Consiglio provinciale

Commenti

Transcript

Consiglio provinciale
LA SICILIA
40.
MERCOLEDÌ 18 GIUGNO 2008
CATANIA
ELEZIONI / PROVINCIA
Così il nuovo Consiglio
Gli esclusi . «Bocciati» dalle urne tre
Il crollo di Caltagirone . La città
big come Pippo Pignataro, Fabio
Roccuzzo (nonostante i quasi 3.000
voti) e l’ex assessore Serafina Perra
della ceramica passa da 5 a un
consigliere soltanto. L’acese
Cannavò, 29 anni, il più votato
Tornano tra i 45 soltanto 8 uscenti
Pochi, soltanto otto, i consiglieri provinciali uscenti che sono stati riconfermati.
Molti, come logica conseguenza, i volti
nuovi che entrano nella prestigiosa aula
consiliare di Palazzo Minoriti. Tra gli
esclusi, diversi nomi eccellenti, i cosiddetti big della politica. Tra questi, l’ex
deputato ds Pippo Pignataro, capogruppo uscente proprio dei Ds, e Fabio Roccuzzo, giovane vicepresidente uscente
del Consiglio.
SOLTANTO 8 I CONSIGLIERI RIELETTI
Vero è che qualcuno ha preferito non ricandidarsi, ma è pur sempre un record
negativo ritrovare nel nuovo Consiglio
provinciale soltanto 8 consiglieri uscenti. Otto superstiti. Si tratta di Salvatore
Valenti, del Pd, eletto nel collegio Catania
1; Filippo Gagliano, del Pdl, eletto nel
collegio Catania 2; Ernesto Calogero, di
Sicilia forte e libera, Giuseppe Galletta
del Pd e Carmelo Giuffrida del Pdl. Tutti
e tre riconfermati nel collegio Catania 3.
E ancora Giovanni Leonardi dell’Mpa e
Antonio Rizzo del Pd, entrambi eletti nel
collegio Trecastagni. Infine rieletto Giuseppe Furnari del Partito democratico
nel collegio di Paternò. Lo stesso nel quale è stato eletto Mimmo Galvagno, Mpa,
già consigliere e assessore fino a due anni fa. Così come Santo Trovato, eletto per
l’Udc nel collegio di Acireale, già consigliere e assessore con Nello Musumeci.
I TROMBATI ILLUSTRI
Al primo posto di questa triste classifica
ci sono sicuramente, ex aequo, due big
della politica: Pippo Pignataro, un veterano, capogruppo uscente dei Ds, già deputato regionale, e, nonostante i quasi
3.000 voti, Fabio Roccuzzo, vicepresidente del Consiglio uscente, di Caltagirone, giovane ma già al suo terzo mandato
a Palazzo Minoriti. Poi c’è Serafina Perra,
dell’Mpa, assessore uscente della Giunta
Lombardo, sulla quale il partito del presidente aveva scommesso. E poi altri
esclusi sempre in casa Mpa, Francesco
Crispi, Mario Grancagnolo e Angelo Valastro, quest’ultimo già assessore a Piedimonte Etneo. Santo Arcidiacono del Pdl
e Giuseppe Crocitti, capogruppo uscente dell’Udc.
I FIGLI D’ARTE
Entrano a Palazzo Minoriti anche due figli d’arte. Si tratta di Maurizio Tagliaferro, il cui papà, Elio, è consigliere uscente
e ha ricoperto anche la carica di assessore provinciale. E di Giuseppe Castiglione,
omonimo del neopresidente della Provincia, figlio di Santo, già assessore comunale di An e presidente uscente dell’autorità portuale in attesa, a giorni, di
riconferma.
LA CITTA’ DI CALTAGIRONE
PASSA DA 5 A 1 CONSIGLIERE
Per Caltagirone, le elezioni provinciali
rappresentano un tonfo. La "città della
ceramica" passa, infatti, da 5 consiglieri
ad appena 1: l’arch. Sergio Gruttadauria,
Pdl (è coordinatore cittadino di Fi), cui
sono andati quasi 5 mila consensi. Degli
uscenti, non si sono ricandidati Maurizio
Montemagno ed Enzo Reale, mentre non
ce l’hanno fatta, nonostante il bottino
personale niente male, il vicepresidente
vicario del Consiglio Fabio Roccuzzo, Calogero Giancona (Sinistra) e Luca Failla
(Mpa).
L’ACESE GIANLUCA CANNAVÒ
PRIMO DEGLI ELETTI IN PROVINCIA
Festa grande ad Acireale nel Comitato
elettorale di Gianluca Cannavò, per l’imponente successo elettorale conseguito
dal ventinovenne imprenditore acese,
assessore comunale uscente allo Sport,
all’Ambiente e al Mare. Con 5.713 preferenze, infatti, Cannavò risulta essere il
primo degli eletti tra i candidati al Consiglio provinciale di Catania fra tutti i
collegi elettorali. «Un responso che premia l’impegno profuso in tanti anni di
militanza politica e amministrativa, ma
che ci impegna a nuovi sforzi in un ruolo, quello al Consiglio provinciale, che
onoreremo al meglio, nell’interesse della comunità amministrata». Cannavò fu
nel 1998, con la prima elezione al Consiglio comunale di Acireale, il consigliere
comunale più giovane d’Italia.
ELETTO L’EX VICESINDACO DI MINEO
CITTA’ DELLA STRAGE DELL’11 SCORSO
Siederà a Palazzo Minoriti anche Giuseppe Mistretta, 37 anni, agronomo e
imprenditore agricolo di Mineo, cittadina di cui è stato vicesindaco fino al 2006.
In passato ha ricoperto la carica di commissario provinciale di Alleanza siciliana
prima che il Movimento fondato da Nello Musumeci confluisse ne La Destra.
I VOTI DI PREFERENZA DI TUTTI I CANDIDATI NEGLI OTTO COLLEGI
COLLEGIO DI ACIREALE
FORZA NUOVA: Bonanno Conti Giuseppe 81, Tropea Filippo 353, Andronico Fabio 23, Caffo Giuseppe 8, Gulino Enrico 85, Pulvirenti Alfio 61,
Siracusa Mario 13.
RIFONDAZIONE COMUNISTA: Alfonso Enrico 12, Aprile Marisa 481,
Basile Daniela 59, Fazio Maria 99, Morabito Rita 64, Trovato Giuseppe
278.
MPA: Grancagnolo Mario 1.668, Quattrocchi Orazio 1.819, Greco Massimo 115, Nicolosi Rossano 1.586, Primavera Santo 3.331, Rapisarda
Giuseppe 292, Tosto Francesco 599.
COMUNISTI ITALIANI: Bronzino Giovanni 33, Di Guardo Salvatore 29,
Ferrara Salvatore 37, La Spina Federico 158, Tomarchio Antonio 279,
Trovato Rita 81.
ITALIA DEI VALORI: Sfilio Natale 596, Coco Venero 326, Guglielmino
Giuseppe 20, Laganà Filippo 268, Strano Mariano 316.
PD: Ardita Venerando 1.923, Ardizzone Luca 582, Freddoneve Filippo
348, Milone Roberto 274, Russo Angela 1.253, Tringali Elio 253.
UDC: Angemi Luca 26, Cutuli Sebastiano 3.564, Danubio Antonio
2.785, Raciti Paolo 1.621, Russo Antonino 802, Trovato Santo 2.051.
NELLO MUSUMECI: Currò Sebastiana 243, D’Agata Vincenzo 2.559, Di
Giulio Giancarlo 118, Scalia Vincenzo 340, Seminerio Lorenzo 998, Sorbello Giuseppe 1.385, Spampinato Marco 128.
SICILIA FORTE E LIBERA (LOMBARDO): Ferlito Antonino 1.495, Di Stefano Vita 247, Greco Rito 3.494, Russo Giovanni 692, Sapienza Carmelo
739, Scalia Angelo 1.374, Scuderi Giovanni 611.
PDL: Arcidiacono Santo 3.855, Cannavò Gianluca 5.713, Manuele Rino
675, Musumeci Giovanni 500, Nicosia Mauro 303, Pulvirenti Alfio
1.533.
LA SINISTRA PER LA PROVINCIA: Castorina Paolo 394, D’Ambra Salvatore 127, Lo Faro Salvatore 209, Grasso Fabio 2, Messina Salvatore 3, Viglianisi Giuseppa 32.
LISTA PER CASTIGLIONE: Bottino Corrado 540, Galvagno Antonino 423,
Musmeci Giuseppe 703, Scandurra Carmelo 1.726, Sorbello Alfio 2.181.
COLLEGIO DI CALTAGIRONE
RIFONDAZIONE COMUNISTA: Accardi Santo 93, Branciforte Giuseppe
163, Failla Giuseppe 94, Marletta Salvatore 491, Sinatra Sebastiano 58.
FORZA NUOVA: Schiavone Franco 114, Cantarella Massimo 220, Francaviglia Fabrizio 47, D’Avola Giuseppe 94, Messina Pietro 37, La Spina
Gianluca 1.
LA SINISTRA PER LA PROVINCIA: Giancona Calogero 549, Pitrella Marco 694, Manuele Orazio 381, Di Mauro Manlio 3, Vindigni Giovanni 1.
UDC: Gambera Salvina 539, Leonardi Francesco 312, Nicolosi Salvatore 1.005, Sangiorgi Antonino 3.115, Tasca Claudio 210, Vanella Raffaele 1.074.
NELLO MUSUMECI: Bonanno Salvatore 608, Cicirata Colomba 538,
Contarino Gianni 195, Gozzo Santino 54, Mistretta Giuseppe 1.017, Sanguedolce Paolo 350.
DEMOCRATICI AUTONOMISTI: Distefano Filippo 53, Lo Castro Salvatore 21, Mezzanotte Vincenzo 155, Pozzo Filippo 947, Scimonetti Tiziana 96, Scornavacche Giuseppe 381.
SICILIA FORTE E LIBERA:Alparone Francesco 1.043, Lirosi Francesco
1.788, Villardita Francesco 2.203, Di Mauro Giuseppe 434, Fucile Giuseppe 1.189, Accardi Salvatore 927.
COMUNISTI ITALIANI: Cannizzaro Rocco 67, Pesce Anna 19, Scandurra
Carmela 0, Sorbello Antonio 0.
PD: Roccuzzo Fabio 2.934, Agnello Rocco 972, Branciforte Salvatore
1.464, Motta Salvatore 1.317, Zappalà Francesco 815, Zimbone Antonio
237.
LEOTTA PRESIDENTE: Bellino Vincenzo 422, Carobene Salvatore 49, De
Leo Salvatore 2, Di Benedetto Angelo 227, Lo Giudice Giovanna 595, Ragusa Simona 66.
IDV - DI PIETRO: Porrovecchio Giacomo 511, Rasera Eliana 6, Barchitta
Rosario 319, Seminara Alfio 3, Cosentino Mimmo 6.
PDL: Bassotto Pietro 746, Di Grazia Massimo 315, Gruttadauria Sergio
4.361, Modica Giovanni 1.354, Li Volti Giuseppe 2.725, Sciacca Franco
8.
MPA: Failla Luca 1.893, Cristofaro Rocco 4.880, Ferrara Pietro 2.454, Nula Maurizio 1.054, Miceli Salvatore 1.331, Tigano Cinzia 166.
LISTA PER CASTIGLIONE: Gravina Gaetano 1.391, Incarbone Francesco
792, Manzoni Alessandro 455, Messina Salvatore 239, Nicodemo Francesco 2.227, Sberna Filippo 1.040.
I 45 consiglieri eletti
Ecco i 45 consiglieri provinciali (dati non ufficiali)
CATANIA 1: D’Arrigo Vanessa (Mpa), Valenti Salvatore (Pd), Distefano
Gaetano (Per Musumeci), Di Mauro Matteo (Pdl), Milazzo Claudio (Pdl).
CATANIA 2: Anfuso Benedetto (Mpa), Abbadessa Alfia (Pd), Gagliano
Filippo (Pdl), Luca Marco (Sicilia forte e libera), Tomarchio Salvatore
(per Castiglione).
CATANIA 3: Tagliaferro Maurizio (Mpa), Calogero Ernesto (Sicilia forte e
libera), Galletta Giuseppe (Pd), Giuffrida Carmelo (Pdl), Castiglione
Giuseppe (Pdl).
COLLEGIO GIARRE: Parrinello Nunzio (Mpa), Catania Aldo (Sicilia forte
e libera), Cardillo Francesco (Pdl), Strano Raffaele (per Castiglione),
Guzzetta Claudio (Pd).
COLLEGIO TRECASTAGNI: Barbagallo Alfio (Sicilia forte e libera),
Giovanni Leonardi (Mpa), Musumeci Antonio (Per Castiglione) Rizzo
Antonio (Pd), Pappalardo Edmondo (Pdl), Laudani Francesco (Pdl).
COLLEGIO PATERNÒ: Mimmo Galvagno (Mpa), Zitelli Giuseppe (Sicilia
forte e libera), Pellegriti Carmelo (Pdl), Sinatra Antonino (Pdl), Aiosa
Consolato (Per Castiglione), Furnari Giuseppe (Pd).
COLLEGIO CALTAGIRONE: Sangiorgi Antonino (Udc), Mistretta
Giuseppe (Per Musumeci), Gruttadauria Sergio (Pdl), Cristofaro Rocco
(Mpa), Marletta Salvatore (Prc), Porrovecchio Giacomo (Idv).
COLLEGIO ACIREALE: Primavera Santo Orazio (Mpa), D’Agata
Vincenzo (Per Musumeci), Tomarchio Antonio (Pdci), Cannavò
Gianluca (Pdl), Cutuli Sebastiano (Udc), Danubio Antonio (Udc),
Trovato Santo (Udc).
sco 547, Lo Certo Massimiliano 1.347.
LA SINISTRA PER LA PROVINCIA: Bonforte Anna 128, Centamore Mario
27, Lamicela Francesco 33, Raimondo Vincenzo 19, D’Antoni Sebastiano 7.
IDV - Di PIETRO: Furnari Salvatore 36, Mazza Mario 9, Musumeci Gaetano 80, Patanè Carmelo 31.
PDL: Gagliano Filippo 2.304, Calogero Ernesto 1.620, Cipriani Rocco 714,
Sgroi Carmelo 1.635, Strano Salvatore 816.
NELLO MUSUMECI: Bruno Paolo 365, Di Biasi Monia 81, Evola Elio 51,
Pirrotta Salvatore 628, Pirruccio Sebastiano 136.
UDC: Marletta Giuseppe 680, Chinnici Giuseppe 237, Ragusa Santo 500,
Zaccone Francesco 258.
SICILIA E FORTE E LIBERA: Laudani Rosario 1.731, Compagnini Marco
1.226, L’Acqua Benedetto 627, Luca Marco 1.814, Scalia Giovanni 384.
RIFONDAZIONE COMUNISTA: Caruso Antonio 20, Colajanni Cinzia 29,
Lo Cicero Vaina Giuseppe 10, Scavone Luigi 3.
LISTA PER CASTIGLIONE: Adornetto Salvatore 1.389, La Causa Salvatore 693, Mazza Giuseppe 157, Patitucci Martino 482, Tomarchio Salvatore 1.548.
COLLEGIO CATANIA 3
FORZA NUOVA: Puglisi Rosario 21, Giuffrida Giacomo 24, Grillo Sebastiano 4, Guglielmino Giacomo 4, Moretti Roberto 3.
MPA: Lombardo Sebastiano 1.398, Bucisca Giuseppe 783, Leone Lorenzo 1.507, Saverino Ersilia 1.159, Tagliaferro Maurizio 1.684.
SICILIA FORTE E LIBERA: Calogero Ernesto 1.034, Costanzo Domenico
681, D’Amico Salvatore 1.028, Marturana Salvatore 128, Ruffino San Cataldo Massimo 693.
PD: Galletta Giuseppe 1.403, Di Stefano Salvatore 435, Consoli Giorgia
115, Mangano Venera 53, Basile Giovanna 67.
COMUNISTI ITALIANI: Cannata Salvatore 142, Cravotta Fabio 92, Panebianco Angela 26, Panebianco Giuseppa 8, Primaverile Giuseppe 46.
UDC: Consoli Santo 77, Ferlito Marcello 67, Mirabella Domenico 216, Salice Laura 35, Scuderi Michele 157.
PDL: Giuffrida Carmelo 2.393, Castiglione Giuseppe 2.315, Impellizzeri Paolo 1.658, Russo Mario 45, Mangano Giuseppe 25.
LA SINISTRA PER LA PROVINCIA: Venezia Calogero 87, D’Antoni Salvatore 40, Giammusso Marcella 82, Lombardo Lucia 36.
NELLO MUSUMECI: Aliotta Antonino 150, Calì Alessandro 89, Ciampi
Giovanni 565, Cosentino Salvatore 41, Gozzo Santino 33.
LISTA PER CASTIGLIONE: Marchi Maurizio 9, Monteforte Gaetano 152,
Scalia Antonino 650, Scuderi Salvatore 40, Trichichi Antonino 760.
COLLEGIO DI CATANIA 1
COLLEGIO DI GIARRE
FORZA NUOVA: Aglianò Giuseppe 34, Caffo Giuseppe 15, Grillo Sebastiano 11, La Manna Giuseppe 5, Tirendi Francesco 3.
MPA: D’Arrigo Vanessa 2.256, Galletta Armando 984, La Cava Giuseppa 236, Privitera Santo 766, Tempio Massimo 199.
COMUNISTI ITALIANI: Allegra Marco 43, Di Pietro Stefania 45, Lenzo Salvatore 14, Primaverile Giuseppe 38, Silluzio Francesco 45.
PD: Pignataro Giuseppe 1.052, Valenti Salvatore 1.572, Mazzarino Maria 483, Pagliaresi Damiano 57.
UDC: Crocitti Giuseppe 1.094, Barbagallo Gianluca 87, Biondi Salvatore 20, Caruso Corrado 110, Fazio Mirko 15.
RIFONDAZIONE COMUNISTA: Coco Dorotea 84, Colajanni Cinzia 47,
Failla Celestina 42, Rapisarda Marco 104, Stimolo Domenico 140.
NELLO MUSUMECI: Alecci Silvio 176, Carro Francesco 286, Distefano
Gaetano 313, Fassari Francesco 79, Pirrotta Salvatore 299.
PDL: Bonaccorsi Giuseppe 971, Di Mauro Matteo 2.019, Fisichella Stefano 1.591, Milazzo Claudio 1.922, Sidoti Paolo 682.
LISTA PER CASTIGLIONE: Gangemi Giancarmelo 74, Grimaldi Rosario
223, Licciardello Nicolò 611, Morselino Francesco 427, Stivala Ignazio
0.
FORZA NUOVA: LA SPina Gianluca 84, Mangano Lorenzo 25, Andronico Fabio 0, Pulvirenti Alfio 12, Siracusa Mario 26.
NELLO MUSUMECI: Cairone Antonino 493, Leonardi Rosaria 557, Mannino Domenico 169, Mavilia Lucio 399, Randazzo Gioacchino 2.
UDC: Gangemi Nicola 1.143, Grasso Greta 671, Mollica Sebastiano 452,
Pollicina Salvatore 124, Sgrò Vincenzo 1.328.
RIFONDAZIONE COMUNISTA: Lo Castro Salvatore 200, Mannino Salva-
COLLEGIO CATANIA 2
FORZA NUOVA: Abbate Gaetano 34, Adonia Massimo 19, Fazzolari
Rocco 2, Giunta Andrea 18, Maricchiolo Franco 29.
MPA: Allegra Alfio 1.599, Anfuso Benedetto 2.075, Di Grazia Vincenzo
384, Fragapane Biagio 705, Trovato Salinaro Salvatore 147.
COMUNISTI ITALIANI: Cannata Salvatore 65, Impellizzeri Domenico
24, Lenzo Salvatore 6, Silluzio Francesco 17, Zito Mario 10.
PD: Abbadessa Alfia 1.628, Garozzo Nunzio 1.005, Licciardello France-
tore 214, Pennisi Salvatore 431, Spinella Nunzio 172, Valentino Giuseppe 89.
IDV - DI PIETRO: Cosentino Mimmo 524, Proietto Piero 493, Rasera
Eliana 19, Scalisi Giuseppe 88.
MPA: Valastro Angelo 2.666, Perra Serafina 1.080, Parrinello Nunzio
3.687, Russo Giuseppe 2.869, Sanfilippo Vincenzo 8.
SICILIA FORTE E LIBERA: Catania Aldo 2.903, Grasso Mario 982, Emmanuele Grazia 1.787, Spina Rosario 1.068, Panebianco Giovanni 1.538.
PD: Catania Salvatore 602, Caudo Giuseppe 1.081, Guzzetta Claudio
1.579, Meli Vincenza 1.526, Patanè Salvatore 1.612.
PDL: Gullotto Giuseppe 2.473, Bonsignore Mario 3.092, Brazzante Giuseppe 562, Cardillo Francesco 3.954, Cristaldi Salvatore 1.109.
LISTA PER CASTIGLIONE: Barbagallo Angelo 201, Gullotta Salvatore
2.101, Pinzone Vechio Alessandro 747, Strano Raffaele 2.350, Susinni
Biagio 367.
DEMOCRATICI AUTONOMISTI: Cavallaro Giuseppe 1.153, Russo Francesco 57, Zacco Salvatore 229, Corsini Riccardo 19.
COLLEGIO DI PATERNÒ
IDV - DI PIETRO: Seminara Alfio 632, Gentile Marco 352, Guzzetta Maria 128, Petronio Alfia 11, Pappalardo Alfredo 9, Montoneri Francesco
5.
RIFONDAZIONE COMUNISTA: Bonanno Antonino 596, Buemi Valerio
385, Lombardo Pontillo Antonino 506, Nicolosi Alfio 27.
FORZA NUOVA: Messina Matteo 5, Mangano Lorenzo 6, Cantarella
Massimo 1, Indelicato Maria 2, Francaviglia Fabrizio 3, Giunta Andrea
1.
DEMOCRATICI AUTONOMISTI: Attinà Maria 26, Di Bella Francesco 75,
Ciappetta Alessandra 668, Merlo Alfio 148, Natoli Silvano 136, Spinella Salvatore 604.
PD: Bertolo Nicolò 2.276, Brancato Mario 645, Furnari Giuseppe 3.209,
Mangano Mauro 1.337, Morabito Agatino 740.
NELLO MUSUMECI: Calvagno Giuseppe 748, Crupi Francesco 91, Isaia
Pietro 599, Longo Carmelo 200, Portale Fabrizio 537, Toscano Nicola
201.
UDC: Puglisi Salvatore 1.178, Alì Giovanni 1.273, Cunsolo Salvatore
292, Furnari Alfio 547, Orfanò Giuseppe 1.366, Piana Salvatore 255.
COMUNISTI ITALIANI: Anello Giuseppe 7, Caruso Giovanni 652, Motta
Vincenzo 4, Nicolosi Alfio 11.
MPA: Caputo Carlo 2.769, Crispi Giuseppe 793, Galvagno Domenico
3.875, Prestipino Giarritta Ines 542, Randazzo Carmelo 1.201, Scalia Pietro 219.
SICILIA FORTE E LIBERA: Santagati Antonino 614, Camonita Antonino
574, Lavenia Pasquale 1.951, Rau Vito 969, Zitelli Giuseppe 2.236, Testa
Giuseppe 228.
PDL: Castelli Andrea 2.2272, Di Primo Aldo 1.229, Greco Giosuè 1.549,
Pellegriti Carmelo 4.078, Prezzavento Antonino 2.612, Sinatra Antonino 2.968.
LISTA PER CASTIGLIONE: Aiosa Consolato 2.644, Carone Vittorio 1.309,
Pecorino Meli Moreno 1.517, Rapisarda Francesco 208, Sangiorgio Giosuè 1.133, Sciacca Rosario 1.884.
LA SINISTRA PER LA PROVINCIA: Inserra Antonina 5, Palazzo Antonino
13, Signorelli Domenico 217, Venezia Vincenza 4.
COLLEGIO DI TRECASTAGNI
FORZA NUOVA: Bonanno Conti Giuseppe 83, Abbate Gaetano 23,
Aglianò Giuseppe 143, Messina Matteo 53, Nobile Francesco 5, Tropea
Filippo 89.
IDV - DI PIETRO: Coco Venero 335, Laganà Filippo 44, Mazza Mario 18,
Nicolosi Roberto 193, Rapisarda Agatino 222.
COMUNISTI ITALIANI: Arancio Rosaria 145, Cantarella Riccardo 30, De
Luca Concetto 16, La Monaca Giuseppe 49, Medici Tommaso 118, pesce Anna 152.
UDC: Budano Attilio 109, Di Mauro Angelo 548, Maugeri Carlo 1.732,
Montalto Roberto 915, Terranova Antonio 75, Trovato Santo 1.209.
SICILIA FORTE E LIBERA: Arena Alfio 249, Barbagallo Alfio 2.548, D’Agata Santo 536, Palmisciano Salvatore 157, Torrisi Salvatore 2.293.
MPA: Leonardi Giovanni 3.145, Consoli Giuseppe 264, Costa Natala
1.605, Failla Salvatore 455, Lo Giudice Paolo 526, Taranto Valentina 470.
NELLO MUSUMECI: Agen Vasco 1.093, Denaro Amedeo 247, Fassari
Francesco 63, Luca Roberto 281, Seminerio Lorenzo 188, Testa Prospero 458.
PD. Rizzo Antonio 2.556, Consoli Giovanni 1.118, Costanzo Luigi 979, Nicotra Francesco 103, Russo Venerando 582.
PDL: Amato Rosaria 793, Condorelli Rosario 1.094, Laudani Francesco
3.218, Mondelli Fabio 2.379, Pappalardo Edmondo 3.351, Scannella Giuseppe 2.506.
LISTA PER CASTIGLIONE: Crisà Mario 591, Di Mauro Salvatore 607,
Giordano Maurizio 120, Musumeci Antonino 1.601, Pulvirenti Angelo
1.463, Russo Francesco 915.
DEMOCRATICI AUTONOMISTI: Galvagno Salvatore 219, Isola Fabio 20,
Marino Francesco 70, Siena Carlo 161, Privitera Salvatore 55.
I COMMENTI AL VOTO
BIANCO: «BUON LAVORO A STANCANELLI»
BONANNO CONTI: «ELETTORI RICATTATI»
«Raffaele Stancanelli oggi è il sindaco di
Catania e di tutti i catanesi, anche se con un
risultato ben lontano da quello ottenuto da
Castiglione. Ma al di là del giudizio politico e
di quei 30 punti che lo distaccano dal neo
presidente della Provincia, mi sento di
rivolgergli un sincero augurio di buon
lavoro». Così il senatore del Pd, Enzo Bianco,
che ha aggiunto: «La città è in attesa di
soluzioni concrete e di uscire bene e presto
dalla grave situazione in cui si trova. La
nostra sarà un’opposizione ferma ed
intransigente, pronta ad ostacolare
iniziative poco trasparenti o addirittura
dannose per la città ma anche capace, come
già dimostrato, di collaborare con spirito
costruttivo su situazioni utili alla città».
«Sono soddisfatto del risultato raggiunto e
del mio successo personale. Infatti abbiamo
più che triplicato i consensi nel giro di un
solo mese». Lo afferma in una nota il
candidato di Forza Nuova alla Presidenza
della Provincia di Catania, Giuseppe
Bonanno Conti. «Rimane la rabbia per come
si continuano a svolgere queste elezioni - ha
proseguito - dove gli elettori sono molto
spesso pressati e ricattati dal bisogno o,
peggio ancora, sono al soldo di chi ha
milioni di euro da investire in campagne
elettorali all’americana con noleggio per
mesi di interi alberghi e con cene per
centinaia di persone ogni sera».
CATANOSO: «NON C’È PIÙ OPPOSIZIONE»
«È la conferma del centrodestra. Ed anche lo
stesso centrosinistra sembra avere abdicato
al ruolo di opposizione, perdendo una
ulteriore, cospicua fetta di consensi». Lo
afferma il parlamentare nazionale del Pdl e
presidente provinciale etneo di Alleanza
Nazionale, Basilio Catanoso, all’indomani
del voto amministrativo in Sicilia. «Si
consolida la scelta degli elettori in tutta la
Sicilia - aggiunge - ed anche a Catania, che
scelgono in centrodestra e il Pdl, partito che
rappresenta il rinnovamento nella politica e
nell’amministrazione. In tal senso evidenzia Catanoso - desidero indirizzare al
sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli e al
presidente della Provincia etnea, Giuseppe
Castiglione, e alle rispettive giunte, gli
auguri di buon lavoro nell’interesse della
comunità».

Documenti analoghi