crepax diego baiardi bonne nuit

Commenti

Transcript

crepax diego baiardi bonne nuit
CREPAX
DIEGO BAIARDI
BONNE NUIT
La musica
Etichetta: INCIPIT BOOKS
Barcode: 9788890722004
Catalogo: INCB001
Formato: LIBRO + CD
Prezzo al pubblico: 29,00 €
PPD: 20,30 € (iva assolta)
1. Lullaby for Wyatt
2. Ninna Nanna
3. Good Night my Angel
4. Ninna Nanna
Il progetto “Bonne nuit” nasce dall’antico
amore di Diego Baiardi, pianista, arrangiatore
e compositore, per tutte le musiche e le
canzoni della tradizione popolare fatte per
addormentare i bambini. Da anni il pianista si
dedica alla ricerca e all'adattamento di preziosi
esempi di questa forma di espressione
musicale tratti dall’immenso repertorio di
ninne nanne di tutto il mondo. Seguendo sia
un ordine temporale che un percorso
geografico, il progetto si propone di dare una
rappresentazione variegata delle diverse ninne
nanne, riscoprendo così il piacere di ascoltare,
con un gusto nuovo, melodie - alcune più
famose, altre meno note - lontane nel tempo o
nello spazio. Le chiavi di personalizzazione e
interpretazione scelte sono quelle di una
rivisitazione e adattamento in chiave
jazzistico/acustico, permettendo a voci con
diversi timbri - alcune più calde e corpose,
altre più nitide e angeliche - di caratterizzare e
impreziosire i singoli brani. Il team musicale si
compone di due nuclei, uno di stampo
prettamente jazzistico e l’altro di derivazione
etno-acustica, entrambi ben rappresentati da
nomi di spicco del panorama nazionale: dagli
strumentisti Paolo Fresu, Antonello,Salis Tullio
de Piscopo. Stefano Bagnoli, Andrea Dulbecco
… alle voci Petra Magoni. Patrizia Laquidara,
Cristina Zavalloni… Entrando nello spirito del
5. Pro Nenê Nanar
6. Fuoco Fuochino
7. Lullaby dei Cure
8. Who Would Imagine a King
9. Ninna Nanna del Duro
10. Lullaby
11. Lullaby for myself
12. Drume Negrita
13. Ninna Nanna Sarda
14. Your Mother and Mine
15. Sea Lullaby
16. Lullaby dei Creed
17. Nanà Bobò
18. Lullaby di Brahams
19. Akebono
progetto, fin dal primo ascolto ci si accorge
che le originali interpretazioni musicali scelte e
adottate
rivelano
e
confermano
la
straordinaria capacità della musica (suoni,
melodie e ritmi) e delle parole, di traghettare
adulti e bambini dal mondo della realtà (la
veglia) a quello del sogno (il sonno). Passando
attraverso il momento magico del dormiveglia,
dove le cose cominciano a sfumarsi anche se
non siamo ancora rapiti, indipendentemente
dalla nostra volontà, dalle forze che
amministrano incontrastate il nostro mondo
interiore. Non a caso, oltre e più che al
bambino, questa proposta è dedicata proprio
all’”adulto-bambino”, il sognatore che è in
ognuno di noi, sia esso genitore o meno.
Le immagini
Lo spirito jazzistico e intimista che permea
questo lavoro, così come pure l’interesse per
la dimensione onirica della nostra esistenza, ha
suggerito poi il coinvolgimento di un’altra
forma di espressione creativa – quella delle
immagini - che, in sintonia con la musica,
accompagnasse l’ascoltatore/lettore in questo
viaggio. Si è trattato di una scelta istintiva e
quasi obbligata. Infatti, chi meglio della
visionaria produzione artistica di Guido Crepax
con la sua Valentina (ispirata, tra l’altro, anche
dal jazz cui questo grande artista è fortemente
legato) avrebbe potuto ben rappresentare e
illuminare questo viaggio con emozioni intense
e raffinate. Anche i più remoti angoli delle
fiabe e dei sogni non hanno certo segreti per
questo
Autore
che,
seppure
quasi
inconsapevolmente,
ha
fortemente
saccheggiato questi mondi soprattutto nel
primo decennio (dal ’65 al ’75, da molti
ritenuto il suo periodo più prolifico e creativo)
della sua quarantennale carriera. Sullo sfondo
di un’ipotetica equivalenza dove il sogno