Validation Tool su Rivista Plast Design

Commenti

Transcript

Validation Tool su Rivista Plast Design
74-76
22-11-2007
17:54
Pagina 74
MERCATO
TECNOLOGIE
SOFTWARE
PROGETTAZIONE
APPLICAZIONI
LEGGERE E MODIFICARE MODELLI SECONDO UNA LOGICA DI
PURE FORME E SUPERFICI.
READING AND MODIFYING MODELS ACCORDING TO A LOGIC
OF PURE FORMS AND SURFACES.
La ragione
geometrica
1.
1. L’interfaccia utente di
Validation Tool permette di capire immediatamente quali test
sono falliti senza conoscenze specifiche di un
sistema CAD.
2. Esempio di rappresentazione grafica di differenze tra i modelli in
Validation Tool.
1. User interface of
Validation Tool enables
to immediately understand the failed tests
without specific knowledge about CAD
system.
2. Example of graphic
representation of differences among
Validation Tool models.
11
74 PlastDesign
The geometrical reason
Lo sviluppo di un prodotto industriale è oggi
un processo molto più collaborativo che in
passato. I supporti informatici creano un
sistema di correlazione grazie al quale ciascuna figura professionale coinvolta può fornire il
proprio contributo. Un ostacolo grande alla
piena, indispensabile interoperabilità tra i
diversi sistemi CAD/CAM/CAE sono i vincoli
parametrici e le informazioni native implementate dai software nei modelli generati
che, una volta importati in un nuovo sistema,
possono diventare illeggibili. Chi riprende in
mano un modello importato ha perciò bisogno
di associare nuovamente i dati nativi per proseguire il lavoro eseguendovi modifiche, revisioni, creando percorsi. La nipponica Kubotek
ha elaborato una propria strategia per liberare il progetto dal peso della sua ‘storia’.
Facce eloquenti
La tecnologia che Kubotek ha chiamato
‘Geometria Pura’ e ‘Logica delle facce’,
ponendola in atto nel proprio CAD KeyCreator,
non distingue tra modelli importati o
generati, non ha bisogno di decodificare vincoli né di leggere dall'albero della
storia. Le informazioni sono estrapolate dal modello lasciando all'utente la
possibilità di definirle come gli conviene: per esempio, se due raccordi contrapposti sono da considerare due semplici raccordi oppure la piega di un
oggetto in lamiera.
Un altro aspetto fondamentale della
comunicazione di dati di progetto tra
fornitori e clienti riguarda la necessità
2. di osservare i cambiamenti apportati
dai diversi partecipanti al progetto.
The development of an industrial product is
at present a much more collaborative process than in the past. Computer assisted
supports create a correlation system thanks
to which each professional figure that is
involved can provide its contribution. A
major obstacle to the full, essential interoperativity between the various
CAD/CAM/CAE systems are the parametric
constraints and the native information
implemented by software in generated
models which, once imported in a new
system, can become unreadable. Those dealing with an imported model thus needs to
associate new native data in order to carry
on with his work, implementing modifications, revisions creating paths. The
Japanese Kubotek has developed its own
strategy to free the project from the weight
of its history.
Eloquent faces
The technology that Kubotek has called
'Pure Geometry' and 'Logic of faces', implementing it in its CAD KeyCreator, doesn't
distinguish between imported or generated
models, it doesn't need to decode constraints nor read from the history tree.
Information is inferred from the model leaving to the user the possibility of defining it
as he pleases: for instance, if two opposing
connections are to be considered two simple
connections or the fold of a plate object.
Another fundamental aspect of project data
communication between suppliers and
customers involves the need to observe the
changes brought by the different participants to the project. "If we compare mathe-
74-76
22-11-2007
17:54
TECNOLOGIE
Pagina 75
RUBRICHE
“Se compariamo dei modelli matematici osserva Luca Cariglia, CEO di Kubotek Europe
- la prima possibilità è quella di confrontare
le proprietà di massa tra solidi. Questo tipo di
raffronto può tuttavia tralasciare elementi
importanti: per esempio, spostando i fori centrali di una flangia in modo simmetrico e
modificando il raggio in cui sono posizionati,
massa e baricentro dell’oggetto precedente e
successivo a tale variazione rimangono identici, ma appartengono a due modelli completamente diversi. La comparazione punto per
punto di tutte le superfici può rilevare delle
non corrispondenze, ma non fornisce dati sufficientemente dettagliati sulle differenze.
Perciò, il nostro CAD KeyCreator e il nuovo
prodotto indipendente Validation Tool permettono di usare diverse tecnologie, ma puntano soprattutto sulla ‘logica delle facce’”.
La comparazione come
riconoscimento e verifica
"La tecnologia di riconoscimento delle feature
basata sulle facce sviluppata da Kubotek permette di muoversi con un cursore sull'oggetto
per leggere e confrontare le aree di interesse. Questa comparazione matematica è veloce, - sottolinea Cariglia - richiede pochi minuti per analizzare oggetti anche molto ampi
fornendo valori estremamente precisi.
L'utente può definire il grado di tolleranza
della comparazione da effettuare, e il tipo:
semplicemente di massa, geometrica per contare le facce, tra un oggetto solido e un
oggetto di superfici (per esempio, tra un
oggetto solido e la sua duplicazione in formato IGES, costruito con superfici).
Possono essere aggregati più controlli e,
secondo le specifiche del caso, è possibile
scegliere il livello di accuratezza. Per esempio, i solidi cilindrici sono spesso interpretati
come due facce semicilindriche: l'operatore
può specificare che nella comparazione tra
due oggetti in cui il primo è composto da due
facce semicilindriche e il secondo da un'unica
faccia, le due feature devono essere considerate uguali”.
Fraintendimenti e comunicazioni incomplete
sono ulteriormente scongiurate da Validation
Tool, il programma sviluppato da Kubotek in
ambiente Windows che confronta file CAD tridimensionali fornendo reportistica certificata.
“Il rapporto della comparazione – precisa
Cariglia - è eseguito con firma digitale: non
può più essere modificato, perciò costituisce
una validazione dell'oggetto. Prima di consegnare il modello in formato neutro al fornitore, è possibile esportarlo e crearsi una certificazione interna. Il fornitore lavora sul modello, lo restituisce con le modiche e, qualora il
IN COPERTINA
3.
matical models - says Luca Cariglia, CEO at
Kubotek Europe- the first possibility is to
compare the mass properties between
solids. This kind of comparison can however
leave aside important elements: for instance, moving the central holes of a flange in a
symmetrical manner and modifying the
radius in which they are positioned, mass
and barycenter of the object preceding and
following such variation remain identical,
but belong to two completely different
models. The comparison, point by point of
all surfaces can reveal non-correspondences,
but it doesn't provide sufficiently detailed
data on the differences. Hence, our CAD
KeyCreator and the new independent product Validation Tool enable to use different
technologies but aim especially at the 'logic
of faces'.
Comparison as recognition and assessment
"The recognition technology of features
based on faces developed by Kubotek allows
to move with a cursor on the object to read
and compare the areas of concern. This
mathematical comparison is fast- emphasizes Cariglia- requires a few minutes to
analyze even very broad objects providing
extremely accurate values.
The user can define the grade of tolerance
of the comparison to be performed, and the
type; simply mass, geometrical to count the
faces, between a solid and a surface object
(for instance between a solid object and its
duplication in IGES format, built with surfaces). Several controls can be aggregated
and, depending on the specifications of the
case, it is possible to
choose the degree of
accuracy. For instance,
cylindrical solids are
often interpreted as
two semi-cylindrical
faces: the operator can
specify that in the
comparison between
two objects where the
first is made by two
semi-cylindrical faces
and the second by a
single face, the two
features must be consi-
3. Logo del prodotto
Validation Tool.
4. Validation Tool mostra
con colori differenti i
diversi tipi di facce per
evidenziare graficamente
alcune differenze.
3. Logo of Validation Tool
product.
4. Validation Tool shows
with different colors the
different kinds of faces
to graphically highlight
any differences.
4.
11 PlastDesign 75
74-76
22-11-2007
17:54
Pagina 76
MERCATO
TECNOLOGIE
SOFTWARE
PROGETTAZIONE
nuovo file non fosse già stato certificato da
lui, basta compararlo nuovamente con il
modello di partenza per verificare che sia perfettamente
uguale o rilevare la tipologia e
la posizione di ciò che è stato
cambiato, gli oggetti che sono
stati tolti o aggiunti”.
❏
5.
5. La “Logica delle facce”
di Kubotek permette la
selezione di facce
appartenenti a una
stessa feature senza
che questa sia predefinita nel modello.
6. Le tecnologie di
“Logica delle facce” e
“Geometria pura” permettono la modifica
anche attraverso la
variazione di quote di
un oggetto importato o
creato all’interno dei
prodotti Kubotek.
5. Kubotek’s 'Logic of
faces' enables to select
faces belonging to the
same feature without
it is predefined in the
model.
6. The technologies of
'Logic of faces' and
'Pure Geometry' enable
the modification also
changing of quotes of
an object imported or
created inside
Kubotek’s products.
11
76 PlastDesign
6.
APPLICAZIONI
dered equal". Misunderstandings and incomplete communication are further avoided by
Validation Tool, the program developed by
Kubotek in Windows environment that compares three-dimensional CAD files, providing
a certified report. "The comparison report says Cariglia- is created with digital signature: it can no longer be modified, hence it
represents a validation of the object.
Before delivering the model in the neutral
format to the supplier it is possible to
export it and create an internal certification. The supplier works on the model,
returns it with the modifications and,
should the new file not be already certified
by him, it's enough to compare it again with
the starting model to check it is perfectly
equal or to detect the typology and position
of what has been changed, the objects that
have been removed or added".
❏
METTI UNO SCRIBA NEL CAD
PUT A SCRIBE IN THE CAD
“Tra le novità di KeyCreator – spiega Luca
Cariglia – proponiamo la possibilita di interfacciare il digitalizzatore meccanico
MicroScribe 3D proposto da Abacus, per utilizzarlo all’interno del sistema CAD come
tastatore e mouse tridimensionale. Accanto
al tradizionale puntatore del mouse è visualizzato un puntatore supplementare che
mostra il puntalino del braccio per rilevare
dei punti da un modello fisico. A MicroScribe
è inoltre associabile il sistema di digitalizzazione laser con scansione a triangolazione
ottica, che a partire da un oggetto fisico
genera un file STL, importabile nel CAD, ove
può essere sezionato per creare tutte le
superfici, metterle in tangenza, rimetterle
in curvatura (costruendo anche superfici di
classe A) e quindi proseguire con la modellazione”. Le applicazioni di questo strumento
portatile e di utilizzo intuitivo spaziano dall’industrial design all’automotive, alla stampistica, al settore calzaturiero. Il braccio
snodato bilanciato si muove a 360° per
acquisire modelli fisici attraverso la tastatura di punti con il programma MUS o tramite
la gestione diretta da software CAD con strumenti di linee, spline, nurbs. I modelli di
fascia alta della gamma raggiungono una
definizione piuttosto elevata – fino a 0,15
mm di tolleranza per un’area di scansione di
1670 mm nel modello MicroScribe MLX –
nella lettura di oggetti di grandi dimensioni:
sono pensati quali strumenti di misura per la
metrologia e il controllo qualità in tutti i
settori, dalla meccanica al biomedicale.
"Amongst the novelties of KeyCreator explains Luca Cariglia- we propose the possibility of interfacing with mechanical digitizer MicroScribe 3D proposed by Abacus, to
use it inside the CAD system as feeler and
three-dimensional mouse. Beside the traditional pointer of the mouse an additional
pointer is displayed that shows the point of
the arm to detect points from a physical
model. To MicroScribe it is also possible to
associate the laser digitalization system
with optical triangulation scanning which,
starting from a physical object, generates
an STL file, that can be imported in the
CAD, where it can be sectioned to create
all surfaces, put them in tangency, place
them in curving again (also building class A
surfaces) and hence carry on with modeling". The applications of this portable
instrument with intuitive use range from
industrial design to automotive, from molding to the footwear sector.
The balanced articulated arm moves at
360° to acquire physical models through
feeling of points with the MUS program or
through direct management from CAD software with instruments of lines, spline,
nurbs. The high range models attain good
definition - up to 0.15 mm tolerance for a
scanning area of 1670 mm in the model
MicroScribe MLX- in the reading of large
objects: they are conceived as measuring
instruments for metrology and quality control in all sectors, from mechanics to biomedical.