Il migliore studente nella cucina salentina? Arriva da S. Pellegrino

Commenti

Transcript

Il migliore studente nella cucina salentina? Arriva da S. Pellegrino
L’ECO DI BERGAMO
37
MERCOLEDÌ 30 MARZO 2016
Valli Brembana e Imagna
Il migliore studente
nella cucina salentina?
Arriva da S. Pellegrino
Il concorso. Un alunno dell’istituto Alberghiero
vince una gara nazionale a Gallipoli sui piatti locali
Il diciottenne: «Soddisfazione per me e la scuola»
SAN PELLEGRINO
GIOVANNI GHISALBERTI
Ennesimo trionfo
per l’istituto Alberghiero di
San Pellegrino, conosciuto in
Italia per il prestigio e l’alta
formazione dei propri alunni.
Un suo studente, Mattia
Mazzoleni, 18 anni, di Pontida, ha conquistato l’alloro
nel settore enogastronomia
del concorso nazionale svoltosi a Gallipoli, nel Leccese, a
cui hanno preso parte 17
scuole alberghiere, in particolare del Sud Italia.
Con lui, dalla Val Brembana, per partecipare al concorso c’erano anche Francesca
Amoruso di Almenno San
Salvatore (categoria sala e
vendita) e Ramona Biffi, di
Cisano (nella categoria accoglienza turistica) anche loro
diciottenni al quinto anno,
accompagnati dal preside
Brizio Luigi Campanelli e dal
professor Raffaele Di Marti-
1 Il successo
è andato a Mattia
Mazzoleni:
ha 18 anni
ed è di Pontida
1 Alla sfida anche
due studentesse
della scuola
brembana da
Cisano e Almenno
no. Il concorso era organizzato da «Caroli hotels» e prevedeva, per accedere alla finale del settore gastronomia,
la preparazione di un piatto a
base di ingredienti tipici salentini, scelti da un paniere
di gara.
«La gara vera e propria
aveva come ingrediente prin-
cipale l’orata - spiega il vincitore Mattia Mazzoleni - e poi
ancora altri ingredienti tipici
salentini, ricotta e pomodorini secchi, friselle, olive nere, capperi e cipolla pugliese».
Titolo del piatto? «Lu sole,
lu mare e lu ientu», in perfetto dialetto salentino, «uno
slogan - dice Mattia - che ho
scelto perché il mio piatto
rappresentava tutti questi
elementi».
Alla fine il giovane aspirante chef di Pontida ha conquistato l’alloro, insieme ad
altri due studenti, sbaragliando la concorrenza anche
dei ragazzi di casa.
«Una bellissima soddisfazione - commenta ancora
Mattia Mazzoleni - per me
ma anche per il nostro istituto, visto che si trattava di un
concorso nazionale a cui
prendevano parte scuole da
tutta Italia».
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Raffaele Di Martino, Mattia Mazzoleni e il preside Brizio Luigi Campanelli a Gallipoli
Foppolo
Genitori e figli sugli sci
Vince la famiglia Pellegrini
Avvistato di nuovo un «orso» in
Val Brembana. È successo nei
giorni scorsi a Foppolo. A guardarlo stupiti più di cento bambini, soprattutto perché l’orso
indossava gli sci: Clandi, la
mitica mascotte del Clan2, si è
destreggiata per la prima volta
sugli sci in onore dei campionati
sociali dello sci club Clan2. Più di
150 i partecipanti alla gara
sociale, dal bimbo più piccolo di
4 anni fino ai seniores con grande spirito competitivo, perché si
Valle Imagna, nel piano di rilancio
il Sentiero dei Giganti e le imprese
Turismo e agricoltura
Operativo il progetto
finanziato da Provincia,
Comuni e Bim. Sostegno
alle nuove aziende agricole
Il progetto «La Valle
dei 5 Campi» cambia nome (prima era solo«La Valle dei Campi»), ma prosegue imperterrito
il suo cammino. Grazie ad un fi-
nanziamento pari a 15 mila euro
concesso dalla Provincia, entra
nel vivo il programma di sostegno per il turismo e l’agricoltura
voluto dai Comuni di Corna
Imagna, Locatello, Rota Imagna, Fuipiano e Brumano con
la collaborazione di Comunità
montana Valle Imagna, Abf San
Giovanni Bianco, Istituto Agrario Bergamo, Agrimagna,
Coldiretti, Provincia e Associa-
Rugby Zogno a Roma
Trasferta di legalità
Il viaggio
Le famiglie dell’Asd
Rugby Zogno hanno varcato le
porte dello stadio Olimpico di
Roma e del Quirinale in una
due-giorni romana densa di significato. Per la società di rugby
zognese gli obiettivi di natura
sportiva non sono esclusivi e
ogni anno alle famiglie e ai ragazzi vengono proposte iniziative legate ad un tema specifico.
Quest’anno a caratterizzare il
percorso è l’educazione alla legalità. Il rispetto delle regole
j7YIgo2B2TmoJHjDQkJUdca5bCkeD9Qfqwb0DiFIrFY=
non riguarda solo un match
sportivo, ma tocca da vicino la
convivenza civile. Durante il
week end il gruppo di una cinquantina di persone, con tanti
bambini e ragazzi, ha assistito
alla partita Italia – Scozia, assaporando in modo particolare il
clima dentro e fuori dallo stadio.
Tifosi delle due formazioni
seduti accanto sugli spalti, con
scambio di bandiere al termine
della partita e foto ricordo a
«gruppi misti». Un atmosfera
che ha fatto percepire ai ragazzi
come lo sport possa contribuire
zione Gente di Montagna. «Abbiamo condiviso il progetto La
Valle dei 5 Campi – spiega Matteo Rossi, presidente della Provincia – che nasce dall’aggregazione dei Comuni e dalla premialità che il nostro ente ha riconosciuto attraverso il bando
per lo sviluppo dei nostri territori. Un anno fa i sindaci ci avevano chiesto di credere insieme al
rilancio del territorio. Lo abbia-
a creare relazioni positive in un
contesto di rispetto reciproco.
Il momento più significativo
della trasferta romana è stata la
visita la domenica mattina al palazzo del Quirinale, in compagnia del deputato bergamasco
onorevole Antonio Misiani. Un
percorso ricco di storia e di significato che i ragazzi hanno seguito con interesse.
La Rugby Zogno ha già fissato
il prossimo appuntamento per
venerdì 15 aprile: al cinema Trieste di Zogno sarà presente Pier
Camillo Davigo, consigliere della Corte Suprema di Cassazione
e magistrato del Pool Mani pulite, per trattare il tema «Educare
alla legalità». Un appuntamento
per tutti a ingresso libero.
Monica Gherardi
mo fatto. La Valle Imagna ce la
può fare in termini di rilancio turistico e occupazionale, mettendo al centro la sua capacità di fare rete, e di puntare su tradizione e innovazione».
«Con questo finanziamento –
aggiunge Demis Todeschini,
consigliere provinciale delegato
all’Agricoltura – trova concretezza un impegno della Provincia, anche in questa situazione
La premiazione con Clandi
giocava anche l’ambita coppa
famiglia. Genitori e figli insieme
a percorrere lo stesso tracciato
nella splendida cornice delle
Prealpi orobiche a Foppolo in
questi ultimi weekend con gli
impianti aperti (Brembo ski
aprirà anche il prossimo
weekend).
Grande soddisfazione per i più
piccini e anche per la famiglia
premiata. La famiglia Pellegrini
con Camilla, Paola e Giulio si è
aggiudicata il prestigioso trofeo.
Musica dal vivo e balli tutto
insieme in terrazza Salamon per
una bella festa di fine stagione
Clan2, diretta dal presidente
Guglielmo Rinaldi.
di difficoltà per l’ente. Il progetto ha come fulcro agricoltura e
turismo, due aspetti che possono generare un’aspettativa occupazionale anche per i giovani». Insieme ad altri 4 mila euro
messi dai Comuni più 2 mila euro dal Bim, il tesoretto per La
Valle dei 5 Campi è di 21 mila euro. La prima azione – da 3.500
euro – riguarda il completamento e la manutenzione del sentiero turistico paesaggistico «Sentiero dei Giganti» che attraversa
proprio i cinque comuni promotori del progetto.
La seconda iniziativa riguarda invece il supporto all’avvio di
nuove aziende agricole, con particolare attenzione ai giovani,
per cui verranno indirizzati 5
mila euro.
Attenzione anche ai beni immobili improduttivi nei cinque
paesi, su cui verranno investiti 9
mila euro. «L’idea – fa sapere
Giacomo Invernizzi, sindaco di
Corna Imagna – è quella di valorizzare gli appartamenti che oggi non trovano grande utilizzo a
livello turistico attraverso una
nuova modalità di accoglienza
simile all’albergo diffuso - denominata “affitto diffuso” - che
prevede una gestione molto veloce, e grazie alla quale i turisti
potranno alloggiare anche solo
per qualche giorno». Il tutto coordinato dal portale web della
Valle dei 5 Campi.
ASTE
CONCORSI
ONCO
ONCORSI
APPALTI
ASTE
TE • LEGALI
LEGALI
EGALI • C
CORSI • A
PPALTI
SENTENZE
VARIAZIONI
ARIAZIONI
PRG
S
ENTENZE • V
A
RIAZIONI P
RG

Documenti analoghi