SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Prodotto: ACIDO PERACETICO

Commenti

Transcript

SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA Prodotto: ACIDO PERACETICO
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
SEZIONE 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA O DELLA MISCELA E DELLA SOCIETA’/IMPRESA
1.1 Identificatore del prodotto
-Nome del prodotto:
-Formula bruta:
-Tipo di prodotto:
ACIDO PERACETICO 15%
CH3-COOOH
Miscela
1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi consigliati
-Usi identificati:
-Agente pulente
-Disinfettante e biocidi in generale
-Agenti ossdianti
-Trattamento acqua
1.3 Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza
-Società:
-Indirizzo:
-Telefono:
-Fax:
Indirizzo e-mail:
FRA.MIC. Srl
Via Fraduemonti,33
03025 Monte San Giovanni Campano (FR)
0775.288299
0775.289095
[email protected]
1.4 Numero telefonico di emergenza
-Numero telefonico d’emergenza:
0775.288299
06.49978000 CAV Policlinico Umberto I (centro Antiveleni)
SEZIONE 2. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI
2.1 Classificazione della sostanza o della miscela
La miscela, conformemente alla direttiva 1999/45/CE, è classificata come pericolosa.
Classe di pericolo/ Categoria di pericolo
O
C
Xn
Frasi “R”
R8
R 35
R20/21/22
2.2 Elementi dell’etichetta
Acido peracetico (15%)
Perossido di idrogeno (23%)
Acido acetico (15%)
Acido solforico (1%)
2.2.2 Simboli di pericolo:
O
C
-Comburente
-Corrosivo
2.2.3 Frasi “R”:
R8
R20/21/22
R 35
-Può provocare l’accensione di materie combustibili
-Nocivo per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione.
-Prova gravi ustioni
2.2.4 Frasi “S”
S 1/2
S 3/7
S 14
S 36/37/39
S45
S61
-Conservare sotto chiave e fuori dalla portata dei bambini
-Tenere il recipiente ben chiuso in luogo fresco
-Conservare lontano da materiale combustibile, acidi, agenti riducenti, i Sali metallici
-Usare indumenti protettivi e guanti adatti e proteggersi gli occhi/la faccia
-In caso di incidente o di malessere consultare immediatamente il medico (se possibile, mostrargli l’etichetta)
-Non disperdere nell’ambiente. Riferirsi alle istruzioni speciali/schede informative
in materia di sicurezza
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.1 di 12
2.2.1 Nome (i) sull’etichetta
Componenti pericolosi:
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
2.3 Altri pericoli
-Non consultabili
SEZIONE 3. COMPOSIZIONE/ INFORMAZIONI SUGLI INGEDIENTI
3.2 Miscele
3.2.1 Concentrazione
Denominazione della sostanza:
Acido peracetico
Concentrazione
c.a. 15%
N. CAS: 79-21-0 / N. CE: 201-186-8/ N. INDICE: 607-094-00-8
Perossido di idrogeno
c.a. 23%
N. CAS: 7722-84-1 / N. CE: 231-765-0 / N. INDICE: 008-003-00-9
Numero di registrazione Reach: 01-2119485845-22
Acido acetico
c.a. 15%
N. CAS: 64-19-7 / N. CE: 200-580-7 N. INDICE: 607-002-00-6
Acido solforico
c.a. 1%
N. CAS: 7664-93-9 / N. CE: 231-639-5 / N. INDICE: 016-020-00-8
3.2.2 Componenti pericolosi – In conformità con la regolamentazione (EC) 1272/2008, come da emendamento
Denominazione
sostanza
Acido peracetico
Perossido d’idrogeno
Acido acetico
Acido solforico
Classe di pericolo
Categoria di pericolo
Liquidi infiammabili
Perossidi organici
Tossicità acuta
Tossicità acuta
Tossicità acuta
Corrosione acuta
Pericolo acuto per
l’ambiente acquatico
Liquidi comburenti
Corrosione cutanea
Tossicità acuta
Tossicità acuta
Tossicità specifica per
organi
bersaglioesposizione singola
Tossicità cronica per
l’ambiente acquatico
Liquidi infiammabili
Corrosione cutanea
Corrosivo per i metalli
Corrosione cutanea
Categoria 3
Tipo D
Categoria 4
Categoria 4
Categoria 4
Categoria 1A
Categoria 1
Via d’esposizione
Frasi H
Inalazione
Dermico
Orale
H226
H242
H332
H312
H302
H314
H400
Categoria 1
Categoria 1A
Categoria 4
Categoria 4
Categoria 3
Categoria 3
Categoria 3
Categoria 1A
Categoria 1
Categoria 1A
Denominazione della sostanza
Acido peracetico
Classificazione
Categoria di pericolo
O
Xn
C
N
Comburente
Nocivo
Corrosivo
Pericoloso per l’ambiente
O
C
Xn
Comburente
Corrosivo
Nocivo
Perossido d’idrogeno
Frasi “R”
R10
R7
R20/21/22
R35
R50
R5
R8
R35
R20/22
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.2 di 12
3.2.3 Componenti pericolosi – Direttiva Europea 67/548/EEC o 1999/45/EC, come da emendamento
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
Denominazione della sostanza
Acido acetico
Perossido d’idrogeno
data di revisione: 11.06.2013
Classificazione
Categoria di pericolo
C
C
Corrosivo
Corrosivo
Frasi “R”
R10
R35
R35
SEZIONE 4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO
4.1 Descrizione delle misure di primo soccorso
4.1.1 Se inalato
-Portare all’aria aperta
-Ricorrere all’ossigeno o alla respirazione artificiale se necessario
-Sdraiare l’infortunato in posizione di riposo, coprirlo e tenerlo al caldo
-Chiamare immediatamente un medico
4.1.2 In caso di contatto con gli occhi
-Chiamare immediatamente un medico o il centro antiveleni
-Sciacquare immediatamente con molta acqua anche sotto le palpebre, per almeno 15 minuti
-In caso di difficoltà di apertura delle palpebre, somministrare un collirio analgesico (es. ossibupricaina)
-Portare subito l’infortunato in ospedale
4.1.3 In caso contatto con la pelle
-Togliere immediatamente gli indumenti e le scarpe contaminate
-Lavare subito abbondantemente con acqua
-Tenere al caldo in un locale tranquillo
-Chiamare immediatamente un medico o il centro antiveleni
-Lavare gli indumenti contaminati prima di riutilizzarli
4.1.4 Se ingerito
- Chiamare immediatamente un medico o il centro antiveleni
-Portare subito l’infortunato in ospedale
-In caso di ingestione, sciacquare la bocca con acqua (solamente se l’infortunato è cosciente)
-NON indurre il vomito
-Respirazione artificiale e/o ossigeno possono rendersi necessari
4.2 Principali sintomi ed effetti, sia acuti e che ritardati
4.2.1 Inalazione
-Corrosivo per il sistrema respiratorio
-Sintomi: Difficoltà respiratorie, Tosse, polmonite chimica, edema polmonare
-Esposizione ripetuta o prolungata: Sangue dal naso, bronchite cronica
4.2.2 Contatto con la pelle
-Corrosivo
-Provoca gravi ustioni
-Sintomi: Arrossamento, Rigonfiamento del tessuto
4.2.3 Contatto con gli occhi
-Corrosivo
-Provoca gravi ustioni
-Può provocare danni irreversibili agli occhi
-Può causare cecità
-Sintomi: Arrossamento, Lacrimazione, Rigonfiamento del tessuto
-Portare subito l’infortunato in ospedale
-Si richiede un immediato aiuto medico
-Controllo urgente di un oculista in ogni caso
-Le bruciature devono essere trattate da un medico
-Se ingerito:
-Evitare la lavanda gastrica (rischio di perforazione)
-Tenere sotto controllo medico per almeno 48 ore
SEZIONE 5. MISURE ANTINCENDIO
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.3 di 12
4.3 Indicazione dell’eventuale necessità di consultare immediatamente un medico oppure trattamenti speciali
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
5.1 Mezzi d’estinzione
5.1.1 Mezzi di estinzione idonei
-Utilizzare sistemi estinguenti compatibili con la situazione locale e con l’ambiente circostante
-Acqua
-Acqua nebulizzata
5.1.2 Mezzi di estinzione non idonei
-Nessuno (a)
5.2 Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela
-Rischio d’incendio per riscaldamento
-L’ossigeno liberato durante la decomposizione termica può favorire la combustione
5.3 Raccomandazioni per gli addetti all’estinzione degli incendi
-In caso di incendio, indossare apparecchio respiratorio con apporto d’aria indipendente
-Usare i dispositivi di protezione individuali
-Indossare un soprabito resistente ai prodotto chimici
-Raffreddare i contenitori/cisterne con spruzzi d’acqua
-Evitare che l’acqua degli estintori contamini le acque di superficie o le acque di falda
SEZIONE 6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE
6.1 Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza
6.1.1 Consigli per personale non addetto alle situazioni d’emergenza
-Evacuare il peronale in aree di sicurezza
-Tenera le persone lontane dalla perdita, sopravento
6.1.2 Consigli per personale addetto alle situazioni d’emergenza
-Usare i dispositivi di protezione individuali
-Seccare il prodotto sugli abiti o su materiali combustibili può provocare incendio
-Mantenere umido con acqua
-Evitare ulteriori colature o perdite
-Conservare lontano da Prodotti incompatibili
6.2 Precauzioni ambientali
-La discarica nell’ambiente deve essere evitata
-Non scaricare il flusso di lavaggio in acque di superficie o in sistemi fognari sanitari
-In caso di fuoriuscita o fuga accidentale, avvertire immediatamente le autorità preposte se questo viene richiesto dalle
Leggi Federali, Statali/Provinciali e dalle leggi e dai regolamenti locali
6.3 Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica
-Arginare
-Asciugare con materiale assorbente inerte
-Non scaricare il prodotto nelle fogne
-Conservare in contenitori adatti e chiusi per lo smaltimento
6.4 Riferimento ad altri paragrafi
-Riferirsi alle misure di protezione elencate nelle sezioni 7 e 8
SEZIONE 7. MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAMENTO
-Conservare lontano dal calore
7.2 Condizioni di stoccaggio, includente le incompatibilità
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.4 di 12
7.1 Precauzioni per la manipolazione sicura
-Usare soltanto in luogo ben ventilato
-Prima di ogni operazione, passivare le tubazioni e gli apparecchi, secondo le procedure raccomandate dal produttore
-Usare soltanto utensili puliti ed asciutti
-Non rimettere mai il materiale non utilizzaro nell’imballo originale
-Evitare il contatto con:
-Materie organiche
-conservare lontano da Prodotti incompatibili
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
7.2.1 Immagazzinamento
-Tenere in contenitori appropriatamente etichettati
-Chiudere accuratamente e conservarlo in luogo fresco, asciutto e ben ventilato
-Stoccare in zona munita di bacino di contenimento
-Le apparecchiature elettriche devono essere adeguatamente protette in conformità agli standard appropriati
-Conservare lontano da Prodotti incompatibili
7.2.2 Materiali di imballaggio
7.2.2.1 Materiali idonei
-Polietilene ala densità (grado/tipo compatibile)
-Acciaio inossidabile decapato e passivato
7.3 Usi finali specifici
-Per ulteriori informazioni, vogliate contattare: Fornitore
SEZIONE 8. CONTROLLO DELL’ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE
8.1 Parametri di controllo
8.1.1 Valori limite d’esposizione
Acido peracetico
SAEL (Solvay Acceptable Exposure Limit) 2008
TWA = 0,2 ppm
Perossido di idrogeno
US. ACGIH Threshold limit Values 03 2012
Media ponderata in base al tempo = 1 ppm
-
VLEP (Italia) 08 2012
Media ponderata in base al tempo = 1ppm
Osservazioni: Origine del valore limite: ACGIH
Acido acetico
US. ACGIH Threshold limit Values 03 2012
Media ponderata in base al tempo = 10 ppm
-
US. ACGIH Threshold limit Values 03 2012
Valori limite di esposizione, brevet ermine = 15 ppm
-
UE. Valori limite indicativi e Direttivi sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti dall’esposizione ad agenti
chimici, fisici e biologici durante il lavoro 12 2009
Media ponderata in base al tempo = 10 ppm
Media ponderata in base al tempo = 25 mg/m3
-
Osservazioni: Indicative
VLEP (Italia) 08 2012
Media ponderata in base al tempo = 10 ppm
Media ponderata in base al tempo = 25 mg/m3
Osservazioni: Source of Limit value: EU Directive 98/24/EC
Acido solforico
US. ACGIH Threshold limit Values 03 2012
Media ponderata in base al tempo = 0,2 mg/m3
-
Osservazioni: Thoracic fraction
UE. Valori limite indicativi e Direttivi sulla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti dall’esposizione ad agenti
chimici, fisici e biologici durante il lavoro 12 2009
Media ponderata in base al tempo = 0,05 mg/m3
-
Osservazioni: Nebbia, Indicative
VLEP (Italia) 08 2012
Media ponderata in base al tempo = 0,05 mg/m3
Osservazioni: Nebbia
-
Uso discontinuo/rilascio, 0,0138 mg/l
Trattamento degli scarichi, 4, 66 mg/l
Sedimento di acqua dolce, 0,047 mg/kg
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.5 di 12
8.1.2 Altre informazioni sui valori limite
8.1.2.1 Concentrazione prevedibile priva di effetti
Perossido di idrogeno
Acqua dolce, 0,0126 mg/l
Acqua di mare, 0,0126 mg/l
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
Sedimento marino, 0,047 mg/kg
Suolo, 0,0023 mg/kg
Acido solforico
Acqua dolce, 0,0025 mg/l
Acqua di mare, 0,00025 mg/l
Sedimento di acqua dolce, 0,002 mg/kg
Sedimento marino, 0,002 mg/kg
Trattamento degli scarichi, 8,8 mg/l
8.1.2.2 Livello derivato senza effetto/Livello minimo di effetto derivato
Perossido di idrogeno
Lavoratori, Inalazione, Esposizione a corto termine, Effetti locali, 3 mg/m3
Lavoratori, Inalazione, Esposizione a lungo termine, Effetti locali, 1,4 mg/m3
Consumatori, Inalazione, Esposizione a corto termine, Effetti locali, 1,93 mg/m3
Consumatori, Inalazione, Esposizione a lungo termine, Effetti locali, 0,21 mg/m3
Acido solforico
Lavoratori, Inalazione, Esposizione a corto termine, Effetti locali, 4 mg/m3
Lavoratori, Inalazione, Esposizione a lungo termine, Effetti locali, 1 mg/m3
Consumatori, Inalazione, Esposizione a corto termine, Effetti locali, 4 mg/m3
Consumatori, Inalazione, Esposizione a lungo termine, Effetti locali, 1 mg/m3
8.2 Controlli dell’esposizione
8.2.1 Controlli tecnici idonei
- Fornire areazione adeguata
- Applicare le misure tecniche necessarie per non superare i valori limite d’esposizione professionale
8.2.2 Misure di protezione individuale
8.2.2.1 Protezione respiratoria
-In caso di ventilazione insufficiente, usare un apparecchio respiratorio adatto
-Quando si verificano concentrazioni superiori ai limiti di esposizione, è obbligatorio l’uso di adeguati sistemi di protezione delle vie respiratorie
-Respiratore autonomo (EN 133)
-Respiratore con filtro per vapori (EN 141)
-Tipo filtro: ABEK-P2
8.2.2.2 Protezione delle mani
-Guanti impermeabili
-Tenere presenti le informazioni date dal produttore relative alla permeabilità, ai tempi di penetrazione, ed alle condizioni
del posto di lavoro (stress meccanico, durata del lavoro)
-Materiali idonei: gomma butilica
8.2.2.3 Protezione degli occhi
-Usare occhiali di protezione idonei ai rischi chimici
-Se vi è rischio di spruzzi, indossate. Occhiali di protezione di sicurezza aderenti, Visiera protettiva
8.2.2.4 Protezione della pelle e del corpo
-Grembiule resistente alle sostanze chimiche
-Se vi è rischio di spruzzi, indossate: Tuta/stivali in gomma butile, in caso di rischio di proiezioni
8.2.2.5 Misure di igiene
-Assicurarsi che i lava-occhi e le docce di emergenza siano vicine alla postazione di lavoro
-Togliere immediatamente gli indumenti e le scarpe contaminate
-Lavare gli indumenti contaminati prima di riutilizzarli
-Non mangiare, né bere, né fumare durante l’impiego
-Lavarsi le mani prima delle pause ed alla fine della giornata lavorativa
-Manipolare rispettando le buone pratiche di igiene industriale e di sicurezza adeguate
8.2.3 Controlli dell’esposizione ambientale
-smaltire l’acqua di lavaggio secondo le normative nazionali e locali
SEZIONE 9. PROPRIETA’ FISICHE E CHIMICHE
9.1.1 Informazioni generali

Aspetto
liquido
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.6 di 12
9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%


Colore
Odore
data di revisione: 11.06.2013
incolore
acre
9.1.2 Informazioni importanti relative alla salute, alla sicurezza e all’ambiente

pH
< 1,5

pKa
pKa1= 8,2 a 25°C

Punto di fusione/punto di
ca. -42 °C
congelamento
( valore calcolato)

Punto/intervallo di ebollizione
ca. 105 °C ( valore calcolato)

Punto di infiammabilità
68-81 °C ( vaso chiuso)

Tipo di evaporazione
nessun dato

Infiammabilità (solidi, gas)
non applicabile

Infiammabilità
il prodotto non è infiammabile. Rischio d’incendio per riscaldamento

Proprietà esplosive
non esplosivo

Tensione di vapore
ca. 32 hPa, a 25 °C; Metodo: valore calcolato

Densità di vapore
nessun dato disponibile

Densità
nessun dato disponibile

Densità relativa
1,1

Densità apparente
nessun dato

La solubilità/le solubilità
1000 g/l, a 20 °C, Acqua

Solubilità
completamente miscibile ( Acqua)
solubile (Solventi organici )
leggermente solubile, Solventi aromatici

Coefficiente di ripartizione:
log Pow: 1,25 , Metodo: valore calcolato
n-ottanolo/acqua
log Pow: -0,52 , Metodo: valore misurato

Temperatura di autoaccensione:
270 - 430 °C

Temperatura di decomposizione.
>= 55 °C, Temperatura di decomposizione auto- accellerata (TDAA/SADT)

Viscosità
nessun dato disponibile

Proprietà ossidanti
ossidante
9.2 Altre informazioni
Osservazioni
nessun dato disponibile
SEZIONE 10. STABILITA’ E REATTIVITA’
10.1 Reattività
-Si decompone al calore
-Rischio d’incendio per riscaldamento
-Potenziale pericolo per reazioni esotermiche
10.2 Stabilità chimica
-Stabile nelle condizioni di stoccaggio raccomandate
10.3 Possibilità di reazioni pericolose
-Può provocare l’accensione di materie combustibili
-Il contatto con prodotti infiammabili può provocare incendi od esplosioni
-Rischio di esplosione per riscaldamento in ambiente confinato
-Fiamma o calore intenso possono causare la brusca rottura degli imballaggi
10.4 Condizioni da evitare
-Contaminazione
-Per evitare la decomposizione termica non surriscaldare
10.5 Materiali incompatibili
-Acidi, Basi, Metalli, Sali di metalli pesanti, Sali di metallo granulato, Agenti riducenti, Materie organiche, Materiali infiammabili
SEZIONE 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
11.1 Tossicità acuta
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.7 di 12
10.6 Prodotti di decomposizione pericolosi
-Ossigeno
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
11.1.1 Tossicità acuta per via orale
DL50, ratto, 652 mg/kg (11,7 % PAA mixture)
11.1.2 Tossicità acuta per inalazione
CL50, ratto, 0,5 -1,3 mg/l, aerosol ( 15 % PAA mixture)
11.1.3 Tossicità acuta per via cutanea
DL50, su coniglio, 1.957 mg/kg ( 11,7 % PAA mixture)
11.1.4 Irritazione (altra via)
Inalazione, Irritante per le vie respiratorie ( 1 % PAA mixture)
11.2 Corrosione/irritazione cutanea
Su coniglio, Corrosivo ( 10 % PPA mixture)
11.3 Lesioni oculari gravi/irritazioni oculari gravi
Su coniglio, Rischio di gravi lesioni oculari ( 10 % PPA mixture)
11.4 Sensibilizzazione
Porcellino d’india, Non causa sensibilizzazione su animali da laboratorio
11.5 Mutagenicità
I saggi in vitro hanno rivelato effetti mutageni
Test su animali non hanno rivelato nessun effetto mutagenico
11.6 Cancerogenicità
Non classificato a causa di dati non conclusivi
11.7 Tossicità per la riproduzione
Non tossico per la riproduzione
Ratto, 30,4 mg/kg, NOAEL, effetto fetotossico
Ratto, 12,5 mg/kg, NOAEL, femmina
11.8 Tossicità a dose ripetuta
Orale, 13 settimane, ratto, 0,75 mg/kg, NOAEL
11.9 Altre informazioni
Nessun dato disponibile
SEZIONE 12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE
12.1 Tossicità
-Pesci Brachydanio rerio, CL50, 96 h, 7,2 mg/l (15% PAA mixture)
-Crostacei, Daphinia magna, CE50, 48 h, 3,2 mg/l (15% PAA mixture)
-Pseudokirchneriella subcapitata (alghe clorificee), CE50, 72 – 96 h, 5,7 mg/l
12.2 Persistenza e degradabilità
12.2.1 Degradazione abiotica
-Aria, t 1/2 ca. 2,6 d
Risultato: il prodotto può essere eliminato mediante processo abiotico, ad es. chimico o fotolitico
-Aqua, t 1/2 ( Idrolisi ) ca. 120 h
Risultato: Degradazione chimica
-Suolo, <99 %, 0,5 h
Risultato: degradazione chimica ( Soluzione 1% )
-Effetti sugli impianti per il trattamento delle acque reflue, 90 mg/l
Risultato: azione inibitrice
-Effetti sugli impianti per il trattamento delle acque reflue
Aumento del BOD (domanda biologica di ossigeno) dell’effluente trattato per formazione di acido acetico
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.8 di 12
12.2.2 Biodegradazione
-Aerobico, metodo di prova: saggio di bottiglia chiusa, ca. 56% dopo 28 d
Risultato: Non biodegradabile
-Aerobico, metodo di prova: facilmente biodegradabile/MITI, da 2 mg/l, >70% dopo 28 d
Risultato: Rapidamente biodegradabile
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
12.3 Potenziale di bioaccumulo
-Log Pow – 1,25, valore calcolato
Risultato: Non si bio-accumula
12.4 Mobilità nel suolo
-Acqua
La solubilità /le solubilità, Mobilità
-Suolo/sedimenti, log KOC: 0,63
Adsorbimento non significativo
-Aria, Volatilità, Costante di Henry, 0,22 hPa.m³/mol
Non significativo
12.5 Risultati della valutazione PBT e vPvB
-Ai sensi dell’Allegato XIII al regolamento (CE) 1907/2006, la valutazione PBT e vPvB non dovrà essere effettuata per le sostan ze inorganiche
12.6 Altri effetti avversi
-Nessun dato disponibile
SEZIONE 13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO
13.1 Metodi di trattamento dei rifiuti
-Contattare il produttore
-Chiamare il servizio evacuazione rifiuti
-Conformemente ai regolamenti locali e nazionali
13.2 Contenitori contaminati
-Contenitori vuoti
-Pulire il recipiente con acqua
-Smaltire l’acqua di lavaggio secondo le normative nazionali e locali
-Il riciclo è consigliabile in luogo dello smaltimento in discarica o dell’incenerimento
-Conformemente ai regolamenti locali e nazionali
SEZIONE 14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO
Regolamenti per il trasporto internazionale
-IATA –DGR
14.1 Numero ONU
14.2 Nome di spedizione dell’ONU
14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto
Classe di pericolo
Etichette
UN 3109
ORGANIC PEROXIDE TYPE F, LIQUID (ACIDO PEROSSIACETICO,
TIPO F, STABILIZZATA)
5.2
5.2 – Organic peroxide
8 – Corrosive
14.4 Gruppo di imballaggio
14.5 Pericoli per l’ambiente
14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori
-IMDG
14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto
Classe di pericolo
Etichette
14.4 Gruppo di imballaggio
14.5 Pericoli per l’ambiente
14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori
EMS no
UN 3109
ORGANIC PEROXIDE TYPE F, LIQUID (ACIDO PEROSSIACETICO,
TIPO F, STABILIZZATA)
5.2
5.2 – Organic peroxide
8 – Corrosive
F-J
S-R
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.9 di 12
14.1 Numero ONU
14.2 Nome di spedizione dell’ONU
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
data di revisione: 11.06.2013
-ADR
14.1 Numero ONU
14.2 Nome di spedizione dell’ONU
14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto
Classe di pericolo
Etichette
14.4 Gruppo di imballaggio
14.5 Pericoli per l’ambiente
14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori
HI/UN N.
Codice restrizione galleria
UN 3109
PEROSSIDO ORGANICO DI TIPO F, LIQUIDO (ACIDO
PEROSSIACETICO, TIPOF, STABILIZZATA)
5.2
5.2 – Organic peroxide
8 – Corrosive
539/ 3109
D
-RID
14.1 Numero ONU
14.2 Nome di spedizione dell’ONU
14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto
Classe di pericolo
Etichette
14.4 Gruppo di imballaggio
14.5 Pericoli per l’ambiente
14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori
HI/UN N.
UN 3109
PEROSSIDO ORGANICO DI TIPO F, LIQUIDO (ACIDO
PEROSSIACETICO, TIPOF, STABILIZZATA)
5.2
5.2 – Organic peroxide
8 – Corrosive
539/ 3109
-ADN
14.1 Numero ONU
14.2 Nome di spedizione dell’ONU
14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto
Classe di pericolo
Etichette
UN 3109
PEROSSIDO ORGANICO DI TIPO F, LIQUIDO (ACIDO
PEROSSIACETICO, TIPOF, STABILIZZATA)
5.2
5.2 – Organic peroxide
8 – Corrosive
14.4 Gruppo di imballaggio
14.5 Pericoli per l’ambiente
14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori
SEZIONE 15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE
15.1.1 Stato di notificazione
Informazioni sull’intervento
Lista Toxic Substance Control Act (TSCA)
Situazione
Conforme a questo inventario
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.10 di 12
15.1 Norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la miscela
-Regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2006, concernente la registrazione,
la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH), e successive modifiche
-Direttiva 1999/45/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 31 maggio 1999 concernente il ravvicinamento delle
disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative degli Stati membri relative alla classificazione, all’imballaggio, e
all’etichettatura dei preparati pericolosi, e successive modifiche
-Regolamento (CE) n. 1272/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, relativo alla classificazione,
all’etichettature e all’imballaggio delle sostanze e delle miscel, e successive modifiche
-Direttiva 98/24/CE del Consiglio del 7 aprile 1998 sulla protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori contro i rischi
derivanti da agenti chimici durante il lavoro, e successive modifiche
-DIRETTIVA 96/82/CE DEL CONSIGLIO sul controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze
pericolose e successive modifiche
-Direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti e che abroga alcune
direttive
-Decreto Legislativo 9 Aprile 2008 n. 81 Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n.123 in materia di tutela della
salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. 2008 Gazzetta Ufficiale n SO 108, 30 Aprile 2008, e successive modifiche
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
Australia Inventory of Chemical Substances (AICS)
Canada. Domestic Substances List (DSL)
Korean Existing Chemicals Inventory (KECI (KR))
Lista delle sostanze esistenti UE (EINECS)
Japan. Inventory of Chemical Substances (China) (IECS)
Inventory of Existing Chemical Substances (China ) (EICS)
Philippine. Inventory of Chemicals and Chemical Substances (PICCS)
New Zeland. Inventory of Chemicals )NZIOC)
Mexico. National Inventory of Chemical Substances (INSQ)
data di revisione: 11.06.2013
-
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
Conforme a questo inventario
15.2 Valutazione della sicurezza chimica
-nessun dato disponibile
SEZIONE 16. ALTRE INFORMAZIONI
16.1 Testo integrale delle Dichiarazioni-H di cui al paragrafo 3
H226
- Liquido e vapori infiammabili
H242
H271
H290
H302
- Rischio d’incendio per riscaldamento
- Può provocare un incendio o un’esplosione; molto comburente
- Può essere corrosivo per i metalli
- Nocivo se ingerito
H312
H314
H332
H335
H400
H412
- Nocivo per contatto con la pelle
- Provoca gravi ustioni cutanee e gravi lesioni oculari
- Nocivo se inalato
- Può irritare le vie respiratorie
- Molto tossico per gli organismi acquatici
- Nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata
16.2 Testo integrale delle frasi R citate nei Capitoli 2 e 3
16.2.1 Testo integrale delle Frasi-R di cui al paragrafo 2
R8
- Può provocare l’accensione di materie combustibili
R35
- Provoca gravi ustioni
R20/21/22
- Nocivo per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione
16.2.2 Testo integrale delle Frasi-R di cui al paragrafo 3
R5
-Pericolo di esplosione per riscaldamento
R7
-Può provocare un incendio
R8
- Può provocare l’accensione di materie combustibili
R10
- Infiammabile
R20//
- Nocivo per inalazione e ingestione
R20/21/22
- Nocivo per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione
R35
- Provoca gravi ustioni
R50
- Altamente tossico per gli organismi acquatici
16.3 Altre informazioni
-Aggiornamento
Questa scheda di sicurezza contiene delle modifiche rispetto alla versione precedente nella (e) sezione (i): 3.2.2, a.3, 8.1.2
L’informazione fornita corrisponde allo stato attuale delle nostre conoscenze e della nostra esperienza sul prodotto e non è
esaustiva. Salvo indicazioni contrarie si applica al prodotto in quanto tale e conforme alle specifiche. In caso di combinazioni o di
miscele, assicurarsi che non passa manifestarsi nessun pericolo. Non dispensa, in nessun caso, l’utilizzatore del prodotto dal
rispettare l’insieme delle norme e regolamenti legislativi ed amministrativi relativi: al prodotto, alla sicurezza, all’igiene ed alla
protezione della salute umana e dell’ambiente.
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE
Pag.11 di 12
- Nuova edizione da distribuire ai clienti
Questa scheda di sicurezza è destinata solamente a quei paesi a cui è applicabile. Il formato europeo della scheda di sicurezza,
conforme con la legislazione europea vigente, non è destinata ad essere usata o distribuita nei paesi fuori dall’Unione Europea,
all’eccezione della Norvegia e della svizzera. Le schede di sicurezza applicabili negli altri paesi o regioni sono disponibili su richiesta.
FRA.MIC. srl Via Fraduemonti 33-03025 Monte San Giov.Campano (FR)
Tel 0775.288299 Fax 0775.289095 e-mail: [email protected]
SCHEDA DI DATI DI SICUREZZA
Secondo il regolamento (CE) Num. 1907/2006
data di revisione: 11.06.2013
Pag.12 di 12
Prodotto: ACIDO PERACETICO 15%
I DATI PRESENTI SONO CONFORMI A QUELLI COMUNICATI DAL PRODUTTORE

Documenti analoghi