littfinski daten technik

Transcript

littfinski daten technik
LITTFINSKI DATEN TECHNIK
www.ldt-infocenter.com
ELETTRONICA PER IL MODELLISMO FERROVIARIO
Il nostro biglietto da visita è costituito dagli oltre 1800
componenti Digital-Profi-Serie installati sul plastico
“MINIATUR-WUNDERLAND” di Amburgo
I moduli e i dispositivi elettronici LDT sono disponibili già inscatolati in appositi
contenitori (per gli usi più comuni) o montati su circuito stampato nel caso in cui vi
occorresse installarli su particolari strutture o in “rack” personalizzati secondo le
Vostre esigenze.
I prodotti LDT sono distribuiti in Italia da
ESSEMME s.r.l.
Via G.B. Piranesi, 17
20123 Milano (Italy)
Tel. & Fax. 02-7384151
www.essemmemodel.com
Per motivi tecnici di impaginazione, le illustrazioni contenute
in questo catalogo non sono riprodotte nella medesima scala.
1
QS-DEC-II (Per sistemi Märklin®-Motorola®)
Decoder per scambi a 4 uscite.
Può comandare fino a 4 dispositivi elettromagnetici a doppia
bobina (es.: scambi) o fino a 8 dispositivi elettromagnetici a
bobina singola (es.: elettrosganciatori)
In alternativa vi si possono collegare fino a 4 relè bistabili
DSU (Art. LDT 700012).
DSU
Relè bistabile per l’accensione di luci e lampioni tramite comando digitale.
Pilotabile dai decoder S-DEC-4 e QS-DEC-II, supporta un carico totale
massimo di 4 Ampere (2 A per ciascuna via).
S-DEC-4 (Per sistemi Märklin®-Motorola® o DCC)
Decoder per scambi a 4 uscite.
Può comandare fino a 4 dispositivi elettromagnetici
a doppia bobina (es. scambi) o fino a 8 dispositivi
elettromagnetici
a
bobina
singola
(es.:
elettrosganciatori)
In alternativa vi si possono collegare fino a 4 relè
bistabili DSU (Art. LDT 700012).
Ogni uscita può essere caricata con 1 A.
La versione DCC può comandare fino a 4 scambi
mediante i tasti f1-f4 dei Lokmaus Roco 2 e R3 ®.
SA-DEC-4 (Per sistemi Märklin®-Motorola® o DCC)
Questo decoder (disponibile sia nel protocollo
Märklin®-Motorola® che DCC) incorpora 4 relè bistabili
e può perciò controllare 4 uscite sulle quali la corrente
può essere permanente. Ogni uscita supporta un
carico di ben 4 A.
1-DEC-DC (Per sistemi digitali DCC)
Decoder digitale con 4 uscite per il comando di scambi a
bobina singola, espressamente concepito per pilotare i motori
degli scambi LGB® (EPL 12010) e KATO® (UNITRACK).
Carico massimo di ogni uscita: 1 A.
2
M-DEC (Per sistemi Märklin®-Motorola® o DCC)
Decoder digitale con 4 uscite per il comando di motori di
scambi
a
movimento
lento
(es.
Fulgurex®,
Hoffmann/Conrad®) Ogni uscita (carico max 1 A) eroga
corrente per un tempo limite di 10 secondi. Questo
accorgimento evita il danneggiamento del motore in caso di
malfunzionamento del contatto di fine corsa.
LS-DEC (Per
Motorola® o DCC)
sistemi
Märklin®-
Decoder
digitale
espressamente
progettato per comandare i segnali
luminosi multipli delle DB. Possono
essere riprodotti i molteplici aspetti
anche dei segnali compositi. Disponibili
anche le versioni per segnali delle DR,
SBB, ÖBB e NS.
Adapt-LS-A & Adapt-LS-K
(non illustrati)
Dispositivi che consentono il collegamento ai decoder LS-DEC di segnali funzionanti con
lampadine a incandescenza (es.: Alphamodell®) o con LED a voltaggio costante (es.: Besig®,
Erbert®).
ZBM (Accessorio complementare per decoder LS-DEC)
Modulo per l’applicazione degli effetti dei segnali sulla marcia dei
treni. Toglie la corrente al binario se il decoder LS-DEC pone il
corrispondente segnale al rosso.
Può comandare indipendentemente fino a 4 sezioni di binari.
GBS-DEC
(Per
sistemi
Märklin®-Motorola® o DCC)
Sistema modulare digitale che
consente di pilotare un quadro
sinottico attraverso il quale
monitorare lo stato di scambi,
segnali, occupazione di binari,
ecc. Disponibile per protocolli
Motorola® e DCC. Maggiori
informazioni su
www.ldt-infocenter.com
3
WD-DEC sistemi Märklin®-Motorola® o DCC)
Un vero “cane da guardia” per tutti gli impianti digitali
controllati mediante PC!
Questo dispositivo arresta immediatamente tutti i treni qualora
dovesse verificarsi un “crash” imprevisto del software del PC o
dell’unità centrale di controllo.
RM-DEC-88
RM-DEC-88 Opto
Moduli di retroazione a 16 ingressi, compatibili al 100% con il
bus s88. Possono essere combinati con i moduli s88 della
Märklin o di altri produttori.
Il modello RM-DEC-88 Opto garantisce un’elevatissima
protezione contro le interferenze.
RM-GB-8
Modulo di retroazione (“feedback”) a 8 ingressi che incorpora
un monitor di controllo dell’occupazione del binario. Compatibile
con il bus s88, il modulo è ripartito in due parti indipendenti
che consentono quindi il monitoraggio di sezioni di impianto
alimentate da due diversi booster.
Massima compatibilità con moduli s88 di altri produttori.
COL-10 (Per TD-88 e INTER-10)
Lettore di “transponder” per l’identificazione dei numeri
(indirizzi) delle locomotive. La ricezione del segnale emesso dal
“transponder” (di cui le locomotive devono ovviamente essere
equipaggiate) avviene grazie ad un’antenna miniaturizzata
piatta (1,6 mm di spessore) che capta i segnali fino a una
distanza di 40 mm.
SNG-10 (Per COL-10)
(Non illustrato)
Alimentatore dedicato, realizzato espressamente per il lettore di “transponder” COL-10.
Aumenta del 50% la sua distanza efficace di ricezione.
TD-88
Interfaccia appositamente ideata per controllare fino a 31
lettori di “transponder” COL-10 e inviare sul bus s88 le
informazioni ricevute dai medesimi.
Per la trasmissione dei dati è consigliata l’interfaccia ad alta
velocità HSI-88.
4
INTER-10
Interfaccia per la trasmissione al PC (via porta seriale RS 232)
dei numeri identificativi delle locomotive rilevati dal lettore
COL-10.
Può gestire fino a 99 dispositivi COL-10 ed è compatibile coi
principali software (compreso WinDigipet®)
DSW-88
Questo dispositivo consente la partizione del bus s88.
Solitamente i moduli di retroazione sono collegati l’un l’altro in
cascata, ma ad esempio, nel caso in cui la vostra centralina di
controllo fosse collocata in una zona centrale dell’impianto,
l’impiego del Data Switch DSW-88 vi permetterebbe di ripartire
il bus di retroazione in due rami separati.
HSI-88
Interfaccia ad alta velocità per la trasmissione dei dati dal bus
s88 all’interfaccia seriale RS 232 del PC dalla quale è
galvanicamente separata. Dotata di 3 connessioni al bus s88,
può monitorare fino a 31 moduli di retroazione con 16 ingressi
ciascuno.
RS-16-0 (Per sistema RS Bus Lenz Digital Plus®)
(Non illustrato)
Modulo di retroazione (“feedback”) a 16 ingressi galvanicamente separati. Espressamente
concepito per l’impiego con gli apparati LZ 100 e LZV 100 del sistema Lenz Digital Plus®.
Può essere combinato con qualsiasi altro modulo di retroazione (LR101, RS-8)
RS-8 (Per sistema RS Bus Lenz Digital Plus®)
(Non illustrato)
Modulo di retroazione (“feedback”) a 8 ingressi che incorpora un monitor di controllo
dell’occupazione del binario. Espressamente progettato per l’impiego con gli apparati LZ 100 e
LZV 100 del sistema Lenz Digital Plus®. Il modulo è ripartito in due parti indipendenti che
consentono quindi il monitoraggio di sezioni di impianto alimentate da due diversi booster.
GBM-8
Modulo per il rilevamento dell’occupazione del binario, da
impiegare come espansione del modulo di retroazione Roco®
10787 ed il software Rocomotion®.
Non occorrono i binari di commutazione 42518.
5
SX-GB-8 (Per sistema SX Bus Selectrix®)
(Non illustrato)
Modulo di retroazione (“feedback”) a 8 ingressi che incorpora un monitor di controllo
dell’occupazione del binario. Espressamente progettato per l’impiego con le centraline digitali
Selectrix® e compatibili che supportano l’SX Bus a 5 poli.
DB-2 (Per sistemi Märklin®-Motorola® o DCC)
Amplificatore di potenza digitale (Booster) in grado di
erogare una corrente max di 2,5 A.
Protetto contro i corti circuiti, viene collegato ad una
centralina digitale (es.: Control Unit®, Intellibox®, TwinCenter®) o ad un altro booster (es.: DB-2, 6015®, 6017®,
Power 2®, Power 3®) con l’apposito cavo a 5 poli in
dotazione.
KeyCom (Per sistemi Märklin®-Motorola® o DCC)
E’ noto che gli impianti analogici, specie se di grandi
dimensioni, richiedono un elevata quantità di cablaggi per
il comando di scambi e segnali. Ora, grazie al Key
Commander, è possibile usufruire delle semplicissime
connessioni dei plastici digitali, anche su quelli analogici.
In abbinamento a uno o più moduli RM-DEC-88 e un
booster DB-2, il KeyCom invia le informazioni digitali ai
decoder
dei
dispositivi
da
controllare.
Maggiori
informazioni su www.ldt-infocenter.com
DiCoStation (Per sistemi Märklin®-Motorola® o DCC)
Per controllare un impianto digitale mediante il PC è di
norma necessario possedere anche la centralina a cui
connettere il computer. Oggi, grazie a questo apparato,
potrete comandare dal PC il traffico sul vostro plastico
senza dover acquistare la centralina! DiCoStation funziona
infatti come una centrale digitale: è però priva di pulsanti
e manopole in quanto tutte le funzioni vengono svolte dal
vostro software installato sul PC. La connessione avviene
tramite porta USB. DiCoStation può comandare fino a 10
booster DB-2 e fino a 496 moduli di retroazione grazie
alle 3 linee di connessione s88. Compatibile con i protocolli Märklin®-Motorola® e DCC.
(Attualmente disponibile solo per sistemi operativi Windows® 2000 e XP). Maggiori informazioni
su www.ldt-infocenter.com
6
Adap-CDE
Se desiderate utilizzare i booster DB-2 con centraline che
non supportano il bus a 5 poli, ma solo quello a 3 poli, tutto
ciò che vi occorre è questo accessorio.
Esso vi consentirà di pilotare i DB-2 ad esempio con le
centraline del sistema Lenz Digital Plus® o Piko Digi-PowerBox®. Fino a 10 DB-2 possono essere connessi ad ogni
Adap-CDE. La separazione galvanica tra la centralina e i
booster garantisce la massima sicurezza delle operazioni.
Adap-Roco
Stesse caratteristiche dell’ articolo precedente, ma per
operazioni con le centraline Roco® 10761 e 10764
[email protected]
Spettacolare sistema modulare in grado controllare
tramite PC gli impianti di illuminazione dei plastici
(analogici o digitali) grazie al software incluso nel
prodotto. Oltre alle normali operazioni di accensione
dei lampioni, delle luci negli edifici, ecc. [email protected]
offre la possibilità di creare numerosi giochi di luce,
l’effetto giorno/notte e la simulazione delle condizioni
meteorologiche, inclusi i relativi effetti sonori in 3-D.
Maggiori informazioni su www.ldt-infocenter.com
TrainSpeed
Dispositivo per la misurazione della velocità dei treni,
rapportata alla scala.
Necessita di due contatti “reed” (o similari). La
velocità del treno (espressa in Km o miglia orarie) può
essere calcolata per tutte le scale, dalla Z alla … 1:1 !
7

Documenti analoghi

Edizione201607 - Microsoft Publisher - afc

Edizione201607 - Microsoft Publisher - afc Ho aperto la locomotiva e tolto dalla sua sede il decoder (come da foto 1) Ho inserito il decoder sulla piastrina di Test di ESU (foto 2) Ho ripetuto esattamente la procedura sopra descritta e subi...

Dettagli

Iniziamo a giocare con il digitale

Iniziamo a giocare con il digitale Decoder per scambi per gestire gli scambi Decoder per segnali per gestire i segnali Moduli di retroazione per vedere l’occupazione dei binari Centrale digitale che si collega al PC Tale soluzione s...

Dettagli

Il plastico Digitale

Il plastico Digitale Per tratta intendiamo una sezione di binario isolata su una o due rotaie; In digitale le tratte sono necessarie per i dispositivi di frenata, per i moduli di retroazione , per i già visti distretti...

Dettagli