USA West Coast 12-28 ottobre

Transcript

USA West Coast 12-28 ottobre
“Un Fiume di Viaggi per Voi”
WEST USA ON THE ROAD
Da Los Angeles a San Francisco, attraverso California, Arizona, Utah e Nevada
Vivere gli USA "da protagonisti"… con un accompagnatore esperto, per una “full immersion” in questo magico Paese. Grazie all’uso di agili minivan,
raggiungeremo tutti i posti più spettacolari preclusi al turismo di massa, per provare sulla nostra pelle un'esperienza da veri “americani” e non da
semplici turisti. Un modo originale, ma anche divertente, di vivere l'America!
PROGRAMMA
1° giorno - mercoledì 12 ottobre 2016: Italia / Los Angeles
Incontro dei partecipanti all'aeroporto di Venezia in tempo utile per l’imbarco sul volo di linea per Los Angeles. All’arrivo disbrigo delle formalità
di sbarco e trasferimento in navetta all’hotel. Sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.
2° giorno - giovedì 13 ottobre 2016: Los Angeles
Prima colazione libera e visita a piedi del centro di Los Angeles, immensa città metropolitana dal fascino particolare, capitale del cinema, delle
boutique di lusso e del traffico! Tra i punti turistici più famosi: Downtown, centro finanziario della città con il Civic Center, la City Hall (saliremo
la torre per una veduta di Los Angeles), la Cattedrale (Nostra Signora degli Angeli), il Palazzo di Giustizia, il Walt Disney Concert Hall ed il
Dorothy Chandler Pavillon (dove ha luogo la famosa “Notte degli Oscar”). Trasferimento quindi a Hollywood, riferimento indiscusso della
produzione cinematografica con i cinema del Planetario ed il boulevard, per una passeggiata nel “marciapiede delle stelle”. Proseguimento
quindi, con minivan privati, per Santa Monica per la visita del molo (dove ha termine la “Route 66”), della spiaggia e della “promenade”
cittadina. Cena libera e rientro in hotel per il pernottamento.
3° giorno - venerdì 14 ottobre 2016: Los Angeles / Kingman
Prima colazione libera e visita in passeggiata di Beverly Hills, quartiere inn di Los Angeles, centro delle boutique di lusso e della vita mondana,
il cui apice è il Rodeo Drive. Grazie alla particolarità del posto ed al clima mite, molti attori e produttori hanno scelto di vivere qui,
trasformandolo in uno dei luoghi più conosciuti del pianeta. Proseguimento quindi con la visita al quartiere di El Pueblo, il più antico di Los
Angeles. Trasferimento a Kingman in Arizona. Pasti liberi. Sistemazione in hotel/motel e pernottamento.
4° giorno - sabato 15 ottobre 2016: Kingman / Williams / Sedona / Grand Canyon
Prima colazione libera, breve passeggiata a Williams e trasferimento a Sedona, paesino caratteristico del “vecchio West”, circondato da un
panorama incantevole di rocce rosse. Da visitare la chiesa cattolica in stile moderno che, incastonata tra i pinnacoli, domina in maniera
imperiosa Sedona. Nel pomeriggio, attraverso la meravigliosa vallata dell'Oak Creek e la città di Flagstaff, si raggiungeranno i 2200 metri di
quota fino ad arrivare alla cittadina di Tusayan, punto di partenza per la visita dell'immenso Grand Canyon National Park. Pasti liberi,
sistemazione in hotel/motel e pernottamento.
5° giorno - domenica 16 ottobre 2016: Grand Canyon
Prima colazione libera ed intera giornata dedicata alla visita del Grand Canyon. Il fulcro di tutte le attività è il Grand Canyon Village, situato al
centro del parco, a circa 2500 metri di altezza slm. Da qui partono tre circuiti in autobus (blu, giallo e rosso), che raggiungono tutti i punti
panoramici e di osservazione posti sul bordo del canyon, scavato dal fiume Colorado. In mattinata un'intensa passeggiata lungo il bordo del
canyon (red line), ci peremetterà di ammirare il panorama dai seguenti punti di osservazione: Maricopa Point, Hopi Point, Mohave Point, Pima
Point ed Hermit Rest. Nel tardo pomeriggio, fino al tramonto, si potrà godere dei colori del Gran Canyon da Yavapai Point e Mather Point (blue
line), vicino al visitor center. Durante la permanenza nel parco, ci sarà la possibilità di partecipare ad un'escursione facoltativa in elicottero di
30 o 50 minuti, oppure di assistere alla proiezione di un eccellente documentario al DMAX, prodotto dal National Geographic. Pasti liberi.
Rientro in hotel/motel e pernottamento.
6° giorno - lunedì 17 ottobre 2016: Grand Canyon / Little Colorado / Monument Valley / Kayenta
Prima colazione libera e partenza per la Monument Valley (Utah). Percorrendo la strada statale 64 in direzione nord-est, possibilità di breve
sosta in altri punti di osservazione del Gran Canyon: Desert View, Navajo Point, Lipan Point, Moran Point, Grandview Poin (yellow line). Dopo
poche miglia entreremo nella riserva degli indiani Navajo e precisamente a Little Colorado River Gorge, dove ammireremo il piccolo Canyon e
le coloratissime bancarelle allestite dagli artigiani locali. Proseguendo attraverso le statali 160 ed 89, dopo circa 100 miglia, arriveremo alla
Monument Valley, situata all'interno della Riserva Navajo. Si tratta di un’immensa depressione desertica con colorati monoliti, scenario e
teatro dei più importanti film western, interpretati da famosi attori come John Ford e John Wayne. Percorreremo un insolito itinerario
all’interno della vallata, con soste frequenti per ammirare il paesaggio ed i luoghi più significativi, segnalati da rocce di varie forme modellate
dal tempo. Ammireremo il tramonto dalla spettacolare veduta del “Window of the world”! Tappa al museo indiano, dove sono esposte
tantissime foto della vita indiana del passato, della cacciata dai territori, delle guerre con i cow-boy bianchi, dell’occupazione delle loro terre e
dell'integrazione fino alla storia più recente. Proseguimento per Kayenta, cittadina dell’Arizona appena fuori dal parco, dove la popolazione è
interamente di origine indiana, con gli inconfondibili tratti somatici dei “pellerossa”. Pasti liberi, sistemazione in motel e pernottamento.
7° giorno - martedì 18 ottobre 2016: Kayenta / Page / Bryce Canyon
Prima colazione libera e partenza per Page. Visita quindi della Diga di Page sul Lago Powell e del fiume Colorado. Proseguimento per il
Bryce Canyon ed arrivo in tempo per la veduta del canyon al tramonto. Pasti liberi, sistemazione in motel e pernottamento.
8° giorno - mercoledì 19 ottobre 2016: Bryce Canyon
Prima colazione libera. Intera giornata dedicata alla visita del Bryce Canyon, facendo trekking lungo un magnifico percorso tra le varie forme
rocciose, ricchi e variopinti pinnacoli e vegetazione tipica d’alta montagna. Sono una decina i punti sparsi lungo il parco da cui si gode di una
spettacolare veduta sul canyon e sulle rocce, che si ergono con varie forme e colori: un paesaggio indescrivibile. I punti panoramici sono
collegati tra loro da sentieri percorribili a piedi senza alcuna difficoltà: a seconda della posizione del sole, la natura circostante cambia
colorazione continuamente. Degni di nota sono: Rainbow Point (il punto più lontano del parco), Black Birch Canyon, Ponderosa Canyon, Agua
Canyon e Natural Bridge (conformazione rocciosa levigata dagli agenti atmosferici, fino a diventare un vero e proprio ponte). Bellissimi anche:
Farview Point, Swmp Canyon e Bryce Point (meraviglioso punto d’osservazione, fiore all’occhiello del parco, dove la conformazione rocciosa,
modellata a dovere dal tempo, raffigura un enorme teatro all’aperto). Possibilità di proseguire a piedi lungo un percorso suggestivo attraverso
l’Inspiration Point, il Sunset Point ed il Sunrise Point, attendendo il tramonto del sole. Pasti liberi. Rientro in motel e pernottamento.
9° giorno - giovedì 20 ottobre 2016: Bryce Canyon / Zion National Park / Valley of Fire / Las Vegas
Prima colazione libera e partenza per Las Vegas (Nevada). Durante il viaggio avremo modo di fotografare ed ammirare le varie conformazioni
rocciose che hanno reso famosa la statale numero 9, che porta dal Bryce Canyon allo Zion Park. Attraversamento quindi dello Zion Park
(Utah), lungo la vallata scavata dal fiume Virgin in mezzo ad una rigogliosa vegetazione, osservati dai curiosi cerbiatti che frequentano il luogo,
per giungere nell'incredibile Valley of Fire, coloratissima vallata rocciosa, con le Red and White Rocks, paesaggio a tratti lunare, dalla
particolare bellezza. Arrivo nel tardo pomeriggio a Las Vegas. Tempo per un primo contatto con la “città dalle mille luci”, persa nel deserto del
Nevada, capitale assoluta del gioco d’azzardo e del divertimento. La sua caratteristica architettonica è un assurdo contesto di soluzioni
ingegneristiche, atte a rappresentare il meglio di tutto il mondo. Pasti liberi, sistemazione in hotel e pernottamento.
10° giorno - venerdì 21 ottobre 2016: Las Vegas
Prima colazione libera. Intera giornata dedicata alla visita della città. Visitare Las Vegas significa esplorare tutti i suoi meravigliosi alberghi,
che si sono trasformati con il tempo in vere e proprie attrazioni e contano un flusso di circa quaranta milioni di turisti l'anno, provenienti da
tutto il mondo. Rimarrete a bocca aperta davanti a questi giganteschi resort tematici; molti sono collegati attraverso ponti sotterranei e
monorotaie. La città nel suo complesso sembra un enorme parco giochi. Degni di nota sono: il Ceasar Palace Hotel, che riproduce la vita
dell’antica Roma (da visitare i Fori Imperiali) ed il Venetian Resort Hotel, reso realistico dalla presenza di gondole, del ponte di Rialto, di
Palazzo Ducale e della laguna. Notevoli sono poi il Paris Hotel, affiancato dalla Tour Eiffel alta cinquanta metri, dall'Hotel de la Ville e dall' Arco
di Trionfo ed il Treasure Island Hotel, dove ogni sera si danno battaglia due golette di pirati con balletti, cannonate vere ed affondamento di
una delle due. Tra i più famosi il Mirage Hotel, dove ogni sera viene messa in scena una vera e propria eruzione del vulcano, con lapilli, fumo e
discesa della lava e l’Hotel Bellagio, riproduzione dell’omonimo paesino sul Lario con tanto di lago, negozi e spettacolo acquatico serale sulle
note musicali di Bocelli. Pasti liberi e pernottamento.
11° giorno - sabato 22 ottobre 2016: Las Vegas / Death Valley
Prima colazione libera e partenza per la Death Valley, al confine tra la California ed il Nevada. La caratteristica di questo parco è l'alta
temperatura, che raggiunge addirittura quote di 50°. E' il punto più basso d’America, nonché il più caldo ed arido. Viene spesso identificato
come il deserto più torrido del mondo. Passaggio per Dante’s View, veduta paradisiaca e punto d’entrata della Death Valley; proseguimento
con Zabriskie Point, spettacolare punto d’osservazione della vallata rocciosa (passeggiata di circa dieci minuti). Continuazione lungo l’Artist
Drive, stretta strada a senso unico, con un susseguirsi di saliscendi attraverso la montagna dai mille colori, grazie alla ricchezza dei minerali
contenuti nella roccia. All’interno del paesaggio lunare della Valle della Morte, si visiterà il Badwater basin, ovvero il “bacino d' acqua cattiva”,
la depressione più bassa sotto il livello del mare dell'emisfero occidentale (-86 metri). Nel tardo pomeriggio arrivo all'oasi di Furnace Creek.
Pasti liberi, sistemazione in motel e pernottamento.
12° giorno - domenica 23 ottobre 2016: Death Valley / Sequoia National Park
Prima colazione libera e partenza per il Sequoia National Park (California), attraverso le montagne della Sierra Nevada. Durante il tragitto si
potranno vedere magnifici ranch, immense fattorie, mandriani all'opera, pascoli, estese piantagioni di cotone ed agrumi e... qualche sorpresa!
La fertilità del territorio californiano è testimoniata dalle colture sparse lungo tutto il tragitto che percorreremo. Arrivo in serata a Three Rivers,
a pochi passi dal gate d'ingresso del Sequoia National Park. Pasti liberi, sistemazione in motel e pernottamento.
13° giorno - lunedì 24 ottobre 2016: Sequoia National Park / San Francisco
Prima colazione libera e partenza per l'escursione al Sequoia National Park. Come si può facilmente dedurre dal nome, le principali bellezze
naturali di questo luogo e la sua maggiore attrazione sono le magnifiche sequoie secolari (come il maestoso General Sherman Tree, tra le
sequoie più grandi del pianeta). Escursione all’interno della foresta. La fondazione del parco, datata 25 settembre 1890, pone il Sequoia
National Park al secondo posto della speciale classifica dei parchi nazionali più antichi degli Stati Uniti, preceduto in vetta solamente dallo
Yellowstone National Park, il più antico parco del mondo, istituito nel lontano 1872. In tarda mattinata partenza per San Francisco attraverso
l'immensa pianura agricola della California, polmone produttivo degli Stati Uniti, che si colloca ai primi posti mondiali per quantità e qualità. Nel
tardo pomeriggio arrivo a San Francisco, una delle più interessanti città degli Stati Uniti, per la particolare conformazione geografica e
toponomastica. Pasti liberi, sistemazione in hotel e pernottamento.
14° giorno - martedì 25 ottobre 2016: San Francisco
Prima colazione libera ed intera giornata di visite. Inizieremo la passeggiata a piedi ammirando Alamo Square, il City Hall, il Civic Center,
Market Street, Union Square (centro cittadino) e la Downtown, centro commerciale ed economico della città, dove si ergono maestosi
grattacieli. Successivamente proveremo l'ebbrezza di salire “al volo” e viaggiare con il tipico tram a rotaia, classico mezzo di trasporto di San
Francisco, dal quale si gode di un eccitante panorama, con salite mozzafiato e vertiginose discese, che superano anche il 20% di pendenza!
Visita quindi alla cattedrale moderna situata sul punto più alto della città e discesa a piedi attraverso i quartieri di Chinatown e Little Italy.
Visita inoltre alla tortuosa Lombard Street, caratteristica strada centrale con una discesa a zig zag quasi impossibile da affrontare! Adrenalina a
mille, percorrendo con i nostri mezzi le ripide strade del centro, dalle alture alla downtown, fermati solo dagli innumerevoli semafori
onnipresenti. Concluderemo la giornata con la visita del Golden Bridge, il colorato e monumentale ponte, simbolo della città, costruito sopra la
baia e della spiaggia. Possibilità di un'escursione in battello per godere di una fantastica prospettiva di San Francisco dal mare e vedere da
vicino l'isola di Alcatraz, famoso penitenziario dei tempi di Al Capone! Pasti liberi, rientro in hotel e pernottamento.
15° giorno - mercoledì 26 ottobre 2016: San Francisco
Prima colazione libera ed intera giornata di visite. In mattinata visita (a piedi o in bicicletta) del Golden Gate Park, della zona del Presidio e
della spiaggia di San Francisco. Proseguimento quindi verso il porto per una passeggiata in uno dei quartieri più caratteristici della città: il
Fisherman Wharf, lungomare pieno di negozi. Qui è possibile acquistare le classiche marche americane, come Levi’s, Tommy Hilfiger,
Timberland ecc. La passeggiata prosegue lungo il Pier 39, molo dov’è stato costruito un magnifico villaggio con negozi, ristoranti ed attrazioni;
vi si trova anche una colonia di leoni marini che prendono il sole! Tra le tante curiosità di San Francisco, nella zona del porto, segnaliamo: il
panificio Budin, luogo di attrazione dove viene
sfornato continuamente pane fresco di 1000 tipi diversi e dove si può mangiare nella scodella di pane un’ottima zuppa di granchio; la zona del
Granchio, dove si cucinano all’aperto ininterrottamente un’infinità di tipi di pesce (tra cui appunto il granchio, la granseola, l’aragosta, i
gamberoni e l’astice!) e Ghirardelli, famosa fabbrica di cioccolato. Pasti liberi, rientro in hotel e pernottamento.
16° giorno - giovedì 27 ottobre 2016: San Francisco
Prima colazione libera, trasferimento all’aeroporto di San Francisco, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per l’Italia con volo di linea.
Pernottamento e pasti a bordo.
17° giorno - venerdì 28 ottobre 2016: Italia
Arrivo in Italia, disbrigo delle pratiche di sbarco e fine servizi.
L’itinerario può subire variazioni dovute a ragioni tecniche ed operative, pur mantenendo inalterate le visite previste nel tour.
Quota di partecipazione
€ 2985,00
(Minimo 16 - massimo 20 partecipanti)
Il raggiungimento del numero minimo determinerà l’effettuazione del viaggio;
qualora tale minimo non fosse raggiunto in tempo utile, l’agenzia potrà annullare il viaggio o comunicare l’eventuale variazione di quota
che sarà facoltà del partecipante accettare.
Supplemento camera singola
€ 620,00
(salvo disponibilità e soggetto a riconferma)
Supplemento tasse aeroportuali al 11.02.2016
€ 322,00
(soggette ad eventuale adeguamento fino all’effettiva emissione dei biglietti)
Integrazione assicurazione medica (facoltativa) su richiesta
Assicurazione annullamento viaggio (facoltativa) € 110,00
ATTENZIONE: Cambio applicato 1 € = USD 1,134 del 11/02/2016
(adeguamento valutario, se necessario, entro 20 giorni dalla data di partenza)
PRENOTAZIONI: formalizzate con versamento di € 100,00
SECONDO ANTICIPO: € 1.000,00 alla conferma del viaggio
SALDO: entro il 09 settembre 2016 (in tale data saranno calcolate anche le tasse aeroportuali
e l’eventuale adeguamento valutario)
La quota comprende:
- volo di linea Swiss Airlines in classe economica, incluso n°1 bagaglio a mano ed 1 in stiva; - minivan a disposizione per tutto l’itinerario
(pick-up a Los Angeles e drop-off a San Francisco); - sistemazione in hotel/motel di cat. turistica, in camere doppie con servizi privati; trattamento di solo pernottamento; - ingressi ai parchi; - accompagnatore Flumen Viaggi per tutta la durata del tour; - fascicolo-guida
redatto “su misura” per il tour in programma; - assicurazione medico-bagaglio di base con massimale di: € 5000,00 per spese mediche
ed € 500,00 per il bagaglio.
La quota non comprende:
- le tasse aeroportuali, l’ESTA (Electronic System for Travel Authorization, € 25,00 se prenotato in agenzia, ottenibile anche
on line dal sito https://esta.cbp.dhs.gov/esta/), le colazioni ed i pasti, le visite guidate, gli ingressi non menzionati, l'escursione in
elicottero al Gran Canyon, la proiezione del documentario National Geographic al DMAX, il biglietto del tram a San Francisco,
l'escursione in battello all'isola di Alcatraz, le mance, gli extra di carattere personale e tutto quanto non specificato sotto la voce: la
"QUOTA COMPRENDE".
Operativo voli Swiss Airlines (soggetto a riconferma):
12 ottobre Venezia 09.50 – Zurigo 11.05
12 ottobre Zurigo 13.15 - Los Angeles 16.20
27 ottobre San Francisco 20.05 – Zurigo 15.55 (del 28 ottobre)
28 ottobre Zurigo 17.40 - Venezia 18.45
FRANCHIGIA BAGAGLI:
- A MANO
n° 1 bagaglio a mano di kg 8 max e dal perimetro tot. di 115 cm (55 cm altezza; 35 cm larghezza; 25 cm spessore)
- IN STIVA
n°1 bagaglio da stiva di kg 23 max e dal perimetro tot. di 135 cm (65 cm altezza; 45 cm larghezza; 25 cm spessore)
A chi viaggia in coppia è consigliato 1 bagaglio da stiva in due, anche di dimensioni lievemente più grandi.
NOTA IMPORTANTE DOCUMENTI:
•
PASSAPORTO
Le nuove norme di sicurezza hanno reso obbligatorio il passaporto elettronico, un
documento di riconoscimento simile al passaporto standard, al cui interno però vi è
un microchip che archivia la fotografia e le impronte digitali in formato elettronico, appunto.
Questo nuovo documento facilita l'identificazione all'ingresso negli States e come il vecchio
dura dieci anni, ma non è rinnovabile: una volta scaduto bisogna richiedere l'emissione di un
nuovo documento.
Sono validi i seguenti passaporti per entrare negli Stati Uniti d’America:
-passaporto elettronico rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006;
-passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005;
-passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.
Il passaporto deve essere in corso di validità e la data di scadenza deve essere
successiva alla data prevista per il rientro in Italia.
I minori devono essere dotati di passaporto individuale, non essendo sufficiente la loro
iscrizione sul passaporto dei genitori.
Per aggiornamenti vi consigliamo di consultare il sito della Polizia di Stato
(www.poliziadistato.it) oppure Viaggiare Sicuri (www.viaggiaresicuri.it).
•
ESTA
Dal 12 gennaio 2009 per i viaggi negli Stati Uniti (per turismo e/o affari)
è obbligatorio compilare on-line il modulo per l’autorizzazione al viaggio elettronica (ESTA Electronic System for Travel Authorization), senza necessità di visto, usufruendo del
programma “Visa Waiver Program - Viaggio senza Visto”.
L’ESTA sostituisce di fatto il modulo cartaceo I-94W, che veniva distribuito dal personale di
bordo in aereo insieme al modulo per la dogana, da compilare prima di atterrare sul suolo
americano.
Per usufruire del programma “Visa Waiver Program” è necessario:
-viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo;
-rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
-possedere un biglietto di ritorno.
In mancanza anche di uno solo dei requisiti elencati, sarà necessario richiedere il visto.
L’autorizzazione al viaggio elettronica sarà valida per un periodo di due anni (o fino
alla scadenza del passaporto), quindi in caso di più viaggi in questo lasso di tempo non è
necessario richiedere nuovi ESTA, ma semplicemente aggiornare i dati.
L’ottenimento on-line dell’autorizzazione al viaggio prevede le seguenti tappe:
1)
riempimento del formulario che richiede la maggior attenzione possibile,
soprattutto per quanto riguarda i campi obbligatori.
2)
3)
4)
ESTA (Sistema Elettronico di Autorizzazione di Viaggio) pur se in corso di validità. Si
raccomanda pertanto a chi intende recarsi in USA di controllare attentamente prima della
partenza i siti web delle Sedi diplomatiche e consolari statunitensi per verificare la sussistenza
della possibilità di essere ammessi negli USA senza visto.
Le principali novità sono:
dal 21 gennaio 2016 sono in vigore restrizioni per alcune categorie di viaggiatori di
Paesi partecipanti al VWP, i quali per poter entrare negli Stati Uniti dovranno
munirsi di regolare visto.
Tali restrizioni riguardano:
- cittadini di Paesi VWP che siano anche cittadini di Iraq, Siria, Iran e Sudan;
- individui che si sono recati in uno di questi quattro Paesi negli ultimi cinque anni (a partire
dall'1 marzo 2011). I funzionari di governo (''full-time'') e il personale militare di Paesi del VWP
recatisi nei quattro Stati per ragioni di servizio sono esclusi da tale restrizione.
Le Autorità USA possono peraltro concedere eventuali ''eccezioni'' a tali restrizioni valutando
''on a case by case basis''.
Eventuali eccezioni potrebbero essere previste per i richiedenti ESTA che rientrino in una delle
seguenti categorie di viaggiatori:
1) Persone che hanno viaggiato in Iran, Iraq, Sudan o Siria
- per conto di ''international, regional, or sub-national organization on official duty'';
- per conto di ''humanitarian NGO on official duty'';
- in qualità di giornalista ''for reporting purposes''.
2) Persone che hanno viaggiato in Iran ''for legitimate business-related purposes'' a seguito
della conclusione del ''Joint Comprehensive Plan of Action'' con l’Iran del 14 luglio 2015.
3) Persone che hanno viaggiato in Iraq ''for legitimate business-related purposes''.
In tali casi, è fondamentale presentare alle Autorità USA tutti i documenti in grado di provare
l'appartenenza ad una delle categorie indicate.
In tutti i casi dubbi, si raccomanda di contattare sempre le Autorità USA in Italia (Ambasciata
e/o Consolati) e/o procedere alla richiesta del visto.
Ulteriori restrizioni sono state introdotte il 18 febbraio 2016 nei confronti dei
viaggiatori che si sono recati in Libia, Somalia e Yemen a partire dal 1 marzo 2011.
Essi non potranno entrare negli USA in regime di VWP, ma dovranno munirsi di
regolare visto.
Dal 1° aprile 2016, per poter entrare nel territorio degli Stati Uniti in regime di
esenzione del visto (attraverso l’ESTA), è introdotto il requisito obbligatorio del
possesso di un passaporto elettronico contenente i dati biografici e biometrici del
titolare, rilasciato successivamente al 26 ottobre 2006. Si intende per “passaporto
elettronico” il libretto dotato di microprocessore.
L’inoltro della richiesta.
Il ricevimento di un visto di approvazione (“Authorization Approved”).
Il pagamento del rilascio dell’autorizzazione ($ 14,00 a persona), tramite carta di
credito.
Lo stato della richiesta è visualizzabile in qualunque momento. Nella gran maggioranza dei
casi, le richieste vengono approvate quasi immediatamente. Il trattamento delle informazioni
può tuttavia richiedere un tempo massimo di 72 ore. Sta quindi al richiedente organizzarsi per
tempo per evitare disagi.
Per compilare il modulo ESTA visitate il sito:
https://esta.cbp.dhs.gov/esta/application.html?execution=e1s1.
Per maggiori informazioni visitate la pagina dell’ambasciata americana dedicata
all’ESTA: http://italian.italy.usembassy.gov/visti/esta.html.
Il Programma ESTA ha subito alcune importanti modifiche a seguito dell’approvazione da parte
del Congresso americano del ''Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel
Prevention Act of 2015'', una legge che comporta nuove condizioni per chi intende
viaggiare verso gli Stati Uniti in esenzione da visto.
Sono tuttora in corso di adozione misure di attuazione della nuova normativa, che laddove si
verifichino alcune particolari condizioni potrebbero influire anche su chi ha già ottenuto un
I titolari di passaporti italiani emessi prima del 26 ottobre 2006 – data in cui il nostro Paese ha
iniziato ad emettere libretti dotati di microprocessore – non potranno recarsi negli Stati Uniti
avvalendosi del regime di esenzione dal visto (ESTA), pur se tali libretti dovessero essere
leggibili informaticamente e dotati di fotografia digitale. Essi dovranno richiedere il visto di
ingresso alle Autorità diplomatiche-consolari statunitensi.
Analogamente, i titolari di passaporti rilasciati successivamente alla data del 26 ottobre 2006,
ma non dotati di microprocessore, non potranno entrare nel territorio degli USA avvalendosi
del programma ESTA e dovranno richiedere il visto di ingresso alle Autorità diplomaticheconsolari statunitensi.
Le Autorità statunitensi hanno altresì comunicato che anche autorizzazioni ESTA regolarmente
rilasciate e in corso di validità abbinate a passaporti rientranti in una delle due categorie citate
(anteriori al 26.10.2006 pur se elettronici; successivi al 26.10.2006 ma non elettronici) non
sono più riconosciute come titolo valido per l’ingresso nel Paese in esenzione dal visto, che
dovrà pertanto essere richiesto alle autorità diplomatiche-consolari statunitensi.
ORGANIZZAZIONE TECNICA: FV FLUMEN VIAGGI
Sede legale Via Bassi, 2 33080 FIUME VENETO (PN) Tel. +39 0434 564112
Filiale Via dei Martiri, 1 33010 FELETTO UMBERTO (UD) Tel. +39 0432 575565
www.flumenviaggi.it - [email protected] - Fax +39 0434 564343 - facebook: Flumen Viaggi
PER IL PRODOTTO AMERICA: www.flumentours.it - [email protected] - facebook: Viaggiare da Protagonisti
Licenza sede 0032/TUR - SCIA 03048230274-13022014-1713 - Licenza filiale 2415/TUR
Unipolsai Assicurazioni SPA (RC) n° 40149735 - PARTITA IVA 01416330932 - C.F. 03048230274

Documenti analoghi