On Ice On Line n. 19

Commenti

Transcript

On Ice On Line n. 19
1 Febbraio 2010 - Speciale Coppa Italia 2010 ratiopharm
n°19 - anno 3
La Coppa Italia 2010 ratiopharm al Ritten Sport Renault Trucks
Il Ritten Sport Renault Trucks si conferma sul gradino
più alto del podio anche nella Coppa Italia. Un grande
traguardo per la formazione di Collalbo che dopo il primo trofeo conquistato a settembre, battendo il Bolzano
nella Supercoppa ratiopahrm, fa sua anche la prestigiosa Coppa Italia. Un successo che corona gli sforzi continui di una società che da quattro anni a questa parte è
sempre pronta a giocarsi il gradino più alto di ogni competizione. E’ pensare che quest’anno il Ritten è rimasto
attardato nelle retrovie in campionato ed ha staccato il
biglietto per le Final Four di Coppa Italia solo all’overtime
contro il Valpellice. Ora un altro successo, due obbiettivi
su due, per la squadra di Collabo che in questa stagione
è definitivamente maturata. In molti si chiedono come
saranno i playoff ma sicuramente il Ritten sarà la squadra da battere. A questo punto diventa nuovamente
candidata allo scudetto dopo tre finali perse in quattro
anni. Una società che anno dopo anno, pur cambiando
molto nel comparto stranieri, si è sempre mantenuta ad
alti livelli. Forse è questa caratteristica di rimanere ad alti
livelli una delle qualità migliori del sodalizio di Collalbo.
Per la squadra sicuramente un premio per tutti ma in
particolar modo al bomber May, tre gol di cui due decisivi sia in semifinale che finale e Cloutier che è ritornato
sugli standard abituali che hanno contraddistinto le sue
passate stagioni. I playoff sono alle porte, gli avversari
sono avvertiti.
foto Max Pattis
Emanuel Scelfo commenta la vittoria in Coppa Italia
Supercoppa Italiana e Coppa Italia, pregiata doppietta
per il Renon 2009-2010. Squadra che ha tra i sicuri
protagonisti Emanuel Scelfo, giocatore nativo dell’altopiano e che ha giocato in tutta la sua carriera con
i colori del Renon, se si esclude una breve parentesi
nel Merano tra il 2002 e il 2004. LIHG ha avuto modo
di contattarlo per avere le sue impressioni a meno di
24 ore dalla storica vittoria, arrivata grazie anche allo
splendido lavoro della terza linea “made in Collalbo”.
ci sono anche Rasom e Daccordo). Un premio per la
vostra società che crede nei giovani e vi da spazio, non
trovi?
ES: Certamente la società ha creduto in noi, e credo
che la nostra linea sia un piccolo motore che da importante energia alla squadra. In ogni cambio diamo tutti
e tre il massimo per cercare di stancare il più possibile
gli avversari e facilitare i compiti dei nostri compagni,
cercando anche qualche volta di andare a segno. Forse
ci vorrebbe qualche minuto in più per noi sul ghiaccio,
perché credo che il nostro blocco sia perfettamente integrato: Matteo Rasom è piccolo ma combattivo, un
pitbull, mentre Lollo Daccordo è un ala molto veloce.
LIHG: Ciao Emanuel, com’è stato svegliarsi questa
mattina dopo la grande vittoria in Coppa Italia? Specialmente per chi è di Collalbo come te un trionfo storico, vero?
Emanuel Scelfo: Certamente, è stato stupendo ieri
sera davanti a tutti i nostri tifosi. È stata la prima Coppa Italia nella storia del Renon, e solo cinque mesi fa
è arrivata la Supercoppa, quindi siamo tutti entusiasti
del nostro lavoro. Anche se non è stato per nulla facile
vincerla, dato che la finale con il Val Pusteria è stata
molto equilibrata, dobbiamo ringraziare il nostro portiere Cloutier per tutti i grandi interventi che ci hanno
permesso di tenere il punteggio a nostro favore. La fortuna è stata dalla nostra, ma se avesse vinto il Pusteria
non ci sarebbe stato nulla da dire.
LIHG: E Emanuel Scelfo che tipo di giocatore si ritiene
sul ghiaccio?
ES: (Ride nda) Un combattente con esperienza direi,
che cerca di aiutare il più possibile i compagni più giovani a fare bene. E a quanto dicono i risultati ci riesce!
LIHG: Secondo te, per alzare un’altra Coppa intorno
alla metà di Aprile cosa servirebbe in più alla tua squadra di quanto fatto vedere finora?
ES: Forse un po’ più di disciplina a livello difensivo, ma
credo che abbiamo tutte le carte in regola per continuare a fare bene sino al termine della stagione. Purtroppo l’inizio del nostro Campionato non è stato buono, per via di diversi infortuni e dell’amalgama ancora
da cercare tra i giocatori nuovi, ma di partita in partita
siamo migliorati sempre più, e ora tutti ci temono. Anche l’atmosfera in spogliatoio è buona, tutti remiamo
dalla stessa parte, e crediamo in quella parola che non
si può dire…
LIHG: E’ stata più difficile la semifinale con l’Asiago o
la finale contro i Lupi?
ES: Direi la finale, visto che le due squadre erano nervose perché sentivano il peso di non aver mai vinto
la Coppa Italia, al contrario di Asiago e Bolzano. Con
l’Asiago mi sento di dire che abbiamo giocato meglio,
e la nostra vittoria è stata pienamente meritata, mentre
come detto la finale è stata molto più combattuta.
Foto. www.rittensport.it
LIHG: Altro pregio di questa Coppa Italia dal tuo punto
di vista, il fatto di averla vinta giocando in una linea con
tre giocatori nati e cresciuti a Collalbo (oltre a Scelfo,
Le Semifinali Coppa Italia 2010 - Ritten vs Asiago
Partite di grande spessore quelle disputate al Palonda
in occasione delle semifinali di Coppa Italia.
Risultati molto contenuti ma di certo non è macato
lo spettacolo e l’equilibrio. I diecimila spettatori che
si sono riversati per vedere le tre partite hanno, senza
ombra di dubbio, assistito al miglior hockey giocato
della stagione.
Nella prima semifinale Il Ritten è riuscito a piegare la
resistenza dell’Asiago solo a due minuti dalla fine con
la rete di May. Gara molto tattica fin dall’inizio con
un Ritten che attacca a testa bassa ma si scontra con
Daniel Bellissimo molto attento a chiudere.
La seconda frazione si apre subito con la grande giocata di Micheal Henrich, Top Scorer degli stellati, che
semina gli avversari e deposita in rete concretizzando
il classico gol in inferiorità numerica.
Il Ritten continua ad attaccare ma l’Asiago è ben arroccato in difesa per conservare il minimo vantaggio,
rinunciando forse un po’ troppo in attacco. Poi nel
terzo tempo la gara decolla: due gol in rapida successione di Johansson e Tudin rilancio il Ritten. Borrelli
illude i vicentini con il pareggio al 57’ ma poco dopo
un tiro preciso e mirato di May fredda Bellissimo.
Ritten che vola alla sua ottava finale tra campionato,
coppa italia e supercoppa dal 2001 a questa parte.
foto Max Pattis
Le Semifinali Coppa Italia 2010 - Bolzano vs Val Pusteria
foto Max Pattis
La seconda semifinale vede il super derby tra i padroni
di casa del Bolzano e la capolista Valpusteria in una partita da i contorni un po’ incerti visto il deludente stato
di forma, almeno in campionato, delle due compagini
altoatesine.
Partenza in carrozza dei pusteresi che forse anche un
po’ troppo facilmente si portano sul doppio vantaggio
con Oberrauch e Kelly che portano sul 2-0 un Brunico
sul velluto.
Il Bolzano, però, lentamente reagisce, iniziando ad orchestrare azioni su azioni verso la porta di un Jakaitis in
grande spolvero.
Il Bolzano continua a graffiare e dimezza lo svantaggio
nel secondo tempo con Wilde. Il Val Pusteria spreca una
doppia superiorità numerica da 2’ anche per molta stanchezza.
Il Bolzano ringrazie e completa la rimonta al 43’ con
Egger in powerplay. Potrebbe essere una mazzata psicologica ma Jakaitis fa il suo dovere fino alla fine. All’overtime Da Corte dalla blu ci prova…il suo tiro, alto, viene
deviato da una prodezza di Murray che con molto mestiere devia in rete il puck.
Val Pusteria in finale di Coppa Italia e altro obbiettivo del
Bolzano che sfuma.
La Finale Coppa Italia 2010 ratiopharm
La coccarda tricolore è un affare tra Ritten e Val Pusteria
in un’inedita finale di Coppa Italia che vede in pista il
meglio della classifica espressa dalla Serie A. Di fronte
ad oltre 1500 tifosi del Brunico il derby si apre in maniera molto equilibrata e spettacolare con i due portieri
già subito sotto pressione. A passare in vantaggio nella
seconda parte del primo tempo è il Ritten in powerplay
nonostante la maggiore pressione dei pusteresi. Jacina
entra nel terzo e lascia il disco a May. Due pattinate del
numero 41 e disco all’incrocio. Nella seconda frazione
il Ritten esalta le qualità di Jakaitis ma a pareggiare è il
Brunico con un lancio millimetrico del Top Scorer Sirianni
per Desmet che non sbaglia in situazione di superiorità
numerica. Il pareggio con solo due gol dimostra il grande equilibrio che regna anche nella finale in una partita a
tratti anche nervosa come dimostrano i 10’ a Vodrazka.
Il terzo tempo è quello più equilibrato con i due portieri
pronti protagonisti. Il Ritten al 53’ trova in mischia ancora con May un gol fortunoso ma importante. Ritten in
corsa per il grande Slam, Val Pusteria a testa alta, molto
alta. La stagione continua… se questo è stato il prologo,
i playoff scudetto saranno al fulmicotone.
ALBO d’oro Coppa Italia
1973/74: SG Cortina Doria
1974/75: SG Cortina Doria
1991/92: Asiago Hockey
1998/99: Lions Courmaosta
2000/01: Asiago Hockey
2001/02: Asiago Hockey
2002/03: HC Milano Vipers
2003/04: HC Bolzano Forst
2004/05: HC Milano Vipers
2005/06: HC Milano Vipers
2006/07: HC Villani Bolzano
2007/08: SG Generali FVG Pontebba
2008/09: HC Interspar Bolzano
2009/10: Ritten Sport Renault Trucks
Il punto della Serie A
foto Max Pattis
Archiviata la Coppa Italia ritorna subito il campionato
con la disputa di due giornate molto importanti prima
della pausa per gli impegni della Nazionale maggiore. Il
Val Pusteria, sempre capolista ma con soli due punti di
vantaggio nei confronti del Ritten, dovrà iniziare a fare
punti se vuole rimanere al comando della classifica. Con
l’assenza del Top Scorer Siranni e la presenza di Carpano
in porta, il Val Pusteria cercherà di ritornare alla vittoria
che manca da cinque turni. L’avversario dei pusteresi è
il Fassa che cercherà di tornare alla vittoria dopo un periodo un po’ negativo che ha fatto scendere i ladini al
sesto posto. L’attacco segna troppo poco e la difesa non
difende più come ad inizio campionato. Il Ritten non
potrà neanche rilassarsi che subito ci sarà il derby contro
il Bolzano a Collalbo. Tudin e soci saranno opposti ad un
Bolzano un po’ deluso per le troppe sconfitte in campionato e soprattutto per aver fallito il terzo traguardo
stagionale. L’Asiago ripartirà in casa per affrontare la risalita in campionato ospitando il Valpellice. Sicuramente
dagli stellati ci si aspettava qualcosa di più in Coppa Italia ma quando anche l’ultimo acquisto Vince Bellissimo
sarà integrato al meglio, la formazione vicentina saprà
essere molto incisiva. La sfida con il Valpellice sarà molto
difficile perché i piemontesi cercano punti per distanziare il Cortina che viaggia a tra lunghezze dai Bulldogs.
Proprio il Cortina dovrà fare di necessità virtù andando
ad affrontare la squadra più in forma del momento: Il
Pontebba è risalito nelle ultime giornate abbandonando
le zone pericolose della classifica e si è portato decisamente in alto per tentare l’aggancio al quarto posto che
vorrebbe dire vantaggio casalingo nei quarti.
Continua la seconda fase del campionato di A2 che ha
già visto giocarsi tre giornate nel volgere di una settimana nei due gironi che servono per preparare gli accoppiamenti playoff. Desta sicuramente sensazione il
Gruppo A dove l’Egna sta viaggiando a medie impressionanti con tre vittorie consecutive contro avversari ben
più quotati come Vipiteno, Appiano e Torino. L’Egna sta
dimostrando di essere squadra da non sottovalutare con
un gruppo esperto di stranieri e la tanta volontà dei giovani di fare bene. Ne sa qualcosa il Vipiteno che è stato
sconfitto dalle Wilde Goose ma rimangono saldamente
al comando del girone. Chi invece si è complicato la vita
è l’Appiano che ha trovato un solo punti in tre gare nonostante l’inserimento dell’esperto Tuzzolino. Chiude in
classifica il Torino del nuovo acquisto Izvolt che cercherà di recuperare terreno per evitare incroci pericolosi ai
playoff. Nel Girone B viaggia molto bene il Merano che
è incappato solo nel passaggio a vuoto contro il Caldaro
ma che sostanzialmente non dovrebbe correre rischi per
chiudere al comando il suo girone che vede un po’ in
difficoltà il Gherdeina. La formazione di Selva ha trovato
la vittoria solo a Milano ma ha rimediato due pesanti sconfitte che hanno ridimensionato la possibilità per
Bourassa e soci di riprendere il Merano. Da segnalare
il prossimo rientro di Grossgastaiger in porta dopo la
squalifica disciplinare inflitta dalla stessa società. Milano
a corrente alternata. La sconfitte contro Merano e Gherdeina sono state mitigate dalla vittoria contro il Caldaro.
Proprio i Lucci hanno ingaggiato contro il Milano Rossoblu una lotta in classifica per evitare il quarto posto
del girone.
foto Max Pattis
Il Punto della Serie A2
Risultati, Classifica e prossimi turni Serie A
36°
Classifica
Giornata - Serie A – 26 gennaio 2010
HC VALPELLICE ARCE - GENERALI AQUILE FVG PONTEBBA
hc red orange VAL PUSTERIA - ritten sport renault trucks HC INTERSPAR BOLZANO - sg cortina de vilmont champagne
tegola canadese alleghe - supermercati migross asiago
Riposa SHC Fassa Salumi Levoni
37°
A
Giornata - Serie A – 28 gennaio 2010
serie
tegola canadese alleghe - SHC FASSA SALUMI LEVONI hc red orange VAL PUSTERIA - supermercati migross asiago
HC INTERSPAR BOLZANO - generali aquile fvg pontebba
hc valpellice arce - ritten sport renault trucks
Riposa SG Cortina De Vilmont Champagne
38°
4-1 (2-0/1-0/1-1)
2-3 (0-1/0-1/2-1)
1-5 (0-2/0-2/1-1)
3-4 (2-0/0-2/1-2)
66 p.
64 p.
58 p.
52 p.
49 p.
48 p.
39 p.
35 p.
33 p.*
* una partita in meno
Giornata - Serie A – 2 febbraio 2010
generali aquile fvg pontebba - sg cortina de vilmont c.
SHC FASSA SALUMI LEVONI - hc red orange VAL PUSTERIA
ritten sport renault trucks - HC INTERSPAR BOLZANO
supermercati migross asiago - hc valpellice arce
Riposa Tegola Canadese Alleghe
39°
Val Pusteria
Ritten
Asiago Bolzano Pontebba Fassa
Alleghe
Valpellice
Cortina 4-3 (1-0/1-0/2-3)
4-7 (1-2/3-3/0-2)
2-5 (2-1/0-1/0-3)
4-1 (2-0/0-2/1-2)
ore 20.30
ore 20.30
ore 20.00
ore 20.30
Giornata - Serie A – 4 febbraio 2010
hc red orange VAL PUSTERIA - tegola canadese alleghe
sg cortina de vilmont champagne - ritten sport renault t.
hc valpellice arce - SHC FASSA SALUMI LEVONI
HC INTERSPAR BOLZANO - supermercati migross asiago
Riposa Generali Aquile FVG Pontebba
ore 20.30
ore 20.30
ore 20.30
ore 20.30
foto Max Pattis
Risultati, Classifica e prossimi turni Serie A2
30°
serie
A2
Classifica (reg. season)
Giornata - Serie A2 – 27 gennaio 2010
Gruppo A
VIPITENO WEIHENSTEPHAN - APPIANO INTERNORM EGNA RIWEGA - REAL TORINO HC
GRUPPO B
HC GHERDEINA - MERANO JUNIOR MILANO ROSSOBLU - CALDARO FORST 31°
4-2 (1-2/1-0/2-0)
4-3 (1-1/1-0/2-2)
3-4 (1-1/0-2/2-1)
4-2 (1-1/2-0/1-1)
Giornata - Serie A2 – 29 gennaio 2010
Gruppo A
APPIANO INTERNORM - REAL TORINO HC
EGNA RIWEGA - VIPITENO WEIHENSTEPHAN
GRUPPO B
MERANO JUNIOR - CALDARO FORST
MILANO ROSSOBLU - HC GHERDEINA
32°
Appiano
Merano
Vipiteno
Gherdeina
Real Torino
Milano
Egna Caldaro
Al termine della stagione regolare le squadre sono state divise in due gruppi con un terzo
dei punti. Questa la classifica di
della seconda fase:
3-4 OT (0-2/3-1/0-0/0-1)
5-4 (0-0/3-3/2-1)
4-5 (1-2/2-1/1-2)
4-5 (2-1/1-1/1-3)
Gruppo A
Vipiteno
Appiano
Egna
Real Torino
Giornata - Serie A2 – 5 febbraio 2010
Gruppo A
EGNA RIWEGA - APPIANO INTERNORM
VIPITENO WEIHENSTEPHAN - REAL TORINO HC
GRUPPO B
MILANO ROSSOBLU - MERANO JUNIOR
HC GHERDEINA - CALDARO FORST
Gruppo B
Merano
Gherdeina
Caldaro
Milano
Ore 20.30
Ore 20.30
56 p.
56 p.
53 p.
49 p.
38 p.
31 p.
27 p.
26 p.
Ore 20.30
Ore 20.30
23 p.
19 p.
18 p.
14 p.
24 p.
19 p.
14 p.
13 p.
Features
E’ attivo il Real Time su lihg.it per i
match di Serie A e A2.
Pool Radio 2009 su Radio NBC (Serie
A) e Die Antenne (Serie A2)
L’hockey su RadioUno
Il sabato alle 14.50 con Stefano Bizzotto.
Vai su lihg.it ‘Speakers on line’.
Diamo voce a tutte le squadre!
Prossimo appuntamento LUneDI 8 FEBBRAIO 2010
ON ICE ON LINE NEWSLETTER UFFICIALE
Lega Italiana Hockey Ghiaccio
Presidente: Nilo Riva
Vicepresidente: Alex Hofer
Consiglio Direttivo:
Piercarlo Mantovani, Mario Vinci, Manfred
Zanotti, Marcello Cobelli, Tommaso Teofoli e
Massimo Traversa.
Impaginazione, ideazione, grafica ed ufficio
stampa: Niklas Events per L.I.H.G.
Direttore Editoriale: Paola Marras
Iscr. al Trib. di Milano n°648 del 18/10/2007
Sponsor e Fornitori Ufficiali Lega Italiana Hockey Ghiaccio

Documenti analoghi

On Ice On Line n. 23

On Ice On Line n. 23 Con l’Asiago a riposo il Bolzano si garantiva la matematica quarta posizione travolgendo a domicilio il Val Pellice. 6 a 0 il risultato finale, con doppietta di un sempre positivo Ryan Jardine, e u...

Dettagli

On Ice On Line n. 21

On Ice On Line n. 21 seconda fase. Battuta agevolmente la concorrenza degli avversari del Gruppo A, specialmente l’Appiano, i Broncos avrà il compito di affrontare un Milano deciso a riprendere quota dopo una deludente...

Dettagli

Final Four 22./23.01.2011 Coppa Italia

Final Four 22./23.01.2011 Coppa Italia Il ghiaccio del Palaonda è ancora teatro della Final Four. Sono arrivate alla fase finale tre altoatesine, Bolzano, Renon e Val Pusteria, assieme all´Asiago. La formazione dell´altopiano elimina qu...

Dettagli