comune di Trenta, in quanto si sono
realizzate le condizioni stabilite per la liquidazione della spesa
(art. 45 L.R. 8/2002).
4. Dare comunicazione del presente decreto al Comune interessato.
5. Inviare n. 4 originali del presente decreto alla Segreteria
Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla P.I.
Catanzaro, 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20691 del 30 dicembre 2003
L.R. 27/85 art. 9 − Interventi diretti della Regione per la
realizzazione di progetti di sperimentazione presentati da
Enti, Associazioni Culturali e Istituzioni scolastiche – Es. Fin.
2003 – Capitolo 3313101.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE l’art. 9 della L.R. 27/85 prevede che la Regione Calabria determini interventi per la realizzazione di iniziative sperimentali e innovative per migliorare la qualità dell’offerta formativa, sostenendo le iniziative progettuali di enti ed
istituzioni pubbliche e private.
CONSIDERATO che la G.R. con delibera n. 850 del 28/10/
2003 ha approvato il piano definitivo per il diritto allo studio
anno 2003.
RILEVATO che il suddetto piano prevede il sostegno finanziario ad iniziative progettuali elaborate da Enti pubblici e privati e da istituzioni scolastiche che favoriscono il superamento di
situazioni di «disagio formativo».
PRESO ATTO della valutazione di ammissibilità al finanziamento dei progetti presentati dalle istituzioni scolastiche ed Associazioni ai sensi dell’art. 9 della L.R. 27/85, effettuata da un
apposito gruppo, di lavoro interno all’Assessorato.
RILEVATO che i progetti presentati dagli Enti, Associazioni e
Istituzioni scolastiche indicati negli elenchi allegati A e B; che
fanno parte integrante del presente decreto, risultano in coerenza
con gli indirizzi previsti nel piano per il diritto allo studio.
TENUTO PRESENTE che i piani finanziari, allegati ai progetti di che trattasi , risultano di un importo di gran lunga superiore alla disponibilità finanziaria, per cui non è possibile accogliere la richiesta di sostegno per l’intero ammontare e necessita
procedere all’attribuzione di una somma ridotta, comunque, tale
da consentirne una realizzazione efficace.
TENUTO PRESENTE , inoltre, che occorre acquisire da parte
dei beneficiari dei contributi la progettazione esecutiva in cui
verranno determinati i contenuti, tempi, destinatari, indicatori di
valutazione del progetto e rimodulazione del piano economico.
VISTA la L.R. 27/85 art. 9.
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la delibera di G.R. 767 del 14/10/2003 «Conferimento
incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura – Istruzione e Beni Culturali al Dott. Gaetano Princi».
VISTA la D.G.R. n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 206 del 15/12/2000.
SU conforme proposta del Dirigente di settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata e corredata dalla dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa
dallo stesso Dirigente:
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
973
1. Assegnare agli Enti e alle istituzioni scolastiche, indicati
negli allegati A e B, che fanno parte integrante del presente atto,
le somme a fianco di ciascuno segnate, per l’attuazione dei progetti di potenziamento dell’offerta formativa.
2. Precisare che gli Enti e le Associazioni ammessi a contributo, indicati nell’allegato «A», devono integrare la documentazione, con i seguenti atti:
2.1 statuto e atto costitutivo.
2.2 indicazione del Comitato scientifico responsabile dell’
intervento da realizzare;
2.3 atti formali (delibere Consiglio di Istituto o Consiglio
dei Docenti) che attestano il coinvolgimento e la partecipazione
delle istituzioni scolastiche nella realizzazione del progetto;
2.4 progetto esecutivo;
3. Precisare che i contributi concessi saranno erogati a rendiconto totale delle spese effettuate per la realizzazione del progetto o, su richiesta, con una prima anticipazione pari al 70% del
contributo assegnato, previa presentazione di polizza fideiussoria e comunicazione inizio attività rilasciata di concerto dal
responsabile scientifico e dai Dirigenti scolastici delle scuole
coinvolte; il restante 30% sarà liquidato, a saldo, dopo la presentazione della relazione finale approvata con delibera della scuola
coinvolta e del rendiconto dell’intero contributo.
4. Precisare che per le istituzioni pubbliche indicate nell’allegato «B» il contributo sarà erogato in un’unica soluzione con
obbligo di rendiconto ai sensi del decreto del MIUR n. 44 dell’1/
2/2001 e dopo la stipula del protocollo d’intesa.
5. Approvare lo schema del protocollo d’intesa da stipulare
tra Dipartimento n. 10 e le istituzioni pubbliche indicate nell’allegato «B» per regolare modalità, contenuti e tempi di attuazione
dell’intervento, che è parte integrante del presente decreto.
6. Far fronte agli oneri conseguenti all’attuazione, del presente decreto ammontanti a C 678.500,00 con imputazione della
spesa sul Capitolo 3313101 del Bilancio 2003, impegnata al n.
2483 del 31/7/2003 – delibera di G.R. n. 613/2003.
7. Autorizzare la Ragioneria Generale della Regione all’emissione del relativo mandato in favore degli Enti pubblici e
privati, indicati negli elenchi allegati «A» e «B» per come riportato nei precedenti punti 3 e 4
8. Dare comunicazione del presente decreto ai soggetti interessati.
9. Inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla
P.I..
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
974
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Allegato A
N.
Settore n. 35 – Diritto allo Studio – L.R. 27/85 art. 9 − Anno
2003
N.
1
Associazioni
Tipologia del
progetto
Ass. Vol. Kuore
Insieme per capirci
Tropea
Contributo
Concesso
C
Associazioni
Tipologia del
progetto
Contributo
Concesso
C
20
Assoc. Pentakaris Teatro e musica a
Reggio Calabria
scuola
10.000,00
21
Studio e ricerca
Ass. Cult. ESTÌA
sulle risorse fluviali
Caulonia M.
dell’Allaro
10.000,00
22
Ass. Atlantide Catanzaro
All’interno della
musica: il
linguaggio del Jazz
10.000,00
23
Ass. Cult. Sila
Terzo Millennio
S. Giovanni in
Fiore
Il recupero storico
culturale della trad.
popolare attraverso
il canto
10.000,00
12.000,00
L’Arte per
La Città del Sole
apprendere e
Locri
trasferire
12.000,00
3
Ass.Ra.Gi CatanFumettando
zaro
15.000,00
4
Ass. «Decor» Ca- Decorazione del
tanzaro
vetro
8.000,00
24
Ass. ALF.IN Ca- Alfabetizzazione
tanzaro
informatica
5
Coop dell’Aspro- Riscoprire l’area
monte Condofuri
Grecanica
10.000,00
25
Ass.
Atremia Marketing e
Onlus Reggio C.
turismo
10.000,00
6
Terra di Confine Prevenzione della
Onlus Catanzaro
disp. scol. ROM
8.500,00
26
Impariamo a
Ass. Il Vaporetto
pronunciare le
Allegro Catanzaro
parole
15.000,00
7
Ass. Amici della
Alla scoperta della
Musica
Montemusica
paone
8.000,00
28
Ass. Ruga e Da- Laboratorio della
voli – Davoli (CZ) cartapesta
7.500,00
8
AMA
Calabria
Musicare insieme
Lamezia Terme
20.000,00
29
Coop. Soc. Meri- Integrazione alunni
stema Catanzaro
disabili
5.000,00
9
Ass. Cult. Dioniso
Lettura espressiva
Rende
20.000,00
30
Salvaguardia e
Ass. Pro Loco
valorizzazione del
Guardavalle
territorio
10.000,00
10
Compagnia Teatro Lab.Tecnico-pratico
del Carro CZ
di lettura
20.000,00
31
Ass. Musicale Ci- Educazione
lea Palmi
musicale
10.000,00
11
Cinecircolo
A.
Magnani S. Seve- Cineforiale
rina
10.000,00
32
Assoc. Cult. Ara- Educazione
moni − Zambrone all’Europa
7.000,00
12
Coop.
Diotima Conosci il tuo
Scandale
territorio
10.000,00
33
Ass. Cul. Nuovi
Orientamento
Percorsi Belved.
Scolastico e prof.le
Sp.
7.000,00
13
Promocultura Gi- Insieme per loro...
migliano
tra loro
20.000,00
34
Ass. Astarte Onlus Il vetro in Calabria:
Arcav. Rende
storia e tradizione
15.000,00
14
Proposta
Ass. EuroCal Ar- progettuale per la
cavacata Rende
nuova cultura
europea
10.000,00
35
Viaggio alla ricerca
Ass. Cult. Gida
delle attività di
Mendicino
tradizioni
7.500,00
36
Preadolescenti a
Ass. Donne e Cul- scuola –
tura Reggio C.
Prevenzione
disagio
7.500,00
15
Ricerca e tradizione
nel settore
Ass. Mus. Serrendell’Emmigraz. e
semble Dipignano
Immigraz.
Calabrese
37
Ass. Cult. Lanter- Da Gutemberg a
na Magica CZ
Lumiere
10.000,00
38
Conoscenza del
Ist. Lombardi Sa- territorio ed
educazione
triani Campo C.
ambientale
7.000,00
39
Ass. CISE Catan- Educazione amzaro
bientale
7.000,00
2
10.000,00
17
Civiltà MediterraNuova Europa
nea Onlus R.C.
7.500,00
18
Ass. Nuovi oriz- Laboratorio
zonti Cerva
Teatrale
8.000,00
19
Ass. «Sator» Cor- Laboratorio
tale
musicale
8.000,00
8.000,00
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
975
Tipologia del
progetto
Contributo
Concesso
C
N.
Istruzioni Pub- Tipologia del probliche
getto
Contributo
Concesso
C
40
Ass. IRFEA Cas- Educazione Amsano Ionio
bientale
10.000,00
9
Ist. Comprensivo Educazione amGerocarne
bientale
4.000,00
41
Ass. Vocational
Educazione teatrale
Reggio Calabria
10.000,00
10
Girotondo matemaUnical – Lami Artica per docenti III
cavacata Rende
fase
25.000,00
42
Centro studi «Il Educazione al
Seme» Corigliano teatro
11
IPSIA Ferraris S.
Scuola Territorio
Maria di CatanAmbiente
zaro
15.000,00
Completamento
Comune di S.
Prog. Svultura in
Mango d’Aquino
Piazza
20.000,00
N.
Associazioni
7.500,00
43
CISIER Catona di Educazione alla
Reggio C.
salute
44
Amici della MusiLa storia delle note
ca Mendicino
10.000,00
12
45
Corriere del Sud
Libro a scuola
Crotone
10.000,00
13
Unical – Cird Ar- Matematica e Comcavacata Rende
puter
20.000,00
46
Accademia Euter- Laboratorio Teatro
pe Reggio Cal.
a scuola
6.000,00
14
9.000,00
47
Ass. Eurosapere Reggio tra Storia e
Onlus Bova M.
cultura
Istituto Penale per
i minorenni Catan- Progetto editoria
zaro
10.000,00
15
4.000,00
Ass. Osserv. sulla
Progetto Bussola
Criminalità CS
Istituto Compr. Immagine e meGrimaldi
moria
10.000,00
16
Istituto Compr. Prog. Giornalisti in
Davoli
erba
6.000,00
17
Com. Montana
Educazione amversante ionico
bientale nelle scuole
Isca
15.000,00
18
I. T. Comm.le Co- Percorso di Lingua
sentino Rende
Francese
10.000,00
48
10.000,00
Totale 474.000,00
Allegato B
Settore n. 35 – Diritto Allo Studio – L.R.27/85 Art. 9 Anno
2003
Totale 204.500,00
N.
Istruzioni Pub- Tipologia del probliche
getto
Contributo
Concesso
C
1
Scuola Media «G. Progetto in rete:
Pascoli» Catan- espressione e comuzaro
nicazione
10.000,00
2
Ist. Comprensivo Educazione alla saGasperina
lute
7.500,00
L’anno 2003 il giorno ...................... del mese ......................
si sono costituiti in Catanzaro:
3
La Caccia del PeIstituto Comprenscespada: storia e
sivo – Scilla
tradizione
13.000,00
DA UNA PARTE
4
Istituto Compren- Loing Up the Roots
sivo Maida
Prog. Socrates
13.000,00
5
IstitutoTecnico per Una didattica nuova
Geometri Righi per far scegliere la
R.C.
scuola
la Regione Calabria, in persona del Dirigente Generale Dott.
Gaetano Princi nato a Reggio Calabria il 14/11/1947 domiciliato
per la carica in Catanzaro presso la sede del Dipartimento n. 10 –
Via Alberti n. 4 – Codice fiscale 02205340793
10.000,00
6
Direzione Didat- Laboratorio teatro –
tica 1 Circ. Cariati musica e belle arti
8.000,00
7
Liceo Ginnasio Pi- Corso e costruzione
tagora Crotone
di portale-scuola
10.000,00
8
Istituto Comp. Studio del territorio:
Don Milani Marti- cultura, arte e tradirano
zione
REGIONE CALABRIA
Dipartimento n. 10
Cultura, Istruzione, BB.CC, Ricerca Scient.
PROTOCOLLO D’INTESA
DALL’ALTRA
il ................................ nella persona del ................................
nato a ........................................... il ...........................................
domiciliato per la carica in ...............Codice fiscale n. ...............
Partita IVA n. ...............................................................................
PREMESSO
5.000,00
che l’ .................................................. ha richiesto il sostegno
regionale per l’attuazione di un progetto denominato « .......... ».
976
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
CONSIDERATO
che la rilevanza formativa del progetto è di particolare interesse per la qualificazione dei processi formativi nell’ambito del
diritto allo studio.
VISTA
la delibera di Giunta Regionale n. 850 del 28/10/2033 di approvazione definitiva del piano regionale per il diritto allo studio
anno 2003.
VISTO il decreto n. ............................. del .............................
del Dirigente Generale del Dipartimento n. 10.
Tutto ciò premesso tra le parti come sopra costituite con il
presente protocollo d’intesa si stipula quanto segue:
Art. 1
L’ ............................................................... di seguito indicata
solo con la dizione « ................................................................. »
si impegna ad eseguire il progetto denominato per come in premessa per la cui realizzazione ha richiesto il contributo della Regione. Ad essa compete:
a) il coordinamento;
una dichiarazione liberatoria in materia di assicurazione contro
gli infortuni per il personale esterno alla scuola a qualunque titolo utilizzato per l’attuazione del progetto di cui trattasi.
L’ .................................................................................... deve
utilizzare il fondo regionale, assegnato a titolo di contributo, per
gli interventi di cui al presente protocollo d’intesa attenendosi
alle norme della contabilità di Stato.
Art. 5
La partecipazione finanziaria della Regione è determinata
nella misura massima di C ..........................................................
quale contributo alle spese di realizzazione del progetto.
L’erogazione del contributo avverrà in un’unica soluzione alla
firma del protocollo d’intesa e previa presentazione dell’inizio
delle attività e della dichiarazione liberatoria di cui al punto 4.
La relazione finale e il rendiconto dovranno essere approvati
dal Consiglio d’Istituto della scuola coinvolta mettendo in luce
l’acquisizione di competenze e conoscenze utili per l’eventuale
inserimento nel mondo del lavoro da parte degli alunni o per la
prosecuzione negli studi.
Il contributo regionale deve essere utilizzato secondo le norme
della contabilità di Stato ed il regolamento del Miur 1/2/2001
n. 4.
b) l’organizzazione generale, le determinazioni delle modalità di attuazione del progetto esecutivo;
Art. 6
c) la programmazione, la gestione del contributo regionale,
l’autorizzazione alla liquidazione delle spese per l’attuazione del
progetto;
Le attrezzature e gli strumenti, eventualmente, acquistati per
la realizzazione del progetto, al termine della sua attuazione,
sono trasferiti in proprietà, all’istituzione scolastica coinvolta
con determinazione della Regione – Dipartimento n. 10 che potrebbe anche acquisirli come beni rinvenienti.
d) il conferimento degli incarichi di collaborazione per docenti ed esperti impegnati nelle varie fasi di realizzazione del
progetto.
Art. 7
La responsabilità scientifica è affidata al
Art. 2
Il contributo di Euro ................................................................
assegnato dalla Regione – Dipartimento n.10 – per la realizzazione del progetto ........................................................................
viene utilizzato nel modo seguente:
La finalità del progetto ............................................................
Art. 3
Art. 8
L’IVA se dovuta è compresa nella somma assegnata dalla Regione – Dipartimento n. 10 – per l’attuazione del progetto.
Il progetto si articola nel modo seguente:
Art. 9
Art. 4
L’ ..................................................... può stabilire di avvalersi
della collaborazione di terzi, associazioni e/o società senza fini
di lucro, di cui riconosce la validità dell’organizzazione e la professionalità necessaria per realizzare i contenuti dell’incarico affidato.
Sono rendicontabili le prestazioni di terzi ed esperti specificamente dirette alla redazione e realizzazione del progetto, regolate da appositi contratti che dovranno evidenziare l’oggetto
della prestazione, i tempi le modalità di esecuzione ed i termini
di pagamento.
Gli esperti devono essere nominati con apposita lettera di incarico adeguatamente motivata e formulata secondo lo schema
previsto nel POR – Istruzione (da pag. 9958 a pag. 9961) pubblicato sul BUR del 31/5/2002.
L’ ............................................................. prima di dare corso
all’attuazione del progetto, deve presentare al Dipartimento n. 10
Per quanto non previsto nel presente protocollo d’intesa, le
parti concordemente dichiarano di voler fare rinvio alla vigente
normativa in materia prevista dal Codice Civile vigente e dalle
altre leggi speciali e stabiliscono che qualsiasi controversia sia
devoluta alla cognizione dell’Autorità Giudiziaria Ordinaria e
che il Foro competente è quello di Catanzaro.
Art. 10
In nessun caso il presente protocollo può essere considerato
tale da costituire un rapporto di associazione di qualsivoglia natura tra le parti e in nessun caso la Regione Calabria potrà essere
ritenuta responsabile delle obbligazioni assunte .........................
nei confronti di terzi, anche ove tali obbligazioni derivassero dall’attuazione del presente protocollo d’intesa.
Il Dirigente Scolatico
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
977
DECRETO n. 20692 del 30 dicembre 2003
DECRETO n. 20693 del 30 dicembre 2003
Registro delle Fondazioni, Associazioni ed Istituti Culturali – L.R. n. 16 art. 6 – comma 3o – Provincia di Cosenza –
Revoca iscrizione Associazione Cult. «Novalia».
Presa atto verbali Commissione di valutazione Sistema Bibliotecario regionale (SBR) – Aggiudicazione provvisoria.
IL DIRIGENTE REGIONALE
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO
VISTA la L. R. n. 16 del 19/4/1985 recante «Norme per interventi in materia di Promozione culturale».
VISTO l’art. 6 della legge predetta il quale prevede l’istituzione di un registro delle Associazioni a carattere regionale.
VISTA la D.G.R. n. 284 del 20/3/2000 con la quale veniva
istituito presso l’Assessorato P.I. e BB.CC il Registro regionale
delle Fondazioni, Associazioni e Istituti Culturali.
VISTO il Decreto n. 17118 del 21/11/03 con il quale veniva
iscritta al Registro succitato, al punto n. 1 dell’allegato «A» per
la prov. di Cosenza, l’Associazione culturale denominata «Novalia» – con sede c/o la sede operativa del C.I.E.S. – C.da Santo
Stefano la Torraccia in Rende (CS).
VISTI gli atti in possesso dell’Ufficio da cui è emerso che
l’associazione suddetta è stata iscritta per mero errore materiale,
in quanto non ha maturato i due anni di iscrizione previsti dalla
D.G.R. n. 284/2000 – comma a).
CHE la medesima Associazione si è costituita per atto pubblico il 30/5/03 e che quindi può essere iscritta al Registro reg.le
della Cultura entro il primo semestre del 2005.
RITENUTO, pertanto dover procedere alla revoca dell’iscrizione dell’Associazione Novalia, al suddetto Registro.
VISTA la Legge reg.le 13/5/1996 n. 7.
VISTO il D.P.G.R n. 354 del 24/6/1999.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2003, «Conferimento incarico di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni
Culturali – Ricerca Scientifica al dr. Gaetano Princi».
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Servizio e del
Dirigente del Settore competente formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata, nonché dell’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dallo stesso
Dirigente;
CHE con D.D.G. n. 10534 del 28/7/2003 è stato approvato il
bando di gara relativo alla realizzazione del Sistema Bibliotecario Regionale (SBR), di cui alla delibera della Giunta regionale n. 857 del 24/9/2002 avente ad oggetto «POR Calabria Asse
II Beni Culturali – Progetti specifici Misure 2.1 e 2.2».
CHE per la realizzazione del Sistema Bibliotecario Regionale
– Reti delle biblioteche calabresi – la misura 2.2 del POR Calabria 2000/2006 ha stanziato la somma di C 2.300.000,00 con
fondi dell’azione 2.2. a.
CHE con il predetto D.D.G. 10534/03 si è dato altresı̀ atto
dell’intesa definita con il Dirigente del Settore Informatico e Statistico e New Economy del Dipartimento «Obiettivi Strategici»
per l’utilizzo di fondi comunitari della Misura 6.3 del POR Calabria da destinare alla realizzazione Sistema Bibliotecario Regionale per l’importo di C 233.200,00.
CHE all’onere complessivo per la realizzazione del progetto
SBR posto a base d’asta pari a C 2.016.670,00, Iva esclusa, si
farà fronte con le risorse comunitarie distinte come sopra relative
alle Misure 2.2 e 6.3 del POR Calabria.
CHE con D.D.G. n. 17157 del 21/11/2003 è stata nominata la
Commissione di valutazione delle offerte per l’affidamento dei
servizi necessari al funzionamento del Sistema Bibliotecario Regionale (SBR) ove è stabilito che l’incarico di che trattasi (art. 8
modalità di affidamento del capitolato d’oneri) sarà aggiudicato
secondo le modalità di cui all’art. 23, lett. b), del D. Lgs. 157/
1995 a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa da
individuarsi mediante l’applicazione dei criteri di valutazione indicati nell’articolo 9 (Criteri di valutazione delle offerte) del prefato capitolato.
CHE la predetta Commissione si è insediata il 24/11/2003 per
procedere alla valutazione delle offerte valide pervenute e ha
concluso i propri lavori il 12/12/2003.
CHE il 15/12/2003 la Commissione di valutazione ha trasmesso al Responsabile Misura 2.2 gli atti di gara.
VISTI i verbali del 24/11/2003, dell’1/12/2003, del 2/12/2003
e del 12/12/2003.
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole
Di revocare l’iscrizione al Registro reg.le delle Associazioni,
Fondazioni ed Istituti Culturali, dell’Associazione culturale
«Novalia» con sede in Rende – C.da S. Stefano La Torraccia –
c/o sede operativa C.I.E.S..
Di autorizzare il Servizio 143 ad eseguire il presente Decreto.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dr. Gaetano Princi
RITENUTO per quanto precede di dover prendere atto dei
verbali della Commissione di valutazione e conseguentemente
aggiudicare in via provvisoria l’affidamento del SBR.
VISTA la L.R. n. 7 del 13/5/96.
VISTA la D.G.R. del 21 Giugno 99 n. 2661 «Adeguamento
delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione
delle disposizioni recate dalla L.R. n. 7/96 e dal D.L.vo n. 29/93
e successive integrazioni e modificazioni».
VISTO il D.P.G.R. del 24 Giugno 1999 n. 354, relativo alla
«separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo, da quella della gestione».
VISTO il D.P.G.R. del 15 dicembre 2000 n. 206 «Rettifica del
punto 4 del D.P.G.R. del 24/6/1999, n. 354».
978
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2003 con la quale è stato
conferito al dott. Gaetano Princi l’incarico di Dirigente Generale
del Dipartimento Cultura – Istruzione e Beni Culturali.
la dott.sa Russo Maria funzionaria del Dipartimento Beni Culturali – Settore Beni culturali in qualità di segretaria della Commissione di Valutazione.
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Settore competente, formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalle
strutture interessate nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dallo stesso Dirigente Responsabile;
Essendo la Commissione al completo vengono riaperti i lavori
che riguardano l’offerta tecnica. La commissione procede, per
come precedentemente stabilito, all’analisi comparata dei progetti previa rilettura. Nella lettura comparata la Commissione
approfondisce in merito a:
DECRETA
Per le motivazioni di cui alla premessa che qui si intendono
integralmente riportate:
— software utilizzato per l’acquisizione del numero di records catalografici;
DI PRENDERE ATTO dei verbali della Commissione di valutazione, che si allegano al presente atto per formarne parte integrante e sostanziale, dai quali risulta che l’offerta complessivamente più vantaggiosa per l’Amministrazione Regionale è quella
formulata dal R.T.I. Akros – Intersiel – Dataset2000 – Thios –
CM Athos – Telecom Italia – Capogruppo Akros Informatica
S.r.l. di Agrate Brianza in favore del quale la gara viene provvisoriamente aggiudicata per l’importo di C 2.013.358,00, Iva
esclusa.
— ulteriori specificazioni in ordine alle modalità di esecuzione operativa del progetto.
Di provvedere con successivo atto all’aggiudicazione definitiva del Sistema Bibliotecario regionale (SBR) dopo che la ditta
aggiudicataria avrà ottemperato a quanto previsto dall’art. 10 del
capitolato d’oneri.
Tali specificazioni vengono annotate nella griglia già predisposta.
La Commissione a seguito delle valutazioni assunte all’unanimità sui singoli progetti provvede a determinare i punteggi
completando la predetta griglia che si allega (all. l) al presente
verbale quale parte integrante e sostanziale.
Di seguito si riportano in sintesi i punteggi all’unanimità determinati
Di trasmettere il presente al BUR Calabria per la pubblicazione.
Catanzaro, lı̀ 30 dicembre 2003
Ditte partecipanti
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
ASSESSORATO REGIONALE
ALL’ISTRUZIONE, CULTURA E BENI CULTURALI
Dipartimento all’Istruzione, Cultura e Beni Culturali
Settore Beni Culturali
Por Calabria 2000-2006 Asse II – Misura 2.2 – Appalto di
Servizi – Pubblico Incanto (D.Lgs n. 157/95)
Qualità
della
proposta max
50
Omicron-Pointer
20
Date Logistica
n.c.
Coop. La memoria Storica
ManuModali- tenzione
accomtà di
pagnaesecumento
zione
assioperativa max stenza
Max 10
20 p
p
Totale
6
3
29
42
9
4
55
CO.PA.T
30
18
5
53
Akros
31
20
10
61
VERBALE Lavori Commissione seduta 12/12/03
L’anno 2003, i1 giorno 12 del mese di dicembre, alle ore 10,00
presso la sede dell’Assessorato regionale ai Beni Culturali – Dipartimento Cultura e Beni Culturali di Via Alberti, 4 Catanzaro,
giusta auto convocazione, si è riunita la Commissione di Valutazione delle offerte pervenute a seguito del Bando di Gara per
«l’affidamento dei servizi relativi al Progetto Sistema Bibliotecario Regionale» di cui al Decreto dirigenziale n. 17157 del 21
Novembre 2003.
Sono presenti all’incontro i sigg:
dott. Guglielmo Opipari dirigente del ruolo unico della Regione Calabria in qualità di Presidente della suddetta Commissione di Valutazione;
dott.ssa Rita De Battisti Direttore della Biblioteca «Area Umanistica» dell’Unical di Cosenza in qualità di esperta in sistemi
bibliotecari – componente della commissione di Valutazione;
ing. Corrado Zoccali esperto di sistemi informativi della SOG
POR Calabria componente della Commissione di valutazione;
La Commissione prende atto che tutte le ditte partecipanti, per
come disposto nella precedente seduta, sono state convocate tramite telegramma del 9 dicembre 2003 n. 57CA che ad ogni buon
fine si allega al presente verbale (all. 2) ed alle ore 13.05 il Presidente dichiara aperta la seduta pubblica.
La Commissione procede all’accertamento delle persone intervenute per assistere all’apertura delle offerte economiche in
qualità di rappresentanti dei concorrenti, ed ai fini della loro ammissione si procede ad identificarne l’identità ammettendo i seguenti sigg:
1. ing. Francesco Cavallaro in qualità di rappresentante del
costituendo R.T.I. capogruppo Akros giusta delega n. 51434
dell’11/12/03 che si allega al presente verbale (all. 3);
2. dott. Francesco Diano rappresentante legale della THIOS;
3. sig. Micciulli Filippo nella qualità di rappresentante legale della ditta Omicron Consulting.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Il Presidente dà lettura dei punteggi relativi all’offerta tecnica
per come sopra riportato e successivamente procede all’apertura
delle offerte economiche secondo l’ordine stabilito all’avvio
della gara.
Constatata l’integrità delle buste si procede nell’ordine seguente alla loro apertura ed il presidente contestualmente legge
ad alta voce le offerte complessive dopo aver controllato la loro
regolarità formale (sottoscrizione, suddivisioni in voci etc..):
1. Omicron Consulting e Pointer Sistem
C 1.890.628,12
2. Raggruppamento CO.PA.T scarl – Getronics S.p.A – Whynot
C 2.016.000,00
3. Raggruppamento Coop. La memoria
storica, SO.SE.BI S.r.1 – Codices S.r.l
C 1.799.878,00
979
Si aggiungono i punteggi dell’offerta economica a quelli risultanti dall’esame dell’offerta tecnica e si ottiene, per come analiticamente specificato nell’all. 4 parte integrante e sostanziale del
presente verbale, il seguente punteggio complessivo:
— Omicron Consulting e Pointer Sistem punti: 48,49;
— raggruppamento CO.PA.T scarl – Getronics S.p.A –
Whynot punti: 71,76
— raggruppamento Coop. La Memoria storica, SO.SE.BI
S.r.l. – Codices S.r.l. punti: 75,00,00;
— R.T.I. Akros-Intersiel-Dataset2000-Thios-CM–Athos-Telecom Italia-Capogruppo Akros punti: 79,78.
4. R.T.I. Akros – Intersiel – Dataset2000 –
Thios – CM -Athos – Telecom Italia – Capogruppo Akros
C 2.013.358,00
La commissione prende atto che l’offerta complessivamente più
vantaggiosa per l’Amministrazione Regionale è quella formulata
dal R.T.I. Akros-Intersiel-Dataset2000-Thios-CM-AthosTelecom Italia-Capogruppo Akros, in favore del quale la gara
viene provvisoriamente aggiudicata.
Di seguito viene applicata la formula riportata in capitolato
art. 9 lett. b) per l’assegnazione del punteggio relativo all’offerta
economica e si ottengono i seguenti risultati:
Alle ore 15,00 la Commissione conclude i propri lavori e dispone la trasmissione dell’intero incartamento relativo alla gara
all’Amministrazione Regionale per il seguito di competenza.
— Omicron Consulting e Pointer Sistem punti :19,49;
— raggruppamento CO.PA.T scarl – Getronics S.p.A –
Whinot punti: 18,76
— raggruppamento Coop. La Memoria storica, SO.SE.BI
S.r.l. – Codices S.r.l punti: 20,00;
— R.T.I. Akros-Intersiel-dataset2000 – Thios – CM – Athos –
Telecom Italia – Capogruppo Akros punti: 18,78.
Letto, confermato e sottoscritto.
Il Segretario Verbalizzante
F.to Illeggibile
Componenti
F.to: Illeggibile
Per la Commissione
Presidente
F.to: Illeggibile
980
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
981
Procedura di gara SBR.
REGIONE CALABRIA
DIPARTIMENTO n. 10
Cultura – Istruzione – Beni Culturali
Ricerca Scientifica
Prot. n. 21372
5 dicembre 2003
Spett.le
Omicron Consulting
Piazza Serravalle, 9
Catanzaro
Date Logistica S.p.A
Località Difesa, Zona Pip
Caraffa di Catanzaro
Teknesis S.r.l.
Via Erminio Spalla, 4l
0142 Roma
Costituendo Raggruppamento:
CO.PA.T s.c a rl via
Gropello,16
Torino
Getronics Solutions Italia S.p.A
via Lorenteggio, 257
Milano
Whynot Management Consultans
Piazza Lamezia
Lamezia Terme
Costituendo Ati
Coop. La Memoria Storica
Località Is Coras, 273
Sestu (CA)
SO.SE.BI. S.r.l.
Via dell’Artigianato
Cagliari
Codices S.r.l.
Via Gioacchino Volpe
Pisa
Costituendo Ati
Akros Informatica S.r.l (capogruppo)
Via Paracelo, 2
Agrate Brianza (MI)
Intersiels S.p.A.
Via Rossini
Rende
Dataset2000 Coop. sociale
Via Feudo, complesso La Piazzetta
Catona (RC)
Thios S.r.l.
Via Garibaldini
Frazione Catona
Reggio Calabria
CM Società consortile per azioni
Via Nazirio Sauro
Roma
Athos
Piccola società cooperativa a r.l.
Trav. Soccorso, 15
Reggio Calabria
Telecom Italia
Piazza degli Affari, 2
20123 Milano
Si comunica che venerdı̀ 12 dicembre c.a., alle ore 13.00,
presso i locali dell’Assessorato ai Beni Culturali Dipartimento
«Cultura-Istruzione-Beni Culturali siti in via Alberti 4 – Catanzaro, è riconvocata, in seduta pubblica la gara per l’affidamento
dei servizi del Sistema Bibliotecario Regionale ai sensi dell’art.
10 del bando di gara di cui al D.D.G. n. 10534 del 28/7/03.
Il Responsabile di Misura
Domenico Modaffari
Telegramma n. 57 CA
TELECOM
Wireline
Direzione Commerciale Clienti Executive
Pubblica Amministrazione Locale e Università
Area Territoriale Sicilia e Calabria
Via U. La Malfa, 64
90146 Palermo
Spett.le
Regione Calabria
Dipartimento Istruzione Cultura e
Beni Culturali
Settore 36 Beni Culturali
Via Alberti n. 4
88100 Catanzaro
Si prega di citare nella risposta il: 51434
Rif. VS ............. del ..............
Oggetto: delega a presenziare il giorno 12/12/2003 come
rappresentante del R.T.I., all’apertura delle offerte, della gara, per: «Affidamento Servizi SBR
– POR Calabria 2000-2006», importo a base
d’asta C 2.016.670,00 + IVA.
Il sottoscritto Gaspare Monastero, nato a Ciminna (Pa) il 23
novembre 1965, C.F. MNSGPR65S23C696V, domiciliato per la
carica in Palermo – Via Ugo La Malfa n. 64 – c.a.p. 90146, nella
sua qualità di Responsabile nell’ambito della Direzione Commerciale Clienti Executive, Pubblica Amministrazione Locale e
Università per l’Area Territoriale Sicilia e Calabria, della Business Unit Wircline e di Procuratore, con i poteri conferiti con atto
notarile del notaio dott.ssa Maria Bellezza in Milano, registrato
in data 4 agosto 2003, avente repertorio n. 52527 e raccolta n.
4626, di Telecom Italia S.p.A., con sede legale in Milano, Piazza
Affari n. 2, e Direzione Generale, Sede Secondaria, in Roma,
Corso d’Italia n. 41, capitale sociale in C per l’importo di
8.845.874.911,50 i.v., codice fiscale, P. Iva e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano 00488410010, Società
Mandante per la gara espressa in oggetto, del costituendo Raggruppamento Temporaneo d’Impresa, in caso di aggiudicazione,
con le Società mandanti: Intersiel S.p.A., Dataset2000 Cooperativa Sociale a r.l., Thios S.r.l., CM Società Consortile per azioni,
Athos Piccola Società Cooperativa a r.l. e ad Akros Informatica
S.r.l. Mandataria.
DELEGA
In qualità di Procuratore di Telecom Italia S.p.A., l’ing. Francesco Cavallaro, a presenziare come rappresentante, del costituendo R.T.I., all’apertura delle offerte del giorno 12/12/2003,
per la gara in oggetto.
L’occasione è gradita per porgere distinti saluti.
Telecom Italia S.p.A.
Gaspare Monastero
982
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
ASSESSORATO REGIONALE
ALL’ISTRUZIONE, CULTURA E BENI CULTURALI
Dipartimento All’Istruzione, Cultura e Beni Culturali
Settore Beni Culturali
Por Calabria 2000-2006 Asse II –Misura 2.2 Appalto di
Servizi – Pubblico Incanto (D.Lgs n. 157/95).
983
La commissione procede, constatatone l’integrità, all’apertura
della busta «B» del plico raggruppamento Coop. La Memoria
Storica, SO.SE.BI S.r.l − Codices S.r.l., l’offerta si compone di
tre plichi che vengono opportunatamente siglati che sono:
1. Offerta tecnica.
2. Relazione sul gruppo di lavoro
3. N. 4 Curriculum vitae
VERBALE Lavori Commissione seduta 2/12/03
L’anno 2003, il giorno 2 del mese di Dicembre, alle ore 10,00
presso la sede dell’Assessorato regionale ai Beni Culturali – Dipartimento Cultura e Beni Culturali di Via Alberti, 4 Catanzaro,
giusta auto convocazione, si è riunita la Commissione di Valutazione delle offerte pervenute a seguito del Bando di Gara per
«l’affidamento dei servizi relativi al Progetto Sistema Bibliotecario Regionale» di cui al Decreto dirigenziale n. 17157 del 21
novembre 2003.
Sono presenti all’incontro i sigg:
Dott. Guglielmo Opipari dirigente del ruolo unico della Regione Calabria in qualità di presidente della suddetta Commissione di Valutazione;
Dott.ssa Rita De Battisti Direttore della Biblioteca «Area
Umanistica» dell’Unical di Cosenza in qualità di esperta in sistemi bibliotecari – componente della commissione di Valutazione;
Ing. Corrado Zoccali esperto di sistemi informativi della SOG
POR Calabria componente della Commissione di valutazione
La dott.sa Russo Maria funzionaria del Dipartimento Beni
Culturali – Settore Beni culturali in qualità di segretaria della
Commissione di Valutazione.
Essendo la Commissione al completo vengono riaperti i lavori
che riguardano l’offerta tecnica.
La dott.ssa De Battisti informa i presenti che da fonte ICCU
del Ministero per i Beni e le Attività Culturali lo stesso ha assicurato che l’indice 2 entrerà in funzione al massimo entro il 2005.
La Commissione dà atto che l’entrata dell’Indice 2 avverrebbe
pertanto prima della conclusione del progetto messo a gara e che
tra l’altro la migrazione dei dati all’indice SBN è prevista quale
ultima delle fasi del progetto.
Premesso ciò la Commissione avvalendosi della medesima
griglia in parte precedentemente compilata, continua i lavori sospesi il giorno prima.
La commissione dopo una attenta lettura annota le proprie
considerazioni nella predetta griglia. Alle ore 14.30 i lavori vengono sospesi per pausa pranzo e chiusi i plichi la commissione si
riconvoca per le ore 15.00.
Alle ore 15.00 la Commissione riprende i lavori.
La commissione procede constatatone l’integrità, all’apertura
della busta «B» del plico del raggruppamento CO.PA.T scarl –
Getronics S.p.A – Whynot
L’offerta tecnica è composta da due documenti che vengono
opportunamente siglati e che sono:
1. Offerta tecnica;
2. Relazione sul gruppo di lavoro.
La commissione dopo una attenta lettura annota le proprie
considerazioni nella predetta griglia che si allega quale parte integrante e sostanziale del presente verbale.
La Commissione decide di auto-convocarsi in via preliminare
per un’ultima valutazione comparata dei progetti previa loro rilettura e con assegnazione dei punteggi per giorno 12 dicembre
2003 alle ore 10 e dispone sin d’ora di provvedere alla convocazione delle ditte partecipanti alla gara per lo stesso giorno 12
dicembre 2003 alle ore 13.00 presso i locali del Dipartimento
stesso al fine di procedere all’apertura dell’offerta economica
per come previsto dall’art. 10 del bando di gara.
Alle ore 17.15 la seduta viene dichiarata chiusa.
I plichi vengono chiusi e consegnati per la relativa custodia.
Letto, confermato e sottoscritto.
Il Segretario Verbalizzante
F.to: Illeggibile
Componenti
F.to: Illeggibile
Per la Commissione
Presidente
F.to: Illeggibile
984
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
985
3. Descrizione dell’ATI
ASSESSORATO REGIONALE
ALL’ISTRUZIONE, CULTURA E BENI CULTURALI
Dipartimento All’istruzione Cultura e Beni Culturali
Settore Beni Culturali
Por Calabria 2000-2006 Asse II – Misura 2.2 – Appalto di
Servizi – Pubblico Incanto (D.Lgs n. 157/95)
VERBALE Lavori Commissione seduta 01/12/03
L’anno 2003, il giorno 1 del mese di dicembre, alle ore 10,00
presso la sede dell’Assessorato regionale ai Beni culturali – Dipartimento Cultura e Beni Culturali di Via Alberti, 4 Catanzaro
giusta auto convocazione, si è riunita la Commissione di Valutazione delle offerte pervenute a seguito del Bando di Gara per
«l’affidamento dei servizi relativi al Progetto Sistema Bibliotecario regionale» di cui al Decreto dirigenziale n. 17157 del 21
novembre 2003.
Sono presenti all’incontro i sigg:
Dott. Guglielmo Opipari dirigente del ruolo unico della Regione Calabria in qualità di presidente della suddetta Commissione di Valutazione;
Dott.ssa Rita De Battisti Direttore della Biblioteca «Area
Umanistica» dell’Unical di Cosenza in qualità di esperta in sistemi bibliotecari – componente della commissione di Valutazione;
Ing. Corrado Zoccali esperto di sistemi informativi della SOG
POR Calabria componente della Commissione di valutazione;
La dott.sa Russo Maria funzionaria del Dipartimento Beni
Culturali – Settore Beni culturali in qualità di segretaria della
Commissione di Valutazione.
Alle ore 10,30 il presidente, essendo la Commissione al completo, apre i lavori che riguarderanno l’offerta tecnica.
Preliminarmente la commissione, ai fini dell’economia dei lavori ritiene doversi dare un proprio metodo di lavoro individuato
nel seguente: partire da una lettura attenta dei singoli progetti e
successivamente effettuare, sulla scorta delle considerazioni
emerse, un’analisi comparata degli stessi criterio per criterio riservandosi di determinare i punteggi dopo una valutazione complessiva degli stessi ed una loro ulteriore rilettura.
Viene cosı̀ elaborato uno strumento di lavoro consistente in
una griglia che permette, per singolo progetto e per singolo criterio di valutazione di annotare gli elementi e le considerazioni
che volta per volta emergono dalla lettura dei progetti.
La stessa griglia è predisposta per la rilevazione dei punteggi.
La Commissione procede ad aprire, constatatone l’integrità, la
busta «B» della Omicron Consulting e Pointer Sistem, sigla i
documenti in essa contenuti che nello specifico sono:
1. Certificato di qualità Pointer sistem
2. Relazione gruppo di lavoro
4. Referenze dell’ATI
5. Progetto tecnico
6. Relazione generale apparati passivi
7. Modalità di conduzione progetto e messa in esercizio
8. Caratteristiche migliorative ed innovative
La commissione dopo una attenta lettura annota le proprie
considerazioni nella predetta griglia.
La commissione procede, constatatone l’integrità, all’apertura
della busta «B» del Raggruppamento d’impresa Date Logistica
S.p.A e Teknesis S.r.l.. Nell’offerta tecnica è inserita una dichiarazione secondo la quale l’offerta medesima «è finalizzata a rendere ammissibile il ricorso giurisdizionale avverso il bando di
gara» a parere del raggruppamento palesamente illegittimo.
La Commissione prende atto.
Alle ore 14.00 i lavori vengono sospesi per pausa pranzo e
chiusi i plichi la commissione si riconvoca per le ore 14.30.
Alle ore 14.30 la commissione riprende i lavori e provvede
all’apertura, constatatone l’integrità della busta «B» del costituendo raggruppamento d’impresa capogruppo Akros. L’offerta
si compone di due plichi che vengono opportunamente siglati e
che sono:
1. Relazione sul gruppo di lavoro;
2. Offerta tecnica
La commissione dopo una attenta lettura annota le proprie
considerazioni nella predetta griglia che si allega quale parte integrante e sostanziale del presente verbale.
La Commissione prima di sospendere i lavori ritiene opportuno verificare se il sistema denominato Indice 2 sia di prossima
istituzione per come rilevato nei progetti si fa carico di ciò la
componente della commissione esperta in sistemi bibliotecari.
Alle ore 18.00 la seduta viene dichiarata sospesa e viene deciso di riprendere i lavori il giorno dopo 2 dicembre 2003 alle ore
10,00 presso gli stessi locali.
I plichi vengono chiusi e consegnati per la relativa custodia.
Letto, confermato e sottoscritto
Il Segretario Verbalizzante
F.to: Illeggibile
Componenti
F.to: Illeggibile
Per la Commissione
Presidente
F.to: Illeggibile
986
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
ASSESSORATO REGIONALE
ALL’ISTRUZIONE, CULTURA E BENI CULTURALI
Dipartimento All’istruzione Cultura e Beni Culturali
Settore Beni Culturali
Por Calabria 2000-2006 Asse II – Misura 2.2 – Appalto di
Servizi – Pubblico Incanto (D.Lgs n. 157/95)
VERBALE di INSEDIAMENTO e AVVIO LAVORI
L’anno 2003 il giorno 24 del mese di Novembre, alle ore 10,00
presso la sede dell’Assessorato regionale ai Beni culturali – Dipartimento Cultura e Beni Culturali di Via Alberti, 4 Catanzaro,
giusta convocazione diretta da parte del responsabile di Misura
2.2 – Dott. Domenico Modaffari, si è riunita in via preliminare la
Commissione di Valutazione delle offerte pervenute a seguito
del Bando di Gara per «l’affidamento dei servizi relativi al Progetto Sistema Bibliotecario Regionale “Indetto con le procedure
del ‘Pubblico incanto’» art.6 comma 1 lett a) D.Lgs n.157/95
dalla Regione Calabria con il Decreto dirigenziale n. 10534 del
28/7/03 la cui commissione è stata nominata con Decreto dirigenziale n. 17157 del 21 novembre 2003.
Sono presenti all’incontro i sigg:
Dott. Guglielmo Opipari dirigente del ruolo unico della Regione Calabria in qualità di presidente della suddetta Commissione di Valutazione;
— si dà atto che l’attività che lo stesso svolgerà nell’ambito
della predetta Commissione si configura tra le attività comprese
nei compiti e nei doveri d’ufficio e pertanto non retribuibile;
Dott.ssa Rita De Battisti Direttore della Biblioteca «Area
Umanistica» dell’Unical di Cosenza in qualità di esperta in sistemi bibliotecari – componente della commissione di Valutazione;
— regolarmente autorizzata ad assumere l’incarico dal Dirigente Direttore amministrativo – Settore Personale – dell’Università della Calabria, giusta nota n. 12698 del 24/11/03 trasmessa via telefax ed acquisita agli atti con il n. prot 20685 del
24/11/2003.
Ing. Corrado Zoccali esperto di sistemi informativi della SOG
POR Calabria componente della commissione di valutazione;
si dà atto che l’attività che lo stesso svolgerà nell’ambito della
predetta Commissione si configura tra le attività comprese nei
compiti e nei doveri previsti dal proprio contratto con la Regione
Calabria e che pertanto non retribuibile.
La dott.sa Russo Maria funzionaria del Dipartimento Beni
Culturali – Settore Beni culturali in qualità di segretaria della
Commissione di Valutazione
È altresı̀, presente per la Misura 2.2 del POR Calabria 20002006 il responsabile Dott. Domenico Modaffari che provvede a
consegnare ad ogni componente della commissione copia del
B.U.R.C. supplemento straordinario dal n. 9 al n. 14 del 14/8/03
contente il Bando succitato, copia dei decreti di proroga n. 13137
del 17/9/03 e n. 14914 del 16/10/03 e l’elenco delle offerte pervenute.
Ciascun componente con la firma del presente verbale accetta
l’incarico e, presa visione dell’elenco delle offerte pervenute, dichiara che non sussistono cause di incompatibilità o conflitti
d’interesse ad assumere l’incarico né relazioni di parentela e/o
affinità con gli altri componenti e/o partecipanti al bando di gara,
987
impegnandosi ad informare immediatamente l’amministrazione
qualora le stesse siano accertate nel corso dell’espletamento dell’incarico.
Ciascun componente inoltre assume impegno formale alla riservatezza, prende atto del contenuto del bando e di quanto ivi
richiamato ed in particolare dei criteri di valutazione di cui al
bando stesso.
Il responsabile di misura, in merito alla seconda proroga, riferisce alla Commissione che la stessa non è stata inviata alla
GUCE per la ripubblicazione, in quanto da contatti informali con
gli uffici competenti la ripubblicazione è stata ritenuta superflua
essendo stati rispettati i limiti minimi di pubblicazione.
La Commissione prende atto.
Il responsabile di misura 2.2 consegna al Presidente della
Commissione i plichi pervenuti contenenti le offerte, ed alle ore
11,00 il Presidente dichiara pubblicamente l’apertura dei lavori.
Si procede all’accertamento delle persone intervenute per assistere all’apertura delle offerte in qualità di rappresentanti dei
concorrenti ed ai fini della loro ammissione si procede ad identificarne l’identità e pertanto si ammettono a partecipare alla seduta i seguenti sigg:
1. Sig. Micciulli Filippo nato a Catanzaro il 5/11/1967 ed ivi
residente in via Nicola Lombardi n. 9 n. C.I.AD6386775 nella
qualità di rappresentate legale della ditta Omicron Consulting
con sede in P.zza Serravalle, 9 Catanzaro.
2. Sig.ra Agosto Stefania nata a Catanzaro il 16/3/1973 ed
ivi residente in Via Murano, 6 C.F. GSTSFN73C56C352Z – n.
patente CZ2305880K dichiaratosi consulente esterno della ditta
CO.PA.T s.c.a.r.l. con sede a Via Gropello, 16 – Torino, che risulta non munita di delega.
La Commissione procede alla verifica relativa alla trasmissione dei plichi pervenuti e constatatone l’integrità procede all’apertura del plico inviato dalla Omicron Consulting e Pointer
Sistem pervenuto all’Assessorato ai Beni Culturali in data 17/10/
2003 con il n. p. 18590.
Verificata la presenza delle buste A-B-C procede all’apertura
della busta «A». Sulla base della documentazione esibita la Commissione ammette la Omicron Consulting e Pointer Sistem riservandosi di verificare i requisiti del gruppo di lavoro in quanto la
documentazione, secondo quanto dichiarato dal rappresentante
Sig. Filippo Micciulli, è inserita nella busta «B».
La commissione siglati i documenti provvede a riporli nel
plico di appartenenza.
Si procede all’apertura del plico Raggruppamento d’impresa
Date Logistica S.p.A e Teknesis S.r.l. Roma pervenuto all’Assessorato ai Beni Culturali in data 17/10/2003 con il n. prot. 18610.
Verificata la presenza delle buste A-B-C procede all’apertura
della busta «A». Sulla base della documentazione esibita la Commissione ammette il Raggruppamento d’impresa Date Logistica
S.p.A. e Teknesis S.r.l Roma. La commissione siglati i documenti provvede a riporli nel plico di appartenenza.
Si procede all’apertura del plico del costituendo raggruppamento d’impresa Akros – Intersiel – Dataset2000 − Thios – CM
-Athos – Telecom Italia – Capogruppo Akros pervenuto all’Assessorato ai Beni Culturali in data 18/11/2003 al n. prot. 20434.
Verificata la presenza delle buste A-B-C procede all’apertura
della busta «A». Sulla base della documentazione esibita la Com-
988
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
missione ammette il costituendo raggruppamento d’impresa
Akros – Intersiel – Dataset 2000 – Thios – CM – Athos – Telecom Italia – Capogruppo Akros. La commissione siglati i documenti provvede a riporli nel plico di appartenenza.
Si procede all’apertura del plico raggruppamento Coop. La
Memoria Storica, SO.SE.BI S.r.l – Codices S.r.l. pervenuto all’Assessorato ai Beni Culturali in data 18/11/2003 al n. prot.
20430. Verificata la presenza delle buste A-B-C procede all’apertura della busta «A». Sulla base della documentazione esibita la
Commissione ammette il raggruppamento Coop. La Memoria
Storica – SO.SE.BI S.r.l – Codices S.r.l.. La commissione siglati
i documenti provvede a riporli nel plico di appartenenza.
Si procede all’apertura del plico del raggruppamento CO.PA.T
scarl – Getronics S.p.A – Whynot pervenuto all’Assessorato ai
Beni Culturali in data 19/11/2003 al n. prot. 20473.
Verificata la presenza delle buste A-B-C procede all’apertura
della busta «A». Sulla base della documentazione esibita la Commissione ammette il raggruppamento CO.PA.T scarl – Getronics
S.p.A -Whynot. La commissione siglati i documenti provvede a
riporli nel plico di appartenenza.
Alle ore 13,30 il Presidente dichiara chiusa la seduta pubblica.
La Commissione decide di auto-convorcarsi per procedere alle
aperture delle buste «B» lunedı̀ 1 dicembre 2003 alle ore 10,00
presso gli stessi locali.
I plichi vengono chiusi e consegnati per la custodia al responsabile della misura.
Per il Resp. di Mis.
F.to: Illeggibile
Il Segretario Verbalizzante
F.to: Illeggibile
Per la Commissione
Presidente
F.to: Illeggibile
Componenti
F.to: Illeggibile
DECRETO n. 20712 del 31 dicembre 2003
Attività Culturale anno 2003 – Impegno e modalità d’erogazione della somma di euro 50.000,00 sul Cap. 3132136 del
B.R. a favore della Fondazione «Piccolo Museo San Paolo» di
Reggio Calabria – L.R. 36/95.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la Legge Finanziaria n. 7/2003 che, in applicazione
della L.R. 36/95, ai fini della determinazione della Spesa, al Capitolo 3132136 del B.R., ha previsto un contributo a favore della
Fondazione «Piccolo Museo San Paolo» con sede in Reggio Calabria di C 50.000,00.
VISTA la programmazione per l’anno 2003, unitamente alle
relazioni di chiusura del precedente Esercizio, nonché il consuntivo e il rendiconto a supporto, nei termini di legge.
VISTA la L.R. 36/95 e riscontrata la validità della programmazione stessa.
CONSIDERATO che è opportuno concedere al Beneficiario
anticipazione finanziaria pari al 70 per cento del contributo assegnato, ovvero la somma di C 35.000,00, mediante fideiussione
valevole per un periodo massimo di anno uno e rinviando il
saldo, a consuntivo, sino alla concorrenza dell’importo di C
50.000,00.
VISTA la L.R. 8/2002 Art. 43, 44, 45, punto 2, lettera b) a
significare che sussistono le condizioni previste per l’impegno
dell’intero contributo e l’erogazione parziale dello stesso.
RITENUTO di dover impegnare la somma di C 50.000,00,
gravando la spesa sul Capitolo 3132136 del B.R., Esercizio
2003, che dispone della capienza necessaria.
VISTA la L.R. 13/5/96, n. 7.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2002 di incarico di Dirigente Generale per il Dipartimento Cultura – Istruzione – BB.CC
– Ricerca Scientifica e Università al Dott. Gaetano Princi.
ALLA STREGUA DELL’ISTRUTTORIA COMPIUTA dalle
Strutture interessate, su conforme proposta del Dirigente Generale all’atto formulato dal Responsabile del Procedimento, che
ne esprime la regolarità e i competenti Dirigenti del Settore e del
Servizio, che ne esprimono la legittimità;
DECRETA
La premessa è parte integrante e sostanziale del presente atto:
1. Di impegnare la somma di C 50.000,00 sul Capitolo
3132136 del B.R., Esercizio 2003, che presenta la necessaria disponibilità, a favore della Fondazione «Piccolo Museo S. Paolo»
di Reggio Calabria – C.F.: 92003710800 – quale contributo da
erogare a norma della L.R. 36/95.
2. Di concedere al Beneficiario anticipazione finanziaria
pari al 70 per cento del contributo assegnato, ovvero la somma
di C 35.000,00, mediante garanzia fideiussoria valevole per un
periodo massimo di anni uno e rinviando la corresponsione del
saldo, sino alla concorrenza di C 50.000,00, a presentazione di
tutto il rendiconto, come per legge.
3. Di autorizzare la Ragioneria ad emettere mandato di pagamento per l’importo di C 35.000,00 rinviando la corresponsione
del saldo a successiva richiesta del Settore competente.
Catanzaro, lı̀ 31 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20713 del 31 dicembre 2003
VISTA la L.R. 13/5/96, n. 7.
L.R. 15/03 – Norme per la tutela e la valorizzazione della
lingua e del patrimonio culturale delle Minoranze Linguistiche e storiche di Calabria – Impegno della somma di euro
200.000,00 sul Cap. 52010243 del B.R. 2003.
VISTA la L.R. n. 8/02, art. 43.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la L.R. 4 febbraio 2002, n. 8 «Ordinamento del bilancio e della contabilità della Regione Calabria».
VISTA la L.R. n. 8 del 26 giugno 2003, n. 8 «Bilancio di previsione della Regione Calabria per l’anno 2003 e bilancio pluriennale per triennio 2003-2005.
989
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTA la D.G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente del Dipartimento Pubblica Istruzione – Beni
Culturali – Ricerca Scientifica al Dott. Gaetano Princi».
SU CONFORME PROPOSTA del Dirigente del Servizio e del
Settore competenti formulata alla stregua dell’istruttoria compiuta dalla struttura interessata nonché dall’espressa dichiarazione di legittimità dell’atto resa dagli stessi Dirigenti;
DECRETA
VISTA la L.R. 30 ottobre 2003 «Norme per la tutela e la valorizzazione della lingua e del patrimonio culturale delle minoranze linguistiche e storiche di Calabria».
VISTO l’art. 10 della predetta Legge n. 15/03 che prevede
l’istituzione dei seguenti Istituti Regionali di cultura:
— istituto Regionale Superiore per la comunità Arberesh di
Calabria presso il Collegio italo albanese di Sant’Adriano con
sede a San Demetrio Corone;
— istituto Regionale Superiore di studi ellenocalabri (IRSSEC) per la comunità greca di Calabria con sede a Bova Marina;
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano per
intero approvandole:
Di impegnare sul capitolo 52010243 del B.R. 2003 la somma
di C 200.000,00 per far fronte agli oneri derivanti dall’attuazione
di cui all’art. 10 della L.R. 15/03.
Di rinviare a successivi atti gli ulteriori adempimenti.
Di autorizzare il Servizio 143 ad eseguire il presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 31 dicembre 2003
— istituto Regionale per la comunità occitanica di Calabria
con sede a Guardia Piemontese.
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
ATTESO che il comma 1 dell’art. 25 della medesima legge
regionale n. 15/23, per l’anno 2003, quantifica in C 200.000,00
l’onere derivante dall’attuazione del su citato articolo 10.
DECRETO n. 20725 del 31 dicembre 2003
VISTA la D.G.R. n. 942 del 2 dicembre 2003 ad oggetto «Variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2003,
nonché al documento tecnico di cui alla deliberazione della
Giunta regionale n. 499 dell’8 luglio 2003, in applicazione della
legge regionale 30 ottobre 2003, n. 15 recante «Norme per la
tutela e la valorizzazione della lingua e del patrimonio culturale
delle minoranze linguistiche e storiche di Calabria».
PRESO ATTO che con la delibera di cui sopra è stato, tra
l’altro istituito nell’ambito dell’UPB 5.2.01.02 il capitolo
52010243 con la denominazione «Spese per l’attuazione degli
interventi previsti dall’art. 10 della legge regionale 30 ottobre
2003, n. 15 inerente la tutela e valorizzazione della lingua e del
patrimonio culturale delle minoranze linguistiche e storiche di
Calabria» e con lo stanziamento in termini di competenza e di
cassa di C 200.000,00.
CONSIDERATO che sono state avviate le attività di cui all’articolo 8 per la costituzione del Comitato Regionale per le minoranze linguistiche con finalità legate alla programmazione e finalizzazione delle risorse.
RITENUTO, ora, dover impegnare, per dar seguito agli adempimenti di cui all’art. 10 della L.R. n. 15/03, la somma di C
200.000,00 sul cap. 52010243.
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Crotone.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE l’art. 4 della L.R. 27/85 prevede interventi
volti alla qualificazione del sistema scolastico e formativo in favore delle Istituzioni Scolastiche statali attraverso la realizzazione di progetti d’innovazione didattica ed educativa.
CHE l’art. 4 lettera C e l’art. 5 commi 3 e 4 della L.R. 27/85
estendono detti interventi anche alle Istituzioni Scolastiche non
statali, sulla base di apposite convenzioni stipulate con i Comuni.
CONSIDERATO che la Giunta Regionale ha approvato il
piano per il diritto allo studio Anno 2003 con delibera n. 613 del
4/8/2003.
CHE il Piano Regionale per il Diritto allo studio Anno 2003 al
Titolo II prevede interventi volti a favorire iniziative progettuali
delle Istituzioni Scolastiche per sostenere la qualificazione dell’offerta formativa e per contrastare il disagio giovanile e la di-
990
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
spersione scolastica, qualificando i contenuti della formazione in
sinergia con le strategie poste in essere dalla Regione con gli
interventi POR – Istruzione Misure 3.6 e 3.15.
RILEVATO che i progetti presentati dalle Istituzioni Scolastiche indicati nell’elenco che fa parte integrante del presente
decreto, risultano in coerenza con gli indirizzi previsti nel piano
per il diritto allo studio Anno 2003.
TENUTO PRESENTE che l’entità dei contributi concessi, pur
essendo inferiore alla richiesta avanzata dalle Istituzioni Scolastiche, risulta comunque essere di entità tale da consentirne una
realizzazione efficace.
TENUTO PRESENTE che esistono le condizioni per la liquidazione del contributo in favore dei Comuni di cui all’allegato
elenco L.R. 8/02 art. 45.
VISTO l’impegno n. 2483 del 31/7/03 delibera G.R. n. 613 del
4/8/2003.
VISTA la delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al Dott. Gaetano Princi».
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la D.G.R n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R n. 206 del 15/12/2000.
SU conforme proposta del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria della struttura interessata e corredata dalla
dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa dallo stesso
Dirigente;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. accreditare ai Comuni della Provincia di Crotone riportati
nell’allegato elenco, che fa parte integrante del presente atto consistente in numero di tre pagine, la somma complessiva a fianco
di ciascuno indicata in favore delle Istituzioni Scolastiche riportate, per la realizzazione dei progetti a sostegno della qualificazione dell’offerta formativa (L.R 8/02 art. 45);
2. far fronte agli oneri derivanti dal presente decreto, ammontanti a C 176.000,00 con imputazione sul Capitolo 3313101
del Bilancio 2003, impegno di spesa n. 2483 del 31/7/03, D.G.R.
n. 613 del 4/8/03.
3. autorizzare la Ragioneria generale della Regione all’emissione dei mandati di pagamento in favore dei Comuni della
Provincia di Crotone relativi alle Istituzioni Scolastiche riportati
nell’allegato elenco che fa parte integrante del presente decreto;
4. dare comunicazione del presente decreto ai soggetti interessati.
5. inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla
P.I..
Catanzaro, lı̀ 31 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
991
992
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
993
DECRETO n. 20727 del 31 dicembre 2003
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Cosenza.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE l’art. 4 della L.R. 27/85 prevede interventi
volti alla qualificazione del sistema scolastico e formativo in favore delle Istituzioni Scolastiche statali attraverso la realizzazione di progetti d’innovazione didattica ed educativa.
CHE l’art. 4 lettera C e l’art. 5 commi 3 e 4 della L.R. 27/85
estendono detti interventi anche alle Istituzioni Scolastiche non
statali, sulla base di apposite convenzioni stipulate con i Comuni.
CONSIDERATO che la Giunta Regionale ha approvato il
piano per il diritto allo studio Anno 2003 con delibera n. 613 del
4/8/2003.
CHE il Piano Regionale per il Diritto allo studio Anno 2003 al
Titolo II prevede interventi volti a favorire iniziative progettuali
delle Istituzioni Scolastiche per sostenere la qualificazione dell’offerta formativa e per contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica, qualificando i contenuti della formazione in
sinergia con le strategie poste in essere dalla Regione con gli
interventi POR – Istruzione Misure 3.6 e 3.15.
RILEVATO che i progetti presentati dalle Istituzioni Scolastiche indicati nell’elenco che fa parte integrante del presente
decreto, risultano in coerenza con gli indirizzi previsti nel piano
per il diritto allo studio Anno 2003.
TENUTO PRESENTE che l’entità dei contributi concessi, pur
essendo inferiore alla richiesta avanzata dalle Istituzioni Scolastiche, risulta comunque essere di entità tale da consentirne una
realizzazione efficace.
TENUTO PRESENTE che esistono le condizioni per la liquidazione del contributo in favore dei Comuni di cui all’allegato
elenco L.R. 8/02 art.45.
VISTO l’impegno n. 2483 del 31/7/03 delibera G.R. n. 613 del
4/8/2003.
VISTA la delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al Dott. Gaetano Princi».
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la D.G.R n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R n. 206 del 15/12/2000.
SU conforme proposta del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria della struttura interessata e corredata dalla
dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa dallo stesso
Dirigente;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. accreditare ai Comuni della Provincia di Cosenza riportati
nell’allegato elenco, che fa parte integrante del presente atto consistente in numero di tredici pagine, la somma complessiva a
fianco di ciascuno indicata in favore delle Istituzioni Scolastiche
riportate, per la realizzazione dei progetti a sostegno della qualificazione dell’offerta formativa (L.R 8/02 art. 45);
2. far fronte agli oneri derivanti dal presente decreto, ammontanti a C 819.000,00 con imputazione sul Capitolo 3313101
del Bilancio 2003, impegno di spesa n. 2483 del 31/7/03, D.G.R.
n. 613 del 4/8/03;
994
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3. autorizzare la Ragioneria generale della Regione all’emissione dei mandati di pagamento in favore dei Comuni della Provincia di
Cosenza relativi alle Istituzioni Scolastiche riportati nell’allegato elenco che fa parte integrante del presente decreto;
4. dare comunicazione del presente decreto ai soggetti interessati.
5. inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla P.I.
Catanzaro, lı̀ 31 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
995
996
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
997
998
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
999
1000
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20729 del 31 dicembre 2003
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE l’art. 4 della L.R. 27/85 prevede interventi
volti alla qualificazione del sistema scolastico e formativo in favore delle Istituzioni Scolastiche statali attraverso la realizzazione di progetti d’innovazione didattica ed educativa.
CHE l’art. 4 lettera C e l’art. 5 commi 3 e 4 della L.R. 27/85
estendono detti interventi anche alle Istituzioni Scolastiche non
statali, sulla base di apposite convenzioni stipulate con i Comuni.
CONSIDERATO che la Giunta Regionale ha approvato il
piano per il diritto allo studio Anno 2003 con delibera n. 613 del
4/8/2003.
CHE il Piano Regionale per il Diritto allo studio Anno 2003 al
Titolo II prevede interventi volti a favorire iniziative progettuali
delle Istituzioni Scolastiche per sostenere la qualificazione dell’offerta formativa e per contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica, qualificando i contenuti della formazione in
sinergia con le strategie poste in essere dalla Regione con gli
interventi POR – Istruzione Misure 3.6 e 3.15.
RILEVATO che i progetti presentati dalle Istituzioni Scolastiche indicati nell’elenco che fa parte integrante del presente
decreto, risultano in coerenza con gli indirizzi previsti nel piano
per il diritto allo studio Anno 2003.
TENUTO PRESENTE che l’entità dei contributi concessi, pur
essendo inferiore alla richiesta avanzata dalle Istituzioni Scolastiche, risulta comunque essere di entità tale da consentirne una
realizzazione efficace.
TENUTO PRESENTE che esistono le condizioni per la liquidazione del contributo in favore dei Comuni di cui all’allegato
elenco L.R. 8/02 art. 45.
VISTO l’impegno n. 2483 del 31/7/03 delibera G.R. n. 613 del
4/8/2003.
VISTA la delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al Dott. Gaetano Princi».
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
VISTA la D.G.R n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R n. 206 del 15/12/2000.
SU conforme proposta del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria della struttura interessata e corredata dalla
dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa dallo stesso
Dirigente;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. accreditare ai Comuni della Provincia di Reggio Calabria
riportati nell’allegato elenco, che fa parte integrante del presente
atto consistente in numero di undici pagine, la somma complessiva a fianco di ciascuno indicata in favore delle Istituzioni Scolastiche riportate, per la realizzazione dei progetti a sostegno
della qualificazione dell’offerta formativa (L.R 8/02 art. 45);
2. far fronte agli oneri derivanti dal presente decreto, ammontanti a C 783.000,00 con imputazione sul Capitolo 3313101
del Bilancio 2003, impegno di spesa n. 2483 del 31/7/03 D.G.R.
n. 613 del 4/8/03.
3. autorizzare la Ragioneria generale della Regione all’emissione dei mandati di pagamento in favore dei Comuni della
Provincia di Reggio Calabria relativi alle Istituzioni Scolastiche
riportati nell’allegato elenco che fa parte integrante del presente
decreto;
4. dare comunicazione del presente decreto ai soggetti interessati.
5. inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla
P.I.
Catanzaro, lı̀ 31 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1001
1002
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1003
1004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1005
1006
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20733 del 31 dicembre 2003
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Catanzaro.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE l’art. 4 della L.R. 27/85 prevede interventi
volti alla qualificazione del sistema scolastico e formativo in favore delle Istituzioni Scolastiche statali attraverso la realizzazione di progetti d’innovazione didattica ed educativa.
CHE l’art. 4 lettera C e l’art. 5 commi 3 e 4 della L.R. 27/85
estendono detti interventi anche alle Istituzioni Scolastiche non
statali, sulla base di apposite convenzioni stipulate con i Comuni.
CONSIDERATO che la Giunta Regionale ha approvato il
piano per il diritto allo studio Anno 2003 con delibera n. 613 del
4/8/2003.
RILEVATO che i progetti presentati dalle Istituzioni Scolastiche indicati nell’elenco che fa parte integrante del presente
decreto, risultano in coerenza con gli indirizzi previsti nel piano
per il diritto allo studio Anno 2003.
TENUTO PRESENTE che l’entità dei contributi concessi, pur
essendo inferiore alla richiesta avanzata dalle Istituzioni Scolastiche, risulta comunque essere di entità tale da consentirne una
realizzazione efficace.
TENUTO PRESENTE che esistono le condizioni per la liquidazione del contributo in favore dei Comuni di cui all’allegato
elenco L.R. 8/02 art.45.
VISTO l’impegno n. 2483 del 31/7/03 delibera G.R. n. 613 del
4/8/2003.
VISTA la delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al Dott. Gaetano Princi».
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
CHE il Piano Regionale per il Diritto allo studio Anno 2003 al
Titolo II prevede interventi volti a favorire iniziative progettuali
delle Istituzioni Scolastiche per sostenere la qualificazione dell’offerta formativa e per contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica, qualificando i contenuti della formazione in
sinergia con le strategie poste in essere dalla Regione con gli
interventi POR – Istruzione Misure 3.6 e 3.15.
VISTA la D.G.R n. 2661 del 21/6/99.
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R n. 206 del 15/12/2000.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
SU conforme proposta del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria della struttura interessata e corredata dalla
dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa dallo stesso
Dirigente;
1007
3. autorizzare la Ragioneria generale della Regione all’emissione dei mandati di pagamento in favore dei Comuni della
Provincia di Catanzaro relativi alle Istituzioni Scolastiche riportati nell’allegato elenco che fa parte integrante del presente decreto;
DECRETA
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. accreditare ai Comuni della Provincia di Catanzaro riportati nell’allegato elenco, che fa parte integrante del presente atto
consistente in numero di dieci pagine, la somma complessiva a
fianco di ciascuno indicata in favore delle Istituzioni Scolastiche
riportate, per la realizzazione dei progetti a sostegno della qualificazione dell’offerta formativa (L.R 8/02 art. 45);
2. far fronte agli oneri derivanti dal presente decreto, ammontanti a C 535.000,00 con imputazione sul Capitolo 3313101
del Bilancio 2003, impegno di spesa n. 2483 del 31/7/03 D.G.R.
n. 613 del 4/8/03.
4. dare comunicazione del presente decreto ai soggetti interessati.
5. inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla
P.I.
Catanzaro, lı̀ 31 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
1008
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1009
1010
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1011
1012
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 20735 del 31 dicembre 2003
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996.
Diritto allo Studio – Contributi ai Comuni per la qualificazione del sistema scolastico e formativo art. 4 e art. 5 L.R.
27/85 – Esercizio 2003 – Provincia di Vibo Valentia.
VISTA la D.G.R n. 2661 del 21/6/99.
IL DIRIGENTE GENERALE
1013
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24/6/99.
VISTO il D.P.G.R n. 206 del 15/12/2000.
PREMESSO CHE l’art. 4 della L.R. 27/85 prevede interventi
volti alla qualificazione del sistema scolastico e formativo in favore delle Istituzioni Scolastiche statali attraverso la realizzazione di progetti d’innovazione didattica ed educativa.
SU conforme proposta del Dirigente di Settore, formulata alla
stregua dell’istruttoria della struttura interessata e corredata dalla
dichiarazione di regolarità e legittimità dell’atto resa dallo stesso
Dirigente;
CHE l’art. 4 lettera C e l’art. 5 commi 3 e 4 della L.R. 27/85
estendono detti interventi anche alle Istituzioni Scolastiche non
statali, sulla base di apposite convenzioni stipulate con i Comuni.
DECRETA
CONSIDERATO che la Giunta Regionale ha approvato il
piano per il diritto allo studio Anno 2003 con delibera n. 613 del
4/8/2003.
CHE il Piano Regionale per il Diritto allo studio Anno 2003 al
Titolo II prevede interventi volti a favorire iniziative progettuali
delle Istituzioni Scolastiche per sostenere la qualificazione dell’offerta formativa e per contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica, qualificando i contenuti della formazione in
sinergia con le strategie poste in essere dalla Regione con gli
interventi POR – Istruzione Misure 3.6 e 3.15.
RILEVATO che i progetti presentati dalle Istituzioni Scolastiche indicati nell’elenco che fa parte integrante del presente
decreto, risultano in coerenza con gli indirizzi previsti nel piano
per il diritto allo studio Anno 2003.
TENUTO PRESENTE che l’entità dei contributi concessi, pur
essendo inferiore alla richiesta avanzata dalle Istituzioni Scolastiche, risulta comunque essere di entità tale da consentirne una
realizzazione efficace.
TENUTO PRESENTE che esistono le condizioni per la liquidazione del contributo in favore dei Comuni di cui all’allegato
elenco L.R. 8/02 art. 45.
VISTO l’impegno n. 2483 del 31/7/03 delibera G.R. n. 613 del
4/8/2003.
VISTA la delibera di G.R. n. 767 del 14/10/2003 «Conferimento incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Cultura –
Istruzione e Beni Culturali al Dott. Gaetano Princi».
Per le motivazioni indicate in premessa che si richiamano e si
approvano per intero, di:
1. accreditare ai Comuni della Provincia di Vibo Valentia
riportati nell’allegato elenco, che fa parte integrante del presente
atto, consistente in numero di tre pagine, la somma complessiva
a fianco di ciascuno indicata in favore delle Istituzioni Scolastiche riportate, per la realizzazione dei progetti a sostegno della
qualificazione dell’offerta formativa (L.R 8/02 art. 45);
2. far fronte agli oneri derivanti dal presente decreto, ammontanti a C 207.000,00 con imputazione sul Capitolo 3313101
del Bilancio 2003, impegno di spesa n. 2483 del 31/7/03 D.G.R.
n. 613 del 4/8/03;
3. autorizzare la Ragioneria generale della Regione all’emissione dei mandati di pagamento in favore dei Comuni della
Provincia di Vibo Valentia relativi alle Istituzioni Scolastiche riportati nell’allegato elenco che fa parte integrante del presente
decreto;
4. dare comunicazione del presente decreto ai soggetti interessati;
5. inviare 4 copie originali del presente decreto alla Segreteria Generale della Giunta Regionale e copia all’Assessore alla
P.I.
Catanzaro, lı̀ 31 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott. Gaetano Princi
1014
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1015
1016
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Dipartimento
SANITÀ
DECRETO n. 19766 del 18 dicembre 2003
Casa di Cura «Istituto S. Anna S.r.l.» con sede in Crotone
alla Via Capocolonna − Autorizzazione apertura e gestione
di ambulatori specialistici.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che il Settore competente ha accertato:
— che il Dr. Giovanni Pugliese, nato a Crotone il 7/1/1952 ed
ivi residente alla Via Cutro n. 88 c.f. PGL GNN 52A07 D122R,
nella qualità di legale rappresentante legale della società denominata «Istituto S. Anna S.r.l.», gestente la Casa di Cura Privata
accreditata «Istituto S. Anna» con sede in Crotone alla Via Capocolonna, ha inoltrato, per il tramite dell’A.S. n. 5 di Crotone,
istanza intesa ad ottenere l’autorizzazione all’apertura di ambulatori specialistici quali: Otorinolaringoiatria, Pneumologia, Ortopedia, Fisiatria, Gastroenterologia, Neurologia, Diagnostica
per Immagini − Radiologia ed Ecografia, Psichiatria, Urologia,
nei locali detenuti dalla medesima Casa di Cura;
— che l’istanza è stata corredata con la documentazione di
rito.
strutturali, tecnologici ed organizzativi generali e specifici di cui
al D.P.R. 14/1/1997, accertati a seguito di sopralluogo effettuato
dal competente Nucleo Permanente per l’accreditamento.
VISTO l’art. 15 comma 1 della L.R. 26 giugno 2003, n. 8, che
dispone «nelle more dell’adozione di apposito provvedimento
legislativo, sono concesse le autorizzazioni all’esercizio di attività sanitarie sulla base del solo possesso dei requisiti strutturali,
tecnologici ed organizzativi previsti dalle vigenti disposizioni,
accertati e deliberati dall’Azienda Sanitaria di appartenenza.
SU proposta del Dirigente di Settore.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa e che qui si intendono integralmente ripetuti e confermati.
DI AUTORIZZARE il Dr. Giovanni Pugliese, in premessa generalizzato, rappresentante legale della società «Istituto S. Anna
S.r.l», ad aprire e gestire gli ambulatori specialisti di: Otorinolaringoiatria, Pneumologia, Ortopedia, Fisiatria, Gastroenterologia, Psichiatria, e Neurologia; nei locali detenuti dalla Casa di
Cura siti in Crotone alla Via Capocolonna, sotto la responsabilità
dei sanitari, sopra generalizzati.
DI AUTORIZZARE esclusivamente l’erogazione delle prestazioni ecografiche inerenti le specialità sopra elencate.
CHE sono stati indicati quali responsabili delle suddette
branche specialistiche i Sigg.:
DI PRESCRIVERE che le prestazioni devono essere eseguite
personalmente da personale specializzato ed esclusivamente
presso la sede sopra indicata.
— Dr. Paolo Scola, nato a Crotone il 2/8/1955 ed ivi residente
alla Via C. Colombo, medico chirurgo, regolarmente iscritto all’albo professionale, specialista in Otorinolaringoiatria;
DI PRESCRIVERE che i sanitari sopra indicati, sono tenuti ad
esercitare la propria attività esclusivamente nell’ambito delle
loro sepcifiche competenze.
— Dr. Francesco Perziano, nato a Crotone il 15/4/1962 ed ivi
residente alla Via S. Leonardo, medico chirurgo, regolarmente
iscritto all’albo professionale, specialista in Malattie dell’Apparato Respiratorio;
DI NON AUTORIZZARE l’apertura dell’ambulatorio di Urologia nelle more della nomina del medico responsabile delle medesime prestazioni.
— Dr. Alessandro Rossi, nato a Nocera Terinese il 18/7/1931,
medico chirurgo regolarmente iscritto all’albo professionale,
specialista in Ortopedia;
— Dr.ssa Lucia Francesca Lucca, nata a Tione (TN) il 25/2/
1964, medico chirurgo, regolarmente iscritta all’albo professionale, specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione;
— Dr. Elio Leto, nato a Crotone il 21/6/1961, medico chirurgo, regolarmente iscritto all’albo professionale, specialista in
Medicina Interna;
DI PRESCRIVERE che entro 60 giorni a decorrere dalla comunicazione alla richiedente del presente decreto, pena la decadenza della presente autorizzazione, deve essere data conferma
all’Assessorato Regionale alla Sanità dell’avvenuta dotazione
organica del personale sanitario, parasanitario, amministrativo
ed ausiliario.
DI PRESCRIVERE che le prestazioni effettuate devono essere registrate e corredate dalle generalità riferite all’utente; le
registrazioni e le copie dei referti devono essere conservate secondo le modalità e i tempi sanciti dalla normativa vigente.
— Dr.ssa Maria Quintieri, nata a Crotone il 12/8/1962, medico chirurgo, regolarmente iscritta all’albo professionale, specialista in Neurofisiopatologia;
DI PRESCRIVERE che ogni modifica e variazione dei presupposti su cui è fondata l’autorizzazione di che trattasi, deve
essere comunicata alle Autorità competenti per essere sottoposta
a nuovo provvedimento ai sensi delle norme vigenti in materia.
— Dr. Ernesto Ioppoli, nato a Casabona il 22/7/1923, medico
chirurgo, regolarmente iscritto all’albo professionale, specialista
in Radiologia.
DI AUTORIZZARE la pubblicazione del presente decreto sul
Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
VISTI gli atti deliberativi dell’A.S. n. 5 di Crotone n. 108 del
17/10/2003 e n. 192 del 21/11/2003 che esprimono parere favorevole in ordine al funzionamento della struttura per l’erogazione
di attività sanitarie ambulatoriali di: Otorinolaringoiatria, Pneumologia, Ortopedia, Fisiatria, Gastroenterologia, Psichiatria,
Urologia e Neurologia nonché in ordine al possesso dei requisiti
Catanzaro, lì 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Montesanti
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19768 del 18 dicembre 2003
Autorizzazione ampliamento classificazione del laboratorio di analisi cliniche «DARWIN S.r.l.» con sede in Crotone
alla Via Firenze n. 151.
IL DIRIGENTE GENERALE
Premesso che il Settore competente per l’istruttoria ha accertato:
— che con decreto del Dirigente Generale n. 12726 del 12/9/
2003 è stata autorizzata l’apertura al pubblico del laboratorio di
analisi cliniche «generale di base» della società «DARWIN
S.r.l.», nei locali siti in Crotone alla Via Firenze n. 151, iscritto al
n. 219E7A del Pubblico Registro;
— che il Sig. Riccardo Pagliaroli, legale rappresentante della
suddetta società, ha inoltrato, in data 17/9/2003, per il tramite
dell’Azienda Sanitaria n. 5 di Crotone istanza intesa ad ottenere
l’autorizzazione all’ampliamento della classificazione della
struttura sopradetta con i settori specializzati di «Chimica Clinica e Tossicologia con esclusione RIA − Citoistopatologia» in
aggiunta alla precedente classificazione già attribuita con il sopra
citato D.D.G. n. 12726/03;
— che l’istanza è stata corredata con la documentazione di
rito.
ACQUISITA la delibera dell’A.S. n. 5 di Crotone n. 127 del
5/11/2003 che esprime parere favorevole in ordine all’ampliamento della struttura con i settori specializzati di «Chimica Clinica e Tossicologia con esclusione RIA − Citoistopatologia»
nonché in ordine al possesso dei requisiti strutturali, accertati a
seguito di sopralluogo effettuato dal competente Nucleo Permanente per l’Accreditamento.
RITENUTO, che sussistono le condizioni previste dall’art. 15
coma 1 della L.R. 26/6/2003, n. 8 in relazione alla sola autorizzazione all’esercizio delle attività specializzate di «Chimica Clinica e Tossicologia con esclusione RIA − Citoistopatologia.
VISTA la Legge Regionale 10/5/1984, n. 9.
SU proposta del Dirigente di Settore.
DECRETA
Per i motivi indicati in premessa e che qui di seguito si intendono ripetuti e confermati.
DI AUTORIZZARE il Sig. Riccardo Pagliaroli, legale rappresentante del laboratorio di Analisi Cliniche «DARWIN S.r.l.»
sito in Crotone alla Via Firenze n. 151, classificato come «Laboratorio Generale di Base», iscritto al n. 219E7A del Pubblico
Registro giusto decreto D.G. n. 12726 del 12/9/2003, ad ampliare l’esercizio delle attività specifiche dei settori di «Chimica
Clinica e Tossicologia con esclusione RIA − Citoistopatologia»
così come previsto dall’art. 15 comma 1 della L.R. 26/6/2003,
n. 8.
DI FISSARE il termine di mesi sei a decorrere dalla comunicazione al richiedente del presente decreto per il completo allestimento della struttura.
DI DARE ATTO che entro il termine sopra indicato, il richiedente, a pena di decadenza della presente preliminare autorizzazione, deve dare conferma al Presidente della Giunta Regionale e
per esso all’Assessorato Regionale alla Sanità dell’avvenuto allestimento della struttura, rimettendo, altresì, la documentazione
1017
di cui all’art. 7 punti b) e c) della L.R. n. 9/84 e chiedendo contestualmente l’ispezione tecnica dell’Azienda Sanitaria competente, che dovrà accertare la sussistenza ed il possesso dei requisiti prescritti dalla L.R. n. 9/84 e dal D.P.R. 14/1/1997.
DI DARE ATTO che, a seguito dell’acquisizione delle certificazioni attestanti quanto nel precedente punto, sarà adottato decreto per l’autorizzazione all’apertura al pubblico del laboratorio
medesimo.
DI AUTORIZZARE la pubblicazione del presente decreto sul
Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Montesanti
DECRETO n. 19921 del 19 dicembre 2003
Convenzione tra CNR-Centro di Fisiologia Clinica di
Reggio Calabria e la Regione Calabria. Impegno di spesa.
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
CONSIDERATO che il servizio competente per l’istruttoria
ha accertato:
CHE con atto deliberativo n. 1978 del 3/6/1975, esecutivo,
venne stipulata apposita convenzione tra il CNR, con sede in
Roma, e la Regione Calabria, per lo svolgimento, presso il
Centro di Fisiologia Clinica di Reggio Calabria, di un programma di ricerche finalizzate a:
— fisiologia renale;
— fisiologia cardiorespiratoria;
— trapianto d’organo e organi artificali.
CHE la suddetta convenzione è stata rinnovata con delibera di
Giunta regionale n. 764 del 30/9/2003.
RITENUTO che il Centro di Fisiologia Clinica di Reggio Calabria, individuato e confermato con D.P. C.N.R. n. 11041 del
30/12/1989, ha svolto la propria attività con efficacia e funzionalità, riscontrando generali consensi e numerose pubblicazioni apparse su editoriali nazionali ed esteri.
CONSIDERATO che la Regione Calabria ha stanziato la
somma di C 150.000,00 sul Cap 4241103 ai fini di concorrere al
saldo delle spese per le attività del Centro di Fisiologia Clinica.
VISTO l’art. 40 della legge 23/12/1978, n. 833, concernente la
specifica competenza regionale in materia di rapporti convenzionali tra le Regioni e gli Enti di Ricerca.
RITENUTO che occorre procedere all’impegno della somma
di C 150.000,00 sul Cap 4241103 del Bilancio 2003 e che sarà
erogata con successivo decreto.
TENUTO CONTO che si sono realizzate le condizioni stabilite per l’impegno e la liquidazione della spesa ai sensi degli artt.
43 e 45 della suddetta legge.
1018
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
SU PROPOSTA del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni espresse nell’atto e nel documento istruttorio, esprime parere favorevole sulla legittimità del presente provvedimento.
DECRETA
DECRETO n. 19922 del 19 dicembre 2003
Legge 1/4/1999, n. 91. «Disposizioni in materia di prelievi e
di trapianti di organi e tessuti. Impegno di spesa».
IL DIRIGENTE DEL SETTORE
Quanto in premessa è parte integrante e sostanziale:
— di impegnare la somma di C 150.000,00 (centocinquantamila/00) sul cap 4241103 del Bilancio 2003;
— di erogare con successivo decreto la suddetta somma in
favore del C.N.R. per le spese di attività del centro di Fisiologia
Clinica di Reggio Calabria;
— di dare atto che si sono realizzate le condizioni previste
dagli artt. 43 e 45 della Legge Regionale n. 8/2002 per l’impegno
della somma predetta.
Il presente provvedimento sarà pubblicato, nel suo testo integrale, sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
VISTA la legge 1/4/1999, n. 91 recante «Disposizioni in materia di prelievi e trapianti di organi e tessuti».
VISTI in particolare l’art. 10 comma 8, l’art. 12 comma 4,
l’art. 17 comma 2 che hanno previsto uno stanziamento globale
da ripartire tra le Regioni per l’istituzione e il funzionamento dei
Centri Regionali e Interregionali, per lo svolgimento delle attività dei rispettivi coordinatori, per finanziare le strutture accreditate ad effettuare trapianti e prelievi di organi e tessuti.
RITENUTO che il Coordinamento Tecnico Interregionale
degli Assessori alla Sanità ha approvato nella seduta del 6 novembre 2002, il documento con il quale sono stati proposti i criteri di ripartizione tra le Regioni delle risorse previste dalla
Legge n. 91/99.
CONSIDERATO che pertanto è stata stanziata, in favore della
Regione Calabria, sulla scorta della suddetta ripartizione, la
somma di C 316,203,73 sul cap 4211170 del Bilancio 2003.
Catanzaro, lì 19 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Montilla
RITENUTO di dover impegnare la suddetta somma che sarà
erogata con successivi decreti per le finalità previste dalla legge
1/4/99, n. 91.
DOCUMENTO ISTRUTTORIO
ACCERTATO che si sono realizzate le condizioni di cui agli
artt. 43 e 45 della L.R. 4/2/2002, n. 8.
Proposta decreto: Convenzione tra CNR-Centro di Fisiologia
Clinica di Reggio Calabria e la Regione Calabria. Impegno di
spesa.
SU PROPOSTA del Dirigente del Servizio che, viste le motivazioni espresse nell’atto, esprime parere favorevole sulla legittimità del provvedimento.
Riferimenti normativi: Delibera di Giunta Regionale n. 764
del 30/9/2003.
DECRETA
Contenuto del provvedimento: Con il presente decreto si provvede ad impegnare la somma di C 150.000,00 sul Cap 4211170
del Bilancio 2003 che sarà erogata con successivo decreto su
presentazione di relazione sull’attività svolta nell’anno 2003 da
parte del centro di Fisiologia Clinica di Reggio Calabria.
Il Responsabile del procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della Legge regionale n. 19/2001 attesta la
regolarità tecnica dell’atto medesimo.
Il Responsabile del Servizio
Il presente decreto si compone di n. 2 pagine di cui n. — pagine di allegati, che formano parte integrante e sostanziale dello
stesso.
Il Dirigente
Dr.ssa Rosalba Barone
Per i motivi espressi in premessa e che qui si intendono integralmente riportati,
— di impegnare la somma di C 316.203,73 (trecentosedicimiladuecentotremila/73) sul Cap 4211170 del Bilancio 2003;
— di erogare con successivo decreto la suddetta somma per
come stabilito dalla legge 1/4/1999, n. 91;
— di dare atto che si sono realizzate le condizioni previste
dagli artt. 43 e 45 della Legge Regionale n. 8/2002 per l’impegno
della somma predetta.
Il presente provvedimento sarà pubblicato, nel suo testo integrale, sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Catanzaro, lì 19 dicembre 2003
Il Dirigente del Settore
Montilla
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DIPARTIMENTO SANITÀ
Settore Assistenza Ospedaliera Riabilitativa Territoriale
Servizio Assistenza Ospedaliera
1019
Dipartimento
POLITICHE DEL LAVORO
DOCUMENTO ISTRUTTORIO
DECRETO n. 18316 del 5 dicembre 2003
Proposta decreto: Legge 1/4/1999 n. 91. «Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e tessuti. Impegno spesa».
Riferimenti normativi: Legge 1/4/1999, n. 91.
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Erogazione 30% a favore «Coop.
a.r.l. Marecometa» – Liquidazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
Contenuto del provvedimento: Con il presente decreto si provvede ad impegnare la somma di C 316.203,73 disponibile sul
Cap 4211170 del Bilancio 2003. La suddetta somma sarà erogata
con successivi decreti per le finalità previste dalla legge 1/4/
1999, n. 91 recante «Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e tessuti».
Il Responsabile del procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della Legge regionale n. 19/2001 attesta la
regolarità tecnica dell’atto medesimo.
Il Responsabile del Servizio
Il presente decreto si compone di n. — pagine di cui n. —
pagine di allegati, che formano parte integrante e sostanziale
dello stesso.
Il Dirigente
Dr.ssa Rosalba Barone
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la Coop. a.r.l. Marecometa con sede in Briatico (VV) alla via Corso Garibaldi, 116, per un progetto nel settore Servizi alle Imprese relativo alla realizzazione di: Servizi di
monitoraggio, mappa e risanamento non distruttivo di reti idriche
e fognarie, riconoscendo a favore della predetta società, un contributo di C 282.760,00;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Pietropaolo Gaetano nato il 15/11/1950 ha sottoscritto in data
29/11/2002 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in C/anticipazione del 50% pari ad C 141.380,00;
CHE la società Marecometa in persona del suo legale rappresentante signor Pietropaolo Gaetano, con nota acquisita al nostro
protocollo n. 1450 del 24/10/2003, ha presentato le fatture quietanzate degli acquisti effettuati per un importo di C 308.930,00
pari all’80% dell’intero investimento ed ha richiesto l’erogazione del secondo S.A.L. pari al 30% del contributo spettante
quantificato in C 85.379,49;
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con Decreto Dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
1020
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
agevolazioni di cui all’art. 10 della L.R. 2 del 24 febbraio 1988
per la realizzazione di mobili e cucine componibili, riconoscendo
alla stessa un contributo di C 162.683,62;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
DECRETA
1. liquida a favore della Soc. Coop. a.r.l. Marecometa l’importo di C 85.379,49 prelevando la relativa somma dall’impegno
di spesa n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale
n. 16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08
del bilancio 2003;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 85.379,49 a favore della Marecometa Soc. Coop. a.r.l. mediante accredito su C/C Bancario
acceso presso la Banca Carime ag. 1 di Vibo Marina, c/c n.
5100329728, ABI 03067, CAB 42831;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 5 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
VISTA la delibera n. 758 del 31/10/2000 che qui si intende
richiamare e confermare, sono stati approvati, tra l’altro, i criteri
e le procedure per la erogazione dei finanziamenti riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Gino Bevilacqua ha sottoscritto in data 9/3/92 l’atto di adesione
ed obbligo;
CHE a tutt’oggi sono state effettuate le seguenti erogazioni:
I S.A.L. C 52.515,40
Anticipazione 50% C 47.300,00;
CHE la società 3T Cucine Componibili con nota acquisita al
nostro protocollo n. 8569 del 5/11/2003 ha presentato le fatture
degli acquisti effettuati ed ha richiesto l’erogazione della quota
del 30% del contributo, per un importo paria C 28.403,28;
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 4608 del capitolo 2134201, assunto con D.G.R. n. 5798 del 19/11/90 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo 7003201 del bilancio
2003;
DECRETO n. 18317 del 5 dicembre 2003
Tanto premesso:
Ex L.R. n. 2/88 – Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Erogazione 30% a favore «S.n.c. 3T Cucine componibili Melissa (KR)» – Liquidazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1. liquida a favore della S.n.c. 3T Cucine Componibili l’importo di C 28.403,28 prelevando la relativa somma dall’impegno
di spesa n. 4608, assunto con D.G.R. n. 5798 del 19/11/90 sul
Capitolo 2134201 del bilancio 2003;
VISTA la D.G.R. n. 758/2000 con la quale è stato disposto
l’applicazione dell’art. 37 bis, comma 4, della L.R. n. 14/2000 a
favore della L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 28.403,28 a favore della s.n.c.
3T Cucine Componibili – Melissa (KR), P.I. 01660080795, mediante accredito su C/C Bancario acceso presso la Cassa di Credito Cooperative della Media Magna Grecia – Melissa (KR) –
c/c n. 02031212, ABI 8568, CAB 42920;
VISTA la D.G.R. n. 5909 del 23/10/91 con la quale la s.n.c. 3T
Cucine componibili con sede in Melissa è stata ammessa alle
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 5 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
1021
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2002;
Tanto premesso:
DECRETO n. 18318 del 5 dicembre 2003
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Erogazione 30% a favore «S.n.c.
Canguro Verde» – Liquidazione.
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
IL DIRIGENTE GENERALE
DECRETA
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
1. liquida a favore della S.n.c. Canguro Verde l’importo di C
61.239,48 prelevando la relativa somma dall’impegno di spesa
n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale n.
16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 del
bilancio 2003;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la s.n.c. Canguro Verde con sede in Cosenza
alla via Piave, 39, per un progetto nel settore New Economy
relativo alla realizzazione di: Realizzazione contenuti per il Web,
servizi editoriali e stampa, produzione videografiche, riconoscendo a favore della predetta società, un contributo di C
21.123,82;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE con delibera n. 758 del 31/10/2000 che qui si intende
richiamare e confermare, sono stati approvati, tra l’altro, i criteri
e le procedure per la erogazione dei finanziamenti riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.ra
Calabretta Michela nata il 18/8/1965 ha sottoscritto in data 27/
11/2002 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in C/anticipazione del 50% pari ad C....;
CHE la società Canguro Verde con nota acquisita al nostro
protocollo n. 8364 del 29/10/2003, ha presentato le fatture quietanzate per un importo complessivo di C 227.200,00 pari
all’80% dell’intero investimento ed ha richiesto l’erogazione del
II S.A.L. pari al 30% del contributo spettante quantificato in C
61.239,48;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 61.239,48 a favore della S.n.c.
Canguro Verde mediante accredito su C/C Bancario acceso
presso la Banca Carime di Cosenza Agenzia 1, c/c n. 152048/26,
ABI 3067, CAB 16202;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 5 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 18328 del 5 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o anno a favore S.a.s. Info.Sys. – Catanzaro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
1022
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della l.r. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.a.s. Info.Sys. con sede in
Catanzaro alla via Lucrezia della Valle, un progetto per fornire di
servizi alle imprese ed alle P.A., riconoscendo a favore della predetta Società, i seguenti contributi:
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
C/Capitale
C
113.551,82
C/gestion. e funz.
C
6.197,48
C/avviamento
C
2.582,28
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Celiano Francesco nato il 4/4/1965 ha sottoscritto l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
— impegna la somma di C 2.582,28 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 2.582,28 a favore della S.a.s. Info.Sys. P. IVA 01760060796, tramite accredito c/o Banco di Napoli
Filiale di Catanzaro c/c n. 27/8684 ABI 1010 – CAB 04400;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 5 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 3028/2001
C
56.810,25
DECRETO n. 18378 del 9 dicembre 2003
Decreto Direttore Generale n. 8090/2001
C
34.065,50
Decreto Direttore Generale n. 18028/2002 C
22.357,71
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Select S.n.c.» Bovalino – Liquidazione.
Totale C
113.233,46
IL DIRIGENTE GENERALE
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 3027/2001
C
2.582,28
CHE la S.a.s. Info.Sys. con nota protocollo n. 7977 del 10/10/
2003, ha richiesto l’erogazione del 1o anno del contributo in
c/gestione e funzionamento di C 2.582,28 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la Società Select S.n.c. con sede in Bovalino
alla via Corso Umberto I n. 263, per un progetto nel settore Artigianato relativo alla ristrutturazione locali da adibire alla produzione ed alla commercializzazione di prodotti dolciari riconoscendo a favore della predetta società, un contributo di C
259.425,00;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Mesiti Francesco nato il 10/12/1968 ha sottoscritto in data 2/12/
2002 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in c/anticipazione del 50% pari ad C 129.712,50;
CHE la società Select S.n.c. con nota protocollo n. 9125 del
21/11/2003, ha provveduto a presentare le fatture quietanzate,
con relative liberatorie, per un importo complessivo di C
300.740,56 pari all’80% dell’intero investimento ed ha richiesto
l’erogazione del II S.A.L. pari al 30% del contributo spettante
quantificato in C 77.827,50;
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1023
DECRETO n. 18379 del 9 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Inteldigit S.a.s.» Pianopoli –
Liquidazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la Soc. Inteldigit S.a.s. con sede in Pianopoli
alla Località Murigine per un progetto nel settore Artigianato
relativo alla realizzazione di: Centro per la produzione e la lavorazione di ortofrutta, riconoscendo a favore della predetta società, un contributo di C 269.590,00;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
1. liquida a favore della Società Select S.n.c. l’importo di C
77.827,50 prelevando la relativa somma dall’impegno di spesa
n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale n.
16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 del
bilancio 2003;
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 77.827,50 a favore della Società Select S.n.c., P. IVA 01036760807, mediante accredito su
C/C Bancario acceso presso la Banca Credito Cooperativo di
Cittanova Agenzia di Bovalino, c/c n. 850541, ABI 8492-1, CAB
81300-6;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.ra
Cataudo Maria Grazia nata il 25/6/1962 ha sottoscritto in data
29/11/2002 l’atto di adesione ed obbligo;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
CHE la società Inteldigit S.a.s. con nota protocollo n. 8971 del
19/11/2003, ha provveduto a presentare le fatture quietanzate,
con relative liberatorie, per un importo complessivo di C
209.811,64 pari all’80% dell’intero investimento ed ha richiesto
l’erogazione del II S.A.L. pari al 30% del contributo spettante
quantificato in C 80.877,00;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in c/anticipazione del 50% pari ad C 134.795,00;
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
1024
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
riqualificazione del Ristorante Pizzeria «Costa Marittima», riconoscendo a favore della predetta società, un contributo di C
269.590,00;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
DECRETA
1. liquida a favore della Società Inteldigit S.a.s. l’importo
di C 80.877,00 prelevando la relativa somma dall’impegno di
spesa n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale n.
16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 del
bilancio 2003;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 80.877,00 a favore della Società Inteldigit S.a.s., P. IVA 01205420795, mediante accredito
su C/C Bancario acceso presso la Banca Centro Calabria Agenzia
di Lamezia Terme, c/c n. 04000002982, ABI 8258, CAB 42840;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Schiariti Francesco nato il 7/5/1969 ha sottoscritto in data 4/12/
2002 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in c/anticipazione del 50% pari ad C 134.795,00;
CHE la società FRA.MO S.a.s. con nota protocollo n. 9124
del 21/11/2003, ha provveduto a presentare le fatture quietanzate, con relative liberatorie, per un importo complessivo di C
300.528,96 pari all’80% dell’intero investimento ed ha richiesto
l’erogazione del II S.A.L. pari al 30% del contributo spettante
quantificato in C 80.877,00;
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 18380 del 9 dicembre 2003
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
Tanto premesso:
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Società FRA.MO S.a.s.» Santa
Domenica di Ricadi – Liquidazione.
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
IL DIRIGENTE GENERALE
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la Società FRA.MO s.a.s. con sede in Santa
Domenica di Ricadi, Frazione Ciaramiti alla Località Bandino,
per un progetto nel settore Turismo relativo all’ampliamento e
DECRETA
1. liquida a favore della Società FRA.MO S.a.s. l’importo
di C 80.877,00 prelevando la relativa somma dall’impegno di
spesa n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale n.
16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 del
bilancio 2003;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 80.877,00 a favore della Società FRA.MO S.a.s., P. IVA 01808860793, mediante accredito
su C/C Bancario acceso presso la Banca Antoniana Veneta filiale
di Santa Domenica di Ricadi c/c 10333/P, ABI 5040-1, CAB
40960-7;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 18381 del 9 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Coop. a r.l. Vela Azzurra»
San Fili – Liquidazione.
1025
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la Società Coop. a r.l. Vela Azzurra con sede
in San Fili alla via Rinacchio n. 82, per un progetto nel settore
Turismo relativo alla realizzazione struttura per fornire servizi al
turismo ed al tempo libero, riconoscendo a favore della predetta
società, un contributo di C 278.886,00;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Greco Francesco nato il 21/3/1959 ha sottoscritto in data 20/12/
2002 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in c/anticipazione del 50% pari ad C 139.443,00;
CHE la società Coop. a. r.l. Vela Azzurra con nota protocollo
n. 8648 del 12/11/2003, ha provveduto a presentare le fatture
quietanzate, con relative liberatorie, per un importo complessivo
di C 228.096,65 a copertura del 50% erogato, garantito con polizza fideiussoria (Italiana Assicurazioni S.p.A. n.
13.F89.003527) ed ha richiesto l’erogazione del II S.A.L. pari al
30% del contributo spettante quantificato in C 83.665,80;
1. liquida a favore della Società Coop. a. r.l. Vela Azzurra
l’importo di C 83.665,80 prelevando la relativa somma dall’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB
2.2.02.08 del bilancio 2003;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 83.665,80 a favore della Società Coop. a r.l. Vela Azzurra, P. IVA 01752670784, mediante
accredito su C/C Bancario acceso presso la Banca Credito Cooperativo della Pre-Sila Scigliano, c/c n. 01001514, ABI 07061,
CAB 81140;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 18382 del 9 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1150 del 6/12/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «S.a.s. Tarfarming» Feroleto Antico – Liquidazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
1026
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la D.G.R. n. 1150 del 6/12/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la S.a.s. Tarfarming con sede in Feroleto
Antico alla Contrada Pondico per un progetto nel settore Artigianato relativo alla realizzazione di: centro per la produzione e la
lavorazione di ortofrutta, riconoscendo a favore della predetta
società, un contributo di C 269.205,00;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Tarsitano Domenico nato l’11/1/1968 ha sottoscritto in data 29/
3/2003 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in c/anticipazione del 50% pari ad C 134.602,50;
CHE la S.a.s. Tarfarming con nota protocollo n. 8900 del 17/
11/2003, ha provveduto a presentare le fatture quietanzate, con
relative liberatorie, relative all’anticipazione del 50% con la presentazione di apposita polizza fideiussoria per un importo complessivo di C 134.602,50 ed ha richiesto l’erogazione del II
S.A.L. pari al 30% del contributo spettante quantificato in C
80.761,50;
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 6787 del 31/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 18891 del 31/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1. liquida a favore della S.a.s. Tarfarming l’importo di C
80.761,50 prelevando la relativa somma dall’impegno di spesa
n. 6787 del 31/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale n.
18891 del 31/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08
del bilancio 2003;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 18383 del 9 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o anno ed anticipazione 50% del 2o anno a favore Piccola
Soc. Coop. a r.l. Centro Produzioni Rilevamento C.P.R. – Lamezia Terme.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della l.r. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la Piccola Soc. Coop. a r.l.
Centro Produzioni Rilevamenti con sede in Lamezia Terme alla
via Lombardi n. 1 Coop. Alba, un progetto di servizi alle imprese
per la realizzazione di un centro per la produzione di rilievi topografici ad alta tecnologia, riconoscendo a favore della predetta
Società, i seguenti contributi:
C/Capitale
C
127.688,29
C/gestion. e funz.
C
33.569,70
C/avviamento
C
3.098,74
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 80.761,50 a favore della S.a.s.
Tarfarming, P. IVA 01791470790, mediante accredito su C/C
Bancario acceso presso la Banca Monte dei Paschi di Siena via
Lombardia n. 10, Campora San Giovanni c/c n. 3771289, ABI
1030, CAB 80600;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Renda Giovanni nato il 3/9/1952 ha sottoscritto l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
1027
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
c/capitale
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
Decreto Direttore Generale n. 3032/2001
C
63.844,40
Decreto Direttore Generale n. 7745/2002
C
38.306,49
Decreto Direttore Generale n. 11777/2003
C
25.537,40
Totale C
127.688,29
C
3.098,74
DECRETO n. 18384 del 9 dicembre 2003
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 3029/2001
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «Soc. Coop. a r.l. Circolo Tennis S.
Elia» Palmi – Liquidazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
CHE la Piccola Soc. Coop. a r.l. Centro Produzioni Rilevamenti C.P.R. con nota protocollo n. 8623 del 7/11/2003, ha richiesto l’erogazione del 1o anno ed il 50% del 2o anno del contributo in c/gestione e funzionamento di C 20.658,28 come da
piano finanziario approvato;
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la Società Coop. a r.l. Circolo Tennis S. Elia
con sede in Palmi alla via S. Elia n. 24 per un progetto nel settore
Turismo relativo alla realizzazione di: Ristrutturazione e gestione impianti sportivi e ricreativi riconoscendo a favore della
predetta società, un contributo di C 269.590,00;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
DECRETA
— impegna la somma di C 20.658,28 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 20.658,28 a favore della Piccola
Soc. Coop. a r.l. Centro Produzioni Rilevamenti C.P.R. P. IVA
00930990791, tramite accredito c/o Banca San Paolo IMI Filiale
di Lamezia Terme Piazza della Repubblica c/c n. 100000000247
ABI 01025 – CAB 42840;
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Sciglitano Antonino nato il 13/8/1974 ha sottoscritto in data 17/
11/2003 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in c/anticipazione del 50% pari ad C 134.795,00;
1028
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
CHE la società Coop. a. r.l. Circolo Tennis S. Elia con nota
protocollo n. 6680 del 28/7/2003 integrata con nota prot. n. 7378
del 12/9/2003, ha provveduto a presentare le fatture quietanzate,
con relative liberatorie, per un importo complessivo di C
310.022,18 pari all’80% dell’intero investimento ed ha richiesto
l’erogazione del II S.A.L. pari al 30% del contributo spettante
quantificato in C 80.877,00;
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1. liquida a favore della Soc. Coop. a. r.l. Circolo Tennis S.
Elia l’importo di C 80.877,00 prelevando la relativa somma dall’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto
Dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803 –
UPB 2.2.02.08 del bilancio 2003;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 80.877,00 a favore della Società Coop. a r.l. Circolo Tennis S. Elia P. IVA 01206560805,
mediante accredito su C/C Bancario acceso presso la Banca Antonveneta Filiale di Gioia Tauro, c/c n. 00000011137S, ABI
81370, CAB 05040;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 9 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto D.G. n. 12178 dell’1/9/2003 con il quale
sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia
Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 con la quale è stato
disposto l’applicazione dell’art. 37 bis, comma 4, della L.R. 14/
2000, a favore della ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale ha ammesso, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale n.
23 del 22/5/2002 la S.n.c. Produzione e Servizi di Figlia Massimo & C. con sede in Cosenza via Milelli n. 19, con l’obbiettivo
di realizzare di una struttura ricettiva da adibire a Bar – Ristorante – Pizzeria – Parcheggio – Servizio Roulottes, con le seguenti agevolazioni:
investimento richiesto – C 367.772,00;
contributo c/capitale – C 269.590,00
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Figlia Massimo nato il 15/2/1971 ha sottoscritto in data 2/12/
2002 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE la S.n.c. Produzione e Servizi di Figlia Massimo & C.
con nota acquisita al nostro protocollo n. 8390 del 27/10/2003,
ha documentato le spese sostenute relative al saldo finale, come
da piano degli investimenti approvato, ed ha richiesto l’erogazione del contributo rimanente;
CHE il gruppo di collaudo appositamente costituito con nomina prot. n. 8501 del 28/11/2003, in data 1 dicembre 2003, si è
recato presso la sede della S.n.c. Produzione e Servizi di Figlia
Massimo & C. ed ha redatto il verbale allegato, accertando l’avvenuta realizzazione del progetto ammesso ed eseguendo quindi
con esito positivo il collaudo finale;
DECRETO n. 19569 del 18 dicembre 2003
CHE a seguito dell’accertamento il gruppo di collaudo riconosce che l’investimento relativo allo stato finale ammonta a C
367.772,00 ed in C 269.590,75 il 75% del contributo in c/capitale complessivo spettante, da erogare;
Iniziativa Imprenditoriale art. 2 Legge Regionale n. 23 del
22/5/2002 – Delibera Giunta Regionale n. 1067 del 13/11/2002
– Erogazione finale a favore S.n.c. Produzione e Servizi di
Figlia Massimo & C. – Cosenza.
CHE per poter procedere all’accredito è necessario prelevare
la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5778 del 4/12/2002,
assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002 sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETA
— per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato, prende atto del verbale redatto dal gruppo di
collaudo in data 1/12/2003, allegato al presente provvedimento;
— liquida a favore della S.n.c. Produzione e Servizi di Figlia
Massimo & C. l’importo di C 53.918,00 prelevando la relativa
somma dall’impegno con Decreto Dirigenziale n. 16383 del
4/12/2002 sul Capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 del bilancio
2003;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 53.918,00 a favore della S.n.c. Produzione e Servizi di Figlia Massimo & C. P. IVA 01738060787,
tramite accredito c/o la Banca di Credito Cooperativo Mediocrati
Agenzia di Lattarico c/c 04002312, ABI 7062, CAB 88820;
— il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
REGIONE CALABRIA
Assessorato al Lavoro e Occupazione giovanile
Settore n. 43 «Politiche del lavoro»
1029
CONSIDERATO che, la Società ha richiesto con lettera del
27/10/2003, acquisita agli atti del Settore 43 il 29/10/2003 al n.
prot. 8390, il collaudo finale, allegando gli atti contabili a giustificazione delle spese sostenute.
Il gruppo di collaudo, come sopra specificato, procede al controllo degli atti amministrativi, delle macchine e delle attrezzature, della documentazione prevista dalla legge e rileva:
— che la Società in persona del suo rappresentante legale signor Figlia Massimo nato il 15 febbraio 1971 ha sottoscritto in
data 2/12/2002 l’atto di adesione ed obbligo.
A giustificazione delle spese sostenute in c/capitale, la Società
ha presentato:
— A fronte di un computo metrico per la realizzazione della
recinzione e della raccolta delle acque bianche di C 32.536,79
— Fattura n. 02 del 28/6/2003 della ditta
Lavori edili Ricioppo Giovanni – Cerreto
(CS) dell’importo di
C
16.336,50
— Fattura n. 03 del 25/9/2003 della ditta
Lavori edili Ricioppo Giovanni – Cerreto
(CS) dell’importo di
C
16.336,50
Totale realizzazione recinzione e raccolta
acque bianche
C
32.673,00
C
32.536,79
Totale riconosciuto
— A fronte di un computo metrico per la realizzazione di parcheggi di C 93.659,46
VERBALE DI COLLAUDO FINALE
alle ore 14,00 dell’1 dicembre 2003 presso la sede operativa
della S.n.c. Produzione e Servizi di Figlia Massimo & C. sita in
Contrada Macchie n. 11 del Comune di Torano Scalo, alla presenza del rappresentante legale signor Figlia Massimo, sono convenuti i componenti del gruppo di collaudo costituito con nota n.
8501 del 28/11/2003 a firma del dott. Aldo Lagonia Dirigente
Generale del Dipartimento Lavoro, e composto da:
-– Fattura n. 113 del 22/5/2003 della ditta
Vittorio De Vono Costruzioni e bitume San
Marco Argentano dell’importo di
C
93.653,10
Totale realizzazione parcheggi
C
93.653,10
Totale riconosciuto
C
93.653,10
–- A fronte di un computo metrico per la realizzazione di riscaldamento e condizionamento di C 24.273,48
1. dott.ssa Fedele Carmela – Assessorato al Lavoro
2. ing. Sacchinello Francesco – Componente esterno
— Fattura n. 13 del 10/3/2003 della ditta
Iaquinta Bernardo Termoidraulica – Bisignano dell’importo di
C
24.273,00
Totale realizzazione impianto di riscaldamento
C
24.273,00
C
24.273,00
3. ing. Carnevale Salvatore – Componente esterno
La Società con delibera G.R. 1067 del 13/11/2002 ha avuto
approvato un progetto di occupazione giovanile, con le seguenti
agevolazioni:
— Investimento richiesto
C
367.772,00
— Contributo ammissibile
C
269.590,00
Alla data odierna sono state effettuate le seguenti erogazioni
con i provvedimenti a fianco indicati:
Totale riconosciuto
— A fronte di un computo metrico per la realizzazione di impianto di illuminazione interno ed esterno C 49.153,27
— Fattura n. 02 del 28/6/2003 della ditta
Lavori edili Ricioppo Giovanni – Cerreto
(CS) dell’importo di
C
24.576,85
24.576,85
— Decreto Dirigente Generale n. 17658
dell’11/12/2002
C
134.795,00
— Fattura n. 03 del 25/9/2003 della ditta
Lavori edili Ricioppo Giovanni – Cerreto
(CS) dell’importo di
C
— Decreto Dirigente Generale n. 13244
del 19/9/2003
C
80.877,00
Totale realizzazione impianto illuminazione
C
49.153,70
Totale C
215.672,00
C
49.153,27
Totale riconosciuto
1030
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— A fronte di un preventivo per l’acquisto di attrezzature e
macchinari C 168.149,10
— Fattura n. 21 del 13/3/2003 della ditta
Francesco Ricchio Casalinghi Vari – Montalto
Uffugo dell’importo di
C
— Fattura n. 18 del 12/3/2003 della ditta
Passarelli Dino forniture Bar – Ristoranti San
Marco Argentano dell’importo di
C
545,38
C
545,38
Retro banco neutro cm. 125 Prof. 70 senza
alzata
C
4.022,16
Retromacchina caffè da cm. 125 senza alzata
C
1.547,51
Fianco terminale P/retrobanco n. 2
C
327,22
Lavello singolo con miscelatore
C
845,33
Macchina Cimbali La San Marco
C
7.436,98
Macinadosatore La San Marco matricola
0015644
C
638,34
Lavatazzine La San Marco matricola
0107121009
C
1.738,39
Produttore di ghiaccio
C
1.214,70
Armadio frigo Zanussi n. 2
C
11.593,01
Macchina caffè per ristorante matricola
98211
C
3.300,17
Lavostoviglie
C
2.604,19
Armadio monoblocco gocc. A DXZ
C
1.236,41
Rubinetto biforo comando a gomito
C
264,00
Retro terminale Sx Prof. 71,1 senza alzata
36.716,34
131.800,49
Per la fornitura delle seguenti attrezzature e macchinari:
FCV 10 2 Forno convenzione Vapore Matricola 00400004
C
Retrobanco terminale Dx cm. 71 senza alzata
C
12.060,30
Supporto di base Zanussi Matricola
9F92210300
C
672,42
Convogliatore fumi per forno a gas
C
192,12
Filtro grassi Zanussi
C
180,34
Cucina a gas Top Zanussi
C
2.292,44
V 800 Base neutra Zanussi
C
563,96
Cuocipasta a gas Zanussi
C
4.104,59
V 400 Piano neutro Top Zanussi
C
576,36
V 400 Base neutra Zanussi
C
372,47
TN2000 Tavolo armadio neutro Zanussi n.
C
3.020,22
TG 1200S Tavolo su gambe Zanussi
C
540,42
Sifone singolo in plastica
C
14,88
Ripiano inferiore P/tavolo S/gambe
C
144,40
Armadio stoviglie
C
2.412,07
TG 1500S tavolo su gambe Zanussi
C
588,13
Cappa aspirazione ser. Ventilata a parete
C
3.834,36
RI 1500 Ripiano inferiore Zanussi
C
168,56
Curva Zanussi in acciaio
C
169,80
Lavatoio grambiulato Zanussi
C
1.356,00
Canale acciaio Zanussi n. 4
C
919,68
Ripiano inferiore P/lavatoio Zanussi
C
216,29
Cestello G/N 1/1 per cuocipasta
C
180,35
Rubinetto biforo comando a gomito
C
264,01
Cestelli G/N 1/3 per cuocipasta Zanussi
C
276,41
Sifone doppio in plastica Zanussi
C
47,10
Affettatrice verticale matricola 11201
C
2.748,59
Banco terminale 180 n. 2
C
5.181,07
Banco per ristorante
C
6.492,48
Banco cassa cm 50 n. 2
C
3.544,94
Motoriduttore
C
1.908,20
Banco angolare curvo aperto n. 2
C
5.181,07
Utensile gratt. A. tipo 10 resa
C
420,18
Friggitrice
C
3.108,24
Fry Top n. 2
C
3.000,00
2
Banco Bar refrigerato senza PMC c/lavatoio
C
16.804,46
Vetrina snak calda c/Cristalli
C
3.463,15
Gruppo multiplo La Minerva
C
1.797,26
Vetrina snak bagnomaria c/Cristalli
C
12.394,96
Piastra doppia La San Marco
C
802,57
Vetrina snak calda c/Cristalli
C
3.579,04
Roller toast tostapane La Felsinea
C
1.422,31
Vetrina snak freddi c/Cristalli
C
3.531,32
Macchina per frappè La Felsinea
C
811,25
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1031
Forno a Micro onde La Felsinea
C
1.735,28
DECRETO n. 19570 del 18 dicembre 2003
Granitore Ugolini
C
2.565,13
Frigo bibite a 3 campane Ugolini
C
1.085,80
Iniziativa Imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore Soc. Coop. a r.l. Agritur
Fassi – Guardavalle.
Totale
C
131.800,49
IL DIRIGENTE GENERALE
Totale acquisti attrezzature e macchinari C
168.516,83
C
168.149,10
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
Totale riconosciuto
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VERIFICATA la documentazione in atti, computo metrico, relazione tecnica, elaborati grafici e certificato di agibilità, presentati dalla Società Produzione e Servizi di Figlia Massimo & C.
S.n.C.
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
ACCERTATO che le opere e gli acquisti, risultano realizzati
nel rispetto degli elaborati tecnici e preventivi di spesa, presentati ed approvati;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
Tanto premesso, effettuata la verifica amministrativa ed accertata la rispondenza della spese con il piano degli investimenti, il
gruppo di collaudo
VISTO il decreto D.G. n. 12178 dell’1/9/2003 con il quale
sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia
Rosanna Squillacioti;
ATTESTA
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 con la quale è stato
disposto l’applicazione dell’art. 37 bis, comma 4, della L.R. 14/
2000, a favore della ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
che il totale dell’investimento ammonta a C 367.772,00 pertanto il contributo da erogare è quantificato in C 269.590,00 pari
al 75%.
ACCERTATO che, alla Società sono state erogate n. 2 anticipazioni pari ad C 215.672,00
DECIDE
di erogare a saldo la somma di C 53.918,00.
contributo in c/avviamento – C 7.746,85;
Per la verifica degli obiettivi socio-economici-produttivi ed
occupazionali da perseguire in base a quanto previsto dalla L.R.
n. 23, la Società dichiara che attualmente sono occupate n. 4
unità.
Pertanto, il compenso per onorario e rimborso spese da erogare al gruppo di collaudo, come previsto per legge, è pari a C
3.089,29 cosı̀ ripartito
C 367.772,00 x 0,70% =
C
2.574,41
− R.A. 20% =
C
514,89
Totale C
2.059,52
Rimborso spese (40% di C 2.574,41)
C
1.029,77
Totale C
3.089,29
L’importo di C 1.029,77 (C 3.089,29 : 3) per ciascun componente, sarà corrisposto a mezzo assegno circolare non trasferibile.
Il presente Verbale viene redatto in 6 copie.
Per la S.n.c. Produzione e Servizi
Figlia Massimo
VISTA la D.G.R. n. 5941 del 23/10/1991 con la quale ha ammesso, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della legge regionale n.
2 del 24/2/1988 la Soc. Coop. a r.l. Agritur Fassi con sede in
Guardavalle viale Europa n. 16, con l’obbiettivo di realizzare di
una azienda agrituristica, con le seguenti agevolazioni:
Per la Regione
dott.ssa Fedele Carmela
ing. Sacchinello Francesco
ing. Carnevale Salvatore
contributo in c/gestione e funzionamento – C 23.240,56;
contributo c/capitale – C 154.937,07;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.ra
Rintano Francesca ha sottoscritto l’atto di adesione ed obbligo;
CHE la Soc. Coop. a r.l. Agritur Fassi con nota acquisita al
nostro protocollo n. 7439 del 7/11/2001, ha documentato le spese
sostenute relative al saldo finale, come da piano degli investimenti approvato, ed ha richiesto l’erogazione del contributo rimanente;
CHE il gruppo di collaudo appositamente costituito con nomina prot. n. 266 del 9/7/2003 integrata con nota n. 292 del 7/8/
2003, in data 9 agosto 2003, si è recato presso la sede operativa
della Soc. Coop. a r.l. Agritur Fassi ed ha redatto il verbale allegato, accertando l’avvenuta realizzazione del progetto ammesso
ed eseguendo quindi con esito positivo il collaudo finale;
CHE a seguito dell’accertamento il gruppo di collaudo riconosce che l’investimento relativo allo stato finale ammonta a C
214.126,45 ed in C 154.937,07 il 75% del contributo in c/capi-
1032
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
tale complessivo spettante, dal quale va detratta la somma di C
124.299,92 precedentemente erogata, e si determina in C
30.637,25 il contributo residuo da erogare;
CHE per poter procedere all’accredito è necessario richiamare
l’impegno di spesa n. 4628 del cap. 2233202 già assunto con
delibera n. 5978 del 19/11/1990 per C 30.637,25 disponendo
l’iscrizione della stessa sul capitolo 7003201 del bilancio 2003
relativo alla rassegnazione dei residui fondi perenti;
La Società con delibera G.R. 5941 del 23/10/1991 ha avuto
approvato un progetto di occupazione giovanile, con le seguenti
agevolazioni:
C
7.746,85
— Contributo in c/gestione e funzionamento
C
23.240,56
C
154.937,07
— contributo in c/avviamento
— contributo in c/capitale
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato, prende atto del verbale redatto dal gruppo di
collaudo in data 9/8/2003, allegato al presente provvedimento;
— impegna la somma di C 30.637,25 sul capitolo 7003201
bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233202
ex impegno 4628 ex delibera n. 5978 del 19/11/1990;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 30.637,25 a favore della Soc. Coop.
a r.l. Agritur Fassi P. IVA 00864100797 tramite accredito c/o la
Banca Popolare di Crotone Filiale di Davoli Marina c/c 849230
ABI 5256, CAB 42850;
Alla data odierna sono stati erogati i seguenti contributi con i
provvedimenti a fianco indicati:
c/avviamento
— Decreto Assessorile n. 347 del 4712/
1992
C
c/gestione e funzionamento
— Decreto Assessorile n. 347 del 4/12/
1992 di
C
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
REGIONE CALABRIA
Assessorato al Lavoro e Occupazione giovanile
Settore n. 43 «Politiche del lavoro»
5.164,57
Decreto Assessorile n. 567 del 22/12/1998
C
15.493,71
Totale C
20.658,28
— Decreto P.G.R. n. 836 dell’1/12/95
C
57.677,91
— Decreto P.G.R. n. 790 dell’1/12/97
C
17.522,35
— Decreto P.G.R. n. 882 del 23/12/98
C
49.099,56
Totale C
124.299,92
di
c/capitale
— il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto
7.746,85
VERIFICATA la documentazione in atti, computo metrico, relazione tecnica ed elaborati grafici, presentati a completamento
dell’opera dalla ditta Agritur Fassi;
ACCERTATO che le opere risultano realizzate nel rispetto
degli elaborati tecnici presentati ed approvati;
Il gruppo di collaudo, effettuata la verifica amministrativa ed
accertata la rispondenza delle spese con il piano degli investimenti;
ATTESTA
VERBALE DI COLLAUDO FINALE
alle ore 10,00 del 9 agosto 2003 presso la sede operativa della
Soc. Coop. a r.l. Agritur Fassi sita in contrada Fassi del Comune
di Guardavalle, alla presenza del rappresentante legale signora
Riitano Francesca, sono convenuti i componenti del gruppo di
collaudo costituito con nota n. 266 del 9/7/2003 integrato con
nota n. 292 del 7/8/2003 a firma del dott. Aldo Lagonia Dirigente
Generale del Dipartimento Lavoro, e composto da:
1. prof. Francesco Fiumanò – Dirigente Settore lavoro
2. sig. Pasquale Capicotto – rappresentante Assessorato al
Lavoro
3. dott. Rocco Militano – rappresentante Assessorato al Turismo
che il contributo da erogare è quantificato in C 154.937,07
pari al 75% dell’intero investimento quantificato in C
214.126,45.
ACCERTATO che, alla Società sono state erogate in conto
capitale, tre anticipazioni per un importo di C 124.299,92
DECIDE
di erogare a saldo la somma di C 30.637,25.
Per la verifica degli obiettivi socio-economici-produttivi ed
occupazionali da perseguire in base a quanto previsto dall’art. 11
della ex L.R. n. 2/88, la Società dichiara che attualmente sono
occupate n. 5 unità, come risulta dal libro matricola.
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Pertanto, il compenso per onorario è rimborso spese da erogare al gruppo di collaudo, come previsto per legge, è pari a C
1.798,66 cosı̀ ripartito
C 214.126,45 x 0,70% =
C
1.498,88
− R.A. 20% =
C
299,77
Totale C
1.199,11
Rimborso spese (40% di C 1.498,88)
C
599,55
Totale C
1.798,66
1033
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società SA.FRA S.r.l. con nota acquisita al nostro protocollo numero 5258 del 13/5/2003, ha presentato istanza di modifica al piano degli investimenti;
CHE le variazioni, come da scheda allegata, non modificano
gli obiettivi del progetto senza inficiare gli aspetti economico
finanziari dell’investimento, per cui, per le peculiarità delle varianti non si ritiene necessario ricorrere ad ulteriore proceduta di
valutazione;
Tanto premesso:
L’importo di C 599,55 (C 1.798,66 : 3) per ciascun componente, sarà corrisposto a mezzo assegno circolare non trasferibile.
Il presente Verbale viene redatto in triplice copia, viene chiuso
e sottoscritto dalle parti.
Per la Soc. Coop. a r.l. Agritur Fassi
Per la Regione
F.to: Illeggibile
Prof. Francesco Fiumanò
Sig. Pasquale Capicotto
Dott. Rocco Militano
DECRETO n. 19571 del 18 dicembre 2003
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1. sono approvate, le modifiche proposte dalla Società
SA.FRA. S.r.l. con sede in Paola e riportate nella scheda allegata
che è parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
L.R. n. 23 del 22 maggio 2002 art. 2 – Interventi relativi al
sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Delibera G.R. n.
1067 del 13/11/2000 – Modifica piano degli investimenti S.r.l.
SA.FRA..
2. la Società SA.FRA. S.r.l. con sede in Paola è comunque,
obbligata al completamento del progetto entro i termini già determinati e senza ulteriore aggravio di spesa a carico della Regione;
IL DIRIGENTE GENERALE
3. il Settore 43 – «Politiche del Lavoro» è autorizzato agli
adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
4. il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
Scheda di variazione progetto s.r.l. SA.FRA.
VISTO il decreto D.G. n. 12178 con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
— Investimento ammissibile a contributo
C
213.136,58
— Contributo riconosciuto
C
159.852,00
— Erogazione effettuate
C
—
VISTA la D.G.R. n. 758/2000 con la quale è stato disposto
l’applicazione dell’art. 37 bis, comma 4, della L.R. 14/2000, a
favore della L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, la Società SA.FRA. S.r.l. con sede in Paola alla via S.
Agata n. 34, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale n. 23 del 22 maggio 2002 per la realizzazione di un progetto
di occupazione giovanile di Servizi alle Imprese, anno 1991, con
l’obiettivo di realizzare una struttura al servizio di aziende pubbliche e private, riconoscendo alla stessa:
— investimento richiesto C 213.136,58
— contributo ammissibile C 159.852,00
Realizzazione struttura di ricezione turistica.
— Che al piano degli investimenti approvato con D.G.R. n.
1067 del 13/11/2002, la Società con nota pervenuta al nostro
Protocollo in data 13/5/2003 al n. 5258, ha presentato la richiesta
di modifica, per singole voci di spesa di seguito specificate:
Voce
Studio e progettazione
Macchinari
Importo
Originario
euro
5.164,57
163.752,98
Variazione
richiesta
euro
5.164,00
1034
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Importo
Originario
euro
Voce
Attrezzatura
36.423,12
Acquisto immobile
57.000,00
Attrezzatura ufficio
7.795,91
Adeguamento e ristrutturazione
VISTO il decreto n. 354/99 e 206/00 del Presidente della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
2.972,00
128.000,00
Mobili ed arredo
Totale
Variazione
richiesta
euro
VISTO il D.G.R. n. 12178 dell’1/9/2003 con il quale sono
state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa Grazia Rosanna
Squillacioti;
20.000,00
213.136,58
213.136,00
— Tanto premesso e vista la documentazione si può affermare che, le variazioni al progetto originariamente approvato,
presentate dalla S.R.L. SA.FRA. sono le seguenti:
La Società originariamente nasce per operare nel settore del
Turismo, successivamente effettuando una attenta analisi di mercato, proponeva di effettuare una azienda nei servizi alle imprese,
con l’acquisto di macchine attrezzature e furgoni nel settore dei
trasporti, inteso come ritiro e movimentazione di merci e prodotti aziendali.
Considerato che non veniva accettata la proposta di effettuare
un locale dove poter movimentare le merci, considerato altresı̀,
che nel comune di Paola non è stato possibile individuare un sito
dove allocare l’attività, la società si era prefisso di effettuare
anche uno sforzo economico per acquistare con fondi propri un
locale idoneo per poter espletare tale attività.
La SA.FRA. pertanto, convinta e decisa di procedere alla creazione dell’impresa per la quale ha impiegato dieci anni di lavoro
e ricerca, ha deciso dopo una attenta analisi di mercato, di effettuare nei limiti dei costi relativi al progetto già approvato, una
attività ricettiva turistica con la creazione di camere da albergo in
quanto, Paola oltre ad essere una località ad alto richiamo turistico per le loro spiagge, rappresenta un luogo di turismo religioso di importanza internazionale per la presenza del Santuario
di San Francesco di Paola.
A fronte di un notevole flusso di persone che regolarmente
orbitano nella cittadina, la stessa risulta praticamente sprovvista
di adeguata ricettività alberghiera, pertanto nasce l’esigenza di
effettuare tale attività imprenditoriale.
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 con la quale è stato
disposto l’applicazione dell’art. 37 bis, comma 4, della L.R. 14/
2000, a favore della L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
VISTA la D.G.R. n. 3652 del 10/10/1989 con la quale ha ammesso alle agevolazioni di cui all’art. 10 della legge regionale n.
2 del 24/2/88 la Piccola Soc. Coop. a r.l. Torre con sede in Cinquefrondi alla via Milazzo n. 4, per la realizzazione di una struttura da adibire al turismo rurale e tempo libero, riconoscendo a
favore della predetta società, i seguenti contributi:
Contributo in c/avviamento
C
15.493,71
Contributo in c/gestione e funz.
C
33.569,69
Contributo c/capitale
C
214.174,68
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Raso Giancarlo nato il 28/1/58 ha sottoscritto in data 1/12/2003
l’atto di adesione ed obbligo;
CHE non è intervenuto formale provvedimento di revoca e
che sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
c/capitale C 107.087,34 con D.D.G. n. 17980/2002
Catanzaro, lı̀ 1 dicembre 2003
c/avviam. C 15.493,71 con D.Ass. n. 60/1990
Il Responsabile del Procedimento
Agrot. Pasquale Capicotto
Il Dirigente del Servizio
Dott. Eugenio Spagnuolo
DECRETO n. 19573 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione 2o S.A.L. contributo c/capitale a favore
Piccola Soc. Coop. a r.l. Torre – Cinquefrondi.
CHE la Piccola Soc. Coop. a r.l. Torre con nota acquisita al
nostro protocollo n. 9610 del 2/12/2003, ha provveduto a presentare le fatture quietanzate, con relative liberatorie, per un importo complessivo di C 143.207,30 a copertura del 50% erogato,
garantito con polizza fideiussoria, ed ha richiesto l’erogazione
del II S.A.L. pari al 30% del contributo spettante, quantificato
in C 64.252,41;
CHE la documentazione prodotta è stata esaminata e riscontrata regolare per cui si può procedere all’erogazione del II
S.A.L. del contributo di che trattasi;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
CHE per poter procedere all’accredito è necessario, richiamare l’impegno di spesa n. 4628/90 sul Capitolo 2233202 già
assunto con D.G.R. 5978 del 19/11/90 per C 64.252,41, disponendo l’iscrizione della stessa sul cap. n. 7003201 del bilancio
2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
1035
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la Soc. Coop. a r.l. Orchestrale
Leoncavallo con sede in Catanzaro al Corso De Seta n. 101, un
progetto per fornire pacchetti integrati di servizi spettacoli, concerti stagione liriche, seminari, riconoscendo a favore della predetta Società i seguenti contributi:
C/Capitale
C
258,228,45
C/gestion. e funz.
C
33.569,70
C/avviamento
C
2.582,28
DECRETA
— impegna la somma di C 64.252,41 sul cap. 7003201 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233202 ex
impegno 4628/90 ex delibera 5978/90;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 64.252,41 a favore della Piccola
Soc. Coop. a r.l. Torre P. IVA 00981720808, tramite accredito c/o
Sportello tesoreria Regione Calabria Carime filiale di Catanzaro
viale De Filippis tramite quietanza del rappresentante legale signor Raso Giancarlo nato il 28/1/1958;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Iuliano Dario nato l’11/4/1965 ha sottoscritto in data 7/3/2001
l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
c/capitale
C
129.114,22
Decreto Direttore Generale n. 17988/2002 C
129.114,23
Totale C
258.228,45
C
2.582,28
Decreto Direttore Generale n. 3041/2001
Il Dirigente Generale
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 3042/2001
DECRETO n. 19574 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 1o anno ed anticipazione 50% del 2o anno a favore Soc. Coop. a r.l. Orchestrale Leoncavallo – Catanzaro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della L.R. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
CHE la Soc. Coop. a r.l. Orchestrale Leoncavallo con nota
protocollo n. 8496 del 31/10/2003, ha richiesto l’erogazione del
2o semestre 1o ed anticipazione del 50% del 2o anno del contributo in c/gestione e funzionamento di C 12.911,42 come da
piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
1036
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETA
— impegna la somma di C 12.911,42 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 12.911,42 a favore della Soc. Coop.
a r.l. Orchestrale Leoncavallo P. IVA 00930300793, tramite accredito c/o Banca Nazionale del Lavoro Filiale di Catanzaro c/c
n. 73369 ABI 01005 – CAB 04400;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Alviggi Gianluca nato il 20/1/1968 ha sottoscritto in data 12/3/
2001 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 3040/2001
C
96.777,05
Decreto Direttore Generale n. 8940/2002
C
58.066,23
Decreto Direttore Generale n. 17782/2002 C
37.710,82
Totale C
193.554,10
C
5.164,57
c/avviamento
DECRETO n. 19575 del 18 dicembre 2003
Decreto Direttore Generale n. 3039/2001
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 1o anno ed anticipazione 50% del 2o anno a favore S.n.c. La Mimosa di Alviggi & C. – Catanzaro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della L.R. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la s.n.c. La Mimosa di Alviggi &
C. con sede in Catanzaro al Viale Europa n. 28, un progetto per
realizzare un ristorante e pensione con annessa area attrezzata,
riconoscendo a favore della predetta Società i seguenti contributi:
C/Capitale
C
193.254,10
C/gestion. e funz.
C
6.197,48
C/avviamento
C
5.164,57
CHE la S.n.c. La Mimosa di Alviggi & C. con nota protocollo
n. 9724 del 3/12/2003, ha richiesto l’erogazione in c/gestione 2o
semestre 1o anno ed anticipazione del 50% del 2o anno del contributo in c/gestione e funzionamento di C 2.324,05 come da
piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— impegna la somma di C 2.324,05 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 2.324,05 a favore della S.n.c. La
Mimosa di Alviggi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— C. P. IVA 02410900795, tramite accredito c/o Banco di
Napoli Filiale di Catanzaro c/c n. 27009597 ABI 1010 – CAB
4400;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
c/capitale
Decreto Direttore Generale n. 8938/2002
C
129.114,23
Decreto Direttore Generale n. 8925/2003
C
77.468,53
Totale C
206.582,76
C
11.362,05
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 8989/2002
DECRETO n. 19576 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
anticipazione 50% del 1o anno a favore S.n.c. Turist Agro di
Cimino Rosella & C. – Crotone.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
1037
CHE la S.n.c. Turist Agro di Rosella Cimino & C. con nota
protocollo n. 9791 del 4/12/2003, ha richiesto l’erogazione dell’anticipazione del 50% del 1o anno del contributo in c/gestione e
funzionamento di C 5.164,57 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della L.R. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.n.c. Turist Agro di Rossella
Cimino & C. con sede in Crotone alla Località Capocolonna, un
progetto per realizzare una azienda turistica ricettiva con servizi
di ristorazione ed organizzazione del tempo libero, riconoscendo
a favore della predetta Società, i seguenti contributi:
C/Capitale
C
258,228,44
C/gestion. e funz.
C
24.789,93
C/avviamento
C
11.362,05
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— impegna la somma di C 5.164,57 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 5.164,57 a favore della S.n.c. Turist
Agro di Cimino Rosella & C. P. IVA 00900980798, tramite accredito c/o Banca Intesa B.C.I. Agenzia di Crotone c/c n.
081279270127 ABI 3069-2 – CAB 22202-6;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.ra
Cimino Rosella nata il 20/2/1966 ha sottoscritto in data 7/3/2001
l’atto di adesione ed obbligo;
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
1038
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19577 del 18 dicembre 2003
Iniziativa imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore S.n.c. Turist Agro di
Cimino Rosella & C. – Crotone.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
a C351.244,92 ed in C 258.228,44 il 75% del contributo in c/capitale complessivo spettante, dal quale va detratta la somma di C
206.582,75 precedentemente erogata e si determina in C
51.645,69 il contributo residuo da erogare;
CHE per poter procedere all’accredito è necessario richiamare
l’impegno di spesa n. 4624 del Cap. 6128201 già assunto con
delibera n. 5978 del 19/11/1990 per C 51.645,69 disponendo
l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003201 del bilancio 2003
relativo alla rassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354/99 e 206/00 del Presidente della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 con la quale è stato
disposto l’applicazione dell’art. 37bis, comma 4, della L.R. 14/
2000, a favore dell’ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della legge regionale n.
2 del 24/2/1988 la S.n.c. Turist Agro di Rossella Cimino & C.
con sede in Crotone alla Località Capocolonna, con l’obiettivo di
realizzare di una azienda turistica ricettiva con servizi di ristorazione ed organizzazione del tempo libero, con le seguenti agevolazioni:
Contributo in c/avviamento
C
11.362,05
Contributo in c/gestione e funzionamento
C
24.789,93
Contributo c/capitale
C
258.228,44
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato, prende atto del verbale redatto dal gruppo di
collaudo in data 3/12/2003, allegato al presente provvedimento;
— impegna la somma di C 51.645,69 sul capitolo 7003201
bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 6128201
ex impegno 4624 ex delibera n. 5978 del 19/11/1990;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 51.645,69 a favore della S.n.c. Turist
Agro di Cimino Rosella & C. P. IVA 00900980798, tramite accredito c/o Banca Intesa B.C.I. Agenzia di Crotone c/c n.
081279270127 ABI 3069-2 – CAB 22202-6;
— il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto .
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.ra
Cimino Rosella nata il 20/2/1966 ha sottoscritto in data 7/3/2001
l’atto di adesione ed obbligo;
CHE la S.n.c. Turist Agro di Rosella Cimino C. con nota acquisita al nostro protocollo n. 9123 del 21/11/2003, ha documentato le spese sostenute relative al saldo finale, come da piano
degli investimenti approvato, ed ha richiesto l’erogazione del
contributo rimanente;
CHE il gruppo di collaudo appositamente costituito con nomina prot. n. 9631 del 2/12/2003, in data 3 dicembre 2003, si è
recato presso la sede legale della S.n.c. Turist Agro di Cimino
Rosella ed ha redatto il verbale allegato, accertando l’avvenuta
realizzazione del progetto ammesso ed eseguendo quindi con
esito positivo il collaudo finale;
REGIONE CALABRIA
Assessorato al Lavoro e Occupazione giovanile
Settore n. 43 «Politiche del lavoro»
VERBALE DI COLLAUDO FINALE
alle ore 14,00 del 3 dicembre 2003 presso la sede legale della
S.n.c. Turist Agro di Rosella Cimino & C. sita in Località Capocolonna del comune di Crotone, alla presenza del rappresentante
legale signora Cimino Rosella, sono convenuti i componenti del
gruppo di collaudo costituito con nota n. 9631 del 2/12/2003 a
firma del dott. Aldo Lagonia Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro, e composto da:
1. dott. Spagnolo Eugenio – Assessorato al Lavoro
2. signor Capicotto Pasquale – Assessorato al Lavoro
CHE a seguito dell’accertamento il gruppo di collaudo riconosce che l’investimento relativo allo stato finale ammonta
3. dott. Militano Rocco – Assessorato al Turismo
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
La Società con delibera G.R. 398 del 4/7/2000 ha avuto approvato un progetto di occupazione giovanile, con le seguenti agevolazioni:
— Contributo in c/capitale (75% di C
344.476,76)
C
258.228,44
— Contributo in c/gestione e funzionamento
C
24.789,93
C
11.362,05
— Contributo in c/avviamento
Alla data odierna sono state effettuate le seguenti erogazioni
con i provvedimenti a fianco indicati:
c/capitale
1039
— Fattura n. 396 del 15/5/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
866,62
— Fattura n. 448 del 19/5/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
198,91
— Fattura n. 520 del 31/5/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
4.763,59
— Fattura n. 531 del 31/5/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
93,93
— Fattura n. 577 del 31/5/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
799,74
— Fattura n. 1342 del 30/9/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
451,78
— Decreto Dirigente Generale n. 8938 del
15/7/2002
C
129.114,23
— Fattura n. 1516 del 31/10/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
438,98
— Decreto Dirigente Generale n. 8925 del
30/6/2003
C
77.468,53
— Fattura n. 2 dell’1/2/03 della impr. costr.
Racco (KR)
C
36.263,75
Totale C
206.582,76
— Fattura n. 3 dell’1/2/03 della impr. costr.
Racco (KR)
C
20.000,00
— Fattura n. 12 del 3/11/03 della impr.
costr. Racco (KR)
C
25.618,15
— Fattura n. 13 del 12/11/03 della impr.
costr. Racco (KR)
C
39.500,00
— Fattura n. A/193 del 31/7/02 Colorificio
Calabrò S.a.s. (KR)
C
160,00
— Fattura n. A/233 del 31/9/02 Colorificio
Calabrò S.a.s. (KR)
C
113,50
— Fattura n. A/257 del 31/10/02 Colorificio Calabrò S.a.s. (KR)
C
60,10
— Fattura n. A/281 del 30/11/02 Colorificio Calabrò S.a.s. (KR)
C
247,50
— Fattura n. A/121 del 31/5/03 Colorificio
Calabrò S.a.s. (KR)
C
355,40
— Fattura n. A/149 del 30/6/03 Colorificio
Calabrò S.a.s. (KR)
C
132,50
— Fattura n. A/212 del 29/8/03 Colorificio
Calabrò S.a.s. (KR)
C
114,00
c/avviamento
— Decreto Dirigente Generale n. 8983 del
15/7/2002
C
11.362,05
CONSIDERATO che, la Società ha richiesto con lettera del
18/11/2003, acquisita agli atti del Settore 43 il 21/11/2003 al n.
prot. 9123, il collaudo finale, allegando gli atti contabili a giustificazione delle spese sostenute.
Il gruppo di collaudo, come sopra specificato, procede al controllo degli atti amministrativi, delle macchine e delle attrezzature, della documentazione prevista dalla legge e rileva:
— che la Società in persona del suo rappresentante legale signora Cimino Rosella nata il 20 febbraio 1966 ha sottoscritto in
data 7/3/2001 l’atto di adesione ed obbligo.
A giustificazione delle spese sostenute in c/capitale, la Società
ha presentato:
— A fronte di un computo metrico per la realizzazione dell’opere murarie di seguito indicate:
1. Lavori di sistemazione interne
C
82.874,99
2. Lavori edili esterni
C
151.213,63
Totale C
234.088,62
— Fattura n. A/244 del 30/9/03 Colorificio
Calabrò S.a.s. (KR)
C
60,50
— Fattura n. 22 del 22/9/2003 della ditta
G.I.M.E. Snc
C
14.817,92
— Fattura n. 105 del 30/10/03 Ferramenta
Tricoli Crotone
C
258,00
— Fattura n. 2634 del 20/9/02 della ditta
Grande Comberlegno Srl (KR)
C
113,34
— Fattura n. 457 del 4/11/03 Edilcommercio Srl Crotone
C
1.074,99
— Fattura n. 2989 del 25/10/02 della ditta
Grande Comberlegno Srl (KR)
C
779,34
— Fattura n. 637 del 22/10/02 ditta Luigi
Bruni Crotone
C
58,59
— Fattura n. 3154 del 15/11/02 della ditta
Grande Comberlegno Srl (KR)
C
346,09
— Fattura n. 704 del 14/11/02 ditta Luigi
Bruni Crotone
C
127,08
— Fattura n. 372 del 15/5/03 della ditta
Combariati Srl (KR)
C
1.556,28
— Fattura n. 01 del 14/7/03 Ferro Arte di
Aloi Mario Crotone
C
5.200,00
1040
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— Fattura n. 03 del 5/11/03 Ferro Arte di
Aloi Mario Crotone
C
5.000,00
— Fattura n. 26 del 20/12/02 Riillo Antonio Mov. Terra Isola CR
C
5.229,45
— Fattura n. 3683 del 6/11/03 Trippini
S.r.l. Ingr. Mater Elettrico
C
132,01
— Fattura n. 01 del 30/1/03 Riillo Antonio
Mov. Terra Isola CR
C
12.796,79
— Fattura n. 719 del 31/10/03 Galea Mario
Ferramento Crotone
C
28,30
— Fattura n. 66 del 21/10/03 Coop. Marmi
Crotonese – Crotone
C
166,67
— Fattura n. 1004 del 31/10/03 S.R. Vernici – Crotone
C
78,71
— Fattura n. 02 del 31/1/03 C.I.N. S.n.c.
Rocca di Neto
C
12.303,79
— Fattura n. 1051 del 31/10/03 S.R. Vernici – Crotone
C
42,49
— Fattura n. 1095 dell’11/9/02 Ciliberto
Roberto S.r.l. – Crotone
C
160,65
— Fattura n. 1067 del 17/11/03 S.R. Vernici – Crotone
C
86,67
— Fattura n. 190 del 30/11/02 Centro
Inerti Crotonese s.r.l.
C
426,20
— Fattura n. 1068 del 17/11/03 S.R. Vernici – Crotone
C
399,56
— Fattura n. 269 del 2/8/02 Ceramice
Donnici s.a.s. – Cutro
C
666,69
— Fattura n. 01 del 22/1/03 L.I.A. Infissi
anodizzati Crotone
C
9.218,79
— Fattura n. 03 del 27/3/03 Ditta Elicrisio
Antonio – Cutro
C
7.759,84
— Fattura n. 07 del 17/1/03 F.lli Prestinice
– Crotone
C
Totale realizzazione opere murarie C
234.194,81
1.085,00
Totale riconosciuto C
234.088,62
— A fronte di un computo metrico per la
ristrutturazione di campo da tennis
C
5.856,08
— Fattura n. 22 del 22/9/2003 della ditta
G.I.M.E. Snc
C
5.856,08
Totale ristrutturazione campo da tennis C
5.856,08
C
5.856,08
— A fronte di un computo metrico per la
realizzazione impianto depurazione
C
28.405,12
— Fattura n. 15 del 28/12/2002 Impresa
Costr. Racco Vincenzo KR
C
3.344,12
— Fattura n. 04 del 4/12/2002 Ferro Arte
di Aloi Mario – Crotone
C
7.230,00
— Fattura n. 80 del 30/10/2002 Biotech Sistemi di depurazione KR
C
17.833,90
Totale realizzazione impianto depurazione
C
28.408,02
C
28.405,12
— A fronte di un computo metrico per la
realizzazione impianti elettrici, idrici fognante
acque piovane
C
18.828,59
— Fattura n. 16 del 30/12/2002 Impresa
Costr. Racco Vincenzo KR
C
9.300,00
— Fattura n. 937 dell’11/7/2003 Center
Gross Euronics – Crotone
C
93,91
— Fattura n. 02 del 31/1/2003 Imp. Elettrici M.G. – Crotone
C
9.480,73
Totale realizzazione impianti
C
18.874,64
Totale riconosciuto
C
18.828,59
— Fattura n. 102 del 30/11/02 Ceraudo
V.zo & C. Sas – Crotone
C
— Fattura n. 115 del 20/12/02 Ceraudo
V.zo & C. Sas – Crotone
C
3.510,00
1.500,00
— Fattura n. 107 del 31/10/03 Ceraudo
V.zo & C. Sas – Crotone
C
8.215,00
— Fattura n. 111 del 3/11/03 Ceraudo V.zo
& C. Sas – Crotone
C
3.100,00
— Fattura n. 115 del 13/11/03 Ceraudo
V.zo & C. Sas – Crotone
C
— Fattura n. 1283 del 19/9/03 Center
Gross Euronics – Crotone
C
— Fattura n. 0390 del 27/11/03 Center
Gross Euronics – Catanzaro
C
— Fattura n. 484 del 29/4/03 Colfer S.a.s.
Ferramenta – Crotone
C
— Fattura n. 512 dell’8/5/03 Colfer S.a.s.
Ferramenta – Crotone
C
Totale riconosciuto
325,50
53,44
648,50
71,46
200,00
Totale riconosciuto
— Fattura n. 515 del 9/5/03 Colfer S.a.s.
Ferramenta – Crotone
C
82,45
— Fattura n. 309 dell’11/11/03 Idralsan
s.r.l. – Crotone
C
23,33
— Fattura n. 440 del 4/11/02 Piscitelli Carmela s.n.c. Isola C.R.
C
— Fattura n. 282 del 17/11/03 Vetreria Lamanna – Crotone
C
— Fattura n. 1466 del 3/11/03 Elettrosud
S.r.l. – Crotone
C
— Fattura n. 162 dell’11/7/02 Bauleo
Francesco – Crotone
C
151,06
700,00
65,04
98,33
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— A fronte di un preventivo acquisto
Giochi arredo
C
1041
Cuocipasta a gas matricola n. 603321
5.681,02
Elemento neutro n. 2 – Friggitrice a gas – Tavolo da lavoro
— Fattura n. 54 del 8/11/2003 Garden Mobili Catanzaro Lido
C
3.306,00
— Fattura n. 52 del 6/12/2002 Rocca Raffaele Isola Capo Rizzuto
C
868,00
— Fattura n. 84 del 28/10/2003 Mondo
Luce Materiali elettrici
C
561,50
— Fattura n. 380 del 18/11/2003 Casa
Italia sud s.r.l. Bovalino
C
498,75
— Fattura n. 272 del 28/6/2002 Piscitelli
Carmela Snc Isola C.R.
C
526,03
Totale realizzazione giochi arredo
C
5.760,28
Totale riconosciuto
C
5.681,02
-– A fronte di un preventivo acquisto Veicolo Piaggio C
10.415,99
— Fattura n. 51/02083 del 30/12/2002
Gema Motor S.n.c. diGentile & C. Catanzaro
Telaio ZAPS8500000457860
C
10.457,00
Totale acquisto veicolo Piaggio
C
10.457,00
Totale riconosciuto
C
10.415,99
— A fronte di un preventivo arredo Barristorante
C
49.496,40
— Fattura n. 17 del 10/10/2003 Tappezzeria Vrenna Antonio per la fornitura di tendaggi – Crotone
C
Armadio pensile scolapiatti – Armadio pensile c/portine scorrevoli
cappa centrale matricola 604924
Totale acquisto arredo bar-ristorante
C
50589,24
Totale riconosciuto
C
49.496,40
— A fronte di un preventivo arredo camere
per residenze
C
5.273,58
— Fattura n. 176 del 5/8/2003 Sud Center
S.a.s.
C
4.330,00
— Fattura n. 12 del 20/6/2003 Elettrokroton S.r.l.
C
1.034,00
Totale acquisto arredo residenze
C
5.364,00
Totale riconosciuto
C
5.273,58
VERIFICATA la documentazione in atti, computo metrico, relazione tecnica, elaborati grafici e certificato di agibilità, presentati dalla Società Turust Agro S.n.c.
ACCERTATO che le opere e gli acquisti, risultano realizzati
nel rispetto degli elaborati tecnici e preventivi di spesa, presentati ed approvati;
Tanto premesso, effettuata la verifica amministrativa ed accertata la rispondenza della spese con il piano degli investimenti, il
gruppo di collaudo
2.344,06
ATTESTA
— Fattura n. 90 del 18/11/2003 lavanderia
industriale per la fornitura di tovaglie – Crotone
C
1.116,00
— Fattura n. 76 del 14/11/2003 coop. Annunziata per la fornitura di tavoli e sedie –
Serrastretta
C
5.000,00
ACCERTATO che, alla Società sono state erogate n. 2 anticipazioni pari ad C 206.582,75
— Fattura n. 1150 del 17/11/2003 D’Assisi
Ingrosso per la fornitura di stoviglie – Crotone C
8.129,18
DECIDE
— Fattura n. 438 del 15/11/2003 Freddo
Tech Italia Srl
C
34.000,00
di erogare a saldo la somma di C 51.645,69.
per la fornitura della seguente attrezzatura:
Impastatrice per pasta IM 25 400V Matricola 25309142
Armadio frigo 1400lt matricola 50067
Lavastoviglie sottobanco Matricola 0584579
Taglia mozzarelle Athos TF Matricola 03106941
Affettatrice a gravità matricola n. 13976
Tritacarne – grattugia matricola n. 03F01885
Cucina a gas matricola 603226
Fry Top gas matricola 603259
che il totale dell’investimento ammonta a C 351.244,92 pertanto il contributo da erogare è quantificato in C 258.228,44 pari
al 75%.
Per la verifica degli obiettivi socio-economici-produttivi ed
occupazionali da perseguire in base a quanto previsto dalla L.R.
n. 2, la Società dichiara che attualmente sono occupate n. 2 unità.
Pertanto, il compenso per onorario è rimborso spese da erogare al gruppo di collaudo, come previsto per legge, è pari a C
2.950,46 cosı̀ ripartito
C 351.244,92 x 0,70% =
C
2.458,72
− R.A. 20% =
C
491,75
Totale C
1.966,97
C
983,49
Totale C
2.950,46
Rimborso spese (40% di C 2.458,72)
1042
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
L’importo di C 983,49 (C 2.950,46 : 3) per ciascun componente, sarà corrisposto a mezzo assegno circolare non trasferibile.
CHE la S.n.c. Agro Turist con nota acquisita al nostro protocollo n. 8628 del 10/11/2003, ha documentato le spese sostenute
relative al saldo finale, come da piano degli investimenti approvato, ed ha richiesto l’erogazione del contributo rimanente;
Il presente Verbale viene redatto in 3 copie.
Per la S.n.c. Turist Agro
Cimino Rosella
Per la Regione
Dott. Spagnolo Eugenio
Sig. Capicotto Pasquale
Dott. Militano Rocco
DECRETO n. 19578 del 18 dicembre 2003
Iniziativa Imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore S.n.c. Agro Turist – Crotone.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
CHE il gruppo di collaudo appositamente costituito con nomina prot. n. 8500 del 28/11/2003, in data 28 novembre 2003, si
è recato presso la sede legale della S.n.c. Agro Turist ed ha redatto il verbale allegato, accertando l’avvenuta realizzazione del
progetto ammesso ed eseguendo quindi con esito positivo il collaudo finale;
CHE a seguito dell’accertamento il gruppo di collaudo riconosce che l’investimento relativo allo stato finale ammonta
a C360.330,95 ed in C 258.228,44 il 75% del contributo in c/capitale complessivo spettante, dal quale va detratta la somma di C
206.582,75 precedentemente erogata e si determina in C
51.645,69 il contributo residuo da erogare;
CHE per poter procedere all’accredito è necessario richiamare
l’impegno di spesa n. 4610 del Cap. 5234201 già assunto con
delibera n. 5978 del 19/11/1990 per C 51.645,69 disponendo
l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003201 del bilancio 2003
relativo alla rassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 con la quale è stato
disposto l’applicazione dell’art. 37, comma 4, della L.R. 14/
2000, a favore dell’ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della legge regionale n.
2 del 24/2/1988 la S.n.c. Agro Turist con sede in Crotone Località Fondo Campione, con l’obiettivo di realizzare di una
azienda agrituristica mediante la trasformazione di due fabbricati in mini alloggi, bar e sala ristorante con relative attrezzature
ed arredi, con le seguenti agevolazioni:
Contributo in c/avviamento
C
11.362,05
Contributo in c/gestione e funzionamento
C
24.789,93
Contributo c/capitale
C
258.228,44
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato, prende atto del verbale redatto dal gruppo di
collaudo in data 28/11/2003, allegato al presente provvedimento;
— impegna la somma di C 51.645,69 sul capitolo 7003201
bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 5234201
ex impegno 4610 ex delibera n. 5978 del 19/11/1990;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 51.645,69 a favore della S.n.c. Agro
Turist P. IVA 00899250799, tramite accredito c/o Banco di Napoli Filiale di Crotone c/c 27/384 ABI 1010.8 – CAB 22201.8;
— il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
REGIONE CALABRIA
Assessorato al Lavoro e Occupazione giovanile
Settore n. 43 «Politiche del lavoro»
VERBALE DI COLLAUDO FINALE
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Giglio Giuseppe nato il 22/9/1967 ha sottoscritto in data 23/3/
2001 l’atto di adesione ed obbligo;
alle ore 14,00 del 28 novembre 2003 presso la sede legale
della S.n.c. Agro Turist sita in Località Fondo Campione del co-
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1043
— Fattura n. 03 del 28/2/2002 della ditta
Pagliuso Fortunato Costruzioni Generali –
Crotone dell’importo di
C
25.000,00
— Fattura n. 05 del 30/4/2002 della ditta
Pagliuso Fortunato Costruzioni Generali –
Crotone dell’importo di
C
25.000,00
— Fattura n. 08 del 30/6/2002 della ditta
Pagliuso Fortunato Costruzioni Generali –
Crotone dell’importo di
C
25.000,00
La Società con delibera G.R. 398 del 4/7/2000 ha avuto approvato un progetto di occupazione giovanile, con le seguenti agevolazioni:
— Fattura n. 10 del 31/7/2002 della ditta
Pagliuso Fortunato Costruzioni Generali –
Crotone dell’importo di
C
25.000,00
— Contributo in c/capitale (75% di C
344.476,76)
C
— Fattura n. 15 del 15/10/2002 della ditta
Pagliuso Fortunato Costruzioni Generali –
Crotone dell’importo di
C
29.127,71
C
7.497,43
— Fattura n. 16 del 31/10/2002 della ditta
Pagliuso Fortunato Costruzioni Generali –
Crotone dell’importo di
C
58.309,03
— Fattura n. 24 del 30/8/2003 della ditta
Impresa Edile – movim. terra – Trasporti Pagliuso Fortunato – Crotone dell’importo di
C
65.436,37
Totale realizzazione opere murarie
C
260.389,54
Totale riconosciuto
C
260.389,54
— A fronte di un preventivo per l’acquisto
di attrezzature arredo camere
C
41.316,56
— Fattura n. 227 del 12/11/2003 della ditta
Sud Center S.a.s. Fratelli Casillo – Crotone
dell’importo di
C
41.318,47
mune di Crotone, alla presenza del delegato signor Giglio Francesco, sono convenuti i componenti del gruppo di collaudo costituito con nota n. 8500 del 28/11/2003 a firma del dott. Aldo
Lagonia Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro, e composto da:
1. dott.ssa Fedele Carmela – Assessorato al Lavoro
2. signor Capicotto Pasquale – Assessorato al Lavoro
3. dott. Militano Rocco – Assessorato al Turismo
258.228,44
— Contributo in c/gestione e funzionamento
C
24.789,93
C
11.362,05
— Contributo in c/avviamento
Alla data odierna sono state effettuate le seguenti erogazioni
con i provvedimenti a fianco indicati:
c/capitale
— Decreto Dirigente Generale n. 4555 del
21/5/2001
C
129.114,22
— Decreto Dirigente Generale n. 17978
del 16/12/2002
C
77.468,53
Totale C
206.582,75
c/gestione e funzionamento
— Decreto Dirigente Generale n. 4554 del
21/5/2001
C
— Lavori di sistemazione esterna
11.362,05
Per la fornitura della seguente attrezzatura:
CONSIDERATO che, la Società ha richiesto con lettera del
7/11/2003, acquisita agli atti del Settore 43 il 10/11/2003 al n.
prot. 8628, il collaudo finale, allegando gli atti contabili a giustificazione delle spese sostenute.
Cucina MT 3 c/elettrodomestici n. 4
C
15.803,60
Tavolo mass. all. 160.85 n. 4
C
1.683,61
Il gruppo di collaudo, come sopra specificato, procede al controllo degli atti amministrativi, delle macchine e delle attrezzature, della documentazione prevista dalla legge e rileva:
Sedie mod. Cleo mass. n. 24
C
1.291,20
Camera letto matrimoniale Linda n. 4
C
8.800,44
— che la Società in persona del suo rappresentante legale signor Giglio Giuseppe nato il 22 settembre 1967 ha sottoscritto in
data 23/3/2001 l’atto di adesione ed obbligo.
Rete ortopedica 160.190 n. 4
C
475,15
Materasso relax 160.190 n. 4
C
1.001,91
Camere c/2 letti + 4 ante + comodini n. 4
C
4.803,04
Rete Ortopediche 80.190 n. 8
C
495,75
Materasso relax 80.190 n. 8
C
941,91
A giustificazione delle spese sostenute in c/capitale, la Società
ha presentato:
— A fronte di un computo metrico per la realizzazione dell’opere murarie di seguito indicate:
1. Fabbricato A
C
127.974,56
Divano 3 posti letto n. 4
C
2.840,51
2. Fabbricato B
C
118.331,20
Porta TV grande n. 4
C
495,80
3. Sistemazione esterna
C
14.083,78
Cristalliera 3 ante n. 4
C
2.685,55
Totale C
260.389,54
Totale C
41.318,47
1044
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— Nota di credito n. 242 del 27/11/2003
della ditta Sud Center s.a.s. Fratelli Casillo –
Crotone dell’importo di
C
— Fattura n. 243 del 27/11/2003 della ditta
Sud Center s.a.s. Fratelli Casillo – Crotone
dell’importo di
C
2.014,17
41.381,47
C
41.316,56
— A fronte di un preventivo per l’acquisto
di arredo bar
C
Fattura n. 091 del 7/11/2003 della Tecnosystem S.r.l. Crotone dell’importo di
C
14.460,80
14.460,80
Per la fornitura della seguente attrezzatura:
Banco bar De Blasi cm. 300 matricola
3001300201
C
6.453,80
Retrobanco neutro cm. 4500
C
3.350,00
Banco spina cm. 300
C
2.309,00
Macchina da caffè 2 gruppi Nuova Simonelli matricola 140264
C
1.724,00
Macinadosatore Kg 1 Nuova Simonelli matricola MNSMN
C
624,00
Totale acquisti attrezzature arredo bar
C
14.460,80
Totale riconosciuto
C
14.460,80
— A fronte di un preventivo per l’acquisto di Cucina Ristorante C 16.526,63
— Fattura n. 091 del 7/11/2003 della Tecnosystem s.r.l. – Crotone dell’importo di
C
8.376,94
Per la fornitura della seguente attrezzatura:
Lavello a due vasche Master
C
980,00
Tavolo da lavoro Master
C
793,55
Gruppo combinato tritacarne/grattugia matricola 06030638
C
926,00
Ceppo in acciaio inox con piano in polietilene
C
580,00
scaffale 4 ripiani inox
C
196,39
Mobili pensili acciaio inox Chirico
C
851,00
Impastatrice a spirale da kg. 20 Giga matricola 310738
C
1.400,00
Banco pizza matricola GL80C1600
C
2.650,00
Totale acquisti attrezzature da cucina
C
8.376,94
Totale riconosciuto
C
8.376,94
— A fronte di un preventivo per l’acquisto
di Stoviglieria e corredo cucina
C
991,60
–- Fattura n. 091 del 7/11/2003 della Tecnosystem s.r.l. – Crotone dell’importo di
C
991,60
Totale acquisti stoviglieria e corredo cucina
C
991,60
C
991,60
Totale riconosciuto
16.526,63
— Fattura n. 091 del 7/11/2003 della Tecnosystem s.r.l. – Crotone dell’importo di
C
Cucina giga 6 fuochi a gas matricola
03004546
C
2.160,00
C
1.630,00
Friggitrice Giga a gas matricola 03004548 C
2.100,00
Cuocipasta Giga a gas matricola 03004549 C
2.224,00
18.613,11
Per la fornitura della seguente attrezzatura:
Cappa centrale master ecologica matricola
96119.M
C
612,63
C
3.100,00
Armadio frigo Giga lt 1399 matricola 5456 C
2.550,00
Armadio frigo Giga lt. 699 matricola 5456 C
2.150,00
Armadio frigo Giga lt. 700 matricola 5460 C
2.800,00
Totale acquisti cucina ristorante
C
16.526,63
Totale riconosciuto
C
16.526,63
Lavapiatti Giga P799 matricola 93413
— Fattura n. 091 del 7/11/2003 della Tecnosystem s.r.l. – Crotone dell’importo di
C
— A fronte di un preventivo per l’acquisto di arredo ristorante pizzeria C 18.613,11
Per la fornitura della seguente attrezzatura:
Fry Top Giga a gas matricola 03004547
8.376,94
2.014,17
Totale acquisti attrezzature arredo camere
C
Totale riconosciuto
— A fronte di un preventivo per l’acquisto
di Attrezzature da Cucina
C
Tavoli in legno 90 x 90 n. 15
C
1.421,71
Tavoli in legno 140 x 90 n. 35
C
2.941,40
Sedie con seduta impagliata n. 250
C
14.250,00
Totale acquisti arredo ristorante pizzeria C
18.613,11
C
18.613,11
Totale riconosciuto
VERIFICATA la documentazione in atti, computo metrico, relazione tecnica, elaborati grafici e certificato di agibilità, presentati dalla Società Agro Turist S.n.c.
ACCERTATO che le opere e gli acquisti, risultano realizzati
nel rispetto degli elaborati tecnici e preventivi di spesa, presentati ed approvati;
Tanto premesso, effettuata la verifica amministrativa ed accertata la rispondenza della spese con il piano degli investimenti, il
gruppo di collaudo
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
ATTESTA
che il totale dell’investimento ammonta a C 360.330,95 pertanto il contributo da erogare è quantificato in C 258.228,44 pari
al 75%.
ACCERTATO che, alla Società sono state erogate n. 2 anticipazioni pari ad C 206.582,75
DECIDE
di erogare a saldo la somma di C 51.645,69.
Per la verifica degli obiettivi socio-economici-produttivi ed
occupazionali da perseguire in base a quanto previsto dalla L.R.
n. 2, la Società dichiara che attualmente sono occupate n. 2 unità.
Pertanto, il compenso per onorario è rimborso spese da erogare al gruppo di collaudo, come previsto per legge, è pari a C
3.026,78 cosı̀ ripartito
C 60.330,95 x 0,70% =
C
2.522,32
− R.A. 20% =
C
504,47
Totale C
2.017,85
Rimborso spese (40% di C 2.522,32)
C
1.008,93
Totale C
3.026,78
L’importo di C 1.008,93 (C 3.026,78 : 3) per ciascun componente, sarà corrisposto a mezzo assegno circolare non trasferibile.
1045
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della l.r. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.n.c. Agro Turist di Giglio
Giuseppe & C. con sede in Crotone alla Località Fondo Campione, un progetto per realizzare una azienda agrituristica mediante la trasformazione di due fabbricati in mini alloggi bar e
sala ristorante con relativa attrezzatura, riconoscendo a favore
della predetta Società, i seguenti contributi:
C/Capitale
C
258,228,44
C/gestion. e funz.
C
24.789,93
C/avviamento
C
11.362,05
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Giglio Giuseppe nato il 22/9/1967 ha sottoscritto in data 23/3/
2001 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
Il presente Verbale viene redatto in 6 copie.
c/capitale
Per la S.n.c. Agro Turist
Giglio Francesco
Per la Regione
Dott.ssa Fedele Carmela
Sig. Capicotto Pasquale
Dott. Militano Rocco
C
129.114,22
Decreto Direttore Generale n. 17978/2002 C
77.468,53
Totale C
206.582,75
C
11.362,05
Decreto Direttore Generale n. 4555/2001
DECRETO n. 19579 del 18 dicembre 2003
c/avviamento
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
anticipazione 50% del 1o anno a favore S.n.c. Agro Turist di
Giglio Giuseppe & C. – Crotone.
Decreto Direttore Generale n. 4554/2001
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
CHE la S.n.c. Agro Turist di Giglio Giuseppe & C. con nota
protocollo n. 9612 del 2/12/2003, ha richiesto l’erogazione dell’anticipazione del 50% del 1o anno del contributo in c/gestione e
funzionamento di C 5.164,57 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
1046
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— impegna la somma di C 5.164,57 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 5.164,57 a favore della S.n.c. Agro
Turist di Giglio Giuseppe & C. P. IVA 00899250799, tramite
accredito c/o Banco di Napoli filiale di Crotone c/c n. 27/384
ABI 1010.8 – CAB 22201.8;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
G Fortunato, un progetto per la costruzione e commercializzazione di cicli ed affini, riconoscendo a favore della predetta Società, i seguenti contributi:
C/Capitale
C
71.658,39
C/gestion. e funz.
C
11.878,50
C/avviamento
C
2.582,28
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Fusto Salvatore nato il 17/5/1971 ha sottoscritto l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
c/capitale
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Decreto Direttore Generale n. 9137/2001
C
35.235,27
Decreto Direttore Generale n. 8944/2002
C
33.795,65
Totale C
69.030,92
C
2.582,28
Decreto Assessorile n. 321/1992
C
2.582,28
Decreto Direttore Generale n. 8944/2002
C
4.648,11
Decreto Direttore Generale n. 17349/2002 C
3.356,97
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 19580 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore S.n.c. Mavian di Fusto Salvatore
– Lamezia Terme.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
c/avviamento
Decreto Assessorile n. 321/1992
Gestione e funzionamento
CHE la S.n.c. Mavian di Fusto Salvatore con nota protocollo
n. 7626 del 30/9/2003, ha richiesto l’erogazione del 2o semestre
3o anno del contributo in c/gestione e funzionamento di C
1.291,14 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della L.R. 2/88;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
VISTA la D.G.R. n. 5909 del 23/10/1991 con la quale ha ammesso nell’annualità 1989, alle agevolazioni di cui all’art. 10
della legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.n.c. Mavian di Fusto
Salvatore con sede in Lamezia Terme alla via del Progresso Trav.
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— impegna la somma di C 1.291,14 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 1.291,14 a favore della S.n.c. Mavian di Fusto Salvatore P. IVA 02435110792, tramite accredito
c/o Comit Filiale di Lamezia Terme c/c n. 73521360100 ABI
2002 – CAB 42840;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
1047
Fassi con sede in Guardavalle al Viale Europa n. 16, un progetto
per la realizzazione di azienda agrituristica, riconoscendo a favore della predetta Società, i seguenti contributi:
C/Capitale
C
154.937,07
C/gestion. e funz.
C
23.240,56
C/avviamento
C
7.746,85
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.ra
Riitano Francesca ha sottoscritto l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
c/capitale
— il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Decreto P.G.R. n. 836 dell’1/12/1995
C
57.677,91
Decreto P.G.R. n. 790 dell’1/12/1997
C
17.522,35
Decreto P.G.R. n. 882 del 23/12/1998
C
49.099,56
Totale C
124.299,92
C
7.746,85
Decreti Assessorile n. 347 del 4/12/92
C
5.164,57
Decreto assessorile n. 567 del 22/12/98
C
15.493,71
Totale C
20658,28
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 19581 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
2o semestre 3o anno a favore Soc. Coop. a r.l. agritur Fassi –
Guardavalle.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della l.r. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 5941 del 23/10/1991 con la quale ha ammesso nell’annualità 1988, alle agevolazioni di cui all’art. 10
della legge regionale n. 2 del 24/2/88 la Soc. Coop. a r.l. Agritur
c/avviamento
Decreto assessorile n. 347 del 4/12/92
c/gestione e funzionamento
CHE la Soc. Coop. a r.l. agritur Fassi con nota protocollo n.
9725 del 3/12/2003, ha richiesto l’erogazione del 2o semestre 3o
in c/gestione e funzionamento di C 2.582,28 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
1048
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— impegna la somma di C 2.582,28 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 2.582,28 a favore della Soc. coop. a
r.l. Agritur Fassi P. IVA 00864100797, tramite accredito c/o
Banca Popolare di Crotone filiale di Davoli Marina c/c n. 849230
ABI 5256 – CAB 42850;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 19582 del 18 dicembre 2003
Iniziativa Imprenditoriale ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale a favore Soc. Coop. a r.l. S.
Agazio – Squillace.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
lace Vico Pietre Pellene, con l’obiettivo di realizzare di una
azienda per la lavorazione di ceramica artistica, con le seguenti
agevolazioni:
Contributo in c/avviamento
C
15.746,85
Contributo in c/gestione e funzionamento
C
23.240,56
Contributo c/capitale
C
185.924,48
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Cristofaro Francesco nato il 10/5/1972 ha sottoscritto in data 18/
10/1999 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE la Soc. Coop. a r.l. S. Agazio con nota acquisita al nostro
protocollo n. 3986 del 19/3/2003, ha documentato le spese sostenute relative al saldo finale, come da piano degli investimenti
approvato, ed ha richiesto l’erogazione del contributo rimanente;
CHE il gruppo di collaudo appositamente costituito con nomina prot. n. 7898 dell’8/10/2003, in data 8 ottobre 2003, si è
recato presso la sede della Soc. Coop. a r.l. S. Agazio ed ha redatto il verbale allegato, accertando l’avvenuta realizzazione del
progetto ammesso ed eseguendo quindi con esito positivo il collaudo finale;
CHE a seguito dell’accertamento il gruppo di collaudo riconosce che l’investimento relativo allo stato finale ammonta a C
251.062,46 ed in C 185.924,48 il 75% del contributo in c/capitale complessivo spettante, dal quale va detratta la somma di C
182.770,27 precedentemente erogata e si determina in C
3.154,21 il contributo residuo da erogare;
CHE per poter procedere all’accredito è necessario richiamare
l’impegno di spesa n. 525 del Cap. 6128202 già assunto con delibera n. 1085 del 17/3/1990 per C 3.154,21 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003201 del bilancio 2003 relativo alla rassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354/99 e 206/00 del Presidente della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
DECRETA
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 con la quale è stato
disposto l’applicazione dell’art. 37bis, comma 4, della L.R. 14/
2000, a favore dell’ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
VISTA la D.G.R. n. 3652 del 30/10/1989 con la quale ha ammesso, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della legge regionale n.
2 del 24/2/1988 la Soc. Coop. a r.l. S. Agazio con sede in Squil-
— per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato, prende atto del verbale redatto dal gruppo di
collaudo in data 8/8/2003, allegato al presente provvedimento;
— impegna la somma di C 3.154,21 sul capitolo 7003201
bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 6128202
ex impegno 525 ex delibera n. 1085 del 17/3/1990;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 3.154,21 a favore della Soc. Coop. a
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
r.l. S. Agazio P. IVA 00398630798, tramite accredito c/o Banca
di Credito Coop. di Montepaone filiale di Squillace c/c 177-02
ABI 8126 – CAB 88780;
1049
c/gestione e funzionamento
— Decreto Assessorile n. 167 dell’8/7/
1991
C
5.164,57
— il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
— Decreto Assessorile n. 584 del 26/4/
1999
C
9.038,00
— il presente decreto verrà pubblicato integralmente sul
B.U.R.
— Decreto Direttore Generale n. 34 del
9/12/1999
C
6.455,71
Totale C
20.658,28
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
REGIONE CALABRIA
Assessorato al Lavoro e Occupazione giovanile
Settore n. 43 «Politiche del lavoro»
VERBALE DI COLLAUDO FINALE
alle ore 14,30 dell’8 ottobre 2003 presso la sede legale della
Soc. Coop. a r.l. S. Agazio sita in via Pietre Pellene n. 4 del
comune di Squillace, alla presenza del rappresentante legale signor Cristofaro Francesco, sono convenuti i componenti del
gruppo di collaudo costituito con nota n. 7898 del 7/10/2003 a
firma del dott. Aldo Lagonia Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro, e composto da:
1. dott.ssa Fedele Carmela – Assessorato al Lavoro
2. dott. Spagnuolo Eugenio – Assessorato al Lavoro
3. sig. Cristofaro Salvatore – Assessorato all’Artigianato
La Società con delibera G.R. 3652 del 30/10/1989 ha avuto
approvato un progetto di occupazione giovanile, con le seguenti
agevolazioni:
CONSIDERATO che, la Società ha richiesto con lettera del
18/3/2003, acquisita agli atti del Settore 43 il 19/3/2003 al n.
prot. 3986, il collaudo finale, allegando gli atti contabili a giustificazione delle spese sostenute.
Il gruppo di collaudo, come sopra specificato, procede al controllo degli atti amministrativi, delle macchine e delle attrezzature, della documentazione prevista dalla legge e rileva:
— che la Società in persona del suo rappresentante legale signor Cristofaro Francesco nato il 10 maggio 1972 ha sottoscritto
in data 18/10/1999 l’atto di adesione ed obbligo.
A giustificazione delle spese sostenute in c/capitale, la Società
ha presentato:
— A fronte di un preliminare di vendita di un immobile di C
33.569,50
Atto notarile di acquisto immobile, redatto dal Notaio dott.ssa
Giulia Tozzi in data 13/1/1999 iscritto al Repertorio 30.157 Raccolta n. 8.242 per complessivi C 33.569,50
Totale acquisto immobile
C
33.569,50
Totale riconosciuto
C
33.569,50
— A fronte di un computo metrico per la ristrutturazione immobile
— Contributo in c/capitale (75% di C
247.899,31)
C
185.924,48
Impianto elettrico importo previsto C 5.398,13
— Contributo in c/gestione e funzionamento
C
23.240,56
— Fattura n. 21 del 14/12/2001 della ditta
Sestito Aurelio
C
1.910,89
C
15.493,71
— Fattura n. 508 del 31/12/2001 della ditta
Idrosan
C
2.076,69
— Fattura n. 2805 del 30/4/2002 della ditta
Calabria Elettrica
C
1.410,55
Totale realizzazione impianto elettrico
C
5.398,13
Totale riconosciuto
C
5.398,13
— Fattura n. 265 del 21/12/2001 della ditta
f.lli Mercurio
C
1.297,17
— Fattura n. 189 del 7/5/2002 della ditta
Idrosan
C
74,91
— Fattura n. 197 del 14/5/2002 della ditta
Idrosan
C
18,14
— Fattura n. 226 del 24/5/2002 della ditta
Idrosan
C
12,50
— Contributo in c/avviamento
Alla data odierna sono state effettuate le seguenti erogazioni
con i provvedimenti a fianco indicati:
c/capitale
— Decreto Dirigente Generale n. 37 del
9/12/1999
C
— Decreto Dirigente Generale n. 13121
del 5/12/2001
C
30.107,37
Tinteggiatura importo previsto C 1.507,80
21.355,49
— Decreto Dirigente Generale n. 11046
del 10/11/2002
C
131.307,41
Totale C
182.770,27
c/avviamento
— Decreto Presidente Giunta n. 1030 del
27/4/1990
C
15.493,71
1050
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— Fattura n. 348 del 3/10/2001 della ditta
Idrosan
C
189,32
— Fattura n. 353 del 5/10/2001 della ditta
Idrosan
C
165,36
3.144,96
— Fattura n. 1123 dell’8/10/2001 della
ditta L’Edilsud
C
230,41
— Fattura n. 394 del 29/10/2001 della ditta
Idrosan
C
179,90
— Fattura n. 1479 dell’11/10/2001 della
ditta Gioffrè S.a.s.
C
86,07
— Fattura n. 502 del 29/12/2001 della ditta
Idrosan
C
527,22
— Fattura n. 415 del 14/11/2001 della ditta
Idrosan
C
521,47
— Fattura n. 27C del 31/12/2001 della
ditta Italfluid
C
2.065,83
— Fattura n. 3 del 24/1/2002 della ditta
Guerrieri Giovanna
C
405,30
— Fattura n. 82 dell’1/3/2002 della ditta
Idrosan
C
Totale strutture di tetto
C
3.849,76
181,84
Totale riconosciuto
C
3.849,76
— Fattura n. 264 del 19/6/2002 della ditta
Idrosan
C
105,08
Totale realizzazione tinteggiatura
C
1.507,80
Totale riconosciuto
C
1.507,80
Impianto idrico Sanitario importo previsto C
— Fattura n. 93 del 7/3/2002 della ditta
Idrosan
C
73,30
— Fattura n. 150 del 9/4/2002 della ditta
Idrosan
C
15,25
— Fattura n. 1041 del 26/9/2001 della ditta
L’Edilsud
C
1.113,48
— Fattura n. 258 dell’1/3/2002 della ditta
Idrosan
C
101,62
— Fattura n. 717 del 29/9/2001 della ditta
Beton Falco
C
950,28
Totale impianto idrico sanitario
C
3.144,96
— Fattura n. 363 del 12/10/2001 della ditta
Idrosan
C
502,25
Totale riconosciuto
C
3.144,96
Totale realizzazione solai
C
2.566,01
Totale riconosciuto
C
2.566,01
Realizzazione Opere in ferro importo previsto
C
1.394,43
— Fattura n. 40 del 28/12/2001 della ditta
Capace G.
C
1.394,43
Totale realizzazione opere in ferro
C
1.394,43
Totale riconosciuto
C
1.394,43
Realizzazione Solai importo previsto C 2.566,01
Pavimentazione importo previsto C 9.867,75
— Fattura n. 78 del 21/12/2001 della ditta
Fodero
C
— Fattura n. 01 del 28/12/2001 della ditta
Tema Snc
C
385,79
2.358,14
— Fattura n. 503 del 29/12/2001 della ditta
Idrosan
C
4.297,49
— Fattura n. 3 del 4/2/2002 della ditta Fodaro
C
1.400,00
— Fattura n. 10 del 28/2/2002 della ditta
Fodero
C
Realizzazione Opere di falegname importo previsto C
15.493,71
930,00
— Fattura n. 93 del 7/3/2002 della ditta
Idrosan
C
496,33
Totale pavimentazione
C
9.867,75
Totale riconosciuto
C
9.867,75
— Fattura n. 4 del 27/12/2001 della ditta
Vaccaio C.
C
15.493,71
Totale realizzazione opere di falegname
C
15.493,71
Totale riconosciuto
C
15.493,71
Realizzazione cordoli in breccia importo previsto C 182,91
Strutture di tetto importo previsto C 3.849,76
— Fattura n. 315 dell’8/9/2001 della ditta
Idrosan
C
— Fattura n. 334 del 25/9/2001 della ditta
Idrosan
C
182,91
Totale realizzazione cordoli in breccia
C
182,91
Totale riconosciuto
C
182,91
102,00
— Fattura n. 317 del 13/9/2001 della ditta
Idrosan
C
536,68
— Fattura n. 322 del 15/9/2001 della ditta
Idrosan
C
195,90
Realizzazione muratura di mattoni pieni
importo previsto
C
1.115,55
— Fattura n. 1097 dell’1/10/2001 della
ditta L’Edilsud
C
1.417,25
— Fattura n. 326 del 20/9/2001 della ditta
Idrosan
C
748,65
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1051
— Fattura n. 334 del 25/9/2001 della ditta
Idrosan
C
284,05
— Fattura n. 436 del 24/11/2001 della
ditta Idrosan
C
243,20
— Fattura n. 342 del 29/9/2001 della ditta
Idrosan
C
82,85
— Fattura n. 456 del 30/11/2001 della
ditta Idrosan
C
116,20
Totale realizzazione Muratura in mattoni
C
1.115,55
— Fattura n. 479 del 12/12/2001 della
ditta Idrosan
C
99,81
C
1.115,55
— Fattura n. 488 del 14/12/2001 della
ditta Idrosan
C
90,38
Impianto di riscaldamento importo previsto C
2.799,20
— Fattura n. 490 del 17/1/2001 della ditta
Idrosan
C
314,84
— Fattura n. 504 del 29/12/2001 della
ditta Idrosan
C
994,18
— Fattura n. 507 del 31/12/2001 della
ditta Idrosan
C
2.040,28
— Fattura n. 166 del 31/12/2001 della
ditta Midevi
C
2.066,86
Totale realizzazione intonaco armato
C
9.616,61
Totale riconosciuto
C
9.616,61
Totale riconosciuto
— Fattura n. 500 del 22712/2001 della
ditta Idrosan
C
2.799,20
Totale impianto di riscaldamento
C
2.799,20
Totale riconosciuto
C
2.799,20
Manodopera importo previsto C 50.380,36
— Fattura n. 03 del 30/4/2002 della ditta
Euroedil
C
19.625,36
–- Fattura n. 04 dell’8/10/2001 della ditta
Euroedil
C
30.755,00
Totale manodopera
C
50.380,36
— A fronte di un preventivo modulo forno a gas con porta C
92.241,44
Totale riconosciuto
C
50.380,36
— Fattura n. 68 del 30/4/2002 della ditta Job Impianti S.r.l.
Realizzazione intonaco armato importo
previsto C 9.616,61
— Fattura n. 334 del 25/9/2001 della ditta
Idrosan
C
Cartigliano (VI) per la fornitura della seguente attrezzatura:
Modulo forno a gas con porta matricola 01/02 potenza
160000Kcal
152,35
Modulo forno a gas retro
— Fattura n. 342 del 29/9/2001 della ditta
Idrosan
C
254,57
— Fattura n. 384 del 22/10/2001 della
ditta Idrosan
C
315,47
Carro forno
Base smontaggio modello porta
Base smontaggio modello retro
— Fattura n. 387 del 24/10/2001 della
ditta Idrosan
C
182,05
— Fattura n. 359 del 9/10/2001 della ditta
Idrosan
C
49,06
Accessori forno
Rampa gas forno n. 2
Tondini scorrimento n. 2
— Fattura n. 368 del 13/10/2001 della
ditta Idrosan
C
186,57
— Fattura n. 378 del 19/10/2001 della
ditta Idrosan
C
240,58
Forno elettrico modello P.85 matricola 0623
Pressa idraulica matricola 08/2857
Tornio TF matricola FTP 101 - 0203020
— Fattura n. 397 del 31/10/2001 della
ditta Idrosan
C
111,25
— Fattura n. 411 del 12/11/2001 della ditta
Idrosan
C
858,33
Tornio TF 101-0003003
Dismaltatrice matricola 34
Degassatrice matricola 927654
Fattura n. 419 del 16/11/2001 della ditta
Idrosan
C
335,44
— Fattura n. 424 dell’11/11/2001 della
ditta Idrosan
C
427,90
Tornelli da banco 300 n. 2
Tornelli da banco 200 n. 2
Tornio a basculla + campane per tornio a basculla
— Fattura n. 434 del 22/11/2001 della
ditta Idrosan
C
537,99
Tornio TS matricole 10
1052
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Banchi aspirazione n. 2 + ventilatore banco aspirazione matricola 01-02095-001
Contenitore per banchi di aspirazione con filtro
C
288,75
— Fattura n. 734 del 15.1027.01.19989
della ditta Maxpo S.r.l. per la fornitura di fax
papiro di
C
288,35
— Fattura n. 187 dell’8/9/1999 della ditta
Nino Sabato di
C
3.387,96
Monitor 17”
Porta stampi da 400 e 300 n. 4
Cappello cinese da 300
Torni per tavoli aspirazione n. 4
per la fornitura della seguente attrezzatura:
Totale acquisto modulo forno a gas con
porta
C
92.214,44
C
92.214,44
Totale riconosciuto
— A fronte di un prev. attrezzatura modulo
forno a gas con porta
C
— Fattura n. 69 del 30/4/2002 della ditta
Job Impianti s.r.l. Cartigliano(VI) per la fornitura di attrezzatura
C
3.289,83
Modem fax
C
98,13
— Fattura n. 363 del 31/12/2001 della ditta
Nino Sabato di
C
3.387,96
per la fornitura di fotocopiatore Toshiba Matricola FSI159665
completo di portafotocopiatrice
840,00
840,00
C
840,00
— A fronte di un preventivo mobili ed arredo sala esposizione di C 1.027,75
— Fattura n. 83 del 31/7/1999 della ditta
Ceramica 4 Venti Snc
C
C
840,00
Acquisto attrez. modulo forno a gas con
porta
C
Totale riconosciuto
Notebook Polaris PM 214
1.027,75
per la fornitura delle seguenti attrezzature:
— Fattura n. 229 del 22/11/2001 della ditta
Rem Global Service di
C
1.398,74
per la fornitura di Personal Computer
— Fattura n. 364 del 31/12/2001 della ditta
Nino Sabato di
C
6.280,12
per la fornitura della seguente attrezzatura:
Canon Calcolatrice Matricola A4178485
C
87,80
Canon Calcolatrice matricola A4178481
C
87,80
Cristalliera
C
234,40
Philips monitor 150B2
C
645,57
Vetrina bassa
C
129,11
Canon Plotter BJ-W3000
C
3.873,43
Tavolino rettangolare
C
92,97
Gruppo di continuità matricola 01843390
C
258,23
Espositore
C
82,64
Canon Powershot digital
C
686,89
Colonnina
C
77,47
Canone S-400
C
123,95
Angoliere grande
C
258,23
Fax laser carta comune matricola
E56788A1U444743
C
516,45
Angoliere piccolo
C
154,93
Totale acquisto macchine elettroniche
C
16.134,46
Totale riconosciuto
C
16.134,46
Acquisto mobili ed arredo sala esposizione
C
1.027,75
C
1.027,75
— A fronte di un preventivo acquisto macchine elettroniche
C
16,134,46
Totale riconosciuto
— Fattura n. 2 del 27/1/1999 della ditta
Bruzzeze di
C
VERIFICATA la documentazione in atti, computo metrico, relazione tecnica, elaborati grafici, presentati dalla S.n.c. Centro
d’Arte e Restauro.
1.972,34
ACCERTATO che le opere e gli acquisti, risultano realizzati
nel rispetto degli elaborati tecnici e preventivi di spesa, presentati ed approvati;
PC Completo Alfa
C
1.32,91
Tanto premesso, effettuata la verifica amministrativa ed accertata la rispondenza della spese con il piano degli investimenti, il
gruppo di collaudo
Master
C
402,84
ATTESTA
software Evolution
C
180,75
Scanner Piano
C
64,17
che il totale dell’investimento ammonta a C 251.062,46 pertanto il contributo da erogare è quantificato in C 185.924,48 pari
al 75%.
per la fornitura delle seguenti attrezzature:
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
ACCERTATO che, alla Società sono state erogate somme per
complessivi C 182.770,27
DECIDE
di erogare a saldo la somma di C 3.154,21.
Per la verifica degli obiettivi socio-economici-produttivi ed
occupazionali da perseguire in base a quanto previsto dalla L.R.
n. 2, la Società dichiara che attualmente sono occupate n. 3 unità.
Pertanto, il compenso per onorario è rimborso spese da erogare al gruppo di collaudo, come previsto per legge, è pari a C
2.108,93 cosı̀ ripartito
1053
VISTA la D.G.R. n. 1067 del 13/11/2002 con la quale è stata
ammessa, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della legge regionale
n. 23 del 22/5/2002 la S.n.c. S.C.O.D.A. di Luca Spadafora & C.,
con sede in Catanzaro Lido alla via Corace n. 27 per un progetto
nel settore Turismo relativo alla divulgazione dei prodotti tipici
locali realizzando un proprio spazio espositivo e promuovere i
vari prodotti attraverso la partecipazione a convegni e fiere, riconoscendo a favore della predetta società, un contributo di C
258.228,34;
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R.
8/2002 art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
C 251.062,46 x 0,70% =
C
1.757,44
− R.A. 20% =
C
351,49
Totale C
1.405,95
C
702,98
Totale C
2.108,93
CHE a tutt’oggi è stata effettuata una erogazione in c/anticipazione del 50% pari ad C 129.114,00;
L’importo di C 702,98 (2.108,93 : 3) per ciascun componente,
sarà corrisposto a mezzo assegno circolare non trasferibile.
CHE la S.n.c. S.C.O.D.A. di Luca Spadafora & C. con nota
protocollo n. 9792 del 4/12/2003, ha provveduto a presentare le
fatture quietanzate, con relative liberatorie, per un importo complessivo di C 208.333,33 a copertura del 50% erogato, garantito
con polizza fideiussoria (Società Reale Mutua di Assicurazioni
n. 11410) ed ha richiesto l’erogazione del II S.A.L. pari al 30%
del contributo spettante, quantificato in C 77.468,00;
Rimborso spese (40% di C 1.757,44)
Il presente Verbale viene redatto in 3 copie.
Per la Soc. Coop. a r.l. S. Agazio
Cristofaro Francesco
Per la Regione
Dott.ssa Fedele Carmela
Dott. Spagnuolo Eugenio
Sig. Cristofaro Salvatore
DECRETO n. 19585 del 18 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22/5/2002 – Delibera n. 1067 del 13/11/2002 –
Interventi al sostegno della nascita e sviluppo delle PMI –
Erogazione 30% a favore «S.n.c. S.C.O.D.A. di Luca Spadafora & C.» – Catanzaro Lido – Liquidazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
CHE con delibera Giunta Regionale n. 758 del 31/10/2000 che
qui si intende richiamare e confermare, sono stati approvati, tra
l’altro, i criteri e le procedure per la erogazione dei finanziamenti
riconosciuti;
CHE la Società in persona del suo legale rappresentante sig.
Spadafora Luca nato il 12/4/1973 ha sottoscritto in data 5/12/
2002 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE per poter procedere alla liquidazione è necessario prelevare la relativa somma sull’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/
2002, assunto con decreto dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002
sul capitolo 22020803 – UPB 2.2.02.08 – del bilancio 2003;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1. liquida a favore della S.n.c. S.C.O.D.A. di Luca Spadafora & C. l’importo di C 77.468,00 prelevando la relativa somma
dall’impegno di spesa n. 5758 del 4/12/2002, assunto con Decreto Dirigenziale n. 16383 del 4/12/2002 sul Capitolo 22020803
– UPB 2.2.02.08 del bilancio 2003;
2. la Ragioneria Generale è autorizzata all’emissione del relativo mandato di pagamento di C 77.468,00 a favore della S.n.c.
S.C.O.D.A. di Luca Spadafora & C., P. IVA 01813050794, mediante accredito su C/C Bancario acceso presso la Banca Uni
Credit B.C.I. Sportello di Catanzaro Lido, c/c n. 433560, ABI
2008, CAB 04401;
3. il Dirigente del servizio è autorizzato agli adempimenti
conseguenti il presente provvedimento;
1054
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
4. il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
con D.D.G. n. 17343/2002
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione finale contributo c/capitale a favore
S.n.c. Centro D’Arte e Restauro – Catanzaro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354/99 e 206/00 del Presidente della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 con la quale è stato
disposto l’applicazione dell’art. 37, comma 4, della L.R. 14/
2000, a favore dell’ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione 1/90;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della legge regionale n.
2 del 24/2/1988 la S.n.c. Centro D’Arte e Restauro con sede in
Catanzaro alla via Serra del Gonio n. 48, per la realizzazione di
un centro per restauro quadri e vari, riconoscendo a favore della
predetta società, i seguenti contributi:
Contributo in c/avviamento
C
2.582,28
Contributo in c/gestione e funz.
C
6.197,48
Contributo in c/capitale
C
88.041,44
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Paonessa Francesco nato il 17/1/67 ha sottoscritto in data 12/3/
2001 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE non è intervenuto formale provvedimento di revoca e
che sono state a tutt’oggi, effettuate le seguenti erogazioni:
26.412,43
Totale C
70.433,15
C
2.582,28
c/avviam.
con D.D.G. n. 4560/2001
DECRETO n. 19586 del 18 dicembre 2003
C
CHE la S.n.c. Centro D’Arte e Restauro con nota acquisita al
nostro protocollo n. 8499 del 28/11/2003, ha documentato le
spese sostenute in c/capitale, relative al saldo finale, come da
piano degli investimenti approvato, ed ha richiesto l’erogazione
del contributo rimanente;
CHE in data 5 dicembre 2003 il gruppo di collaudo appositamente costituito, recatesi presso la sede operativa della S.n.c.
Centro D’Arte e Restauro ha redatto apposito verbale (allegato),
accertando ai sensi dell’art. 5 della ex L.R. 2/88 e degli artt. 4, 10
e 11 dell’ex R.r. 1/90, l’avvenuta realizzazione del progetto ammesso ed eseguendo quindi con esito positivo il collaudo finale;
CHE a seguito dell’accertamento il gruppo di collaudo riconosce che l’investimento relativo allo stato finale ammonta a C
177.612,63 ed in C 88.041,44 il 75% del contributo in c/capitale
complessivo spettante, dal quale va detratta la somma di C
70.433,15 precedentemente erogata e si determina in C
17.608,29 il contributo residuo da erogare;
CHE per poter procedere all’accredito è necessario richiamare
l’impegno di spesa n. 4668/99 del Cap. 6128202 già assunto con
D.G.R. 3523 del 22/11/99 per C 17.608,29 disponendo l’iscrizione della stessa sul cap. n. 7003201 del bilancio 2003 relativo
alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente del Servizio che, viste le motivazioni espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— per quanto esposto in premessa che qui si intende integralmente riportato, prende atto del verbale redatto dal gruppo di
collaudo in data 5/12/2003, che si allega al presente provvedimento;
— impegna la somma di C 17.608,29 sul capitolo 7003201
bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 6128202
ex impegno 4668/99 ex delibera n. 3523/99 per C 17.608,29;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 17.608,29 a favore della S.n.c.
Centro D’Arte e Restauro P. IVA 01749119795, tramite accredito
c/o Banca di Roma Agenzia di Catanzaro, Corso Mazzini c/c
650022/56 ABI 03002, CAB 044400;
c/capitale
con D.D.G. n. 7217/2001
C
44.020,72
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
1055
A giustificazione delle spese sostenute in c/capitale, la Società
ha presentato:
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
REGIONE CALABRIA
Assessorato al Lavoro e Occupazione giovanile
Settore n. 43 «Politiche del lavoro»
VERBALE DI COLLAUDO FINALE
alle ore 14,00 del 5 dicembre 2003 presso la sede legale della
S.n.c. Centro D’Arte e Restauro sita in via Serra del Gonio n. 48
del Comune di Catanzaro, alla presenza del rappresentante legale signor Paonessa Francesco, sono convenuti i componenti
del gruppo di collaudo costituito con nota n. 9614 del 2/12/2003
a firma del dott. Aldo Lagonia Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro, e composto da:
— A fronte di un preliminare di vendita di un immobile di C
25.830,00.
Atto notarile di acquisto immobile, redatto dal Notaio dott.ssa
Maria Grazia Gemini data 11/7/2003 iscritta al Repertorio
120.470 Raccolta n. 9968 per complessivi C 25.830,00
Totale acquisto immobile
C
25.830,00
Totale riconosciuto
C
25.830,00
— A fronte di un computo metrico per la ristrutturazione immobile C 36.980,25
— Fattura n. 20 del 6/9/2002 della ditta P.
& B. Costruzioni Snc
C
6.666,67
— Fattura n. 20 del 6/9/2002 della ditta P.
& B. Costruzioni Snc
C
13.991,61
— Fattura n. 20 dell’11/11/03 della ditta
Tozzo Raffaele Fabbro
C
6.666.67
— Fattura n. 24 del 28/11/03 della ditta
Tozzo Raffaele Fabbro
C
1.000,00
La Società con delibera G.R. 398 del 4/7/2000 ha avuto approvato un progetto di occupazione giovanile, con le seguenti agevolazioni:
— Fattura n. 8 del 25/10/02 della ditta Edil
2000 di Rotundo
C
3.000,00
— Contributo in c/capitale (75% di C
117.388,58)
C
88.041,44
— Fattura n. 17 del 18/11/02 della ditta
Crispo Giovanni 1965 Snc
C
600,00
— Contributo in c/gestione e funzionamento
C
6.197,48
— Fattura n. 385 del 27/11/03 della ditta
Materiali Snc Catanzaro
C
1.601,45
C
2.582,28
— Fattura n. 183 del 26/11/03 della ditta
Cosmo Parati Snc
C
279,00
— Fattura n. 179 del 17/11/03 della ditta
Cosmo Parati Snc
C
279,95
— Fattura n. 130 del 31/1/03 della ditta
Nuovo Centro Edile
C
30,99
— Fattura n. 1012 del 30/8/03 della ditta
Nuovo Centro Edile
C
36,26
— Fattura n. 94 del 13/1/03 della ditta
Rattà Srl Catanzaro
C
194,00
— Fattura n. 115 del 14/1/03 della ditta
Rattà Srl Catanzaro
C
51,57
— Fattura n. 613 del 26/2/03 della ditta
Rattà Srl Catanzaro
C
9,04
— Fattura n. 4177 del 27/11/03 della ditta
Rattà Srl Catanzaro
C
31,29
— Fattura n. 3192 dell’1/9/03 della ditta
Cotto Cusimano Spa
C
39,60
— Fattura n. 1445 del 28/4/03 della ditta
Cotto Cusimano Spa
C
39,60
— Fattura n. 783 del 10/9/03 della ditta
Metroquadrato srl
C
167,12
1. dott.ssa Fedele Carmela – Assessorato al Lavoro
2. signor Pinto Augusto – Assessorato al Lavoro
3. signor Cristofaro Salvatore – Assessorato all’Artigianato
— Contributo in c/avviamento
Alla data odierna sono state effettuate le seguenti erogazioni
con i provvedimenti a fianco indicati:
c/capitale
— Decreto Dirigente Generale n. 7217 del
24/7/2001
C
44.020,72
— Decreto Dirigente Generale n. 17343
del 10/12/2002
C
26.412,43
Totale C
70.433,15
c/avviamento
— Decreto Dirigente Generale n. 4560 del
21/5/2001
C
2.582,28
CONSIDERATO che, la Società ha richiesto con lettera del
28/11/2003, acquisita agli atti del Settore 43 il 28/11/2003 al n.
prot. 8499, il collaudo finale, allegando gli atti contabili a giustificazione delle spese sostenute.
Il gruppo di collaudo, come sopra specificato, procede al controllo degli atti amministrativi, delle macchine e delle attrezzature, della documentazione prevista dalla legge e rileva:
— che la Società in persona del suo rappresentante legale signor Paonessa Francesco nato il 17 gennaio 1967 ha sottoscritto
in data 12/3/2001 l’atto di adesione ed obbligo.
1056
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— Fattura n. 205 del 10/4/03 della ditta
Metroquadrato srl
C
333,61
— Fattura n. 582 dell’8/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
45,50
— Fattura n. 65 del 18/1/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
33,33
— Fattura n. 592 del 9/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
34,83
— Fattura n. 113 del 25/1/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
15,67
— Fattura n. 601 del 13/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
27,00
— Fattura n. 182 dell’8/2/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
32,50
— Fattura n. 624 del 17/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
17,34
— Fattura n. 246 del 20/2/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
372,92
— Fattura n. 645 del 22/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
8,00
— Fattura n. 317 dell’8/3/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
42,67
— Fattura n. 654 del 24/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
24,67
— Fattura n. 316 dell’8/3/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
40,00
— Fattura n. 660 del 26/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
6,66
— Fattura n. 381 del 26/3/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
41,50
— Fattura n. 701 del 7/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
6,00
— Fattura n. 401 del 28/3/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
24,83
— Fattura n. 674 del 30/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
52,33
— Fattura n. 429 del 4/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
41,50
— Fattura n. 677 del 31/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
18,00
— Fattura n. 433 del 5/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
32,50
— Fattura n. 709 del 10/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
45,50
— Fattura n. 468 del 12/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
12,00
— Fattura n. 734 del 14/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
2,00
— Fattura n. 475 del 15/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
9,00
— Fattura n. 753 del 17/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
23,33
— Fattura n. 480 del 15/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
45,50
— Fattura n. 775 del 20/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
42,67
— Fattura n. 499 del 19/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
25,83
— Fattura n. 803 del 27/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
41,50
— Fattura n. 517 del 23/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
43,83
— Fattura n. 807 del 28/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
49,33
— Fattura n. 512 del 23/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
15,50
— Fattura n. 809 del 28/6/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
8,00
— Fattura n. 518 del 23/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
50,00
— Fattura n. 844 del 4/7/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
8,16
— Fattura n. 521 del 24/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
45,50
— Fattura n. 848 del 4/7/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
33,00
— Fattura n. 530 del 24/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
23,50
— Fattura n. 880 del 10/7/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
34,83
— Fattura n. 532 del 26/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
91,00
— Fattura n. 903 del 14/7/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
4,50
— Fattura n. 533 del 26/4/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
27,00
— Fattura n. 924 del 19/7/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
41,00
— Fattura n. 558 del 2/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
40,33
— Fattura n. 950 del 24/7/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
46,83
— Fattura n. 566 del 3/5/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
53,50
— Fattura n. 1019 del 4/8/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
9,00
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— Fattura n. 1051 del 8/8/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
90,00
1057
— Fattura n. 3604 del 18/10/2002 C.T.S.
Srl Altavilla Vicentina per la fornitura delle
seguenti attrezzature
C
10.619,61
C
464,82
— Fattura n. 1070 del 25/8/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
15,67
— Fattura n. 1107 del 3/9/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
25,00
Lampada C.T.S. Art Lux 50 matricola n.
23044
C
852,16
— Fattura n. 1197 del 19/9/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
24,67
Gruppo carrellato aspirante matricola
22019
C
1.988,36
— Fattura n. 1375 del 25/10/03 della ditta
Edilplast di Pisano & C.
C
36,00
Stufa termostatica mod. M400-VN matr.
A0211599
C
2.721,73
Totale ristrutturazione immobile
C
37.172,59
Armadio di sicurezza mod. AC 1000 GS
lotto 13 matr. 852
C
4.028,36
Totale riconosciuto
C
36.980,25
C
564,18
— Fattura n. 5482 del 31/10/2003 C.T.S.
Srl Altavilla Vicentina per la fornitura delle
seguenti attrezzature
C
24.478,32
C
464,82
Lampada C.T.S. Art Lux 50 matricola n.
22038
C
852,16
Lampada C.T.S. Art Lux 40 matricola n.
23174
C
175,60
Stativo C.T.S. n. 2
C
152,36
Lampada C.T.S. Art Lux 50
C
121,37
La W 160 a luce di Wood miscelata n. 2
C
118,80
Portalampada da cantiere con pinza
C
89,87
Termocauterio CTS Artistic matr. 23155
C
294,39
Microscopio Stereosc. Mod. Bax-T-Equire
matr. 23006
C
6.747,00
Impianto di consolidamento sottovuoto matricola 23002
C
1.807,60
Cannello soffiante mod. Leister matricola
23004
C
1.156,87
Rullo art. 23/A per Leister
C
74,89
Ugello art. 30/E per Leister
C
42,10
Ugello art. 31 per Leister
C
42,10
Ugello art. 46/C per Leister
C
53,20
Bilancia elettronica mod. CS 5000 matricola 23022
C
118,79
Adattatore per corrente alternata per bilancia
C
23,76
Microsabbiatrice CTS Matricola 23007
C
593,93
Box Cts 4
C
1.032,92
Filtro ceramico CTS 8
C
160,11
Cavalletto da studio art. 851
Asta dentata interinale
— A fronte di un preventivo Impianto rif.
Hamamatsu beamfinder
C
11.049,59
— Fattura n. 145 del 5/11/2003 della ditta
Lambada Scientifica s.r.l. Altavilla Vicentina
(CI) per la fornitura telecamera Hamamatsu
Beamfinder III matricola n. 0104009545
C
11.050,00
Totale acquisto telecamera
C
11.050,008
Totale riconosciuto
C
11.050,00
Cavalletto da studio art. 851
— A fronte di un preventivo Video Camera, videoregistratore, macchina fotografica e obiettivo di complessivi C 2.144,32
— Fattura n. 24V del 25/11/2003 Photographic Studio Catanzaro
C
2.080,00
per la fornitura delle seguenti attrezzature:
Fotocamera digitale Fuji F 700
C
799,00
Videocamera digitale JVC GR DK 25E
C
850,00
Videoregistratore JVC HR - V500
C
250,00
Scheda Xd cardx Fuji 128 Mb
C
110,00
Cassette digitali MDV
C
71,00
Il gruppo di collaudo ha verificato che, relativamente alla videocamera ed al videoregistratore sulla fattura sono stati riportati
in maniera errata i modelli.
Totale acquisti attrezzature
C
2.080,00
Totale riconosciuto
C
2.080,00
— A fronte di un preventivo acquisto attrezzatura informatica
C
2.530,64
— Fattura n. 1672 del 26/10/2002 divisione Albatros Srl
C
2.530,64
Totale acquisto attrezzatura informatica C
2.530,64
C
2.530,64
Totale riconosciuto
— A fronte di un preventivo attrezzatura specifica C
35.141,83
1058
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
C
54,24
Compressore silenziato mod. SV 52/105
matr. C2294/9
C
1.376,36
Serbatoio verticale capacità 200 lt.
C
281,47
Ferro da stiro
C
157,52
Rompitratta per telaio interinale
C
174,44
Tubo spiralato da 15 mt.
C 117.612,63 x 0,70% =
C
823,29
− R.A. 20% =
C
164,66
Totale C
658,63
C
329,32
Totale C
987,95
Rimborso spese (40% di C 823,29)
Apparecchio ultrasuoni CTS matricola
23029
C
645,58
Vibroincisore matr. 23082 + piccoli attrezzi C
1.214,64
Tavola calda mod. PSD 203 dim.
120x150x85
C
2.375,71
Totale acquisto attrezzatura specifica
C
35.141,83
Totale riconosciuto
C
35.141,83
— A fronte di un preventivo impianto antincendio ed antifurto C 4.000,00
L’importo di C 329,32 (C 987,95 : 3) per ciascun componente, sarà corrisposto a mezzo assegno circolare non trasferibile.
Il presente Verbale viene redatto in 3 copie.
Per la S.n.c. Centro D’Arte e Restauro
Per la Regione
Francesco Paonessa
Dott.ssa Fedele Carmela
Sig. Pinto Augusto
Dott. Cristofaro Salvatore
DECRETO n. 19588 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
1o semestre 1o anno a favore Soc. Coop. a r.l. Agropolis –
Scilla.
— Fattura n. 25 del 10/11/2003 della ditta
Impianti elettrici Carmine Marinaro Catanzaro, per la fornitura e messa in opera impianto antincendio ed antintrusione, dell’importo complessivo di
C
4.000,00
Totale impianto antincendio ed antifurto C
4.000,00
C
4.000,00
IL DIRIGENTE GENERALE
Totale riconosciuto
VERIFICATA la documentazione in atti, computo metrico, relazione tecnica, elaborati grafici e certificato di agibilità, presentati dalla S.n.c. Centro d’Arte e Restauro
ACCERTATO che le opere e gli acquisti, risultano realizzati
nel rispetto degli elaborati tecnici e preventivi di spesa, presentati ed approvati;
Tanto premesso, effettuata la verifica amministrativa ed accertata la rispondenza della spese con il piano degli investimenti, il
gruppo di collaudo
ATTESTA
che il totale dell’investimento ammonta a C 117.612,63 pertanto il contributo da erogare è quantificato in C 88.209,47 pari
al 75%.
ACCERTATO che, alla Società sono state erogate n. 2 anticipazioni pari ad C 70.433,15
DECIDE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della L.R. 2/88;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la Soc. Coop. a r.l. Agropolis con
sede in Scilla alla via Stretto n. 35, un progetto per la realizzazione impianto di produzione insaccati, riconoscendo a favore
della predetta Società, i seguenti contributi:
di erogare a saldo la somma di C 17.608,29.
Per la verifica degli obiettivi socio-economici-produttivi ed
occupazionali da perseguire in base a quanto previsto dalla L.R.
n. 2, la Società dichiara che attualmente sono occupate n. una
unità.
Pertanto, il compenso per onorario è rimborso spese da erogare al gruppo di collaudo, come previsto per legge, è pari a C
987,95 cosı̀ ripartito
C/Capitale
C
245.844,32
C/gestion. e funz.
C
33.569,69
C/avviamento
C
5.164,57
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
1059
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Campanella Domenico nato l’8/11/1964 ha sottoscritto in data
7/3/2001 l’atto di adesione ed obbligo;
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
DECRETO n. 19590 del 18 dicembre 2003
c/capitale
C
122.922,16
Decreto Direttore Generale n. 17345/2002 C
73.753,29
Totale C
196.675,45
Decreto Direttore Generale n. 7216/2001
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 7215/2001
C
5.164,57
CHE la Soc. Coop. a r.l. Agropolis con nota protocollo n. 9853
del 5/12/2003, ha richiesto l’erogazione del 1o semestre 1o anno
del contributo in c/gestione e funzionamento di C 7.746,85 come
da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
Imprenditoria Giovanile – Ex Legge n. 2/88 – Piano 1990 –
Cessione quote e modifica patti sociali – Presa atto ed approvazione delle modifiche al piano degli investimenti «Fox
S.n.c.».
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 del 1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
VISTA la D.G.R. n. 758/2000 con la quale è stato disposto
l’applicazione dell’art. 37 bis, comma 4, della L.R. 14/2000, a
favore della ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione
1/90;
VISTA la Delibera G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale è
stata ammessa, la S.n.c. Fox di Lodari Carmine via Nazionale
Botricello, alle agevolazioni di cui all’art. 10 dell’ex legge regionale n. 2 del 24 febbraio 1988, per la realizzazione di un progetto
di occupazione giovanile nel Settore Artigianato, con l’obiettivo
di realizzare un frantoio oleario, riconoscendo alla stessa i seguenti contributi:
— Contributo in c/avviamento C 5.164,57
— Contributo in c/gestione C 6.197,48
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
— impegna la somma di C 7.746,85 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 7.746,85 a favore della Soc. Coop. a
r.l. Agropolis P. IVA 00959010802, tramite accredito c/o Banca
Popolare di Crotone Filiale di Scilla c/c n. 40460 ABI 05256 –
CAB 81570;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— Contributo in c/capitale C 258.228,45
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
Considerato che la Società con nota n. 9329 del 26 novembre
2003 ha comunicato che, con atto redatto in data 21/8/2003 dal
Notaio Rocco Guglielmo repertorio 101721 raccolta 15811 è avvenuta la cessione di quote di partecipazione al capitale sociale
da parte del socio Lodari Carmine quota posseduta di C 2.582,28
a Bianco Stefania
Che tale cessione non pregiudica il diritto ai benefici della ex
L.R. n. 2/88 e regolamento di attuazione n. 1/90, avendo il nuovo
socio i requisiti previsti dalla predetta legge.
Che per effetto dell’atto di cui sopra, la Società resta costituita
da:
1060
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Bianco Stefania nata il 31 agosto 1971 per una quota di C
2.582,28 pari al 50%
Bianco Giuseppe nato il 30 ottobre 1971 per una quota di C
2.582,28 pari al 50%.
La ragione sociale da Fox S.n.c. di Lodari Carmine per effetto
dell’atto sopra indicato diventa «Fox S.n.c. di Bianco Stefania &
C.» ed il nuovo rappresentante legale è la sig.ra Bianco Stefania,
nata a Propani il 31/8/1974;
Considerato altresı̀, che con atto redatto in data 20/1/2000 dal
Notaio Rocco Guglielmo è avvenuto il trasferimento della sede
sociale della predetta Società da Botricello, via Nazionale a Belcastro alla Località Vigne Curte;
CHE le variazioni, come da scheda allegata, non sono sostanziali, non modificano gli obiettivi e riguardano esclusivamente
aspetti marginali del progetto senza inficiare gli aspetti economici-finanziari dell’investimento, per cui, per le peculiarità delle
varianti non si ritiene necessario ricorrere ad ulteriore proceduta
di valutazione riservata al Nucleo;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente del Servizio che, viste le motivazioni espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1. prende atto della modifica della compagine sociale, del
trasferimento della sede legale come da atti notaio Mario Capocasale redatti in data 20/1/2000 e 21/8/2003;
2. sono approvate, le modifiche proposte dalla S.n.c. Fox
S.n.c. di Bianco Stefania & C. con sede in Belcastro alla Località
Vigne Curte e riportate nella scheda allegata che è parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
3. la S.n.c. Fox S.n.c. di Bianco Stefania & C., con sede in
Belcastro è comunque, obbligata al completamento del progetto
entro i termini già determinati e senza ulteriore aggravio di spesa
a carico della Regione;
4. autorizza il Dirigente del Servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
4. il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
— Erogazione effettuate
— Contributo c/capitale Decreto Direttore
Generale n. 3034/01
C
129.114,22
— Contributo c/capitale Decreto Direttore
Generale n. 13413/02
C
77.468,53
— Contributo c/gestione Decreto Direttore
Generale n. 3033/01
C
5.164,57
Considerato che la Società con nota n. 9329 del 26 novembre
2003 ha comunicato che, con atto redatto in data 21/8/2003 dal
Notaio Rocco Guglielmo repertorio 101721 raccolta 15811 è avvenuta la cessione di quote di partecipazione al capitale sociale
da parte del socio Lodari Carmine quota posseduta di C 2.582,28
a Bianco Stefania
Che tale cessione non pregiudica il diritto ai benefici della ex
L.R. n. 2/88 e regolamento di attuazione n. 1/90, avendo il nuovo
socio i requisiti previsti dalla predetta legge.
Che per effetto dell’atto di cui sopra, la Società resta costituita
da:
Bianco Stefania nata il 31 agosto 1971 per una quota di C
2.582,28 pari al 50%
Bianco Giuseppe nato il 30 ottobre 1971 per una quota di C
2.582,28 pari al 50%.
La ragione sociale da Fox S.n.c. di Lodari Carmine per effetto
dell’atto sopra indicato diventa «Fox S.n.c. di Bianco Stefania &
C.» ed il nuovo rappresentante legale è la sig.ra Bianco Stefania,
nata a Propani il 31/8/1974;
Considerato altresı̀, che con atto redatto in data 20/1/2000 dal
Notaio Rocco Guglielmo è avvenuto il trasferimento della sede
sociale della predetta Società da Botricello, via Nazionale a Belcastro alla Località Vigne Curte;
Che al piano degli investimenti approvato con D.G.R. n. 398
del 4/7/2000, la Società con nota pervenuta al nostro Protocollo
in data 26/11/2003 al n. 9329, ha presentato la richiesta di modifica, per singole voci di spesa di seguito specificate:
Importo
Originario
euro
Variazione
richiesta
euro
87.797,68
87.797,68
104.885,17
207.677,13
Impianto elettrico
7.765,97
23.710,50
Impianto idraulico
3.873,42
17.200,00
Pulitrice di olive a secco
5.164,56
Filtrariempi e tappatore
automatico
6.713,94
n. 3 Serbatoi cilindrici
10.411,78
Impianto continuo integrale
219.494,18
Voce
Acquisto terreno
Fabbricato
oleario
frantoio
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
Scheda di variazione progetto s.n.c. Fox
Realizzazione frantoio oleario.
C
258.228,45
— Contributo c/gestione e funzionamento C
6.197,48
C
5.164,57
— Contributo c/capitale
— Contributo c/avviamento
Basamento di pesatura
6.346,18
125.000,00
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Importo
Originario
euro
Voce
Gruppo elettrogeno
Totale
Variazione
richiesta
euro
11.620,28
461.373,16
461.374,91
— Tanto premesso e vista la documentazione si può affermare che, le variazioni al progetto originariamente approvato,
presentate dalla S.n.c. Fox sono le seguenti:
La Società chiede la variazione del piano degli investimenti al
progetto originario in quanto, in fase di esecuzione dei lavori di
sbancamento, si è avuto un cedimento del terreno con l’inevitabile aumento della zona da edificare.
La modifica nasce anche dal fatto che alcuni impianti, quali
quello elettrico ed idraulico hanno subìto una notevole variazione di prezzo ed anche in considerazione che alcune opere ed
impianti non sono stati realizzati.
La società ha rinunciato al gruppo elettrogeno ed al suo relativo basamento in quanto, la zona è stata osservita dalla linea
elettrica; la Società ha rinunciato all’acquisto dei 3 serbatoi cilindrici in quanto con quelli in proprio possesso riesce a sopperire;
inoltre ha rinunciato ad Decanter che viene acquistato in economia.
Il Responsabile del Procedimento
Agrot. Pasquale Capicotto
1061
nel settore Artigianato, relativo alla realizzazione di un centro
per restauro quadri e vari, riconoscendo a favore della predetta
Società, i seguenti contributi:
C/Capitale
C
88.041,44
C/gestion. e funz.
C
6.197,48
C/avviamento
C
2.582,28
CONSIDERATO che si sono realizzate le condizioni previste
per la erogazione dei contributi per come stabilito dalla L.R. 8/02
art. 45 lettera B;
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società in persona del suo rappresentante legale sig.
Paonessa Francesco nato il 17/1/1967 ha sottoscritto in data 12
marzo 2001 l’atto di adesione ed obbligo;
CHE sono state a tutt’oggi effettuate le seguente erogazioni:
c/capitale
C
44.020,72
Decreto Direttore Generale n. 17343/2002 C
26.412,43
Totale C
70.433,15
C
2.582,28
Decreto Direttore Generale n. 7217/2001
Il Dirigente del Servizio
Dott. Eugenio Spagnuolo
c/avviamento
Decreto Direttore Generale n. 4560/2001
DECRETO n. 19592 del 18 dicembre 2003
Imprenditoria Giovanile ex L.R. n. 2/88 – Impegno fondi
perenti ed erogazione contributo c/gestione e funzionamento
anticipazione del 50% del 1o anno a favore S.n.c. Centro
D’Arte e Restauro – Catanzaro.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTO il decreto n. 354 del 24 giugno 1999 del Presidente
della Regione recante: «Separazione dell’attività amministrativa
di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
VISTA la Delibera Giunta Regionale n. 973/2002 con la quale
è stato conferito l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del lavoro;
VISTO il decreto Dirigente Generale n. 12178 dell’1/9/2003
con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dott.ssa
Grazia Rosanna Squillacioti;
PRESO ATTO che la S.n.c. Centro D’Arte e Restauro con nota
acquisita al protocollo n. 9854 del 5/12/2003, ha richiesto l’erogazione dell’anticipazione del 50% del 1o anno del contributo in
c/gestione e funzionamento di C 1.291,14 come da piano finanziario approvato;
CHE sussistono le condizioni per cui la società rientra fra i
destinatari dell’intervento di cui all’art. 8, I comma, lett. A della
L.R. 2/88 e che non è intervenuto formale provvedimento di revoca;
CHE per quanto premesso, non si è potuto procedere entro
l’esercizio 2002 all’erogazione dei contributi al soggetto beneficiario, onde i fondi impegnati sul Cap. 2233104 ex impegno
4665/99 ex delibera 3523/99, sono andati perenti amministrativamente;
CHE è necessario richiamare l’impegno di spesa n. 4665/99
del Capitolo 2233104 già assunto con D.G.R. 3523/99 disponendo l’iscrizione della stessa sul capitolo n. 7003101 del bilancio 2003 relativo alla riassegnazione dei residui fondi perenti;
Tanto premesso:
VISTA la D.G.R. n. 758 del 31/10/2000 avente ad oggetto
Autorizzazione utilizzo procedure e criteri per completamento
attività imprenditoriali avviati ai sensi della L.R. 2/88;
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
VISTA la D.G.R. n. 398 del 4/7/2000 con la quale ha ammesso
nell’annualità 1990, alle agevolazioni di cui all’art. 10 della
legge regionale n. 2 del 24/2/88 la S.n.c. Centro D’Arte Restauro
con sede in Catanzaro alla via Serra del Gonio n. 48, un progetto
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
1062
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETA
— impegna la somma di C 1.291,14 sul cap. 7003101 bilancio 2003 recuperando le relative somme dal cap. 2233104 ex
impegno 4665/99 ex delibera 3523/99;
— chiede alla Ragioneria Generale l’emissione del relativo
mandato di pagamento di C 1.291,14 a favore della S.n.c. Centro
D’arte e Restauro P. IVA 01749110795, tramite accredito c/o
Banca di Roma Agenzia di Catanzaro Corso Mazzini c/c n.
650022/56 ABI 03002 – CAB 04400;
— autorizza il Dirigente del servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
— il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
DECRETO n. 19594 del 18 dicembre 2003
L.R. n. 23 del 22 maggio 2002 art. 2 – Interventi relativi al
sostegno della nascita e sviluppo delle PMI – Delibera G.R. n.
1150 del 6/12/2002 – Modifica piano degli investimenti S.n.c.
La Cantina – Casignana.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il Decreto Legislativo 29/93 e successive modificazioni;
VISTA la L.R. n. 7 del 13 maggio 1996;
VISTI i decreti n. 354/99 e 206/2000 del Presidente della Regione recanti: «Separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da quella di gestione»;
— contributo ammissibile C 269.590,00
RILEVATO che il Servizio competente per l’istruttoria ha accertato:
CHE la Società La Cantina S.n.c. con nota acquisita al nostro
protocollo numero 4987 del 29/4/2003, ha presentato istanza di
modifica al piano degli investimenti;
CHE le variazioni, come da scheda allegata, non modificano
gli obiettivi del progetto senza inficiare gli aspetti economico
finanziari dell’investimento, per cui, per le peculiarità delle varianti non si ritiene necessario ricorrere ad ulteriore proceduta di
valutazione;
Tanto premesso:
VISTO il documento istruttorio redatto dal responsabile del
procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 e seguenti della
legge regionale 19/2001 che attesta la regolarità tecnica dell’atto
medesimo;
SU proposta del Dirigente di Servizio che, viste le motivazioni
espresse nell’atto e nel documento istruttorio, attesta la legittimità e la regolarità tecnica del presente provvedimento.
DECRETA
1. sono approvate, le modifiche proposte dalla Società La
Cantina S.n.c. con sede in Casignana e riportate nella scheda
allegata che è parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2. la Società La Cantina S.n.c. con sede in Casignana è comunque, obbligata al completamento del progetto entro i termini
già determinati e senza ulteriore aggravio di spesa a carico della
Regione;
3. autorizza il Dirigente del Servizio agli adempimenti conseguenti il presente provvedimento;
4. il presente decreto verrà pubblicato in estratto sul B.U.R.
VISTA la D.G.R. n. 973/2002 con la quale è stato conferito
l’incarico di Dirigente Generale del Dipartimento Politiche del
lavoro;
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Dott.ssa Grazia Rosanna Squillacioti
VISTO il decreto D.G. n. 12178 con il quale sono state attribuite le funzioni vicarie alla Dottoressa Grazia Rosanna Squillacioti;
Scheda di variazione progetto S.n.c. La Cantina
VISTA la D.G.R. n. 758/2000 con la quale è stato disposto
l’applicazione dell’art. 37 bis, comma 4, della L.R. 14/2000, a
favore della ex L.R. 2/88 e del suo regolamento di attuazione
1/90;
Realizzazione di un impianto enologico per la produzione e la
commercializzazione di vino da uve di «Greco di Bianco»
— investimento richiesto C 382.779,26
VISTA la D.G.R. n. 1150 del 6/12/2002 con la quale è stata
ammessa, la Società La Cantina S.n.c. con sede in Casignana alla
Contrada Palizzi n. 1, alle agevolazioni di cui all’art. 2 della
legge regionale n. 23 del 22 maggio 2002 per la realizzazione di
un progetto di occupazione giovanile di Settore Artigianato, con
l’obiettivo di realizzare un impianto enologico per la produzione
e la commercializzazione di vino da uve di «Greco di Bianco»,
riconoscendo alla stessa:
— investimento richiesto C 382.779,26
— contributo ammissibile C 269.590,00
— Alla data odierna non è stata effettuata alcuna erogazione
— Che al piano degli investimenti approvato con D.G.R. n.
1150 del 6/12/2002, la Società con nota del 24 aprile 2003 pervenuta al nostro Protocollo in data 29/4/2003 al n. 4987, ha presentato richiesta di modifica, per singole voci di spesa di seguito
specificate:
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Voce
Importo
Originario
euro
Variazione
richiesta
euro
Voce
Beni immobili
170.114,71
305.076,48
Attrezzatura da laboratorio
1.032,91
5.164,57
19.131,46
Studio e progettazione
19.131,46
Studio e progettazione
Macchinari
Impianti
113.608,13
382.779,26
Variazione
richiesta
euro
382.779,26
17.065,82
Attrezzatura
37.184,89
Arredi
12.911,42
Attrezzature uffici
25.822,84
Pigiadiraspatrice con
vasca di scarico portata
orario 30 qli/ora
Totale
Importo
Originario
euro
1063
— Tanto premesso e vista la documentazione si può affermare che, le variazioni al progetto originariamente approvato,
presentate dalla S.n.c. La Cantina non sono sostanziali, perché
non modifica gli obiettivi economici, occupazionali e finanziari
proposti.
3.279,50
Tali modifiche, riportate nella presente scheda, che riguardano
solo il piano degli investimenti, non comportano sostanziali variazioni alla natura imprenditoriale per cui il piano approvato
diventa quello che la Società dovrà attuare.
Il Responsabile del Procedimento Il Dirigente del Servizio
Agrot. Pasquale Capicotto
Dott. Eugenio Spagnuolo
Pressa orizzontale per
10 qli di uva modello
con gabbia
17.905,56
Elettropompa inox per
travaso
444,15
Serbatoi inox AISI
310/18-10 completo di
accessori da Ett. 50 n.
4
10.742,30
Serbatoi inox AISI
310/18-10 completo di
accessori da Ett. 30 n.
2
4.493,17
Serbatoi inox AISI
310/18-10 completo di
accessori da Ett. 20 n.
1
1.962,53
Filtro a piastre mod.
40x40
su
carrello
compl. di elettropompa
3.294,99
Riempitrice lineare con
6 sifoni di riempimento
inox
3.202,03
Tappatrice elettrica a
sughero tappo raso
2.840,51
Testata termoretraibile
per capsule
619,74
Etichettatrice elettrica
per bottiglie rotonde
3.537,72
Lavatrice sciacquatrice
a 12 posti di lavaggio
4.209,12
Accessori ed attrezzatura
1.007,09
1064
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Dipartimento
FORMAZIONE PROFESSIONALE
ED ECONOMATO
AVVOCATURA REGIONALE
DECRETO n. 18930 del 12 dicembre 2003
DECRETO n. 20586 del 30 dicembre 2003
Compensi collaboratori professionali segreteria tecnica ed
amministrativa – Progetto FIELD – Liquidazione periodo:
ottobre 2003.
CT n. 331/1993 – Corte d’Appello di Reggio Calabria –
Atto di citazione in appello – Farsura Costruzioni S.p.A.
c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina del difensore – Conferimento incarico all’avv.
Angela Marafioti dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
DECRETO n. 20646 del 30 dicembre 2003
Realizzazione coblaggio strutturato e rete LAN presso i
locali dell’Avvocatura regionale via Tripepi, 92 – Reggio Calabria – Approvazione preventivo di spesa.
DECRETO n. 20647 del 30 dicembre 2003
Lavori urgenti di recupero e ristrutturazione all’interno
dei locali dell’Assessorato ai Trasporti – Autorizzazione.
PREMESSO CHE con atto notificato in data 31/10/2003, la
Farsura Costruzioni S.p.A., rappresentata e difesa dagli avv.ti
Vincenzo Sepe e Alessandro Barretta del Foro di Roma e dall’avv. Maria Grazia Bottari del Foro di Reggio Calabria, ha proposto appello, nei confronti della Regione Calabria, avverso la
sentenza n. 705/02 depositata dal G.O.A. di Reggio Calabria in
data 25/9/2002, con la quale lo stesso respingeva tutte le domande proposte con l’atto introduttivo dall’odierna appellante,
con invito a comparire dinanzi la Corte d’Appello di Reggio Calabria all’udienza del 30 marzo 2004, rassegnando le seguenti
conclusioni: voglia l’Ecc.ma Corte, contrariis reiectis:
1. In totale riforma della gravata sentenza n. 705/02 del
G.O.A. di Reggio Calabria, accertata e ritenuta la illegittimità
della rescissione d’autorità del contratto di appalto da parte della
G.R. della Regione Calabria di cui alla delibera n. 5788 del 19/
11/90 e ritenuta, altresı̀, la negligenza e l’imperizia della Regione
medesima nella gestione del contratto de quo; accertato ancora
l’ammontare dei costi, delle spese dei danni sopportati dall’appellante, anche a mezzo CTU, condannare la convenuta appellata all’integrale risarcimento dei danni che si quantificano in C
3.974.160,00 e comunque al pagamento della riserva ritualmente
iscritta nella contabilità dei lavori pari ad C 1.440.295,00, oltre
rivalutazione monetaria ed interessi di mora nella misura legale
sulle somme cosı̀ rivalutate, evidenziando che da tale importo
dovrà essere detratta la somma di C 781.835,19 (L.
1.513.844.019), pari alla differenza tra l’unica anticipazione erogata all’impresa per L. 1.763.500.000 e l’importo dei lavori riconosciuti dalla stazione appaltante in sede di collaudo per L.
249.655.981;
2. Si richiede, infine, per i crediti dovuti a responsabilità
della committente la rivalutazione monetaria, trattandosi di crediti di valore, mentre per i crediti pecuniari il danno da svalutazione ex art. 1224 c.c., il tutto con gli interessi computati sulle
somme rivalutate fino all’effettivo soddisfo;
3. Riconoscere, a titolo di maggior danno, un interesse pari
al 20% annuo, attesa la qualità di imprenditore rivestita dalla
Farsura Costruzioni S.p.A.;
4. In via subordinata, ritenuta la concorrente responsabilità
della convenuta Amministrazione, condannare la stessa, previa
occorrenda CTU, a corrispondere all’attrice l’importo dei lavori
eseguiti, quello corrispondente al valore dei materiali utili esistenti nel cantiere nonché al decimo dell’importo delle opere non
eseguite, oltre rivalutazione monetaria ed interessi;
5. In linea ulteriormente gradata, vorrà la Corte adita, previa
eventuale CTU, condannare la convenuta all’indennizzo delle
opere realizzate nella misura in cui vi è stato indebito arricchimento dell’Amministrazione appaltante, oltre interessi e rivalutazione;
6. Con vittoria di spese, competenze ed onorari del doppio
grado del giudizio;
CHE le argomentazioni addotte nel suddetto atto di appello
non appaiono fondate e che, pertanto, appare necessario costi-
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
tuirsi nel giudizio di cui in premessa per resistere alle pretese
dell’appellante ed al fine di tutelare gli interessi della Regione;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7, con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Dirigente;
1065
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Angela Marafioti dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati, di costituirsi nel giudizio in
oggetto indicato pendente dinanzi alla Corte d’Appello di Reggio
Calabria per resistere alle pretese della Farsura Costruzioni
S.p.A. contro la Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Angela Marafioti dell’Avvocatura regionale.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
1) di costituirsi nel suindicato giudizio proposto davanti al
TAR per Calabria – Sezione di Reggio Calabria, per resistere al
ricorso promosso dai sigg. dott.ri Francesco Biasi, Fortunato Cilione, Fabio Pasquale Romeo, Caccamo Demetrio, Paolina Nicolò, Serafina Garzo, Giuseppe Raffa, la sig.ra Anna Pezzimenti,
Giovanna Postilotti e Maria Triolo;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Angela Marafioti dell’avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
DECRETO n. 18931 del 12 dicembre 2003
CT n. 3631/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sezione di Reggio Calabria – Ricorso – Biasi
Francesco ed altri c/Regione Calabria (Dipartimento Sanità)
– Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina
difensore – Conferimento incarico all’avv. Angela Marafioti
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18932 del 12 dicembre 2003
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il ricorso notificato alla sede centrale dell’Avvocatura
regionale in data 21/11/2003 con il quale i sigg. dott.ri Francesco
Biasi, Fortunato Cilione, Fabio Pasquale Romeo, Caccamo Demetrio, Paolina Nicolò, Serafina Garzo, Giuseppe Raffa, la sig.ra
Anna Pezzimenti, Giovanna Postilotti e Maria Triolo, tutti rappresentati e difesi dall’avv. Natale Polimeni, hanno proposto ricorso al TAR della Calabria – Sezione di Reggio Calabria, contro
la Regione Calabria, al fine di ottenere l’annullamento – previa
sospensione
a) dell’«accordo integrativo Regionale per la Medicina Generale ai sensi del capo VI del DPR 270/2000», nella parte riguardante la determinazione del «Rapporto ottimale» tra medici di
medicina generale ed assistibili;
b) della deliberazione della Giunta regionale n. 615 del 4
agosto 2003, recante l’approvazione del testo dell’accordo Integrativo;
di ogni atto presupposto, connesso e/o consequenziale;
RILEVATO che emerge l’opportunità di costituirsi in giudizio
per contestare l’infondatezza in fatto e diritto del ricorso;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
CT n. 3357/03 – Giudice di Pace di Caulonia – Sentenza n.
1653/03 – Vallelonga Luigi c/Regione Calabria, ETR S.p.A. –
Determinazione di proposizione di ricorso per cassazione
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Benito Spanti dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che con sentenza n. 1653/03 del 12/9/2003 il
Giudice di Pace di Caulonia, pronunciandosi nel proc. civile n.
914/03 tra Vallelonga Luigi, Regione Calabria e ETR S.p.A., ha
accolto la domanda dell’attore e posto a carico della Regione
Calabria le spese e competenze del giudizio per complessivi C
650,00;
CONSIDERATO che appare opportuno proporre ricorso per
cassazione avverso la sentenza suindicata, per far valere il difetto
di giurisdizione e l’estraneità della Regione al giudizio nonché la
nullità della sentenza;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale proposizione di ricorso per cassazione, onde tutelare i diritti e gli interessi della Regione Calabria, conferendo all’uopo
l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Benito
Spanti dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria,
eleggendo domicilio in Roma presso lo studio dell’avv. Daniele
Maurelli, Lungotevere Mellini, 10;
1066
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
1) per i motivi sopra evidenziati, di proporre ricorso per la
cassazione della sentenza n. 1653/03 emessa dal Giudice di Pace
di Caulonia nel proc. civile n. 914/03;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Benito Spanti dell’avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria, eleggendo domicilio in Roma presso
lo studio dell’avv. Daniela Maurelli, Lungotevere Mellini, 10;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
1) per i motivi sopra evidenziati, di proporre ricorso per la
cassazione della sentenza n. 1792/03 emessa dal Giudice di Pace
di Caulonia nel proc. civile n. 916/03;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Benito Spanti dell’avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria, eleggendo domicilio in Roma presso
lo studio dell’avv. Daniela Maurelli, Lungotevere Mellini, 10;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
DECRETO n. 18935 del 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18934 del 12 dicembre 2003
CT n. 1037/03 – Giudice di Pace di Caulonia – Sentenza n.
1792/03 – Vallelonga Luigi c/Regione Calabria, ETR S.p.A. –
Determinazione di proposizione di ricorso per cassazione
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Benito Spanti dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO che con sentenza n. 1792/03 del 17/10/2003 il
Giudice di Pace di Caulonia, pronunciandosi nel proc. civile n.
916/03 tra Vallelonga Luigi, Regione Calabria e ETR S.p.A., ha
condannato la Regione Calabria al pagamento delle spese e competenze del giudizio per complessivi C 450,00;
CONSIDERATO che appare opportuno proporre ricorso per
cassazione avverso la sentenza suindicata, per far valere il difetto
di giurisdizione;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale proposizione di ricorso per cassazione, onde tutelare i diritti e gli interessi della Regione Calabria, conferendo all’uopo
l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Benito
Spanti dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria,
eleggendo domicilio in Roma presso lo studio dell’avv. Daniele
Maurelli, Lungotevere Mellini, 10;
CT n. 812/00 – Tribunale di Palmi – sez. di Cinquefrondi –
Sentenza n. 92/03 – Giovinazzo Antonino c/ASL n. 10 di
Palmi, USL n. 27 di Taurianova – Gestione liquidatoria,
nonché Regione Calabria – Determinazione di proposizione
di ricorso in appello nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTA la sentenza n. 92 del 23/4/03 con la quale il Tribunale
di Palmi – sez. di Cinquefrondi, pronunciandosi nel procedimento n. 75/99 tra Giovinazzo Antonino e ASL n. 10 di Palmi,
USL n. 27 di Taurianova – Gestione liquidatoria – nonché Regione Calabria, ha condannato la Gestione liquidatoria – USL n.
27 di Taurianova e la Regione Calabria al pagamento in favore di
Giovinazzo della somma di C 498,25 oltre interessi;
CONSIDERATO che appare opportuno proporre appello avverso la suddetta sentenza «perché erronea e lesiva agli interessi
della Regione»;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale proposizione in appello, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Dario Borruto dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
1067
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
DECRETA
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
1) di autorizzare la proposizione dell’appello avverso la sentenza n. 92/03 emessa dal Tribunale di Palmi – sez. di Cinquefrondi nel procedimento n. 75/99 tra Giovinazzo Antonino e ASL
n. 10 di Palmi, USL n. 27 di Taurianova – Gestione liquidatoria –
nonché Regione Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Dario Borruto dell’avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETA
1) di costituirsi nel suindicato giudizio proposto davanti al
TAR per Calabria – Sezione di Reggio Calabria, per resistere al
ricorso promosso dal sig. Malara Marcello;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Lucio Romualdo dell’avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18936 del 12 dicembre 2003
CT n. 3534/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Malara Marcello c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Lucio Romualdo dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il ricorso notificato alla sede centrale dell’Avvocatura
regionale in data 14/11/2003 con il quale il sig. Malara Marcello,
rappresentato e difeso dall’avv. Rosario Infantino, ha proposto
ricorso al TAR della Calabria – Sezione di Reggio Calabria,
contro la Regione Calabria, al fine di ottenere l’annullamento –
previa sospensione
— del decreto n. 9927/03 della Regione Calabria con il quale
è stato approvato l’elenco dei soggetti non ammessi ai benefici di
cui alla Misura 4.4 Por Calabria 2000/2006;
— della determinazione della Regione Calabria prot. n. 9068
del 24 settembre 2003 con cui è stato rigettato il ricorso in via
amministrativa presentato dalla Società ricorrente;
— di ogni altro atto presupposto, preordinato, connesso e
consequenziale;
RILEVATO che emerge l’opportunità di costituirsi in giudizio
per eccepire l’infondatezza del ricorso;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Lucio Romualdo dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
DECRETO n. 18939 del 12 dicembre 2003
CT n. 3551/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Pelli Vittorino, n.q. di titolare dell’Hotel Lido c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Lucio Romualdo
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il ricorso notificato alla sede centrale dell’Avvocatura
regionale in data 14/11/2003 con il quale il sig. Pelli Vittorino,
n.q. di titolare dell’Hotel Lido, rappresentato e difeso dall’avv.
Fabio Sarra, ha proposto ricorso al TAR della Calabria – Sezione
di Reggio Calabria, contro la Regione Calabria, al fine di ottenere l’annullamento – previa sospensione
— del provvedimento prot. n. 8302 del 22 agosto 2003 con il
quale a Regione Calabria ha dichiarato inammissibile, perché
tardivo, il ricorso amministrativo presentato dal ricorrente;
RILEVATO che emerge l’opportunità di costituirsi in giudizio
per eccepire l’infondatezza del ricorso;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Lucio Romualdo dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
1068
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
DECRETA
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
1) di costituirsi nel suindicato giudizio proposto davanti al
TAR per Calabria – Sezione di Reggio Calabria, per resistere al
ricorso promosso dal sig. Pelli Vittorino, n.q. di titolare dell’Hotel Lido;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Lucio Romualdo dell’avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
1) di costituirsi nel suindicato giudizio proposto davanti al
TAR per Calabria – Sezione di Reggio Calabria, per resistere al
ricorso promosso dal sig. Pelli Vittorino, n.q. di titolare dell’Hotel Lido;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Lucio Romualdo dell’avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
DECRETO n. 18940 del 12 dicembre 2003
CT n. 3550/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Pelli Vittorino, n.q. di titolare dell’Hotel Lido c/Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Lucio Romualdo
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18944 del 12 dicembre 2003
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il ricorso notificato alla sede centrale dell’Avvocatura
regionale in data 14/11/2003 con il quale il sig. Pelli Vittorino,
n.q. di titolare dell’Hotel Lido, rappresentato e difeso dall’avv.
Fabio Sarra, ha proposto ricorso al TAR della Calabria – Sezione
di Reggio Calabria, contro la Regione Calabria, al fine di ottenere l’annullamento
— del decreto n. 9178 del 3 luglio 2003 con il quale il Dirigente del Dipartimento Attività Produttive della Regione Calabria ha approvato la graduatoria provvisoria delle istanze ritenute ammissibili in riferimento al POR 2000/2006 Asse IV Misura 4.4., in parte qua, limitatamente alla mancata inclusione
dell’iniziativa dell’Hotel Lido tra le istanze ammesse al finanziamento;
— nonché del decreto n. 9182 del 3 luglio 2003, limitatamente alla inclusione della domanda del ricorrente tra le istanze
non ammissibili;
— di ogni altro atto presupposto, connesso e conseguente;
RILEVATO che emerge l’opportunità di costituirsi in giudizio
per eccepire l’infondatezza del ricorso;
CT n. 3643/03 – Tribunale Amministrativo Regionale della
Calabria – Sez. di Reggio Calabria – Ricorso – Comune di
Campo Calabro c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO il ricorso notificato alla sede centrale dell’Avvocatura
regionale in data 24/11/2003 con il quale il Comune di Campo
Calabro, in persona del Sindaco legale rappresentante pro-tempore, rappresentato e difeso dall’avv. G. Vizzari, ha proposto ricorso al TAR della Calabria – Sezione di Reggio Calabria, contro
la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell’Interno, la Regione Calabria, il Commissario delegato per l’Emergenza ambientale della Regione, la TEC S.p.A. e il comune di
Reggio Calabria, al fine di ottenere l’annullamento – previa sospensione
— dell’ordinanza n. 2720 del 27/10/03 con la quale il Commissario delegato per l’Emergenza ambientale della Regione Calabria ha approvato il progetto esecutivo per la costruzione di
una discarica sita nei comuni di Campo Calabro e Reggio Calabria;
— di ogni altro atto presupposto, preordinato, connesso e
consequenziale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Lucio Romualdo dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
RILEVATO che emerge l’opportunità di costituirsi in giudizio
per eccepire l’infondatezza nel merito e il difetto di legittimazione passiva;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
1069
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di costituirsi nel suindicato giudizio proposto davanti al
TAR Calabria – Sezione di Reggio Calabria, per resistere al ricorso promosso dal Comune di Campo Calabro;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
1) per i motivi sopra evidenziati, di costituirsi in appello,
dinnanzi al Consiglio di Stato per resistere al ricorso proposto
dall’ASL n. 9 di Locri;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Benito Spanti dell’avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria, eleggendo domicilio in Roma presso
lo studio dell’avv. Daniela Maurelli, Lungotevere Mellini, 10;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 12 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18961 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18945 del 12 dicembre 2003
CT n. 2773/03 – Consiglio di Stato in S.G. – Roma – Ricorso in appello – ASL n. 9 Locri c/Corrado Piscopo e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in appello
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Benito Spanti dell’Avvocatura regionale.
CT n. 3455/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Valenti Caterina c/Ministero dell’Economia e
delle Finanze, INPS e Regione Calabria – Determinazione di
costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto all’Avvocatura regionale in data 13/
11/03, con il quale l’ASL n. 9 di Locri, in persona del Commissario Straordinario prof. Filocamo, rappresentata e difesa dall’avv. Michele Salazar, ha proposto appello dinnanzi al Consiglio di Stato contro il dott. Corrado Piscopo e nei confronti della
Regione Calabria per l’annullamento e/o riforma dell’ordinanza
del TAR Calabria – sezione di Reggio Calabria, n. 614/03 del
30/9/03;
CONSIDERATO che appare opportuno costituirsi in giudizio,
dinnanzi al Consiglio di Stato, affinché sia riconosciuto il difetto
di giurisdizione del Giudice Amministrativo in favore del Giudice Ordinario;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Benito Spanti dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria, eleggendo domicilio in Roma presso lo studio dell’avv. Daniele Maurelli, Lungotevere Mellini, 10;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 5/11/2003 con il quale la sig.ra Valenti Caterina,
rappresentata e difesa dall’avv. Antonio Condemi, ha proposto
ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice del
lavoro, contro Ministero dell’Economia e delle Finanze, INPS e
Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del diritto
all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
1070
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Valenti Caterina;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Princi Antonia
Cosima;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18963 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18962 del 15 dicembre 2003
CT n. 3373/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Princi Antonia Cosima c/Ministero del Tesoro,
Ministero degli Interni, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore
– Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 28/10/2003 con il quale la sig.ra Princi Antonia
Cosima, rappresentata e difesa dall’avv. Rosaria Maria Daqua,
ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di
Giudice del lavoro, contro Ministero del Tesoro, Ministero degli
Interni, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del diritto all’invalidità civile;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
CT n. 1854/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Gulluni Francesco Antonio c/Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 23/5/2003 con il quale il sig. Gulluni Francesco
Antonio, rappresentato e difeso dall’avv. Angela Piccolo, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, contro Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del diritto all’indennità
di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
1071
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Caracciolo Rosina;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Gulluni Francesco
Antonio;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18964 del 15 dicembre 2003
CT n. 1832/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Caracciolo Rosina c/Ministero dell’Interno, INPS
e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 22/5/2003 con il quale la sig.ra Caracciolo Rosina, rappresentata e difesa dall’avv. Roberta Autelitano, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, contro Ministero del Tesoro, Ministero degli Interni,
INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del
diritto all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETO n. 18965 del 15 dicembre 2003
CT n. 1982/03 – Tribunale Civile di Palmi – Sezione lavoro
– Ricorso – Saffioti Antonino c/Ministero del Tesoro, INPS e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 3/6/2003 con il quale il sig. Saffioti Antonino,
rappresentato e difeso dall’avv. Nino Borgese, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Palmi, in funzione di Giudice del
lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al
fine di ottenere il riconoscimento del diritto all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Palmi, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Saffioti Antonino;
1072
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18967 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18966 del 15 dicembre 2003
CT n. 2156/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Panetta Rocco c/Ministero del Tesoro, Ministero
dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di
costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 16/6/2003 con il quale il sig. Panetta Rocco, rappresentato e difeso dall’avv. Domenico Macrı̀, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice del
lavoro, contro Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno,
INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del
diritto all’invalidità civile e all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
CT n. 715/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Pezzimenti Olimpia c/Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore –
Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 5/3/2003 con il quale la sig.ra Pezzimenti
Olimpia, rappresentata e difesa dall’avv. Carmelo Cuppari, ha
proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice del lavoro, contro Ministero del Tesoro, Ministero degli Interni, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del diritto all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Panetta Rocco;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Pezzimenti
Olimpia;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
1073
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18968 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18969 del 15 dicembre 2003
CT n. 3278/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Sansalone Michelangelo c/Ministero del Tesoro,
INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria.
CT n. 829/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Rocco Palermiti c/Ministero del Tesoro, Ministero
dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di
costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 17/10/2003 con il quale il sig. Sansalone Michelangelo, rappresentato e difeso dall’avv. Rosanna Femia, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del diritto all’indennità
di accompagnamento;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 13/3/2003 con il quale il sig. Rocco Palermiti,
rappresentato e difeso dall’avv. Gabriella Lupis, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice del
lavoro, contro Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno,
INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del
diritto all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Sansalone Michelangelo;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Rocco Palermiti;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
1074
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18970 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18971 del 15 dicembre 2003
CT n. 3371/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Marazziti Maria c/Ministero dell’Economia e
delle Finanze, Ministero degli Interni, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele
Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
CT n. 3279/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Maiolo Maria Immacolata c/Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 28/10/2003 con il quale la sig.ra Marazziti Maria,
rappresentata e difesa dall’avv. Rosaria Maria Daqua, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, contro Ministero dell’Economia e Finanze, Ministero
degli Interni, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del diritto all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 17/10/2003 con il quale la sig.ra Maiolo Maria
Immacolata, rappresentata e difesa dagli avv.ti Giuseppe Gervasi
e Paola Dimasi, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri,
in funzione di Giudice del lavoro, contro Ministero del Tesoro,
INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento del
diritto all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Marazziti Maria;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Maiolo Maria
Immacolata;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
1075
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18972 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18973 del 15 dicembre 2003
CT n. 683/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Trimboli Gaetano c/Ministero del Tesoro, INPS e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria.
CT n. 714/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro –
Ricorso – Pirino Vincenzo n.q. di erede del sig. Pirino Paolo
c/Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 4/3/2003 con il quale il sig. Trimboli Gaetano,
rappresentato e difeso dall’avv. Giuseppe Strangio, ha proposto
ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice del
lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al
fine di ottenere il riconoscimento del diritto all’indennità di accompagnamento;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 5/3/2003 con il quale il sig. Pirino Vincenzo n.q.
di erede del sig. Pirino Paolo, rappresentato e difeso dall’avv.
Carmelo Cuppari, ha proposto ricorso al Tribunale civile di
Locri, in funzione di Giudice del lavoro, contro Ministero del
Tesoro, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria al fine
di ottenere il diritto a percepire tutti i ratei maturati della pensione d’invalidità con la relativa indennità di accompagnamento
del sig. Pirino Paolo;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Trimboli Gaetano;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Pirino Vincenzo n.q.
di erede del sig. Pirino Paolo;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
1076
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 18974 del 15 dicembre 2003
DECRETO n. 18975 del 15 dicembre 2003
CT n. 3282/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Scordino Domenico c/Ministero del Tesoro, INPS
e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria.
CT n. 2433/03 – Tribunale Civile di Locri – Sezione lavoro
– Ricorso – Bevilacqua Antonio c/Ministero dell’Economia e
delle Finanze, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Michele
Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 17/10/2003 con il quale il sig. Scordino Domenico n.q. di procuratore generale di Scordino Michele, rappresentato e difeso dall’avv. Teresa Parisi, ha proposto ricorso al
Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice del lavoro,
contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di
ottenere il riconoscimento del diritto all’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 15/7/2003 con il quale il sig. Bevilacqua Antonio,
rappresentato e difeso dall’avv. Giovanni Alessi, ha proposto ricorso al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice del
lavoro, contro Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il
riconoscimento del diritto all’invalidità civile;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella di gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Scordino Domenico
n.q. di procuratore generale di Scordino Michele;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale civile di Locri, in funzione di Giudice
del lavoro, per resistere alle pretese del sig. Bevilacqua Antonio;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Michele Rausei dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 15 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19123 del 16 dicembre 2003
CT n. 2053/01 – Determinazione di resistere a ricorso per
Cassazione avverso la sentenza del Tribunale di Cosenza n.
1444/2003 – Barberio Giovanni c/Regione Calabria (Dipartimento Agricoltura) – Conferimento incarico all’avv. Giovanni Montera dell’Avvocatura regionale e domiciliazione.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con atto notificato il 23/11/2003, il sig.
Barberio Giovanni rappresentato e difeso dall’avv. Alfonso Brunetti, ha proposto ricorso per la Cassazione della sentenza n.
1444/2003 emessa dal Tribunale di Cosenza in data 26/7/2003 e
depositata in data 16/9/2003, con la quale è stato accolto l’appello proposto dalla Regione Calabria avverso la sentenza n.
100/2001 del Giudice di Pace di San Giovanni in Fiore;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione a resistere
nel relativo giudizio proponendo, ove occorra, ricorso incidentale;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 7/96, con il quale è stata istituita
l’Avvocatura regionale;
1077
DECRETO n. 19124 del 16 dicembre 2003
CT n. 3715/2003 – Ricorso al TAR – Catanzaro – La Pineta
s.c.a.r.l. c/Regione Calabria (Demanio) – Determinazione di
costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Giuseppina Maletta.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con atto notificato in data 1/12/2003, la
Pineta s.c.a.r.l., in persona del legale rappresentante p.t., rappresentata e difesa dall’avv. Simona Albano, ha proposto ricorso al
TAR Catanzaro, contro la Regione Calabria, in persona del Presidente in carica, per l’annullamento, previa sospensione dell’esecuzione dei provvedimenti impugnati e/o adozione di altra
misura cautelare ritenuta idonea ed adeguata,
1) del verbale di riunione della Commissione di valutazione
delle domande di Concessione demaniale marittima in concorrenza, datato 1/7/2003 con il quale si è aggiudicata la ditta Rubino Marino la concessione demaniale marittima dello Stabilimento balneare denominato «Il Faro»;
2) della comunicazione di aggiudicazione alla ditta Rubino
Maurizio della concessione demaniale marittima dello Stabilimento balneare denominato «Il Faro» datata 1/7/2003, notificata
alla ricorrente in data 4/10/2003;
3) di ogni altro atto prodromico, consequenziale e connesso;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
nel giudizio per resistere alle pretese dell’attore ai fini della tutela degli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione a costituirsi
nel giudizio anche al fine di difendere i propri provvedimenti
amministrativi emanati;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7, con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 7, co. 1, della L.R. 7/8/2002, n. 31, in materia di
regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
VISTO l’art. 7 co. 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle strutture regionali e delle relative attribuzioni;
DECRETA
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
— per i motivi sopra evidenziati di resistere al ricorso per
Cassazione avverso la sentenza del Tribunale di Cosenza n.
1444/2003 emessa in data 26/7/2003 e depositata in data 16/9/
2003, di cui in premessa, tra il sig. Barberio Giovanni contro la
Regione Calabria, proponendo, ove occorra, ricorso incidentale;
— di nominare se medesimo procuratore e difensore della
Regione Calabria, con domicilio in Roma alla via Bertoloni
44/46, presso lo studio dell’avv. Guido Torelli, procuratore domiciliatario e delegato.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati, di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto davanti al TAR – Catanzaro, per resistere alle pretese de La Pineta s.c.a.r.l., in persona del legale rappresentante p.t., contro la Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Giuseppina Maletta, dell’Avvocatura regionale.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
1078
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19126 del 16 dicembre 2003
CT n. 2234/2003 – Ricorso dinanzi al Tribunale di Castrovillari – Sez. lavoro e previdenza – Annunziata Servidio c/Regione Calabria e altri (Servizi Sociali) – Determinazione di
costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Giuseppina Maletta dell’Avvocatura
regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato il 23/6/2003, Annunziata Servidio, rappresentato e difeso dagli avv.ti De Luca e Mirabelli, ha adito il Tribunale civile di Castrovillari – Sez. lavoro e
previdenza, per ivi sentire accogliere le seguenti conclusioni:
— accogliere il ricorso e per l’effetto dichiarare che il ricorrente ha diritto al riconoscimento della pensione di invalidità a
decorrere dall’1/4/2001, ovvero dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda amministrativa;
— condannare di conseguenza l’INPS in persona del l.r.p.t.
alla corresponsione pensione di invalidità a decorrere dall’1/4/
2001 ovvero dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda amministrativa, oltre interessi legali e rivalutazione monetaria dall’obbligazione fino al saldo;
— condannare in solido le amministrazioni convenute al pagamento di spese, diritti ed onorari del giudizio con distrazione
ex art. 93 c.p.c.;
CHE il giudice fissava l’udienza per la comparizione per il
15/1/2004;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti, stante la totale estraneità dell’amministrazione regionale ai fatti per cui è causa e che pertanto si appalesa la necessità di costituirsi nel giudizio per resistere alle pretese dell’attore ai fini della tutela degli interessi dell’Amministrazione Regionale;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione a costituirsi
nel giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 co. 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Giuseppina Maletta dell’Avvocatura regionale,
nonché quale delegato del primo e domiciliatario l’avv. Maria
Carmela Pupo, con studio in Lauropoli di Cassano (CS) alla via
Catania n. 7, alla quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19127 del 16 dicembre 2003
CT n. 2256/2003 – Ricorso dinanzi al Tribunale di Castrovillari – Sez. lavoro e previdenza – Trani Mariangela + altri
c/Regione Calabria e altri (Servizi Sociali) – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Giuseppina Maletta dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato il 24/6/2003, Trani
Mariangela + altri, rappresentati e difesi dagli avv.ti De Luca e
Mirabelli, hanno adito il Tribunale civile di Castrovillari – Sez.
lavoro e previdenza, per ivi sentire accogliere le seguenti conclusioni:
— accogliere il ricorso e per l’effetto dichiarare che i ricorrenti, in qualità di eredi di Biagio Galizia, hanno diritto al riconoscimento del chiesto beneficio previdenziale a decorrere
dall’1/7/1998, ovvero dal primo giorno del mese successivo alla
presentazione della domanda amministrativa;
— condannare di conseguenza l’INPS in persona del l.r.p.t.
alla corresponsione pensione di invalidità e decorrere dall’1/7/
1998 ovvero dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda amministrativa, oltre interessi legali e rivalutazione monetaria dall’obbligazione fino al saldo;
— condannare in solido le amministrazioni convenute al pagamento di spese, diritti ed onorari del giudizio con distrazione
ex art. 93 c.p.c.;
CHE il giudice fissava l’udienza per la comparizione per il
16/1/2004;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti, stante la totale estraneità dell’amministrazione regionale ai fatti per cui è causa e che pertanto si appalesa la necessità di costituirsi nel giudizio per resistere alle pretese dell’attore ai fini della tutela degli interessi dell’Amministrazione Regionale;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione a costituirsi
nel giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
DECRETA
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto davanti al Tribunale di Castrovillari –
Sez. lavoro e previdenza, per resistere alle pretese di Annunziata
Servidio, contro la Regione Calabria e altri;
VISTO l’art. 7 co. 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle strutture regionali e delle relative attribuzioni;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto davanti al Tribunale di Castrovillari –
Sez. lavoro e previdenza, per resistere alle pretese di Trani Mariangela + altri contro la Regione Calabria e altri;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Giuseppina Maletta dell’Avvocatura regionale,
nonché quale delegato del primo e domiciliatario l’avv. Maria
Carmela Pupo, con studio in Lauropoli di Cassano (CS) alla via
Catania n. 7, alla quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
1079
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Cosenza , al fine di resistere alle pretese della ricorrente contro la
Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Trifilio, con studio in Rende (CS) alla via Adige n. 1, al
quale saranno riconosciuti, come per legge, i diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19129 del 16 dicembre 2003
CT n. 1538/03 – Tribunale di Cosenza – Sezione lavoro –
Trotta Concetta c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 5/5/2003, la
sig.ra Trotta Concetta, rappresentata e difesa dall’avv. Carlo Bellisario, conveniva in giudizio la Regione Calabria, in persona del
suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice del lavoro di Cosenza al
fine di ottenere il riconoscimento del suo stato di invalidità con
diritto all’indennità di accompagnamento e conseguente condanna delle Amministrazioni convenute al pagamento delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETO n. 19132 del 16 dicembre 2003
CT n. 2569/03 – Tribunale di Rossano – Sezione lavoro –
Cosenza Teresa c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 28/7/2003, la
sig.ra Cosenza Teresa, rappresentata e difesa dall’avv. Pezza Antonio, conveniva in giudizio la Regione Calabria, in persona del
suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice del lavoro di Rossano al
fine di ottenere l’accertamento del suo stato di invalidità con
conseguente condanna delle Amministrazioni resistenti al pagamento delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Rossano, al fine di resistere alle pretese della ricorrente contro la
Regione Calabria;
1080
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Maddalena Giungato, con studio in Rossano Scalo, via
Nazionale n. 46, al quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19137 del 16 dicembre 2003
CT n. 2481/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Anzellotta Lucia c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19135 del 16 dicembre 2003
CT n. 2614/03 – Tribunale di Rossano – Sezione lavoro –
Meligeni Maria c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 21/7/2003, la
sig.ra Anzellotta Lucia, rappresentata e difesa dagli avv.ti
Claudio De Luca e Antonio Mirabelli, conveniva in giudizio la
Regione Calabria, in persona del suo Presidente p.t., dinanzi al
Giudice del lavoro di Castrovillari al fine di ottenere l’accertamento del suo stato di invalidità con diritto all’indennità di accompagnamento e conseguente condanna delle Amministrazioni
convenute al pagamento delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 1/8/2003, la
sig.ra Meligeni Maria, rappresentata e difesa dall’avv. Pezza Antonio, conveniva in giudizio la Regione Calabria, in persona del
suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice del lavoro di Rossano al
fine di ottenere l’accertamento del suo stato di invalidità con
conseguente condanna delle Amministrazioni resistenti al pagamento delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Castrovillari, al fine di resistere alle pretese della ricorrente contro
la Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Pupo, con studio in Lauropoli di Cassano (CS) alla via
Catania n. 7, al quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Rossano, al fine di resistere alle pretese della ricorrente contro la
Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Maddalena Giungato, con studio in Rossano Scalo, via
Nazionale n. 46, al quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19140 del 16 dicembre 2003
CT n. 2478/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Cino Antonio Luigi c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 21/7/2003, il
sig. Cino Antonio Luigi, rappresentato e difeso dagli avv.ti
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
Claudio De Luca e Antonio Mirabelli, conveniva in giudizio la
Regione Calabria, in persona del suo Presidente p.t., dinanzi al
Giudice del lavoro di Castrovillari al fine di ottenere l’accertamento del suo stato di invalidità con diritto all’indennità di accompagnamento e conseguente condanna delle Amministrazioni
convenute al pagamento delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Castrovillari, al fine di resistere alle pretese del ricorrente contro la
Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Pupo, con studio in Lauropoli di Cassano (CS) alla via
Catania n. 7, al quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
1081
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Castrovillari, al fine di resistere alle pretese della ricorrente contro
la Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Pupo, con studio in Lauropoli di Cassano (CS) alla via
Catania n. 7, al quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19160 del 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19156 del 16 dicembre 2003
CT n. 2419/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Pignataro Antonia c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 14/7/2003, la
sig.ra Pignataro Antonia, rappresentata e difesa dall’avv. Maria
Teresa Vincenzi, conveniva in giudizio la Regione Calabria, in
persona del suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice del lavoro di
Castrovillari al fine di ottenere l’accertamento del suo stato di
invalidità con diritto all’indennità di accompagnamento e conseguente condanna delle Amministrazioni convenute al pagamento
delle relative provvidenze economiche;
CT n. 2464/03 – Tribunale di Castrovillari – Sezione lavoro
– Amato Domenico c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 18/7/2003, il
sig. Amato Domenico, rappresentato e difeso dall’avv. Antonio
Leonetti, conveniva in giudizio la Regione Calabria, in persona
del suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice del lavoro di Castrovillari al fine di ottenere l’accertamento del suo stato di invalidità
con diritto all’indennità di accompagnamento e conseguente
condanna delle Amministrazioni convenute al pagamento delle
relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
1082
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Castrovillari, al fine di resistere alle pretese del ricorrente contro la
Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Pupo, con studio in Lauropoli di Cassano (CS) alla via
Catania n. 7, al quale saranno riconosciuti, come per legge, i
diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Paola,
al fine di resistere alle pretese del ricorrente contro la Regione
Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Maddalena Giungato, con studio in Paola (CS) al Rione
dei Giacontesi, strada c/1 n. 8, al quale saranno riconosciuti,
come per legge, i diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19167 del 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19166 del 16 dicembre 2003
CT n. 2549/03 – Tribunale di Paola – Sezione lavoro – Lombardi Rocco c/Regione Calabria + altri – Determinazione di
costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 24/7/2003, il
sig. Lombardi Rocco, rappresentato e difeso dagli avv.ti Claudio
De Luca e Antonio Mirabelli, conveniva in giudizio la Regione
Calabria, in persona del suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice
del lavoro di Paola al fine di ottenere il riconoscimento del suo
stato di invalidità con conseguente condanna delle Amministrazioni convenute al pagamento delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
CT n. 2362/03 – Tribunale di Cosenza – Sezione lavoro –
Scovino Mafalda c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di un difensore –
Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 7/7/2003, la
sig.ra Scovino Mafalda, rappresentata e difesa dall’avv. Antonio
di Leonardo, conveniva in giudizio la Regione Calabria, in persona del suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice del lavoro di Cosenza al fine di ottenere il riconoscimento del suo stato di invalidità con diritto all’indennità di accompagnamento e conseguente condanna delle Amministrazioni convenute al pagamento
delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Cosenza, al fine di resistere alle pretese della ricorrente contro la
Regione Calabria;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Francesca Lo Feudo, con studio in Cosenza alla via Adige n. 40,
al quale saranno riconosciuti, come per legge, i diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
1083
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, l’avv. Franceschina Talarico dell’Avvocatura regionale,
nonché quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv.
Maria Maddalena Giungato, con studio in Paola (CS) al Rione
dei Giacontesi, strada c/1 n. 8, al quale saranno riconosciuti,
come per legge, i diritti di procuratore per le prestazioni professionali eseguite.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19170 del 16 dicembre 2003
CT n. 2551/03 – Tribunale di Paola – Sezione lavoro –
Crusco Filippo c/Regione Calabria + altri – Determinazione
di costituzione in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico all’avv. Franceschina Talarico.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato in data 24/7/2003, il
sig. Crusco Filippo, rappresentato e difeso dagli avv.ti Claudio
De Luca e Antonio Mirabelli, conveniva in giudizio la Regione
Calabria, in persona del suo Presidente p.t., dinanzi al Giudice
del lavoro di Paola al fine di ottenere il riconoscimento del suo
stato di invalidità con diritto all’indennità di accompagnamento
e conseguente condanna delle Amministrazioni convenute al pagamento delle relative provvidenze economiche;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
convincenti e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi
in giudizio per resistere alle pretese del ricorrente al fine di tutelare gli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO, quindi l’interesse dell’Amministrazione a
costituirsi in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 13 maggio 1996 n. 7, con il quale
è stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, con il
quale è stata delegificata la materia della determinazione dell’ordinamento generale delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
DECRETO n. 19194 del 16 dicembre 2003
CT n. 3374/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig.ra Muriale Stella c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 28/10/2003 con il quale la sig.ra Muriale Stella,
rappresentata e difesa dall’avv. Bruno Pezzano, e dall’avv. Domenico Antonio Schirripa ha proposto ricorso al Tribunale di
Locri – Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, Ministero
dell’Interno, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese della sig.ra Muriale Stella;
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto dinanzi al Giudice del lavoro di Paola,
al fine di resistere alle pretese del ricorrente contro la Regione
Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
1084
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19195 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19196 del 16 dicembre 2003
CT n. 2645/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Albanese Salvatore c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
CT n. 3376/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig.ra Zappavigna Teresa c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 5/8/2003 con il quale il sig. Albanese Salvatore,
rappresentato e difeso dall’avv. Antonio Cianflone e dall’avv.
Rosanna Femia, ha proposto ricorso al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 28/10/2003 con il quale la sig.ra Zappavigna Teresa, rappresentata e difesa dall’avv. Bruno Pezzano e dell’avv.
Domenico Antonio Schirripa, ha proposto ricorso al Tribunale di
Locri – Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, Ministero
dell’Interno, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese del sig. Albanese Salvatore;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese della sig.ra Zappavigna Teresa;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
1085
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19197 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19198 del 16 dicembre 2003
CT n. 3375/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig.ra Panetta Caterina c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento
incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria.
CT n. 2140/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Silipo
Bruno Domenico c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore -- Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 20/10/2003 con il quale la sig.ra Panetta Caterina,
rappresentata e difesa dall’avv. Bruno Pezzano, ha proposto ricorso al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, contro Ministero
del Tesoro, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria al
fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 16/6/2003 con il quale il sig. Silipo Bruno Domenico, rappresentato e difeso dall’avv. Emma Rosalba Maria De
Leo e dall’avv. Davide De Leo, ha proposto ricorso al Tribunale
di Locri – Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e
Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile e dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese della sig.ra Panetta Caterina;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese del sig. Silipo Bruno Domenico;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
1086
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19200 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19202 del 16 dicembre 2003
CT n. 2678/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Romeo
Antonio c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria –
Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina
difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
CT n. 3380/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Panaia
Carmelo c/INPS, Ministero del Tesoro, Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in
giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico
all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 8/8/2003 con il quale il sig. Romeo Antonio, rappresentato e difeso dall’avv. Rosanna Femia, ha proposto ricorso
al Tribunale di Locri -- Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 28/10/2003 con il quale il sig. Panaia Carmelo,
rappresentato e difeso dall’avv. Giuseppe Spadaro, ha proposto
ricorso al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, contro Ministero
del Tesoro, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria al
fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese del sig. Romeo Antonio;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese del sig. Panaia Carmelo;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
1087
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19204 del 16 dicembre 2003
CT n. 2847/03 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig.ra Ventrici Francesca c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
DECRETO n. 19206 del 16 dicembre 2003
CT n. 2139/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sigg.ri Baggetta Paolo e Cherubino Rosa Maria, n.q. di genitori esercenti la patria potestà sul figlio minore Baggetta Antonio
c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore
– Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 10/9/2003 con il quale la sig.ra Ventrici Francesca, rappresentata e difesa dall’avv. Pasquale Pellegrino, ha
proposto ricorso al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, contro
Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere
il riconoscimento dell’invalidità civile e dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 16/6/2003 con il quale i sigg.ri Baggetta Paolo e
Cherubino Rosa Maria, n.q. di genitori esercenti la patria potestà
sul figlio minore Baggetta Antonio, rappresentati e difesi dall’avv. Emma Rosalba Maria De Leo e dall’avv. Davide De Leo,
hanno proposto ricorso al Tribunale di Locri – Sezione lavoro,
contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di
ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile per Bagetta Antonio;
RITENUTO che la domanda dei ricorrenti appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Ventrici Francesca;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese dei sigg.ri Baggetta Paolo e Cherubino Rosa Maria,
n.q. di genitori esercenti la patria potestà sul figlio minore Baggetta Antonio;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
1088
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19207 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19209 del 16 dicembre 2003
CT n. 2846/03 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig.ra Bagnato Maria Antonia c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione
Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
CT n. 2845/03 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig.ra Spadaro Maria c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria
– Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina
difensore – Conferimento incarico all’avv. Fabio Postorino
dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 10/9/2003 con il quale la sig.ra Bagnato Maria
Antonia, rappresentata e difesa dall’avv. Pasquale Pellegrino, ha
proposto ricorso al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, contro
Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere
il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 10/9/2003 con il quale la sig.ra Spadaro Maria,
rappresentata e difesa dall’avv. Pasquale Pellegrino, ha proposto
ricorso al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, contro Ministero
del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Bagnato Maria Antonia;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, per resistere alle pretese della sig.ra Spadaro Maria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Fabio Postorino dell’Avvocatura regionale
– Sezione di Reggio Calabria;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
1089
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19212 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19213 del 16 dicembre 2003
CT n. 3581/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Altomonte Angelo c/INPS, Ministero dell’Economia e delle Finanze. Ministero dell’Interno e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore
– Conferimento incarico all’avv. Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
CT n. 4414/02 – Tribunale di Palmi – Ricorso – Sig. Rachele Carmelo c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Iolanda
Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 17/11/2003 con il quale il sig. Altomonte Angelo,
rappresentato e difeso dall’avv. Enzo Dicembre e dall’avv. Vincenzo Nobile, ha proposto ricorso al Tribunale di Locri – Sezione
lavoro, contro Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero dell’Interno, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il
riconoscimento dell’invalidità civile e dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 27/11/2002 con il quale il sig. Rachele Carmelo,
rappresentato e difeso dall’avv. Luigi Cardone, ha proposto ricorso al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, contro Ministero
del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese del sig. Altomonte Angelo;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Palmi – Sezione lavoro, per resistere alle pretese del sig. Rachele Carmelo;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Iolanda Mauro dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria;
1090
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19214 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19215 del 16 dicembre 2003
CT n. 2787/03 – Tribunale di Vibo Valentia – Ricorso – Sig.
Voci Antonietta c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore -- Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale.
CT n. 2788/03 – Tribunale di Vibo Valentia – Ricorso –
Sig.ra Mauro Maria Carmela c/INPS, Ministero del Tesoro e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 3/9/2003 con il quale la sig.ra Voci Antonietta,
rappresentata e difesa dalla dr.ssa Lucia De Pace, ha proposto
ricorso al Tribunale di Vibo Valentia – Sezione lavoro, contro
Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere
il riconoscimento dell’invalidità civile;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 3/9/2003 con il quale la sig.ra Mauro Maria Carmela, rappresentata e difesa dalla dr.ssa Lucia De Pace, ha proposto ricorso al Tribunale di Vibo Valentia – Sezione lavoro,
contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di
ottenere il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – con elezione di domicilio presso l’avv.
Olga Durante, con studio in Vibo Valentia, via Marzano n. 11;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – con elezione di domicilio presso l’avv.
Olga Durante, con studio in Vibo Valentia, via Marzano n. 11;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Vibo Valentia – Sezione lavoro, per
resistere alle pretese della sig.ra Voci Antonietta;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Vibo Valentia – Sezione lavoro, per
resistere alle pretese della sig.ra Mauro Maria Carmela;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – con elezione di domicilio presso l’avv. Olga Durante,
con studio in Vibo Valentia, via Marzano n. 11;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – con elezione di domicilio presso l’avv. Olga Durante,
con studio in Vibo Valentia, via Marzano n. 11;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
1091
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19216 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19217 del 16 dicembre 2003
CT n. 3113/03 – Tribunale di Reggio Calabria – Ricorso –
Sig.ra Zagari Domenica c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio
nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv.
Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione
di Reggio Calabria.
CT n. 2735/03 – Tribunale di Reggio Calabria – Ricorso –
Sig. Vazzana Antonino c/INPS, Ministero dell’Economia e
Finanze e Regione Calabria – Determinazione di costituzione
in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 3/10/2003 con il quale la sig.ra Zagari Domenica,
rappresentata e difesa dall’avv. Antonio Latella e dall’avv. Aurelio La Scala, ha proposto ricorso al Tribunale di Reggio Calabria – Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile e dell’indennità di accompagnamento;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 14/8/2003 con il quale il sig. Vazzana Antonino,
rappresentato e difeso dall’avv. Edda Squillaci, ha proposto ricorso al Tribunale di Reggio Calabria – Sezione lavoro, contro
Ministero dell’Economia e Finanze, INPS e Regione Calabria al
fine di ottenere il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Reggio Calabria – Sezione lavoro,
per resistere alle pretese della sig.ra Zagari Domenica;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Reggio Calabria – Sezione lavoro,
per resistere alle pretese del sig. Vazzana Antonino;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
1092
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19218 del 16 dicembre 2003
DECRETO n. 19220 del 16 dicembre 2003
CT n. 3111/03 – Tribunale di Reggio Calabria – Ricorso –
Sig.ra Pirrotta Vincenzina c/INPS, Ministero del Tesoro e
Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale –
Sezione di Reggio Calabria.
CT n. 2067/03 – Tribunale di Locri – Ricorso – Sig. Misiano Annunziato c/INPS, Ministero del Tesoro e Regione Calabria – Determinazione di costituzione in giudizio nonché
nomina difensore – Conferimento incarico all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di
Reggio Calabria.
IL DIRIGENTE GENERALE
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 3/10/2003 con il quale la sig.ra Pirrotta Vincenzina, rappresentata e difesa dall’avv. Antonio Latella e Aurelio
La Scala, ha proposto ricorso al Tribunale di Reggio Calabria –
Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione
Calabria al fine di ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile e dell’indennità di accompagnamento;
VISTO l’atto pervenuto alla sede centrale dell’Avvocatura regionale in data 10/6/2003 con il quale il sig. Misiano Annunziato, rappresentato e difeso dall’avv. Maria Teresa Vita, ha proposto ricorso al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, contro Ministero del Tesoro, INPS e Regione Calabria al fine di ottenere il
riconoscimento dell’invalidità civile e dell’indennità di accompagnamento;
RITENUTO che la domanda della ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO che la domanda del ricorrente appare infondata,
principalmente in ordine al profilo della legittimazione passiva
non imputabile, alla stregua della vigente normativa e della giurisprudenza prevalente, in capo all’Ente regionale;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
RITENUTO, pertanto, di dover disporre la tempestiva e rituale costituzione in giudizio, onde tutelare i diritti e gli interessi
della Regione Calabria, conferendo all’uopo l’incarico di rappresentanza e difesa dell’Ente all’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7 con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTO l’art. 7, comma 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in
materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
VISTA la delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Direttore;
DECRETA
DECRETA
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Reggio Calabria – Sezione lavoro,
per resistere alle pretese della sig.ra Pirrotta Vincenzina;
1) di autorizzare la costituzione nel suindicato giudizio proposto davanti al Tribunale di Locri – Sezione lavoro, per resistere
alle pretese del sig. Misiano Annunziato;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
2) di nominare, a tal fine, procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Ferdinando Mazzacuva dell’Avvocatura regionale – Sezione di Reggio Calabria;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
3) di dare mandato alla competente struttura dell’Avvocatura regionale per l’espletamento degli adempimenti preordinati
all’esecuzione del presente decreto.
Catanzaro, lı̀ 16 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
1093
DECRETO n. 19513 del 17 dicembre 2003
CT n. 16/03 – Ricorso in appello dinanzi il Consiglio di
Stato proposto da Tavella Teresa e Antonio avverso l’Ordinanza n. 510/2003 del T.A.R. Calabria – Sez. Catanzaro –
Determinazione di costituzione in giudizio e nomina difensore, nella persona del Dirigente dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
DECRETO n. 19512 del 17 dicembre 2003
CT n. 2371/03 – Ricorso al Consiglio di Stato – Greco Aldo
c/Regione Calabria + altri – Determinazione di costituzione
in giudizio e nomina di un difensore – Conferimento incarico
all’avv. Giovanni Montera dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con atto notificato in data 3/12/2003, il sig.
Greco ha proposto ricorso al Consiglio di Stato contro la Regione Calabria, nonché contro la Ditta Ulisse s.a.s. di Filippo
Ritondale, impugnando l’ordinanza n. 409 del giorno 11/9/2003
con la quale il T.A.R. Calabria – Catanzaro, ha rigettato l’istanza
di sospensiva proposta dal ricorrente nel ricorso n. 926/03 del
provvedimento n. 3349/03 del Dirigente del Settore Demanio;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte da controparte non appaiono fondate e che pertanto si appalesa la necessità
di costituirsi nel giudizio per resistere alle pretese del ricorrente
ai fini della tutela dell’interesse pubblico perseguito dall’Ente
con l’adozione dei provvedimenti oggetto del ricorso sopra specificato;
EVIDENZIATO, quindi, sotto tale profilo, l’interesse dell’Amministrazione (Dipartimento Urbanistica) a costituirsi nel
giudizio anche al fine di difendere i propri provvedimenti amministrativi emanati;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 7/96, con il quale è stata istituita
l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. n. 31/2002, in materia di
regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
PREMESSO CHE con ordinanza n. 510/2003 il T.A.R. Calabria – Sez. Catanzaro ha respinto l’istanza cautelare formulata
nel ricorso proposto dai sigg.ri Tavella Teresa e Antonio, per
l’annullamento della determina del Dirigente del Settore 8 pianificazione territoriale urbanistica della città di Vibo Valentia n.
13/02 del 27/11/2002, notificata ai ricorrenti il 5/12/2002 avente
ad oggetto «occupazione d’urgenza dell’area di mq 2.660, ricadente nel comprensorio «C» lotto 9 del P.E.E.P. di Vibo Valentia
occorrente per la costruzione di n. 13 alloggi»; di ogni altro atto
presupposto, conseguente e connesso e comunque la deliberazione 508/94 del Commissario Prefettizio di Vibo Valentia ed il
Decreto n. 1534/93 del Presidente della Regione Calabria decreto definitivo di esproprio n. 3550 del 15/12/2001;
CHE il ricorrente ha proposto appello dinanzi al Consiglio di
Stato avverso la predetta Ordinanza del T.A.R. Calabria – Sez.
Catanzaro;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione a costituirsi
nel relativo giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 7/96, con il quale è stata istituita
l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 co. 1, della L.R. 7/8/2002 n. 31, in materia di
regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati di costituirsi nel giudizio di
cui in premessa, proposto davanti al Consiglio di Stato, per resistere alle pretese del sig. Greco Aldo contro la Regione Calabria
+ altri per la conferma dell’ordinanza impugnata;
— di assegnare, a tal fine, incarico quale difensore della Regione Calabria, all’avv. Giovanni Montera, Dirigente dell’Avvocatura regionale, nonché di indicare quale domiciliatario in
Roma l’avv. Daniela Maurelli con studio in via Lungotevere dei
Mellini n. 10, 00193 Roma, con elezione di domicilio presso
detto studio.
— per i motivi sopra evidenziati la costituzione della Regione
Calabria nel giudizio d’appello proposto da Tavella Teresa e Antonio innanzi il Consiglio di Stato, avverso l’ordinanza n. 510/
2003 del T.A.R. Calabria – Sez. Catanzaro;
— di nominare se medesimo procuratore e difensore della
Regione Calabria, con domicilio in Roma alla via Bertoloni
44/46, presso lo studio dell’avv. Guido Torelli, procuratore domiciliatario e delegato.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
1094
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
DECRETO n. 19514 del 17 dicembre 2003
CT n. 3516/03 – Consiglio di Stato – Società Autoservizi
Parise Rocco e Antonio a r.l. c/Regione Calabria – Determinazione di proporre appello avverso ordinanza cautelare del
TAR Catanzaro e nomina di un difensore – Assegnazione incarico di difensore all’avv. Giovanni Montera dell’Avvocatura regionale.
— di assegnare, a tal fine, nella qualità, l’incarico quale difensore della Regione Calabria, a sé medesimo, nonché di indicare quale domiciliatario in Roma l’avv. Daniela Maurelli con
studio in via Lungotevere dei Mellini n. 10, 00193 Roma, con
elezione di domicilio presso detto studio.
Catanzaro, lı̀ 17 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE:
— con atto notificato in data 11/11/03 la Società Parise Rocco
e Antonio a r.l. ha proposto ricorso al TAR Calabria – Catanzaro,
contro la Regione Calabria impugnando il Decreto n. 9888/03
del Dirigente Generale del Dipartimento Trasporti ed ogni altro
provvedimento presupposto e consequenziale a quello impugnato e proponendo, altresı̀, istanze cautelari;
— in virtù di Decreto del Dirigente dell’Avvocatura Regionale n. 17514 del 27/11/2003 la Regione Calabria, poiché le argomentazioni addotte a sostegno del ricorso non appaiono fondate, si è costituita nel giudizio dinanzi al TAR n. 1550/2003
R.G.;
— il TAR, con ordinanza emessa nella camera di consiglio
del 4/12/2003, ha accolto l’istanza cautelare della Società ricorrente;
CONSIDERATO che la motivazione posta a fondamento della
suddetta decisione non appare condivisibile e che, pertanto, si
appalesa la necessità di proporre appello avverso la summenzionata ordinanza per resistere alle pretese del ricorrente ai fini della
tutela dell’interesse pubblico perseguito dall’Ente con l’adozione dei provvedimenti oggetto del ricorso sopra specificato;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione (Dipartimento Trasporti) a costituirsi nel giudizio anche al fine di difendere i suddetti provvedimenti amministrativi emanati;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996, n. 7, con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 co. 1, della L.R. 7 agosto 2002, n. 31, in materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative
attribuzioni;
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4/2/2003, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati, la proposizione di appello
dinanzi al Consiglio di Stato in Sede Giurisdizionale, contro la
Società Parise Rocco e Antonio a r.l. per resistere alle pretese di
detta Società ed all’istanza cautelare dalla stessa proposta al fine
di ottenere l’annullamento e/o la riforma dell’ordinanza cautelare emessa dal TAR Calabria, Sezione di Catanzaro, nella camera di consiglio del 4/12/2003 e, per l’effetto, il rigetto dell’istanza cautelare proposta in primo grado nel ricorso n. 1550/
2003 R.G. dalla Soc. Parise;
DECRETO n. 19668 del 18 dicembre 2003
CT n. 3711/2003 – Tribunale di Lamezia Terme – Torchia
Pietro c/Comune di Pianopoli – Citazione per chiamata di
terzo formulata dal comune di Pianopoli nei confronti della
Regione Calabria – Determinazione di costituzione e nomina
di difensore – Conferimento incarico all’avv. Domenico
Gullo (Dipartimento della Forestazione).
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con atto notificato alla Regione Calabria in
data 1 dicembre 2003, il Comune di Pianopoli, rappresentato e
difeso dall’avv. Fabio Davoli, ha chiamato in causa, nel giudizio
promosso dal sig. Torchia Pietro, la Regione Calabria, formulando le seguenti conclusioni: «in via definitiva: Voglia l’On.le
Tribunale adito, disattesa e respinta ogni contraria istanza, eccezione e difesa rigettare la domanda cosı̀ come proposta perché
infondata in fatto e in diritto». In via subordinata: «Voglia l’on.
Tribunale adito, in caso di accoglimento della domanda attorea,
accertare e dichiarare che nel caso di specie non sussiste alcuna
responsabilità a carico del Comune di Pianopoli e, pertanto, condannare la Regione Calabria, in persona del suo legale rappresentante pro tempore a tenere indenne il Comune di Pianopoli da
ogni conseguenza abbia a derivare dal presente giudizio». Con
vittoria di spese, diritti ed onorari di causa;
CONSIDERATO che le argomentazioni addotte non appaiono
fondate, e che, pertanto, si appalesa la necessità di costituirsi nel
giudizio ai fini della tutela degli interessi dell’Amministrazione
regionale;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione a costituirsi
nel giudizio;
RITENUTA l’opportunità di affiancare un procuratore solo
domiciliatario e delegato al difensore dell’Avvocatura;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 7 del 13/5/1996, con il quale è
stata istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 c.1, della L.R. n. 31 del 7 agosto 2002, in materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative
attribuzioni;
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4 febbraio 2003, con la quale
sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e
le competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati, la costituzione della Regione Calabria nel giudizio di cui in premessa, dinanzi al Tribunale Civile di Lamezia Terme, per resistere alle pretese del Comune di Pianopoli;
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
— di assegnare, a tal fine, incarico professionale quale difensore della Regione Calabria, all’avv. Domenico Gullo dell’Avvocatura regionale, nonché di nominare, procuratore domiciliatario e delegato, l’avv. Roberto Cappelli.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19670 del 18 dicembre 2003
CT n. 2464/01 – Istanza di sospensione esecutorietà lodo
arbitrale – Regione Calabria/ATI Mazzittelli – Determinazione di costituzione in giudizio e nomina di difensore
(LL.PP.) – Conferimento incarico all’avv. Giuseppe Naimo,
con delega e domiciliazione esterna.
1095
DECRETO n. 19672 del 18 dicembre 2003
CT n. 3808 - 3809 - 3810/2003 – Procedimenti avanti al
Giudice di Pace di Filadelfia, promossi da Campisano Mario,
Campisano Marco Antonio e Campisano Carmine – Determinazione di costituirsi in giudizio e nominare gli avv.ti Enrico Ventrice e Domenico Gullo dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con comunicazione del 28/11/2003, il
Corpo Forestale dello Stato – Coordinamento Provinciale di
Mongiana, ha segnalato la pendenza di n. 3 procedimenti avanti
al Giudice di Pace di Filadelfia, promossi da Campisano Mario,
Campisano Marco Antonio e Campisano Carmine, aventi a oggetto impugnazione di verbali di accertamento di sanzioni amministrativi in materia di pesca nelle acque interne;
RITENUTO che si appalesa l’opportunità della costituzione
in giudizio;
IL DIRIGENTE GENERALE
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996 n. 7, con cui è stata
istituita l’Avvocatura regionale;
PREMESSO CHE in data 14/11/2003 è stato notificato in
forma esecutiva il lodo emesso dal Collegio presso la Camera
Arbitrale di Roma nella vertenza tra l’A.T.I. Mazzitelli e la Regione Calabria;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
CONSIDERATO che pertanto si appalesa la necessità di proporre istanza di sospensione dell’esecutività del lodo quale incidente nel pendente giudizio di impugnazione per nullità del medesimo lodo, per resistere alle pretese dell’Istante ai fini della
tutela degli interessi dell’Amministrazione regionale;
EVIDENZIATO l’interesse dell’Amministrazione a costituirsi
nel giudizio anche al fine di difendere i propri provvedimenti
amministrativi emanati;
VISTO l’art. 10 della L.R. n. 7/96, con il quale è stata istituita
l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 c.1, L.R. 7/8/02, n. 31, in materia di regolamentazione delle Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la Delibera G.R. n. 87 del 4/2/03, con la quale sono
state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le
competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati, di proporre istanza di sospensione dell’esecutività del lodo n. 77/03, quale incidente nel
giudizio di nullità n. 8154/03 R.G., pendente avanti la 1a Sezione
della Corte di appello di Roma;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria l’avv. Giuseppe Naimo dell’Avvocatura regionale, nonché
quale suo delegato e procuratore domiciliatario l’avv. Daniela
Maurelli, con studio in Roma, Lungotevere dei Mellini, 10.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, in
materia di regolamentazione dell’ordinamento generale delle
Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 87 del 4/2/
2003, con la quale sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le competenze del suo Dirigente;
DECRETA
— per i motivi sopra evidenziati, di costituirsi in giudizio nei
procedimenti avanti al Giudice di Pace di Filadelfia, promossi da
Campisano Mario, Campisano Marco Antonio e Campisano Carmine, aventi a oggetto impugnazione di verbali di accertamento
di sanzioni amministrative in materia di pesca e di resistere alle
pretese;
— di nominare procuratori e difensori della Regione Calabria, nei predetti procedimenti l’avv. Enrico Ventrice e l’avv. Domenico Gullo dell’Avvocatura regionale.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
DECRETO n. 19676 del 18 dicembre 2003
CT n. 3748 - 3749 - 3750/2003 – Procedimenti avanti al
Tribunale Amministrativo Regionale di Catanzaro, promossi
da Medical Sport Centrer S.r.l., Sadel S.n.c. e Associazione
Vivere insieme Onlus – Determinazione di costituirsi in giudizio e nominare gli avv.ti Enrico Ventrice e Domenico Gullo
dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorsi notificati il 4/12/2003 le società
Medical Sport Centrer S.r.l., Sadel S.n.c. e Associazione Vivere
1096
29-1-2004 Supplemento straordinario n. 3 al B.U. della Regione Calabria - Parti I e II - n. 1 del 16 gennaio 2004
insieme Onlus hanno proposto domanda di pagamento di somme
relative a presunte differenze di rette spettanti alle Residenze Sanitarie Assistenziali da esse gestite;
RITENUTO che si appalesa l’opportunità della costituzione
in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996 n. 7, con cui è stata
istituita l’Avvocatura regionale;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, in
materia di regolamentazione dell’ordinamento generale delle
Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
DECRETO n. 19679 del 18 dicembre 2003
CT n. 3630/2003 – Procedimenti avanti al Tribunale Amministrativo Regionale di Catanzaro, promosso da Miceli
Antonio – Determinazione di costituirsi in giudizio e nominare l’avv. Enrico Ventrice dell’Avvocatura regionale.
IL DIRIGENTE GENERALE
PREMESSO CHE con ricorso notificato il 21/11/2003, il dott.
Antonio Miceli ha impugnato avanti al TAR di Catanzaro la deliberazione di G.R. n. 616/2003, di approvazione dell’accordo
regionale per i medici pediatri di libera scelta;
RITENUTO che si appalesa l’opportunità della costituzione
in giudizio;
VISTO l’art. 10 della L.R. 13 maggio 1996 n. 7, con cui è stata
istituita l’Avvocatura regionale;
VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 87 del 4/2/
2003, con la quale sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le competenze del suo Dirigente;
VISTO il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999 sulla separazione dell’attività amministrativa di indirizzo e di controllo da
quella della gestione;
DECRETA
VISTO l’art. 7 comma 1, della L.R. 7 agosto 2002 n. 31, in
materia di regolamentazione dell’ordinamento generale delle
Strutture regionali e delle relative attribuzioni;
— per i motivi sopra evidenziati, di costituirsi in giudizio e di
resistere alle pretese di Medical Sport Centrer S.r.l., Sadel S.n.c.
e Associazione Vivere insieme Onlus, aventi a oggetto domanda
di pagamento di somme relative a presunte differenze di rette
spettanti alle Residenze Sanitarie Assistenziali da esse gestite;
VISTA la deliberazione della Giunta Regionale n. 87 del 4/2/
2003, con la quale sono state disciplinate le attribuzioni dell’Avvocatura regionale e le competenze del suo Dirigente;
DECRETA
–- di nominare procuratori e difensori della Regione Calabria,
nei predetti procedimenti l’avv. Enrico Ventrice e l’avv. Domenico Gullo dell’Avvocatura regionale.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
— per i motivi sopra evidenziati, di costituirsi in giudizio e di
resistere alla pretesa del dott. Antonio Miceli avanti al T.A.R. di
Catanzaro;
— di nominare procuratore e difensore della Regione Calabria, nel predetto procedimento l’avv. Enrico Ventrice dell’Avvocatura regionale.
Catanzaro, lı̀ 18 dicembre 2003
Il Dirigente Generale
Avv. Giovanni Montera
Vendita:
un fascicolo ordinario di Parti I e II: L. 1.500 (euro 0,77); arretrato: L. 3.000 (euro 1,55);
un fascicolo di supplemento straordinario:
prezzo di copertina in ragione di L. 1.500 (euro 0,77) ogni 32 pagine.
Un fascicolo di Parte III: L. 1.000 (euro 0,52); arretrato: L. 2.000 (euro 1,03).
Prezzi e condizioni di abbonamento:
Per le Parti I e II: abbonamento annuale (dal 1o gennaio al 31 dicembre)
L. 70.000 (euro 36,15).
Per la Parte III: abbonamento annuale (dal 1o gennaio al 31 dicembre)
L. 35.000 (euro 18,08).
Condizioni di pagamento:
l’abbonamento deve essere fatto a mezzo di conto corrente postale n. 251884 intestato
al «Bollettino Ufficiale della Regione Calabria» – 88100 Catanzaro, entro trenta giorni
precedenti la sua decorrenza specificando sul retro del C/C medesimo, in modo chiaro, i
dati del beneficiario dell’abbonamento – cognome e nome (o ragione sociale), indirizzo completo
di CAP e Provincia – scritti a macchina o stampatello. La fotocopia della ricevuta
postale del versamento dell’importo dovuto per l’abbonamento deve essere inviata
all’Amministrazione del BUR – Viale De Filippis, 98 – 88100 Catanzaro. Per gli abbonamenti richiesti in data posteriore alla decorrenza non si garantisce l’invio dei fascicoli arretrati.
I fascicoli disguidati saranno inviati solo se richiesti alla Direzione del Bollettino Ufficiale entro
trenta giorni dalla data della loro pubblicazione.
Le stesse modalità di pagamento devono essere osservate per le richieste di vendita di singoli
fascicoli.
Editore:
REGIONE CALABRIA
AUT. TRIBUNALE CATANZARO
N. 31/1994
Direttore responsabile:
OLDANI MESORACA
Redattore:
FRANCESCO LE PERA
Stampa:
GRAFICHE ABRAMO S.p.A.
CATANZARO