recinzioni elettriche di sicurezza

Commenti

Transcript

recinzioni elettriche di sicurezza
RECINZIONI ELETTRICHE DI SICUREZZA
La migliore soluzione di protezione perimetrale
per l’industria ed il residenziale
Il numero delle recinzioni elettriche di sicurezza (ESF), a causa dell’incremento
di furti nelle aziende, sta crescendo rapidamente in Europa.
Due punti fondamentali caratterizzano il prodotto
Deterrenza
La maggioranza delle persone hanno un naturale timore dell’elettricita’.
La segnalazione di pericolo sulla recinzione, spesso e’ sufficiente a creare un deterrente
al tentativo di intrusione. Diversamente, uno shock di diverse migliaia di volts
portera’ad una immediata rinuncia all’intrusione.
La recinzione elettrificata e’ un ulteriore ostacolo fisico all’intrusione
Allarme
La segnalazione della zona di allarme (acustica, ottica o integrata alla videosorveglianza
e ad altri sistemi di allarme) avvisa immediatamente il personale addetto.
COME FUNZIONA
La recinzione elettrificata e’ una struttura attraversata da una alta energia pulsante
in corrente continua che viene percepita come una piccola scarica elettrica.
La tensione pulsante è controllata da un circuito a semiconduttori, che verifica
la funzione di un condensatore ad alto voltaggio.
Il perimetro viene suddiviso in diverse zone, per evidenziare immediatamente la
provenienza dell’allarme.
Il dispositivo puo’ essere attivato da una tastiera, da chiave elettronica, da timer,
da remoto, dal telefono o da altri sistemi di sicurezza e genera anche una
funzione di allarme provocata dal tocco dell’intruso, dal taglio del cavo,
dalla sua messa a terra o dal by-pass. L’autoalimentazione a batterie consente
un autonomia fino a 12 ore in assenza di alimentazione 220V.
La centrale di controllo verifica costantemente lo stato dei collegamenti e segnala
il variare delle condizioni. Tutte le centrali JVA hanno un dispositivo di controllo
“taglio cavi” anche quando l’impianto e’ disattivato e possono anche essere
installati sistemi “passivi”, che segnalano solo l’intrusione senza scarica elettrica.
Il Sistema ESF e’ composto da due circuiti separati con differenti polarita’ e
differente potenziale elettrico. L’allarme si genera quando due fili adiacenti si
toccano o quando la loro resistenza varia (taglio recinzione). Un microcomputer
controlla sempre il livello di tensione e lo confronta con il valore impostato.
COME SI INSTALLA
• I cavi sono installati sulla recinzione dell’area da proteggere.
• Normalmente il cavo elettrificato si installa ad una altezza di 2 - 2,5 mt.
• Ogni 10 metri viene installato un cartello bifacciale che segnala il pericolo.
• Sono montati cavi di alta e bassa tensione, secondo necessità, con una
differenza di tensione di 5-10 KV.
• La centrale di comando emette un impulso elettrico ogni 1,5 secondi
• Una adeguata installazione evitera’ accidentali shock elettrici di persone
all‘esterno della recinzione.
APPLICAZIONI
ESF e’ stato installato in diversi impianti chimici, petroliferi, centrali elettriche,
aeroporti, cantieri, autoconcessionarie e aree di stoccaggio.
Si e’ ottenuto un netto incremento del livello di protezione del perimetro.
SICUREZZA DELLE PERSONE
• Il sistema e’ conforme allo standard IEC 60335 per produzione e installazione
di reti elettrificate di sicurezza.
• I prodotti sono realizzati in conformita’ alle norme EN550014-1.
• La centrale di controllo rispetta le caratteristiche di conformita’ ed e’
adeguatamente isolata.
• Il sistema e’ conforme riguardo le massime pulsazioni energetiche, la tensione
e la frequenza prevista dalle normative.
• Nella maggioranza dei paesi Europei, non viene richiesto nessun permesso,
nè licenza, nè certificato per installare il sistema.
• La tensione generata non e’ pericolosa, ma crea uno shock elettrico.
La sua durata e’ di 1/10.000 di secondo ed e’ limitato al livello delle braccia.