Pari opportunità per i bambini

Transcript

Pari opportunità per i bambini
Mentre i loro genitori sono a lezione,
i bambini preparano la merenda
insieme all’assistente Özlem.
HEKS, l’organizzazione caritatevole delle
Chiese evangeliche svizzere, ha come
scopo un mondo più umano e più equo. In
Svizzera HEKS si adopera dal punto di
vista legale per i rifugiati e fornisce un contributo all’integrazione di persone socialmente svantaggiate. Le priorità sono
l’inserimento professionale, corsi di lingue
e di formazione, nonché il sostegno alla
prima infanzia. www.heks.ch
Nel workshop «Alimentazione sana e movimento» a
Basilea, i genitori ottengono maggiori informazioni
sulla piramide alimentare.
Progetti.
.
fatti col cuore
Pari opportunità per i bambini
Il progetto «EDULINA» dell’organizzazione caritatevole
HEKS permette a genitori socialmente svantaggiati di
preparare meglio i loro bambini piccoli all’asilo e alla scuola.
LA MUSICISTA JAËL sostiene il progetto: «Per me si tratta
di un aiuto al momento giusto.»
«Come si chiama il piccolo frutto verde?»,
chiede un’assistente ai bambini, che si
sporgono curiosi sul tavolo. Timido silenzio. «Un’oliva», afferma infine Rana (3
anni). Ride e arrossisce leggermente.
Nell’aula accanto vengono accolti i genitori dei bambini. Il tema del workshop di oggi è «Alimentazione
«IL PROGETTO
VIENE ATTUATO
sana e movimento». La relaPROPRIO AL
trice spiega in turco la piraMOMENTO GIUSTO!
mide alimentare, mentre i
Perché quando i bambini bambini nella stanza accanto
iniziano la scuola, spesso iniziano a preparare frutta freil treno è già passato.»
sca e verdure per la merenda
Jaël Malli (36),
che
faranno tutti insieme.
cantante
Con il progetto «Edulina», HEKS
si impegna per le pari opportunità di
bambini provenienti da famiglie di migranti. I diversi workshop mirano a rafforzare le competenze educative di madri e
padri. I relatori hanno lo stesso background culturale dei partecipanti ed
esperienze legate alla migrazione. Per
loro risulta quindi più facile trovare un
dialogo con i genitori, in modo che il sapere trasmesso possa davvero venire
usato nel quotidiano familiare. Con «Edulina» i genitori preparano i propri figli all’asilo e alla scuola permettendo loro di
iniziare bene il percorso nel sistema scolastico svizzero.
La musicista Jaël (36) ha frequentato anni
fa una formazione d’insegnante e trova
che il progetto «Edulina» con bambini in
età prescolare venga attuato proprio al
momento giusto. Jaël: «Quando i bambini iniziano la scuola, spesso il treno è
già passato. E per un bambino può essere molto demotivante notare, proprio
all’inizio della scuola, che
non riesce a stare al
passo con gli altri.»
Aiutate anche voi!
Con la campagna natalizia di quest’anno,
la Migros si impegna per i bambini bisognosi
della Svizzera e sostiene progetti delle organizzazioni
umanitarie Caritas,
Chiese evangeliche
svizzere HEKS, Pro
Juventute e Soccorso
svizzero d’inverno.
Aiutate anche voi e
fate la vostra donazione con il cuore di
cioccolata nella vostra filiale Migros. Per ulteriori
possibilità di donazione:
Migros.ch/donare
La casa di vacanza Chesa Spuondas di St. Moritz (GR) e la
padrona di casa Anita Gschwind permettono ai bambini colpiti
dalla povertà di trascorrere le vacanze in Engadina.
Più di 50 anni fa una donatrice ha lasciato in eredità a Pro Juventute la sua
casa di vacanza di St. Moritz (GR). Con
una condizione: la struttura doveva permettere a famiglie bisognose di prendersi una pausa dalla vita quotidiana. È
così nato l’Hotel Chesa Spuondas.
Soltanto nell’ultimo anno, la direttrice
Anita Gschwind (46) ha ospitato insieme
al suo team oltre 1400 bambini e adulti.
La signora Gschwind è dedita al suo
ruolo di padrona di casa e sa cosa rappresenta un soggiorno in Engadina per
queste famiglie. «Qui i bambini rifioriscono davvero. In estate possono scatenarsi nei boschi e saltare nei prati. Molti
non hanno mai avuto la possibilità di
sperimentare vacanze del genere.»
Per poter approfittare di questo fondo
vacanze, gli specialisti di Pro Juventute
verificano le proposte inoltrate. Le famiglie finanziariamente svantaggiate possono fare richiesta per beneficiare di vacanze o di un sostegno inoltrando l’atte-
Pro Juventute è una fondazione svizzera
costituita nel 1912 che si impegna per sostenere i bambini, i giovani e le loro famiglie nel quotidiano e per aiutarli
rapidamente in caso di necessità. L’ente
caritatevole è apolitico, aconfessionale e
ideologicamente indipendente. È finanziato soprattutto da donazioni provenienti
dalla popolazione e dall’economia.
www. projuventute.ch
Relax in Engadina
stato relativo al loro reddito. Nella casa
Chesa Spuondas possono soggiornare
fino a 15 famiglie contemporaneamente.
Cenano insieme e spesso due o tre famiglie condividono lo stesso tavolo; nascono così velocemente nuovi contatti e
amicizie. «Tutto ciò è molto prezioso anche per i bambini. E soprattutto ogni
bambino ha diritto al tempo libero e alle
ferie», afferma la signora Gschwind. Il
musicista Luca Hänni (21) sostiene il
«SI VA
progetto: «Perché trovo importante
IN ENGADINA!
che i bambini possano svilupparsi.» Ogni bambino doLui stesso trascorre le sue vacanze
vrebbe avere l’opportunità di
quasi ogni anno in Italia con la sua
andare in vacanza
famiglia. «È sempre qualcosa di
con i genitori, i
particolare vivere i propri cari in un
fratelli e le soaltro contesto. Ha rafforzato il raprelle.»
porto con i miei genitori. E questo lo
auguro a ogni bambino.»

Documenti analoghi