Il canto: una passione

Commenti

Transcript

Il canto: una passione
SCUOLA MEDIA STAINER
- LAVIS
Il canto: una passione
Al Cantascuola oltre 100 partecipanti
Per la prima volta la manifestazione musicale Cantascuola si è svolta presso la
Scuola Media A. Stainer di Lavis, dopo essere stata sperimentata negli anni scorsi
dal suo ideatore, il professor Marco Bazzoli, alla Scuola Media di Aldeno. Grande
il fermento nell’aria: i ragazzi, per lo più al loro primo debutto pubblico, sono
eccitati, frizzanti, incontenibili; si incoraggiano a vicenda, si fanno compagnia.
La proposta del Cantascuola è inserita nell’ambito delle attività di Educazione
musicale dove, oltre alla pratica strumentale, trova grande spazio il canto. Il Giornale L’Adige ha seguito e sponsorizzato la manifestazione (regalando dei libri ai
ragazzi), così come la Cassa rurale di Lavis Valle di Cembra ed il Comune di Lavis.
Il logo del Concorso è stato realizzato da Arianna Calovi (classe II D), scelto dagli
insegnanti di Educazione Artistica tra tutti quelli pensati dagli alunni.
che si deve fare per raggiungere una meta
desiderata, con le loro abilità canore e
con una giuria, composta da musicisti e
insegnanti della scuola, allargata nella
finale anche a musicisti esterni.
Bisogna cantare spesso
Libera la scelta del repertorio
L’iniziativa ha trovato grande adesione
- i ragazzi partecipanti sono stati 107
provenienti dalle 15 classi della Scuola
media - tanto che si è resa necessaria la
divisione del Concorso in più fasi: due
pomeriggi in marzo e una serata conclusiva in maggio. Dopo la prima prova sono
risultati finalisti 25 ragazzi, i quali hanno
dato nuovamente prova delle loro doti
canore nella serata finale il 9 maggio,
presso l’Auditorium comunale di Lavis.
Uno dei punti forti della manifestazione
sta nella libera scelta del repertorio da
parte dei ragazzi (si può avere lo stesso
approccio professionale al canto con un
Madrigale di Monteverdi, con un canto
popolare o con una canzone di Battisti),
tanto che a nomi e gruppi recenti quali
Pausini, Giorgia, Nek, 883, Blue, ne troviamo altri “storici” come Bennato, Battisti, e The Queen. Dopo la scelta delle
canzoni, che non è stata né facile né
immediata, i giovani le hanno ascoltate,
provate e riprovate, sia a scuola sia a
casa. Per ognuno di loro è un’importante
prova, devono misurarsi con le loro emozioni, con la loro costanza, con la fatica
didascalie
informa 34
Hanno dimostrato grande forza di
volontà e voglia di arrivare, non tanto,
o non solo, a vincere, ma su quel palcoscenico che desta emozioni uniche,
forti, che fanno crescere. Il desiderio
del professor Bazzoli, che con tanta passione li ha preparati, è quello di riuscire
a trasmettere a tutti l’amore per il canto;
ripete spesso “Non esistono gli stonati,
piuttosto i diseducati melodici, ritmici,
armonici…per imparare a cantare bisogna cantare spesso!”. E allora cantiamo,
ragazzi e, perché no, insegnanti, e facciamolo sempre con passione. Il 14 e il
15 Marzo all’auditorium della scuola la
prima fase del concorso.
Grande pubblico alla finale
Alla finale del Cantascuola 2006 c’erano
più di 500 persone. I 25 finalisti erano
accompagnati dai loro compagni di
classe, che hanno vivacizzato la serata
con applausi di incitamento predisponendo anche striscioni e cartelloni a supporto dei loro amici. La giuria di esperti
era presieduta da Giorgio Larcher e vedeva
la presenza di altri musicisti quali: Ludovico Conci, Oscar Grassi, Carmelo Melardi,
Tarcisio Tovazzi; la presentazione e conduzione della serata è stata affidata al
Dirigente Scolastico Agostino Toffoli; sono
intervenuti l’assessore comunale allo Sport
ed alla cultura Germana Comunello e l’assessore provinciale all’istruzione Tiziano
Salvaterra. I ragazzi si sono preparati,
c’era tanta emozione ma in generale sono
riusciti tutti a vincere l’emozione del palcoscenico per la seconda volta dovendo
affrontare però, questa volta, la presenza
di un folto pubblico. Prima del verdetto
finale sono stati chiamati sul palco ed
applauditi, ad ognuno è stato consegnato
un attestato ricordo ed una medaglia,
tutti 107 partecipanti alla edizione CANTASCUOLA 2006 Lavis.
Alessandra Corradi
Insegnante di lettere – I.C. Lavis
Cantascuola 2006
Lavis
Alunni classificati: Agosti Elisa,
Agostini Giovanna, Alija Erdan, Calovi Arianna, Clementi Carola, Franceschini Lorenzo, Frizzera Ilenia,
Marcucci Veronica, Merlo Marilena,
Milani Marica, Mosca Lorenzo, Moser
Annika, Piffer Ilaria, Pilati Maddalena, Rossi Dalila, Sebastiani Giulia,
Sicher Camilla, Stocchetti Francesca,
Terzan Pietro, Tomasi Ludovica, Ursu
Violeta, Varner Elisa, Villareal Sharon, Villotti Elena, Zadra Luca. I finalisti sono stati scelti da una giuria
formata da Franco Martini, Carmelo
Melardi, Michela Mosna.
La vincitrice: Veronica Marcucci
Cantanti preferiti: 883 o Max Pezzali, Laura Pausini, Jovanotti, Nek,
Vasco Rossi, Giorgia.
Le canzoni: Lo strano percorso
(883), Lascia che io sia (Nek), Mi fido
di te (Jovanotti), Il gatto e la volpe
(Edoardo Bennato), A chi mi dice
(Blue), Come mai (883), Alba chiara (Vasco Rossi), Contromano (Nek),
Tanto tanto tanto (Jovanotti), My
heart will go on (Celine Dion).
N° 5 - maggio 2006