ALTA VIA GLACIALE

Transcript

ALTA VIA GLACIALE
CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di GORGONZOLA
“i camosci”
Piazza Giovanni XXIII° 6/A – 20064 GORGONZOLA (MI )
Tel. 02.95.100.11 – Fax 02.700.507.434
Indirizzo E-Mail: [email protected] - Sito Internet: www.caigorgonzola.it
SABATO 6 e DOMENICA 7 LUGLIO 2013
VALLE D’AOSTA – Valgrisenche
“Haute Route Glaciaire” “Alta Via Glaciale”
PROGRAMMA
SABATO 6 LUGLIO 2013
Ore:
Ore:
6.00 Partenza da Gorgonzola. Parcheggio di Via Restelli. (Davanti alle Scuole Elementari)
9.30 Arrivo a Usellières (AO).
DOMENICA 7 LUGLIO 2013
Ore: 7.00 Colazione.
Ore: 8.00 Partenza Escursione.
Ore: 16.00 Partenza da Usellières (AO).
Ore: 19.30 Arrivo previsto a Gorgonzola. Parcheggio di Via Restelli. (Davanti alle Scuole Elementari).
QUOTA DI PARTECIPAZIONE
SOCI CAI
Viaggio A / R in pullman.
€ 35,00 **
Mezza Pensione. (Cena + Pernottamento + 1ª Colazione)
€ 40,00
Sacchetto “Pic-Nic”. (Facoltativo)
€ Da Definire
NON SOCI
€ 45,00* / **
€ 40,00
€ Da Definire
NOTE.
•
•
•
NEL CASO VENISSE A MANCARE IL NUMERO NECESSARIO PER POTER ORGANIZZARE IL VIAGGIO IN
PULLMAN, L’ESCURSIONE POTREBBE EFFETTUARSI CON MEZZI PROPRI, PREVIA DISPONIBILITÀ DA
PARTE DEI PARTECIPANTI, DA COMUNICARE ALL’ATTO DELL’ISCRIZIONE.
* = ASSICURAZIONE C.N.S.A.S. OBBLIGATORIA PER I PARTECIPANTI NON ISCRITTI AL C.A.I..
(VALIDITÀ PER TUTTA LA DURATA DELL’ESCURSIONE. - Informazioni: IN SEDE.)
** = ISCRIZIONE ALLE ATTIVITÀ PER GLI “UNDER 15” ACCOMPAGNATI: -50 % QUOTA PULMANN.
Secondo quanto previsto dal Regolamento Partecipazione Attività. (Prenderne Visione)
In caso di rinuncia la quota totale o parziale dell’iscrizione verrà rimborsata solamente a fronte di nuove iscrizioni.
INFORMAZIONI.
Escursione Panoramica - Naturalistica.
La prima escursione del mese di Luglio per la Sezione C.A.I. di Gorgonzola si terrà in Valle d’Aosta, e precisamente in
Valgrisenche e precisamente, la terza rispetto alla DX orografica della valle principale, a sua volta questa valle risulta
suddivisa in 8 valloni per la “DX orografica” e 10 per la “SX orografica”.
In questa vallata anticamente transitavano i percorsi utilizzati dai viandanti verso le regioni francofone, ed ancora più
antichi sono i segreti delle tradizioni, culinarie e manifatturiere custoditi e ricordati da chi in questa valle vi abita
stabilmente … è importante notare che, qui, solo nella stagione estiva, viene registrata una buona presenza di turisti,
mentre per 10 mesi all’anno, la Valgrisenche … rimane una vallata silente!.
L’escursione si svilupperà in un ambiente che ci presenterà grandi varietà della flora alpina, costeggerà una monumentale
foresta di larici, (Area Protetta), offrendo dettagli e splendidi panorami, ogni passo sarà una sorpresa, … valli, torrenti e
ruscelli, montagne e ghiacciai … un percorso di inaspettata bellezza, che ci regalerà due giorni indimenticabili!.
1° Giorno.
Il percorso parte dalla località di Usellières a 1788 m, nei pressi del lago artificiale di Beauregard, per raggiungere lo
Chalet de l’Epée, (2373 m s.l.m. - 1 h 45’), dove pernotteremo; ci incamminiamo lungo una carrareccia attraversando lo
splendido bosco, (Nota: Alcuni esemplari di larice raggiungono i 30 m di altezza e … circa 500 anni d’età), transitiamo
dagli alpeggi di Monforciaz, (2135 m s.l.m.), poco oltre, ecco l’Alpages de l’Epée ed il vicino rifugio, … come tutti i
“primi giorni”, l’escursione può diventare: “leggera”, … fermandosi nei pressi del rifugio per lunghi momenti di relax, …
oppure … un poco più impegnativa, … infatti, chi lo desidera, può raggiungere il Col Fenêtre, (2840 m s.l.m. - 1 h 30’), a
cui si accede percorrendo nel Vallone di Bouc, un tratto del Sentiero dell’Alta Via N.2; dallo spettacolare belvedere del
colle godremo dei vasti panorami sulla sottostante Valle di Rhêmes e sulle cime circostanti, dopo la doverosa sosta, ci
aspetta la discesa … rientreremo al rifugio attraverso il medesimo percorso.
Aspettando la sera, sarà sorprendente godere della grande scenografia offerta da queste montagne, … la Becca di Tei, il
Col Fenêtre, la regale Punta di Rabuigne, il solitario ghiacciaio di Lepére con il Mont Forciaz, … che spettacolo!.
2° Giorno.
La giornata di oggi offre una doppia possibilità … “sveglia all’alba”, con partenza anticipata ed integrazione del percorso
per la deviazione con la salita al Bivacco Ravelli, (EE), oppure una “sveglia comoda”, (Circa 1 ora dopo), con l’itinerario
che seguirà fedelmente il percorso dell’Alta Via Glaciale, compattando il gruppo a metà percorso; come vedrete, la
Valgrisenche ci riserverà un itinerario e panorami magnifici e qualche sorpresa!.
Attraverso il sentiero dell’Alta Via Glaciale, (“Haute Route Glaciaire”), magistralmente tracciato attorno alla quota di
2500 metri, raggiungeremo il M.Bezzi , con vedute mozzafiato sull’intera valle addentrandoci in angoli reconditi e
sconosciuti; lasciamo il rifugio ed iniziamo il lungo su e giù della prima parte della traversata fino a raggiungere la
deviazione del sentiero che conduce al bivacco Ravelli, (Salita al bivacco. Circa 2 ½ h. A/R), un “nido d’aquila” posto su
di uno sperone di roccia a picco sul Ghiacciaio di Giasson ed alla base della Grande Rousse, (3607 m).
Osservando gli ampi spazi offerti dalla conca dell’Invergnan, ci regaliamo un senso di libertà …, ci troviamo in un punto
tra i più spettacolari della traversata, ripreso il cammino, con il gruppo al completo iniziamo la traversata del Vallone
d’Invergnan, che offre le splendide visuali sulla Grande Rousse, con i suoi ghiacciai attaccati a ripide balze rocciose e il
maestoso manto della Becca Giasson ci riempiono gli occhi ... grandioso e spettacolare … risaliamo le ripide balze che
scendono dalla Becca Refreita, scavalcata la cresta, in discesa raggiungiamo un vasto pianoro tra rocce rosse e alcuni
guadi dei numerosi ruscelli, che si sviluppa ai piedi della Becca Giasson, superiamo i torrenti Giasson e San Martino,
attraversiamo in piano pietraie e pascoli d’alta quota, superiamo numerose coste rocciose e puntiamo in direzione di un
“ometto” che ci indicherà la giusta “via”.
Dopo una piacevole sosta, affronteremo la parte terminale del percorso, non prima di aver valutato la possibile deviazione
per il Lago San Martino, … ci troviamo nel Vallone di Vaudet, … la prima parte della traversata è completata, ora, ci
aspetta la discesa verso il rifugio M. Bezzi, (2284 m s.l.m.), il nostro percorso segue i numerosi tornanti che permettono il
superamento di un caratteristico “salto vallivo”, il percorso discende nel Vallone del Vaudet, con lunghi traversi in
leggera discesa e raggiunge l’Alpeggio del Vaudet dove troviamo il rifugio; anche in questo tratto del percorso il
panorama è spettacolare, alle nostre spalle avremo il Ghiacciaio di Gliairetta, la bastionata glaciale posta a chiusura della
Valgrisenche, sulla cresta di confine tra Italia e Francia; altri ghiacciai abbracciano le rocce della Grand Traversière,
(3496 m), estendendosi fino nei pressi della Grande Sassière, (3751 m); gli alti fianchi della valle si innalzano poderosi e
circondano il “nostro mondo escursionistico”.
In direzione Ovest il rifugio M. Bezzi è dominato dalla mole rocciosa della Becca di Suessa, (3420 m), dal ghiacciaio
pensile della Punta Plattes des Chamois, il Rutor, (3486 m) e la Becca d’Aouille, che ambienti incantevoli!
L’ultima parte della discesa ci permetterà di completare il percorso, … nella valle silente! … per sentiero, intervallato da
qualche guado scendiamo, attraversiamo una strozzatura della vallata, … poi …, una lunga serie di pianori ci condurrà
alla meta, il piccolo borgo di Usellières.
Difficoltà Escursione / Tipo di Escursione: E + EE. - Panoramica - Naturalistica.
Dislivello Escursione: Sabato: Circa 600 m. ▲ (+ 470 m. Eventuale estensione del percorso. - “Col Fenêtre”)
Dislivello Escursione: Domenica: Circa 700 m. ▲/▼. (Percorso “Gruppo 1” / EE)
+ Circa 450 m. ▲ (Estensione del percorso. - “Bivacco Ravelli”)
Dislivello Escursione: Domenica: Circa 700 m. ▲/▼. (Percorso “Gruppo 2” / E)
Tempi di Percorrenza Escursione: Sabato: 2 ½ h. (+ 2 h. 30’. Eventuale estensione del percorso. - “Col Fenêtre”)
Tempi di Percorrenza Escursione: Domenica: 6 ½ h. / 7 h. Percorso Lungo. / 4 ½ h. / 5 h. Percorso Medio.
Caratteristiche: Itinerario Impegnativo. (Possibili estensioni del percorso).
Chiusura Iscrizioni: Giovedì 4 Luglio 2013
Riunione Pre-Gita: Giovedì 4 Luglio 2013
Attrezzatura: Abbigliamento da Montagna, Scarponi da Trekking, Macchina Fotografica e Binocolo, Acqua.
Colazione al sacco. (Per 2 gg. In alternativa, secondo quanto specificato sul volantino)
Note: Assicurazione C.N.S.A.S. Obbligatoria per i partecipanti non iscritti al C.A.I..
(Validità per tutta la durata dell’escursione. - Informazioni: In sede.)
Per il pernottamento è obbligatorio l’uso del Sacco Lenzuolo.
Attenzione! Organizzarsi con il pranzo al sacco nel giorno di Sabato, per coloro che saliranno al Col Fenêtre,
mentre, chi lo desidera, avvisando preventivamente, potrà pranzare al rifugio; per la Domenica, è possibile
prenotare un “Sacchetto Pic-Nic” al rifugio.
Responsabile Escursione:
Giuseppe Daccomi (AE - C.A.I. Gorgonzola)
Chiodini Claudio (C.A.I. Gorgonzola)
Carazzo Renzo Alberto (AE / EAI - C.A.I. Gorgonzola)
IMPORTANTE!.
Classificazione delle difficoltà.
T = Turistico. / E = Escursionistico. / EE = Escursionisti Esperti. / EEA = Escursionisti Esperti con Attrezzatura.
Il Direttore dell’Escursione si riserva in qualsiasi momento la possibilità di modificare l’itinerario o il programma per
motivi di sicurezza o per avverse condizioni meteorologiche.
La Sezione declina ogni responsabilità e si riserva di apportare in qualsiasi momento eventuali modifiche al programma.
La Sede è aperta il Martedì ed il Giovedì dalle ore 21,00 alle ore 23,00.

Documenti analoghi