Speciale Planet Card-Consorzio Triveneto: innovazione e servizio

Commenti

Transcript

Speciale Planet Card-Consorzio Triveneto: innovazione e servizio
organizzazione
speciale Planet
territoriale
Card
Consorzio Triveneto: innovazione
e servizio, verso il futuro
Romano Saverio Micheli
Dal Nordest del miracolo imprenditoriale degli ultimi anni,
all’Italia e all’Europa. In particolare i mercati emergenti
dell’Est. Stiamo parlando di Consorzio Triveneto, una delle realtà più significative presenti all’ultimo Planet Card:
vent’anni di storia dedicati a una continua innovazione, che
oggi si traducono in oltre 30 istituti di credito aderenti; più di
135mila terminali Pos gestiti in tutto il Paese; sono quasi 2.000
aziende-utenti del servizio e-commerce e oltre 100mila aziende che utilizzano i servizi web nel corporate internet banking.
Che, in termini di operatività, significano circa 36 milioni di
transazioni informative e oltre 15 milioni di transazioni dispositive, per un valore complessivo di circa 60 miliardi di euro
– qualcosa come 116mila miliardi delle vecchie lire!
Una realtà sempre più internazionale
La capacità di internazionalizzazione di Consorzio Triveneto
si sta rivelando un asset ancora più prezioso oggi che è in atto
la migrazione verso la Sepa: la Single Euro Payments Area, istituita dall’Unione europea per realizzare il mercato unico dei
pagamenti, che ha debuttato il 28 gennaio scorso con il bonifico unico europeo e permetterà gradualmente di svolgere tutte
le transazioni, a livello europeo, con modalità e costi analoghi a
quelli delle transazioni in ambito nazionale, portando a termine la parte più consistente dell’integrazione entro il 2010.
In dettaglio, il progetto consentirà, indipendentemente da
dove ci si trova in Europa, di effettuare e ricevere pagamenti
in euro, disporre incassi commerciali e utilizzare carte di pagamento con condizioni di base, diritti e obblighi omogenei nei
vari Paesi.
In questa delicata fase di transizione il Consorzio svolge un
ruolo determinante nel sostenere le banche, mettendo a disposizione le competenze e le tecnologie per implementare tutte le
attività connesse, incluse quelle più operative. Per i terminali
Pos, ad esempio, a fine 2007 il 90% dell’intero parco consortile
risultava già aggiornato ai nuovi standard. Il livello tecnologico raggiunto nei terminali Pos, infatti, in termini di potenza
elaborativa e di connettività, unitamente alle caratteristiche
peculiari dei sistemi di gestione e comunicazione consortili,
consentono di ampliarne il campo di applicazione rispondendo alle esigenze più innovative.
Innovazione e servizio
Ma l’innovazione non si ferma ai terminali. Grazie all’evoluzione della microelettronica i servizi tradizionali – Pos, e-commerce, corporate banking – si trasformano creando nuovi modelli di business. Tra le iniziative che il Consorzio ha illustrato
a Planet Card, lo studio, la progettazione e la realizzazione di
nuovi prodotti/servizi basati su sistemi wireless e contactless.
Soluzioni in grado di interagire con carte intelligenti
per i pagamenti di pedaggi
stradali, parcheggi, bigliettazione elettronica e television commerce.
Non a caso il Consorzio
Triveneto è l’unica realtà
italiana a partecipare al
progetto StolPaN – Store
Logistics and Payments
La soluzione di pagamento
with Nfc – promosso
T-commerce
dall’Unione europea, e
aderisce all’Nfc Forum, organizzazione che ha come obiettivo di definire gli standard tecnologici e i profili di utilizzo
della tecnologia Nfc. Alla capacità di innovazione Consorzio
Triveneto affianca un vero e proprio asso nella manica: la speciale attenzione riservata alla relazione con l’utenza. Gli utenti
hanno a disposizione un numero verde dedicato grazie al quale
accedono al call center del Consorzio, punto di riferimento per
qualsiasi esigenza di carattere tecnico, operativo e contabile.
Un supporto particolarmente apprezzato per la capacità di
fornire risposte esaustive ed efficaci ai clienti, anche in orario
esteso nella fascia notturna.
“Coniugare la tecnologia con l’attività bancaria degli istituti di
credito – spiega il Direttore strategie, prodotti e mercati Claudio Canella – è da sempre la mission del Consorzio. Che, oggi
più che mai, si conferma una piattaforma tecnologica con servizi
‘evoluti’ a 360 gradi. Una sorta di ‘motore’ del rapporto bancaimpresa, che trova nelle tecnologie nascenti, nei sistemi wireless e
contactless, nel digitale, i propri punti di forza per il futuro più
prossimo”.
www.constriv.it
Sistemi&Impresa N.4 - aprile 2008 - 61

Documenti analoghi

presentazione aziendale

presentazione aziendale P R E S E N TA ZI O N E CO N SO R ZI O T R I V E N E TO - ANALI SI D E I RI C AVI E D E G LI INVE STIME NTI

Dettagli

Datamanager - I servizi Innovativi di Consorzio Triveneto e Bassilichi

Datamanager - I servizi Innovativi di Consorzio Triveneto e Bassilichi per presidiare meglio i mercati esteri, cui il Gruppo si rivolge, seguendo le banche clienti che operano anche oltre i nostri confini. Il Consorzio Triveneto, tra l’altro, come ha fatto notare l’am...

Dettagli