L`APE MAJA - Comune di Narni

Commenti

Transcript

L`APE MAJA - Comune di Narni
L’APE MAJA
nido d’infanzia
Piazza Galeotto Marzio n. 6
Narni
Tel. 0744 747288
Cell. 329 2506699
ORARIO
Dalle 7.30 alle 17.30 dal lunedì al venerdì.
L’orario di ingresso va dalle 7.30 alle 9.30.
La prima uscita va dalle 13.00 alle 14.00.
La seconda uscita va dalle 17.00 alle 17.30.
CALENDARIO
Il servizio è aperto dal 01 settembre al 31 luglio eccetto nei giorni: del 1 novembre, 8 dicembre,
25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio, pasqua e lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 e 3 maggio, 2 giugno,
mese di Agosto. Eventuali variazioni del calendario vengono comunicate dall’Amministrazione
nella prima settimana di settembre.
Il nido d’infanzia
Il nido d’infanzia è un servizio educativo e
sociale di interesse pubblico, che nel quadro di una
politica dell’infanzia promuove e sostiene il diritto di
un soggetto all’educazione, nel rispetto della propria
identità individuale, culturale e religiosa.
Il nido d’infanzia accoglie un totale di 22
bambini in età compresa tra i tre mesi e i tre anni e
insieme alle famiglie concorre alla loro crescita e formazione.
L’organizzazione
Il servizio è suddiviso in tre gruppi in base
all’età dei bambini:
PICCOLI
MEDI
GRANDI
da 03 mesi a 12 mesi
da 13 mesi a 24 mesi
da 25 mesi a 36 mesi
Questa divisione consente di creare un clima
che sia il più possibile corrispondente ai bisogni dei bambini.
Molta attenzione viene posta sull’organico che lavora nella struttura:
Coordinatore pedagogico
Personale educativo
Personale addetto alla mensa: cuoca
Personale addetto ai servizi generali
n. 5 unità
n. 1 unità
n. 1 unità
Il rapporto personale/bambino:
Coordinatore pedagogico si occupa di tutto il servizio sia del personale, che delle
famiglie/bambino.
Personale educativo: n. 1 unità per n. 6/8 bambini, qualora il numero dei bambini avente un età
tra i 03 mesi e i 12 mesi supera il 30 % della recettività totale del servizio (14) viene aggiunta n. 1 unità
educativa. Per bambini diversamente abili, o che si trovano in particolari situazioni di disagio o di
svantaggio socio-culturale, previa valutazione della situazione si può prevedere la presenza di n. 1 unità
educativa di aiuto al gruppo di appartenenza per fascia d’età con orario correlato alle esigenze del
bambino.
Personale addetto alla cucina: n.1 unità per n. 25 bambini oltre tale numero è prevista n. 1 unità
come aiuto cuoca.
Personale addetto ai servizi generali: n. 1 unità per n. 20 bambini
La giornata al nido
L’organizzazione della giornata coniuga le
esigenze del servizio con i vissuti temporali infantili. Il
bambino deve poter riconoscere e trovare i punti di
riferimento temporali stabili che sono i seguenti:
 L’accoglienza del bambino dalle 7.30 alle 9.30
ponendo una particolare attenzione ai rituali del
distacco dal genitore.
 La colazione dalle 9.30 alle 10.00 è un rituale
collettivo che vede protagonisti i bambini e tutto
il personale presente nel servizio, scandisce la
fine dell’arrivo dei bambini e l’inizio della giornata.
 L’attività strutturate e non strutturate dalle 10.00 alle 11.00 le educatrici
scandiscono il ritmo della giornata del bambino attraverso l’avvicendarsi di giochi
di movimento a giochi più tranquilli; attività di gruppo ad attività di piccolo gruppo
oppure ad attività solitarie e rilassanti.
 Il cambio e l’uso del bagno alle 11.00 vengono svolte in modo da consentire al
bambino l’acquisizione di abitudini regolari e di assicurare a ciascun bambino
condizioni di benessere di base e di autonomia nella pulizia personale.
 Il pranzo viene servito alle 11.30, i cibi che vengono proposti ai bambini tengono
conto delle diverse fasce d’età, della fase di crescita psicofisica, della peculiarità di
ciascun bambino e dell’esperienza del bambino in famiglia.
 Il riposo pomeridiano avviene per quei
bambini si fermano dopo il pranzo e tiene
conto delle abitudini del bambino in
famiglia.
 La merenda dopo il risveglio e il cambio o
l’uso del bagno i bambini gustano insieme
gli spuntini che la cuoca ha preparato.
 Il commiato in attesa dell’arrivo dei
genitori i bambini hanno l’opportunità di
sperimentarsi in un ampia varietà di attività
ludiche (giochi di movimento, giochi simbolici, giochi di costruzione, giochi
cantati, ecc) che possono essere proposti dall’educatrice o vengono scelti dal
bambino tra un’ampia gamma di materiali che sono a disposizione negli ambienti
del nido d’infanzia.

Documenti analoghi