La via ascetica del matrimonio - Home Page

Commenti

Transcript

La via ascetica del matrimonio - Home Page
La via ascetica del matrimonio
Sottotitolo:
La strada in salita del matrimonio
Due vie . Una da percorrere insieme ma da soli come i binari del treno in
parallelo
Una da percorrere insieme in unità.
La prima via ; insieme ma da soli, tale via viene percorsa sia dagli sposi,
sia dai fidanzati anche se in un modo minore. Questa via viene percorsa
da coloro che si sono sposati ma in realtà vivono un matrimonio da
scapoli. Abitano sotto lo stesso tetto, mangiano alla stessa
tavola,dormono nello stesso letto ma insieme come coppia fanno poco o
nulla. Ognuno di loro non ha perso niente, ognuno con la propria valigia
piena di cose che sono del tempo in cui si era prima singoli e poi fidanzati,
due vite parallele, vite che non si incontreranno mai,senza dialogo, senza
relazione affettiva, priva di sentimenti in pratica forse il matrimonio è
stato un buon’affare soprattutto se ci sono beni e ricchezze. La loro casa
naviga tra un pensionato o un’ hotel a tre stelle tutti sotto lo stesso tetto
a godere dei beni che ci sono ma ognuno libero ed indipendente.
La seconda via è apparentemente la più difficile perché è quella in salita
e salire porta fatica, qui le due valige diventano una, per diventare una
sola non è che se ne prende una più grande per mettere le cose di tutti e
due, bisogna una valigia che possa contenere le cose necessarie. Per
percorrere insieme e in unità questa strada ci sono delle cose di cui non
possiamo fare a meno, valori ed ideali necessari e fondamentali: il primo
è l’AMORE, una coppia per vivere ha necessariamente bisogno di amore;
la seconda è la FEDELTA’ lo stesso amore non può essere barattato con
altri amori, non è solo la fedeltà coniugale, altri amori possono essere i
beni, i figli se sono messi al di sopra della coppia, le famiglie di origine, i
vecchi amori fatti di rimpianti e di ricordi che oramai roba vecchia e
passata etc…
Le DIVERSITA’ essere uniti ma ognuno con il proprio carattere, il proprio
modo di fare ,di agire, di amare senza essere svuotato della personalità,
ma corretto se necessario, affinché la diversità non diventi un’ ostacolo
ma ricchezza per entrambi quindi uniti nella diversità
Progettare insieme. decidere insieme in comune accordo. I mie progetti li
condivido con mia moglie o mio marito o tra fidanzati, le mie idee non
sono assolute e di conseguenza possono essere discusse, modificate,
cambiate in base alle esigenze della coppia e della famiglia.
DIO TRA NOI. Nella nostra vita di coppia e di famiglia cristiana Dio deve
essere tra noi con noi e in noi, ciò necessita di un cammino spirituale sia
personale che di coppia che di famiglia. Se c’è Dio si riesce a superare
tutte le difficoltà, le sofferenze, le contraddizioni perché Dio è con noi e
tra di noi. AMEN
SUL MATRIMONIO – KAHLIL GIBRAN
Allora Almitra di nuovo parlò e disse: Che cos’è il Matrimonio, maestro?
E lui rispose dicendo:
Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.
Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri
giorni.
E insieme nella silenziosa memoria di Dio.
Ma vi sia spazio nella vostra unione,
E tra voi danzino i venti dei cieli.
Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore:
Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.
Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo,
Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.
Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,
Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
E siate uniti, ma non troppo vicini;
Le colonne del tempio si ergono distanti,
E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

Documenti analoghi