A 1 Capitolato speciale appalto trasporto scolastico

Transcript

A 1 Capitolato speciale appalto trasporto scolastico
All. A1
COMUNE DI CAORSO
Provincia di Piacenza
SERVIZIO AFFARI GENERALI
Piazza Rocca n° 1 – tel. diretto 0523 814722 – fax 0523 821109
[email protected]
CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO
PER L’AFFIDAMENTO PARZIALE DEL SERVIZIO DI
TRASPORTO SCOLASTICO A.S. 2015/2016 E
TRASPORTO DEL CENTRO ESTIVO DAL 4/7/2016 AL 29/7/2016
CIG
Art. 1.
OGGETTO DELL’APPALTO
Costituisce oggetto del presente capitolato l'affidamento parziale a terzi del servizio di trasporto
scolastico per gli alunni, compresi i portatori di handicap che non necessitano di un particolare
accompagnamento, frequentanti le scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado site in
Caorso nonché del trasporto degli utenti del Centro estivo comunale per minori (anni 3 -14).
Il servizio dovrà essere svolto nel rispetto di quanto previsto nel presente Capitolato nonché
nell'allegato A). L'Appalto comprende tutto quanto necessario, anche in via accessoria e
complementare, per l'esecuzione dei servizi di trasporto e dovrà essere effettuato nel rispetto delle
normative vigenti in materia ed al prezzo pattuito.
ln particolare l'appalto comprende:
- n. 1 unità personale per la guida dello scuolabus di proprietà del Comune di Caorso che
verrà concesso in comodato all'aggiudicatario
- custodia del mezzo in apposita autorimessa
- manutenzione automezzo come specificato nell'art. 5
- fornitura carburante
- disponibilità di 1 mezzo sostitutivo idoneo.
Art. 2
DURATA DELL'APPALTO
ll presente appalto ha durata per l’anno scolastico 2015/2016 (indicativamente dal 14/09/2015 al
06/06/2016 fatte salve diverse indicazioni contenute nel calendario scolastico) per ciò che concerne
il trasporto scolastico e dal 4/7/2016 al 29/7/2016 per quel che riguarda il Centro estivo.
Alla scadenza del termine contrattuale l'Amministrazione comunale si riserva la facoltà di prorogare
il contratto per il periodo necessario ad addivenire ad una nuova aggiudicazione e comunque per un
massimo di mesi sei. In tal caso l`Appaltatore s'impegna ad accettare l'eventuale proroga alle
medesime condizioni contrattuali.
Art. 3
NORME REGOLATRICI
1) L'appalto dovrà essere eseguito in osservanza di quanto previsto:
a) dal presente capitolato d'appalto;
b) dalle vigenti normative e regolamenti in materia con riferimento alle seguenti fonti:
artt. 1681 – 1682 del Codice Civile:
L.R. n.29 del 21.12.2007 - Disciplina in materia di trasporto pubblico regionale e locale;
D.Lgs 30 aprile 1992, n.285 e s.m. e i. “Nuovo codice della strada”;
D.M. 20/12/1991 n. 448 e s.m.e i. in materia di accesso alla professione di trasportatore di viaggiatori
su strada;
D M. 18/04/1977 “Caratteristiche costruttive degli autobus";
D.M. 31/01/1997 "Nuove disposizioni in materia di trasporto scolastico";
Circolare Dg n.23 in data 11.3.1997 del Ministero dei trasporti, Direzione generale della
Motorizzazione civile e dei trasporti;
La ditta aggiudicataria è tenuta ad osservare la normativa di settore vigente, inclusi i provvedimenti
adottati in data successiva a quella dell’affidamento del servizio.
2) Il servizio del trasporto scolastico è da considerarsi quale “servizio pubblico essenziale e di
pubblico interesse" ai sensi dell'art.1 della Legge 14 giugno 1990 n.146 e s.m. e come tale non può
essere interrotto o sospeso o abbandonato.
3) E' obbligo della ditta aggiudicataria assicurare la continuità del servizio anche in caso di sciopero
del proprio personale garantendone il regolare svolgimento.
4) ln caso di abbandono o sospensione, anche parziale, del servizio, eccettuati i casi di forza
maggiore (dissesti stradali, calamità naturali), l'Amministrazione Comunale potrà senz'altro
sostituirsi all'appaltatore per l’esecuzione d'ufficio ed addebitare le spese allo stesso.
Art. 4
CARATTERISTICHE DELL'APPALTO E MODALITA' DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO
Alla ditta aggiudicataria verrà affidato un percorso da effettuarsi con uno scuolabus di proprietà del
comune di Caorso che verrà concesso in comodato d'uso per la durata dell'appalto alle condizioni
specificate nell'art. 5 del presente capitolato.
Ogni percorso per il trasporto scolastico, della lunghezza di circa 22 km, verrà effettuato più volte
nell'arco della giornata indicativamente nei seguenti orari:
dal lunedì al venerdì alle ore 7.00 - 12.00 - 15.15
martedì – giovedì anche ore 16,45
sabato alle ore 7.00 - 12.00
I percorsi richiesti per il Centro estivo, della lunghezza media di circa 80 km al giorno, vengono
effettuati dal lunedì al venerdì con partenza alle 8,00 e ritorno alle ore 17,00; durante la mattinata
sono richiesti trasporti in base alle attività del Centro estivo (trasposto in piscina, maneggio,
pattinodromo, etc.)
La ditta aggiudicataria dovrà inoltre dare la propria disponibilità alla eventuale estensione del servizio
per ulteriori percorsi, da svolgersi con apposite unità di personale ed automezzi, in caso di necessità
che si verificassero nel corso dell'appalto.
La ditta aggiudicataria dovrà inoltre garantire, senza ulteriori oneri per l'Amministrazione Comunale,
la presenza di un accompagnatore per il trasporto dei frequentanti la scuola dell'infanzia in caso di
assenza dell'addetto comunale.
MODALlTA’ OPERATlVE
a) Il servizio di trasporto scolastico da e per le scuole dell`infanzia, primaria, secondaria del Comune
di Caorso nonché per il Centro estivo dovrà essere svolto dalla Ditta aggiudicataria con propri capitali
e con proprio personale.
b) La ditta aggiudicataria dovrà disporre di apposita autorimessa (in proprietà, affitto o altro titolo
legittimo) per il ricovero e la cura dei mezzi dislocata in loco o al massimo entro 30 Km dal confine
comunale. I chilometri percorsi dai mezzi dalla / alla sede del rimessaggio, anche se posta al di fuori
del territorio comunale, non saranno computati ai fini della determinazione del corrispettivo e i relativi
oneri si intendono pertanto posti a carico dell'aggiudicatario.
c) ll servizio di trasporto scolastico avrà inizio e termine secondo la cadenza del calendario
predisposto dalle Autorità Scolastiche; dovrà essere effettuato regolarmente tutti i giorni di scuola
previsti dal calendario scolastico e secondo gli orari di apertura e chiusura delle attività scolastiche
e nel rispetto degli stessi. In servizio di trasporto per il Centro estivo avrà luogo nel mese di luglio. Il
servizio va pertanto organizzato dalla Ditta appaltatrice in collaborazione con il servizio scuola del
Comune di Caorso tenendo conto che gli utenti devono arrivare alla scuola di destinazione tra i dieci
e i cinque minuti prima dell'orario scolastico e alla fine delle lezioni devono poter prontamente
disporre del mezzo per il ritorno. Spetta all'Amministrazione Comunale comunicare all'appaltatore
gli orari esatti dell'inizio e della fine delle lezioni nelle scuole interessate al servizio nonché le
variazioni che si dovessero verificare nel corso dell'anno.
d) ll servizio scuola del Comune di Caorso, in collaborazione con la Ditta aggiudicataria, in base al
numero di richieste di fruizione dell'utenza ed alla diversa articolazione dell'attività scolastica definirà,
prima dell'inizio del servizio di trasporto scolastico (indicativamente dal 14/9/2015) e dell’inizio del
Centro estivo, la distribuzione del giro sulla base della residenza dei richiedenti il servizio, ad
iscrizioni ultimate, gli itinerari del servizio di trasporto scolastico da effettuare, indicando le località e
le scuole interessate, nonché le fermate individualizzate o i punti di raccolta degli utenti, nel rispetto
delle norme relative alla sicurezza stradale.
e) La Ditta aggiudicataria dovrà conformare il servizio alle prescrizioni di tale piano annuale di
trasporto alunni.
f) ll piano annuale di trasporto alunni, ed in particolare gli itinerari, le località, le fermate, il numero
degli utenti ivi indicati e il chilometraggio giornaliero potranno subire variazioni in ogni momento al
verificarsi di circostanze non prevedibili, in ogni caso in relazione a nuove esigenze organizzative
del servizio legate a variazioni del calendario scolastico, numero di utenti, o altre ancora. La ditta
dovrà comunque far fronte ad ogni variazione, anche se temporanea.
g) Nel caso durante l'anno scolastico dovessero verificarsi variazioni parziali di orari di entrata e/o
uscita a seguito di scioperi, assemblee sindacali, riunioni del personale o altre circostanze, la ditta
dovrà provvedere al trasporto degli utenti negli orari normalmente previsti per le entrate e le uscite
degli alunni.
Si precisa che qualora per le ragioni sopraesposte, nonché altre ragioni straordinarie, non vengano
effettuati uno o più percorsi giornalieri, si procederà a proporzionali riduzione del corrispettivo.
h) La Ditta aggiudicataria ha l'obbligo di provvedere unicamente al trasporto degli aventi diritto; non
è permesso |'accesso agli automezzi a persone estranee al servizio. A tal fine il servizio scuola del
Comune di Caorso all'inizio dell'anno scolastico e comunque nel corso dello stesso, in caso di
eventuali variazioni, comunicherà l'elenco degli alunni aventi diritto al trasporto scolastico.
La ditta aggiudicataria ha l'obbligo di segnalare, al predetto ufficio, le presenza di alunni non
compresi nel citato elenco e di non ammetterli al servizio.
i) In presenza di alunni portatori di handicap, che non necessitino di mezzi di trasporto speciali,
ammessi ai sensi del regolamento vigente al servizio in questione, la ditta dovrà garantire il trasporto
scolastico, e quindi l’accesso al mezzo, non solo all`utente, ma anche all' eventuale accompagnatore
individuale dell'alunno;
j) La ditta deve assicurare eventuali sostituzioni del personale addetto al servizio, affinché il servizio
venga assicurato quotidianamente: deve comunicare preventivamente al Comune l'eventuale
sostituzione del personale autista; prima dell'avvenuta sostituzione, deve inviare la debita
documentazione relativa ai documenti dell'autista e la documentazione comprovante la regolare
assunzione dell'autista stesso. L'ente è tenuto ad effettuare debiti controlli oltre che richiedere alla
ditta di produrre ulteriore documentazione qualora lo ritenesse opportuno.
I) La ditta deve comunicare immediatamente al Comune e Autorità scolastica ogni incidente o
inconveniente accaduto agli alunni durante lo svolgimento del servizio, in particolare infortuni e simili
di qualunque entità, anche quando non si sia verificato alcun danno;
m) La ditta deve segnalare al Comune ogni circostanza rilevante riscontrata nel corso del servizio,
con particolare riferimento al comportamento degli utenti, o terzi;
n) La ditta deve riscontrare in maniera scritta non oltre 2 giorni dalla richieste del Comune ogni
rilevante circostanza relativa al servizio compresi: segnalazioni, richieste lamentele, avanzate dagli
utenti, le famiglie, la scuola o terzi,
o) La ditta deve collaborare con il servizio scolastico comunale nella determinazione dei percorsi e
fornire allo stesso tutti i suggerimenti utili per una migliore organizzazione e svolgimento del serviziosia prima dell'inizio anno scolastico che durante.
Art.5
AUTOMEZZI
1) Per lo svolgimento del servizio il committente concederà all'impresa aggiudicataria, mediante
contratto di comodato d`uso a titolo gratuito, il seguente automezzo di proprietà del Comune di
Caorso:
SCUOLABUS IVECO mod. Iveco Recreo A50 / E4 /34/ A - targato DT231YT –
immatricolato in data 16.03.2009 - n. 32 posti + 1 accompagnatore + autista;
2) Il comodato d'uso è regolato dal presente articolo nonché, per quanto qui non disciplinato, dalle
norme del codice civile in materia di comodato.
3) L'automezzo viene concesso dal Comune nello stato in cui si trova e sarà onere
dell’aggiudicatario provvedere alle operazioni manutentive eventualmente necessarie per la sua
messa in esercizio in conformità al codice della strada ed al regolamento attuativo nonché ad
ogni altra norma in materia di circolazione, tenuto conto dell'uso cui l'automezzo è destinato.
A tal fine, lo stato dell'automezzo di proprietà comunale verrà specificato in apposito verbale di
consegna da redigersi all'atto dell'immissione in possesso; alla riconsegna verrà redatto nuovo
verbale in contradditorio tra le parti.
La ditta aggiudicataria si impegna ad usare il mezzo di proprietà comunale dato in comodato
d'uso ESCLUSIVAMENTE per lo svolgimento del servizio appaltato dal Comune di Caorso, ad
utilizzarlo con diligenza ed a restituirlo nello stato in cui si trovava al momento della consegna,
fatta salva la normale usura.
ll Comune di Caorso, per ragioni organizzative del proprio servizio o per altri motivi, si riserva la
facoltà di concedere eventualmente parte del locale ad uso magazzino di proprietà comunale per
il ricovero dello scuolabus concesso in comodato, secondo modalità da concordarsi con la ditta
aggiudicataria.
4) Per tutta la durata dell'appalto, la ditta appaltatrice deve provvedere a:
 Mantenere l'automezzo adibito al servizio in perfetta efficienza meccanica e dì carrozzeria,
nonché garantire la conformità dello stesso alle norme vigenti ed a quelle che dovessero
essere successivamente emanate;
 Mantenere aggiornate le documentazioni prescritte per la circolazione del veicolo su strada
e per il trasporto di persone;
5) Relativamente al suddetto automezzo:
A) resteranno ad esclusivo carico della ditta appaltatrice gli oneri di seguito indicati:
 ogni spesa necessaria per il regolare funzionamento dell'automezzo diversa da quelle
indicate nel successivo punto B);
 Carburanti, lubrificanti, olii, gomme e manutenzione ordinaria del mezzo;
 Manutenzione ordinaria e pulizia, lavaggio e sanificazione esterna ed interna quando l'uso e
le condizioni meteorologiche lo rendano necessario e dotazioni dei dispositivi di
equipaggiamento obbligatori previsti dall'art.72 del C.d.S (es. dispositivi di segnalazione
visiva, acustica, retrovisori, pneumatici, ecc.)
 Ogni altra attività necessaria al fine di conservare l'automezzo in costanti condizioni di
efficienza e di sicurezza.
B) Resteranno ad esclusivo carico del Comune di Caorso gli oneri di seguito indicati:
 Pagamento della tassa di circolazione e dell'assicurazione R.C. AUTO;
 Manutenzione straordinaria, salvo che la stessa consegua a fatto diverso dal normale
deterioramento addebitato all’affidatario.
 Revisione periodica del mezzo.
6) Automezzo sostitutivo: in caso di temporanei guasti al mezzo comunale l’appaltatore deve
comunque garantire lo svolgimento del servizio ricorrendo a mezzi di scorta con caratteristiche
simili e per il solo tempo necessario alle riparazioni.
Art. 6
PERSONALE
1) La ditta aggiudicataria dovrà impiegare, nello svolgimento del servizio, personale che sia in
possesso dell'idoneità professionale prevista dalla legge, di assoluta fiducia e riservatezza. Tale
personale ha l'obbligo, nell'espletamento delle proprie mansioni, di tenere un contegno dignitoso,
consono alla natura speciale del servizio
2) A bordo degli automezzi sarà presente, oltre all'autista, anche un accompagnatore per il trasporto
degli alunni delle scuole dell'infanzia e per gli alunni portatori di handicap. Tali accompagnatori sono
garantiti dal Comune e/o dall'istituzione Scolastica. La presenza di accompagnatori avverrà inoltre,
in occasione delle visite guidate e quant'altro previsto dalle norme scolastiche.
3) Durante lo svolgimento del servizio, il personale deve osservare le seguenti prescrizioni:
A. Non abbandonare il veicolo, specialmente con il motore acceso, lasciando gli alunni privi di
sorveglianza;
B. Assicurarsi che gli alunni salgano e scendano alle fermate concordate in condizioni di
sicurezza;
C. Mantenere un comportamento irreprensibile e rispettoso nei confronti degli alunni e dei relativi
genitori, nonché di collaborazione con il personale adibito dall'Amministrazione comunale alla
sorveglianza, all`accompagnamento o alla gestione del servizio;
D. Non usare lo scuolabus durante i percorsi prestabiliti per il trasporto scolastico, per esigenze
personali o per trasportare terze persone o animali, né tanto meno per raccogliere o lasciare
gli alunni in punti diversi da quelli prestabiliti;
E. Rispettare rigorosamente il codice della strada e in particolare tenere la velocità nei limiti di
sicurezza;
F. Non caricare a bordo passeggeri oltre il numero consentito dalla carta di circolazione;
G. Non caricare sul mezzo alunni non iscritti al trasporto o non inseriti nel piano di trasporto del
mezzo in questione;
H. Osservare scrupolosamente gli orari e gli itinerari stabiliti in precedenza e svolgere i servizi
richiesti con la massima cura e attenzione;
I. Segnalare all`ufficio comunale eventuali anomalie nel funzionamento del mezzo,
preoccupandosi della sua corretta e tempestiva manutenzione oltre che dello stato di pulizia
sia internamente il mezzo che esternamente;
J. Essere dotato di telefono cellulare al fine di garantire la tempestiva comunicazione di ogni
avversità eventualmente occorsa;
K. Effettuare il servizio di trasporto di bambini delle scuole dell'infanzia solo in presenza
dell’accompagnatore.
L. Adottare le cautele e gli accorgimenti che garantiscano |'incolumità fisica e la massima
sicurezza dei viaggiatori in ciascuno dei momenti più critici del servizio (chiusura e apertura
porte, avvio scuolabus, salita e discesa, frenate, transito in luoghi particolarmente affollati.....)
M. Effettuare i percorsi, intesi come sequenze di fermate, comunicati e pattuiti con il Comune,
evitando soste e fermate non previste e non consentite durante lo svolgimento del servizio,
quali rifornimenti carburante, manutenzione e riparazione mezzo e quant'altro possa causare
ritardi e disagi all'utenza
N. Mantenere un comportamento decoroso adatto alla tipologia di servizio che si trova a svolgere.
Pertanto è vietato:
- uso parole o gesti volgari, sia riferiti all'utenza che agli accompagnatori o altre persone adulte;
- fumare sul mezzo
- uso di sostanze alcoliche o stupefacenti
- uso di telefono cellulare per uso privato, ad eccezione dell'uso del telefono per esigenze
urgenti di servizio.
O. La ditta deve assicurare che il proprio personale:
- prenda visione del capitolato d'appalto e ne abbia copia;
- segnali all'ufficio comunale eventuali anomalie rilevate durante lo svolgimento del servizio
- mantenga totale riservatezza su fatti e circostanze di cui sia venuto a conoscenza durante
l'espletamento del servizio, comunichi alla ditta eventuali fatti rilevanti, la quale provvederà a
sua volta a formalizzare mediante comunicazione scritta all'Amministrazione quanto
accaduto;
- consegni all'Autorità scolastica eventuali oggetti rinvenuti sul mezzo di appartenenza
eventuale dell`utenza;
- sia munito di tesserino di riconoscimento e abbigliamento decoroso, adatto al servizio;
- non prenda ordini da estranei, ad eccezione degli ordini impartiti dal Comune;
- non ponga resistenza alcuna agli eventuali controlli che il Comune predispone riguardo il
regolare svolgimento del servizio.
ll Comune si riserva il diritto di effettuare i controlli che ritenesse opportuni e potrà pretendere la
sostituzione di personale che non dovesse ritenere idoneo allo svolgimento del servizio, che non
mantenga un corretto comportamento con l'ente stesso, l'utenza, gli accompagnatori, che utilizzi un
linguaggio scorretto o riprovevole. La sostituzione deve essere dalla ditta effettuata entro 10 giorni
dalla data di ricevimento della richiesta del Comune. La richiesta del Comune si ritiene insindacabile.
ART. 7
OBBLIGHI A CARICO DELL'APPALTATORE
La ditta si impegna a provvedere a sue spese:
- assicurazioni cosi come richiesto al successivo art.8 “Assicurazioni" del presente capitolato;
- rifornimento, manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi utilizzati, ed in generale a tutte le
spese di ogni entità e specie necessarie alla perfetta esecuzione del servizio affidato ed il corretto
funzionamento, la manutenzione e conservazione del mezzo utilizzato in comodato così come
indicato all'art.5;
- al pagamento di tutte le imposte e tasse generali inerenti lo svolgimento del servizio, con
esclusione della tassa di circolazione;
- a corrispondere le retribuzioni, i compensi diversi, gli oneri assicurativi e previdenziali per il
personale operante in servizio;
- a sostituire tempestivamente I' automezzo comunale nel caso in cui, per sopraggiunte avarie o
altri imprevisti, non potesse essere utilizzato. La sostituzione dovrà avvenire entro 20 minuti dalla
comunicazione del guasto.
- dotare il proprio personale (autisti) di telefono cellulare di servizio, dotato di auricolare o
dispositivo di viva voce tale da non costituire pericolo durante lo svolgimento del servizio, e di
scheda telefonica affinché possano essere garantite dallo stesso le chiamate in caso di necessità.
- Individuare un “referente-coordinatore" per la tenuta dei rapporti con l'Ufficio Scuola del Comune
che dovrà essere immediatamente reperibile per tutto il periodo di svolgimento del servizio per
garantire la pronta soluzione dei problemi derivanti dall'esecuzione del servizio. Il nominativo ed
il numero telefonico del predetto referente dovranno essere comunicati all'Ufficio Scuola del
comune almeno sette giorni prima dell'inizio del servizio o dell'eventuale variazione intervenuta.
- assicurare le debite comunicazioni in caso di ritardi, imprevisti, avarie e necessità sostituzione
mezzi, al Comune e all'Autorità scolastica.
- assicurare la continuità e stabilità del personale autisti per l'intera durata dell'anno scolastico,
fatte salve condizioni o situazioni di forza maggiore – opportunamente documentate;
- dotarsi di autisti in possesso di adeguata qualificazione professionale, dei requisiti di legge previsti
per il trasporto persone, di età compatibile con le disposizioni di legge e la delicatezza
dell'incarico;
- sostituire gli autisti di ruolo per malattia, ferie o assenze temporanee, con personale in possesso
di tutti i requisiti di legge.
- sostituire gli autisti in caso di reclamo da parte del Comune per l'espletamento del servizio, su
semplice segnalazione e richiesta dell'ufficio;
- assicurare la massima precisione e puntualità nell'espletamento dei servizi richiesti;
- assicurare la eventuale riorganizzazione del servizio, ridefinizione dei percorsi, anche in corso
anno scolastico, per sopraggiunte necessità organizzative o esigenze dell'utenze,
La ditta aggiudicataria dovrà garantire l'inizio del servizio con decorrenza dal 14/09/2015 e
comunque con l'inizio dell'anno scolastico 2015/2016 entro 48 ore dalla comunicazione.
ADEMPIMENTI CONNESSI ALLA SICUREZZA
Si precisa che, viste le caratteristiche e la tipologia del servizio reso e la mancanza di interferenze
con dipendenti della Pubblica Amministrazione, non sono previsti oneri per redazione del
documento di valutazione dei rischi di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008 n.81 "Attuazione
dell'art.1 della legge 3 agosto 2007 n.123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei
luoghi di lavoro.
La ditta aggiudicataria si impegna a rispettare le norme di sicurezza nei luoghi di lavoro
relativamente agli adempimenti di legge previsti nei confronti dei propri dipendenti che hanno
l'obbligo di rispettare tutte le vigenti norme inerenti la sicurezza in applicazione del D.Lgs. 9 aprile
2008 n.81.
L'impresa prima dell'inizio del servizio, si impegna a fornire al servizio scuola del Comune di
Caorso:
1. copia completa licenza N.C.C.
2. polizze assicurative quietanziate
3. elenco del personale impiegato per il servizio, con documentazioni patenti e CQC, con
indicazione del tipo di rapporto contrattuale, gli estremi dei documenti di lavoro e assicurativi.
Art. 8
RESPONSABILITA' E ASSICURAZIONI
La ditta aggiudicataria si assume ogni onere e rischio per l’affidamento in capo del servizio oggetto
dell'appalto e si assume ogni responsabilità derivante dal non corretto svolgimento dello stesso, per
proprie deficienze, negligenze, leggerezze, comprese quelle del personale impiegato
nell'esecuzione del servizio.
La ditta aggiudicataria si assume inoltre tutte le responsabilità civili e penali per infortuni e danni
arrecati o procurati a trasportati, terze persone e cose, tenendo indenne l'Amministrazione
Comunale per ogni responsabilità diretta o indiretta.
A fronte delle responsabilità evidenziate ai precedenti commi 1 e 2, la Ditta Appaltatrice è tenuta a
stipulare un'assicurazione per responsabilità civile verso terzi (persone e cose) con un massimale
unico di 10 milioni di Euro.
La Ditta Appaltatrice è unica responsabile in caso di eventuale inosservanza delle norme in materia
di viabilità e di trasporto scolastico.
La sorveglianza sul rispetto del Capitolato non diminuirà in nulla la responsabilità della Ditta
Appaltatrice per tutto quanto attiene lo svolgimento del servizio, responsabilità che rimarrà
esclusivamente ed interamente a carico della stessa.
Copia di tutti i documenti, comprese le quietanze, dovrà essere prodotta in copia al Comune.
ART 9
CORRISPETTIVO
Lo svolgimento del servizio di trasporto scolastico, nelle forme e modi previsti dal presente
capitolato, viene affidato con prezzo "chiavi in mano".
Il corrispettivo dell'appalto sarà definito, nell'esatto importo, in sede di aggiudicazione.
Il canone giornaliero a base d'asta è pari a:
1) € 256,50
Oltre lVA
dal 01/10/2015 al 06/6/2016
Scuole Infanzia, Primaria e Sec.1°grado
2) € 142,50
Oltre lVA
dal 14/9/2015 al 30/9/2015
Scuole Infanzia, Primaria e Sec. di 1° grado
3) € 142,50
Oltre lVA
dal 01/10/2015 al 06/6/2016
Scuola secondaria di 1° grado - (SABATO)
4) € 152,00
Oltre lVA
dal 04/7/2016 al 29/7/2016
Centro Estivo
L'importo complessivo d'appalto presunto è pari ad € 51.575,50 oltre IVA, come indicato nella perizia
estimativa dell'allegato B.
ll pagamento del corrispettivo dovuto al concessionario per il servizio di cui al presente capitolato,
verrà effettuato a seguito di presentazione di regolari fatture, mensili e posticipate, con indicazione
del mese di cui trattasi.
Ai sensi del D.M. 3.4.2013 n. 55, il Comune potrà procedere al pagamento delle sole fatture
elettroniche (Codice Univoco Ufficio: DEFV31)
Ogni fattura dovrà avere in allegato le specifiche relative a ciascun servizio con riepilogo del numero
di giorni di effettuazione e degli eventuali servizi supplementari. Le fatture verranno pagate entro
trenta giorni fine mese dal ricevimento.
Dal pagamento del corrispettivo sarà detratto l'importo delle eventuali penalità applicate per
inadempienza della ditta aggiudicataria e quant'altro dalla stessa dovuto.
Il pagamento di ogni singola fattura è subordinato al rilascio di regolare esecuzione da parte del
responsabile del Servizio Affari Generali, nonché alla verifica della regolarità contributiva e
previdenziale del gestore.
Il gestore assume tutti gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge 13 agosto 2010
n.136 “Piano straordinario contro le mafie, nonché la delega al Governo in materia antimafia".
Art. 10
QUINTO D'OBBLIGO
Ai sensi dell`art. 11 del R.D. 18 novembre 1923, n. 2440, l'Amministrazione comunale si riserva di
estendere o diminuire le prestazioni ricomprese nell'appalto sino alla concorrenza di un quinto in più
dell'importo contrattuale di aggiudicazione e l'appaltatore dovrà assoggettarvisi applicando il prezzo
unitario offerto, in sede di gara, per l'esecuzione di ogni singolo percorso, restandovi sin d'ora
obbligato.
ART.11
CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE
L'aggiudicazione avverrà a seguito di procedura di cottimo fiduciario ai sensi dell'art. 125 comma 11
del D.Lgs. 163/2005 e dell'art.334 del D.P.R. 207/2010, previa consultazione di almeno cinque
operatori economici, se sussistono in tale numero soggetti idonei richiedenti, individuati previo avviso
di manifestazione di interesse.
L'Appalto sarà aggiudicato ai sensi dell'art. 83 del D.L. 163/2006 e s.m. con il criterio dell'offerta
economicamente più vantaggiosa secondo i seguenti criteri:
Punteggio massimo complessivo - punti 100 - così suddivisi:
A) OFFERTA TECNICA max punti 40
B) OFFERTA ECONOMICA max punti 60
A) OFFERTA TECNICA
ll punteggio massimo dell'offerta tecnica (punti 40) verrà ripartito, a insindacabile giudizio della
Commissione di Gara, in base ai criteri tecnico- qualitativi di seguito indicati:
Offerta tecnica
Organigramma del personale
La valutazione di tale elemento avverrà
mediante attribuzione automatica dei
seguenti punti in relazione al numero dei
dipendenti (autisti) dell'azienda, in
possesso di idonea patente di guida :
Fino a 5 dipendenti
Da 6 a 10 dipendenti
Oltre 10 dipendenti
Caratteristiche
tecniche
degli
automezzi
sostitutivi
messi
a
disposizione per il servizio:
Max 40 punti
Max punti 7
Punti 3
Punti 5
Punti 7
Max punti 5
Data di immatricolazione; il punteggio
massimo sarà attribuito al mezzo adibito
al servizio oggetto della gara che
presenta la minore vetustà; agli altri
concorrenti verrà attribuito un punteggio
proporzionalmente inferiore
Possesso della certificazione di
qualità aziendale UNI EN ISO
9001:2008 in corso di validità
rilasciata da enti accreditati a sensi di
legge
Offerta di servizi aggiuntivi
a) Eventuali proposte di corse
aggiuntive gratuite, per ogni anno
scolastico di appalto, entro un raggio di
35 Km dalla sede del plesso scolastico,
da effettuarsi nell'ambito dell'orario
scolastico:
b) disponibilità di n. 1 scuolabus
attrezzato per trasporto disabili da
mettere a disposizione per uscite
didattiche, gite scolastiche di cui all'art.4
Curriculum aziendale
Punti 4
Max punti 6
Max. pp. 3
Verrà preso in considerazione il numero delle corse
aggiuntive gratuite proposte per ogni anno
scolastico di appalto
Al maggior numero di corse proposte verranno
assegnati punti 5; agli altri concorrenti verrà
attribuito un punteggio proporzionalmente inferiore
secondo la seguente formula: A : 5 = B : X
A = maggior numero di corse aggiuntive proposte
B= numero di corse aggiuntive proposte dal
concorrente
X= punteggio attribuito al concorrente
pp. 3
Max punti 3
Pregressa esperienza nel settore Verrà preso in considerazione il numero di
specifico oggetto dell'appalto nel esperienze, negli anni 2012 - 2013 – 2014 nella
triennio 2012/2014
gestione del servizio di trasporto scolastico con Enti
pubblici Al maggior numero di appalti gestiti
verranno assegnati punti 3; agli altri concorrenti
verrà attribuito un punteggio proporzionalmente
inferiore secondo la seguente formula: A: 3 = B :X
A = massimo servizi gestiti nel triennio
B= numero dei servizi gestiti dalla ditta concorrente
X= punteggio attribuito al concorrente
Piano di manutenzione e pulizia
automezzi
A) Piano di manutenzione ordinaria e
straordinaria degli automezzi impiegati
nel
servizio,
comprensivo
degli
automezzi destinati alle sostituzioni (*)
Max punti 15
Max. Punti 10
(*) i punti saranno assegnati sulla base Il punteggio sarà attribuito sulla base del sistema
della seguente valutazione:
adottato per la manutenzione degli automezzi,
pp. 11 ottimo
tenuto in particolare conto delle operazioni e della
pp.9 = buono
tempistica degli interventi, al fine di garantire la
pp.8 = discreto
continuità nell`utilizzo dei mezzi
pp.6 = sufficiente
pp.0 = insufficiente
B) Pulizia automezzi: piano contenente
la descrizione delle attività e tempistiche
di pulizia e disinfezione periodica degli
automezzi impiegati (**)
Max Punti 5
ll punteggio sarà attribuito sulla base della cadenza
e tipologia di attività svolte dal concorrente per
garantire l'igienicità
(**) i punti saranno assegnati sulla base
della seguente valutazione:
pp. 5 ottimo
pp.4 = buono
pp.3 = discreto
pp.2 = sufficiente
pp.0 = insufficiente
Le Ditte che non riporteranno una valutazione nell'offerta tecnica almeno pari a 20 punti. Non
saranno ammesse alla successiva fase di apertura dell'offerta economica.
Qualora al termine del procedimento l'appalto non potesse essere aggiudicato ad alcuna Impresa
partecipante la commissione si riserva la facoltà di ammettere la ditta con il più alto punteggio.
I contenuti dell'offerta tecnica risultano vincolanti per la ditta che, in caso di aggiudicazione, sarà
tenuta alla loro realizzazione.
La valutazione dell'offerta tecnica sarà effettuata ad insindacabile giudizio della "Commissione di
Gara”.
L`offerta tecnica contenente tutte le voci sopraindicate dovrà essere sottoscritta in ogni pagina dal
legale rappresentante dell'impresa e dovrà essere composta al massimo da 15 facciate formato A4.
B) OFFERTA ECONOMICA
Il punteggio massimo dell'offerta economica (punti 60) verrà attribuito nel seguente modo:
ll punteggio massimo sarà attribuito al concorrente che avrà offerto il maggior ribasso percentuale
sull'importo posto a base d'asta. Alle restanti offerte il punteggio sarà assegnato secondo la formula
matematica della proporzionalità inversa e precisamente:
P= PM x Pm
PO
dove :
P è il punteggio attribuito all'offerta in esame;
PM e il punteggio massimo attribuibile;
Pm è il prezzo più basso tra quelli risultanti applicando all’importo a base d'asta il ribasso offerto
dai concorrenti partecipanti;
PO è il prezzo deIl’offerta in esame.
L'attribuzione dei punteggi consentirà la stesura di una graduatoria di merito dei concorrenti formata
secondo l'ordine decrescente del punteggio complessivo da ciascuno riportato.
L'aggiudicazione avverrà a favore del concorrente che avrà conseguito il maggiore punteggio
complessivo, derivante dalla somma dei punteggi attribuiti, rispettivamente, all' “Offerta tecnica" ed
all'“Offerta economica".
Qualora il punteggio, complessivamente attribuito sulla base deII'offerta economica e deIl'offerta
tecnica presentate risulti uguale tra due 0 più concorrenti, si procederà ai sensi di quanto previsto
dall'art. 77 del R.D. 23.05.1924 n. 827.
L`Amministrazione Comunale procederà all’aggiudicazione dell'appalto anche in presenza di una
sola offerta valida quando questa sia ritenuta congrua ovvero, come previsto dall'art. 81, comma 3,
del D. Lgs. 163 del 12 aprile 2006 si riserva il diritto di non procedere aIl'aggiudicazione senza che
nessun offerente possa vantare diritto alcuno qualora nessuna offerta risulti conveniente o idonea
in relazione all'oggetto deII'appaIto.
L'aggiudicazione si intende definitiva per l'Amministrazione Comunale soltanto dopo I'approvazione,
ai sensi degli articoli 11 e 12 del D.Lgs. 163 del 12 aprile 2006, da parte degli organi competenti. La
ditta appaltatrice rimarrà invece vincolata fin dal momento dell’aggiudicazione, nelle more della
stipula del contratto.
Art. 12
GARANZIE
Per partecipare alla gara, i soggetti concorrenti dovranno costituire apposita cauzione provvisoria di
importo pari al 2% (due per cento) dell’importo complessivo presunto dell'appaIto posto a base di
gara.
Il deposito cauzionale deve essere costituito mediante fidejussione bancaria o polizza assicurativa
avente validità per almeno 120 giorni dalla data di presentazione dell'offerta, rilasciata da un istituto
bancario, da una compagnia di assicurazione o da un intermediario finanziario, iscritto in elenco
speciale previsto dalI'art 107 del D.Lgs.n.385/1993. Tale fidejussione o polizza deve prevedere
espressamente, a pena di esclusione, la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del
debitore principale e la sua operatività entro 15 gg a semplice richiesta scritta del Comune.
La cauzione prevista potrà essere ridotta al valore del 1% qualora i concorrenti dimostrino di
possedere la certificazione di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO
9001:2008 in corso di validità, allegando copia autocertificata conforme del relativo certificato. In
caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, per poter usufruire della
cauzione ridotta, il possesso della certificazione di qualità dovrà essere dimostrato da tutti i
componenti il raggruppamento o consorzio.
In caso di costituendo raggruppamento di concorrenti, la cauzione provvisoria dovrà essere intestata
al raggruppamento e sottoscritta da tutti i componenti del raggruppamento stesso oppure alla
mandataria del costituendo raggruppamento e da essa sottoscritta.
Ciascuna cauzione sarà svincolata ai concorrenti entro 30 giorni dall'aggiudicazione definitiva ed al
concorrente aggiudicatario all'atto della stipula del contratto.
A garanzia degli obblighi assunti, la ditta aggiudicataria dovrà prestare, ai sensi dellart.113 del
D.Lgs.n.163/2006 e s.m., una cauzione definitiva a favore del Comune di Cortemaggiore di importo
pari al 10% del valore delI'importo dell'appalto aggiudicato mediante fidejussione bancaria o polizza
assicurativa.
ln caso di inosservanza delle condizioni del presente capitolato o comunque di eventuali mancati
pagamenti di stipendi o contributi assicurativi e previdenziali da parte dell`appaltatore nei confronti
dei propri dipendenti e soci occupati nell'appalto, il committente, ferma restando l'esclusione della
sua responsabilità solidale, potrà, di diritto, rivalersi di propria autorità sulla cauzione e l'appaltatore
sarà tenuto a reintegrarla nel termine e con le modalità che saranno all'uopo fissate.
La cauzione definitiva rimarrà vincolata sino alla scadenza dell'intero periodo di durata dell'appalto
e sarà restituita all'appaltatore solo dopo la liquidazione dell'ultimo conto e consegnata non prima
che siano definite tutte le regioni di debito e credito ed ogni eventuale pendenza.
ART. 13
CONTROLLI E PENALITA'
ll Comune si riserva la più ampia facoltà di effettuare in qualsiasi momento controlli qualitativi e
quantitativi al fine di verificare che il servizio venga effettuato nei modi e nei tempi stabiliti dal
presente Capitolato e secondo le disposizioni di legge in materia di circolazione stradale e di
accertare inoltre l'idoneità dei mezzi di trasporto utilizzati e del personale posto alla guida degli
stessi.
Qualora durante l'esecuzione del servizio si verificassero inadempienze il Comune farà pervenire
alla Ditta aggiudicataria per iscritto ed a mezzo di Pec o di raccomandata A.R. le osservazioni e le
contestazioni relative.
L'applicazione delle penali dovrà essere preceduta da regolare contestazione dell'inadempienza,
alla quale la Ditta Appaltatrice avrà la facoltà di presentare le sue controdeduzioni entro e non oltre
10 giorni dalla notifica della stessa.
Nel caso valuti positivamente le controdeduzioni presentate dalla ditta Appaltatrice, il Comune ne
dà comunicazione entro il termine di 30 giorni dal ricevimento delle osservazioni; in caso contrario,
le deduzioni si intendono non accolte e viene comunicato l'ammontare della penale.
ll Comune potrà applicare le seguenti penalità:
a) per scostamenti rispetto agli orari stabiliti superiori ai 15 minuti è applicata a carico della Ditta
una penale di € 100,00, salvo cause di forza maggiore;
b) per cambi di percorso, non preventivamente autorizzati, è applicata a carico della Ditta una
penale di € 100,00 salvo cause di forza maggiore;
c) per impiego anche saltuario di mezzi o conducenti non segnalati al Comune, è applicata a
carico della Ditta una penale di € 200,00;
d) per interruzione del servizio anche parziale € 500,00 giornaliere;
e) per ogni altra inadempienza rispetto a quanto stabilito nel presente capitolato, verrà applicata
una penale variabile da un minimo € 100,00 a un massimo di € 500,00 a seconda della gravità
del fatto commesso, oltre al recupero del valore del danno causato dall’inadempienza.
In caso di negligenza o di mancanza dell'appaltatore negli obblighi stabiliti nel presente capitolato, il
Comune si riserva di provvedere a tutto carico ed a spese dell'appaltatore, nel modo e con quelle
discipline che fossero ritenute opportune e più spedite per l'esecuzione del servizio.
Le spese per quanto eseguito d'ufficio, anche con ricorso a terzi, sono a carico della ditta
appaltatrice, oltre al pagamento di una penale giornaliera di € 150,00.
Dal pagamento dei corrispettivi sarà detratto l'importo delle eventuali esecuzioni d'ufficio, delle
eventuali penalità applicate per inadempienze e di quant'altro dovuto dalla Ditta Appaltatrice. Nel
caso in cui la somma dovuta sia superiore al corrispettivo da liquidare il Comune si avvale della
cauzione definitiva.
ART. 14
CESSIONE E SUBAPPALTO
Ai sensi dell'art.118 del D.Lgs 12 aprile 2006, n°163.e ammesso il subappalto esclusivamente nei
limiti della quota massima del 30% dell'importo dell'appalto.
E' vietato all'appaltatore cedere o subappaltare ad altri l'esecuzione di tutte o di una parte delle
prestazioni contrattuali, senza il preventivo consenso scritto dell'Amministrazione appaltante.
I concorrenti all'atto dell'offerta devono indicare i servizi che intendono subappaltare ad altre Ditte
rientranti nelle tipologie previste dalle norme di gara. In caso di subappalto al concessionario dovrà
provvedere al deposito del contratto di subappalto presso il Comune interessato almeno venti giorni
prima della data di effettivo inizio dell'esecuzione delle relative prestazioni e dovrà, entro lo stesso
termine, trasmettere altresì la certificazione attestante il possesso da parte della Ditta individuata dei
requisiti richiesti nelle norme di gara.
E' fatto obbligo all'appaltatore di trasmettere, entro trenta giorni dalla data di ciascun pagamento
effettuato nei confronti dei subappaltatori, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti
corrisposti alla Ditta a cui è subappaltato il servizio, con l'indicazione delle ritenute di garanzia
effettuate. L'appaltatore deve praticare, per le prestazioni affidate in subappalto, gli stessi prezzi
unitari risultanti dall'aggiudicazione, con ribasso non superiore al venti per cento.
L'appaltatore è tenuto ad osservare integralmente il trattamento economico e normativo stabilito dai
contratti collettivi nazionale e territoriale ed è, altresì, responsabile in solido dell'osservanza delle
norme anzidette da parte delle Ditte a cui è subappaltato il servizio nei confronti dei loro dipendenti
per le prestazioni rese nell'ambito del subappalto. L'appaltatore e, per suo tramite, le Ditte a cui è
subappaltato il servizio, trasmettono alla stazione appaltante prima dell'inizio dei servizi la
documentazione di avvenuta denunzia agli enti previdenziali, assicurativi e antinfortunistici.
L'appaltatore che si avvale del subappalto deve allegare alla copia autentica del contratto la
dichiarazione circa la sussistenza o meno di eventuali forme di controllo o di collegamento a norma
dell'articolo 2359 del codice civile con il titolare del subappalto e, analoga dichiarazione deve essere
effettuata da ciascuno dei soggetti partecipanti nel caso di raggruppamento temporaneo, società o
consorzio. Il Comune provvederà al rilascio dell'autorizzazione entro dieci giorni dalla relativa
richiesta; tale termine può essere prorogato una sola volta, ove ricorrano giustificati motivi.
Trascorso tale termine senza che si sia provveduto, l'autorizzazione si intende concessa.
In caso di qualsiasi infrazione al presente articolo, unico responsabile verso il Comune e verso terzi
è individuato nell'appaltatore.
ART. 15
RISOLUZIONE DEL CONTRATTO, INADEMPIENZE
E' facoltà del Comune risolvere il contratto ai sensi dell'art. 1456 del C.C. a rischio e danno
dell’appaltatore con riserva di risarcimento danni nei seguenti casi:
a) interruzione del servizio protratta per oltre tre giorni, salvo cause di forza maggiore;
b) impiego di mezzi non idonei al servizio o di conducenti non abilitati;
c) subappalto del servizio non autorizzato dal Comune;
d) assegnazione di oltre n. 4 penalità;
e) inottemperanza agli obblighi relativi al trattamento economico e previdenziale del personale;
f) inottemperanza ad obblighi assunti con il presente capitolato, malgrado il richiamo e trascorsi
quindici giorni dalla diffida ad adempiere;
g) apertura di una procedura fallimentare e concorsuale a carico della Ditta;
h) messa in liquidazione o altri casi di cessazione dell'attività della Ditta.
La risoluzione si verificherà di diritto qualora il Comune comunichi, mediante Pec o raccomandata a.r.,
o notifichi all'aggiudicatario che intende avvalersi di questa clausola risolutiva.
Nel caso di risoluzione del contratto per i motivi indicati nel presente articolo la cauzione sarà
trattenuta dal Comune, salvo esperimento dell'azione per il risarcimento di danni superiori
all'ammontare della cauzione per le spese dovute all`eventuale nuova stipulazione di contratto ed al
recupero delle spese sostenute dal Comune.
ART. 16
RECESSO UNILATERALE
Per gravi e giustificati motivi l'appaltatore può richiedere al Comune di recedere dal contratto con
preavviso di almeno sei mesi.
In caso di recesso anticipato, il Comune è tenuto al pagamento alla Ditta del servizio da essa
prestato fino al momento della cessazione definitiva del rapporto contrattuale.
Qualora la Ditta dovesse recedere dal contratto prima della scadenza senza giustificato motivo o
giusta causa, il Comune incamera l'intera cauzione definitiva.
Il Comune si riserva la facoltà di recedere dal contratto, ai sensi dell'art. 1671 del Codice civile, in
qualunque tempo e fino al termine del servizio per motivi di pubblico interesse.
Il recesso e esercitato per iscritto mediante invio di apposita comunicazione a mezzo di lettera
raccomandata con avviso di ricevimento.
Il recesso non può avere effetto prima che siano decorsi trenta (30) giorni dal ricevimento della
comunicazione di cui al precedente comma.
Qualora l'Amministrazione si avvalga della facoltà di recesso unilaterale, essa si obbliga a pagare
all'appaltatore un'indennità corrispondente a quanto segue:
- prestazioni già eseguite dalI'appaItatore al momento in cui viene comunicato I'atto di recesso,
così come attestate dal verbale di verifica redatto daII'Amministrazione;
- spese sostenute dall’appaltatore;
- il cinque per cento dell'importo del servizio non eseguito calcolato sulla differenza tra I'importo
dei quattro quinti (4/5) del prezzo contrattuale e I'ammontare netto delle prestazioni eseguite.
ART. 17
STIPULAZIONE CONTRATTO
La stipulazione del formale contratto, da effettuarsi sulla base di quanto previsto dal vigente apposito
regolamento comunale, resta subordinata alla verifica ed accertamento del possesso in capo
all'aggiudicatario dei requisiti previsti dalla normativa vigente.
Il Comune si riserva la facoltà di provvedere alla consegna anticipata del Servizio anche in pendenza
della stipula del contratto.
Sono a carico completo ed esclusivo della ditta appaltatrice tutte le spese relative e conseguenti alla
stipulazione del contratto d'appalto.
ART.18
TRACCIABILITA' FLUSSI FINANZIARI
Pena la nullità del contratto, la ditta aggiudicataria è tenuta ad uniformarsi a quanto previsto daII'3
“tracciabilità dei flussi finanziari" della legge n.136 deI1 3.98.2010 “Piano straordinario contro le
mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia"
ART. 19
FORO COMPETENTE
Per qualsiasi controversia che dovesse insorgere in ordine alI'applicazione del presente capitolato,
il foro competente è quello territoriale di Piacenza.
ART. 20
TRATTAMENTO DATI
1. I dati forniti dalle ditte in occasione della partecipazione alla gara di cui al presente capitolato
saranno raccolti presso l'Amministrazione Comunale per le finalità di gestione della gara e, per
quanto riguarda I'aggiudicatario, saranno trattenuti anche successivamente alI'eventuaIe
instaurazione del rapporto contrattuale per le finalità del rapporto medesimo. Il conferimento dei dati
richiesti è obbligatorio pena esclusione dalla gara.
2. Il Titolare del trattamento è il Comune di Caorso, rappresentato ai fini del D.Lgs. n.196/2003 dal
Sindaco pro-tempore; il responsabile del trattamento dati è il dott. Alessandro Ercolano,
Responsabile del Servizio Affari Generali, a cui I'interessato potrà rivolgersi per far valere i suoi
diritti.
ART.21
CODICE COMPORTAMENTO
Il personale della ditta appaltatrice neII'espletamento del servizio affidato sarà tenuto al rispetto delle
norme, per quanto compatibili, del codice di comportamento approvato con delibera della Giunta
comunale n. 168 del 27.12.2013
ART. 22
DISPOSIZIONI FINALI
1. Il Contratto è soggetto oltre che all'osservanza di tutte le norme e condizioni precedentemente
enunciate, al rispetto delle vigenti disposizioni legislative in materia e con particolare riferimento al
rispetto della normativa in materia di trasporti pubblici e al possesso dei requisiti per i conducenti di
autobus adibiti al servizio appaltato.
2. L'appaltatore è tenuto comunque al rispetto delle eventuali norme che dovessero intervenire
successivamente all'aggiudicazione e durante il rapporto contrattuale.
3. Nulla potrà essere richiesto o preteso per eventuali oneri aggiuntivi, derivanti dall'introduzione e
dall'applicazione delle nuove normative di cui al comma precedente.
4. Le tariffe del servizio a carico dell'utenza sono determinate e riscosse direttamente dal Comune.
5. Per quanto non previsto dal presente capitolato, si fa espresso riferimento al bando di gara/lettera
invito, alle norme e disposizioni del codice civile, nonché alle norme vigenti in materia di appalti con
particolare riferimento agli appalti di servizi.
Caorso, 02/5/2015
ALLEGATO A)
TABELLA ORARI, MODALITA’ e PERCORSI A.S. 2015/2016
GIORNI ED ORARI DI LEZIONE

SCUOLA DELL’INFANZIA : DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ ANDATA ORE 8.20 RITORNO ORE 15.15

SCUOLA PRIMARIA :

SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO: DAL LUNEDI AL SABATO : INIZIO ORE 08.10 USCITA ORE
13.10
DAL LUNEDI’ AL SABATO : INIZIO ORE 8.30 USCITA ORE 12.30
MARTEDI’ E GIOVEDI’ : USCITA ORA 17.00
CENTRO ESTIVO: DAL LUNEDI’ AL VENERDI’: INIZIO ORE 8,00 - 17,00; durante la mattinata sono richiesti
trasporti in base alle attività del Centro estivo (trasposto in piscina, maneggio, pattinodromo, etc.).
Itinerari Indicativi
Primo giro ANDATA ore 7.00 (medie) DAL LUNEDI’ AL SABATO
Via Amendola G (PARTENZA)
Via Fermi E.
Via Sanguinelli
Strada Scovalasino
Via Don Minzoni
Via degli Stradelli
Via Don Minzoni
Strada delle Case Nuove
Via G. Matteotti
Via P. Mascagni
Via E. Fermi
Via Roma
Str. Padana Inferiore
Via Primo Maggio
Via Zanoli
Via Primo Maggio
Via Rotta
Via Primo Maggio
Via Grazioli
Via A. Magistrali
Via A. Masarati
Via Primo Maggio
Str. Padana Inferiore
Via Roma
Via Fermi (ARRIVO)
Primo Giro ANDATA ore 7,45 (elementari) dal lunedì al sabato
Via Fermi E. (PARTENZA)
Via Sanguinelli
Strada Scovalasino
Via Don Minzoni
Strada Mezzanone
Via Don Minzoni
Via Stradelli
Via Don Minzoni
Strada alle Case Nuove
Via G. Matteotti
Via P. Mascagni
Strada Cascina Boscone
Via Fermi
Via Roma
Str. Padana Inferiore
Via Primo Maggio
Via Varianello
Via Primo Maggio
Via Rotta
Str. Canale Valle
Via Rotta
Via Primo Maggio
Via Magistrali A.
Via Masarati A.
Via Primo Maggio
Str. Padana Inferiore
Via Roma
Via Marconi
Via Verdi (ARRIVO)
Secondo Giro RITORNO ORE 12.00 (elementari) dal lunedì al sabato
IL MARTEDI’ E IL GIOVEDI’ E’ PREVISTO IL TASPORTO DELLE CLASSI ELEMENTARI DALLA SCUOLA ALLA
MENSA E, DOPO IL RITORNO DELLE MEDIE, IL TRASPORTO DELLE MEDESIME CLASSI ELEMENTARI DALLA
MENSA ALLA SCUOLA
Via Verdi (Partenza)
Via Marconi
Via Roma
Str. Padana Inferiore
Via Primo Maggio
Via Magistrali A.
Via Masarati A.
Via Primo Maggio
Via Grazioli
Via Primo Maggio
Via Varianello
Via Primo Maggio
Via Rotta
Via Canale Valle
Via Rotta
Via Primo Maggio
Str. Padana Inferiore
Str. Cascina Barrago
Str. Padana Inferiore
Via Roma
Via Fermi
Str. Cascina Boscone
Via P. Mascagni
Via G. Matteotti
Str. Alle Case Nuove
Via Don Minzoni
Via Strdelli
Via Don Minzoni
Str. Mezzanone
Via Don Minzoni
Str. Scovalasino
Via Sanguinelli
Via Fermi (arrivo alle scuole Medie)
Secondo Giro RITORNO ORE 13.00 (MEDIE) dal lunedì al sabato
Via Fermi (PARTENZA)
Str. Cascina Boscone
Via P. Mascagni
Via Matteotti G.
Str. Alle Case Nuove
Via Don Minzoni
Via Stradelli
Via Don Minzoni
Str. Scovalasino
Via Sanguinelli
Via Fermi
Via Roma
Str. Padana Inferiore
Via Primo Maggio
Via Magistrali A.
Via Masarati A.
Via Primo Maggio
Via Grazioli
Via Primo Maggio
Via Zanoli
Via Primo Maggio
Via Rotta
Via Primo Maggio
Via Magistrali
Via Rovere
Via Roma
Via Fermi
Via Amendola (ARRIVO)
Terzo Giro RITORNO ORE 16.45 (elementari) MARTEDI’ E GIOVEDI’
Via Verdi (Partenza)
Via Marconi
Via Roma
Str. Padana Inferiore
Via Primo Maggio
Via Magistrali A.
Via Masarati A.
Via Primo Maggio
Via Grazioli
Via Primo Maggio
Via Varianello
Via Primo Maggio
Via Rotta
Via Canale Valle
Via Rotta
Via Primo Maggio
Str. Padana Inferiore
Str. Cascina Barrago
Str. Padana Inferiore
Via Roma
Via Fermi
Str. Cascina Boscone
Via P. Mascagni
Via G. Matteotti
Str. Alle Case Nuove
Via Don Minzoni
Via Strdelli
Via Don Minzoni
Str. Mezzanone
Via Don Minzoni
Str. Scovalasino
Via Sanguinelli
Via Fermi
Via Amendola (Arrivo Magazzino)
Giro Materna ANDATA ore 08.20 e RITORNO ore 15,15 dal lunedì al venerdì
Via Tavani (PARTENZA)
Via Pad inferiore
Via Turati
Via Gariboldi
Via Rosselli
Via Di vittorio
Via Viale stazione
Via Da vinci Leonardo
Via Caduti sul lavoro
Via Duca d’Aosta
Viale stazione
Str. Pad. Inferiore
Via Rovere
Via Cantarana
Via Rovere
Via Magistrali
Via Masarati
Str Prov. 20
Str.Pad. Inferiore
Via Garilli
Via Bussandri
Via Guardia
Str. Pad. Inferiore
Via Argine po
Via Sedazzara
Via Scolvalasino
Via Matteotti
Via Ponchielli
Via Fermi
Via Molinazzo
Via Tavani ( arrivo materna)
22
CENTRO ESTIVO - ANDATA E RITORNO DAL LUNEDI’ AL VENERDI’ MESE DI LUGLIO ore 8,00 –
17,00
VIA TAVANI
VIA MOLINAZZO
STR. CASCINA BOSCONE
VIA MASCAGNI
VIA MATTEOTTI
VIA RESPIGHI
VIA MATTEOTTI
VIA PONCHIELLI
VIA FERMI
VIA ROMA
VIA B. MANDELLO
VIA F.LLI ROSSELLI
VIA DELLE ROSE
VIA NUOVA
VIA VERDI
VIA ROMA
STR. PAD. INFERIORE
VIA I° MAGGIO
VIA MAGISTRALI
VIA I° MAGGIO
VIA TORTA
VIA CANALE VALLE
VIA TORTA
VIA I°MAGGIO
STR. PAD. IFERIORE
VIA ROMA
VIA MOLINAZZO
VIA TAVANI (ARRIVO)
ATTIVITA’ indicative del CENTRO ESTIVO :

LUNEDI’ : TUTTE LE CLASSI IN PISCINA A MONTICELLI.

MARTEDI’ : UNA CLASSE A S. PEDRETTO – SCUDERIA-

MERCOLEDI’ : UNA CLASSE A S. PEDRETTO –SCUDERIA- DUE CLASSI IN
PISCINA A MONTICELLI

GIOVEDI’ : UNA CLASSE IN PISCINA A MONTICELLI , UNA CLASSE A S.
PEDRETTO – SCUDERIA-, UNA CLASSE AL PATTINODROMO A PIACENZA .

VENERDI’: TUTTE LE CLASSI IN PISCINA A MONTICELLI.
23
ALLEGATO B
 Perizia estimativa appalto del Servizio di trasporto scolastico periodo 14/9/2015 06/6/2016 e Centro Estivo periodo 04/7/2016 – 29/7/2016.
 L’importo complessivo dell’appalto è pari ad Euro
51.575,50 oltre IVA così
determinato
SERVIZIO
KM GIORNO
GIORNI
EURO KM
IMPORTO TOTALE
Trasporto alunni scuole
dell’infanzia, Primaria,
Secondaria di 1° grado
dal 01/10/2015 –
06/6/2016
135
162
1,90
41.553,00
Trasporto alunni scuole
Primaria e Secondaria di
1° grado: 14/9/2015 –
30/9/2015
75
15 (compresi
sabati )
1,90
2.137,50
Trasporto alunni scuole
Primaria e Secondaria di
1° grado: dal 01/10/2015
al 06/06/2016 (sabato)
75
34
1,90
4.845,00
Tot
48.535,50
1,90
3.040,00
CENTRO ESTIVO
trasporto minori anni 3 14 dal 4/7/2016 AL
29/7/2016
TOTALE
80
20
51.575,50
24