Upgrade motorino avviamento Laverda

Commenti

Transcript

Upgrade motorino avviamento Laverda
Upgrade motorino avviamento Laverda
La modifica illustrata permette al motorino di avviamento dei nostri Laverda di sfruttare al massimo
le sue potenzialità convertendo la piastra da 2 a 4 spazzole. Dando per scontato che chi ha eseguito
l’operazione era dotato di una discreta manualità e quindi capace di smontare il motorino di
avviamento……vi auguriamo una buona lettura.
I materiali occorrenti per la modifica sono pochissimi:
1) Piastra porta spazzole utilizzata su svariati modelli Honda; codice ricambio nr. 31206-MM5008 (per le sole spazzole il codice è il nr. 31201-KG7-000).
2) Tubo termo restringente o tubetto Sterling
3) Bullone in acciaio M6 x 25
4) Lamina in rame
5) Piccolo spezzone di cavo elettrico.
Per prima cosa è stato scelto un luogo asciutto, ben illuminato ma soprattutto pulito.
Ed ora iniziamo a vedere assieme la modifica effettuata:
1) Vista superiore.
Le piastre sono disposte secondo il medesimo verso di montaggio; quella superiore ovviamente è
quella dalla Honda.
1
2) Vista inferiore.
Nella foto le piastre sono ruotate di 180°, a sinistra quella Honda.
La linguetta indicata dalla freccia dovrà essere eliminata mentre le altre 2 dovranno semplicemente
essere ribattute (si trovano in corrispondenza della parte posteriore delle spazzole); il cerchio rosso
evidenzia invece l’altra linguetta da tagliare.
3) Il diametro della piastra porta spazzole è di 63,5 mm mentre dovrebbe essere di 63 mm. Non
disponendo di un tornio ci siamo armati di lima e tanta pazienza!
Per eseguire un bel lavoro ci siamo preparati una maschera utilizzando un cartoncino, andando poi a
segnare con un pennarello indelebile il contorno da eliminare.
2
4) La piastra originale Honda presenta 2 fori di fissaggio da 5 mm che abbiamo allargato a 5,5 mm
asolandoli il più possibile in senso orario. Poggiando la piastra al corpo del motorino di avviamento
i due fori, precedentemente allargati, dovranno coincidere con gli attacchi presenti sul motorino
stesso permettendo di avvitare le viti M5 con facilità.
5) La linguetta rimossa in precedenza (foto 2) si presenterà come nella foto superiore (locating
hole).
Di seguito sono illustrate la piastra originale (5a) e quella Honda modificata (5b)
5a riferimento originale
5b linguetta rimossa
3
6) A lavoro finito il rotore potrà essere inserito non senza qualche piccola difficoltà. Le spazzole
infatti sono state spinte all’interno in contemporanea affinchè il rotore entri nella piastra.
4
7) Il polo positivo ha un perno M6x25 con la base rettangolare (bullone a sinistra). L’alternativa più
economica e semplice è quella di utilizzare una bullone in acciaio inox della stessa misura al quale è
stata tagliata la testa fino a farla diventare un rettangolo 8x10 mm per infilarlo nell’isolante plastico
originale. A questo punto per collegare il bullone alle spazzole abbiamo utilizzato una lamina di
rame 10 x 40 mm per qualche millimetro di spessore (ricordate che le correnti sono elevate). Prima
di saldare la spazzola alla lamina abbiamo tolto il bullone dal supporto plastico per evitare di
sciogliere tutto!!!
8) Dopo aver effettuato la saldatura, è stato isolato il tutto con del termo restringente non avendo a
disposizione del tubetto Sterling (come in origine) per evitare pericolosissimi corto-circuiti.
5
Per collegare la lamina all’altra spazzola è stato saldato alla lamina stessa una cavo di prolunga
della sezione di 6 mmq.
A questo punto questo è il risultato finale.
A destra il cavetto della spazzola saldato direttamente alla lamina di rame mentre a sinistra è stato
necessario saldare uno spezzone di cavo per arrivare alla spazzole (in origine, ovviamente, non
c’era).
6
Cosa importantissima effettuata prima di chiudere il tutto è stato isolare il coperchio del motorino
di avviamento (collegato a massa) per evitare contatti accidentali con le 2 spazzole collegate al
positivo (quelle saldate alla lamina di rame…)
7
Nel disegno sottostante troverete lo schema che illustra il motivo per cui la coppia incrementa da
133% a 400%!!!!!
Piastra originale con 2 spazzole
Piastra modificata con 4 spazzole
Tutto questo è semplicemente l’illustrazione dei lavori effettuati per modificare le nostre moto
e non implica alcuna responsabilità di qualsiasi genere da parte nostra. Se qualcuno volesse
effettuare tale lavoro lo fa a proprio rischio e pericolo.
8