- Parco Nazionale della Sila

Commenti

Transcript

- Parco Nazionale della Sila
il Quotidiano
31
Mercoledì 4 maggio 2011
Lorica. Entro 15 giorni sarà pronta una relazione sulle attività svolte in Sila
Ecoturismo, il Parco si candida
Nei giorni scorsi il valutatore diEuroparc ha incontrato i rappresentanti
torio utili a rendergli note le molte
iniziative intraprese dal Parco in siLORICA - n Parco Nazionale della nergia con gli operatori, gli enti loSila si è candidato alla Carta Euro- cali e le associazioni attive sul terripeadel Turismo Sostenibile.unpro- torio . Dopo aver visitato la sede istig-etto della Federazione Europea tuzionale Josep Maria Prats i Santadelle aree protette, Europarc.
florentina ha avuto modo di inconLe attività di progetto avviate da trare i rappresentanti delle azioni
oltre un anno dal Parco Nazionale locali ai quali ha illustrato l'applicadella Sila per la candidatura alla zione della Carta Europea. All'inCartaEuropeadeìTurismoSosteni- contro sono intervenuti il presidenbile stanno arrivando a'conclusio- te Soma Ferrari e il direttore Michene. Infatti, nei i giorni scorsi l'ente le Laudati, è seguito poi un breve
ha ospitato il valutatore designato tour nel centro di Lorica ed una visida Europarc, Josep Maria Prats i ta all'Abbazia florense,alMuseo DeSantaflorentina, coinvolto in una mologico e alle botteghe artigiane
serie di esperienze dirette sul terri- dì San Giovanni in Fiore. Il tour è
diBERNARDOLONGO
proseguito poi verso il Centro Visita
Cupone con una visita alla riserva
Biogenetica "I Giganti di Fallistro,
il gruppo si è poi spostato alla volta
di Longobucco, per la visita al Museo delTArtigianato Sitano e della
Difesa del Suolo, a cui è seguito lo
spostamento nella Sila Piccola dove
c'è stata la visita al Centro Visite
"Antonio Garcea", a Monaco, a Villaggio Palombo ed al Lago Ampollino, infine a Cotronei ed al Museo del
Brigantaggio. Ciò che Josep Maria
Prats i Santaflorentina ha sottolineato è lo spirito di partecipazione
alle iniziative proposte dal Parco
della Sila a dimostrazione che il la-
voro fino ad ora svolto ha creato un
backgroundpositivo di relazioni assidue e di reciprocità fra gli operatori le istituzioni locali e I1 ente parco.
Entro il 15 maggio, il valutatore
dovrà presentare una relazione ad
Europarc circa le attività svolte nei
giorni in Sila. L'Ente Parco attende
l'esito di questo importante progetto, consapevole dell'importanza della Carta Europea quale strumento
utile a stabilire e consolidare le sinergie locali fra gli enti, i privati e le
associazioni, impegnati insieme a
definire una strategia comune di
azione sul territorio silano per il suo
sviluppo ecosostenibile.