Recensione Film

Transcript

Recensione Film
Il 17 Ottobre 2016 , noi studenti dell’Istituto Tecnico per Geometri Falcone-Borsellino di Rossano
siamo andati al Cinema Teatro San Marco di Rossano per assistere alla proiezione del film
“CAFFE’” di Cristiano Bortone.
Il film racconta la storia di tre uomini di realtà culturali completamente diverse, che hanno in
comune la grande passione per il caffè.
In Belgio: Hamed, fuggito dall’Iraq alla ricerca di una vita migliore, ha un piccolo banco dei pegni.
Durante una violenta manifestazione di protesta il suo negozio viene assaltato e gli viene rubata
un’antica caffetteria d’argento, cimelio familiare da generazioni. L’uomo scopre l’identità del ladro
e, andando contro la sua indole pacifica, cerca di farsi giustizia da solo, ma le cose non andranno
come previsto.
In Italia: Renzo, un giovane sommelier di caffè, lavora sottopagato in un bar di paese. La sua
ragazza è in attesa di un bambino e Renzo licenziato e senza soldi si fa coinvolgere in una rapina ad
una torrefazione. La situazione assumerà una piega del tutto inaspettata..
In Cina: Fei è un manager di successo, fidanzato con la figlia del proprietario dell’industria chimica
per cui lavora. Un giorno gli viene chiesto di occuparsi di un grave incidente negli impianti dello
Yunnan, sua terra natia. In quella regione la principale produzione è quella del caffè. In un
paesaggio straordinario, una misteriosa artista lo costringerà a fare i conti con i valori della vita.
Un intreccio struggente, una risoluzione finale e un messaggio di speranza: con le sue tre storie,
Caffè racchiude i profumi e le fragilità della società attraverso una profonda riflessione sul mondo
contemporaneo.
Cos’è il caffè? Una bevanda profumata, ricca di aromi e sfumature, sintesi della spinta vitale o più
semplicemente acqua nera, liquido pieno di amarezza? La domanda sembra insolita ma è il fulcro
della nostra storia
Temevamo fosse un film pesante, uguale a tutti gli altri, ma eravamo state incuriosite da ciò che
avevamo letto e sentito, e dobbiamo dire che ne siamo rimaste davvero colpite. Nel film Caffè,
secondo noi, invece, si vuole raccontare un mondo un po' più grande, non solo quello italiano, ma
anche quello che apparentemente più lontano ma che ci riguarda con altrettanta urgenza.
Tre storie legate dal tema del caffè ci raccontano le difficoltà e le sfide che ci troviamo a vivere in
questo momento.
In Italia la crisi economica con l’impossibilità per una giovane coppia di avere un futuro migliore.
In Belgio lo scontro razziale tra un ragazzo di periferia e un immigrato di origine araba.
In Cina l'inquinamento che sta distruggendo il paese.
Tutto questo raccontato con toni intimi, partendo da storie apparentemente piccole, incidenti di
percorso quasi quotidiani, ma che via via diventano più grandi e che assumono un valore più
importante, simbolico, richiamandoci a prendere delle decisioni che non possono essere rimandate.
Questo credo che sia l'aspetto che ci è piaciuto maggiormente di questo film.
Non si chiamano in causa in modo palese e banale i grandi ideali, ma si vive insieme ai personaggi,
al loro stesso livello, alle indecisioni e alle difficoltà che questi si trovano ad affrontare.
E il messaggio finale del film è che sta a noi cambiare quello che non ci piace, perchè alla nostra
portata, non è necessario essere eroi.
Madera Carmelina
Mazziotti Giuseppina
Classe IV ITG Rossano

Documenti analoghi