vectrix corporation

Commenti

Transcript

vectrix corporation
La rivoluzione elettrica urbana
IL PRODOTTO
GreenGo è il primo maxiscooter elettrico di ultima generazione a emissioni zero in grado di garantire
prestazioni paragonabili a quelle dei principali maxiscooter presenti sul mercato.
Con una velocità massima di 100 km/h, un’accelerazione mozzafiato (0-50km/h in 3.6 secondi),
un’autonomia fino a 110 km, un tempo di ricarica di sole 2 ore e una grande maneggevolezza dovuta
al baricentro basso, GreenGo ridefinisce le prestazioni degli scooter elettrici.
GreenGo infatti ha risolto favorevolmente i problemi di velocità e accelerazione e pendenze superabili,
tradizionalmente legati agli scooter elettrici - le sue prestazioni superano ogni aspettativa sotto tutti i
punti di vista – pur garantendo un’autonomia di gran lunga superiore a quella degli scooter elettrici
finora sul mercato.
Grazie ai ridotti costi di gestione, alla scarsa manutenzione richiesta, e alle dimezzate spese di
assicurazione, GreenGo offre a chi si sposta in città una soluzione ecologica, silenziosa e conveniente
nel tempo quale valida alternativa ai tradizionali maxiscooter a benzina.
L’AZIENDA
La storia
La Vectrix Corporation è un’azienda americana creata nel 1996 per sviluppare e commercializzare
Veicoli a Zero Emissioni di gas inquinanti (“ZEV”) con una tecnologia studiata per le due ruote.
Il team della Vectrix, che comprende Andrew MacGowan, Carlo Di Biagio, Christopher Moe e Peter
Hughes, ha una provata esperienza nelle industrie motociclistiche, aerospaziali e di energie alternative.
I partner strategici comprendono Parker Hannifin, Alcoa, Getrag Gears, Giner, Gold Peak Batteries,
Lockheed Martin and ROBRADY design. L’azienda ha ottenuto 6 brevetti (incluso un brevetto per un
Fuel Cell/Electric Hybrid system).
Il quartiere generale dell’azienda è situato negli USA a Newport RI,con una sede distaccata a New
Bedford, MA.
Dal 2004 Carlo Di Biagio, ex amministratore delegato della Ducati, ha aperto una sede operativa in
Italia, a Roma, che avrà il compito di lanciare il prodotto in Europa a partire dalla fine del 2005.
Visione/Missione
La Vectrix Corporation è impegnata nello sviluppare e commercializzare tecnologie avanzate che
rendano l’uso di veicoli ecologici pratico, conveniente e divertente.
L’azienda ritiene che il bisogno di mobilità individuale sempre crescente non debba essere soddisfatto
a spese dell’ambiente e crediamo che il desiderio di salvaguardia ambientale non sia raggiungibile solo
in un lontano futuro, ma sia già possibile adesso con tecnologie di trasporto ad emissioni zero.
La domanda dei prodotti e della tecnologia Vectrix crescerà nel mondo in futuro in funzione
dell’aumento dei problemi legati all’inquinamento atmosferico ed acustico, alla congestione delle
strade per via del traffico e al sempre crescente costo del petrolio.
L’obiettivo di Vectrix, per il presente, è di lanciare un maxiscooter ad emissioni zero ad alte prestazioni,
con grande autonomia, che sia una valida alternativa ai tradizionali maxiscooter attualmente presenti
sul mercato.
Nel lungo termine la Vectrix pianifica di espandere i suoi interessi e di sviluppare tecnologie sensibili
all’ambiente per altre applicazioni nel settore trasporti.
TECNOLOGIA
GreenGo è diverso dagli scooter tradizionali sotto ogni punto di vista.
La progettazione innovativa di GreenGo permette di raggiungere alte prestazioni e un’elevata
autonomia, tramite un motore innovativo, una centralina di controllo del motore digitale, batterie al NiMH di ultima generazione e telaio in lega di alluminio.
GreenGo inoltre è composto da un numero inferiore di componenti rispetto ad uno scooter tradizionale,
caratteristica che si traduce anche in una significativa riduzione dei costi di manutenzione.
TELAIO IN ALLUMINIO
Il telaio in lega di alluminio, ideato dalla Lockheed Martin Advanced Structures e da Alcoa
Automotive Research Group, è stato progettato in modo tale da fornire al maxiscooter GreenGo
solidità strutturale e proteggere il pacco batterie. Il pacco batterie posizionato al centro del
veicolo rende il baricentro molto basso e da maggiore stabilità al maxiscooter.
Il telaio è stato sottoposto a rigorosi test di verifica per garantire rigidezza e resistenza a fatica
per l’intero ciclo di vita del maxiscooter.
MOTORE
Il maxiscooter ha un innovativo motore elettrico di tipo Brushless (senza spazzole) a magneti
permanenti progettato specificamente per GreenGo da Compumotor, una divisione della Parker
Hannifin. E prodotto per noi dalla Divisione SBC di Milano della Parker Hannifin. La Parker è tra
le prime 300 aziende tra le società quotate all’Amex di New York.
Il motore è leggero, efficiente e progettato per garantire prestazioni ottimali. La sua funzione è
quella di convertire l'energia elettrica delle batterie in energia meccanica, per far girare la ruota
posteriore del veicolo, mediante una scatola ingranaggi con ruotismo epicicloidale.
TRASMISSIONE
La scatola ingranaggi con satelliti e planetario rappresenta una delle caratteristiche più originali
della meccanica di GreenGo.
Ideata da Getrag Gears, N.A. (fornitori esclusivi delle trasmissioni manuali per Audi, Porsche e
Mercedes Benz), è integrata nel mozzo della ruota posteriore del maxiscooter e ha una
riduzione altamente efficiente tra l'albero motore e il contatto con il terreno.
La scatola ingranaggi integrata ed il motore elettrico forniscono un’accelerazione graduale a
tutte le velocità, grazie ad un funzionamento assimilabile ad un cambio automatico a variazione
continua.
L'unità è sigillata e lubrificata e non richiede manutenzione per il ciclo di vita previsto per il
maxiscooter.
IL PACCO BATTERIE
La stretta collaborazione con la multinazionale di Hong Kong Gold Peak Batteries (azienda
quotata alla borsa di Singapore) ha consentito di sviluppare un pacco batterie a nichel idruri
metallici(NiMH), 30 Ah, 125 Volt, creato specificamente per GreenGo.
Il pacco batterie ha una capacità di 3.7 kWh ed è progettato per durare fino a 1.700 cicli
completi di scarica e ricarica. Sulla base di un percorso medio da 160 a 240 chilometri alla
settimana e di conseguenti 2-3 cicli completi di ricarica, il pacco batterie è previsto poter durare
oltre 10 anni. Cicli di ricarica parziali non creano “l’effetto memoria” caratteristico di altri tipi di
batteria, ma in realtà ne allungano la vita.
Il caricatore a bordo da 1,5 kW si collega ad una comune presa di corrente monofase (220 volt)
e ricarica le batterie in circa 2 ore.
MOTOR CONTROLLER (centralina di controllo del motore)
Il sistema di controllo elettronico è il “cervello” del maxiscooter e fornisce l'interfaccia fra il
pacco batterie ed il motore.
Progettato e sviluppato da Vectrix e prodotto dalla Compumotor Division di Parker Hannifin, la
centralina di controllo del motore elettrico riduce ingombri e peso, integrando ogni funzione di
controllo e diagnosi del veicolo.
E’ stata progettata di modo che all’interno di un singola scheda di circuito ci siano sia le
connessioni di potenza, che i componenti per il controllo e per la distribuzione dell’energia.
Nel sistema è prevista la possibilità di implementare altre funzioni e di scaricare i dati su PC.
DAaRT
DAaRT è acronimo di Decelerating, Accelerating and Regenerative Throttle (comando di
accelerazione/decelerazione a recupero energetico), un sistema brevettato che permette di
avere acceleratore e freno nella stessa mano utilizzando una manopola bidirezionale.
Ruotando il comando acceleratore in senso inverso si attiva un sistema di frenata a recupero di
energia, invertendo la polarità del motore elettrico, con tre conseguenze:
1. L'energia che solitamente si disperde durante la frenata è recuperata nuovamente dalle
batterie, con un’estensione dell’autonomia mediamente compresa tra l’8% e il 12%.
2. Il sistema di frenata a recupero di energia rallenta in maniera uniforme e sicura il
maxiscooter, senza che il guidatore debba usare i freni, comportandosi come se fosse un “ABS”.
Questo sistema comporta inoltre un’ulteriore riduzione della spesa di manutenzione per le
pasticche dei freni.
3. DAaRT è molto utile anche per uscire da parcheggi stretti o in pendenza: la manopola
bidirezionale infatti serve anche ad attivare, da fermo, la retromarcia.
CRUSCOTTO DIGITALE
Un sofisticato cruscotto visualizza tachimetro, contachilometri, orologio, autonomia residua
stimata, stato del sistema, stato delle batterie e livello di ricarica su un avanzato e semplice
display analogico centrale e su due display laterali a cristalli liquidi (LCD).
SCHEDA TECNICA:
Motore
Elettrico di tipo Brushless, a magneti permanenti,
in corrente continua
Potenza massima
20 kW a 3000 rpm di picco;
7 kW a 3000 rpm continuativi
Motore &
Corrente massima
Trasmissione
Coppia Massima
Trasmissione
Sistema di controllo
Elettronica
DAaRT® Frenata a recupero di
energia
Prestazioni
Dimensioni
Integrata nella ruota posteriore, con ruotismo
epicicloidale
Elettronico digitale
Invertendo la direzione del comando acceleratore
si ottiene in marcia una frenata a recupero di
energia e da fermo la retromarcia
Pacco Batterie
Capacità pacco batterie
3.7 kWh
Requisiti sistema di ricarica
110V-220V,50/60Hz tramite una comune presa
Caricabatteria
A bordo, potenza 1.5kW
Tempo di ricarica
2 ore (80%)
Cicli carica-scarica (80% carica)
Velocità massima
1,700
100 km/h
Accelerazione
0-50 km/h - 3.6 secondi
0-80 km/h - 6.8 secondi
Autonomia
Peso
110 km a 40 km/h
198 kg
Interasse
1500 mm
Altezza della sella
770 mm
Ruote
Anteriore - 120/70-14"
Posteriore - 140/60-13"
Telaio
Capacità sotto sella: 1 casco integrale
Vano portaoggetti anteriore
Doppio trave e profilati in lega di alluminio
Sospensione ant.
Forcella telescopica idraulica
Sospensione post.
Forcellone oscillante, doppio ammortizzatore
Capacità di carico
Ciclistica
65 Nm di picco;
22 Nm continuativi
Display: analogico centrale (tachimetro) e due a
cristalli liquidi laterali che indicano: stato delle
batterie, conta chilometri, autonomia residua,
stato di ricarica, orologio
125V - 30Ah Nichel Idruri Metallici (NiMH)
Strumentazione
Batterie
275 A per 5 secondi
L’INTERVISTA
Abbiamo rivolto alcune domande, dopo un approfondito collaudo di un prototipo di GreenGo, ad un noto
Tester del settore motociclistico, che per il momento chiameremo anonimamente Mario.
•
(Intervistatore) Che ne pensi? descrivici le tue prime sensazioni a caldo.
•
(Mario) Incredibile! Non credevo di potermi divertire così tanto alla guida di uno scooter
elettrico! Le sensazioni sono quelle di un prodotto ben concepito e “maturo”, nonostante si
tratti ancora di un prototipo. Su tutto stupiscono le prestazioni superiori in accelerazione e
ripresa, la fluidità di erogazione della potenza e poi il sistema di decelerazione elettrica,
fantastico e molto fruibile.
•
(I) Andiamo per ordine, spiegaci cosa intendi per prestazioni superiori e per erogazione della
potenza.
•
(M) Ah, è presto detto! Prestazioni superiori perché non ha assolutamente nulla a che vedere
con gli scooter elettrici finora presenti sul mercato (GreenGo ha una potenza di 20 kW contro
1,5 kW degli attuali scooter elettrici, N.d.R.); inoltre con l’aiuto di un collega ho voluto
confrontarlo con uno scooter tradizionale 250 cc di ultima generazione, di peso e ingombri
assimilabili: ebbene fino al raggiungimento della velocità di 100 km/h (autolimitata per motivi
di autonomia, N.d.R.) GreenGo resta avanti allo scooter a benzina… mi viene a questo punto
curiosità a ripetere il test con un 400 cc… Il fatto che più stupisce è che l’erogazione della
potenza non è mai brusca ed ha una spinta continua, ancor migliore di quella di un cambio a
variazione continua a cinghia, in quanto con questo ultimo spesso si ha qualche strappo in
partenza, poi si avverte nettamente il momento in cui le pulegge si allargano e si allunga il
rapporto di trasmissione, “diluendo” così la spinta del propulsore. Qui la spinta sembra essere
sempre la stessa fino alla velocità massima.
•
(I) In effetti questo è dovuto alla gestione elettronica del motore elettrico e al collegamento
diretto con la ruota tramite scatola ingranaggi a rapporto di riduzione fisso. Spiegaci invece che
sensazioni si ricevono a guidare con DAaRT, il sistema a decelerazione elettrica con recupero di
energia in frenata.
•
(M) Oltre che divertente, lo trovo adattissimo al tipo di mezzo. Bisogna tener presente infatti
che, al contrario della moto, lo scooter va generalmente in mano ad un’utenza meno preparata
e che soprattutto agl’inizi ha difficoltà a coordinare il movimento della mano destra,
continuando ad accelerare parzialmente durante la frenata. Con GreenGo invece è sufficiente
girare al contrario la stessa manopola dell’acceleratore per avere una decelerazione
progressiva e sempre sicura, ricorrendo ai freni solo in caso di necessità. Anche in curva il
sistema si rivela sicuro: lo scooter non tende a raddrizzarsi o ad allargare eccessivamente la
traiettoria. Decisamente più efficace - oltre che divertente, lo ripeto! – rispetto ai vari sistemi di
frenata combinata o assistita che mi è capitato di provare finora…
•
(I) Già, è molto efficace e tra l’altro consente un piccolo recupero energetico, quantificabile
mediamente tra l’8% e il 12% a seconda del percorso e dello stile di guida. Della ciclistica cosa
ne pensi?
•
(M) Si guida benissimo, sarà per il baricentro basso, non si sente neanche il peso. Nelle
manovre da fermo girando la manopola al contrario si ha una retromarcia che aiuta molto nei
parcheggi in pendenza. Il confort in generale è quello dei migliori prodotti oggi sul mercato;
forse dovreste ritoccare la taratura degli ammortizzatori posteriori, mi sembra che abbiano una
risposta troppo brusca in estensione…
•
(I) Sì, ci stiamo già lavorando, tieni conto che il settaggio delle sospensioni lo stiamo affinando
ora, la forcella sarà un po’ più rigida, mentre gli ammortizzatori saranno un po’ più morbidi e
frenati nella risposta. Prima di andare in produzione tutti i particolari che ora vedi come
prototipali saranno industrializzati, dopo approfonditi test che sono già in corso. A parte ciò,
cosa ne pensi del prodotto in generale?
•
(M) Io credo che sia un deciso passo avanti rispetto al passato in fatto di mobilità urbana. In
pratica con le prestazioni ed il confort di uno scooter 250/400 cc, si può circolare a zero
emissioni, entrare nelle zone a traffico limitato, sentirsi protagonisti in un certo senso di un
importante cambiamento sociale. L’autonomia garantita, pur se ovviamente inferiore ad uno
scooter a benzina, consente comunque di girare per una metropoli e ricaricare lo scooter la sera
o ogni due/tre giorni, a seconda naturalmente dei chilometri percorsi. Insomma un prodotto
veramente all’avanguardia, che mi fa piacere aver provato per voi in anteprima. Anzi, fatemi
sapere quando sarà disponibile sul mercato, avete un acquirente sicuro!
•
(I) Sarai tra i primi a saperlo, garantito. Ti ringraziamo per la disponibilità e professionalità con
cui hai condotto il test. A presto.
VANTAGGI
Veloce e Affidabile
•
•
•
•
•
Prestazioni eccellenti – Velocità massima di 100 km/h; accelerazione da 0-50 Km/h in
appena 3.6 secondi.
Ampia Autonomia – Fino a 110 Km, in funzione della velocità e dello stato di carica delle
batterie.
Ottima maneggevolezza – Il basso centro di gravità, il telaio in alluminio, la bilanciata
distribuzione del peso forniscono un’eccellente maneggevolezza.
Grande Confort – Il design ergonomico e la sella sagomata garantiscono un grande confort
sia per il guidatore sia per il passeggero.
Garanzia: il prodotto è coperto integralmente per 4 anni (il doppio di un maxiscooter
tradizionale!)
Facile, divertente e pratico da guidare
•
•
•
•
•
Acceleratore e freno in una sola manopola – Basta ruotare l’acceleratore per
un’accelerazione istantanea. Se si deve frenare o fermarsi, girando l’acceleratore in senso
inverso si attiva un sistema di frenata a recupero di energia (DAaRT®) che fa rallentare il
maxiscooter in maniera graduale e sicura, e, nello stesso tempo, ricarica le batterie.
Facile da parcheggiare – Una marcia indietro unica permette di entrare o uscire facilmente
anche da parcheggi stretti o in pendenza.
Cambio automatico – Il motore elettrico e la scatola di trasmissione trasferiscono
gradualmente la potenza ad ogni velocità.
Semplice e veloce da ricaricare – Il caricatore a bordo ricarica le batterie in appena due
ore. La spina per la ricarica è adattabile a qualsiasi presa di corrente comunemente
presente a casa o al lavoro.
Informazioni istantanee dettagliate – Un sofisticato sistema di controllo digitale monitora la
velocità, i chilometri percorsi, il consumo di energia, lo stato delle batterie e l’autonomia
residua stimata, e li indica su un display centrale e due laterali a cristalli liquidi.
Ridotti costi di gestione
•
•
•
•
Economico da mantenere – Il costo dell’elettricità per ricaricare totalmente le batterie non
raggiunge i 40 centesimi.
Ridotti costi di manutenzione – La maggior parte dei componenti di GreenGo non richiede
manutenzione e costosi tagliandi periodici. Non ci sono olio o filtri da cambiare. Il sistema
DAaRT® riduce anche il consumo delle pasticche dei freni.
Ulteriore risparmio – Gli incentivi statali e comunali offrono un ulteriore risparmio (fino a
€1. 400 in alcune città).
Ridotti costi di assicurazione – I costi di assicurazione sono ridotti del 50%.
Rispetto dell’ambiente
•
•
•
Zero Emissioni – GreenGo non produce gas di scarico, al contrario degli scooter tradizionali
Silenziosità – GreenGo è molto più silenzioso di un tradizionale scooter o di una moto.
Libero accesso ai centri storici – GreenGo può accedere alle zone del centro città
normalmente vietate agli altri veicoli.
SCHEDE COMPARATIVE
GreenGo garantisce prestazioni pari o superiori a quelle dei maxiscooter tradizionali ma ha costi di
gestione inferiori. GreenGo infatti in 4 anni ti fa risparmiare mediamente il 25% rispetto ad un
tradizionale maxiscooter.
Rispetto agli equivalenti maxiscooter tradizionali, GreenGo offre:
•
un risparmio del 93% circa sui costi di rifornimento
•
bassissimi costi di manutenzione
•
un risparmio del 50% sui premi assicurativi
•
esenzione dal pagamento del bollo per 5 anni.
GreenGo inoltre beneficia degli incentivi statali e comunali
Link: www.ceiuni.it/CIVES/home.htm.
Comparazione con gli scooter tradizionali
Se paragonato agli scooter tradizionali GreenGo offre:
•
Accelerazione superiore alla maggior parte degli scooter, con una velocità massima
superiore alle aspettative
•
Maggiore facilità di guida
•
•
•
o
Innovativa decelerazione a recupero energetico (DAaRT® accelerazione e
decelerazione con la stessa manopola).
o
Migliore maneggevolezza dovuta ad un centro di gravità più basso
Praticità di gestione
o
Facilmente ricaricabile a casa o al lavoro
o
Possibilità di ricarica anche nel centro della città
o
Parcheggi gratuiti presso le colonnine di ricarica
Costi ridotti
o
Circa il 25% di risparmio rispetto ad uno scooter tradizionale sulla base di un ciclo di
vita di 4 anni
o
I costi dell’elettricità sono notevolmente inferiori rispetto a quelli della benzina e in
più molti comuni offrono le tessere per ricaricare gli scooter elettrici gratis presso le
colonnine di ricarica. Link: : http://www.comune.roma.it/mobilita iniziativa “Amo
Roma guido elettrico” Tel: 060606
o
GreenGo richiede bassissimi costi di manutenzione
o
Valore residuo garantito
o
Incentivi
statali
e
comunali
www.ceiuni.it/CIVES/home.htm
per
scooter
elettrici.
Link:
Rispetto ambientale
o
Zero emissioni, laddove gli scooter tradizionali inquinano anche più delle automobili.
•
o
Rumorosità ridotta – GreenGo è molto più silenzioso di una moto o di uno scooter
tradizionale.
o
Riciclabile: le batterie e molti dei componenti di GreenGo sono riciclabili.
Possibilità di accedere alle zone a traffico limitato
GreenGo offre circa il 25% di risparmio rispetto ad un maxiscooter tradizionale sulla base di
un ciclo di vita di 4 anni
400cc
Benzina
Prezzo di listino
Risparmio offerto
da GreenGo
GreenGo
€ 6,250
€ 8,400
6,000
6,000
4 anni di rifornimento Benzina/Elettricità
€ 1,404
€ 98
93%
4 anni di costi di manutenzione
€ 1,200
€ 400
67%
4 anni di costo di assicurazione
€ 3,000
€ 1,500
50%
€ 210
€0
100%
€0
(€ 1,400)*
na
€ 12,064
€ 8,998
25%
Km/Anno
Tassa di registrazione e Bollo
Incentivi statali e comunali
Costo del ciclo di vita dei maxiscooters
*I dati riportati sono soggetti a variazioni e sono differenti da città a città
Comparazione con gli scooter elettrici
Se paragonato con altri scooter elettrici, GreenGo offre:
¾ Performance superiori – accelerazione e velocità massima sono pari al doppio di quelle
degli altri scooter elettrici
¾ Maggiore autonomia – 2 o 3 volte superiore a seconda del modello
¾ Maggiore confort – Posizione di guida più comoda e sella più larga
¾ Maggiore stabilità e maneggevolezza.
¾ Tempo di ricarica ridotto – Meno di 2 ore per una ricarica dell’80%
¾ Maggiore durata delle batterie – 1700 cicli di ricarica
MATRICE COMPARATIVA TRA VARI MEZZI DI TRASPORTO
Nell’esprimere i giudizi abbiamo tenuto conto della situazione in cui si trova una persona che deve
andare da casa a lavoro nelle ore di punta, attraversando una città con Zone a Traffico Limitato o
blocchi del traffico dovuti all’inquinamento.
Automobile
Bici
Taxi
Bus
Scooter
Metro
GreenGo
13
20
20
21
22
22
25
Costi
Rapidità di
spostamento
Libertà d’uso
(dove vuoi
quando vuoi)
Nel traffico
Parcheggio
(Costo e
reperibilità)
Accesso ZTL
Autonomia
Comfort
Totale
punteggio
(0 – 32)
peggiore
migliore
CONTATTI
VECTRIX EUROPE s.r.l
VIA PAPIRIO CARBONE 15
00178 ROMA
TEL 0671280295
FAX 0671279760
E-MAIL [email protected]
SITO: www.GreenGo.com
www.vectrixusa.com

Documenti analoghi

riservato iss € 6.150,00

riservato iss € 6.150,00 rumore, l'inquinamento, la costosa manutenzione, i frequenti cambi d'olio e le ripetute soste alle stazioni di rifornimento di benzina. Il MAXI-Scooter Elettrico Vectrix offre quindi dei vantaggi e...

Dettagli