the vampire diaries

Commenti

Transcript

the vampire diaries
telefilm
-central
.org
magazine amatoriale di www.telefilm-central.org •
numero 07 - Ottobre-Novembre 2009
tc fanzine
la
+
Speciale
TV Retrò, Acquistare su Amazon e
la guida tv della nuova stagione
i personaggi del mese
Sonya Walger e
Kristen Bell
The Vampire
Diaries
il fascino dei canini
dalla saga di successo di L.J. Smith
il teen drama prodotto
da Mr. Dawson’s Creek: Kevin Williamson
Editoriale
E anche questa volta ce l’abbiamo fatta! Il settimo numero della
Telefilm Central Fanzine è finalmente online con molti articoli e
approfondimenti sulle vostre (e nostre) amate serie televisive.
Magazine amatoriale gratuito a cura della redazione di Telefilm-Central.org
Anno I Numero 07
www.telefilm-central.org
[email protected]
Redazione:
Valentina Colombo, Mara Dallefrate, Micaela Motta
Supervisione:
Mara Dallefrate
Progetto grafico e impaginazione:
Valentina Colombo
Hanno collaborato a questo numero:
Tiziana Ambrosi, Francesco Bacci, Claudio Buscaroli, Cristiano Busillo,
Mara Dallefrate, Gabriele Guarnieri, pulce 1987, Giuseppe Sambuco.
© copyright 2009
Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione dei contenuti, totale o parziale,
in ogni genere e linguaggio è espressamente vietata.
Tutte le immagini e i marchi citati sono di proprietà dei rispettivi aventi diritto.
Iniziamo con The Vampire Diaries, attesissimo teen drama di Kevin Williamson
(autore di Dawson’s Creek) che racconta l’amore tra la giovane umana Elena
Gilbert e l’affascinante vampiro Stefan Salvatore. Love at first bite, nel vero senso
della parola per un serial assolutamente da non perdere, dedicato agli amanti
del genere vampiresco e anche agli appassionati dei “bad boy”... Vi diamo solo
un nome: Ian Somerhalder ovvero una bomba sexy di prima categoria!
A seguire due articoli di approfondimento sui serial cult Queer
as Folk versione USA e Il mondo segreto di Alex Mack.
Gli speciali sono ben tre e dedicati alle novità della stagione
telefilmica 2009-2010, alle modalità di acquisto su Amazon
- una risorsa fondamentale per i telefilm maniac
di tutto il mondo - e sulla passione per il retrò che sta
conquistando piccolo e grande schermo.
Infine da non dimenticare le protagoniste di questo mese: l’attrice Sonya
Walger, amata Penelope “Penny” Hume di Lost e dottoressa Olivia Benford di
Flash Forward, e Kristen Bell indimenticabile protagonista del serial Veronica
Mars e successivamente Elle Bishop in Heroes e voce narrante in Gossip Girl.
Un numero ricco grazie a voi “fanatici seriali” che continuate ad appassionarvi al
progetto Telefilm Central Fanzine e che, ogni mese, inviate i vostri articoli alla
casella mail [email protected] Continuate a scriverci e noi
cercheremo come sempre di pubblicare tutte le vostre recensioni!
Sommario
n. 7 Ottobre-Novembre 2009
PREVIEW
Diaries
06 diTheMaraVampire
Dallefrate
ALTRE SERIE
SPECIALE
La TV del futuro va sem18 pre
più in Retrò
di Claudio Buscaroli
su Amazon
34 diAcquistare
Tiziana Ambrosi
Queer As Folk
Preview
10 diITalia:
38 diUSA
pulce 1987
Cristiano Busillo
delle serie
o
d
n
o
m
al
i collabodedicato
d
o
i
s
n
o
a
r
li
e
a
it
id
l, portale rima esperienza, des
a
r
t
n
e
C
p
m
nche alla
i Telefil
a
d
,
e
e
z
n
z
io
a
z
g
a
ra
La red
ragazzi e
a
c
r
e
c
,
e
del sito.
li
ia
r
o
televisiv
it
d
);
ntenuti e
e italiane
rare ai co
li
a
n
io
z
a
rn
no:
;
erial inte
s
i
Le aree so magazine online
d
ie
iz
t
o
i serial)
e
n
r
d
e
e
i
t
p
im
is
li
lt
n
o
u
o
lle
ag
)
;
- artic
te ai prot
successo
articoli su scelta, old e new)
i
is
i
d
v
v
r
e
e
r
t
lm
b
(
fi
in
s
i
le
d
te
- new
telefilm a
ll’italiano
odi per i
a
u
is
s
e
(
p
s
i
e
i
n
le
t
g
io
n
s
n
u
’i
ll
ss
- recen
uzioni da
chede, ria
d
s
a
i
r
t
d
(
o
e
t
t
n
is
e
im
rg
- interv
lm (inser
fi
le
e
central.o
t
e
m
s
l
a
fi
b
e
a
l
t
e
a
t
-d
il a [email protected]
a
m
’e
n
u
da
sato man
s
e
r
e
t
in
i
Se se
Il Mondo
14 VINTAGE:
Segreto di Alex Mack
di Gabriele Guarnieri
PERSONAGGI
23 Home Video
Walger
24 Sonya
di Mara Dallefrate
Bell
30 Kristen
di Francesco Bacci
Hume
24 Penny
di Mara Dallefrate
Mars
32 Veronica
di Francesco Bacci
Benford
27 Olivia
di Mara Dallefrate
Bishop
33 Elle
di Francesco Bacci
28 Carolyn
di Giuseppe Sambuco
Girl
33 Gossip
di Francesco Bacci
love at first bite
di Mara Dallefrate
E
sistono tre tipologie di
vampirofili:
- quelli che sono nati al
fianco di questi predatori
notturni grazie all’indimenticabile opera letteraria di John William
Polidori e degli innumerevoli suoi
eredi, da Bram Stoker alla recente
telefilm central
amatissima Anne Rice;
- quelli che sono caduti in trance a
causa di Twilight e che, dopo aver
divorato tutti i libri della neo-regina
vampiresca Stephenie Meyer, attendono con ansia un nuovo prodotto
succhiasangue per innamorarsene
perdutamente e trovarne così un de-
gno erede ed infine
- quelli che hanno letto effettivamente The Vampire Diaries, la saga
letteraria sulla quale si basa questo
nuovo serial, e che da anni attendevano una sua versione televisiva o
cinematografica.
“
“
Serie Preview
Se appartenente
al primo gruppo,
la curiosità non
vi
mancherà.
Questo telefilm
è probabilmente
troppo teen per
voi, ma potete
dargli tranquillamente
una
chance.
Se appartenete al secondo
gruppo e siete
“Twilight Addicted”, a mio
avviso è inutile
che
guardiate
questa serie televisiva perchè
non vi piacerà:
non c’è Edward
bomba sexy Cullen, non c’è la
solitaria e timida
Bella Swan, non
c’è la stramba
famiglia
Cullen e soprattutto
manca
quella
chimica stratosferica tra i due
protagonisti che
ha fatto perdere
letteralmente la
testa a tutti i fans
del mondo. Nella saga letteraria The Vampire
Diaries, questa
chimica meravigliosa potrebbe
essere intravista
nella relazione
tra la protagonista e il fratello
del protagonista (Elena e Damon), Gli amici di infanzia di Elena sono
ma sappiate che non può essere per Bonnie (Katerina Graham, 17
nulla paagain), una
ragonata
giovane senPer oltre un
ho vissuto nella segretezza,
nascondendomi
nell’ombra,
solo
al
mondo.
a quella
Sino ad ora.
twiliIo sono un vampiro e questa è la mia storia...
ghtiana,
almeno
sino a quanto letto
oggi.
Se appartenete al terzo
gruppo invece e siete
già fan di The Vampire Diaries, allora questo serial vi piacerà
perchè riporta sul piccolo schermo l’opera
di Lisa J. Smith con
chiaramente qualche
concessione televisiva
che, per quanto riguarda i due primi episodi,
possono anche essere
accettate nonostante
siano, dobbiamo dirle, un po’ troppe. E
in un’intevista a Mtv
News precedente la
premiere, anche l’attore Ian Somerhalder ci
aveva avvertiti.
Ma veniamo alla trama...
sitiva, Caroline (Candice Accola,
L’eroina è Elena Gilbert (Nina Deadgirl), biondina sempre pronDobrev, Degrassi: The Next Gene- ta a competere con lei per ottenere
ration), affascinante e popolare stu- l’attenzione di tutta la scuola e Matt
dentessa della Mystic Falls High che (Zach Roerig, Friday Night Lights),
ha perso i genitori in un incidente l’ex ragazzo nonchè uno dei migliori
automobilistico. Proprio questa tra- giocatori di football della scuola. Segedia ha spinto Elena a racchiudere condo tutti gli studenti, Matt e Elena
i suoi sentimenti in un diario e ha erano la coppia d’oro, la migliore di
tentare ogni giorno con decisione di tutto l’istituto ma dopo la morte dei
strappare il fratello minore Jeremy genitori, Elena capisce che la loro
(Steven R. McQueen, nipote del ce- storia non può andare avanti perchè
lebre Steve McQueen) dal baratro manca di passione. La ragazza vuodell’irrequietezza giovanile.
le decisamente di più, è alla ricerca
secolo
telefilm central
Serie Preview
d i
fuochi d’artificio mentre
Matt, ancora perdutamente innamorato di lei, non la perde d’occhio un
istante e spera, sino all’ultimo, che
possa cambiare idea e tornare da lui.
Il primo giorno di scuola Elena si
imbatte nell’affascinante Stefan
telefilm central
Salvatore (Paul
Wesley,
A r m y
Wives),
un giov a n e
studente dal
fascino
misterioso
apparso letteralmente
dalnulla.
Stef a n
conquis t a
immediatamente
l e
at-
tenzioni di Elena ma le nasconde un
tremendo segreto: la sua natura di
vampiro ultracentenario con alle
spalle efferati omicidi. Questo però
non è la sola ombra del suo passato;
il ragazzo-vampiro è infatti giunto
a Falls Church (Virginia) perchè
attratto proprio da Elena, replica
esatta della sua compianta e amata Katherine, la
ragazza per cui perse la
testa e il cuole nel lontano 1860.
Inutile dire che il giovane Salvatore non è
l’unico vampiro ad aver
scoperto Elena; ben presto arriva in città anche
il fratello Damon, intepretato dal sexy e tenebroso Ian Somerhalder
(Lost), pronto a tutto pur
di saziare la sua sete di
sangue e raggiungere il
cuore della ragazza.
Da mesi si è parlato di
The Vampire Diaries
come una replica televisiva della storia d’amore
succhiasangue di Twilight con protagonisti
un gruppo di giovani
ragazzi in stile “dawson’s-creekiano”
alle
prese con i tipici drammi
adolescenziali quali la
depressione, l’alcolismo,
la droga e la disperata ricerca del “true love”. E’
vero, The Vampire Diaries racchiude tutti questi
temi e propone la solita “teen soap”
tipica del network The CW ma proprio per questo è un serial che, dal
pilot, ha raccolto molti telespettatori e si appresta a diventare, senza
ombra di dubbio, un appuntamento
fisso per il pubblico dai 18 ai 35
anni. Il canale americano lo ha sempre saputo tanto da aver scelto un
guru dei “teen drama” a cui affidare
in toto questo nuovo telefilm: Kevin
Williamson, l’uomo che a tutti gli
effetti ha inventato questo genere
televisivo grazie a Dawson’s Creek
e ai film comedy horror Scream.
Dopo il triangolo amoroso Dawson, Joey e Pacey, ecco dunque un
altro prodotto televisivo incentrato
sul vero amore che dividerà sicuramente i fan in due schieramenti:
i sostenitori del good boy Stefan e
dunque pro Elena-Stefan e quelli
invece a cui già brillano gli occhi
per una storia d’amore “borderline”
tra Elena e il bad boy Damon. Chi
vincerà questa volta secondo Kevin
Williamson?
Curiosità
• La premiere americana del serial, trasmessa il 10 settembre scorso, ha raccolto 4.8 millioni di telespettatori, seconda solo a 90210 che ha catturato 100.000 persone in più.
• The Vampire Diaries è stato originariamente filmato a Vancouver. Dopo aver prodotto il primo episodio in Canada, la crew si è dovuta spostare a Covington (Georgia) in quanto location decisamente più economica.
• Il sesto libro delle saga intitolato “Shadow Souls” dovrebbe uscire in Canada il 27 gennaio 2010.
telefilm central
Serie Italia
queerasfolk
di pulce1987
Q
ueer as Folk è una serie televisiva americana prodotta nel 2000
da Showtime e Temple Street Productions che si basa
sull’omonima serie inglese creata
l’anno prima da Russell T. Davies.
Il titolo nasce da un espressione
prettamente dialettale che significa
“non c’è niente di strano come la
gente” dove “queer” è inteso oltre
che per “strano” anche come “omosessuale”. Ambientata a Pittsburgh,
la serie racconta di 5 uomini gay:
Theodor “Ted” Schmidt (Scott
Lowell), il ragioniere che nasconde
la sua omosessualità e che spesso
invece di lavorare viaggia nel cyberspazio porno. Un personaggio
che durante le varie stagioni cresce
tantissimo, passando da un uomo timido sino ad arrivare ad un uomo
completamente disinibito.
Michael Novotny (Hal Sparks),
10
telefilm central
segretamente innamorato/ossessionato da Brian. Ha una madre meravigliosa, Debbie, che possiede
una particolarità che la rende unica:
protegge sempre suo figlio e ad ogni
costo. La donna è amica di Michael
nello stesso modo in cui lo sono gli
amici di suo figlio. Ha un fratello,
Vic, anche lui gay e sieropositivo.
Emmett Honeycutt (Peter Paige)
che - sarò sicuramente di parte - a
mio avviso è la meraviglia della serie. E’ in assoluto il gay “piu gay”
del gruppo, un misto tra una “dark
queen” e una “checca isterica” come
si è definito lui stesso. E’ sensibile,
dolce, è il piu femminile del gruppo
tanto da dare quel pizzico di ironia
che rende la serie molto, ma molto,
divertente.
Brian Kinney (Gale Harold), lui
è… Difficile trovare un unico termine che lo descriva… E’ unico nel
suo genere, virile, bello, forte, ma-
schio ma un ragazzetto, Justin, venuto da
una nube di fumo, una
sera davanti al locale
in cui ruota intorno
la serie (il Babylon)
gli fa perdere la testa
e anche il cuore. Trovo fantastica la storia
d’amore tra Brian e
Justin, da brividi. E’
piena di passione, di
amore, di gelosia, di
complicità, di protezione... E’ proprio
AMORE.
Justin Taylor (Randy
Harrison), appunto il
ragazzo ancora minorenne che, come un
tornado, si infila nella
vita dei quattro ragazzi sconvolgendo un
po’ tutto. E’ un artista,
telefilm central 11
Serie Italia
un ragazzino coraggioso che rivela
la sua omosessualità sfidando la famiglia e fregandosene di ogni tipo
di giudizio o pregiudizio. Anche lui
come Michael ha una madre fantastica che l’appoggia nonostante il
trauma dopo aver appreso l’omosessualità del figlio.
A partire dalla seconda stagione fa
il suo ingresso Benjamin “Ben”
Bruckner (Robert Gant) che si scoprirà ben presto essere il ragazzo
perfetto (o quasi) per Michael e che
mostrerà al gruppo come si vive da
sieropositivo, tra un tocco di crudeltà e qualche pizzico di ottimismo.
Infine non potevano nel cast principale anche
12
telefilm central
due donne lesbiche e innamorate
che piano piano costruiranno una
famiglia: Lindsay “Linz” Peterson
(Thea Gill) e Melanie “Mel” Marcus (Michelle Clunie). Lin avrà
infatti un figlio con Brian, il suo ragazzo del liceo (ora gay dichiarato...
moooolto dichiarato) e poi si unirà a
Mel, un avvocato di successo. Anche per quanto riguarda questa coppia la trama sarà molto interessante
tanto da mostrare quanto una coppia
gay possa essere vicina ad una etero
sotto ogni aspetto.
Inizialmente la maggior parte degli attori mantenne ambiguo il suo
orientamento sessuale alla stampa
in modo tale da non sminuire il proprio personaggio, provocando molte
congetture tra i telespettatori. In seguito Randy Harrison (Justin), Peter
Paige (Emmett), Robert Gant (Ben)
e Jack Weatherall (Vic) hanno
affermato di essere gay, mentre
il resto del cast ha dichiarato di
essere eterosessuale o ha evitato
il pubblico dibattito sul proprio
orientamento sessuale.
La particolarità più interessante
di Queer as folk è che tratta un
tema fino ad ora poco considerato: l’omossesualità. Il “mondo gay”, anche se non mi piace chiamarlo in questo modo
dato che non è assolutamente
un mondo a parte, viene affrontato in questo telefilm in
maniera sicuramente eccentrica, almeno per quanto riguarda il genere telefilmico.
Il serial tratta argomenti dei
nostri giorni, motivo per cui
questa serie è interessante
non solo per gli omosessuali o le lesbiche ma anche
al pubblico di ogni orien-
tamento sessuale.
Da dire che non
lo farei vedere
sicuramente
a
mia nonna, ma
certamente lo
consiglierei ai
miei amici, ai
miei genitori e
a molti omofobi accecati dall
ignoranza perchè tratta, in
modo perfetto, argomenti
di grande importanza quali
la prostituzione minorile, l’uso e
l’abuso di droghe, la morte, il sesso… taaaaaanto sesso, le aggressioni contro i gay, l’adozione a coppie
gay, l’amicizia, la sieropositività, la
gelosia, la discriminazione sessuale
sul posto di lavoro, l’inseminazione artificiale, la politica, l’industria
porno in internet...
Le storie sono inoltre raccontate
in maniera scorrevole. Gli intrecci
sono trattati bene e le trame, con il
procedere delle serie si fanno, sempre piu interessanti. Gli attori scelti
sono bravi oltre che belli. Ma dobbiamo dire che Queer as folk è stato anche molto criticato e non solo
per i temi affrontati ma anche per
le scene di sesso molto spinte, per
il suo essere molto esplicito sia nei
dialoghi sia nelle immagini. Spesso si nota effettivamente una vena
“esagerata” ma è da telefilm e può
anche andare bene.
Che dire, sicuramente darei un voto
positivo a questo serial tv. Ho iniziato a vedere il pilot per caso e me
ne sono letteralmente innamorata.
Si vede no!?
telefilm central 13
I
Serie Vintage
di Gabriele Guarnieri
Sono Alex Mack. Ero una ragazzina qualsiasi finchè un incidente non ha cambiato la mia vita e
da allora niente è stato più come prima. Il mio migliore amico Ray lo trova divertente, mia sorella Annie mi considera un esperimento scientifico. Non posso permettere a nessuno di scoprirlo,
neanche ai miei genitori. So che l’impianto chimico vuole trovarmi e trasformarmi in una specie
di cavia, ma sapete una cosa, credo di non essere più una persona qualsiasi.
14
telefilm central
l mondo segreto di Alex Mack è
una serie televisiva in 4 stagioni
e 78 episodi creata da Thomas W.
Lynch e Ken Lipman. È andata
in onda sul canale statunitense Nickelodeon dall’ottobre 1994 al gennaio
1998 ed è stata trasmessa in Italia da
Rai Uno nel 1996, con qualche fugace
apparizione in seguito su alcuni canali
satellitari.
La protagonista, Alexandra “Alex”
Mack, è interpretata dall’attrice americana di origine ucraina Larisa Oleynik,
qui al suo primo ruolo da protagonista.
La serie darà inizio alla sua carriera e la
ritroveremo in seguito, ad esempio, nel
film A Time for Dancing del 2000. Alex
è una ragazza di 12 anni timida, gentile
ma talvolta ingenua, con una passione
per i cappelli; ha una sorella maggiore, Annie (Meredith Bishop), molto intelligente e portata per le scienze, che
spesso le fa sentire qualche complesso
di inferiorità. La famiglia Mack abita
nella cittadina fittizia di Paradise Valley (la città che fa da sfondo alle riprese
è in realtà Valencia, California), dove si
trova anche un grande impianto chimico diretto da Danielle Atron. Danielle è
ben vista dalla popolazione di Paradise
Valley perché l’impianto chimico dà lavoro a molte persone tra cui i genitori
di Alex, George (Michael Blakley) e
Barbara (Dorian Lopinto); Danielle ha
inoltre donato diverse attrezzature alla
scuola media di Paradise Valley, che è
intitolata al suo nome. Tuttavia, scopriremo ben presto che è in realtà corrotta
e crudele e che non esita ad utilizzare
mezzi illeciti per raggiungere i suoi
scopi, aiutata in questo dal capo della
sicurezza Vince Carter, un ex militare
altrettanto spregiudicato. Infatti il motto sullo stemma dell’impianto recita
“Progress at any cost”. L’impianto chimico sta sviluppando in gran segreto
un rivoluzionario composto chiamato GC-161; tra le persone che lavorano al progetto c’è il padre di Alex, che
studia alcune proprietà del composto
senza però sapere quale sarà il suo uso.
La serie incomincia con il primo giorno di scuola media di Alex. La giornata
inizia con poco entusiasmo e trascorre noiosa; Alex è vittima di scherzi da
parte dei compagni, in particolare dalla perfida Jessica (Jessica Alba). Il suo
le escono dalle dita e la pelle le si illumina con un bagliore giallo. La sorella
Annie è la prima a soccorrerla e le fa
subito alcune analisi per controllare il
suo stato di salute; proprio in quel momento, Ray entra nel garage e assiste
alla scena. Annie e Ray rimarranno
unico alleato è un ragazzo di colore di
nome Raymond “Ray” Alvarado (Darris Love), suo amico di vecchia data;
tra i due c’è forse del tenero, anche se
Ray preferisce rimanere soltanto un
amico. Quello stesso giorno l’impianto
chimico organizza il trasporto di numerosi bidoni di GC-161. L’autista Dave,
imbranato e piuttosto sprovveduto, si
distrae alla guida tentando di mangiare
un panino e per poco non investe Alex
che stava attraversando la strada mentre
tornava a casa. Nella sbandata, alcuni
bidoni di GC-161 cadono dal camion
e si spezzano, annaffiando Alex con il
misterioso liquido. Alex scappa in preda al panico e si nasconde nel garage di
casa, cercando di lavarsi. Scopre allora
di aver acquistato dei poteri speciali:
riesce ad accendere gli elettrodomestici
senza toccarli, delle scariche elettriche
a lungo gli unici a conoscenza del segreto di Alex: non può rivelarlo nemmeno ai genitori per paura che il padre
(responsabile della ricerca e sviluppo)
possa perdere il posto e addirittura che
i responsabili dell’impianto chimico
possano catturarla e usarla come cavia
per ogni genere di esperimenti. E ha ragione a preoccuparsi, perché Danielle
e Vince sono furenti e disposti a tutto
per catturare il “ragazzino” vittima dell’incidente. Per fortuna l’autista Dave,
sotto shock per l’accaduto, non è riuscito a vedere bene Alex e non sa nemmeno dire se si trattava di un maschio
o di una femmina. Nel frattempo Alex,
in compagnia di Annie e Ray, scopre
altri poteri: riesce a muovere gli oggetti con la forza del pensiero e perfino a
sciogliersi trasformandosi in una “pozzanghera” di liquido gelatinoso. Con un
telefilm central 15
Serie Vintage
po’ di allenamento e di concentrazione
imparerà a controllarli.
Dal fatidico giorno dell’incidente la
vita di Alex non sarà più la stessa, e
la vedremo usare i suoi poteri in diverse occasioni: per aiutarsi nei compiti
quotidiani, come spostare un oggetto o
spegnere la lampada sul comodino, per
vendicarsi degli scherzi fatti dai compagni di scuola e per risolvere problemi
di ogni genere, come far partire un’auto
in panne o soccorrere persone in pericolo. In forma liquida può facilmente
nascondersi nei luoghi più disparati,
passare sotto una porta chiusa e spostarsi senza farsi vedere, ad esempio attraverso le tubature dell’acqua; in seguito
imparerà anche a
trasformare
altre person e
assieme a
lei. Ma
s a p piamo
bene
c h e
d a
16
telefilm central
grandi poteri derivano grandi responsabilità e infatti le situazioni di
pericolo non mancano. Talvolta Alex
perde il controllo dei suoi poteri, ad
esempio quando è nervosa o malata o
entra in contatto con determinate sostanze; in questi casi è costretta a nascondersi per non farsi vedere, e Annie deve escogitare in fretta qualche
rimedio. Spesso inoltre non resiste alla
tentazione di usare i suoi poteri anche
in momenti inopportuni, suscitando sospetti e rischiando più volte di farsi scoprire dai compagni di scuola o, peggio
ancora, da Danielle e Vince. Infatti Vince sta tentando in ogni modo di scoprire
l’identità del ragazzino dell’incidente,
portandosi dietro Dave nella speranza
che riesca a riconoscerlo. Nel corso
della serie li vedremo controllare casa
per casa gli abitanti di Paradise Valley,
spiare gli studenti della scuola media
travestiti da bidelli, analizzarli di nascosto durante una visita scolastica all’impianto chimico, posizionare sensori
in vari luoghi frequentati dai ragazzi.
Ma i loro piani sono destinati a fallire
grazie all’astuzia di Annie, all’incompetenza di Dave, e soprattutto ai poteri
di Alex, che riuscirà sempre a mettere
fuori uso gli strumenti e a sfuggire alle
trappole. In diverse occasioni, i tre riusciranno perfino ad eludere i controlli di
sicurezza e ad introdursi nell’impianto
chimico per raccogliere informazioni e
distruggere prove.
Annie, vista la sua passione per
la scienza, è molto interessata ai poteri della sorella, e forse anche un po’
invidiosa per aver perso
la sua posizione di superiorità. Fa numerosi
esperimenti e analisi
su Alex, spesso facendole perdere la
pazienza; a volte è
proprio lei a mettere Alex nei guai, ad
esempio tenendo un
diario che cadrà accidentalmente nelle
mani sbagliate. Il
peggior incidente
capita forse nelle
prime due puntate della terza serie,
quando Annie versa
accidentalmente su
Alex una provetta
con un composto
in grado di separare i componenti
del GC-161. Alex
viene divisa in due
parti che, seguendo
un copione ben collaudato, hanno due
personalità opposte:
una metà è aggressiva ed egoista, l’esatto opposto della
ragazza semplice e
gentile che avevamo conosciuto ed
apprezzato. La metà
aggressiva si fa ben
presto odiare dagli
amici e dagli insegnanti; è decisa ad
avere il sopravvento
e tenta di eliminare
la “vera” Alex, intrappolandola dentro
un edificio in demolizione. Fortunatamente Alex riesce a
fuggire
attraverso
un tubo e a ricongiungersi con l’altra
metà, che Annie e Ray erano faticosamente riusciti a bloccare. A metà della
quarta stagione, Annie lascia Paradise
Valley per frequentare il college, ma
Alex troverà presto un nuovo alleato:
un ragazzo di nome Hunter Reeves, che
è tornato a Paradise Valley dopo alcuni
anni di assenza. I due fanno amicizia e
Hunter verrà a conoscenza dei poteri di
Alex, ma anche Hunter ha un segreto:
anni fa suo padre, ricercatore all’im-
pianto chimico, aveva scoperto alcuni
pericolosi effetti collaterali del GC-161
e aveva minacciato di pubblicarli. Poco
dopo è misteriosamente scomparso in
un incidente di pesca …
La situazione precipita irrimediabilmente nella penultima puntata della
serie. Danielle è pronta a lanciare sul
mercato il GC-161, presentato come
un prodotto rivoluzionario in grado di
far perdere peso senza diete e senza
esercizio fisico. È riuscita a farlo approvare dalla FDA (l’ente americano per il
controllo di farmaci) falsificando i risultati sperimentali,
corrompendo un funzionario
e costringendo un altro alle
dimissioni con uno scandalo
per droga costruito ad arte. È
ben consapevole dei numerosi
effetti collaterali del prodotto,
che ha visto durante le sperimentazioni sugli animali, ma
il suo piano è di accumulare i
ricavi delle vendite (un miliardo di dollari) su un conto bancario in Svizzera e fuggire all’estero, facendo saltare in aria
l’impianto per distruggere ogni
prova. Il padre di Alex tenta di
metterla in guardia sui rischi
del GC-161, ma viene licenziato assieme ad altri dipendenti dell’impianto. Vince era
già stato licenziato da tempo,
visti i suoi costanti fallimenti
nell’identificazione di Alex, e
al suo posto c’è Lars, ancora
più spregiudicato. Ogni tanto
Lars fa cortesemente notare
a Danielle la dubbia legalità
delle sue azioni, ma poi non
rifiuta di eseguire i suoi ordini. Proprio in quel momento
Alex viene vista mentre si trasforma; ben presto il personale dell’impianto chimico (che
stava intercettando le telefonate) lo viene a sapere e rapisce
Alex assieme ai suoi genitori. Soltanto allora i genitori di
Alex scoprono il suo segreto, e sono
comprensibilmente preoccupati per la
sua salute e sconvolti perché non si è
confidata con loro. I tre sono rinchiusi in una camera blindata e le cariche
stanno per esplodere, ma Ray e Hunter,
passando per gli immancabili condotti
dell’aria condizionata, riescono ad entrare e a liberare la famiglia Mack. Ray
viene catturato, ma stavolta è Alex a
liberarlo, portandolo fuori dall’edificio
pochi secondi prima dell’esplosione.
Danielle tenta la fuga in elicottero ma
viene bloccata dalla polizia, allertata da
Dave. A quanto pare, Dave conosceva
da tempo l’identità di Alex, ma aveva
scelto di proteggerla. La famiglia Mack
torna a casa e si riprende gradualmente
dallo shock; a questo punto il padre di
Alex le consegna un antidoto, che aveva preparato di nascosto in precedenza
dopo essersi reso conto dei pericolosi
effetti collaterali del GC-161 al quale
stava lavorando. L’ultima puntata della
serie si conclude con un primo piano di
Alex, con un gran sorriso sul viso e la
fiala ancora intatta in mano.
Come giudicare la serie? Io ne ho un
buon ricordo, perché mi aveva tenuto
compagnia nei pomeriggi d’estate del
1996 tra una versione di greco e una di
latino. Ho particolarmente apprezzato il personaggio di Alex, una ragazza
apparentemente semplice e a prima vista poco interessante, ma dalla grande
simpatia e dal carattere squisito. La
serie intreccia abilmente un tema di
fantascienza con la commedia adolescenziale e vi troviamo momenti di romanticismo, di azione, di thriller. Gli
effetti speciali non sono sempre ai massimi livelli tecnologici (in molte scene
si vedono i fili che tengono sospesi gli
oggetti mossi dai poteri telecinetici di
Alex), ma sono comunque godibili. E
l’imbroglio escogitato da Danielle farebbe ridere perfino i polli allevati in
batteria: io lavoro per un’azienda che
opera nel campo medico e collaboro
quotidianamente con la FDA; vi posso
garantire che per far approvare un prodotto non basta una bustarella e qualche
mese di sperimentazione... Ma lo scopo
principale di una serie televisiva è l’intrattenimento, e non si può pretendere
il massimo rigore in ogni dettaglio. Nel
complesso, Il mondo segreto di Alex
Mack è stata una serie originale e gradevole, divertente e per tutti i gusti,
che riesce a mantenere viva l’attenzione del pubblico pur avendo alcuni momenti piuttosto banali e prevedibili.
telefilm central 17
Speciale
la TV del futuro
va sempre più in
di Claudio Buscaroli
di Claudio Buscaroli
Si sa: i vecchi prodotti sono sempre i migliori! La cultura generazionale ce lo ha ribadito di continuo e in fondo ne siamo tutti un po’ convinti. Funzionava così per gli
elettrodomestici, per i passatempi e per le scuole. E perché no? Anche per i telefilm!
A innalzare il vecchio alla perfezione non è tanto la qualità di ciò che abbiamo usato, apprezzato o guardato, ma piuttosto la nostalgia che ci pervade quando ci riaffiora alla
mente il ricordo delle emozioni provate con quegli oggetti, quei giochi, quei programmi.
Perché erano i primi, perché ci fanno ripensare alla nostra giovinezza e perché sono carichi di quel fascino che hanno tutti gli oggetti che abbiamo amato e un po’ perduto.
D
ella bontà dei vecchi
prodotti ne sono certi i
responsabili di rete. Da
anni si consuma l’ormai
dura lotta per eliminare le ennesime
repliche dai palinsesti tv a favore di
nuovi più moderni prodotti. Specialmente nel periodo estivo, quando la
maggior parte del pubblico televisivo viene considerato “in vacanza” e
18
telefilm central
a chi rimane vengono somministrate
le solite immancabili puntate dei serial passati (La signora in giallo su
tutti). Nonostante le critiche, però,
a dominare le classifiche auditel si
riconfermano sempre questi vecchi
prodotti. Li si conosce a memoria, li
si critica per essere sempre in onda,
li si sbeffeggia perché ormai passati di moda, ma a quanto pare li si
guarda lo stesso. Perché in fondo
piacciono e perché sono fatti bene,
perché sono semplici ma hanno
quell’idea originale e quello spirito che non li fa invecchiare. Perché
sono le nostre pietre miliari della
tv e raccontano la storia. La nostra
personale storia.
Se ne devono essere accorti quelli
di SKY, perché hanno ben pensato
Retro
di creare un canale a loro dedicato.
Una confezione che avrebbe fatto
del vecchio il suo punto di forza.
Avrebbe mandato in onda solo telefilm della nostra infanzia come
se fosse estate tutto l’anno. E così,
il 1° agosto 2009, è nato FOX RETRO. Con un palinsesto ricco di
grandi ritorni, dagli storici bagnini
di Baywatch agli indimenticati Chips, Starsky & Hutch e I Jefferson.
Si intrecciano le storie avventurose
dell’A-Team e delle Charlie’s Angels con quelle da sit-com di Willy, il
principe di Bel Air, Arnold e Mork e
Mindy. Contornate dagli immancabili retro movie e dalle curiose retro
classifiche. A dare il tocco finale a
questo canale gli annunci dei programmi in perfetta tv anni 80, con
tanto di annunciatrice “old style”
e jingles un po’ vintage. Lo scopo
è quello di puntare a un nuovo target di riferimento: ai nostalgici che
vogliono rivivere le loro serie preferite dell’infanzia, agli sbadati che
non hanno mai seguito l’intera serie
perdendosi preziosi episodi e, perché no, anche ai curiosi che vorrebbero avvicinarsi per la prima volta a
quei prodotti che hanno fatto tanto
parlare di sé. Per la prima volta pienamente soddisfatti dalla variegata
offerta del canale e soprattutto contenti di riuscire a rivedere prodotti
che, per un motivo o un altro, non
hanno mai visto nascere una loro
edizione in dvd o sono sempre stati
relegati alle fasce orarie più assurde
(e spesso vittima di orari ballerini o
cancellazioni improvvise).
Una direzione simile l’hanno voluta
percorrere anche
alcuni degli ultimi
nuovi programmi
delle tv in chiaro. Sono stati infatti
confezionati alcuni variety show ad
hoc tutti incentrati su mode, personaggi e prodotti del passato. Forse
quelli più conosciuti risultano essere Tutti pazzi per la tele presentato da Antonella Clerici e I migliori anni con Carlo Conti, entrambi
editi RAI. La semplicità dei format
ne ha decretato il successo: grandi
ospiti perduti (Pamela Anderson, le
gemelle Kessler, Cristina D’Avena)
e vecchi spezzoni dimenticati risultano essere il fulcro su cui ruotano
il talk show da una parte e le prove
della sfida dall’altra. Come se l’intenzione principale del programma
fosse proprio quella di riportare alla
luce il passato.
L’onda RETRO ha preso però anche una seconda direzione: non solo
telefilm central 19
Speciale
mandare in onda il vecchio prodotto
finito, ma anche rinnovarlo e crearne una specie di riedizione. Questa
idea ha registrato sperimentazioni in molti degli ambiti televisivi
e cinematografici conosciuti. Sul
grande schermo impazza la moda
dei remake di vecchi film di successo (a volte mascherati da sequel o
prequel, come nel caso dell’ultimo
Indiana Jones o della trilogia iniziale di Star Wars). In tv poi sono
recenti le nuove più moderne edizioni dei quiz La ruota della fortuna
ora presentata da Enrico Papi e del
Riskytutto di Sky dal futuro ancora
incerto dopo la morte improvvisa di
Mike Bongiorno, l’annunciato conduttore. E adesso si scatena pure la
moda di ripescare vecchi titoli di telefilm e crearne la versione del nuovo millennio, considerandoli come i
seguiti della serie classica e creando
punti di contatto attraverso le comparsate dei vecchi attori e un nuovo
cast fotocopia dell’originale. Cosa
successa al recente 90210, remake
(o sequel?) del primogenito Beverly Hills, di cui “frega” la storia
(una famiglia di umili origini che
si trasferisce nel quartiere più ricco
di Los Angeles) e i protagonisti (i
2 genitori modello, i 2 figli con la
testa sulle spalle, l’amica snob, la
ragazza problematica, il giovane
sfigato). E ne aggiunge la presenza di vecchie guardie quali Brenda
(Shannen Doherty), Kelly (Jennie
Garth) e Donna (Tori Spelling) e di
ambientazioni conosciute (il Peach
Pit, l’abituale luogo di ritrovo).
20
telefilm central
I casi come questo sono pressoché
infiniti: la fallimentare La donna
bionica ha provato a riportare in
auge i fasti dell’omonimo serial,
mentre Knight Rider, dopo il passaggio di testimone di David Hasselhoff da Supercar, sta andando
ancora in onda negli Stati Uniti.
Melrose Place 2.0, sequel dello
spin-off Melrose Place, dopo una
partenza incerta si è ora aggiudicato
la produzione di nuovi episodi (e di
una prima stagione completa), così
come il nuovo Survivors ha ora raggiunto la seconda serie. E sta pure
per arrivare il remake di un altro
storico telefilm: V, rifacimento del
famosissimo Visitors.
Probabilmente i recenti progetti
non riusciranno ad estasiare i fedeli
di vecchia data, praticamente devoti all’originale e quasi convinti che
nessun nuovo prodotto potrà mai
eguagliare quello tanto amato. Non
è comunque detto che non possano
accaparrarsi altri fans, più propensi
ad apprezzare un telefilm più vicino
ai loro gusti e al loro attuale modo
di vivere.
Questo massiccio ritorno al passato
non deve quindi stupirci. C’è sempre stato e continuerà ad esserci in
futuro. Per chi lo crea è una sorta
di celebrazione di ciò che abbiamo
apprezzato e che ci ha distinto dagli
altri, di quel piccolo bagaglio culturale che si è formato, ricordo dopo
ricordo, telefilm dopo telefilm, in
ognuno gi noi. Mentre per noi che
ne siamo esposti è una piacevole
evasione da questa realtà che inesorabilmente scorre verso un futuro
ignoto e che, ogni tanto, ha anche
bisogno di farci sapere non solo
quello che saremo ma anche quello
che eravamo.
90210
La famiglia Wilson, trasferitasi
dal Kansas a Beverly Hills, va a
vivere nella casa
d’infanzia del
padre Harry per
prendersi cura di sua madre Tabitha, alcolista ed ex star televisiva. I 4 dovranno
pian piano abituarsi ai nuovi lussuosissimi standard di vita che la città offre. Tra
nuove amicizie e vecchi amori che riaffiorano, i figli Annie e l’adottivo Dixon
non tarderanno ad integrarsi in questo
mondo di vestiti firmati e ville con piscina, dove dietro l’apparenza si celano
però problemi importanti. Come la separazione dei genitori di Naomi, l’attuale compagna di Ethan (amore passato di
Annie durante la sua ultima permanenza a Beverly Hills) o i problemi di droga
di Adrianna, star in declino e compagna
di classe dei giovani Wilson.
La seconda stagione prossimamente su
Rai 2.
Knight Rider
Charles
Graiman, il creatore
della
celebre
automobile Knight 2000 (la meglio conosciuta
K.I.T.T.) è in pericolo: alcuni criminali vogliono infatti impossessarsi dei suoi progetti per le loro
attività illegali. Durante un’irruzione nel
laboratorio, il suo nuovo modello Knight 3000 si attiva per andare alla ricerca
della figlia Sarah con la quale riuscirà a
rintracciare Mike, figlio del leggendario Michael Knight e futuro compagno
d’azione. I 3 avranno così il compito di
salvare Charles e impedire ai nemici di
utilizzare i tanto desiderati progetti. Inizia così una serie
di avventure che li vedrà coinvolti in giri di corse clandestine, misteriosi avvelenamenti e riciclo di denaro sporco.
Tutti i venerdì ore 21.00. Su Steel; prossimamente su Italia1.
Bionic Woman
Dopo un gravissimo incidente
d’auto, la vita di Jaime Sommers
viene miracolosamente salvata
dall’organizzazione nella quale
lavora il suo ragazzo Will. L’unico modo per mantenerla in vita
è installarle nel suo corpo degli
impianti bionici nelle gambe, nel braccio, nell’orecchio e
nell’occhio, oltre che una serie di nanomacchine capaci di
guarire velocemente le sue ferite. Dotata così di maggiore forza, agilità e velocità, Jaime deve iniziare a prendere
confidenza con il suo nuovo corpo. Solo dopo l’assassinio
di Will da parte di un’altra donna bionica (Sarah), Jaime
deciderà di unirsi all’organizzazione che le ha salvato la
vita mettendo a disposizione i propri poteri per scopi benevoli.
In replica su Steel.
V
All’improvviso sopra le più grandi
città del mondo cominciano ad
apparire gigantesche astronavi
spaziali. Si tratta degli alieni “Visitors”, i quali sostengono di essere
venuti in pace. Il Capo della Sicurezza Erica Evans scopre però che
gli alieni si sono già infiltrati tra gli umani da alcune decine di anni e stanno ora portando a compimento la fase finale del loro piano: conquistare la Terra. Erica decide così
di unirsi al movimento di resistenza che alcuni umani,
dubitando della sincerità dei “visitatori”, hanno formato.
Se dalla parte dei buoni troviamo sorprese quali il Visitor
Ryan, deciso a salvare l’umanità, dall’altra si sono arruolati
come spie alcuni terrestri convinti della bontà delle azioni
degli alieni dopo il loro aiuto nella cura di alcuni dei mali
peggiori del pianeta. E tra questi c’è il figlio di Erica.
Prossimamente.
Survivors (2008)
Una misteriosa epidemia uccide
il 99.9% della popolazione mondiale. I pochi sopravvissuti devono ora cercare di cavarsela in un
mondo che ha perso il controllo
e in cui ora dominano la forza e
le armi. A capo di uno di questi
gruppi c’è Abby, la cui inspiegabile guarigione dal virus
le dà l’energia e il coraggio necessari per iniziare la lunga
ricerca del figlio forse ancora vivo e di tutti gli altri sopravvissuti bisognosi di aiuto (o semplicemente di una guida).
La seguiranno il criminale Tom, la dottoressa Anya, il giovane Najid, il miliardario Al Sadiq e un piccolo gruppetto
di altri. Sullo sfondo emerge una sempre più misteriosa
organizzazione che sembra legata in qualche modo all’epidemia.
La seconda parte della prima stagione prossimamente su
Rai 3.
Melrose Place
Quando Sydney Andrews, la combinaguai del Melrose Place originale, viene trovata morta, cominciano a svilupparsi le storie degli
abitanti del condominio di appartamenti di West Hollywood. Ci
sono l’ex amante e principale sospettato David, la studentessa di medicina Lauren che per
pagare gli studi offre prestazioni sessuali, la pubblicitaria
bisessuale Ella, l’aspirante regista Jonah coinvolto in unp
scandalo che non deve diventare pubblico e l’ambiguo
chef Auggie. Le loro vite si intrecceranno sempre più con
il misterioso passato di Sydney fino alla scoperta del vero
colpevole, mantenendo alto il motto della serie secondo
il quale “nessuno è esattamente chi sembra”.
Prossimamente su Rai 2.
telefilm central 21
Speciale
E’ già da qualche anno che la moda
RETRO imperversa anche al cinema. Le nuove idee sembrano ormai
esaurite (o perlomeno si stanno
prendendo una pausa) e la tendenza del momento è quella di recuperare il buon materiale del passato
per rivisitarlo in chiave moderna.
Ne consegue un consistente calo
di “kolossal sbancabotteghino” in
favore di sporadici remake spesso
non necessari o destinati a diventare
semplicemente piccoli cult. In ambito telefilmico la moda impone di
prendere una storia che già funziona, adattarla ai migliori effetti speciali e ai ritmi più veloci del nuovo
cinema, impreziosirla con un cast di
voti noti, arricchirla della comparsata delle vecchie guardie e darle lo
stesso titolo del serial da cui prende
spunto. E’ stato il caso di Hazzard
e Starsky & Hutch, Vita da strega e
Miami Vice, tutti film gradevoli ma
che non hanno fatto il botto. Questo
perché non sempre basta riprendere da capo un prodotto compiuto e
adattargli scene d’azione e dialoghi
più moderni. Quello cui un tentativo
del genere dovrebbe fare attenzione
è cercare di ricreare l’alchimia perfetta che ha reso l’idea telefilmica
vincente. E ci sono registi che ne
sono stati capaci: l’ultimo Sex and
the city si è rivelato la sorpresa dell’estate 2008, arrivando a totalizzare oltre 4 milioni di dollari in tutto il
mondo. Anche se in questo caso più
che di remake si potrebbe parlare
di sequel del telefilm, dal momento
che il cast del film è rimasto quello
22
telefilm central
CINEMA RETRO
La moda dei remake impazza
anche sul grande schermo
originario e che
le
avventure
delle 4 protagoniste si collocavano successivamente alla
cronologia
del serial.
Esperimento simile,
ma di minore impatto,
è stato fatto
con il second o
lungometraggio di X-files (decisamente inferiore rispetto al primo),
mentre Supercar ha tramutato il
suo nuovo film remake nel primo
episodio di una nuova serie tv. Più
fortunato lo Star Trek di J.J. Abrams
che, nonostante incassi non proprio
sbalorditivi, ha ottenuto buone recensioni di pubblico e critica e un
certo successo a livello mondiale.
Ora non ci resta che attendere gli
ultimi progetti in fase di produzione. Ci saranno il travagliato Dallas,
rinviato più e più volte a causa dei
numerosi imprevisti, l’imminente
Saranno Famosi, i Veronica Mars,
Buffy e Magnum P.I. ancora in fase
di progettazione e tanti tanti altri.
Ad attenderli all’uscita li aspetteranno come sempre i vecchi fans della
serie e, forse, nuovi curiosi possibili
adepti. E il loro giudizio sarà severo
e veritiero. Perché anche se si tratta di remake, per avere successo le
nuove idee servono sempre.
Retro Magazine
In mezzo a quest’ondata di ritorno al passato è emerso un
prodotto molto particolare: si
tratta di un magazine tutto dedicato a quello che fu degli anni
70/80/90. E neanche a farlo apposta lo hanno chiamato proprio “RETRO”. Nato come una
serie di 6 speciali incentrati sui
telefilm più famosi degli ultimi
30 anni di millennio, è risultato
essere un’idea talmente originale (seppure, in un certo senso, vecchia) da essersi evoluta
in un bimestrale vero e proprio.
E così, dall’ormai lontano giugno 2007,
la rivista ha pubblicato ben 21 nuovi
numeri tramite i quali far riaffiorare i
nostri ricordi sopiti. Dalla musica ai giocattoli, passando per i vecchi cartoni e
le mode di un tempo, tutto è servito a
riportarci alla mente emozioni passate
e nostalgiche reminiscenze. Attimi colti
dalle vecchie polverose foto riscoperte
in cantina e dai racconti appassionati
di chi certe
sensazioni
le ha davvero provate. Parlando così
del trend
dei paninari, delle
sigle
tv
dei cartoni animati
(Cristina
D ’A v e n a
forever),
delle origini del rock,
della lotta
Lego/Playmobil, del Drive In o di Ritorno al futuro. Con il solo scopo di farci
tornare, anche solo per un attimo, di
nuovo nel passato.
Homevideo
ite
Le ultime usc
6 ottobre
LOST Premium DHARMA Ed. stag 5
Box: 5 dvd + Dharma Orientation Kit
Video: 1.78:1 Anamorfico
Durata: 1080’
Distribuzione: Buena Vista
Extra: Lost Location: le storie nascoste e
altri segreti; L’Edificio 23 e oltre: Michael
Emerson si infiltra negli Uffici segreti di
Lost e incontra il team che sta dietro ai
veri misteri dello show; Un giorno epico
in compagnia di Richard Alpert!; I Misteri dell’Universo: L’iniziativa
DHARMA; Bloopers; Scene tagliate; Commenti Audio agli episodi.
DAMAGES stagione 1
Box: 3 dvd
Video: 1.78:1 Anamorfico
Durata: 559’
Distribuzione: Sony Pictures H.E.
Extra: Commenti audio agli episodi selezionati; Scene eliminate; Atti premeditati:
dietro le quinte di Damages; Non fidarti
di nessuno: il punto di vista dei creatori;
L’azione legale collettiva: una guida interattiva alla comprensione.
THE DEAD ZONE, stagione 6
14 ottobre
HOW I MET YOUR
MOTHER, stagione 3
STARGATE ATLANTIS, stagione 5
28 ottobre
LOST, stagione 5
LOST, stagione 5 (Premium Dharma Edition)
4 novembre
CSI MIAMI, stagione 4
DAMAGES, stagione 1
VITA DA STREGA, stagione 8
11 novembre
LIFE ON MARS, stagione 1
telefilm central 23
Personaggi del mese
S
onya Walger è nata a Londra il 6 giugno 1974. Figlia di un argentino, Sonya ha passato la maggior parte
del suo tempo libero tra Londra e Buenos Aires crescendo così in un mondo multilingue e multiculturale.
Questo suo continuo viaggiare e incontrare culture differenti l’hanno aiutata ad apprendere facilmente
anche lo spagnolo, a tutti gli effetti sua madrelingua insieme all’inglese.
Nota soprattutto per aver interpretato Penelope Widmore nel serial televisivo Lost, Sonya ha frequentato la Oxford University dove ha studiato
letteratura inglese.
Negli anni ’90 ha partecipato a molte serie televisive britanniche come
Heat of the Sun, Midsomer Murders e The Vice. In seguito è apparsa in
due film per la tv, Noah’s Ark e All the King’s Men nel 1999 al fianco di
Maggie Smith. Con l’arrivo del 2000 ha partecipato a Eisenstein (2000),
The Search for John Gissing (2001), 40 (2002), The Librarian: Quest for
the Spear (2004) al fianco di Noah Wyle e Bob Newhart, e Caffeine (2006) con Mena Suvari e Katherine Heigl.
Possiamo comunque affermare che Sonya ha ottenuto la maggior parte del suo successo grazie al piccolo schermo. E’ stata una “regular” in The Mind of the Married Man e nel remake americano di Coupling. Ha partecipato
inoltre come “guest star” in Numb3rs e Sleeper Cell, come “recurring guest” in CSI: New York e più recentemente
in Lost al fianco di Maggie Grace e Josh Holloway.
Nel 2007 ha partecipato come “regular” per la serie del network HBO Tell Me You Love Me e da poche settimane
è sul piccolo schermo della ABC nell’attesissimo serial Flash Forward.
Sonya Walger
di Mara Dallefrate
Penelope “Penny” Hume
Penelope “Penny” Hume
nata Widmore è la moglie
attenzione
di Desmond Hume, la fi!
spoiler
glia di Charles Widmore
nonchè la sorellastra di
Daniel Faraday.
Prima di approdare sull’isola, Penny era semplicemente la fidanzata
di Desmond ma, in pochi episodi,
la sua vita e la sua storia cambiano
radicalmente. Il fidanzato la lascia
inspiegabilmente per poi scomparire nel lontano 2001. Non credendo ad una sua possibile morte, Penny decide di organizzare
24
telefilm central
telefilm central 25
Personaggi del mese
ricerche specialistiche con il solo
obiettivo di trovare Desmond. La
sua grandissima forza di volontà e
determinazione portano Penny a
localizzare l’isola e a riunirsi finalmente con l’uomo che ama. Dopo
il ritorno a casa, la donna si sposa e
diventa a tutti gli effetti la signora
Hume, nonchè la madre del piccolo Charlie.
Ü Ma
cosa pensa Sonya Walger
del suo personaggio in Lost? Di seguito una breve intervista pubblicata su TvGuide.com dove l’attrice
parla di Penny, dei suoi colleghi in
Lost e del possibile futuro per il
suo personaggio.
Ok, quando tornerai in Lost?
Non ne ho idea. Non ho indizi a
Credi
che
Penny debba
morire
alla
fine?
Stai forse dicendo
che
in un modo
sacrificale
Penny debba
morire? Spero
di no perchè
trovo Penny
straordinaria.
Ci sarebbero
indubbiamente molte proteste di massa,
ma si sa che gli
sceneggiatori
hanno ucciso già Charlie
dunque potrebbe succedere qualsiasi
cosa. Io credo
che debba essere suo padre ad essere ucciso,
non sto scherzando.
Sei stata nervosa quando ti hanno ditto che saresti entrata nel
cast di un serial così importante?
No, niente affatto. E’ divertente,
non ho nemmeno pensato a Lost
quando ho letto per la prima volta
lo script. Sembra bizzarro o ingenuo, ma non ci ho pensato veramente. Ho letto la sceneggiatura
ed ero così eccitata dalla scrittura e
26
telefilm central
sono isole che si spostano, orsi polari, mostri di fumo... Tutto questo
non c’è in FlashForward.
riguardo. Non
so nemmeno
se parteciperò
all’ultima stagione.
Hai mai lavorato con Dominic
Monaghan in Lost?
In realtà la mia partecipazione a
Lost è stata uno scherzo perchè
avrò incontrato, sì e no, ¾ del cast.
Non sto scherzando. Ho incontrato
Dominic solamente durante un servizio fotografico per Flashforward
– questa è stata la prima volta in
cui ci siamo incontrati. Lui vestirà i
panni di un personaggio molto significante per lo show. Non posso
davvero dire più di questo, ha una
buona parte.
Dr. Olivia Benford
da questo personaggio, da questa
donna e dalla sua vita così complicata, dal ‘ti odio’ detto a suo marito
quando invece significa ‘ti amo’. È
una professionista, un chirurgo e
una madre. Non ho visto in questo
personaggio delle similitudini con
Lost. Sinceramente non ne vedo
ancora adesso. I telefilm li vedo
come grandi show che posseggono un grande evento emozionante
che fa da catalizzatore anche per
tutto il cast. Non c’è questa stessa
mitologia in FlashForward, non ci
sono codici da decifrare... Non ci
Flash Forward è una nuova serie televisiva della ABC tratta
dal romanzo Avanti nel tempo
(Flashforward) dello scrittore canadese Robert J. Sawyer.
Tutto ha inizio il 6 ottobre 2009
quando un misteroso blackout
porta l’intera umanità a perdere
conoscenza per 137 secondi durante i quali vengono proiettate
nelle menti delle persone flash sul
futuro. Ogni singola persona sulla
faccia della terra ha così la possibilità di osservare cosa gli accadrà a
sei mesi di distanza e più precisamente il 29 aprile 2010.
L’ansia di capire cosa abbia generato questo blackout e cosa succederà realmente nel futuro porta un
team di agenti dell’FBI di Los Angeles ad indagare sul misterioso caso.
Mark Benford (Joseph Fiennes), è
il capo del team di investigazione
dell’FBI ed è sposato con la dotto-
ressa Olivia Benford, interpretata
dalla nostra Sonya Walger. Olivia
è anche madre di una splendida
bambina: Charlie.
Nonostante la vita della famiglia
Benford sia felice, il blackout e le
visioni del futuro porteranno la
coppia a combattere una dura battaglia interiore per assicurare la sopravvivenza del loro matrimonio.
Di seguito alcune domande poste
Ü da TvGuide.com all’attrice rela-
tivamente alla sua partecipazione
in Flash Forward.
Non abbiamo ancora visto il
flash forward completo di Olivia.
Cosa ci potresti dire a proposito
di quello che ci attende?
Nel flash forward avete visto che
Lloyd [Jack Davenport] si alza dal
letto e riceve un sms da qualcuno.
telefilm central 27
Personaggi del mese
Carolyn
di Giuseppe Sambuco
Ricevere un messaggio da questa misteriosa persona era davvero una cosa inaspettata...
Il matrimonio di Mark e Olivia può superare questo flash forward?
Chi lo sa? Penso che sia affascinante sapere che solo
il fantasma di questo futuro potrebbe essere la causa della fine del loro matrimonio, o perchè no, potrebbe essere proprio quello che lo aiuterà a rafforzarlo e a tenerli insieme. Potrebbe essere la tensione
di questo possibile futuro che da sola riporterà Mark
a bere. Trovo sia un’idea interessante quella che solo
una minaccia di qualcosa possa portare l’individuo
proprio verso di essa. Può darsi che arrivino entrambi (Mark e Olivia) a un punto di rottura per poi dire:
“No, questo non sta accadendo a noi. Dobbiamo far
sì che tutto funzioni”.
Credi al destino?
Non proprio. La parola destino in realtà non significa molto per me.
Penso che siamo noi
a costruire il nostro
destino. Di minuto
in minuto siamo noi
a decidere chi siamo, come saremo.
Noi facciamo le scelte di ora in ora, nel
presente. Non credo
che ci sia una mappa
prevista che ci conduce verso il futuro.
Puoi darci qualche
anticipazione
su
quel che succederà
ad Olivia?
Dovrà confrontarsi
con il flash forward e capire definitivamente se questo possa o meno cambiare il futuro.
28
telefilm central
È proprio vero che la natura umana porta a desiderare quello che, probabilmente, non si avrà mai. Chi
non desidererebbe avere un partner da amare e che
ricambia questo sentimento? Chi non vorrebbe avere un lavoro appagante e molto ben retribuito? Chi
non sogna di avere una casa enorme e di lusso in
una delle città più belle del mondo? Carolyn ha tutto
questo, ma non è felice. Questa donna che molti invidiano ha un desiderio facile da realizzare per molte altre ma che per lei sta diventando difficile come
poche cose lo sono: avere un bambino con il marito
Palek.
Carolyn è una delle protagoniste della serie tv americana “Tell me you love me” in cui, alcune coppie in
crisi, si rivolgono ad una psicanalista per risolvere i
loro problemi. Quello che interessa Carolyn e Palek è
proprio l’impossibilità di avere dei figli anche se entrambi non hanno problemi fisici nel procreare. La
nostra donna in carriera è visibilmente infelice per
questa mancanza ed il marito è comprensivo verso
la moglie anche se sembra non soffrire per la situa-
zione tanto quanto lo è Carolyn.
Per lei è diventata una fissazione
quella di rimanere incinta e non si
accorge che Palek sta iniziando a
soffrire del fatto che la sua partner
non lo considera più come uomo
da amare e con cui condividere
una vita matrimoniale, ma come
un semplice oggetto di procreazione.
L’avvenimento più significativo
di tutta la situazione psicologica
in cui si trova Carolyn è, probabilmente, l’ultima scena dell’episodio
pilota in cui rimane ad osservare
lo sperma del marito rimasto sulle sue mani… quello sperma così
innocuo tra le sue mani, quello
sperma che sembra insignificante
ma di cui lei ha tanto bisogno per
riuscire ad avere ciò che la rende-
rebbe una donna felice ed appagata. Carolyn programma i rapporti sessuali con il marito secondo il
suo periodo d’ovulazione, quindi
i due devono lasciare qualsiasi
cosa stiano facendo per correre a
fare sesso nel momento più giusto
per riuscire ad inseminare l’ovulo.
Mentre Carolyn aspetta con ansia
l’allarme della sveglia, Palek sembra non riuscire più a sopportare
quella situazione tanto che esita
nel raggiungere la moglie anche
se sta semplicemente guardando
una partita in tv. L’ossessione di
Carolyn la si può intuire dal fatto
che la donna acquista di continuo
test di gravidanza che usa quando
ha la sensazione di essere rimasta
incinta: una volta va a farlo addirittura nel bagno del personale del
negozio in cui ha appena acquistato l’ennesimo test.
Carolyn è una donna forte che riesce a tenere testa a tutti: dal suo
capo all’analista; ma l’unica sua debolezza è
la voglia
di diventare madre. Questa sua
debolezza la fa
diventare una
donna
diversa,
una donna che
rischia di
perdere
il mari-
to che ama tanto, una donna che
si scaglia, urlandole cose davvero
poco carine, contro la donna dei
panini dopo che questa ha sparso
nell’ufficio la voce di una sua gravidanza, quasi ritenendola responsabile dell’inesattezza del test che ha
dato, erroneamente, un risultato
positivo. Carolyn è tanto ossessionata da quello che non riesce ad
avere che ha una reazione sbalordita quando il marito, durante una
seduta dalla psicanalista, le rivela
di aver preso la decisione di divorziare da lei. Carolyn, così, vede svanire ogni sua possibilità di essere
madre e ogni cosa della sua vita
diventa insignificante ai suoi socchi: decide di mettere in vendita la
casa che ha in comune con Palek e
si licenzia dal suo lavoro.
La donna rappresentata in questa
serie tv si lascia sfuggire dalle mani
una vita che molti pagherebbero
per avere ma Carolyn, dopotutto, è
una donna come tante.
telefilm central 29
K
risten Bell è una delle
attrici che, negli ultimi
anni, mi ha colpito di
più sia per l’ottima recitazione, sia per i ruoli che ha interpretato, personaggi decisamente
incisivi che hanno lasciato il segno
nei cuori dei numerosi fan.
Personaggi del mese
Kristen Anne Bell
di Francesco Bacci
30
telefilm central
Kristen è nata Huntington Woods
il 18 luglio 1980 da una famiglia
di origini irlandesi e polacche. Le
sue esperienze da attrice risalgono
agli spettacoli teatrali Mago di Oz,
Fiddler on the roof, Lady be good e
Li’l Abner. Sin da giovane però Kristen non si dedica solo alla carriera
teatrale tanto da laurearsi alla New
York University appena prima di
partecipare allo spettacolo teatrale
di Broadway Le avventure di Tom
Sawyer.
Negli anni a seguire continua la sua
“gavetta” nel mondo dello spettacolo e, prima di ottenere un ruolo da
protagonista, partecipa come guest
star a Il re e la regina di Moonlight
Bay, Deadwood, Everwood e al film
Spartan.
L’occasione da protagonista la ottiene grazie ad una serie tv: Veronica Mars. Grazie a questo telefilm finalmente la giovane attrice
sfonda nel mondo dello spettacolo ottendo fama e successo. Purtroppo però la serie chiude dopo
3 anni a causa dei bassi ascolti e
nonostante le numerose proteste dei
fan, per la serie non resta che la speranza di un film. Dopo aver rifiutato un ruolo nel telefilm cult Lost a
causa dell’obbligato trasferimento
alle Hawaii, Kristen accetta di interpretare Elle Bishop in Heroes.
L’attrice prende parte inoltre ad un
altro serial, Gossip Girl, nei pan-
ni della blogger misteriosa nonchè
voce narrante del telefilm.
Nel frattempo non mancano parti
importanti anche al cinema; Kristen
partecipa infatti a Forgetting Sarah Marshall aka Non
mi scaricare, a
Pulse e nel
nuovo
film in
arrivo
When in
Rome
come
p r o tagonista.
Nelle
sue ultime dichiarazioni
l’attrice
si è
Veronica in un film-sequel e ciò ne
dimostra la grande professionalità
ed umiltà che la contraddistingue.
Da non dimenticare infine il suo
cuore animalista.
Parliamo ora dei suoi ruoli
più importanti...
resa disponibile
a
ritornare
nei panni
della tanto amata
detective
telefilm central 31
Elle Bishop
Personaggi del mese
Kristen Bell ha debuttato nella seconda stagione del telefilm sci-fi
Heroes nel ruolo della bionda Elle
Bishop. L’eroina da lei interpretata
ha il potere dell’elettrocinesi e i telespettatori la conoscono grazie a Peter che incontra la ragazza durante
la sua reclusione nella compagnia.
Elle è una ragazza molto problematica; è cresciuta insieme al padre
Bob nella compagnia, sempre cavia
di esperimenti a causa del suo ambitissimo potere che le ha causato
chiaramente non pochi problemi.
Spesso può sembrare buffa e immatura, ma Elle è sempre in cerca
dell’attenzione e dell’approvazione
di suo padre che non la ricambia con grande affetto. Durante la seconda stagione non mancano scontri con
la sedicenne Claire che, in fuga insieme al padre Hrg, viene rapita dalla compagnia che la cerca per sottoporla
a nuovi esperimenti.
La sua ultima apparizione risale all’ultima puntata della seconda stagione dove Elle affronta Sylar e riesce a
salvare Maya e Mohinder. Quest’ultimo finalmente la definisce un eroe.
Gossip Girl
Veronica Mars
Veronica Mars vive a Neptune e
frequenta il liceo del posto. Dopo
la morte della migliore amica Lily
Kane, la ragazza ha perso popolarità e reputazione anche a causa
del fatto che suo padre, ex ispettore, ha accusato dell’omicidio Jake
Kane, il padre della vittima, scatenando l’ira di tutti i cittadini.
Come se non bastasse , Veronica
è stata vittima di uno stupro che
l’ha portata a perdere duramente
la sua verginità. Cosa farebbe una
ragazza in una situazione del genere? Cadrebbe sicuramente in un
baratro di infelicità e depressione,
32
telefilm central
ma Veronica non è una persona ordinaria, è straordinaria! La ragazza
riesce infatti a trasformare la negatività che la circonda nella grinta
che la contraddistingue e riesce
a gestire la sua vita scolastica e
l’agenzia investigativa di famiglia
senza, quasi, alcun problema.
Forte, astuta e ironica Veronica si
impegna sempre a risolvere i misteri che la circondano nella apparentemente patinata cittadina
di Neptune senza perdere di vista
l’amore. Dopo una tormentata
storia con Duncan Kane, fratello
di Lily, la nostra protagonista si innamora dell’outsider della scuola
Logan Echolls, una storia definita
da entrambi “epica”. La serie si conclude con la terza stagione e con
l’episodio 3.20 “The bitch is back”.
Nel teen drama Gossip Girl, giunto alla terza stagione in America, Kristen presta la voce alla tagliente
blogger Gossip Girl di cui nessuno conosce l’identità e che costantemente pubblica pettegolezzi e
segreti sui rampolli dell’Upper East Side di Manhattan.
Non ha fatto alcuna apparizione fisica nella serie
televisiva, ma Kristen Bell ha confessato in un’intervista che, nel caso in cui gli sceneggiatori acconsentissero ad una sua
partecipazione,
lei sarebbe più
che disponibile
a parteciapare...
anche nei panni di cameriera. L’apettiamo
con ansia!
telefilm central 33
Speciale
ACQUISTARE SU
dei diversi sistemi PAL/SECAM/NTSC. In Italia il sistema di riferimento è il PAL anche se c’è da notare che,
allo stato attuale, i nuovi televisori e lettori dvd sono
in grado di leggere indifferentemente tutti e tre i tipi
di codifica. E’ bene però esserne sicuri controllando
il libretto di istruzioni.
di Tiziana Ambrosi
P
er un telefilo (ok telefanatico) che si rispetti, l’acquisto dei cofanetti delle
serie preferite diventa una
specie di caccia al tesoro che parte
innanzitutto dallo scoprire le date
di uscita, fino ad arrivare a capire
quali extra saranno presenti nei
dvd, o se sarà un digipack, un amaray e così via.
La delusione spesso è forte: la qualità dei cofanetti italici spesso non
rispecchia i prezzi esagerati, gli extra sono scarsi, addirittura ci sono
errori o differenti versioni tra Paese
e Paese.
A questo punto, armandosi di un
po’ di pazienza, è possibile cerca delle alternative all’estero, che
molto spesso risultano più economiche e soddisfacenti, a patto che
si sopporti di vedere una copertina
in lingua straniera.
Uno dei migliori siti a riguardo è
34
telefilm central
Amazon che oltre ad ottimi prezzi,
un catalogo vastissimo offre anche
un servizio di assistenza e di assicurazione acquisto decisamente
fantascientifico per un utente che
di solito compra in Italia. Per le
esperienze che ho avuto la filosofia è quella del “cliente ha sempre
ragione”, anche se il cliente in questione si accorge dopo 5 mesi di
avere un dvd difettato.
Esistono diverse sedi del gruppo
Amazon, che chiamerò “filiali”. Tra
quelle papabili per un utente europeo ci sono:
• amazon.de: filiale tedesca, con
prezzi in euro;
• amazon.fr: filiale francese, con
prezzi in euro;
• amazon.co.uk: sede inglese, con
prezzi in sterline;
• amazon.com: sede americana,
con prezzi in dollari;
• amazon.ca: sede canadese, con
prezzi in dollari canadesi.
Prima di cominciare con gli acquisti, oltre ad effettuare la registrazione al sito (mi raccomando la
registrazione non è cumulativa,
deve essere fatta per ogni filiale in cui si desidera comprare) è
bene fare qualche precisazione,
soprattutto per quanto riguarda
regioni e sistemi di trasmissione,
per non vanificare i tentativi di risparmio.
REGIONI E SISTEMI
DI TRASMISSIONE
Prima di ogni acquisto all’estero
bisogna essere ben consapevoli di
cosa si sta facendo. Le differenze
tra i sistemi di codifica del colore, o
tra le regioni dei dvd, possono rendere vano e inutilmente dispendioso ogni acquisto. Nella figura è
riportata la distribuzione mondiale
Per quanto riguarda i codici regionali, questi hanno carattere prettamente commerciale: in America
i prodotti escono molto prima che in Europa o in
Oriente e quindi a causa dei diritti di vendita, vengono codificati in modo tale che non siano visibili al di
fuori del mercato locale.
Questo vale in linea teorica, perché in commercio
sono presenti dei lettori dvd “region free” (che quindi leggono tutte le regioni del mondo, ma anche
qui è opportuno controllare il libretto di istruzioni)
oppure tramite alcuni accorgimenti è possibile deregionalizzare gli apparecchi.
L’Italia e l’Europa rientrano in regione 2, mentre USA
e Canada sono in regione 1.
Il problema vale quindi solamente per gli acquisti
oltreoceano.
TIPS - 1
• controllare la codifica PAL/SECAM/NTSC
• controllare il blocco regionale
IL CARRELLO
Basket, Cart, Einkaufswagen chiamiamolo come vogliamo, ma è sempre lui il carrello. La cesta dove
mettere tutti i nostri dvd prima dell’acquisto finale.
Piuttosto interessanti le funzionalità del carrello di
Amazon: oltre alla possibilità di spostare i prodotti
agli acquisti successivi, senza però cancellarli dalla
lista, si aggiunge anche la segnalazione dell’eventuale aggiornamento dei prezzi. Quando infatti ci
sono modifiche ai prezzi (in rialzo o in ribasso) sulla
testatina della pagina del carrello compare un messaggio in rosso in cui sono indicate queste variazioni
di costo.
Per esperienza personale ho verificato che ad esempio per Amazon.co.uk l’oscillazione dei prezzi è piuttosto vivace, con modifiche anche nel giro delle 12
ore. Il carrello diventa così uno strumento utile per
osservare l’andamento dei prezzi e decidere il momento migliore per acquistare.
TIPS
• Verificare gli aggiornamenti dei prezzi .
SPESE DI SPEDIZIONE
Preciso innanzitutto che gli acquisti possono essere
fatti solamente se si possiede una carta di credito.
Sono accettati tutti i circuiti principali, così come le
carte prepagate. Per quanto riguarda i costi di spedizione ogni filiale ha la sua tabella: generalmente si
paga comunque una cifra forfettaria per la spedizione e un’altra cifra per ogni oggetto che si compra.
Per avere un’idea delle spese di spedizione (in riferimento ai soli dvd) riporto una tabellina riassuntiva. I
costi complessivi – spedizione, IVA (nei paesi anglosassoni è la VAT) - vengono comunque evidenziati
prima della conferma definitiva dell’acquisto. Per
approfondimenti la pagina di aiuto fornisce tutte le
informazioni del caso.
telefilm central 35
Speciale
sto precisa e completa nelle descrizioni. Se non trovate quello che cercate purtroppo ci si dovrà buttare
sul mercato italiano.
TIPS
• Verificare lingue e sottotitoli anche con riferimenti incrociati.
MARKETPLACE
è abbastanza evidente che la maggior convenienza
si ottiene da Amazon.co.uk che oltre a spese del tutto contenute offre anche dei cofanetti a prezzi stracciati (stagioni di ER a meno di 10 sterline, Desperate
Hosuewives tra 16 e 25) ovviamente anche grazie al
cambio favorevole con l’euro. Vi raccomando un giretto giusto per farvi un’idea dopo aver controllato il
cambio GPB/euro.
TIPS
• Verificare il costo complessivo prima di inserire
l’ordine definitivo.
LINGUE
I cofanetti comprati all’estero non necessariamente
sono i italiano. Per i dvd venduti in Europa le probabilità sono buone, per quelli d’oltreoceano è categoricamente impossibile (al massimo ci sono francese,
spagnolo e portoghese per i rispettivi mercati canadese e sudamericano).
Se la lingua non è un problema, il mondo è aperto davanti a voi. Qualsiasi cosa vorrete in dvd la troverete, l’unico mal di testa sarà la ricerca del prezzo
migliore.
Se l’italiano diventa essenziale, ci si deve concentrare sulle filiali europee, facendo ben attenzione
a verificare nelle caratteristiche le lingue presenti.
Un mio consiglio è quello di effettuare dei controlli
incrociati con altri siti (per l’Inghilterra ad esempio
Play.com oppure http://shop.lovefilm.com/lovefilm/
home.dept). Solitamente la filiale tedesca è piutto-
36
telefilm central
I marketplace costituiscono una delle novità degli
ultimi anni di Amazon. Il funzionamento è simile a
quello di ebay, nel senso che si acquistano gli oggetti da negozi che “collaborano” con Amazon, con
la sola differenza che non ci sono aste, ma il prezzo
è stabilito all’inizio. Il vantaggio è che spesso i prezzi
sono molto competitivi anche con Amazon stessa.
Innanzitutto bisogna porre l’attenzione allo stato
del prodotto: vengono venduti sia oggetti nuovi,
sia oggetti usati per i quali viene comunque specificata la qualità (come nuovo, buono, etc.).
Il controllo della serietà e della qualità dei negozi
virtuali si basa, come per ebay, con il sistema dei
feedback. Gli utenti che acquistano sui marketplace hanno la possibilità di lasciare un feedback commentato sulla base dell’esperienza ricevuta. E’ chiaro
che un sistema di tale tipo, se non protegge al 100%
dai disonesti o dai poco seri, di sicuro permette di
fare una buona scrematura iniziale. Io ho acquistato
da negozi con feedback dal 95% in su e non ho mai
avuto problemi.
Per quanto riguarda i DVD i costi di spedizione
per oggetto (dvd singolo o cofanetto) dei negozi
del circuito marketplace sono i seguenti (invariabili
e stabiliti dall’accordo con Amazon):
TIPS
• Verificare il feedback dei negozi virtuali.
• Verificare la descrizione dello stato del prodotto.
• Verificare le spese di spedizione.
ACQUISTO IN EURO O IN
VALUTA ESTERA
Attualmente Amazon dà la possibilità di acquistare
la merce sia in euro che nella valuta estera di riferimento. Tale scelta dipende esclusivamente dalle
eventuali commissioni e dal tasso di cambio della propria banca. Una volta verificato questo, l’acquisto nell’una o nell’altra moneta risulta del tutto
indifferente. Ad esempio, io ho effettuato tutti i miei
acquisti in dollari e sterline, sia con il favore della
loro svalutazione rispetto all’euro, sia perché la banca su cui è appoggiata la mia carta ricaricabile non
applica commissioni e cambia secondo la valuta del
giorno dell’operazione.
Si consideri che la conversione fatta da Amazon è
leggermente svantaggiosa rispetto al cambio del
giorno (pochi euro), ma nel caso di costi di gestione
applicati dalla banca, questa possibilità può diventare estremamente vantaggiosa.
TIPS
• Verificare eventuali commissioni di cambio da
parte della propria banca.
• Al momento dell’acquisto ricordarsi di verificare e
scegliere la valuta.
ASSISTENZA CLIENTI
Sarà che, vivendo in Italia, siamo abituati a Customer
Care che spesso lasciano a desiderare o al fatto che i
diritti di chi compra sono spesso una favola di paesi
lontani, ma nella mia carriera di acquisti su Amazon
devo dire che sono rimasta più volte sorpresa. Innanzitutto per la rapidità delle risposte, che solitamente arrivano nel giro di un paio d’ore, in secondo
luogo per la cortesia e la competenza di chi risponde, magari mal pagato dietro un monitor situato
chissà dove.
E last but not least, come avevo detto, il cliente ha
sempre e dico sempre ragione. Mi è capitato di
aver ricevuto un cofanetto ammaccato (le prime
tre stagioni di Battlestar Galactica, che con un po’ di
pubblicità occulta vi consiglio caldamente di comprare :P) e con qualche pezzetto di plastica volante.
Ho scritto al customer care giusto per avvisarli della
cosa ma dicendo che non volevo rimandare indietro
l’oggetto. Bene mi hanno proposto un risarcimento
del 20% con riaccredito diretto sulla carta di credito.
Per lo stesso cofanetto (sì è stata un’epopea) mi sono
accorta dopo 5 mesi 5 che c’erano due dvd uguali.
Con le speranze riposte nel cassetto, ho provato a
chiedere ad Amazon.co.uk se si poteva fare qualcosa. Stavo per commuovermi quando mi hanno scritto “abbiamo già provveduto a spedirle il cofanetto,
ci rispedisca quello difettato e ci dica quanto ha speso per la spedizione”. La quale è avvenuta mediante
raccomandata internazionale.
Ultima “avventura” qualche giorno fa quando, nel
tentativo di unire due ordini su Amazon.com, in
modo da risparmiare sulle spese di spedizione, mi
veniva segnalata l’impossibilità di combinarli. Ho
cancellato il secondo e chiesto spiegazioni al servizio clienti, più per curiostà personale che per protestare. Bene scusandosi per l’inconveniente mi è
stato detto di fare l’ordine con spese di spedizione
gratuite che mi sarebbero state riaccreditate. Detto
fatto.
In caso di insoddisfazione gli oggetti possono essere restituiti con generalmente il rimborso completo,
anche della spedizione. Il mio consiglio è comunque
quello di interfacciarsi con il servizio clienti, in
modo tale da avere anche delle istruzioni scritte.
Sia ben chiaro che in questo articolo ho raccontato solo le mie esperienze e i miei contatti con Amazon. Non vuole essere un’agiografia del servizio, ma
solo raccontare come con un po’ di buona volontà si
possano trovare delle buone occasioni al di fuori del
proprio orto. Sicuramente ci sarà chi ha avuto esperienze negative e non lo consiglierebbe mai a nessuno, ma ritengo che acquistare con un po’ di giudizio
e accortezza, leggendo bene cosa si sta comprando,
sia già un ottimo filtro contro le fregature e le delusioni.
telefilm central 37
Speciale
USA Preview:
le novità della stagione
a cura di Cristiano Busillo
100 QUESTIONS
Charlotte Payne (Sophie
Winkleman) ha rifiutato
più proposte di matrimonio durante la sua vita,
così - per dare una svolta
alla sua vita sentimentale
- decide di rivolgersi ad
un sistema per appuntamenti online e un consulente le fa fare un test di
compatibilità composto da 100 domande. Mentre risponde ad ogni domande, riflette sulla sua vita con
i suoi amici di quello che veramente vuole da una
relazione. Nel cast: Sophie Winkleman, Amir Talai,
Elizabeth Ho, Joy Suprano, Christopher Moynihan,
David Walton
ACCIDENTALLY ON PURPOSE
accidentalmente, incinta.
38
telefilm central
Protagonista di questa comedy è Jenna Elfman, nel
ruolo di una donna single
che va a letto - una sera
- con un ragazzo più giovaneldi lei. La cosa, però,
ha delle conseguenze a
lungo termine quando
scopre di essere rimasta,
THE BEAUTIFUL LIFE
La vita quotidiana, fatta di
alti e bassi, di un gruppo
di modelli che convivono
a New York. Prodotta da
Ashton Ktucher, nel cast:
Mischa Barton, Sara Paxton e Corbin Bleu.
THE BRIDGE
Un poliziotto dedicato
al suo lavoro diventa il
capo della sua unione, e
combatte notte e giorno
il crimine nelle strade e la
corruzione nei piani alti.
Nel cast: Aaron Douglas,
Frank Cassini, Inga Cadranel, Theresa Joy, Michael Murphy, Ona Grauer
BROTHERS
Un ex giocatore di football decide di tornare alla sua
città natale per riunirsi con la sua famiglia, incluso
suo fratello, la cui promettente carriera nel football
fu stroncata da un incidente stradale. Nel cast:
Michael Strahan, Daryl
“Chill” Mitchell, Carl Weathers, CCH Pounder, Colton Dunn
scopre che le regole sono cambiate. Nel cast: Courtney Cox, Christa MillerM, Busy Philipps, Dan Byrd,
Brian Van Holt, Josh Hopkins and Ian Gomez
DAY ONE
Al Greendale Community
College, un avvocato la
cui laurea è stata revocata
forma un gruppo di studio piuttosto atipico, che
porterà ognuno di loro ad
imparare qualcosa su se
stessi e sul loro lavoro. Nel
cast: Joel McHale, Chevy Chase, Gilian Jacobs, Yvette
Nicole Brown, Danny Pudy, Allison Brie
Un evento catastrofico
devasta la terra, ed un
gruppo di eclettici sopravvissuti - tutti residenti di
un appartamento di Van
Nuys, California - provano
a ricostruire una società,
nel mentre cercando di
scoprire cosa è realmente successo ed affrontano
il loro incerto futuro. Nel cast: Adam Campbell, Catherine Dent, Julie Gonzalo, David Lynos, Derek Mio,
Carly Pope, Addison Timlin.
COUGAR TOWN
THE DEEP END
COMMUNITY
Dal papà di “Scrubs”, una
nuova comedy che segue
le (dis)avventure di una
madre quarantenne che
- dopo aver divorziato vuole rimettersi in gioco
sentimentalmente, ma
Ogni anno uno degli studi legali più prestigiosi
di Los Angeles recruta
quattro giovani avvocati
provenienti dalle migliori
scuole di legge del mon-
telefilm central 39
Speciale
do. L’unico modo di sopravvivere per questi novellini
è di supportarsi a vicenda anzichè competere l’uno
contro l’altro. Sesso, avidità, storie d’amore e tradimento sono tutte parti dell’inizio del primo anno da
associati alla Sterling Law. Nel cast: Matt Long, Ben
Lawson, Tina Majorino, Norbert Leo Butz, Leah Pipes, Billy Zane, Sherri Saum and Clancy Brown
EASTWICK
Tre donne molto diverse
si ritrovano insieme grazie ad un uomo misterioso, che rilascia dei poteri
unici in ognuna di loro.
La piccola cittadina del
New England, in cui queste storie si realizzano,
non sarà mai più la stessa.. La serie è basata sul film
“Le streghe di Eastwick” e sul libro di John Updike.
Nel cast: Rebecca Romijn, Lindsay Price, Jamie Ray
Newman, Paul Gross, Sara Rue, Veronica Cartwright,
Johann Urb, Jon Bernthal, Ashley Benson
FLASH FORWARD
Quando un evento misterioso causa un black
out in tutto il mondo, all’umanità viene data la
possibilità di vedere 2 minuti del futuro prossimo.
La serie è basata sul libro
rivoluzionario di Robert
J. Sawyer e prodotta da David S. Goyer (il visionario
sceneggiatore di “Batman Begins e “The Dark Knight”). La ABC ti invita ad un viaggio che ti porterà a
rispondere a questa domanda, “se potessi conoscere
il tuo futuro, cosa faresti?”. Nel cast: Joseph Fiennes,
John Cho, Jack Davenport, Sonya Walger, Courtney
40
telefilm central
B. Vance, Brian O’Byrne, Christine Woods, Zachary
Knighton and Peyton List
THE FORGOTTEN
Dal produttore esecutivo
Jerry Bruckheimer (“CSI”),
nuovo telefilm a sfondo
criminale in cui una squadra di detective fai-da-te
lavora ai casi rimasti insoluti, e di conseguenza
abbandonati definitevamente dalla polizia. Nel cast: Rupert Penry-Jones,
Reiko Aylesworth, Michelle Borth, Bob Stephenson,
Anthony Carrigan, Rochelle Aytes
GLEE
Un insegnante di liceo
ottimista decide di riportare alla gloria il glee club
scuola, e - di conseguenza - deve occuparsi di un
gruppo di strampalati ma
talentuosi studenti, tra
cui la star del football locale ed una ragazza il cui sogno è essere famosa. Nel
cast: Matthew Morrison, Jayma Mays, Jessalyn Gilsig,
Kevin McHale, Amber Riley, Jenna Ushkowitz, Mark
Salling, Dianna Agron, Jane Lynch, Cory Monteith,
Chris Colfer e Lea Michele.
THE GOOD WIFE
Accusato di corruzione, e
protagonista di uno scandalo sessuale, Chris Noth
versione politico finisce
in galera, lasciando la moglie a dover ricomporre i
cocci della propria vita e
a rientrare nel mondo del
lavoro per poter badare alla sua famiglia. La donna
si unirà ad uno studio legale di Chicago. Nel cast: Ju-
lianna Margulies, Chris Noth, Josh Charles, Christine
Baranski, Matt Czuchry, Archie Panjabi, Graham Phillips, Makenzie Vega
a loro. Nel cast: Mark Valley, Jackie Earle Haley, Chi
McBride
MELROSE PLACE 2.0
HANK
Kelsey Grammer è il protagonista di questa sitcom interpretando Hank
Pryor, un titano industriale che da un momento
all’altro si trova senza lavoro, quasi al verde e con
una moglie e figli a cui
non ha mai dedicato troppo tempo. Nonostante i
suoi recenti ostacoli, però, Hank non abbandona la
speranza di tornare al top. Nel cast: Kelsey Grammer,
Melinda McGraw, David Koechner, Macey Cruthird,
Ryan Wynott
Dopo 90210, arriva il remake del classico degli
anni ‘90 Melrose Place.
Ambientato in un complesso di appartamenti di
Los Angeles (Melrose, appunto), vede protagonisti
un gruppo di ventenni
che cercano in tutti i modi di realizzare i propri sogni. Nel cast: Ashlee Simpson, Katie Cassidy, Coliin
Egglesfield, Shaun Sipos, Jessica Lucas e Michael
Rady.
MERCY
HAPPY TOWN
Haplin, Minnesota, ha
avuto quasi una decade
di pace dopo esser stata
colpita per anni da rapimenti inspiegabili. Ma
alcune oscure verità vengono rivelate. Si dice che
ogni città ha i suoi segreti, ma nessuno descrive quello di Happy Town. Nel
cast: Geoff Stults, Lauren German, Amy Acker, Dean
Winters, John Patrick Amedori, Sarah Gadon, Jay
Paulson Robert Wisdom and Sam Neill
HUMAN TARGET
Tratta dal fumetto della
DC Comics, la serie vede
protagonista Christopher
Chance - una guardia del
corpo molto particolare.
Per proteggere le sue vittime, infatti, Chance si sostituisce completamente
tenhoff e Guillermo Diaz.
MIAMI TRAUMA
Un ospedale, i suoi pazienti ed i dottori, le cui
vite vengono raccontate
attraverso gli occhi delle
infermiere. Nel cast: Taylor
Schilling, Jamie Lee Kirchner, Michelle Trachtenber,
James Tupper, Diego Klat-
La serie segue un gruppo di chirurghi infallibili,
intenti a salvare le vite di
paziente affetti da traumi
mortali. Nel cast: Jeremy
Northam, Lana Parrilla,
Elisabeth Harnois, Omar
Gooding
THE MIDDLE
Gli Hecks sono una famiglia di classe media composta da cinque membri, che vivono nel mezzo
telefilm central 41
la madre, presentatrice di
uno show radiofonico locale - che non si parlano
dalla notte in cui hanno
concepito la suddetta ragazza. Nel cast: Britt Robertson, Kristoffer Polaha,
Shiri Appleby, Kerr Smith.
Speciale
dell’Indiana. Una sitcom
sulla famiglia, sui problemi di arrivare a fine mese
e sulla voglia di farcela
- spesso - abbassando le
proprie aspettative. Nel
cast: Patricia Heaton, Neil
Flynn, Eden Sher, Atticus
Shaffer and Charlie McDermott
MODERN FAMILY
Girato come un documentario, questa commedia ci
presenta - senza fronzoli
- la tipica famiglia americana del giorno d’oggi.
Nel cast: Ed O’Neill, Sofia
Vergara, Jesse Tyler Ferguson, Eric Stonestreet,
Ty Burrell, Julie Bowen, Sarah Hyland, Rico Rodriguez, Nolan Gould and Ariel Winter
NCIS - LOS ANGELES
Dopo i vari spin off di CSI,
è la volta di NCIS. Un agente sotto copertura dell’ufficio dei progetti speciali
affronta criminali elusivi e
pericolosi che rappresentano una minaccia pericolosa per la sicurezza della
nazione. Nel cast: Chris O’Donnell, LL Cool J, Louise
Lombard, Daniela Ruah, Peter Cambor
PARENTAL DISCRETION ADVISED
Una teenager dedice di mettersi sulle tracce dei suoi
genitori biologici - il padre, proprietario di un bar;
42
telefilm central
PARENTHOOD
La serie è il remake di una
serie degli anni ‘90, tratta
dall’omonimo film di Steve Martin. Protagonista
una famiglia allargata e
disfunzionale, composta
da quattro fratelli, consorti, figli e i loro genitoori. Nel cast: Peter Krause, Maura Tierney, Craig T.
Nelson, Dax Shepard, Bonnie Badelia, Monica Potter,
Sarah Ramos, Mae Whitman, Miles Heizer. Produce
Ron Howard.
PAST LIFE
Uno psicologo si aggiunge ad un team di detective, con l’intento di aiutarli
a risolvere casi piuttosto
complicati,
attraverso
l’uso di una particolare
tecnica ipnotica della regressione; che porterà il
team a scoprire particolari sulle vite passate delle
vittime. Nel cast: Kelli Giddish, Nicholas Bishop, Richard Schiff, Ravi Patel
SONS OF TUCSON
Lui è un carismatico truffatore, loro tre piccole
pesti viziate. Quando il
padre di questi tre bambini finisce in carcere, assumono il primo per inter-
pretare il ruolo del loro papà. Nel cast: Tyler Labine,
Davis Cleveland, Natalie Martinez, Troy Gentile and
Frank Dolce
THREE RIVERS
Ambientato in un ospedale specializzato in trapianti, la serie segue - su
livelli differenti - le storie
dei donatori degli organi,
dei destinari degli stessi e
dei chirurghi che rendono il processo possibile.
Nel cast: Alex O’Loughlin, Katherine Moennig, Julia
Ormond, Daniel Henney, Christopher J. Hanke, Justina Machado.
Vandervoort, Morena Baccarin and Scott Wolf.
THE VAMPIRE DIARIES
Per i fan di Twilight, che
proprio non possono
aspettare tra un film e
l’altro, arriva questa serie,
che vede protagonista
una studentessa del liceo
che s’innamora perdutamente di un ragazzo misterioso, che scoprirà essere un vampiro. Ad inserirsi
nel duo, il fratello di quest’ultimo, anch’esso vampiro, ma non eticamente corretto come il primo. Nel
cast: Nina Dobrev, Ian Somerhalder e Paul Wesley.
TRAUMA
Un altro medical drama,
ma decisamente non il
solito. Trauma è una serie adrenalinica, che vede
protagonisti i paramedici, i primi a soccorrere le
vittime dei più svariati
incidenti, che fanno di
tutto - e nel minor tempo possibile - per fare arrivare queste ultime vive al San Francisco General.
Nel cast: Derek Luke, Cliff Curtis, Aimee Garcia, Kevin
Rankin, Jarney Sheridan.
V
“V” è il remake della miniserie del 1980 sul primo
incontro del mondo con
gli alieni, i quali si definiscono “visitatori”. Ma ciò
che si nasconde dietro
un’immagine positiva potrebbe in realtà rappresentare un definitivo pericolo per il nostro pianeta.
Nel cast: Elizabeth Mitchell, Morris Chestnut, Joel
Gretsch, Lourdes Benedicto, Logan Huffman, Laura
tc
Per una guida più dettagliata vieni a trovarci sul
nostro portale: abbiamo
news sempre aggiornate, guida alla programmazione tv, database
delle serie più seguite e molto altro!
http://www.telefilm-central.org/recensioni/34-telefilm/1094-upfronts2009
http://www.telefilm-central.org/news/46/1667
http://www.telefilm-central.org/news/46/1700
telefilm central 43
...l’avventura continua
su www.telefilm-central.org
D
E
D
A
RELO

Documenti analoghi

COIFFEUR ASHWAQ - Telefilm Central

COIFFEUR ASHWAQ - Telefilm Central potesse essere per tutti i lettori una simpatica sorpresa.

Dettagli

i 15 misteri svelati

i 15 misteri svelati dirigente Alvar Hanso) il cui scopo sembrerebbe quello di svolgere ricerche su alcuni particolari campi in ambito scientifico, quali la parapsicologia, l’elettromagnetismo, la zoologia e la meteoro...

Dettagli

l`attesa è finita su Fox la 5 stagione

l`attesa è finita su Fox la 5 stagione A seguire articoli di approfondimento dedicati a due protagonisti telefilmici come l’attrice Elizabeth Mitchell, amata/odiata Juliet Burke di Lost e Joshua Jackson, indimenticabile Pacey Witter del...

Dettagli

Speciale i perSonaggi del meSe

Speciale i perSonaggi del meSe Magazine amatoriale gratuito a cura della redazione di Telefilm-Central.org

Dettagli