TV 19/2011: Le soluzioni fertilizzanti da Timac Agro

Transcript

TV 19/2011: Le soluzioni fertilizzanti da Timac Agro
n. 19/2011
[ AGRICOLTURA BLU ]
Terra e Vita
27
Le soluzioni fertilizzanti
da Timac Agro
I
mezzi tecnici che Ti­
mac Agro Italia mette
in campo rappresen­
tano quanto di meglio la
ricerca del gruppo Roul­
lier di cui Timac fa parte,
ha brevettato negli ultimi
anni. La gamma D­Coder,
la gamma del fertilizzante intelligente, unisce tre specificità
in un unico prodotto e fornisce un triplice effetto benefico
agronomico:
1) la protezione e la mobilizzazione degli elementi nutriti­
vi (N, P, K, Ca, Mg, Fe, etc) con aumento complessivo dell’
efficacia della concimazione,
2) la stimolazione della flora microbica e delle micorrize
della rizosfera, determinante maggior sviluppo delle radici e
conseguente aumento nella capacità di assorbimento di ac­
qua e nutrienti da parte delle piante,
3) la cessione del fosforo su richiesta delle piante che, solo
nel momento dell’effettivo fabbisogno, si procurano il ma­
croelemento presente nella rizosfera.
[ LA GAMMA RHIZOVIT
I prodotti della gamma Rhizovit, la gamma dal triplo effetto
attivatore, agiscono attivando la rizosfera mediante tre azio­
ni complementari nell’interfaccia suolo­pianta:
­ un’azione specifica sul suolo con incremento della vita
microbica e della frazione assimilabile dei nutrienti riducen­
do le perdite per fissazione sulla matrice argillosa del suolo;
­ un incremento della capacità da parte della radice di
assimilare nutrienti provenienti dalla soluzione del suolo,
tramite un ausilio energetico fornito alle radici stesse;
­ un’azione sull’equilibrio delle forme azotate nella rizo­
sfera, tramite azione del complesso LCN sulla nitrificazione e
sull’ idrolisi dell’urea che limita le perdite di azoto e ne
aumenta l’efficacia.
[ SULFAMMO META E N­PRO
Le gamme Sulfammo Meta e Sulfammo N­Pro si caratterizza­
no per essere delle gamme di prodotti azotati; al gruppo
Roullier nel 2010 è stato brevettato un nuovo processo indu­
striale, denominato NTA, che permette di ottenere prodotti
con un titolo massimo in azoto del 35% e con qualità fisiche
del granulo in termini di granulometria, durezza e solubilità
ai massimi standard richiesti dal mercato.
I prodotti Sulfammo
Meta si contraddistin­
guono per una cessione
“controllata” dell’azoto
grazie alla tecnologia Me­
TA, omologata nella Gaz­
zetta Ufficiale della Re­
pubblica Italiana serie ge­
nerale n°234 dell’8/10/2009. Tale specificità è caratterizzata
dalla presenza di una doppia membrana che protegge gli
elementi nutritivi dai fenomeni di lisciviazione, permettendo
un rilascio graduale degli stessi.
I prodotti N­Pro, invece, si caratterizzano per una cessione
più rapida dell’azoto e per una capacità di assimilazione
dello stesso, a livello radicale, incrementata notevolmente
grazie alla tecnologia N­Pro. Tale complesso agisce altresì a
livello fogliare per una miglior trasformazione dell’azoto
assorbito in proteina.
Tutti i prodotti delle due gamme presentano zolfo: questo
mesoelemento è di importanza fondamentale in numerose
fasi della vita delle cellule vegetali: è un costituente di alcuni
amminoacidi essenziali; gioca un ruolo importante nel meta­
bolismo dell'azoto; è direttamente implicato nei meccanismi
di fotosintesi clorofilliana.
[ LA LINEA TECNICA
Per la coltura del frumento duro il posizionamento dei nostri
prodotti prevede quanto segue: l’utilizzo in presemina di un
prodotto D­Coder, Fosfactyl 3­22, alla dose di 200 kg/ha; il
fosforo protetto ed a cessione controllata fornito dal prodotto
agisce sullo sviluppo radicale, favorisce l’accestimento e con­
ferisce resistenza alla coltura durante la stagione invernale.
In copertura si prevede l’utilizzo in pieno accestimento del
Sulfammo MeTA, nelle titolazioni 23 o 32, alla dose di 150
kg/ha e l’utilizzo del Sulfammo N­Pro, nelle titolazioni 23 o
29, a 4­6 foglie vere alla dose di 150 kg/ha. Nel caso la doppia
distribuzione azotata non possa essere effettuata si consiglia di
maggiorare l’utilizzo dei prodotti, nell’uno o nell’altro caso, a
250 kg/ha. L’azoto e lo zolfo, protetti e disponibili, agiscono
sulla resa finale a livello quantitativo e qualitativo, garantendo
una copertura nutrizionale per tutta la stagione primaverile­
estiva. Per la concimazione fogliare si suggerisce, abbinato al
trattamento fitoiatrico in spigatura, l’utilizzo di Fertileader
Vital 954 alla dose di 3­5 l/ha oppure di Biovit N28 alla dose di
7­10 l/ha.
n

Documenti analoghi

Sulfammo, fertilizzanti azotati a cessione graduale di

Sulfammo, fertilizzanti azotati a cessione graduale di Questo mesoelevi dalla retrogradazione da mento è un costituente fondamentale di alcuni ammiparte della matrice argillonoacidi essenziali e quindi sa del terreno, aumentandoper la composizione e fo...

Dettagli

Sulfammo MeTA: una nuova “forma azotata” a

Sulfammo MeTA: una nuova “forma azotata” a Non A Pronto Effetto. La tecno­ logia MeTA® omologata dal Ministero dell’Agricoltura con DL del 8 Ottobre 2009, esplica la sua azione grazie alla pre­ senza di una doppia membra­ na che protegge gl...

Dettagli