Il Corriere dei Ragazzi - Breve vita felice di un

Commenti

Transcript

Il Corriere dei Ragazzi - Breve vita felice di un
Il Corriere dei Ragazzi - Breve vita felice di un settimanale irripetibile
a cura di Pier Luigi Gaspa, con la collaborazione di Davide Caci
Momento fondamentale del fumetto italiano, il "Corriere dei Ragazzi" nasce nel 1972 per
rispondere all'esigenza dei lettori del "Corriere dei Piccoli"di storie più adatte alla loro età. La
nuova rivista, ideata e diretta da Giancarlo Francesconi, risponde, come scrive Alfredo Castelli,
inventando «un modo per fare giornalismo 'serio' per un pubblico giovane».
Proprio il racconto della cronaca rappresenta uno dei punti fermi della rivista. La realtà di quegli
anni è presentata, anche nei suoi aspetti più problematici, con un apparato giornalistico di
prim'ordine. A questo si affianca una nutrita serie di fumetti dedicati a fatti e personaggi della
cronaca e della storia: da Fumetti verità a Uomini Pro e Uomini Contro e a Il nostro inviato nel
tempo Mino Milani.
Non manca l'avventura, incarnata per esempio da Gli Aristocratici di Castelli e Ferdinando
Tacconi, e La Donna Eterna, di Milani e Guido Buzzelli. E nemmeno l'umorismo, con Nick
Carter di Bonvi e De Maria, Lupo Alberto di Silver e Zio Boris di Castelli e Carlo Peroni e
Daniele Fagarazzi. Per tacere delle rubriche 'demenziali' Tilt e Sottosopra. Inimitabile è poi Altai
& Johnson, di Tiziano Sclavi e Giorgio Cavazzano. Né manca l'avventura franco belga, con
Michel Vaillant, Comanche, Bernard Prince.
Per la nuova rivista lavorano alcuni fra i migliori autori di casa nostra. Fra gli sceneggiatori, oltre a
Castelli, Milani e Sclavi, troviamo tra gli altri Roberto Renzi, Franco Manocchia, Pier Carpi,
Grazia Nidasio, Silverio Pisu. Fra i disegnatori, oltre ai citati, troviamo Giancarlo Alessandrini,
Dino Battaglia, Alberto Breccia, Attilio Micheluzzi, Mario Cubbino, Paolo Ongaro, Mario
Uggeri, Sergio Toppi, Milo Manara, Aldo Di Gennaro, Giorgio Trevisan e tanti altri.
Per cinque anni, daranno vita a un settimanale davvero 'irripetibile'.
Palazzo Ducale – Cortile Carrara
Ingresso libero
Orari:
fino al 31 ottobre
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00;
dall’1 al 4 novembre
dalle 9.00 alle 19.00